gruppi evangelici

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Orchidea
00Saturday, January 4, 2014 1:51 PM
quali sono i culti che si possono definire "evangelici" ? quali sono i piu' o meno moderati ? [SM=x2630431]
Agabo
00Saturday, January 4, 2014 4:50 PM
Re:
io.donna, 04/01/2014 13:51:

quali sono i culti che si possono definire "evangelici" ? quali sono i piu' o meno moderati ? [SM=x2630431]


Meglio definirle "chiese cristiane evangeliche" perchè "culto" è un termine che ha assunto connotazioni negative, è infatti associato molto spesso a qualsiasi genere di associazione con finalità religiose in senso lato.

Per risponderti, partirei dalle denominazioni storiche più antiche, tralasciando le chiese protestanti (luterane, calviniste ecc.) e limitandomi alle chiese presenti nel nostro paese. Per quanto riguarda gli USA, il discorso è molto complesso.

1. Chiesa Valdese (la Chiesa Metodista si è fusa con la valdese).
2. Chiesa Battista.
3. Chiesa Avventista del 7° Giorno.
4. La Chiesa dei Fratelli.
5. Le Assemblee di Dio, o ADI (Pentecostali).

Altre chiese che si definiscono "evangeliche" non sono altro che dei gruppi che si sono separati dalle chiese di matrice pentecostale. Costituiscono comunque il gruppo più numeroso in Italia, ma hanno un carattere, o organizzazione "presbiteriana", cioè ogni chiesa segue il suo/suoi leader, cioè dei conduttori che si fanno passare per "pastori" o "anziani", ma non si sa come e spesso sono in contrasto tra di loro per questioni di leadership, più che per questioni teologiche.

Riguardo alla situazione negli USA, vi sono oltre 3.000 "chiese".
Ripropongo questo video che, sebbene parli dell'interpretazione del libro di Apocalisse, fa riferimento diverse volte a gruppi religiosi tradizionali e ai cosiddetti "culti". La fatica d'aver tradotto il testo, mettendoci i sottotitoli in italiano è stata mia:


I segreti di Apocalisse (sottotitoli in italiano) di Doubtfire3000


Orchidea
00Sunday, January 5, 2014 9:26 PM
quanti membri ci sono in italia di queste chiese ?
i TDG dove si collocano ? e della Chiesa di Cristo cosa si puo' dire ?
Agabo
00Monday, January 6, 2014 12:44 PM
Re:
io.donna, 05/01/2014 21:26:

quanti membri ci sono in italia di queste chiese ?
i TDG dove si collocano ? e della Chiesa di Cristo cosa si puo' dire ?



Puoi trvare qui le informazioni che cerchi:

Quanti sono gli evangelici in Italia:
it.wikipedia.org/wiki/Religioni_in_Italia

La chiesa di Cristo:
www.cesnur.org/religioni_italia/r/restaurazione_02.htm

I Testimoni di Geova, per loro stessa ammissione, non si collocano da nessuna parte.


Orchidea
00Monday, January 6, 2014 2:50 PM
Re: Re:
Agabo, 06/01/2014 12:44:



Puoi trvare qui le informazioni che cerchi:

Quanti sono gli evangelici in Italia:
it.wikipedia.org/wiki/Religioni_in_Italia

La chiesa di Cristo:
www.cesnur.org/religioni_italia/r/restaurazione_02.htm

I Testimoni di Geova, per loro stessa ammissione, non si collocano da nessuna parte.






grazie
Cristianalibera
00Tuesday, January 7, 2014 5:13 PM
Una cosa è certa:
è molto difficile potersi orientare nel Babele odierno dell'"evangelismo"!
Agabo
00Tuesday, January 7, 2014 8:59 PM
Re:
Cristianalibera, 07/01/2014 17:13:

Una cosa è certa:
è molto difficile potersi orientare nel Babele odierno dell'"evangelismo"!



Per nostra fortuna, abbiamo delle facoltà razionali ed abbiamo le Scritture. Tanto maggiore è il senso di rispetto per la Rivelazione e lo studio delle Scritture, tanto maggiore sarà la chiarezza che avremo riguardo a certi canti di sirene.

Faccio un esempio che deriva da certi culti d'oltre oceano: dove c'è un eccessivo protagonismo di un certo "guru" evangelico, accompagnato magari da promesse di guarigione e richieste di denaro, è meglio starne alla larga!

Orchidea
00Tuesday, January 7, 2014 9:03 PM
Re: Re:
Agabo, 07/01/2014 20:59:




Faccio un esempio che deriva da certi culti d'oltre oceano: dove c'è un eccessivo protagonismo di un certo "guru" evangelico, accompagnato magari da promesse di guarigione e richieste di denaro, è meglio starne alla larga!





lo sai che quando ho detto allo psichiatra che ogni tanto mi trovo con la chiesa di Cristo mi ha detto di stare attenta se chiedono soldi.
non lo fanno pero' per partecipare ai loro convegni c'e' un costo.
comunque tutte le religioni dicono se si vuol contribuire
Agabo
00Wednesday, January 8, 2014 8:20 AM
Re: Re: Re:
io.donna, 07/01/2014 21:03:




lo sai che quando ho detto allo psichiatra che ogni tanto mi trovo con la chiesa di Cristo mi ha detto di stare attenta se chiedono soldi.
non lo fanno pero' per partecipare ai loro convegni c'e' un costo.
comunque tutte le religioni dicono se si vuol contribuire


Quello che dici è normale.
Intendevo delle continue e martellanti richieste di denaro da parte di coloro (i leader dei gruppi) che sfoggiano un tenore di vita lussuoso.


Cristianalibera
00Wednesday, January 8, 2014 12:35 PM
Re: Re:
Agabo, 07/01/2014 20:59:



Per nostra fortuna, abbiamo delle facoltà razionali ed abbiamo le Scritture. Tanto maggiore è il senso di rispetto per la Rivelazione e lo studio delle Scritture, tanto maggiore sarà la chiarezza che avremo riguardo a certi canti di sirene.

Faccio un esempio che deriva da certi culti d'oltre oceano: dove c'è un eccessivo protagonismo di un certo "guru" evangelico, accompagnato magari da promesse di guarigione e richieste di denaro, è meglio starne alla larga!





Certo certo [SM=g27993] , l'unico problema però rimane che di questa facoltà di cui tu ti vanti se la vantano anche chissà quanti altri appartenenti del resto del evangelico Babele.
Eppure quante interpretazioni diversi e dottrine diverse hanno sviluppati con questa pia facoltosa illusione.
Ti faccio un esempio:
Nel nostro territorio è presente in modo discreto la chiesa cristiana dei fratelli, anche loro studiano tutti i giorni le scritture,Se li senti parlare è il siolito discorso:
La Bibbia "dice" la Bibba di quà e di la...

Eppure non sono certo giunti alle stesse conclusioni di altre denominazioni pur avendo in comune il concetto SOLA SCRIPTURA: [SM=g28004]

Ma ormai non mi illudo più, dubito che tu possa capire cosa esattamente voglio dire.
Neanche i tdG vogliono farsi una ragione.


Agabo
00Wednesday, January 8, 2014 1:32 PM
Re: Re: Re:
Cristianalibera, 08/01/2014 12:35:




Certo certo [SM=g27993] , l'unico problema però rimane che di questa facoltà di cui tu ti vanti se la vantano anche chissà quanti altri appartenenti del resto del evangelico Babele.
Eppure quante interpretazioni diversi e dottrine diverse hanno sviluppati con questa pia facoltosa illusione.
Ti faccio un esempio:
Nel nostro territorio è presente in modo discreto la chiesa cristiana dei fratelli, anche loro studiano tutti i giorni le scritture,Se li senti parlare è il siolito discorso:
La Bibbia "dice" la Bibba di quà e di la...

Eppure non sono certo giunti alle stesse conclusioni di altre denominazioni pur avendo in comune il concetto SOLA SCRIPTURA: [SM=g28004]

Ma ormai non mi illudo più, dubito che tu possa capire cosa esattamente voglio dire.
Neanche i tdG vogliono farsi una ragione.




Nemmeno i cattolici se ne fanno una ragione ...
Dove s'è mai visto che un essere umano si debba innalzare a "Dolce Cristo sulla terra"?
Nella chiesa cattolica, naturalmente.
E pensi che essa chiesa non abbia ancora raggiunto l'apice dell'arroganza?


Cristianalibera
00Wednesday, January 8, 2014 4:00 PM
Re: Re: Re: Re:
Agabo, 08/01/2014 13:32:


Nemmeno i cattolici se ne fanno una ragione ...
Dove s'è mai visto che un essere umano si debba innalzare a "Dolce Cristo sulla terra"?
Nella chiesa cattolica, naturalmente.
E pensi che essa chiesa non abbia ancora raggiunto l'apice dell'arroganza?






A parte che l'espressione "dolce Cristo in terra" è un'espressione di Caterina da Siena che cosi ha definito il Papa e non è una espressione dogmatica del magistero infallibile, io ti dico:

Ammettiamo pure l'esistenza di una certa "arroganza" della chiesa cattolica, questa arroganza autorizza forse te e gli altri appartenente all'evangelico Babele di chissà quante migliaia di denominazioni di chiese protestanti E PSEUDOPROTESTANTI di mostrare la stessa identica arroganza? [SM=g28004]

Spesso e volentieri gli altri per noi sono uno specchio ( con le dovute eccezioni ovviamente), molte volte a noi da fastidio negli altri proprio la nostra stessa mancanza oppure la nostra stessa presunta opulenza, pensaci! [SM=g27988]



SE ti dovesse dare fastidio che nella chiesa cattolica tutti i vescovi sono chiamati anche vicari di Cristo e non solo il vescovo di Roma, vicario inteso come un dipendente che fa le veci del vero sovrano in alcune questioni di amministrazione di un regno, equivalente ad un "rappresentante" o "soprintendente", dimmi un po' per l'amor cielo perché non ti da fastidio che la chiesa avventista dice di se:

La gestione cristiana della vita
Noi siamo gli amministratori di Dio che ci ha affidato tempo e opportunità, capacità e beni, ricchezze dalla natura e sue risorse. Noi siamo responsabili nei suoi confronti del loro giusto uso. Riconosciamo la sovranità di Dio mediante un leale servizio, offerto a lui e ai nostri simili, restituendo la decima e dando le offerte per la proclamazione del Vangelo e per il sostentamento e lo sviluppo della sua chiesa. L’amministrazione è un privilegio offertoci da Dio per coltivare l’amore e riportare la vittoria sull’egoismo e l’avarizia. L’amministratore cristiano si rallegra delle benedizioni che gli altri ricevono come risultato della sua fedeltà (cfr. Gn 1:26-28; 2:15; 1 Cr 29:14; Ag 1:3-11; Ml 3:8-12; 1 Cor 9:9-14; Mt 23:23; Rm 15:26,27).



[SM=g7349]

Agabo
00Wednesday, January 8, 2014 5:51 PM

A parte che l'espressione "dolce Cristo in terra" è un'espressione di Caterina da Siena che cosi ha definito il Papa e non è una espressione dogmatica del magistero infallibile,


Vedi, se uno ti desse un titolo sacro e tu non lo rifiutassi ... come si dice? "Chi tace, acconsente". Poi, Santa Caterina ... la mistica, non sbagliava, sennò che mistica e santa sarebbe?
Tu definisci "infallibile" il magistero della chiesa cattolica, ergo consideri infallibili tutte le decisioni che esso ha preso durante 1.700 anni di storia. Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?
Qui trovi altri pretesi titoli papali: www.testimonigeova.com/ferraris_f.htm

io ti dico:
Ammettiamo pure l'esistenza di una certa "arroganza" della chiesa cattolica, questa arroganza autorizza forse te e gli altri appartenente all'evangelico Babele di chissà quante migliaia di denominazioni di chiese protestanti E PSEUDOPROTESTANTI di mostrare la stessa identica arroganza?


Non è un tuo problema. L'arroganza portò la chiesa a sostituirsi al giudizio di Dio condannando alla morte e a indicibili sofferenze milioni di esseri umani. La "Babele" a cui fai riferimento è un prodotto dell'intolleranza della chiesa cattolica. Sai, il Fascismo produsse l'antifascismo. Il Nazismo produsse l'antinazismo e via dicendo. Tu confondi causa con effetti. La reazione all'arroganza della chiesa, arroganza che si accompagnava a intolleranza e a violenza, portò fuori dalla chiesa cattolica tutti coloro che non vollero starle soggetta, quindi si formarono molte denominazioni. I "Padri Pellegrini" lasciarono l'Europa per sfuggire in America alle persecuzioni della chiesa cattolica. Adesso i cattolici recriminano che vi sono molte, troppe denominazioni! E dimentica che fu proprio essa a determinare questo stato di cose.

Spesso e volentieri gli altri per noi sono uno specchio ( con le dovute eccezioni ovviamente), molte volte a noi da fastidio negli altri proprio la nostra stessa mancanza oppure la nostra stessa presunta opulenza, pensaci!


Io ci penso, capperi! Soprattutto quando vedo che chi dovrebbe starsene in silenzio a meditare sui propri misfatti pretende di fare la morale ad altri e a condizionare le coscienze, la società e i governi. Ti rendi conto quante leggi sono state imposte, dal governo italiano per esempio, a credenti e laici sotto la pressione e gli scambi di favori tra politici e chiesa?

SE ti dovesse dare fastidio che nella chiesa cattolica tutti i vescovi sono chiamati anche vicari di Cristo e non solo il vescovo di Roma, vicario inteso come un dipendente che fa le veci del vero sovrano in alcune questioni di amministrazione di un regno, equivalente ad un "rappresentante" o "soprintendente",


Queste espressioni appartengono a un "amico" che ho conosciuto molto bene: un certo Polymetis. Come fanno a trovarsi qui ... beh, lasciamo perdere!
Ma il discorso è trito e ritrito. Non è mai esistito e mai esisterà uno o tanti "vicario/i di Cristo", nel senso cattolico del termine perchè la Rivelazione biblica non lo attesta. L'unico Vicario di Cristo, come Lui stesso disse chiaramente, è lo Spirito Santo.
Il "fastidio" di cui parli, non è una questione di pretesi titoli di "nobiltà clericale", diciamo così, perchè in questo caso non me ne curerei affatto. Il problema è che questa genia di parassiti ha succhiato sangue da che esiste al popolo, alle masse, anche a coloro che non ne riconoscono le pretese. Si fanno mantenere principescamente, pretendono devozione e riconoscimenti sociali, esercitano un potere per niente spirituale e tutto secolare sulle masse, influenzano la politica e i costumi ... sono QUESTE le cose che mi danno fastidio. Ma danno fastidio a molti, non solo a me.


dimmi un po' per l'amor cielo perché non ti da fastidio che la chiesa avventista dice di se:
La gestione cristiana della vita
Noi siamo gli amministratori di Dio che ci ha affidato tempo e opportunità, capacità e beni, ricchezze dalla natura e sue risorse. Noi siamo responsabili nei suoi confronti del loro giusto uso. Riconosciamo la sovranità di Dio mediante un leale servizio, offerto a lui e ai nostri simili, restituendo la decima e dando le offerte per la proclamazione del Vangelo e per il sostentamento e lo sviluppo della sua chiesa. L’amministrazione è un privilegio offertoci da Dio per coltivare l’amore e riportare la vittoria sull’egoismo e l’avarizia. L’amministratore cristiano si rallegra delle benedizioni che gli altri ricevono come risultato della sua fedeltà (cfr. Gn 1:26-28; 2:15; 1 Cr 29:14; Ag 1:3-11; Ml 3:8-12; 1 Cor 9:9-14; Mt 23:23; Rm 15:26,27).


Questo non mi dà fastidio perchè la Chiesa avventista non lo impone a nessuno. Lo spirito di ciò che hai citato è quello di rendere responsabili TUTTI coloro che riconoscono come corretto tale principio e lascia in pace quelli che non ne vogliono sapere.
Dimmi se la chiesa avventista ti ha mai imposto di tirare fuori del denaro per sostenere i suoi pastori o le sue istituzioni, direttamente o indirettamente, o influendo sulle leggi dello stato. Lo ha mai fatto? No! La chiesa cattolica non paga molte imposte allo stato italiano e, per conseguenza, io e altri dobbiamo pagare più tasse. La chiesa cattolica fa mantenere il proprio clero anche agli atei, oltre che agli evangelici, questo le altre chiese non lo fanno. Ma su questa linea, tu sai che a stilare una lista ci metteremmo un secolo!
Cristianalibera
00Thursday, January 9, 2014 10:37 AM
Re:


Vedi, se uno ti desse un titolo sacro e tu non lo rifiutassi ... come si dice? "Chi tace, acconsente". Poi, Santa Caterina ... la mistica, non sbagliava, sennò che mistica e santa sarebbe?




E che stupidaggine, forse la chiesa cattolica insegna che tutto quel che i grandi mistici hanno detto sia infallibile?
Due sono le cose o sei veramente cosi ignorante nella materia oppure ci fai. [SM=g27992]




Tu definisci "infallibile" il magistero della chiesa cattolica, ergo consideri infallibili tutte le decisioni che esso ha preso durante 1.700 anni di storia. Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?



O santo cielo eppure, quante volte ti è già stato spiegato che quando si parla di magistero infallibile quando si indica quella dottrina nella chiesa che è coperto da infallibilità come i dogmi definiti, oppure quando il Papa parla ex cathedra.

Le decisioni sbagliati come giudizi su Galilei non sono certo coperto da infallibilità
Sei tu che vorresti far apparire questo a chi non è ben informato.
Questo io chiamo manipolazione. [SM=g7362]





Qui trovi altri pretesi titoli papali: www.testimonigeova.com/ferraris_f.htm



e che te manje? [SM=g7350]








Non è un tuo problema. L'arroganza portò la chiesa a sostituirsi al giudizio di Dio condannando alla morte e a indicibili sofferenze milioni di esseri umani.



oh mamma siamo sempre punto da capo.
Noi stavamo parlando di un termine, e solo il termine vicario di Cristo fa parte della dottrina ufficiale cattolica e non il termine della Santa Caterina, e tu dove vai a parare sempre sulle stesse storie che non centrano un emerito nulla nella questione.



La "Babele" a cui fai riferimento è un prodotto dell'intolleranza della chiesa cattolica.



No, la Babele è un prodotto dello scisma avvenuto con la cosiddetta riformazione venuta al mondo con riformatori come Lutero, E Calvino altrettanto intolleranti come certi capi cattolici dell'epoca., bello mio.
Fattene una ragione.
E quella Babele ha prodotto che oggi ognuno può cerasi una nuova chiesa credendosi ispirato o aiutato dalla Spirito Santo capire al modo suo le scritture tirandosi dietro discepoli.





Sai, il Fascismo produsse l'antifascismo. Il Nazismo produsse l'antinazismo e via dicendo. Tu confondi causa con effetti. La reazione all'arroganza della chiesa, arroganza che si accompagnava a intolleranza e a violenza, portò fuori dalla chiesa cattolica tutti coloro che non vollero starle soggetta, quindi si formarono molte denominazioni. I "Padri Pellegrini" lasciarono l'Europa per sfuggire in America alle persecuzioni della chiesa cattolica. Adesso i cattolici recriminano che vi sono molte, troppe denominazioni! E dimentica che fu proprio essa a determinare questo stato di cose.



Senti l'intolleranza e la violenza dell'epoca era cosa sbagliata.
Ma come ci insegna la storia, contro quella intolleranza anche i riformatori usavano la stessa intolleranza e violenza e che cavolo, e non solo contro i cattolici che avevano sbagliato ma anche contro chi era assai più pacifico come gli anabattisti per esempio [SM=g28004].
Quindi è inutile di cercare giustificare chi uso i stessi metodi violenti non come difesa ma come attacco contro chi non la pensava come loro.
GRAZIE a DIO però OGGI le cose sono cambiate.
Tu mi sembri rimasto 100 anni in dietro.
Aggiornati! [SM=g27990]








Io ci penso, capperi! Soprattutto quando vedo che chi dovrebbe starsene in silenzio a meditare sui propri misfatti pretende di fare la morale ad altri e a condizionare le coscienze, la società e i governi. Ti rendi conto quante leggi sono state imposte, dal governo italiano per esempio, a credenti e laici sotto la pressione e gli scambi di favori tra politici e chiesa?[/COLORE



Io non sono d'accordo con l'ingerenze del genere.
Ma mi dici TU a quale leggi esattamente ti riferisci, e quale sono state le persone di chiesa e politici con vari scambi di favori sono state implicate?
Ovviamente CON prove valide a mano.







Queste espressioni appartengono a un "amico" che ho conosciuto molto bene: un certo Polymetis. Come fanno a trovarsi qui ... beh, lasciamo perdere!



Queste sono espressioni universali della dottrina della chiesa conosciuti dai più anche da non cattolici che si informano bene,



Ma il discorso è trito e ritrito. Non è mai esistito e mai esisterà uno o tanti "vicario/i di Cristo", nel senso cattolico del termine perchè la Rivelazione biblica non lo attesta. L'unico Vicario di Cristo, come Lui stesso disse chiaramente, è lo Spirito Santo.



e già, ... se i vescovi come successori degli apostoli dicono di essere gli i vicari cioè amministratori di Gesù la questione non è biblico, se invece gli avventisti tutti dicono di essere gli amministratori di Dio allora la questione è scritturale.
Bella logica la tua.




Il "fastidio" di cui parli, non è una questione di pretesi titoli di "nobiltà clericale", diciamo così, perchè in questo caso non me ne curerei affatto. Il problema è che questa genia di parassiti ha succhiato sangue da che esiste al popolo, alle masse, anche a coloro che non ne riconoscono le pretese.




Genia di parassiti vallo a dire ai vostri pastori che si fanno pagare stipendi belli e buoni GRAZIE ALLE VOSTRE DECIME.
Quanto ammonta uno stipendio di un pastore avventista negli USA per esempio?
PErché non vanno anche loro a fattijà come faceva Paolo su!
E biblico questo forse?


Si fanno mantenere principescamente, pretendono devozione e riconoscimenti sociali, esercitano un potere per niente spirituale e tutto secolare sulle masse, influenzano la politica e i costumi ... sono QUESTE le cose che mi danno fastidio. Ma danno fastidio a molti, non solo a me.



Il troppo stroppia, e stroppia anche a me come neofita cattolica.
Evidentemente stroppia anche al Papa che vorrebbe una Chiesa più povera e più disponibile verso i meno fortunati, ma le cose non si cambiano da un giorno all'altro.
E questo lo dovresti sapere anche tu.




Questo non mi dà fastidio perchè la Chiesa avventista non lo impone a nessuno. Lo spirito di ciò che hai citato è quello di rendere responsabili TUTTI coloro che riconoscono come corretto tale principio e lascia in pace quelli che non ne vogliono sapere.



Scusa eh, non impone cosa a nessuno?
La chiesa avventista di se dice: "NOI SIAMO gli amministratori di DIO"
Se invece la chiesa cattolica dice che i vescovi sono i vicari di Cristo c'è scandalo?
Ma dai,...renditi almeno conto.
Non hai affatto libertà di parola nel momento in cui tu aderisci ad un culto nel quale tu stesso ti senti amministratore di Dio.




Dimmi se la chiesa avventista ti ha mai imposto di tirare fuori del denaro per sostenere i suoi pastori o le sue istituzioni, direttamente o indirettamente, o influendo sulle leggi dello stato. Lo ha mai fatto?



Ah no? E la dottrina sulle decime COSA DICE?

Riguarda la questione influenza diretta sulle questioni leggi dello stato quando si tratta di vera e propria ingerenza, non sono d'accordo neanche io, ma è solo cosa buona e giusta che la chiesa dica la sua questioni aborto, matrimoni gay, sperimenti sugli embrioni ecc ecc, tocca poi al politico cattolico o non far adoperare la sua coscienza e reagire di conseguenza.
[SM=x2630434]


No! La chiesa cattolica non paga molte imposte allo stato italiano e, per conseguenza, io e altri dobbiamo pagare più tasse. La chiesa cattolica fa mantenere il proprio clero anche agli atei, oltre che agli evangelici, questo le altre chiese non lo fanno. Ma su questa linea, tu sai che a stilare una lista ci metteremmo un secolo!




Senti un po' bello mio, nemmeno su questo io sono d'accordo, tocca alla politica di cambiare le cose, perché vorrei proprio vedere se nel caso lo stato offrisse dei vantaggi fiscali alla tua chiesa se questa le rifiutassi... [SM=x2630425] [SM=x2630425] [SM=x2630425]

Per sino l'UAAR fino poco tempo fa si scandalizzava dei vari 8x1000, ora che hanno fatto l'accordo anche loro tutto va ben! [SM=x2630426] [SM=x2630426] [SM=x2630426]
ma fammi un piacere...


E poi come sempre stai deviando, si stava parlando di terminologie come vicario di Cristo quando voi tutti pensate di essere gli amministratori di Dio... [SM=x2630434] anche qui.


Orchidea
00Thursday, January 9, 2014 1:41 PM
data questa babele penso che e' meglio leggersi la bibbia da soli [SM=g7350]
Agabo
00Thursday, January 9, 2014 2:35 PM
Re: Re:
Vedi, se uno ti desse un titolo sacro e tu non lo rifiutassi ... come si dice? "Chi tace, acconsente". Poi, Santa Caterina ... la mistica, non sbagliava, sennò che mistica e santa sarebbe?

E che stupidaggine, forse la chiesa cattolica insegna che tutto quel che i grandi mistici hanno detto sia infallibile?
Due sono le cose o sei veramente cosi ignorante nella materia oppure ci fai. [SM=g27992]


Davvero? Allora dimmi tu quello che si deve scartare di tutto ciò che hanno detto e scritto i mistici cattolici. Se non ce la fai, attaccati a quello che scrivo e buona sera!

Tu definisci "infallibile" il magistero della chiesa cattolica, ergo consideri infallibili tutte le decisioni che esso ha preso durante 1.700 anni di storia. Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?

O santo cielo eppure, quante volte ti è già stato spiegato che quando si parla di magistero infallibile quando si indica quella dottrina nella chiesa che è coperto da infallibilità come i dogmi definiti, oppure quando il Papa parla ex cathedra.

Le decisioni sbagliati come giudizi su Galilei non sono certo coperto da infallibilità
Sei tu che vorresti far apparire questo a chi non è ben informato.
Questo io chiamo manipolazione. [SM=g7362]


Certo che io posso "manipolare" le cose, come voglio e come mi pare. Le tue (e quelle del tuo suggeritore dietro le quinte, cioè Polymetis) non sono "manipolazioni"?
Che cosa vuoi ce ce ne freghi di quello che dice il magistero cattolico e di quello che fa COMUNQUE la chiesa, nella prassi? Non c'è differenza. Il magistero non ha condannato al rogo nessuno? Ma il risultato non cambia e le vostre etichette me le attacco al c..o!
Qui trovi altri pretesi titoli papali: www.testimonigeova.com/ferraris_f.htm


e che te manje? [SM=g7350]



Non è un tuo problema. L'arroganza portò la chiesa a sostituirsi al giudizio di Dio condannando alla morte e a indicibili sofferenze milioni di esseri umani.


oh mamma siamo sempre punto da capo.
Noi stavamo parlando di un termine, e solo il termine vicario di Cristo fa parte della dottrina ufficiale cattolica e non il termine della Santa Caterina, e tu dove vai a parare sempre sulle stesse storie che non centrano un emerito nulla nella questione.


Quello che "c'entra" PER ME, lo decido io. Se per te non c'entra niente, segui la tua strada.

La "Babele" a cui fai riferimento è un prodotto dell'intolleranza della chiesa cattolica.


No, la Babele è un prodotto dello scisma avvenuto con la cosiddetta riformazione venuta al mondo con riformatori come Lutero, E Calvino altrettanto intolleranti come certi capi cattolici dell'epoca., bello mio.
Fattene una ragione.
E quella Babele ha prodotto che oggi ognuno può cerasi una nuova chiesa credendosi ispirato o aiutato dalla Spirito Santo capire al modo suo le scritture tirandosi dietro discepoli.


Meglio ancora! La "babele" iniziò con la Riforma. E la riforma da che cosa fu causata?
[SM=g2490071]
Se tu chiedi a un musulmano QUALI CHIESE fanno parte della "babele" del cristianesimo, ti risponderà che ne fanno parte tutte, chiesa cattolica compresa.
Punti di vista, no?
Certo che è facile salire su una cattedra e affermare d'essere "Il Vicario di Cristo!" e pretendere l'unità, costi quel che costi. (la storia è maestra!)
Ma se si lasciano libere le persone, come è giusto che sia, ognuno troverà il suo modo di adorare Dio. Ma coloro che si attaccano ai privilegi che derivano dall'autoritarismo religioso non possono accettare una cosa simile, ne va del loro prestigio e del loro tornaconto. La natura della religione cattolica, in fondo, non è diversa da quella degli Ayatollah.
Sai, il Fascismo produsse l'antifascismo. Il Nazismo produsse l'antinazismo e via dicendo. Tu confondi causa con effetti. La reazione all'arroganza della chiesa, arroganza che si accompagnava a intolleranza e a violenza, portò fuori dalla chiesa cattolica tutti coloro che non vollero starle soggetta, quindi si formarono molte denominazioni. I "Padri Pellegrini" lasciarono l'Europa per sfuggire in America alle persecuzioni della chiesa cattolica. Adesso i cattolici recriminano che vi sono molte, troppe denominazioni! E dimentica che fu proprio essa a determinare questo stato di cose.

Senti l'intolleranza e la violenza dell'epoca era cosa sbagliata.
Ma come ci insegna la storia, contro quella intolleranza anche i riformatori usavano la stessa intolleranza e violenza e che cavolo, e non solo contro i cattolici che avevano sbagliato ma anche contro chi era assai più pacifico come gli anabattisti per esempio [SM=g28004].
Quindi è inutile di cercare giustificare chi uso i stessi metodi violenti non come difesa ma come attacco contro chi non la pensava come loro.
GRAZIE a DIO però OGGI le cose sono cambiate.
Tu mi sembri rimasto 100 anni in dietro.
Aggiornati! [SM=g27990]


Oggi, come ieri, se non vuoi vivere da pecorone, alla violenza devi rispondere con la violenza. Ma RISPONDERE significa che PRIMA qualcuno ti ha fatto qualcosa.
Questo è un particolare che i cattolici amano glissare. Dopo molti secoli di Crociate, di inquisizione e di intolleranza, la chiesa cattolica e i suoi bravi membri bigotti e in malafede, recriminano sulle violenze perpetrate dai protestanti. Già: speravano che in cambio delle persecuzioni ricevessero dei mazzi di fiori.
Ve lo darei io un bel mazzo!
Oggi le cose sono cambiate? Ma guarda! E grazie a chi?
Tu che fai tanto la saputella, perchè non ti fai suggerire da Polymetis GRAZIE A CHI le cose sono cambiate? Non fu un miracolo di Santa Caterina, nevvero?
Oggi le cose sono cambiate. Io lo so, ma so anche a chi dire grazie.
Io ci penso, capperi! Soprattutto quando vedo che chi dovrebbe starsene in silenzio a meditare sui propri misfatti pretende di fare la morale ad altri e a condizionare le coscienze, la società e i governi. Ti rendi conto quante leggi sono state imposte, dal governo italiano per esempio, a credenti e laici sotto la pressione e gli scambi di favori tra politici e chiesa?

Io non sono d'accordo con l'ingerenze del genere.
Ma mi dici TU a quale leggi esattamente ti riferisci, e quale sono state le persone di chiesa e politici con vari scambi di favori sono state implicate?
Ovviamente CON prove valide a mano.


Scusa, ma non sai proprio niente dei 3 miliardi di lire che il governo mussolini dette alla chiesa quando si stipularono i Patti Lateranensi? E non sai niente di tutti i soldi che tutti i governi che si sono succeduti da allora hanno dato alla chiesa (ogni anno) per manenere il clero, le sue istituzioni e i vari benefici di esenzioni dalle tasse? Se non lo sai, informati.
Queste espressioni appartengono a un "amico" che ho conosciuto molto bene: un certo Polymetis. Come fanno a trovarsi qui ... beh, lasciamo perdere!


Queste sono espressioni universali della dottrina della chiesa conosciuti dai più anche da non cattolici che si informano bene,


[SM=x2645331]
Ma il discorso è trito e ritrito. Non è mai esistito e mai esisterà uno o tanti "vicario/i di Cristo", nel senso cattolico del termine perchè la Rivelazione biblica non lo attesta. L'unico Vicario di Cristo, come Lui stesso disse chiaramente, è lo Spirito Santo.

e già, ... se i vescovi come successori degli apostoli dicono di essere gli i vicari cioè amministratori di Gesù la questione non è biblico, se invece gli avventisti tutti dicono di essere gli amministratori di Dio allora la questione è scritturale.
Bella logica la tua.


Bella, la successione apostolica è una farsa. Gli apostoli furono UNICI e dopo la loro morte i presbiteri o vescovi non presero i loro posti per il semplice motivo che non erano APOSTOLI.
Inoltre, una cosa è creare una vera e propria CASTA, altra cosa è la responsabilità personale di TUTTI i credenti.
Gli avventisti amministrano SINGOLARMENTE, cioè, ognuno per suo conto ciò che Dio gli ha affidato. La chiesa avventista non ha una casta. Non è possibile tracciare un parallelismo tra il cattolicesimo e l'avventismo su questo.
Il "fastidio" di cui parli, non è una questione di pretesi titoli di "nobiltà clericale", diciamo così, perchè in questo caso non me ne curerei affatto. Il problema è che questa genia di parassiti ha succhiato sangue da che esiste al popolo, alle masse, anche a coloro che non ne riconoscono le pretese.

Genia di parassiti vallo a dire ai vostri pastori che si fanno pagare stipendi belli e buoni GRAZIE ALLE VOSTRE DECIME.
Quanto ammonta uno stipendio di un pastore avventista negli USA per esempio?
PErché non vanno anche loro a fattijà come faceva Paolo su!
E biblico questo forse?


I nostrim pastori sono alle NOSTRE dipendenze perchè la CHIESA siamo noi membri e li paghiamo e li licenziamo a nostra discrezione. Ma sempre e solo con i nostri soldi, non con i soldi dei cattolici e nemmeno con i soldi degli atei.
Tu non conosci le Scritture, altrimenti sapresti che ANCHE Paolo reclamava per sè stesso lo stesso diritto di cui fruivano altri apostoli, come Pietro, il qualse si portava dietro anche sua moglie. Paolo non era accettato ovunque come apostolo, per questo motivo in alcuni luoghi fu costretto a lavorare.
La decima segue un principio biblico. Ma cnhe se non lo fosse, che diritto hai di giudicare quello che noi facciamo DEI NOSTRI SOLDI?
si fanno mantenere principescamente, pretendono devozione e riconoscimenti sociali, esercitano un potere per niente spirituale e tutto secolare sulle masse, influenzano la politica e i costumi ... sono QUESTE le cose che mi danno fastidio. Ma danno fastidio a molti, non solo a me.

Il troppo stroppia, e stroppia anche a me come neofita cattolica.
Evidentemente stroppia anche al Papa che vorrebbe una Chiesa più povera e più disponibile verso i meno fortunati, ma le cose non si cambiano da un giorno all'altro.
E questo lo dovresti sapere anche tu.


Quello che sono è che la NATURA di un'organizzazione come la chiesa cattolica non può cambiare. Non cambierà.
Questo non mi dà fastidio perchè la Chiesa avventista non lo impone a nessuno. Lo spirito di ciò che hai citato è quello di rendere responsabili TUTTI coloro che riconoscono come corretto tale principio e lascia in pace quelli che non ne vogliono sapere.

Scusa eh, non impone cosa a nessuno?
La chiesa avventista di se dice: "NOI SIAMO gli amministratori di DIO"
Se invece la chiesa cattolica dice che i vescovi sono i vicari di Cristo c'è scandalo?
Ma dai,...renditi almeno conto.
Non hai affatto libertà di parola nel momento in cui tu aderisci ad un culto nel quale tu stesso ti senti amministratore di Dio.


L'ho già scritto sopra: una CASTA è cosa diversa dalla responsabilità individuale: ognuno è amministratore delle cose di Dio per conto suo. La chiesa ha dovuto inventarsi la successione apostolica (leggi sopra) per poter sostenere i privilegi di una casta parassita.

Dimmi se la chiesa avventista ti ha mai imposto di tirare fuori del denaro per sostenere i suoi pastori o le sue istituzioni, direttamente o indirettamente, o influendo sulle leggi dello stato. Lo ha mai fatto?

Ah no? E la dottrina sulle decime COSA DICE?


Perchè, qualcuno a imposto A TE la decima? Non hai capito, io mi riferivo a TE!
Riguarda la questione influenza diretta sulle questioni leggi dello stato quando si tratta di vera e propria ingerenza, non sono d'accordo neanche io, ma è solo cosa buona e giusta che la chiesa dica la sua questioni aborto, matrimoni gay, sperimenti sugli embrioni ecc ecc, tocca poi al politico cattolico o non far adoperare la sua coscienza e reagire di conseguenza.
[SM=x2630434]

Le cose non sono così semplici. Pensa che anche i mafiosi preparano dei giovani affinchè intraprendano determinate carriere da poterli mettere, a tempo debito, in posti chiave della Magistratura, della politica e in ogni dove. Non so se mi spiego. La chiesa non si affida al caso, ma PIANIFICA ogni cosa, ha dei suoi "uomini" ovunque, infiltrati in ogni istituzione. Essa non si limita a "dire la sua" su determinate questioni, ma CONDIZIONA fattivamente la società.
No! La chiesa cattolica non paga molte imposte allo stato italiano e, per conseguenza, io e altri dobbiamo pagare più tasse. La chiesa cattolica fa mantenere il proprio clero anche agli atei, oltre che agli evangelici, questo le altre chiese non lo fanno. Ma su questa linea, tu sai che a stilare una lista ci metteremmo un secolo!

Senti un po' bello mio, nemmeno su questo io sono d'accordo, tocca alla politica di cambiare le cose, perché vorrei proprio vedere se nel caso lo stato offrisse dei vantaggi fiscali alla tua chiesa se questa le rifiutassi... [SM=x2630425] [SM=x2630425] [SM=x2630425]


Deve cambiare la politica, è vero, ma anche la chiesa. La chiesa cattolica PRETENDE determinati privilegi, non fa affidamento alla generosità dei propri membri perchè sa fin troppo bene che sono molto pochi quelli disposti a sostenerla materialmente. Per la chiesa è di vitale importanza prendere soldi dallo stato, la povertà non le è congeniale, non lo è mai stato.
Per sino l'UAAR fino poco tempo fa si scandalizzava dei vari 8x1000, ora che hanno fatto l'accordo anche loro tutto va ben! [SM=x2630426] [SM=x2630426] [SM=x2630426]
ma fammi un piacere...

Il problema è DOVE vanno a finire i soldi dell'8X1000, cioè COME vengono spesi.

E poi come sempre stai deviando, si stava parlando di terminologie come vicario di Cristo quando voi tutti pensate di essere gli amministratori di Dio... [SM=x2630434] anche qui.


Ne ho già scritto sopra, mi pare che basti.


Rialtina
00Friday, January 10, 2014 12:10 AM
Re: Re: Re:
Agabo, 1/9/2014 2:35 PM:

Vedi, se uno ti desse un titolo sacro e tu non lo rifiutassi ... come si dice? "Chi tace, acconsente". Poi, Santa Caterina ... la mistica, non sbagliava, sennò che mistica e santa sarebbe?

E che stupidaggine, forse la chiesa cattolica insegna che tutto quel che i grandi mistici hanno detto sia infallibile?
Due sono le cose o sei veramente cosi ignorante nella materia oppure ci fai. [SM=g27992]


Davvero? Allora dimmi tu quello che si deve scartare di tutto ciò che hanno detto e scritto i mistici cattolici. Se non ce la fai, attaccati a quello che scrivo e buona sera!

Tu definisci "infallibile" il magistero della chiesa cattolica, ergo consideri infallibili tutte le decisioni che esso ha preso durante 1.700 anni di storia. Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?

O santo cielo eppure, quante volte ti è già stato spiegato che quando si parla di magistero infallibile quando si indica quella dottrina nella chiesa che è coperto da infallibilità come i dogmi definiti, oppure quando il Papa parla ex cathedra.

Le decisioni sbagliati come giudizi su Galilei non sono certo coperto da infallibilità
Sei tu che vorresti far apparire questo a chi non è ben informato.
Questo io chiamo manipolazione. [SM=g7362]


Certo che io posso "manipolare" le cose, come voglio e come mi pare. Le tue (e quelle del tuo suggeritore dietro le quinte, cioè Polymetis) non sono "manipolazioni"?
Che cosa vuoi ce ce ne freghi di quello che dice il magistero cattolico e di quello che fa COMUNQUE la chiesa, nella prassi? Non c'è differenza. Il magistero non ha condannato al rogo nessuno? Ma il risultato non cambia e le vostre etichette me le attacco al c..o!
Qui trovi altri pretesi titoli papali: www.testimonigeova.com/ferraris_f.htm


e che te manje? [SM=g7350]



Non è un tuo problema. L'arroganza portò la chiesa a sostituirsi al giudizio di Dio condannando alla morte e a indicibili sofferenze milioni di esseri umani.


oh mamma siamo sempre punto da capo.
Noi stavamo parlando di un termine, e solo il termine vicario di Cristo fa parte della dottrina ufficiale cattolica e non il termine della Santa Caterina, e tu dove vai a parare sempre sulle stesse storie che non centrano un emerito nulla nella questione.


Quello che "c'entra" PER ME, lo decido io. Se per te non c'entra niente, segui la tua strada.

La "Babele" a cui fai riferimento è un prodotto dell'intolleranza della chiesa cattolica.


No, la Babele è un prodotto dello scisma avvenuto con la cosiddetta riformazione venuta al mondo con riformatori come Lutero, E Calvino altrettanto intolleranti come certi capi cattolici dell'epoca., bello mio.
Fattene una ragione.
E quella Babele ha prodotto che oggi ognuno può cerasi una nuova chiesa credendosi ispirato o aiutato dalla Spirito Santo capire al modo suo le scritture tirandosi dietro discepoli.


Meglio ancora! La "babele" iniziò con la Riforma. E la riforma da che cosa fu causata?
[SM=g2490071]
Se tu chiedi a un musulmano QUALI CHIESE fanno parte della "babele" del cristianesimo, ti risponderà che ne fanno parte tutte, chiesa cattolica compresa.
Punti di vista, no?
Certo che è facile salire su una cattedra e affermare d'essere "Il Vicario di Cristo!" e pretendere l'unità, costi quel che costi. (la storia è maestra!)
Ma se si lasciano libere le persone, come è giusto che sia, ognuno troverà il suo modo di adorare Dio. Ma coloro che si attaccano ai privilegi che derivano dall'autoritarismo religioso non possono accettare una cosa simile, ne va del loro prestigio e del loro tornaconto. La natura della religione cattolica, in fondo, non è diversa da quella degli Ayatollah.
Sai, il Fascismo produsse l'antifascismo. Il Nazismo produsse l'antinazismo e via dicendo. Tu confondi causa con effetti. La reazione all'arroganza della chiesa, arroganza che si accompagnava a intolleranza e a violenza, portò fuori dalla chiesa cattolica tutti coloro che non vollero starle soggetta, quindi si formarono molte denominazioni. I "Padri Pellegrini" lasciarono l'Europa per sfuggire in America alle persecuzioni della chiesa cattolica. Adesso i cattolici recriminano che vi sono molte, troppe denominazioni! E dimentica che fu proprio essa a determinare questo stato di cose.

Senti l'intolleranza e la violenza dell'epoca era cosa sbagliata.
Ma come ci insegna la storia, contro quella intolleranza anche i riformatori usavano la stessa intolleranza e violenza e che cavolo, e non solo contro i cattolici che avevano sbagliato ma anche contro chi era assai più pacifico come gli anabattisti per esempio [SM=g28004].
Quindi è inutile di cercare giustificare chi uso i stessi metodi violenti non come difesa ma come attacco contro chi non la pensava come loro.
GRAZIE a DIO però OGGI le cose sono cambiate.
Tu mi sembri rimasto 100 anni in dietro.
Aggiornati! [SM=g27990]


Oggi, come ieri, se non vuoi vivere da pecorone, alla violenza devi rispondere con la violenza. Ma RISPONDERE significa che PRIMA qualcuno ti ha fatto qualcosa.
Questo è un particolare che i cattolici amano glissare. Dopo molti secoli di Crociate, di inquisizione e di intolleranza, la chiesa cattolica e i suoi bravi membri bigotti e in malafede, recriminano sulle violenze perpetrate dai protestanti. Già: speravano che in cambio delle persecuzioni ricevessero dei mazzi di fiori.
Ve lo darei io un bel mazzo!
Oggi le cose sono cambiate? Ma guarda! E grazie a chi?
Tu che fai tanto la saputella, perchè non ti fai suggerire da Polymetis GRAZIE A CHI le cose sono cambiate? Non fu un miracolo di Santa Caterina, nevvero?
Oggi le cose sono cambiate. Io lo so, ma so anche a chi dire grazie.
Io ci penso, capperi! Soprattutto quando vedo che chi dovrebbe starsene in silenzio a meditare sui propri misfatti pretende di fare la morale ad altri e a condizionare le coscienze, la società e i governi. Ti rendi conto quante leggi sono state imposte, dal governo italiano per esempio, a credenti e laici sotto la pressione e gli scambi di favori tra politici e chiesa?

Io non sono d'accordo con l'ingerenze del genere.
Ma mi dici TU a quale leggi esattamente ti riferisci, e quale sono state le persone di chiesa e politici con vari scambi di favori sono state implicate?
Ovviamente CON prove valide a mano.


Scusa, ma non sai proprio niente dei 3 miliardi di lire che il governo mussolini dette alla chiesa quando si stipularono i Patti Lateranensi? E non sai niente di tutti i soldi che tutti i governi che si sono succeduti da allora hanno dato alla chiesa (ogni anno) per manenere il clero, le sue istituzioni e i vari benefici di esenzioni dalle tasse? Se non lo sai, informati.
Queste espressioni appartengono a un "amico" che ho conosciuto molto bene: un certo Polymetis. Come fanno a trovarsi qui ... beh, lasciamo perdere!


Queste sono espressioni universali della dottrina della chiesa conosciuti dai più anche da non cattolici che si informano bene,


[SM=x2645331]
Ma il discorso è trito e ritrito. Non è mai esistito e mai esisterà uno o tanti "vicario/i di Cristo", nel senso cattolico del termine perchè la Rivelazione biblica non lo attesta. L'unico Vicario di Cristo, come Lui stesso disse chiaramente, è lo Spirito Santo.

e già, ... se i vescovi come successori degli apostoli dicono di essere gli i vicari cioè amministratori di Gesù la questione non è biblico, se invece gli avventisti tutti dicono di essere gli amministratori di Dio allora la questione è scritturale.
Bella logica la tua.


Bella, la successione apostolica è una farsa. Gli apostoli furono UNICI e dopo la loro morte i presbiteri o vescovi non presero i loro posti per il semplice motivo che non erano APOSTOLI.
Inoltre, una cosa è creare una vera e propria CASTA, altra cosa è la responsabilità personale di TUTTI i credenti.
Gli avventisti amministrano SINGOLARMENTE, cioè, ognuno per suo conto ciò che Dio gli ha affidato. La chiesa avventista non ha una casta. Non è possibile tracciare un parallelismo tra il cattolicesimo e l'avventismo su questo.
Il "fastidio" di cui parli, non è una questione di pretesi titoli di "nobiltà clericale", diciamo così, perchè in questo caso non me ne curerei affatto. Il problema è che questa genia di parassiti ha succhiato sangue da che esiste al popolo, alle masse, anche a coloro che non ne riconoscono le pretese.

Genia di parassiti vallo a dire ai vostri pastori che si fanno pagare stipendi belli e buoni GRAZIE ALLE VOSTRE DECIME.
Quanto ammonta uno stipendio di un pastore avventista negli USA per esempio?
PErché non vanno anche loro a fattijà come faceva Paolo su!
E biblico questo forse?


I nostrim pastori sono alle NOSTRE dipendenze perchè la CHIESA siamo noi membri e li paghiamo e li licenziamo a nostra discrezione. Ma sempre e solo con i nostri soldi, non con i soldi dei cattolici e nemmeno con i soldi degli atei.
Tu non conosci le Scritture, altrimenti sapresti che ANCHE Paolo reclamava per sè stesso lo stesso diritto di cui fruivano altri apostoli, come Pietro, il qualse si portava dietro anche sua moglie. Paolo non era accettato ovunque come apostolo, per questo motivo in alcuni luoghi fu costretto a lavorare.
La decima segue un principio biblico. Ma cnhe se non lo fosse, che diritto hai di giudicare quello che noi facciamo DEI NOSTRI SOLDI?
si fanno mantenere principescamente, pretendono devozione e riconoscimenti sociali, esercitano un potere per niente spirituale e tutto secolare sulle masse, influenzano la politica e i costumi ... sono QUESTE le cose che mi danno fastidio. Ma danno fastidio a molti, non solo a me.

Il troppo stroppia, e stroppia anche a me come neofita cattolica.
Evidentemente stroppia anche al Papa che vorrebbe una Chiesa più povera e più disponibile verso i meno fortunati, ma le cose non si cambiano da un giorno all'altro.
E questo lo dovresti sapere anche tu.


Quello che sono è che la NATURA di un'organizzazione come la chiesa cattolica non può cambiare. Non cambierà.
Questo non mi dà fastidio perchè la Chiesa avventista non lo impone a nessuno. Lo spirito di ciò che hai citato è quello di rendere responsabili TUTTI coloro che riconoscono come corretto tale principio e lascia in pace quelli che non ne vogliono sapere.

Scusa eh, non impone cosa a nessuno?
La chiesa avventista di se dice: "NOI SIAMO gli amministratori di DIO"
Se invece la chiesa cattolica dice che i vescovi sono i vicari di Cristo c'è scandalo?
Ma dai,...renditi almeno conto.
Non hai affatto libertà di parola nel momento in cui tu aderisci ad un culto nel quale tu stesso ti senti amministratore di Dio.


L'ho già scritto sopra: una CASTA è cosa diversa dalla responsabilità individuale: ognuno è amministratore delle cose di Dio per conto suo. La chiesa ha dovuto inventarsi la successione apostolica (leggi sopra) per poter sostenere i privilegi di una casta parassita.

Dimmi se la chiesa avventista ti ha mai imposto di tirare fuori del denaro per sostenere i suoi pastori o le sue istituzioni, direttamente o indirettamente, o influendo sulle leggi dello stato. Lo ha mai fatto?

Ah no? E la dottrina sulle decime COSA DICE?


Perchè, qualcuno a imposto A TE la decima? Non hai capito, io mi riferivo a TE!
Riguarda la questione influenza diretta sulle questioni leggi dello stato quando si tratta di vera e propria ingerenza, non sono d'accordo neanche io, ma è solo cosa buona e giusta che la chiesa dica la sua questioni aborto, matrimoni gay, sperimenti sugli embrioni ecc ecc, tocca poi al politico cattolico o non far adoperare la sua coscienza e reagire di conseguenza.
[SM=x2630434]

Le cose non sono così semplici. Pensa che anche i mafiosi preparano dei giovani affinchè intraprendano determinate carriere da poterli mettere, a tempo debito, in posti chiave della Magistratura, della politica e in ogni dove. Non so se mi spiego. La chiesa non si affida al caso, ma PIANIFICA ogni cosa, ha dei suoi "uomini" ovunque, infiltrati in ogni istituzione. Essa non si limita a "dire la sua" su determinate questioni, ma CONDIZIONA fattivamente la società.
No! La chiesa cattolica non paga molte imposte allo stato italiano e, per conseguenza, io e altri dobbiamo pagare più tasse. La chiesa cattolica fa mantenere il proprio clero anche agli atei, oltre che agli evangelici, questo le altre chiese non lo fanno. Ma su questa linea, tu sai che a stilare una lista ci metteremmo un secolo!

Senti un po' bello mio, nemmeno su questo io sono d'accordo, tocca alla politica di cambiare le cose, perché vorrei proprio vedere se nel caso lo stato offrisse dei vantaggi fiscali alla tua chiesa se questa le rifiutassi... [SM=x2630425] [SM=x2630425] [SM=x2630425]


Deve cambiare la politica, è vero, ma anche la chiesa. La chiesa cattolica PRETENDE determinati privilegi, non fa affidamento alla generosità dei propri membri perchè sa fin troppo bene che sono molto pochi quelli disposti a sostenerla materialmente. Per la chiesa è di vitale importanza prendere soldi dallo stato, la povertà non le è congeniale, non lo è mai stato.
Per sino l'UAAR fino poco tempo fa si scandalizzava dei vari 8x1000, ora che hanno fatto l'accordo anche loro tutto va ben! [SM=x2630426] [SM=x2630426] [SM=x2630426]
ma fammi un piacere...

Il problema è DOVE vanno a finire i soldi dell'8X1000, cioè COME vengono spesi.

E poi come sempre stai deviando, si stava parlando di terminologie come vicario di Cristo quando voi tutti pensate di essere gli amministratori di Dio... [SM=x2630434] anche qui.


Ne ho già scritto sopra, mi pare che basti.







Non posso fare a meno di [SM=g7372] [SM=g7372] [SM=g7372] [SM=g7348] [SM=g2489055] [SM=g28004]
God bless you



Cristianalibera
00Friday, January 10, 2014 3:59 PM

Meglio ancora! La "babele" iniziò con la Riforma. E la riforma da che cosa fu causata?



ma sì dai andiamo in dietro del tutto nel tempo, perché se proprio vogliamo fare questo tipo di gioco arriviamo al tempo di Adamo ed Eva!


[SM=g2490071] [SM=g2490071]
Cristianalibera
00Friday, January 10, 2014 4:12 PM
agabo

Davvero? Allora dimmi tu quello che si deve scartare di tutto ciò che hanno detto e scritto i mistici cattolici. Se non ce la fai, attaccati a quello che scrivo e buona sera!



Senti un po' bello mio, delle volte mi chiedo pure perché continuo ancora a replicare quando queste cose le abbiamo già discusso mille volte.
E l'hai fatto già mille volta questi discorsi anche con polymetis e compagnia che te l'ha sempre cercato di spiegartelo nel minimo dettaglio,... tutto ciò che i grandi mistici hanno detto ma che non entra nella dottrina vincolante è criticabile e non accettabile da chiunque cattolico.
Persino le encicliche del Papa non sono coperto da infallibilità dunque criticabili.
Chiaro ora il concetto?
La stessa cosa vale in quanto hai detto tu stesso per la tua chiesa, sono o non sono criticabili gli scritti da parte della White?
Io spero di sì perché abbiamo già parlato in altro luogo che di panzanate belle e buone pure le ha detto [SM=x2630434]





Tu definisci "infallibile" il magistero della chiesa cattolica, ergo consideri infallibili tutte le decisioni che esso ha preso durante 1.700 anni di storia.




OH NOOOOOOOOOOO; O NOOOOOOOOOO

Io ho semplicemente detto che solo ciò che rientra nel magistero infallibile deve essere condiviso da chi si chiama cattolico come i dogmi definibile, esempio:
Il dogma della transustanziazione rientra nel magistero Infallibile la questione celibato obbligatorio dei preti NOOOOOOOO.
Infatti come cattolico non posso negare il dogma della transustanziazione senza essere ipso facto scomunicato, ma posso non essere d'accordo nella questione celibato, ed infatti io lo trovo assai criticabile questa situazione, sperando che prima o poi questa questione si risolvi in altro modo.

Ho reso ora l'idea per l'ennesima volta.?

Cosi è anche con la questione dolce Cristo in terra, espressione di Caterina della quale nemmeno so esattamente cosa voleva dire, ed espressione della quale io non mi ci trovo, ma sono d'accordo che i vescovi, e il vescovo di Roma siano chiamati Vicari di cristo.

Ti scandalizza?
Allora dovresti scandalizzarti di te stesso che ti credi di essere l'amministratore di Dio.! [SM=g7352]




Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?



Ma certamente no, perché quella decisione mica era coperto da un dogma infallibile.

ma sei fuori ci sei o ci fai?


Cerchiamo di chiarire una volta per sempre prima questo fatto prima che rispondo anche su tutto il resto, perdendo solo tempo con chi non vuol capire oppure cerca in modo poco leale di far apparire parole da parte mia mai espresse.

Agabo
00Friday, January 10, 2014 6:49 PM
Re: agabo
Davvero? Allora dimmi tu quello che si deve scartare di tutto ciò che hanno detto e scritto i mistici cattolici. Se non ce la fai, attaccati a quello che scrivo e buona sera!


Senti un po' bello mio, delle volte mi chiedo pure perché continuo ancora a replicare quando queste cose le abbiamo già discusso mille volte.


Me lo chiedo anch'io: perchè lo fai?

E l'hai fatto già mille volta questi discorsi anche con polymetis e compagnia che te l'ha sempre cercato di spiegartelo nel minimo dettaglio,... tutto ciò che i grandi mistici hanno detto ma che non entra nella dottrina vincolante è criticabile e non accettabile da chiunque cattolico.
Persino le encicliche del Papa non sono coperto da infallibilità dunque criticabili.
Chiaro ora il concetto?


Certo che sono criticabili. Non per niente la CC assomiglia molto alla Watchtower: LUCE PROGRESSIVA, si può dire tutto è il contrario di tutto. La coerenza è diventata una cosa per i "poveri di spirito".

La stessa cosa vale in quanto hai detto tu stesso per la tua chiesa, sono o non sono criticabili gli scritti da parte della White?
Io spero di sì perché abbiamo già parlato in altro luogo che di panzanate belle e buone pure le ha detto [SM=x2630434]


Beh, dammi la soddisfazione di essere io, adesso, a criticare le panzane della CC, dopo che voi avete criticato le "panzane" della White.

Tu definisci "infallibile" il magistero della chiesa cattolica, ergo consideri infallibili tutte le decisioni che esso ha preso durante 1.700 anni di storia.



OH NOOOOOOOOOOO; O NOOOOOOOOOO

Io ho semplicemente detto che solo ciò che rientra nel magistero infallibile deve essere condiviso da chi si chiama cattolico come i dogmi definibile, esempio:
Il dogma della transustanziazione rientra nel magistero Infallibile la questione celibato obbligatorio dei preti NOOOOOOOO.
Infatti come cattolico non posso negare il dogma della transustanziazione senza essere ipso facto scomunicato, ma posso non essere d'accordo nella questione celibato, ed infatti io lo trovo assai criticabile questa situazione, sperando che prima o poi questa questione si risolvi in altro modo.

Ho reso ora l'idea per l'ennesima volta.?


E allora? Chi si erge come INFALLIBILE si mette al pari di Dio. Le differenze potranno interessare i cattolici, non gli altri. Agli altri poco conta se uno è infallibile quando si siede sulla tazza del WC o quando pontifica dall'alto di uno scranno: essi vedono soltanto un essere umano impiumato e bardato di tutto punto pretendere di mettersi sul piano della divinità, cioè dichiararsi "infallibile". Questa è un'eresia. Non che altre non lo siano, beninteso, visto che vengono esposte canditamente alla critica populista.


Cosi è anche con la questione dolce Cristo in terra, espressione di Caterina della quale nemmeno so esattamente cosa voleva dire, ed espressione della quale io non mi ci trovo, ma sono d'accordo che i vescovi, e il vescovo di Roma siano chiamati Vicari di cristo.


Ma, sì, non è il caso di esagerare su questa espressione. Tantopiù che altri titoli papali sono ancora più pretenziosi ...!!!

Ti scandalizza?


No, vi fa ridere!

Allora dovresti scandalizzarti di te stesso che ti credi di essere l'amministratore di Dio.! [SM=g7352]


Non hai capito! L'amministratore dei beni di Dio non sono "IO", ma Io sono uno dei tanti MILIARDI di amministratori dei beni di Dio. Tu ragioni alla maniera cattolica, ormai. Dio non ha un unico amministratore, ma ogni cristiano è, da parte sua, un amministratore di Dio (Peccato che tu non conosci le lettere dell'apostolo Paolo!).

Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?


Ma certamente no, perché quella decisione mica era coperto da un dogma infallibile.

ma sei fuori ci sei o ci fai?


Ti ho già risposte che certe "sottigliezze" ai non cattolici non interessano. Quando la CC mandò sul rogo Giordano Bruno, per esempio, per Bruno, come a tutto il resto del mondo, non fece differenza se quest venne da un determinato "magistero" o da un altro organismo: Venne dai vertici della chiesa cattolica, la chiesa cattolica, con quell'atto concreto, non certo "filosofico o dottrinale" impartì più che un insegnamento: DETTE UN ESEMPIO CONCRETO: chi non si adegua agli insegnamenti della chiesa fa quella fine.
Non sono io quello che deve "capire", credimi!


Cerchiamo di chiarire una volta per sempre prima questo fatto prima che rispondo anche su tutto il resto, perdendo solo tempo con chi non vuol capire oppure cerca in modo poco leale di far apparire parole da parte mia mai espresse.


Vabbè, Veronika, se la finiamo qui, non ci sarà la Rivoluzione francese seconda.
[SM=x2490312]




Cristianalibera
00Tuesday, January 14, 2014 11:08 AM
Re: Re: agabo
Agabo, 10/01/2014 18:49:

Davvero? Allora dimmi tu quello che si deve scartare di tutto ciò che hanno detto e scritto i mistici cattolici. Se non ce la fai, attaccati a quello che scrivo e buona sera!


Senti un po' bello mio, delle volte mi chiedo pure perché continuo ancora a replicare quando queste cose le abbiamo già discusso mille volte.


Me lo chiedo anch'io: perchè lo fai?




O poca saggezza da parte mia di capire che con te un discorso serio e leale su certe questioni è ormai impossibile o speranza giustificata nella tua buona fede.
Non saprei scegliere in questo monento. [SM=g27993]



E l'hai fatto già mille volta questi discorsi anche con polymetis e compagnia che te l'ha sempre cercato di spiegartelo nel minimo dettaglio,... tutto ciò che i grandi mistici hanno detto ma che non entra nella dottrina vincolante è criticabile e non accettabile da chiunque cattolico.
Persino le encicliche del Papa non sono coperto da infallibilità dunque criticabili.
Chiaro ora il concetto?




Certo che sono criticabili. Non per niente la CC assomiglia molto alla Watchtower: LUCE PROGRESSIVA, si può dire tutto è il contrario di tutto. La coerenza è diventata una cosa per i "poveri di spirito".



Non sai più a cosa appigliarti, se critichi il dogmatismo della chiesa come intollerante, poi dove la chiesa lascia spazio ad una sana critica perché non entra nei dogmi mi vieni con rimproveri come luce progressiva.
Questo è incoerente.

E dimmi tu quale dottrine nella tua chiesa sono criticabili che potrebbero anche subire dei cambiamenti ?
Tutti, solo alcuni nessuno o come?






E allora? Chi si erge come INFALLIBILE si mette al pari di Dio. Le differenze potranno interessare i cattolici, non gli altri. Agli altri poco conta se uno è infallibile quando si siede sulla tazza del WC o quando pontifica dall'alto di uno scranno: essi vedono soltanto un essere umano impiumato e bardato di tutto punto pretendere di mettersi sul piano della divinità, cioè dichiararsi "infallibile". Questa è un'eresia. Non che altre non lo siano, beninteso, visto che vengono esposte canditamente alla critica populista.



E che bello tutto questo, ma gli apostoli di Gesù, San Paolo e compagnia pure andavano a water a fare i loro bisognini, e certo non erano infallibile nelle loro azioni, ma in quanto ai loro insegnamenti certo non lasciarono scampo sì, o no?
Erano eretici anche loro?
Secondo la tua logica certo che sì---- pensaci. [SM=g7343]











Non hai capito! L'amministratore dei beni di Dio non sono "IO", ma Io sono uno dei tanti MILIARDI di amministratori dei beni di Dio. Tu ragioni alla maniera cattolica, ormai. Dio non ha un unico amministratore, ma ogni cristiano è, da parte sua, un amministratore di Dio (Peccato che tu non conosci le lettere dell'apostolo Paolo!).

Ti rendi conto di quello che scrivi? Era infallibile anche quando giudicava Galilei, quando metteva all'indice opere diventate famose e i loro autori ... ce ne sarebbe da citare, vero?



Questo è bello sai?
Nemmeno la chiesa cattolica dice di avere un unico amministratore i vicari di Cristo sono tutti i vescovi.
Sin dall'inizio Gesù aveva dato dei compiti e facoltà ben precisi nella chiesa come agli apostoli " a chi perdonerete i loro peccati saranno perdonati ..."

Io caro mio questa facoltà non la possiedo come non la possiedi neanché tu.

Poi tu ti vedi come un amministratore tra chissà quanti miliardi?
E chi sarebbero tutti questi miliardi poi?
A quale cristiani esattamente ti riferisci? [SM=g28004]









Ti ho già risposte che certe "sottigliezze" ai non cattolici non interessano. Quando la CC mandò sul rogo Giordano Bruno, per esempio, per Bruno, come a tutto il resto del mondo, non fece differenza se quest venne da un determinato "magistero" o da un altro organismo: Venne dai vertici della chiesa cattolica, la chiesa cattolica, con quell'atto concreto, non certo "filosofico o dottrinale" impartì più che un insegnamento: DETTE UN ESEMPIO CONCRETO: chi non si adegua agli insegnamenti della chiesa fa quella fine.
Non sono io quello che deve "capire", credimi!




Che sciocchezza il tuo ragionare.
Sei tu che hai detto delle cose gravemente scorrette che io ti ho confutato ed ora mi esci con cose che non centrano un emerito nulla?

Prova di accusare la legge dello Stato Italiano solo perché un giudice imperfetto e malsano manda all'ergastolo chi non se la merita.
e vedrai come te ne esci.
Non è la legge sbagliata ma chi mal lo applica o poco e niente se ne importa.


Hai cercato di accusare il magistero infallibile di aver fatto delle scelte come giudicare Galileo.

SEI IN ERRORE; ed io spero IN BUONA FEDE.



Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:54 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com