frequenze e timbrica

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
infusibile
00Tuesday, September 28, 2004 1:19 PM
che relazione c'è tra questi due elementi del suono? perchè il Coccia, disse che a seconda della frequenza, si può distinguere se una nota è suonata da una chitarra ,piuttosto che da un clarino o da un arpa? ( direte: e tu perchè, stronzone , non glielo hai chiesto mentre era lì? risposta: perchè avevo appena fatto una domanda a Luigi,che stava impegnando il 93 % del mio udito ) Insomma: quando sento una porta che cigola o un treno che fischia, e il suono è dannatamente simile a una tromba, oppure quando sento un applauso , e il suono è molto simile a cibo che frigge o alla pioggia che cade, è per un discorso di frequenze o semplicemente, mi devo fare una risonanza magnetica( che peraltro o già fatto ed è uno sballo)?
LuigiP
00Tuesday, September 28, 2004 6:14 PM
E' un discorso di frequenze..ogni suono corrisponde a un certo intervallo di frequenze (che si misura in Hz)..
Ad esempio la chitarra lavora fra i 100 e i 3500 Hz
Luigi
il coccia
00Wednesday, September 29, 2004 9:47 PM
Caro Infusibile, se non sai le cose... salle!![SM=g27828] [SM=g27828]


In realtà non è proprio un discorso di frequenze, ma di ARMONICI. Ora facciamo qualche esempio sulla corda che vibra, perché siamo chitarristi, ma il discorso vale per l'aria nelle canne di un organo o in un sax, per i legni in uno xilofono... per tutti gli strumenti!!

Quando tu metti in vibrazione una corda (mettiamo la 5a corda a vuoto di una chitarra, un LA), questa oscilla lungo un arco che va dal capotasto al ponte, giusto? Le oscillazioni al secondo (hertz) in questo caso sono 110. E' proprio questo numero di vibrazioni che distingue il LA dal FA# dal SIb ecc.! Ma la corda, vibrando, genera delle "contro-vibrazioni", che seguono unna logica precisa: la prima è un arco doppio, con il nodo a metà corda (dove c'è il XII tasto... guarda caso...); poi ce n'è un'altra che divide la corda in tre archi uguali, e poi ancora, ancora, sempre più piccole... Ovviamente queste "contro-vibrazioni" producono ciascuna un suono diverso, ma sono talmente piccole che questi suoni non possono essere percepiti... però ci sono!! In ordine, rispetto alla vibrazione principale (che ci dà la nota fondamentale), abbiamo un'8va, una 5a (lievemente stonata rispetto a quella del nostro sistema occidentale di 12 semitoni), poi un'altra 8va (ancora più acuta), poi una 3a maggiore, e così via...
Noi non percepiamo queste note "secondarie" (che si chiamano armonici), però ci sono!! E' come se ogni nota si portasse sempre dietro una serie di amichette invisibili e inseparabili... un po' come l'ombra della nota stessa!
Che cosa c'entro tutto questo con il distinguere uno strumento da un altro? C'entra, perché il timbro di uno strumento è dato proprio da quanto-sono-enfatizzati-quali-armonici! Cioè: una chitarra ne enfatizza alcuni, una cornamusa altri, uno scacciapensieri altri ancora... e noi li distinguiamo! Peraltro, strumenti che enfatizzano armonici simili o in maniera simile possono essere facilemnte confusi se non senti l'attacco della nota (es: accendi la radio e sei nel mezzo di un brano dove c'è una lunga nota che era partita prima che tu arrivassi... a volte non sei in grado di dire se sia una voce umana, una chitarra, o un sax!!), proprio perché comunque gli armonici, essendo generati da vibrazioni secondarie (che si propagano non per tutta la lunghezza della corda ma solo per frazioni, per segmenti) durano meno, e sono più percepibili nei primissimi millisecondi dall'emissione, affievolendosi via via...

Che dici Infusibile, c'entra qualcosa questo con la tua domanda?


PS: chiedo perdono a fisci e ingegneri per la qualità dell'argomentazione... se avete appunti da fare, fate fate... integrate...

[Modificato da il coccia 29/09/2004 21.50]

Mr. Palomar
00Thursday, September 30, 2004 12:27 PM
Re:

Scritto da: il coccia 29/09/2004 21.47
PS: chiedo perdono a fisci e ingegneri per la qualità dell'argomentazione... se avete appunti da fare, fate fate... integrate...

[Modificato da il coccia 29/09/2004 21.50]




Ottima spiegazione Coccia.

...come sempre [SM=g27811]




:

[Modificato da Mr. Palomar 30/09/2004 12.28]

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:39 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com