PAPA RATZINGER FORUM Forum, News, Immagini,Video e Curiosità sul nuovo Papa Benedetto XVI

Il Papa lascia il pontificato "Per il bene della Chiesa"

  • Posts
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 264
    Registered in: 2/21/2002
    Junior User
    00 2/11/2013 12:23 PM

    Dal 28 febbraio

    Il Papa lascia "per il bene della Chiesa"

    Lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Sodano: un fulmine a ciel sereno. Il Papa ha spiegato di sentire il peso dell'incarico di pontefice, di aver a lungo meditato su questa decisione e di averla presa per il bene della Chiesa

     
    Benedetto XVI Papa Benedetto XVI

    Città del Vaticano, 11-02-2013

    Il Papa lascia il pontificato dal 28 febbraio. Lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto.

    ''Un fulmine a ciel sereno''. Con queste parole il decano del collegio cardinalizio, cardinal Angelo Sodano ha commentato la decisione di Benedetto XVI di lasciare il pontificato.

    Il Papa ha spiegato di sentire il peso dell'incarico di pontefice, di aver a lungo meditato su questa decisione e di averla presa per il bene della Chiesa


    Il papa ha indicato il 28 febbraio per il termine del pontificato
    e chiesto che si indichi il Conclave per l'elezione del successore. 


    La sala stampa vaticana ha confermato la notizia.

    Fonte: Rai News 24 - 11 Febbraio 2013  

      [SM=g27813] [SM=g27814] [SM=g27815] [SM=g27829] [SM=g27833] [SM=g27825] [SM=g27818]

    [Edited by Etrusco 2/11/2013 12:30 PM]

    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    Etrusco
    Post: 264
    Registered in: 2/21/2002
    Junior User
    00 2/11/2013 12:52 PM
    Dimissioni Papa, da 28 febbraio alle 20 sede Pietro vacante, dice Benedetto XVI

    lunedì 11 febbraio 2013 12:18

    ROMA (Reuters) -
    Il Papa Benedetto XVI ha annunciato nel corso del concistoro pubblico che si dimetterà dal 28 febbraio alle ore 20 e che i motivi delle dimissioni sono le "forze e l'età avanzata non più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero".

    E' quanto si legge nel discorso tenuto questa mattina da Benedetto XVI nel corso del concistoro pubblico per la canonizzazione di alcuni beati. Il discorso è stato tenuto in latino.
    La sala stampa della Santa sede ha divulgato sia il testo latino sia la sua traduzione in italiano e altre lingue.

    "Carissimi Fratelli, vi ho convocati a questo Concistoro non solo per le tre canonizzazioni, ma anche per comunicarvi una decisione di grande importanza per la vita della Chiesa. Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l'età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino".

    "Sono ben consapevole che questo ministero, per la sua essenza spirituale, deve essere compiuto non solo con le opere e con le parole
    , ma non meno soffrendo e pregando. Tuttavia, nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede, per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell'animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me è diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato. Per questo, ben consapevole della gravità di questo atto, con piena libertà, dichiaro di rinunciare al ministero di Vescovo di Roma, Successore di San Pietro, a me affidato per mano dei Cardinali il 19 aprile 2005, in modo che, dal 28 febbraio 2013, alle ore 20,00, la sede di Roma, la sede di San Pietro, sarà vacante e dovrà essere convocato, da coloro a cui compete, il Conclave per l'elezione del nuovo Sommo Pontefice".

    "Carissimi Fratelli, vi ringrazio di vero cuore per tutto l'amore e il lavoro con cui avete portato con me il peso del mio ministero, e chiedo perdono per tutti i miei difetti. Ora, affidiamo la Santa Chiesa alla cura del suo Sommo Pastore, Nostro Signore Gesù Cristo, e imploriamo la sua santa Madre Maria, affinché assista con la sua bontà materna i Padri Cardinali nell'eleggere il nuovo Sommo Pontefice. Per quanto mi riguarda, anche in futuro, vorrò servire di tutto cuore, con una vita dedicata alla preghiera, la Santa Chiesa di Dio"
    ,
    ha detto il Papa.

    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

    Fonte: Reuters © Thomson Reuters 2013 Tutti i diritti assegna a Reuters.

    ______________________________________________________________________________________________________


    Quando il Santo Padre accenna al fatto che: "nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede",
    il pensiero corre ai tanti spinosi problemi che ormai bisogna affrontare:
    1) il calo delle vocazioni, come sopperirle? Rivedendo i criteri del sacerdozio per valutare come poterlo allargare ai diaconi o, in alcuni casi, anche ai preti sposati?
    2) Il problema dei divorziati.
    3) La bioetica, che già Mons.Paglia ha iniziato ad affrontare (nei suoi lavori a Terni, presso il comitato per la ricerca sulle cellule staminali).
    4) Le unioni civili.
    5) Il proseguimento della severa repressione contro la pedofilia, iniziato da Papa Benedetto XVI.
    6) La questione dei corvi: in Vaticano ha sollevato un'altro grave problema che richiede un'urgente intervento per mettere ordine tra le più alte gerarchie cattoliche, nonchè nella gestione dello IOR, le relazioni della Banca del Vaticano e le principali banche italiane coinvolte nei recenti scandali finanziari (MPS).
    Infine, Papa Benedetto, aveva ancora vivo il ricordo del Pontefice che lo aveva preceduto, di come negli ultimi anni del suo pontificato, provato nel fisico, non riusciva più ad imporsi come avrebbe voluto,
    pertanto è lecito ipotizzare che Benedetto abbia voluto fare questo passo, in un momento di serenità relativa, ma soprattutto quando poteva ancora imporre le sue volontà, nel pieno di tutte le sue capacità, senza lasciarsi persuadere a continuare.
    [Edited by Etrusco 2/11/2013 12:54 PM]

    Non condivido le tue idee, ma darei la vita per vederti sperculeggiare quando le esporrai.
  • OFFLINE
    Bestion.
    Post: 743
    Registered in: 6/23/2007
    Senior User
    00 4/15/2019 12:12 AM
    La grande umiltà di Papa Ratzinger …


    (Mt 26, 39)





    [SM=g27836] [SM=g27836] [SM=g27836]