porca pupattola...

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
il coccia
00Thursday, July 3, 2008 8:19 AM
Ieri sera Carlo mi ha interrotto per farmi provare una Pensa appartenuta a Eros e adesso di Guidetti, suo mentore. La chitarra è questa. Settemilaquattrocentonovantasei dollari. Rudy Pensa, quello che fa chitarre per Knopfler, per esempio. Wow.

Bella, bellissima. Peccato per le sbavature di colla visibili nei bordi della buca ad effe (per settemilaquattrocentonovantasei dollari, forse...). Vabbè, suoniamo.

Parto coi pickup in posizione 2 (o 4? non l'ho mai capito... vabbè, ponte+centro, col ponte splittato), e francamente fa il suo dovere, funkeggia, ma assolutamente non per settemilaquattrocentonovantasei dollari. Siamo in quattro ad ascoltare, e devo alzare l'ampli di un paio di tacche (pulito), perché rispetto alla chitarra che era attaccata prima, adesso non suona proprio, è come se fosse soffocato... Rudy, che c@XXo fai?!? Forse non mi sono spiegato, ho detto settemilaquattrocentonovantasei dollari. Vabbè, una configurazione non riuscita.

Provo a far tabula rasa: lasciamo perdere la sbavatura di colla, lasciamo perdere la posizione 2 (o 4, quello che è...), proviamola con spirito vergine. Silenzio. Pickup al ponte. Gli altri tre mi chiedono di cambiare pickup. Gli spiego che l'ho già fatto. Pesto come un dannato, niente.

JCM800, ingresso HiGani, gain a palla. Sembra un transistorino degli anni '80. Pickup al centro. Uguale. La differenza bisogna andarla a cercare. La risposta al tocco è quasi nulla, l'elettronica (a questo punto possiamo dirlo definitivamente) fa assolutamente caXare. Questa chitarra, molto semplicemente, NON SUONA. Non c'è verso. Quattro facce sconcertate. Non ci crediamo. Un quarto d'ora fa eravamo sorridenti e gaudenti all'idea di attaccarla, io ero emozionatissimo. Sembriamo quattro bambini a cui hanno appena rivelato che babbonatale non esiste.

Settemilaquattrocentonovantasei dollari. Rudy Pensa, il mito.

Riattacco la Cort G290 (modello vecchio, con Seymour Duncan): sembra che abbiano alzato la manopola del volume di un paio di tacche. E che qualcuno abbia versato una conca di armoniche lì da qualche parte nell'ampli. Siamo imbarazzati, costernati, increduli. Nessuno riesce ad aprire bocca. Stacco lo stanby, mi accascio sconfortato. Giuro che è vero, non sto esagerando per amore di retorica. Anzi, forse un certo timore reverenziale mi fa essere persino più gentile del dovuto.

In confidenza, Rudy: settemilaquattrocentonovantasei vaffanXuli.

LuigiP
00Thursday, July 3, 2008 10:39 AM
Nel 2003 in occasione del "PENSA DAY" mi fu affidata una PENSA MK II(sarebbe uno dei modelli costruiti su specifiche di Knopfler) da Rudy in modo che i presenti potessero ascoltare la suddetta ascia..
La chitarra era totalmente in Mogano(credo col top in acero),tastiera ebano,scala corta, 3 magneti single fralin..
Chitarra e ampli fender deville a valvole..niente effetti..nemmeno il riverbero..
Bè quell'esemplare SUONAVA..certo quello che hai scritto te caro Andrea è GRAVISSIMO per una chitarra artigianale che costa così tanto(per me una follia..non è un caso che non ne ho mai preso una sebbene all'epoca avrei potuto avere dei buoni sconti..)..
MORALE: ok le chitarre di liuteria semmai fatte anche a mano..ma fatevi guidare SEMPRE e SOLO dalle vostre orecchie!!!
Luigi

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:30 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com