Freeforumzone mobile

Conquiste 2013

  • Posts
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,882
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 5/10/2013 1:42 PM
    Per prima cosa, prima ancora di iniziare a pedalare a caccia di nuove salite, di nuovi tremilametri da scalare e di nuove sterrate da affrontare, mi pare doveroso condividere il "mitico foglietto" che mi accompagnerà - pronto come sempre a subire piccole modifiche in corso d'opera - per tutta la stagione estiva!



    A presto,
    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    patavium82
    Post: 335
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 5/10/2013 2:51 PM
    Bravo Emiliano, così potremo sorvegliarti e verificare che non "sgarri" sul programma! [SM=g27987]

    Due osservazioni totalmente extra-ciclistiche:

    1) per la tipologia di supporto e di scrittura, il "mitico foglietto" mi ricorda quelli che ogni tanto si trovano nei booklet dei dischi live (per chi ancora li compra), dove un gruppo butta giù, magari all'ultimo momento, la scaletta del concerto, con tutte le note e le cancellature. Molto ROCK-N-ROLL, quindi. Bene così! [SM=g27989]
    2) quando ho letto "chinzing kulm" ho temuto fosse un monastero tibetano o qualcosa del genere.

    Dei posti che citi, ne avrò visti 2 o 3 in bici e un altro paio in trekking. Per il resto, solo invidia! In bocca al lupo. [SM=g28002]
  • OFFLINE
    MirkoBL
    Post: 2,937
    Registered in: 8/2/2007
    Veteran User
    00 5/10/2013 9:30 PM
    Re:
    patavium82, 10/05/2013 14:51:


    2) quando ho letto "chinzing kulm" ho temuto fosse un monastero tibetano o qualcosa del genere.




    La stessa cosa che ho pensato io. [SM=g27987]

    ******************************

    Ciao Moro...

    9/10/1963 - “Un sasso è caduto in un bicchiere colmo d’acqua e l’acqua è traboccata sulla tovaglia. Tutto qui. Solo che il bicchiere era alto centinaia di metri e il sasso grande come una montagna e di sotto, sulla tovaglia, stavano migliaia di creature umane che non potevano difendersi.” (D. Buzzati)
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,882
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 5/11/2013 12:21 AM
    Re: Re:
    MirkoBL, 10/05/2013 21:30:

    La stessa cosa che ho pensato io. [SM=g27987]


    Tranquilli ragazzi, ci sono già stato: è in piena Svizzera Tedesca!!! [SM=g27988]

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    pudra
    Post: 114
    Registered in: 11/13/2007
    Junior User
    00 6/4/2013 4:22 PM
    vuoi andare in cima all'Emilius in bicicletta? [SM=g27993]
  • OFFLINE
    MirkoBL
    Post: 2,992
    Registered in: 8/2/2007
    Veteran User
    00 6/4/2013 10:38 PM
    Visto che ho letto "Dolomiti", fai un cenno quando passi di qua e con quali progetti, perchè, se riuscissi ad incastrare i miei orari con i tuoi, un giretto con uno dei miti del forum lo farei volentieri.
    Anche se il "giretto" sarà minimo 250 km e 6000 m di dislivello... [SM=g27994]
    [Edited by MirkoBL 6/4/2013 10:39 PM]

    ******************************

    Ciao Moro...

    9/10/1963 - “Un sasso è caduto in un bicchiere colmo d’acqua e l’acqua è traboccata sulla tovaglia. Tutto qui. Solo che il bicchiere era alto centinaia di metri e il sasso grande come una montagna e di sotto, sulla tovaglia, stavano migliaia di creature umane che non potevano difendersi.” (D. Buzzati)
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,886
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 6/5/2013 12:24 AM
    Re:
    pudra, 04/06/2013 16:22:

    vuoi andare in cima all'Emilius in bicicletta? [SM=g27993]


    No... ma fino a 2600m ci si arriva in bici... dopo si prosegue a piedi! [SM=g27988]

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,887
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 6/5/2013 12:25 AM
    Re:
    MirkoBL, 04/06/2013 22:38:

    Visto che ho letto "Dolomiti", fai un cenno quando passi di qua e con quali progetti, perchè, se riuscissi ad incastrare i miei orari con i tuoi, un giretto con uno dei miti del forum lo farei volentieri.
    Anche se il "giretto" sarà minimo 250 km e 6000 m di dislivello... [SM=g27994]


    Purtroppo il mio giro (dovendolo fare in giornata da Milano) sarà purtroppo "soft".
    Mi stuzzicano sempre le Tre Cime di Lavaredo, ma credo farò lo stesso identico giro dell'anno scorso invertendo senso di marcia: quindi partirò dall'uscita dell'Autostrada di Chiusa per fare Val Gardena - Sella - Pordoi - Falzarego - Valparola - Erbe - Chiusa.

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    MirkoBL
    Post: 2,994
    Registered in: 8/2/2007
    Veteran User
    00 6/5/2013 9:14 AM
    No, dai, vieni a fare le Tre Cime che ti accompagno!

    (P.S.: Brunico-Val Badia-Valparola-Cortina-3 Croci-3 Cime-Dobbiaco-Brunico -> 140 km ca., oppure da Dobbiaco per Valdaora-Furcia-Brunico -> 145 ca. da calcoli veloci.)
    [Edited by MirkoBL 6/5/2013 9:17 AM]

    ******************************

    Ciao Moro...

    9/10/1963 - “Un sasso è caduto in un bicchiere colmo d’acqua e l’acqua è traboccata sulla tovaglia. Tutto qui. Solo che il bicchiere era alto centinaia di metri e il sasso grande come una montagna e di sotto, sulla tovaglia, stavano migliaia di creature umane che non potevano difendersi.” (D. Buzzati)
  • OFFLINE
    patavium82
    Post: 346
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 6/5/2013 9:41 AM
    Emiliano, tieni conto che arrivare a Brunico, rispetto a Chiusa, per fare il giro proposto da Mirko, richiederà al max 50 minuti in più di auto (ma probabilmente anche meno). Quindi non molto di più rispetto all'uscita di Chiusa.
    [Edited by patavium82 6/5/2013 9:41 AM]
  • OFFLINE
    nisky
    Post: 163
    Registered in: 1/28/2012
    Junior User
    00 8/12/2013 9:39 PM
    Le due salite inedite della saastal da dove si prendono?
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,914
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/16/2014 11:27 AM
    12 maggio 2013. Cervinia, 2134m slm.

    Una delle mie salite simbolo: tutto sommato una delle più belle anche ciclisticamente della Val d'Aosta, pur considerando che è una semplice risalita di un fondovalle.
    Un classico primaverile, quest'anno - causa il meteo - forse atteso un po' troppo.

    Emiliano
    [Edited by -Emiliano- 2/16/2014 11:29 AM]
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,915
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/16/2014 11:36 AM
    8 giugno 2013. Monte Sodadura, 2010m slm.

    Grandissima, la salita ai Piani di Artavaggio: soprattutto dopo la scoperta questa primavera la variante dalla Val Taleggio; oltre 1000m duri e di vera MTB.
    Al termine della salita, con cinque minuti a piedi si raggiunge la cima della panoramica vetta.

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    pandicko
    Post: 398
    Registered in: 10/6/2012
    Senior User
    00 2/16/2014 2:02 PM
    Re: 8 giugno 2013. Monte Sodadura, 2010m slm.
    -Emiliano-, 16/02/2014 11:36:


    Grandissima, la salita ai Piani di Artavaggio: soprattutto dopo la scoperta questa primavera la variante dalla Val Taleggio; oltre 1000m duri e di vera MTB.
    Al termine della salita, con cinque minuti a piedi si raggiunge la cima della panoramica vetta.
    Emiliano



    Ciao Emiliano, mi illustri meglio la variante dalla Val Taleggio?
    Grazie

  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,916
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/17/2014 12:16 AM
    Re: 8 giugno 2013. Monte Sodadura, 2010m slm.
    pandicko, 16/02/2014 14:02:



    Ciao Emiliano, mi illustri meglio la variante dalla Val Taleggio?
    Grazie



    La salita è quella di questo percorso: http://www.openrunner.com/index.php?id=3286524 (per la precisione quella che va dal 24° al 36° km).
    Come vedi, sono 1100m di dislivello (praticamente tutti ciclabili - bisogna solo fare attenzione a qualche rampa cementata nel mezzo ed al finale in cui bisogna avere un minimo di tecnica e delle gomme adeguate).

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,917
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/17/2014 2:16 PM
    12 giugno 2013. Colle del Piccolo San Bernardo, 2188m slm.
    Finalmente le Alpi!
    Dopo una primavera fin troppo lunga e dalle intense precipitazioni nevose, eccomi finalmente a cavalcare nuovamente un Grande Passo Alpino; questa volta in compagnia di Mauro72, in questa che diverrà una delle giornate più intense ed indimenticabili del mio 2013.

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,918
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/17/2014 2:29 PM
    12 giugno 2013. (quasi) Col de l'Iseran, 2680m slm circa.

    Una salita che resterà nella mia "leggenda personale".
    Una cavalcata semisolitaria (troppo forte Mauro72 per me... [SM=g27995] ) con il Passo Alpino chiuso ufficialmente al traffico subito dopo Val d'Isère tra marmotte, nevai, ghiacci e tantissima neve.
    Forse "troppa" neve: difatti ad un chilometro dalla vetta, proprio quando oramai pensavamo di avercela fatta, il gigante alpino ci ha chiuso la porta in faccia, negandoci una "foto cartello" che sarebbe entrata di diritto nella mia bacheca dei ricordi ciclistici più belli.

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    patavium82
    Post: 365
    Registered in: 4/27/2009
    Senior User
    00 2/18/2014 9:45 AM
    Re: 12 giugno 2013. (quasi) Col de l'Iseran, 2680m slm circa.
    -Emiliano-, 17/02/2014 14:29:


    Forse "troppa" neve: difatti ad un chilometro dalla vetta, proprio quando oramai pensavamo di avercela fatta, il gigante alpino ci ha chiuso la porta in faccia, negandoci una "foto cartello" che sarebbe entrata di diritto nella mia bacheca dei ricordi ciclistici più belli.




    Beh, Emiliano, non è che si possa sempre avere tutto eh [SM=g27988] !

    Scherzi a parte, è molto bello rivedere le tue foto qui sul forum.
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,919
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/19/2014 1:50 PM
    12 giugno 2013. La Saut (Chalet du Santel), 2350m slm circa.

    Duro, isolato e poco conosciuto duemilametri francese, che ho avuto il piacere di far conoscere a Mauro72.
    In realtà, nonostante la quota molto più elevata del vicino Piccolo San Bernardo, io ho proseguito ben oltre il termine dell'asfalto (mentre il mio compagno di viaggio scendeva a Bourg Saint Maurice), quasi fino al termine della sterrata che si addentra silenziosa in questo fantastico Parco Naturale.

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com
  • OFFLINE
    -Emiliano-
    Post: 2,920
    Registered in: 3/30/2005
    Veteran User
    00 2/20/2014 1:29 PM
    12 giugno 2013. Colle del Piccolo San Bernardo (bis), 2188m slm.

    Il versante francese di questo valico (anche se io "furbescamente" l'ho accorciato passando dalla "direttissima di Sainte Foy Tarentaise", a differenza dell'inossidabile Mauro72) è uno dei "mostri alpini" che, a dispetto della pendenza media da cavalcavia, mi ha sempre messo più in difficoltà.
    Una lunghezza veramente estenuante, troppo estenuante, che addirittura ha costretto ad una "Coca Cola rigenerante", in quel de La Rosière, il mio compagno d'avventura.

    Emiliano
    _____________________________

    www.volleycornaredo.it

    www.denisekarbon.it
    www.lisamiskovsky.com