nuove generazioni e religiosita'

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
jwscientist
00Monday, November 19, 2007 1:56 PM
Pongo qui alcuni significativi commenti di come alcuni,dell'universita' che frequento ,si pongono di fronte
agli antichi testi sacri e la religiosita'.

Io non ho mai letto un solo libro di epistemiologia, so di non saperne nulla, non c'è bisogno che me lo venga a dire lui, anzi ne sono contenta, vuol dire che ho cose piu interessanti da fare nella mia vita. Pensavo stessimo ragionando, e con ragionare io intendo elaborare idee e pensieri propri, e non riportare quelli che qualcun altro ha messo per iscritto.
Non credo ciecamente nelle verità stampate. In realtà non credo ciecamente in niente. Sono una persona e ragiono con la mia testa, non ho bisogno di farmi dire dalla carta cosa pensare e come farlo. Cio' e' invece prerogativa di chi si fida ciecamente di cio' che dicono i testi (sacri?) senza domandarsi quanto ci sia di vero nè aggiungere alcunche' di proprio. Probabilmente se questa persona leggesse che babbo natale esiste farebbe carte false per provare che e' vero.

Comunque interpretando libri e testimonianze simili a quelle di cui si fida questa persona fino a poco fa si dava per certo che la terra fosse piatta e che il sole le girasse attorno. E allo stesso modo e' pieno il mondo di libri "attendibili" che testimoniano l'esatto opposto di cio' in cui crede lui.
La differenza tra l'attendibilita' delle fonti storiche che riportano l'assassino di giulio cesare e quelle che riportano della resurrezione di gesu' e altri eventi simili sta nel fatto che le prime fanno riferimento a fenomeni pienamente dimostrabili e riconosciuti empiricamente, ossia un assassinio, mentre le seconde tirano in ballo fenomeni mai dimostrati non ripetibili e comunque al di fuori dell'esperienza di ciascuno di noi (resurrezione).
Sia la resurrezione di gesù che l'assassinio di cesare sono eventi unici, ma mentre del primo non sono riproducibili eventi analoghi del secondo sarebbe possibile ricrearne. Questo fa dell'assasinio di cesare un evento verosimile, e della resurrezione di cristo una favoletta.

Ma e' inutile che riporti tutto cio' nella vostra discussione, ti citera' altri libri da leggere. Non mi va di essere presa per il culo da qualcuno che non ha le palle di pensare con la propria testa.

Se il vostro e' solo un esercizio di retorica e dialettica me ne tiro fuori, se invece state cercando di ragionare, allora questa persona potrebbe rispondere con la sua testa ed argomentare, invece che pararsi dietro a tomi e manuali che mai nella vita prendero' in considerazione.

Puo' accenderci il caminetto per questo freddo inverno con quei libri, risparmiando qualche innocente foresta.
jwscientist
00Monday, November 19, 2007 1:57 PM
Jwscientist... ma dove ti vai ad infilare.. ? Son arrivato tardi, lo so Ma la prossima volta conviene che aggiungi il link del forum in cui si svolge il confronto, cosi capisco meglio la situazione
Non ho capito infatti come si possa iniziare una discussione che contrappone fede e scienza; molti scienziati "credono" e dalla mia ignoranza questo fatto lo ritengo un buon campanello dall'allarme quando mi si chiede di intervenire in merito.. Io non ho impulsi a sminuire la "fede" in quanto tale e rispetto coloro che con quei valori "vivono nel mondo di oggi" aiutando il prossimo senza chiedere niente in cambio. Il problema è quando gli uomini di fede utilizzano il potere economico,politico e sociale che, ahimè, gli è stato concesso tempo fa per interferire nella vita dello Stato.
Penso anche che sia stato un pò ingenuo cadere nel tranello dialettico di Giulio Cesare... Se la fede fosse giustificata dalla Storia, a quest'ora.. sarei credente anche io..
jwscientist
00Monday, November 19, 2007 1:59 PM
Quello che vorrei pero' illustrare,e' che le persone dovrebbero stare molto attente nel porre fiducia verso
i vertici di un autorita' religiosa,la grande esposizione di abusi commessi dalle religioni,dimostra che loro non hanno diritto ad una fiducia cieca che molto persone concedono loro.
Nella mia opinione ,Il Cattolicesimo e alcune altre religioni riconosciute socialmente,sebbene non sono dei culti,incoraggiano spesso l'autoritarismo.
Lo abbiamo visto recentemente in tutti i casi in cui le persone vengono spinte a sentirsi al sicuro all'interno di un gruppo,soltant perche' questo e' stata deciso dal vertice religioso.
Qualsiasi religione che dica di avere la verita' assoluta, e etichetti chi la pensa diversamente coem eretico ,sta insegnando ai duoi adepti,una modo di pensare davvero errato.
Specialmente nel campo religioso,poiche' le credenze religiose ,non possono essere dimostrate scientificamente,l'unico aiuto che si puo' dare ad una persona per credere e' la fedeo l'autorita' del veritice religioso,e questo e' molto pericoloso , quando una religione proclama di avere soltanto lei,il mercato della verita' assoluta.
Quello che in realta' le religioni possiedono non e' altro che un vertice umano di persoen fallibili,che possono facilmente essere colletivamente nell'errore,come qualsiasi persona singola,anzi di piu' essendo influenzati uno con l'altro.
jwscientist
00Monday, November 19, 2007 2:00 PM
jw, io penso che sia inutile discutere con certa gente, se la cantano e se la suonano, e se proprio devo dirla tutta meritano di morire nell'ignoranza e di estinguersi tutti, cosi almeno la piantano di rompere i cosiddetti...
che gusto hai nel cominciare queste crociate infinite?tra l altro vai a postare nei loro forum dove sono in 30 e tu sei uno, cosa speri di ottenere se non un' ulcera fulminante?
a una certa bisognerebbe aver capito l antifona e lasciarli cuocere nel loro brodo, anche perche' ci sono cose piu divertenti e utili da fare nella vita...
jwscientist
00Monday, November 19, 2007 2:02 PM
penso semplicemente che dio non esista e credo fortemente nella scienza.
io sono come san tommaso: se non vedo non credo.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:11 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com