Il mostruoso "Geova" della mostruosa cosiddetta Bibbia geovista

Versione Completa   Stampa   Cerca   Utenti   Iscriviti     Condividi : FaceboolTwitter
ilnonnosa
00martedì 11 novembre 2008 17.58


La Bibbia di L. B. Rotherham ha definito “mostruoso” il termine “Geova”.

The Bible iln Living English (fattura geovista) definisce la parola “Geova” una balordaggine (blunder).

Nella Bibbia “Geova” non esiste.

Nella Bibbia ebraica esiste il tetragramma che non è “Geova”.

Nella Bibbia greca c’è “Kurios” che non è “Geova”.

IL YHWH ebraico diventa nella LXX “Kurios”.

Il Nuovo testamento traduce YHWH con “Kurios”.

Kurios è la traduzione della LXX dell’ebraico YHWH.

Se Gesù e scrittori vari del Nuovo Testamento hanno tradotto YHWH con Kurios vuol dire che YHWH è reso bene con Kurios.

Quindi fanno bene tutte le Bibbie del mondo a tradurre YHWH con Signore (= Kurios) e non con lo SGORBIO “Geova”.

Solo i Testimoni di Geova, al mondo, corrompono YHWH in Geova.

Solo i Testimoni di Geova corrompono nel Nuovo testamento 237 Kurios (= Signore) nello sgorbio, nel “mostruoso” Geova.

Anche Luca in Atti 2:34-35 traduce YHWH con Kurios.
Il tutto è collaudato da Paolo quando dice che quel “Signore” è Cristo (1Cor. 15:25; Eb. 1:13).

Solo il geovismo fa il bravo alterando in:

Matteo 22:44: “Jehovah said to my Lord” (Geova ha detto al mio Signore)

La Settanta ha due Kurios, Gesù ha due Kurios, Matteo ha due Kurios. Due Kurios sono due “Signore”.

Per tutti “Il Signore disse al mio Signore”.

Per il geovismo, NO! Il geovismo è bravo e settario. Per il geovismo il “Signore” diventa il “mostruoso” Geova.

Ciao. Ilnonnosa
rocket74
00martedì 11 novembre 2008 18.07
The Bible iln Living English (fattura geovista) definisce la parola “Geova” una balordaggine (blunder).

Qual'e' la fonte?hai l'articolo completo?
ilnonnosa
00martedì 11 novembre 2008 19.12
Re:
rocket74, 11/11/2008 18.07:

The Bible iln Living English (fattura geovista) definisce la parola “Geova” una balordaggine (blunder).

Qual'e' la fonte?hai l'articolo completo?




La “The Bible in Living English”, è una traduzione della Bibbia in inglese moderno che nel 1951 la Watch Tower entrò in possesso del manoscritto inedito e nel 1961 acquistò il diritto esclusivo di pubblicazione. Questa traduzione completa venne stampata nel 1972, e fino al 1992 ne erano state stampate 262.573 copie.
(I Testimoni di Geova, proclamatori del regno di Dio, 1993 p. 607)

La pagina che ho menzionato è la prefazione p. 7:

“As to the Old Testament name of God, certainly the spelling and pronunciation “Jehovah” were originally a blunder.”

“LA PRONUNCIA “GEOVA” … è certamente (blunder) = una balordaggine.

Ciao. Ilnonnosa.
Agabo
00martedì 11 novembre 2008 19.24
Era, infatti, necessaria la correzione perché la traduzione “The Bible in Living English” non è (fattura geovista), la WTS ne ha solo acquistato i diritti.

Agabo.

www.testimonigeova.com

www.sessantottino.altervista.org/ (Vota il sito)



"E' bello morire per ciò in cui si crede;
chi ha paura muore ogni giorno,
chi non ha paura muore una volta sola" -P. Borsellino.


rocket74
00martedì 11 novembre 2008 21.02
Io credo che alla base della controversia ci sia la VOCALIZZAZIONE della parola YHWH.....Mi sbaglio?
Agabo
00mercoledì 12 novembre 2008 09.23
Re:
rocket74, 11/11/2008 21.02:

Io credo che alla base della controversia ci sia la VOCALIZZAZIONE della parola YHWH.....Mi sbaglio?



Non sbagli affatto. Le 4 consonanti sono delle trasposizioni di quelle ebraiche nel nostro alfabeto. Hanno suoni quasi simili. La vocalizzazione dell'ebraico antico è andata perduta.

Pertanto, la vocalizzazione di YHWH è stata praticamente inventata e se si hanno ancora dei dubbi su quella che dà come risultato finale "YAHWEH", figuriamoci su "YEHOWAH"!

Agabo.

www.testimonigeova.com

www.sessantottino.altervista.org/ (Vota il sito)



"E' bello morire per ciò in cui si crede;
chi ha paura muore ogni giorno,
chi non ha paura muore una volta sola" -P. Borsellino.

NOTA:

(al|fa|bè|to
s.m.
AD
1 serie di segni grafici che per convenzione sono usati per rappresentare in forma scritta le parole e i suoni di una lingua: a. latino, arabo, ebraico, cirillico
2 fig., i primi rudimenti di una scienza: questo è l’a. della matematica

Polirematiche
alfabeto fonetico loc.s.m. TS ling., sistema di simboli grafici corrispondenti convenzionalmente a singoli tipi di suoni o, con gli adattamenti specifici per ciascuna lingua, fonemi alfabeto fonetico internazionale loc.s.m. TS ling., sistema di trascrizione fonetica riconosciuto in ambito scientifico e didattico a livello internazionale alfabeto Morse loc.s.m. TS telecom.)

De Mauro.


rocket74
00mercoledì 12 novembre 2008 10.02
Re: Re:
ilnonnosa, 11/11/2008 19.12:




La “The Bible in Living English”, è una traduzione della Bibbia in inglese moderno che nel 1951 la Watch Tower entrò in possesso del manoscritto inedito e nel 1961 acquistò il diritto esclusivo di pubblicazione. Questa traduzione completa venne stampata nel 1972, e fino al 1992 ne erano state stampate 262.573 copie.
(I Testimoni di Geova, proclamatori del regno di Dio, 1993 p. 607)

La pagina che ho menzionato è la prefazione p. 7:

“As to the Old Testament name of God, certainly the spelling and pronunciation “Jehovah” were originally a blunder.”

“LA PRONUNCIA “GEOVA” … è certamente (blunder) = una balordaggine.

Ciao. Ilnonnosa.




Se non ricordo male "The Bible in Living English" condannava
il fatto di aver vocalizzato il nome di Dio che e' YHWH ma
mi sembra che lodasse i Tdg per il fatto comunque di voler dare un nome proprio a Dio ,non con Signore o Adonai.


Resta il fatto che gli Ebrei consideradessero un nome troppo sacro da essere pronunciato.

Poi se vogliamo essere cosi' pignoli ,se i Tdg volevano mettere il nome di Dio dappertutto potevano usare YHWH.

Perche' vocalizzare?

E come un italiano che vuole pronunciare di una persona russa.E'difficile pero' il nome e' quello.

Oppure se conoscessimo una persona che si chiama LC e lo possiamo chiamare sia Luca che Lucia .

Abbiamo vocalizzato il nome ma abbiamo cambiato il senso del nome.

In finale non ritengo sbagliato assegnare un nome ,ma che sia come l'originale,anche se non pronunciabile.

YHWh suona come una ipsilon allungata ed aspirata e un debole V finale,poteva anche essere pronunciata.

Poi se Dio riteneva cosi' importante l'assegnazione di avere una religione con dentro il suo nome ,non ci sarebbe solo una scrittura
in tutta la Bibbia ,dentro un contesto ben diverso tra l'altro.






rocket74
00mercoledì 12 novembre 2008 12.04
tratto da Wikipedia

All'obiezione che la forma Geova del nome divino non è quella pronunciata nei tempi biblici e probabilmente erronea perché derivata dalle vocali di Adonai, i Testimoni asseriscono che non essendo nota la corretta pronuncia non si può avere la completa sicurezza che la forma Geova sia errata. Anche se così fosse altri nomi biblici vengono usati in forme diverse all'originale. Ad esempio nei tempi biblici il nome Gesù forse si pronunciava Yeshua o Yehoshua. Eppure in tutto il mondo si usano varie forme del nome Gesù, pronunciandolo diversamente in ciascuna lingua. Nessuno esita ad usare il nome di Gesù solo perché non si sa come si pronunciava nel I secolo. L'incertezza sull'antica pronuncia del nome di Dio non è una buona ragione per non usarlo. Inoltre, l'illustre ebraista Buchanan (non testimone di Geova) afferma con sicurezza che Javè tutto è meno che una pronuncia che suoni semitica e preferisce Geova.

All'obiezione che il motivo per cui il nome di Dio viene omesso in molte traduzioni della Bibbia derivi da una tradizione invalsa da tempo fra gli ebrei, i quali sostengono che il nome di Dio non vada mai pronunciato, i Testimoni asseriscono che questa è un'erronea interpretazione della legge biblica che dice (nella versione della Bibbia-Traduzione del Nuovo Mondo) "Non ti devi servire del nome di Geova tuo Dio in modo indegno, perché Geova tuo Dio non lascerà impunito chi si serve del suo nome in modo indegno". Esodo 20:7 Infatti i Testimoni sostengono che l'uso rispettoso del nome di Dio non è errato in quanto attestato dalle scritture ebraiche. [Vedi Giovanni 17:26]. A prescindere dalla propria opinione, comunque, dal punto di vista letterario e della fedeltà del testo, secondo i testimoni di Geova, il Tetragramma, quando non tradotto, dovrebbe comunque essere rappresentato senza sostituzioni arbitrarie con vocaboli quali "Signore" e "Dio" che non ne rendono il significato originale e secondo loro confondono l'unicità dell'attributo divino (ad es. cfr. Deu 6:4 "Geova nostro Dio è un solo Geova") e disperdono la caratteristica della fede giudaico-cristiana in un solo Dio, in contrapposizione col politeismo adottato in pratica da tutte le popolazioni contemporanee alla stesura delle Scritture.
domingo7
00giovedì 13 novembre 2008 10.46
Geova nome mostruoso???
Carissimi


secondo me, reinserire il tetragramma nelle traduzioni dell’Antico Testamento ha un valore logico e religioso (Esodo 3,15; Salmo 83,19; Salmo 144,15; Proverbi 18,10; Isaia 12,4; Geremia 23,27; Malachia 1,11; Malachia 3,20; Matteo 6,9; Atti 15,14): il fatto che Dio abbia un nome proprio permette di rivalutare tutta la rivelazione ebraica e cristiana, di evitare le tentazioni di un astratto deismo e di scadere nel culto di un anonimo, lontano ed impersonale “Essere Supremo”. Sia la Scrittura sia la storia dell’umanità testimoniano infatti la presenza continua di un Dio (Salmo 55,22 e Salmo 144,15) che interviene personalmente con sollecitudine, con forza e con mano potente a favore del suo popolo e dei suoi fedeli......

Tra Geova e Jahvé mi pare che cambi poco
come cambia poco tra Gesù, Josua, Jesua o Giosué......

Reinserire il tetragramma nelle traduzioni del Nuovo Testamento (la New World Translation dei testimoni di Geova ha inserito nel Nuovo Testamento “Jehovah” ben 237 volte, sostituendo il Santo Nome a Κμριος in moltissimi versetti delle scritture greche-cristiane, mentre la Bibbia di Andrè Chouraqui si è, più prudentemente, limitata ad inserire il Santo Nome solo nelle citazioni tratte dal Vecchio Testamento) costituisce invece un vero e proprio “emendamento congetturale” che, per poter essere accettato dalla logica e dalla critica testuale, dovrebbe essere suffragato da prove, ragionamenti, testimonianze, argomenti e manoscritti.....

enrico





Polymetis
00giovedì 13 novembre 2008 19.39
Quello che dice Wikipedia è privo di senso. Il nome Gesù è certamente un derivato dell'ebraico, o per meglio dire del greco dei Vangeli, ma è un'italianizzazione di un nome partendo da quel nome vocalizzato in modo corretto (cioè la vocalizzazione che ci danno i Vangeli). Se ad esempio parto da Yoseph ci sono delle precise regole fonetiche in base alle quali arrivo all'italiano Giuseppe. Al contrario per creare Geova s'è fatta l'italianizzazione (o meglio latinizzazione) di un nome ebraico inesistente, tale Jehova, vocalizzazione errata di YHWH.

Ad maiora
domingo7
00giovedì 4 dicembre 2008 15.43
Jahvé: un nome glorioso e santo....diffidiamo dalle imitazioni

Dio ha un nome.

Anonima è la miseria su questa terra,

anonima la malvagità tra gli esseri umani,

poiché le tenebre amano l’anonimato.

Lettere anonime, senza nome,

lettere senza firma, sono di solito lettere abiette.

Ma Dio non è un anonimo autore di lettere.

Dio mette il suo nome in tutto quello che fa, permette e dice.

Dio non deve temere la luce del giorno.

Il diavolo ama l’incognito.

Dio ha un nome

Ed il suo nome è santo.



[Walter Luthi, Il Padre Nostro, Basilea, 1946, pag. 18]

digilander.libero.it/domingo7/padrenostro.pdf

Robenz
00giovedì 4 dicembre 2008 17.19
Romani 10:13
Infatti chiunque avrà invocato il nome del Signore sarà salvato.

I Corinzi 1:2
alla chiesa di Dio che è in Corinto, ai santificati in Cristo Gesú, chiamati santi, con tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signore nostro Gesú Cristo, Signore loro e nostro:

I Corinzi 1:10
Ora, fratelli, vi esorto, nel nome del Signore nostro Gesú Cristo, ad aver tutti un medesimo parlare e a non aver divisioni tra di voi, ma a stare perfettamente uniti nel medesimo modo di pensare e di sentire.

I Corinzi 5:4
Nel nome del Signore Gesú, essendo insieme riuniti voi e lo spirito mio, con l'autorità del Signore nostro Gesú,

I Corinzi 6:11
E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesú Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio.

II Corinzi 5:20
Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro; vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio.

Lettura da: Efesini
1:20 Questa potente efficacia della sua forza egli l'ha mostrata in Cristo, quando lo risuscitò dai morti e lo fece sedere alla propria destra nel cielo,
1:21 al di sopra di ogni principato, autorità, potenza, signoria e di ogni altro nome che si nomina non solo in questo mondo, ma anche in quello futuro.
1:22 Ogni cosa egli ha posta sotto i suoi piedi e lo ha dato per capo supremo alla chiesa,
1:23 che è il corpo di lui, il compimento di colui che porta a compimento ogni cosa in tutti.

Filippesi 2:9
Perciò Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome,

Filippesi 2:10
affinché nel nome di Gesú si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra, e sotto terra,

II Tessalonicesi 1:12
in modo che il nome del nostro Signore Gesú sia glorificato in voi, e voi in lui, secondo la grazia del nostro Dio e Signore Gesú
Cristo.


I Giovanni 2:12
Figlioli, vi scrivo perché i vostri peccati sono perdonati in virtú del suo nome.

I Giovanni 3:23
Questo è il suo comandamento: che crediamo nel nome del Figlio suo, Gesú Cristo, e ci amiamo gli uni gli altri secondo il comandamento che ci ha dato.

NOTATE Queste scritture parallele:

III Giovanni 1:7
perché sono partiti [G]per amore del nome di Cristo, senza prender niente dai pagani.

Apocalisse 2:3
e hai costanza e hai sopportato molte cose per amor del mio nome, e non ti sei stancato.

Apocalisse 3:8
Io conosco le tue opere. Ecco, ti ho posto davanti una porta aperta, che nessuno può chiudere, perché, pur avendo poca forza, hai serbato la mia parola e non hai rinnegato il mio nome.

GESU' è quel nome!!!

Atti 4:12
In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati".

I "Cristiani" sono chiamati a dare testimonianza Intorno a GESU':

Atti 1:8
Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all'estremità della terra".

COSA DOBBIAMO TESTIMONIARE???:

I Giovanni 4:14
E noi abbiamo veduto e testimoniamo che il Padre ha mandato il Figliuolo per essere il Salvatore del mondo.

A Lui sia la Gloria!!!

[SM=x570892] [SM=g1537196] [SM=x570921]

domingo7
00venerdì 5 dicembre 2008 13.24
Carissimo Polymeteis
Quello che dice Wikipedia è privo di senso. Il nome Gesù è certamente un derivato dell'ebraico, o per meglio dire del greco dei Vangeli, ma è un'italianizzazione di un nome partendo da quel nome vocalizzato in modo corretto (cioè la vocalizzazione che ci danno i Vangeli). Se ad esempio parto da Yoseph ci sono delle precise regole fonetiche in base alle quali arrivo all'italiano Giuseppe. Al contrario per creare Geova s'è fatta l'italianizzazione (o meglio latinizzazione) di un nome ebraico inesistente, tale Jehova, vocalizzazione errata di YHWH.


quello che dici è giusto, giustissimo.....sacrosanto....

perbacco non c'è proprio niente da obiettare!!!

Non abbiamo una Bibbia dei Settanta o un Nuovo Testamento che ci propongano una vocalizzazione possibile del Santo Nome....

tuttavia mi permetto di suggerirti di non essere così definitivo (considerato, anche, che sei uomo di cultura sicuramente medio-alta...)

la vocalizzazione dei masoreti è veramente poco probabile
ma nessuno può dimostrare che sia impossibile....

insomma ci troviamo comunque di fronte ad una vocalizzazione del Santo Nome, sicuramente molto improbabile, ma degna di un minimo di rispetto, visto che:

1) noi cattolici l'abbiamo accettata, latinizzata, popolarizzata, diffusa ed introdotta addirittura ....nell'architettura delle nostre chiese (come i nostri amici tdG più volte ci hanno ricordato);

2) i protestanti d'America, che oggi la rigettano con orrore, per oltre mezzo secolo la hanno usata, letta ed approvata, visto che prima della Revised Standard Version, la migliore Bibbia che circolava negli Usa era l'American Standard Version del 1901 (che riporta oltre 6.000 volte Jehovah):

3) anche se i tdG possono essere eretici ed antipatici, ricordiamoci che Dio è Santo ed il suo Nome è Santo e che va rispettato, anche se qualche debole o ignorante ne ha un po' storpiato la pronuncia....;

4) il problema non è tanto la pronuncia ma la cancellazione del Nome di Dio dalla cultura moderna....che ne vorrebbe fare o un Cristo solo umano, debole e perdibrache ....o un "Essere Superiore" anonimo, distante e distaccato dalla storia e dalla cultura della nostra povera umanità.....


sempre con simpatia e stima


enrico

Vecchia Marziana
00venerdì 5 dicembre 2008 13.39
Se gli studiosi conprendono che un concetto è sbagliato, anche se tale concetto è stato condiviso per secoli, credo sia corretto non utilizzarlo.
A mio avviso, poi, la polemica sulla pronuncia del nome di Dio è quantomeno sterile e nasce soprattutto dal fatto che un MRA ne utilizza una vocalizzazione desueta sostanzialmente per differenziarsi.

Nonna Pina
Deliverance1979
00venerdì 5 dicembre 2008 13.46
Si!.......Ma voi avete dimenticato una cosa fondamentale da dire su questo argomento...

E' proprio perchè SOLO i TDG che applicano il nome di Geova a Dio, si AUTODEFINISCONO l'unica vera religione che sta ripristinando la pura adorazione nei nostri giorni..... [SM=g1660613]

Tutte le ALTRE false religioni usano titoli e per questo sono aborrite dal Signore...... [SM=x570880]

Quindi per loro, l'utilizzo di questo NOME: vero o falso, giusto o sbagliato, è il simbolo concreto e reale dell'approvazione DIVINA rispetto a tutti gli altri.....e delle conseguenti fanta rivelazioni bibliche che effettua il CD...... [SM=x570872]

E voi sapete che i TDG su questo argomento ci sguazzano come matti, e ci si gongolano pure.... [SM=x570867] [SM=x570867] [SM=x570867]
penso che questo sia uno dei pochi punti di vero ORGOGLIO che hanno...... [SM=x570926]
Vecchia Marziana
00venerdì 5 dicembre 2008 13.50
penso che questo sia uno dei pochi punti di vero ORGOGLIO che hanno......

Beh, se investono l'orgoglio così, son messi male.
Voglio sperare che la loro fede (anche se indotta da dottrine sbagliate) si basi su ben altro.

Nonna Pina
domingo7
00venerdì 5 dicembre 2008 15.39
Carissima Nonna Pina
Se gli studiosi conprendono che un concetto è sbagliato, anche se tale concetto è stato condiviso per secoli, credo sia corretto non utilizzarlo.

Sicuramente hai ragione

A mio avviso, poi, la polemica sulla pronuncia del nome di Dio è quantomeno sterile e nasce soprattutto dal fatto che un MRA ne utilizza una vocalizzazione desueta sostanzialmente per differenziarsi.

Che si tratti di una questione sottile e sterile è sicuramente vero......Sulla voglia di distinguersi dagli altri può darsi che tu abbia ragione.....è una debolezza di tutte le comunità e di tutti i gruppi di piccole dimensioni....


Minimizzare, però, come fanno alcuni, il valore del nome di Dio, mi sembra un atteggiamento poco saggio e per niente scientifico....ricordo infatti di aver sentito, almeno 30 anni, fa un religioso sostenere che esistono forti dubbi sulla reale esistenza del tetragramma, ....che potrebbe essere stato un'invenzione dei masoreti per enfatizzare la divinità del Padre e per negare così la divinità del Cristo....

Questi discorsi mi sembra che abbiano fatto il loro tempo....

enrico
domingo7
00domenica 7 dicembre 2008 10.32
Carissimo Polymeteis
Il tetragramma.....si pronuncia Jahvé
e significa "Colui che è e che sarà"
[Clemente Alessandrino, Stromata, V, 6]


mi sembra una testimonianza autorevole.....

(Mario70)
00domenica 7 dicembre 2008 11.17
Re: Re:
ilnonnosa, 11/11/2008 19.12:




La “The Bible in Living English”, è una traduzione della Bibbia in inglese moderno che nel 1951 la Watch Tower entrò in possesso del manoscritto inedito e nel 1961 acquistò il diritto esclusivo di pubblicazione. Questa traduzione completa venne stampata nel 1972, e fino al 1992 ne erano state stampate 262.573 copie.
(I Testimoni di Geova, proclamatori del regno di Dio, 1993 p. 607)

La pagina che ho menzionato è la prefazione p. 7:

“As to the Old Testament name of God, certainly the spelling and pronunciation “Jehovah” were originally a blunder.”

“LA PRONUNCIA “GEOVA” … è certamente (blunder) = una balordaggine.

Ciao. Ilnonnosa.



Bisogna precisare una cosa, io ho a casa la bibbia in questione e tutte le altre che la WT ha stampato, preciso che essa ha Jehovah in tutto il VT, la prefazione dopo aver aggiunto quanto scritto sopra (che la forma Jehovah è erronea) aggiunge che "la pronuncia non è molto importante, la cosa importante è che esso è un nome personale a differenza di "Signore" o altri che sono "aggettivi sostantivizzati""
Questo è quello che più o meno è scritto in inglese in tale prefazione, ricordiamoci che mozzare le citazioni è uso normale dei tdg, non vorremmo certo fare come loro vero?

Ciao
Mario



ilnonnosa
00domenica 7 dicembre 2008 17.44
Re: Re: Re:
(Mario70), 07/12/2008 11.17:



Bisogna precisare una cosa, io ho a casa la bibbia in questione e tutte le altre che la WT ha stampato, preciso che essa ha Jehovah in tutto il VT, la prefazione dopo aver aggiunto quanto scritto sopra (che la forma Jehovah è erronea) aggiunge che "la pronuncia non è molto importante, la cosa importante è che esso è un nome personale a differenza di "Signore" o altri che sono "aggettivi sostantivizzati""
Questo è quello che più o meno è scritto in inglese in tale prefazione, ricordiamoci che mozzare le citazioni è uso normale dei tdg, non vorremmo certo fare come loro vero?

Ciao
Mario






Caro Mario ,
Io volevo solo precisare che il termine “Geova” è (blunder) = una balordaggine.
Gli studiosi dicono che il nome di Dio non è Geova ma Jahweh e che il termine “Geova” è falsa traslitterazione del nome di Dio.

1. Geova è falsa lettura dell’ebraico YHWH (Webster’S Collegiate Dictionary)
2. Geova è una sostituzione erronea di YHWH (Webster’s Third New Int. Dict.)
3. Geova è una forma erronea del nome di Dio (Enciclopedia Americana)
4. La pronuncia Geova è un errore (Enciclopedia Britannica)
5. Geova forma falsa del nome divino (New Catholic Encyclopedia)
6. Geova pronuncia errata del nome di YHWH (The Jewish Encyclopedia p. 160)
7. Geova pronuncia erronea… (The Universal Jewish Encyclopedia)
8. Geova forma erronea del nome divino (The New Schaff-Herzog Encyclopedia)
9. Dare al nome YHWH le vocali del nome Adonai e pronunciarlo “Geova” è fare una combinazione ibrida come si avrebbe per esempio dando le vocali di Portogallo a Germania (viz., Gormuna) La mostruosa combinazione “Geova” non va più in la del 1520 A.D.
(J: B. Rotherham, The Emphasized Bible p. 21)

Ormai è chiaro presso tutti gli autori che YHWH non può essere pronunciato “Geova”.

Era questo che io volevo mettere in evidenza. Non era mia intenzione mozzare la citazione come fanno i tdG. Comunque hai fatto bene a completarla.

Ciao. Ilnonnosa.


Polymetis
00domenica 7 dicembre 2008 19.15
Varo Enrico, non me ne importa nulla dell'ibrido Geova. Se ce ne occupiamo è perché i tdG vanno a rompere l'anima a chiunque dicendogli che la cristianità gli ha nascosto il nome di Dio, e che essi sono lì per rivelarglielo, quando poi quello che gli rivelano è un nome privo di senso, e non l'italianizzazione di un termine ebraico.
berescitte
00martedì 9 dicembre 2008 03.11
Rifacendomi al post di inizio, ricordo che J.B. Rotherham ha fatto anche una traduzione biblica intitolata "The Emphasised Bible" (1897) e anche in essa, nella prefazione, dichiara che Geova è una storpiatura inaccettabile.
E tuttavia si dà il caso che la WT cita questa traduzione, elencandola tra quelle usate in "Ragioniamo", trascurando questo particolare del nome e utilizzandola per confermare la sua punteggiatura in Luca 23,43 ove, sorprendentemente tale Bibbia mette la punteggiatura in modo simile alla NM. Insomma si adopera doppio peso nei suoi riguardi.
rocket74
00martedì 9 dicembre 2008 11.27
Re: Re: Re:
(Mario70), 07/12/2008 11.17:



Bisogna precisare una cosa, io ho a casa la bibbia in questione e tutte le altre che la WT ha stampato, preciso che essa ha Jehovah in tutto il VT, la prefazione dopo aver aggiunto quanto scritto sopra (che la forma Jehovah è erronea) aggiunge che "la pronuncia non è molto importante, la cosa importante è che esso è un nome personale a differenza di "Signore" o altri che sono "aggettivi sostantivizzati""
Questo è quello che più o meno è scritto in inglese in tale prefazione, ricordiamoci che mozzare le citazioni è uso normale dei tdg, non vorremmo certo fare come loro vero?

Ciao
Mario






Ti quoto Mario anche perche' non possiamo cadere negli stessi errori che commettono altri in queste discussioni.

Possiamo cadere dalla parte del torto troncando delle citazioni e stai certo che ci metterebbero due secondi a puntare il dito contro ilnonnosa perdendo di fatto il nocciolo della discussione.....

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa clicca qui
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10.54.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com