gimmy,illuminami !

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pflip1956
00Saturday, September 11, 2021 4:25 PM
(1960)
00Saturday, September 11, 2021 6:06 PM


.......e tutti e due insieme illumiunate me, perchè ormai dell' intera faccenda io non ci capisco più niente.


gimmy59
00Saturday, September 11, 2021 9:24 PM
Mai sentito parlare di ricusazione dell'ordine- il che potrebbe non voler dire niente.
Ma l'art 52 del codice di procedura civile che cita la ineffabile parla di ricusazione del giudice - e questo invece dice molto (anche se non più di quello che già sappiamo del.personaggio)
Pflip1956
00Sunday, September 12, 2021 10:04 AM
Volevo ben dire.Tant'è che la Dottoressa risulta ancora iscritta all'Ordine di Venezia . E (stranamente) nell'organico del Policlinico San Marco del Gruppo San Donato . Mi pare il colmo.
Sapevo che un imputato può ricusare il proprio difensore e che la sede del processo può essere spostata per legitima suspicione , ma che un iscritto potesse ricusare l'Ordine di appartenenza mi giungeva nuova.
Temo che la Collega , pur laureata anche in legge ( credo sul web) , abbia le competenze del suo quasi omonimo Dott.Balanzone.
Oltre a trovare censurabili le sue uscite in rete , la Balanzoni usa il gergo "basso" per farla sentire "uno di noi" dai no-vax. Due esempi : per dire che devono essere divulgati i verbali sugli anticorpi monoclonali (possibile che il CTS abbia rifiutato 10000 dosi offerte dalla Lilly ?) scrive " uscite i monoclonali".Per sostenere le pseudocure domiciliari "i domiciliari vanno da dio".

Tornando agli Ordini : tanti ne auspicano la soppressione . Mi chiedo : vista la delicatezza della nostra professione ( che è un'arte) chi vigilerebbe su Medici corrotti o che prescrivono cure demenziali ? i Giudici ( che ordinavano di applicare il metodo di Bella o stamina) ?

Questa adunata bislacca mi era sfuggita ( probabilmente ancora non ero a conoscenza del "fenomeno balanzoni")
twitter.com/barbarab1974/status/1421037324616482818/photo/1


Un filosofo andò a trovare un'eretica
twitter.com/barbarab1974/status/1436756928324067334/photo/1
gimmy59
00Sunday, September 12, 2021 10:35 AM
Conosco la vicenda delle 10.000 dosi perché a perorare la cosa era stato principalmente Guido Silvestri che seguo regolarmente.
I contorni esatti non mi sono drl tutto chiaro sembra comunque che in ottobre ci fosse la possibilità di avere 10.000 dosi di bamlanivimab per uno studio pragmatico (cosa significasse gratuitamente non mi è ancora ben chiaro visto che si leggono versioni discordanti). Fu AIFA nella persona del Direttore Generale Magrini a declinare l'offerta pare adducendo la motivazione che AIFA non poteva agire in assenza di una autorizzazione da parte di EMA la qualcosa pare non fosse vera tanto che a febbraio quando finalmente arrivo la autorizzazione Silvestri chiese a gran voce (per ne esagerando) le dimissioni di Magrini.

Vanno precisate alcune cose:.
- a febbraio AIFA autorizzo comunque l'uso dei monoclonali e l'Italia fu uno dei primi Paesi d'Europa a farlo
- di lì a poco fau sospesa la produzione di bamlanivimab in monoterapia perché molto meno efficace della associazione con etesivimab che nrl frattempo si era resa disponibile. Purtroppo ultimamente è stata sospesa anche la somministrazione della associazione perché poco efficace contro le varianti: si continuano comunque a usare il cocktail di Regeneron (quello di Trump) e il più recente ajticorpo si GSK sotrovimab
- sula base dei dati di efficacia e dei rischi di ospedalizzazione somministrando questi anticorpi in fase precoce come da indicazione a 10.000 pazienti ad alto rischio (anziani obesi immunodepressi dializzati) si può stimare che di sarebbero evitate circa 1.000 ospedalizzazioni 3 200-300 decessi: certo sarebbe stato importante ma certo no si sarebbe modificato il.quadro in maniera sostanziale
- certo comunque accettare questa proposta avrebbe consentito di introdurre con un certo anticipo l'utilizzo di questi farmaci anche al di fuori dello studio. Va però ricordato che il.loro utilizzo è pone seri problemi logistici perché vanno somministrati in fase precoce mediante infusione in ambiente ospedaliero (ambulatoriale o day-hospital) o al limite a domicilio sotto stretto controllo medico da parte delle USCA 4 mi srmbra di aver visto ieri (poi controllo) che da febbraio siano stati somministrati a pico più di 8000 pazienti
- purtroppo ultimamente la cricca dei ciarlatani delle cure domiciliari precoci ha scoperto questa vicenda a sta tentando di assimilarla al da loro asserito "boicottagglio" delle cure precoci stesse il che aggiunge un ulteriore elemento di disinformazione..
Aggiungo che a seguito delle segnalazioni di massa che questi elementi fanno squadristicamente di post che li sputtanano ben due post di Silvestri e uno di Bucci in cui semplicemente si spegava la differenza fra monoclonali e cure precoci sono stati cancellati dagli algoritmi di FB per "violazione degli standard"" e in un caso addirittura per "incitamento alla violenza:
Pflip1956
00Sunday, September 12, 2021 10:44 AM
Grazie per le informazioni .
Ero rimasto alla somministrazione negli ambulatori ospedalieri di pazienti a rischio per evitarne l'ospedalizzazione.

A Parma non ho letto che le USCA o le UMM somministrino i monoclonali a domicilio.
Pare lo facciano a Napoli
www.nurse24.it/dossier/covid19/asl-napoli-3-anticorpi-monoclonali-a-domici...
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:13 PM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com