i veri scopi del progetto H.A.A.R.P. e il colllegamento con il terremoto di Haiti

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Vitocepa
00Friday, January 29, 2010 12:04 PM
è solo cospirazione?
Io non ci credo perchè non ci posso credere,sopratutto non ci voglio credere. Non potrei credere che il livello di cattiverià e le manie di potere e dominio del genere umano arrivino fino a questo livello. [SM=g27993] [SM=g27992] Voglio augurarmi che siano solo esagerate cospirazioni,prive o quasi di fondamento.

evidenzaliena.wordpress.com/2010/01/19/dati-tecnici-confermanoil-terremoto-di-haiti-e-stato-provocato-artificialmente-da-h-...

Voi che dite?
danielozma
00Friday, January 29, 2010 12:54 PM
???
Forse e' meglio che ti de-ingenuizzi di corsa.
Qualsiasi invenzione, qualsiasi tecnologia, qualsiasi procedura, qualsiasi cattiveria e' usata dai piani alti della politica da sempre.
Se esistesse quindi qualche paese che potesse provocare terremoti o tsunami oppure tornado nascondendo la mano e' cosi' naturale che verrebbero usati che non dovrei nemmeno stare io a dirtelo...
Prova a leggerti qualche testo di storia approfondito sul colonialismo europeo, o sulle conquiste di Gengis Khan...
???
Non lo sai che da decenni ci sono pronte al lancio bombe nucleari verso ogni grande metropoli?
Ma ti meravigli ancora, quando ci sono piani di utilizzo di armi batteriologiche in una ipotetica guerra mondiale che prevedono la morte di intere popolazioni???
Ma lo sai o non lo sai cosa e' il potere e la politica???
Mi sconvolgono di piu' le persone che ancora si contorcono per non vedere lo schifo, che non lo schifo stesso?
Ma no, il grande schifo del potere resta sempre il grande schifo...
Perche' questo mondo e' un grande schifo.
andrea_ch
00Friday, January 29, 2010 2:01 PM
Sto leggendomi l'articolo, l'inizio è pessimo:
"l’autore, infatti, è docente di Storia ed estetica musicale presso il conservatorio di Foggia"

"Chi meglio [dell'autore, ometto il nome che c'è nell'articolo originale] dunque, abituato a disquisire di armoniche, frequenze, vibrazioni… può comprendere i veri fini di H.A.A.R.P.?"

Risposta: chiunque abbia una formazione scientifica solida.
Ma andiamo avanti.

"generare esplosioni nucleari senza ricaduta radioattiva"
ahhahahahahahahahahhaahhahahahha!

My opinion? crap.

A parte questo sono d'accordo su che schifo di mondo è quello in cui viviamo, ma qui si è fatto un minestrone imbarazzante di parascienza, new age e complottismo, condito con il malato gusto del macabro.
I terremoti esistono da 5 miliardi di anni e ci dobbiamo convivere. Punto.
Trovo schifoso che ci sia gente che per guadagnare un po' di visibilità sfrutti la tragedia di Haiti (e le tragedie in generale).

PS: nel 1915 Tesla avrebbe detto che sarebbe stato possibile:
- generare esplosioni nucleari senza ricaduta radioattiva;
- eseguire la tomografia della Terra;
- irradiare calore persino in bunker situati a grandi profondità;
- eliminare le comunicazioni su aree specifiche vaste, mantenendo quelle militari;

Ora, io considero Tesla un genio assoluto, ma di tomografia (stratigrafia) si è iniziato a parlare negli anni 30, poi negli anni 70 e 80 sono arrivate le prime applicazioni pratiche.
Di bomba atomica se ne è iniziato a parlare nel 1939 con la lettera di Einstein al presidente Roosvelt sollecitata da Fermi e Szilard.
Nel 1915 la radio iniziava lentamente a diffondersi, nel 1910 ci furono le prime trasmissioni di voce, nel 1912 il segnale in morse dal Titanic, siamo ancora ben lontani dalle reti civili e militari.
I bunker a grande profondità... mah... mi convincono poco, siamo pur sempre nel 1915...
E poi scusate ma quello scioccante diagramma realizzato dall'Università di Tokyo... come mai al posto del logo dell'università c'è il logo Tanker Enemy?
Ma per favore....
Vitocepa
00Friday, January 29, 2010 2:58 PM
Re:
danielozma, 29/01/2010 12.54:

???
Forse e' meglio che ti de-ingenuizzi di corsa.
Qualsiasi invenzione, qualsiasi tecnologia, qualsiasi procedura, qualsiasi cattiveria e' usata dai piani alti della politica da sempre.
Se esistesse quindi qualche paese che potesse provocare terremoti o tsunami oppure tornado nascondendo la mano e' cosi' naturale che verrebbero usati che non dovrei nemmeno stare io a dirtelo...
Prova a leggerti qualche testo di storia approfondito sul colonialismo europeo, o sulle conquiste di Gengis Khan...
???
Non lo sai che da decenni ci sono pronte al lancio bombe nucleari verso ogni grande metropoli?
Ma ti meravigli ancora, quando ci sono piani di utilizzo di armi batteriologiche in una ipotetica guerra mondiale che prevedono la morte di intere popolazioni???
Ma lo sai o non lo sai cosa e' il potere e la politica???
Mi sconvolgono di piu' le persone che ancora si contorcono per non vedere lo schifo, che non lo schifo stesso?
Ma no, il grande schifo del potere resta sempre il grande schifo...
Perche' questo mondo e' un grande schifo.




Daniele ci tengo a dirti che non è che perchè voglio esporvi quest'articolo per vedere cosa ne pensate voi in quanto io non lo ritengo verità assoluta,ne escludo ogni veridicità e penso che il mondo sia tutto rosa e fiori,ricco di pace e amore tali da poterlo mettere a paragone con l'idea del paradiso come tutti lo immaginiamo! tutt'altro,io sono d'accordissimo con te sul fatto che il mondo fa schifo,che in parole povere a comandarlo siano un pugno di burocrati,finanzieri e petrolieri presi totalmente da i loro interessi economici e che l'animo umano è da sempre fondamentalmente barbaro e sanguinario. Semplicemente leggere questo mi è parso fin troppo e sono rimasto fin troppo schifato...Questo voleva trasmettere la mia introduzione con il "non voglio crederci", non un tapparmi le orecchie per non vedere.Posso essere ancora un pò ingenuo,ho 18 anni d'altronde,ma ti assicuro non fino a questo punto assolutamente!! anzi volevo sentire il vostro parere proprio per poterne parlare insieme. Il mio è che qualcosa sotto riguardo il progetto H.A.A.R.P. C'è sicuramente senza ombra di dubbio,non posso credere che il suo fine sia solo la ricerca sull'atmosfera e la ionosfera. Ma ho avuto l'impressione che l'articolo in questione abbia una connotazione decisamente troppo cospirazionalista. Ci vuole sempre equilibrio in ogni cosa e anche se possono esserci degli elementi di verità,qui di equilibrio non ne ho visto.
Carlo Rofena
00Friday, January 29, 2010 3:00 PM

Fisica vibrazionale??? [SM=g27993] [SM=g27993] [SM=g27993]

Ragazzi, ma di cosa stiamo parlando?
L'autore di questo articolo sta facendo delle accuse gravissime al progetto HAARP, ritenendolo responsabile della morte di migliaia di ignare vittime, basandosi su congetture ipotetiche, non certo su dati di fatto.

E' inquietante invece notare come un siffatto articolo di stampo allarmistico possa generare una impressionante serie di risposte di persone che condividono le opinioni dell'autore e lo ringraziano per divulgare la verità taciuta dagli altri.

Sono a dir poco sconcertato. Siamo all'apoteosi del complottismo, altro che David Icke!!!

Quoto Andrea, per confutare le ipotesi dell'autore serve l'intervento di un fisico che conosce il progetto HAARP, altrimenti ci possiamo dilettare con congetture ipotetiche fino al 2012...
[SM=g27989]

Ciao,
Carlo
Profondo_Blu
00Friday, January 29, 2010 3:46 PM
Mah, in verità non è che mi stupisca troppo la reazione del pubblico, chi frequenta questi siti finisce per avere in comune con tutti gli altri frequentatori delle convinzioni di base radicate fatte di cliché su scie chimiche, HAARP, illuminati, bildenberg, massoni, cospirazioni e complotti vari, rettiliani, nuovo ordine mondiale, controllo mentale e via discorrendo. Sono cose che, seppur fondate su scarse basi concrete (se non del tutto assenti), finiscono col diventare una verità accettata acriticamente da tutti per il semplice fatto che vengono continuamente ripetute e rimbalzate da un sito all'altro fino alla nausea, divenendo perfino scontate. Ecco allora che i più radicali fanno il "salto di qualità", arrivando a condannare come mostri e assassini delle persone che neanche conoscono, a desiderare con tutto il cuore la loro morte sotto un bombardamento o a reclamare a gran voce delle azioni concrete ai loro danni.
La cosa assurda di tutto ciò è che molti di questi se avessero cominciato a leggere il sito del CICAP invece dei vari disinformazione.it e compagnia, adesso sarebbero altrettanto convinti che sono tutte boiate, che i complotti non esistono, che le multinazionali e i governi sono tutti nostri amici, che le scie chimiche sono solo frottole per gonzi e figuriamoci gli alieni, una presa in giro unica... Pertanto con altrettanta veemenza si scaglierebbero contro detti siti accusandoli di essere la causa di tutti i nostri mali, insieme alle fattucchiere e agli imbroglioni..
Il problema secondo me è che ci si accontenta di sapere che il tal sito o la tal rivista ha intervistato un "esperto" del settore, prendendo per verità assodata ciò che dice senza far funzionare il cervello. Basta un po' di abilità persuasiva nel far credere che le proprie tesi sono supportate da prove inconfutabili per convincere molta gente di tutto e il contrario di tutto. [SM=g27992]
In verità questi argomenti, proprio perché molto spinosi, meriterebbero secondo me un'attenzione speciale proprio per non cadere in facili qualunquismi, invece vengono spsso affrontati sia dai "debunkers" che dai "complottisti" con faciloneria e sensazionalismo...
Nel caso specifico concordo con Andrea, vengono proposte delle tesi molto pesanti senza grandi riscontri, e il tizio che viene spacciato per esperto è in realtà "docente di Storia ed estetica musicale" il quale peraltro non ha mai avuto nulla a che fare con HAARP né ha competenze di Fisica per parlarne con cognizione di causa. Peraltro nei commenti egli stesso fornisce un link alla sua intervista da parte del "meetup di David Icke", quindi immagino sia legato più ad ambienti cospirazionisti che ad ambienti accademici... [SM=g27994]
Con ciò non voglio dire che il progetto HAARP sia sicuramente limpido e cristallino, ci sono effettivamente alcuni aspetti oscuri in questa storia, ma arrivare a dire che il suo copo sia causare terremoti mi sembra francamente eccessivo allo stato attuale.
Peraltro agli USA che gliene fregava di "terremotare" Haiti, sono dei poveri diavoli che fanno la fame, che interesse strategico c'era a fare una cosa del genere? Farsi belli in tv? [SM=g27993]
Mah...
Vitocepa
00Friday, January 29, 2010 5:39 PM
Re:
Profondo_Blu, 29/01/2010 15.46:



Con ciò non voglio dire che il progetto HAARP sia sicuramente limpido e cristallino, ci sono effettivamente alcuni aspetti oscuri in questa storia, ma arrivare a dire che il suo copo sia causare terremoti mi sembra francamente eccessivo allo stato attuale.
Peraltro agli USA che gliene fregava di "terremotare" Haiti, sono dei poveri diavoli che fanno la fame, che interesse strategico c'era a fare una cosa del genere? Farsi belli in tv? [SM=g27993]
Mah...



Quoto,in sintesi è questo che penso io a riguardo. come ho già scritto precedentemente l'articolo mi sembra fin troppo di stampo cospirazionista ed esagerato,ma credo ci sia comunque uno scopo che non conosciamo chiaramente del progetto H.A.A.R.P,oltre a quello risaputo di studio e ricerca dell'atmosfera e della ionosfera...Pur non essendo affatto un cospirazionista alla David Icke, non ripongo totale fiducia nelle istituzioni e nei governi...
danielozma
00Friday, January 29, 2010 7:21 PM
Se un'arma consentisse di scatenare terremoti o catastrofi nascondendo la propria colpa essa sarebbe sicuramente usata da non uno, ma piu' governi del pianeta. Illudersi diversamente e' sognare ad occhi aperti. Si puo' discutere se una tal tecnologia gia' esista, ma studiando la storia umana e' chiaro che tutto cio' che si puo' fare i governi lo fanno sempre, soprattutto se possono rimanere impuniti.
L'unico possibile freno sarebbe un qualche sistema sicurissimo che consenta di identificare chiaramente quale paese ha determinato una catastrofe, cosi' da poterlo inchiodare alle sue responsabilita' davanti al mondo, ma anche questo puo' non bastare.
Infatti i politici possono trovare sempre ottimi motivi, a colpi di bla bla bla e con l'aiuto della paura che loro stesso fanno fabbricare, per fare guerre preventive e trovarsi buona parte del popolo che lo accetta anche, perche' la gente alla fine poi crede sempre alle loro balle.
Buona serata.
andrea_ch
00Friday, January 29, 2010 8:49 PM
Re:
danielozma, 29/01/2010 19.21:

Se un'arma consentisse di scatenare terremoti o catastrofi nascondendo la propria colpa essa sarebbe sicuramente usata da non uno, ma piu' governi del pianeta. Illudersi diversamente e' sognare ad occhi aperti. Si puo' discutere se una tal tecnologia gia' esista, ma studiando la storia umana e' chiaro che tutto cio' che si puo' fare i governi lo fanno sempre, soprattutto se possono rimanere impuniti.
L'unico possibile freno sarebbe un qualche sistema sicurissimo che consenta di identificare chiaramente quale paese ha determinato una catastrofe, cosi' da poterlo inchiodare alle sue responsabilita' davanti al mondo, ma anche questo puo' non bastare.
Infatti i politici possono trovare sempre ottimi motivi, a colpi di bla bla bla e con l'aiuto della paura che loro stesso fanno fabbricare, per fare guerre preventive e trovarsi buona parte del popolo che lo accetta anche, perche' la gente alla fine poi crede sempre alle loro balle.
Buona serata.




Daniele, hai assolutamente ragione, qualsiasi nazione abbia un "edge" militare storicamente lo ha sempre usato, dalla falange romana al longbow inglese all'atomica.
Però cerchiamo di decontestualizzare questa cosa: l'articolo non dice quello su cui siamo tutti d'accordo, ovvero che chi ha il cannone piu' grosso prima o poi lo usa, ma dice che Haiti è stata colpita da un terremoto artificiale prodotto da HAARP, perchè lo dice un professore di storia della musica.
Abbi pazienza, ma questo non lo posso accettare, e bada bene che io mi metto tra quelli che dubita dell'11/9 e di tante altre cose. [SM=g27996]
andrea_ch
00Friday, January 29, 2010 8:50 PM
Re:
andrea_ch, 29/01/2010 14.01:



PS: nel 1915 Tesla avrebbe detto che sarebbe stato possibile:
- generare esplosioni nucleari senza ricaduta radioattiva;
- eseguire la tomografia della Terra;
- irradiare calore persino in bunker situati a grandi profondità;
- eliminare le comunicazioni su aree specifiche vaste, mantenendo quelle militari;





A scanso di equivoci, intendevo dire che nell'articolo si dice che Tesla avrebbe detto, ecc. ecc.
[SM=g27988]

Vitocepa
00Friday, January 29, 2010 9:44 PM
poi non riesco a pensare nemmeno un motivo plausibile che possa giustificare il fatto di terremotare una popolazione cosi povera come quella di Haiti come giustamente sottolineava anche Profondo_Blu...in caso magari se ne potrebbe parlare! potrebbe anche quella essere una discussione complottista,ma avrebbe una base logica dalla quale partire! Ma lasciando stare il presunto collegamento tra H.A.A.R.P. e il terremoto di Haiti,a cosa credete che serva il progetto in questione? Solo per ricerca sugli alti strati dell'atmosfera e della ionosfera? per il controllo mentale? (mi sembra un'altra cosa un pò troopo contorta...) per un controllo atmoferico a fini militari? (secondo me questa è plausibile) o chissà, anche per un monitoraggio a carattere ufologico? e c'è un possibile collegamento tra questo e le scie chimiche?
RETE-UFO
00Saturday, January 30, 2010 8:34 AM
ne parla FOCUS
Sul numero di FOCUS in edicola (febbraio 2010) c'è un articolo dove si parla del progetto HAARP. Ovviamente se ne parla sempre nei termini ingenui, da favoletta scientifica,tipici di quella rivista...
WALTER DEBIASE
00Saturday, January 30, 2010 9:07 AM
Re:
danielozma, 29/01/2010 12.54:



Se esistesse quindi qualche paese che potesse provocare terremoti o tsunami oppure tornado nascondendo la mano e' cosi' naturale che verrebbero usati che non dovrei nemmeno stare io a dirtelo...




Che dire ? Leggiamo qua :
complottismo.blogspot.com/
MarcoPalermo83
00Saturday, January 30, 2010 2:02 PM
Queste di utilizzare i terremoti a scipi militari sono balle pazzesche. Per un motivo ben preciso: i terremoti creano degli eventi a catena "imprevedibili" nella crosta terrestre. ANCHE SE fossero capaci di provocare terremoti, ma vi immaginate gli Stati Uniti colpire un'inutile obiettivo militare, che militare non è...con il rischio di provocare eventi a catena che potrebbero magari un giorno smuovere definitivamente la faglia di S.Andrea e perderci così l'intera California? Le ricerche militari sono altre, non queste...
deannatroy
00Saturday, January 30, 2010 8:49 PM
credo che se qualcuno avesse la possibilità di far scatenare un terremoto a comando nn lo farebbe certo in haiti o in qualche altro disgraziato paese di questo povero mondo. e in effetti si potrebbe scatenare una reazione a catena..meglio nn giocare cn madre natura.
andrea_ch
00Saturday, January 30, 2010 10:19 PM
mah, la reazione a catena non è cosi semplice, la terra (intesa come pietra, ghiaia, sabbia, limo, argilla, terriccio, ecc.)ha un meraviglioso sistema di smorzamento e smaltimento dello stress tettonico per cui un evento non tende a propagarsi molto nello spazio. Ben diverso il caso degli tsunami o degli uragani, o persino delle nubi ardenti dopo le eruzioni vulcaniche, ad esempio, i fluidi tendono a propagare le perturbazioni per centinaia se non migliaia di Km.
Piuttosto tendono a seguirsi scosse di assestamento per vari mesi, ma non ho mai sentito di catene di eventi su un territorio.
Inoltre l'energia necessaria per avviare un singolo terremoto è davvero spaventosa.

Per il resto sono daccordissimo su quanto hanno detto Deanna e MarcoPalermo, se avessi una simile tecnologia e volessi provarla (ma qui il se è davvero enorme) non credo che la proverei su una nazione di povere anime in pena quando il mondo è pieno di "cattivi".

Ovviamente qui il complottista direbbe che il sistema funziona solo se ci sono dei nemici da combattere quindi non avrebbe senso provare un'arma su un nemico, che, per giustificare le tue spese militari, ti serve vivo.

E' un gatto che si morde la coda, con le teorie ipotetiche e compolottiste si puo' dire tutto e il suo esatto contrario... tutte chiacchiere, on my opinion.
Vitocepa
00Sunday, January 31, 2010 2:55 PM
Re: ne parla FOCUS
RETE-UFO, 30/01/2010 8.34:

Sul numero di FOCUS in edicola (febbraio 2010) c'è un articolo dove si parla del progetto HAARP. Ovviamente se ne parla sempre nei termini ingenui, da favoletta scientifica,tipici di quella rivista...




Ho letto l'articolo su HAARP della rivista Focus... che dire,articolo discreto,ma troppo superficiale. Fa un pò di chiarezza sulle funzioni di HAARP che sono già piuttosto risapute,approfondendo quella di creare aurore artificialmente e cerca di scacciare complottismi di ogni tipo,ma limitandosi solo a dire che "gli esperti negano qualsiasi complotto e negano l'esistenza delle scie chimiche". Beh,credo che liquidare cosi il tema sia troppo poco,non vedo come gli addetti ai lavori possano dire il contrario dato che sono riportate nell'articolo le parole di un consulente del progetto! con questo non voglio dire che sono convinto che HAARP si una minaccia per l'umanità,attenzione, ma i dubbi che avevo non sono stati certamente chiariti da quest'articolo in quanto non mi stupisco che il coordinatore e un consulente del progetto neghino tutto!
Profondo_Blu
00Sunday, January 31, 2010 4:09 PM
Re: Re: ne parla FOCUS
Vitocepa, 31/01/2010 14.55:




Ho letto l'articolo su HAARP della rivista Focus... che dire,articolo discreto,ma troppo superficiale. Fa un pò di chiarezza sulle funzioni di HAARP che sono già piuttosto risapute,approfondendo quella di creare aurore artificialmente e cerca di scacciare complottismi di ogni tipo,ma limitandosi solo a dire che "gli esperti negano qualsiasi complotto e negano l'esistenza delle scie chimiche". Beh,credo che liquidare cosi il tema sia troppo poco,non vedo come gli addetti ai lavori possano dire il contrario dato che sono riportate nell'articolo le parole di un consulente del progetto! con questo non voglio dire che sono convinto che HAARP si una minaccia per l'umanità,attenzione, ma i dubbi che avevo non sono stati certamente chiariti da quest'articolo in quanto non mi stupisco che il coordinatore e un consulente del progetto neghino tutto!




Vedi? E' quello che scrivevo sopra, sia i complottisti che gli scettici si trincerano dietro il fatto che il tale "esperto" ha detto questo e quello, e tanto deve bastare perché la loro tesi sia dimostrata... D'altro canto lo hanno detto gli esperti, deve per forza essere vero...
Purtroppo un'indagine seria su questi argomenti è al di fuori della portata della maggior parte delle persone perché richiederebbe davvero tempo, risorse e sforzi elevatissimi al fine di accumulare prove concrete e tangibili al di là di quello che dicono gli "esperti" delle due parti. Di certo nessuno dietro a una tastiera troverà la "pistola fumante" su questi argomenti... [SM=g27992]
Vitocepa
00Sunday, January 31, 2010 4:53 PM
Re: Re: Re: ne parla FOCUS
Profondo_Blu, 31/01/2010 16.09:




Vedi? E' quello che scrivevo sopra, sia i complottisti che gli scettici si trincerano dietro il fatto che il tale "esperto" ha detto questo e quello, e tanto deve bastare perché la loro tesi sia dimostrata... D'altro canto lo hanno detto gli esperti, deve per forza essere vero...
Purtroppo un'indagine seria su questi argomenti è al di fuori della portata della maggior parte delle persone perché richiederebbe davvero tempo, risorse e sforzi elevatissimi al fine di accumulare prove concrete e tangibili al di là di quello che dicono gli "esperti" delle due parti. Di certo nessuno dietro a una tastiera troverà la "pistola fumante" su questi argomenti... [SM=g27992]




si infatti sono d'accordo con te! In nessun caso può mai bastare ciò che dice un esperto per mettere un punto a un caso! Credo sia impossibile pensare di scoprire "la verità inconfutabile" su qualcosa pendendo dalle labbra dell'esperto di turno!
lucarusso
00Monday, February 1, 2010 11:17 AM
altro articolo al riguardo
cospirazionista.blogspot.com/2010/01/haiti-e-larma-sism...

mi ha colpito soprattutto questo passo:

già dal primo giorno, più di 10 000 soldati e mercenari sono arrivati ad Haiti. Questo exploit logistico è facilmente spiegabile. Questi uomini erano già posizionati nel quadro di un addestramento militare. Agli ordini del comandante in seconda della SouthCom, il generale PK Keen, hanno partecipato ad una simulazione di un'operazione umanitaria ad Haiti dopo un uragano. Keen e la sua squadra era sul posto da qualche giorno.

Nel momento preciso del terremoto, erano tutti al sicuro nell'ambasciata degli Stati Uniti, costruita secondo le norme anti-sismiche, ad eccezione di due uomini che si trovavano nel Montana Hotel e sarebbero stati feriti. Il generale Keen ha rilasciato numerose interviste alla stampa statunitense, ed ha ha aumentato la copertura e la diffusione delle operazioni di soccorso. Egli ha spesso citato la sua presenza a Port-au-Prince, durante il terremoto, ma mai i motivi di tale presenza.

Tra gli obiettivi dell'addestramento militare figurava il test di un nuovo software che permetterebbe di coordinare gli sforzi umanitari delle ONG (Organizzazioni non Governative) e l'esercito. Pochi minuti dopo il disastro, il software è stato messo on-line e 280 ONG si sono registrate.


Mi viene in mente la cosiddetta shock economy delineata da naomi klein. solo che a volte mi viene il dubbio che più che attendere la prossima catastrofe questa venga creata ad hoc.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:27 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com