la Rolling Thunder Revue di Dylan

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Cristiano
00Sunday, December 15, 2002 4:26 PM
Ragazzi, ho appena preso il doppio cd uscito come "Bob Dylan the bootleg series n. 5", contenente lo storico tour del 1975 con Dylan , la Baez, Allen Ginsberg, Roger McGuinn e altri.

Fantastico!!

Io non sono un grande fautore dei dischi live (eccettuati quelli legati ad occasioni irripetibili come il Concerto per il Bangladesh o simili), ma per Dylan il discorso cambia perche' da tour a tour, anzi da serata a serata muta sempre gli arrangiamenti delle songs..il che ovviamente porta a volte a risultati scandalosi, va da se'.....ma non è questo il caso ,anzi!!

Dal cd risalta la grande forma vocale di Bob, un set acustico di valore assoluto (prima tra tutte Blowin' in the wind cantata in coppia con Joan Baez, Tangled up in blue, e la dolceamara Simple twist of Fate), e uno elettrico molto tirato e a tratti quasi "drammatico"....ascoltate questa versione quasi spettrale di A Hard rain's.. e sappiatemi dire!!

E come dimenticare Hurricane con la sua battaglia per liberare Rubin Carter...

Adoro Dylan, lui riscalda la mente con le sue canzoni, mentre i Beatles scaldano il cuore...e il buon Lucio lo sapeva bene....visto quali pezzi suonava con i Campioni? Lo ha confermato Roby Matano..!!

Ciao a tutti!

Cristiano
mamino
00Monday, December 16, 2002 6:45 PM
Confermo x Hurricane,pezzo sublime.
Ciao.
giorgio azz
00Tuesday, December 17, 2002 7:03 PM
eeehhh. ragione tu hai!
ce l'ho fra le mani da un paio di settimane ed è davvero fatto bene.
i pezzi sono ormai storici.
sono passati quasi 30 anni.
ma la band e l'aggiunta della baez in quattro pezzi ti fanno entusiasmare: altro che i quattro moschettieri...
ma quello è un altro discorso.

"...pistol shot ring out in the bar-room nite..."
con la chitarra trascinante...

Cristiano
00Tuesday, December 17, 2002 9:29 PM
miiii.......... non toccarmi il complesso-base della musica pop occidentale...!!!
Eh no, non ci siamo....[SM=g27785]

io vivo a pane e Beatles da quando avevo 13 anni - ora ne ho 30- e ti assicuro che sono l'unico complesso il cui ascolto MAI mi ha stancato.

Parere personale, ovviamente, ma secondo me senza di loro oggi staremmo qui ad ascoltare doo-wop o il bel canto alla Claudio Villa, per nn parlare dei cantautori . Certo, non tutto quello che hanno fatto è oro che cola, in particolare molti dischi realizzati dopo lo scioglimento nulla hanno aggiunto e....qualcosa hanno tolto [SM=g27777] , ma il punto non è questo: cominciamo a domandarci:chi ha pubblicato il primo 33 giri inteso nn solo come antologia di singoli a 45 giri? chi ha rotto gli schemi pubblicando un singolo da 7 minuti a passa (Hey Jude)? chi ha innestato nella musica occidentale il suono delle melodie orientali, il sitar, oltre che la musica classica tanto cara a Paul?

chi ha iniziato a scriversi le canzoni se nn la coppia Lennon-McCartney, anziche' puntare sulle cover come facevano tutti ?chi giro' i primi videoclip musicali veri e propri( mi riferisco a Penny Lane e Strawberry Fields)? E già.... [SM=g27768]


Un caldo invito a riscoprire anche qualcosa di loro da solisti, come il classico "Imagine " di Lennon, "All things must Pass" e "Brainwashed" di Harrison, "Venus and Mars" e "Flowers in the dirt" del Macca...sorprese, vedrete...

ciao e scusate il papiro.


Cristiano
raffy44gatti
00Wednesday, December 18, 2002 11:14 AM
Re: miiii.......... non toccarmi il complesso-base della musica pop occidentale...!!!

Scritto da: Cristiano 17/12/2002 21.29
Eh no, non ci siamo....[SM=g27785]

cut
Un caldo invito a riscoprire anche qualcosa di loro da solisti, come il classico "Imagine " di Lennon, "All things must Pass" e "Brainwashed" di Harrison, "Venus and Mars" e "Flowers in the dirt" del Macca...sorprese, vedrete...

ciao e scusate il papiro.


Cristiano




Io non ho potuto vedere in concerto molti personaggi famosi, ma ho avuto la fortuna nel lontanissimo 1976 di assistere a quello di Paul MacCartney a Venezia: splendido per professionalità e per effetti speciali.
Ho anche 3 LP degli Wings, il gruppo che lo accompagnò per molto insieme a Linda.

Raffaella
Cristiano
00Wednesday, December 18, 2002 9:20 PM
E brava Raffi [SM=g27777]

Neanche io sono un patito dei concerti dal vivo: che faccia parte dell'influsso battistiano?? Partecipo a queste cose raramente e solo se ne vale davvero la pena ; io ho assistito al concerto di Ringo a BS nel 1992, a quello di Paul a Milano l'anno dopo, mentre è del 2001 la mia puntata a Brescia in piazza per Bob Dylan. Questi sono i tre grandi che ho visto molto da vicino.....ehi, e per puro caso (nessuno l'aveva annunciata e io mi ci sono trovato praticamente davanti [SM=g27780] ) , a Desenzano 2 anni fa mi sono goduto la Formula Tre , ora che ci penso!!

Cristiano
giorgio azz
00Monday, December 23, 2002 1:57 PM
i quattro moschettieri...
che poi erano tre più d'artagnan...
no, caro cristiano, mi sono espresso male, molto male e me ne scuso.
mai potrei criticare i beatles!
mi riferivo a un quartetto italiano, riunitosi questa estate e di cui è uscito il live d'oppio proprio in queste settimane.
comunque, calma...
è natale, siate buoni.

gi
cinzia1
00Thursday, December 26, 2002 10:23 PM
vedo che insisti, ma non eri tu quello che non doveva tornare sul discorso? si vede che sei incazzato perchè babbo natale non ti ha portato niente!
Renatone
00Saturday, December 28, 2002 8:58 AM
Iconoclasta
Perchè non si possono criticare i beatles?
Non trovate che siano stati un po'... sopravvalutati?

Ciao!

Renato
valeriovda
00Saturday, December 28, 2002 2:50 PM
Re: Iconoclasta

Scritto da: Renatone 28/12/2002 8.58
Perchè non si possono criticare i beatles?
Non trovate che siano stati un po'... sopravvalutati?

Ciao!

Renato


NO! (certo che alcune cose sono inferiori ad altre,ma nel
complesso si difendono bene...e poi hanno avuto molta influenza
su determinate scelte stilistiche)


ciao!!!
[SM=g27778]
Cristiano
00Sunday, December 29, 2002 6:28 PM
Re: Iconoclasta

Scritto da: Renatone 28/12/2002 8.58
Perchè non si possono criticare i beatles?
Non trovate che siano stati un po'... sopravvalutati?

Ciao!

Renato




Assolutamente no, se mai il contrario...certi gruppi troppo facilmante ritenuti "mitici" degli anni 60 e 70, senza il battistrada della ditta McCartney- Ringo- Harrison- Lennon semplicemente avrebbero continuato a suonare nelle cantine.

Parere personale, eh..... [SM=g27778]
giorgio azz
00Monday, December 30, 2002 6:21 PM
sono tornato sull'argomento, cara cinzia, perché il cristiano mi aveva capito malino, tutto qui.
e babbo natale sono anni che non mi porta nulla, ma non mi deprimo per così poco: eppoi, se non me li sono meritati, i doni, credo sia giusto così.
comunque la mia cattiveria non mi fa vedere più in là.

renà! che stai addì?
forse, un peletto, ma ci hai raggione.

il contrario, direi proprio di no.
chi ha mai sopravvalutato i quattro?
quelli mitici degli anni 60 chi erano?
vogliamo ritornare a un elenco di quelli del decennio successivo?
vogliamo farci ancora del male?
vi prego, no...

influenza ne hanno avuta, pure troppa, ma non si può esagerare né generalizzare.

buoni auguri, gi

Renatone
00Monday, December 30, 2002 7:35 PM
L'influenza
Mah ragazzi, è stagione di influenza e parliamo pure dall'influenza dei Beatles.
Allora, premesso che non riesco ad appassionarmi troppo per i Beatles, lungi da me sottovalutare l'importanza del loro ruolo nella musica pop eccetera eccetera.
Tuttavia, se paragoniamo la loro opera con il loro straordinario successo mondiale, mi chiedo se la loro fama ipermegagalattica non sia in verità superiore ai loro effettivi meriti, che pure sono moltissimi.
In effetti, quando si crea il "mito", spesso questo tende a travaricare la realtà ed a sublimarla sconfinando nell'esagerazione.
E' successo questo con i Beatles?
Secondo me, non lapidatemi, probabilmente sì.
E' successo questo con Marilyn Monroe?
Secondo me, non lapidatemi, probabilmente sì.
Teniamo conto che viviamo in tempi duri, oggi si rivaluta persino Lino Banfi: come si può discutere serenamente di arte e di gusto?

Auguroni di buona fine e buon principio!

Renato
valeriovda
00Monday, December 30, 2002 10:15 PM
Re: L'influenza

Scritto da: Renatone 30/12/2002 19.35
Mah ragazzi, è stagione di influenza e parliamo pure dall'influenza dei Beatles.
Allora, premesso che non riesco ad appassionarmi troppo per i Beatles, lungi da me sottovalutare l'importanza del loro ruolo nella musica pop eccetera eccetera.
Tuttavia, se paragoniamo la loro opera con il loro straordinario successo mondiale, mi chiedo se la loro fama ipermegagalattica non sia in verità superiore ai loro effettivi meriti, che pure sono moltissimi.
In effetti, quando si crea il "mito", spesso questo tende a travaricare la realtà ed a sublimarla sconfinando nell'esagerazione.
E' successo questo con i Beatles?
Secondo me, non lapidatemi, probabilmente sì.
E' successo questo con Marilyn Monroe?
Secondo me, non lapidatemi, probabilmente sì.
Teniamo conto che viviamo in tempi duri, oggi si rivaluta persino Lino Banfi: come si può discutere serenamente di arte e di gusto?

Auguroni di buona fine e buon principio!

Renato


Per me si può tranquillamente discutere d'arte e di gusto
(altrimenti sarebbe,specie per me,un problema...già
le prospettive di lavoro sono quelle che sono....)
Posso capire che le ragazzine urlanti e la mitizzazione
del fenomeno possono dare fastidio...ma qualità di proposta
artistica ce n'era e ce n'era parecchia.
L'urlo delle ragazzine isteriche è fenomenologia momentaria
Revolver,Sergent Pepper e il Withe Album sono,a prescindere,
bellissimi.
(li ho citati perchè sono quelli che preferisco e personalmente
li preferisco da Beatles For Sale in poi)

Per finire...non si può rivalutare quello che non è valido.
Se è una ciofeca resta ciofeca e non c'è nulla da fare!
Capita che alcune cose non siano state capite perchè
in anticipo rispetto all'epoca in cui sono state prodotte...
quindi recepite da un pubblico(in senso lato) non preparato;
capita di rado,ma capita...di contro non c'è modo di rivalutare
il nulla.


Buon anno a tutti!
[SM=g27777]
cinzia1
00Tuesday, December 31, 2002 1:38 PM
mah...
il mio giudizio sui beatles l'ho già espresso più volte su questo forum e quindi non mi ripeto(sono anche stanca di sentirmele su!)aggiungo solo che il loro successo planetario non basta a convincermi.il successo per un autore o un complesso è la ciliegina sulla torta, non la prova della qualità.resto della mia idea che chi osanna i beatles conosce poco i loro contemporanei.

giorgio azz
00Tuesday, December 31, 2002 2:30 PM
Re: L'influenza
> Scritto da Renatone:
mi chiedo se la loro fama non sia superiore ai loro meriti.
In effetti, quando si crea il "mito", spesso questo tende a travaricare la realtà sconfinando nell'esagerazione.

Ciò che mi chiedo io è: la fama ha creato il mito (parlando sempre e solo dei fab four), oppure si è creato il mito per esigenze alternative?
ovvero: la loro bravura (tanta, immensa) ha fatto sì che le ragazzine (e non solo) andassero ai loro concerti contorcendosi? oppure i media e i discografici avevano bisogno del mito per riempire una falla?
penso più alla prima.


> E' successo questo con Marilyn Monroe?
> Secondo me, non lapidatemi, probabilmente sì.

Qui sono d'accordissimo. E ce ne sono tanti altri.


> oggi si rivaluta persino Lino Banfi: come si può discutere serenamente di arte e di gusto?
sì, ho sentito quel piffero di vespa!
è anche nato l'11 luglio (banfi) come me, è pugliese come quasi lo sono anch'io, ma ce ne vuole!!!

Buoni auguri, gi

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:39 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com