disegno legge - pericolo per i tdG?

Pages: [1], 2
Riccardo
00Friday, March 15, 2019 9:57 AM

Legislatura 18ª - Disegno di legge n. 186


Art. 1.

(Ambito di applicazione della legge)


1. La presente legge si applica alle confessioni religiose diverse dalla cattolica che non hanno sottoscritto con lo Stato intese ai sensi dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione, di seguito denominate «confessioni religiose acattoliche minoritarie».


2. Le disposizioni della presente legge non modificano né pregiudicano le disposizioni che danno attuazione ad accordi o intese stipulati ai sensi dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione.


Art. 2.

(Disposizioni in merito agli statuti delle confessioni religiose acattoliche minoritarie e delega al Governo)


1. Le confessioni religiose acattoliche minoritarie sono organizzate e rette da statuti conformi ai princìpi dell'ordinamento giuridico italiano che esprimano il carattere religioso delle finalità aggregative.


2. I ministri del culto, i formatori spirituali e le guide di culto appartenenti alle confessioni religiose acattoliche minoritarie, al fine dell'esercizio delle proprie funzioni, sono tenuti ad esprimersi e comunicare con la lingua ufficiale della Repubblica italiana.


3. Lo svolgimento delle funzioni dei ministri del culto, dei formatori spirituali e delle guide di culto di cui al comma 2 è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:


a) cittadinanza italiana;


b) maggiore età;


c) non essere stati condannati a pena detentiva con sentenza passata in giudicato.


4. Il Ministro dell'interno può chiedere il parere del Consiglio di Stato in caso di dubbi motivati sulla sussistenza dei requisiti di cui al comma 3.


5. Il Governo è delegato ad adottare, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, un decreto legislativo recante, ai fini della conformità all'ordinamento giuridico, i requisiti generali degli statuti delle confessioni religiose di cui al comma 1, nel rispetto dei seguenti princìpi e criteri direttivi:


a) divieto di ogni pratica religiosa contraria al buon costume e di attività che inducono effetti emotivi e mentali a lungo termine di alterazione della personalità dell'individuo con tecniche di condizionamento e manipolazione mentale e di suggestione psicologica, volte a soggiogare una persona alla volontà altrui e strutturare relazioni patologiche caratterizzate da dinamiche di potere distruttivo finalizzato all'annullamento della sua identità e alla sua strumentalizzazione;


b) rispetto della salute e della vita dell'individuo in tutte le sue forme e rispetto dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione nonché esplicito riconoscimento della dignità dell'uomo e della famiglia, in conformità ai princìpi costituzionali e, nello specifico, all'articolo 29 della Costituzione;


c) divieto di svolgimento di attività non prettamente collegate all'esercizio del culto;


d) divieto dell'uso di lingue diverse da quella italiana in tutte le attività pubbliche, particolarmente in quelle strettamente collegate all'esercizio del culto e all'esposizione del sermone;


e) riconoscimento dell'eguaglianza morale e giuridica tra uomo e donna così come prevista dall'articolo 29 della Costituzione;


f) obbligo che l'abbigliamento indossato, in conformità a precetti religiosi della confessione, permetta alle forze dell'ordine, o a chi è preposto alla sicurezza della nazione, l'identificazione della persona.


6. Lo schema del decreto legislativo di cui al comma 5 è adottato su proposta del Ministro dell'interno ed è successivamente trasmesso alle Camere per l'espressione del parere delle Commissioni parlamentari competenti per materia e per i profili finanziari, da rendere entro trenta giorni dall'assegnazione. Decorso il predetto termine, il decreto legislativo può essere comunque adottato anche in mancanza dei pareri.


7. Il Ministro dell'interno può disporre lo scioglimento delle confessioni religiose acattoliche minoritarie se l'azione delle stesse è in contrasto con il rispettivo statuto o con la legge dello Stato ovvero per motivi di sicurezza nazionale.


3D ANONIMO CONVALIDATO. ELL/MOD
EverLastingLife
10Friday, March 15, 2019 10:11 AM
Probabilmente c'entra l'ennesimo tentativo di reintrodurre il reato di plagio, la più grande barzelletta del XX secolo nell'ambito delle discipline della salute mentale. Basta leggere questo estratto per realizzare immediatamente il livello di incompetenza degli estensori:



tecniche di condizionamento e manipolazione mentale e di suggestione psicologica, volte a soggiogare una persona alla volontà altrui e strutturare relazioni patologiche caratterizzate da dinamiche di potere distruttivo finalizzato all'annullamento della sua identità e alla sua strumentalizzazione



Il pensiero che qualcuno possa scrivere, o anche solo concepire, una roba del genere può produrre solo grasse risate. La 'manipolazione mentale' è una leggenda metropolitana, ormai accantonata come tale da tutti gli esperti. Qui un articolo documentato sul tema:

tdgonline.altervista.org/gli-apostati-e-il-mito-del-plagio-mentale-testimoni-di-geova-subiscono-il-lavaggio-del-c...

Questa emerita cretineria basta da sola ad affondare il 'disegno di legge' come un macigno in mare, prima che abbia il tempo materiale di arrivare in parlamento.

Comunque non vedo nel 'disegno di legge' nessun riferimento, esplicito né implicito, ai tdG. Evidentemente è riferito a gruppi che la cronaca (oltre che il comune sentire) qualifica per pericolosi, ad esempio quelli ispirati a ideologie suicide, all'uso di stupefacenti o nelle quali si praticano abusi sessuali come parte del rito. Forse non ti è chiaro che i tdG sono un realtà colossale in Italia, oltre 400.000 fra aderenti e simpatizzanti, e sono radicati per ogni dove nella società.
kierkegaard1
00Friday, March 15, 2019 10:24 AM
Condivido quanto espresso da ELL per quello che la mia opinione possa valere. Al di là dei paroloni usati ("vogliamo salvare vite", "liberare i manipolati mentali", etc.etc.) se si va a grattare sotto la vernice ci sono evidenti problemi di carattere costituzionale.
Riccardo
00Friday, March 15, 2019 10:35 AM


rispetto della salute e della vita dell'individuo in tutte le sue forme e rispetto dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione nonché esplicito riconoscimento della dignità dell'uomo e della famiglia, in conformità ai princìpi costituzionali e, nello specifico, all'articolo 29 della Costituzione



Qui ci leggo un chiaro riferimento 1) alle trasfusioni di sangue 2) alle disassociazione con consegunte ostracismo

Minacciano scioglimento

Attenti, Putin è meno lontano di quanto sembra
kierkegaard1
10Friday, March 15, 2019 10:47 AM
Re:
Riccardo, 15/03/2019 10.35:



rispetto della salute e della vita dell'individuo in tutte le sue forme e rispetto dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione nonché esplicito riconoscimento della dignità dell'uomo e della famiglia, in conformità ai princìpi costituzionali e, nello specifico, all'articolo 29 della Costituzione



Qui ci leggo un chiaro riferimento 1) alle trasfusioni di sangue 2) alle disassociazione con consegunte ostracismo

Minacciano scioglimento

Attenti, Putin è meno lontano di quanto sembra




1) Rifiutare una trasfusione è un diritto costituzionale. Pensi che venga abolito da questa legge?
2) La disassociazione non annulla i vincoli familiari, anzi, chi maltratta psicologicamente o fisicamente un famigliare viene disassociato in quanto è un comportamento contrario ai principi dei testimoni di Geova.
3) Minacciano scioglimento... prova ad immaginare che criteri del genere vengano adottati anche per i partiti politici (e se non si adeguassero ... TAC ... sciolti dal ministero dell'interno), quanti partiti si salverebbero?
EverLastingLife
10Friday, March 15, 2019 10:48 AM
Re:
Riccardo, 15/03/2019 10.35:



rispetto della salute e della vita dell'individuo in tutte le sue forme e rispetto dei diritti fondamentali previsti dalla Costituzione nonché esplicito riconoscimento della dignità dell'uomo e della famiglia, in conformità ai princìpi costituzionali e, nello specifico, all'articolo 29 della Costituzione



Qui ci leggo un chiaro riferimento 1) alle trasfusioni di sangue 2) alle disassociazione con consegunte ostracismo

Minacciano scioglimento

Attenti, Putin è meno lontano di quanto sembra



Io ci leggo un chiaro riferimento al tuo scarso comprendonio.

1) il rifiuto delle emotrasfusioni non ha nulla a che vedere col rispetto della salute e della vita. Si tratta di una scelta deliberata dell'individuo maturata alla luce del credo religioso al quale ha deciso consapevolmente di aderire. Peraltro tale rifiuto non solo non è incostituzionale, ma è tutelato dalla legge, che come tutti sanno lascia al paziente la libertà di accettare o rifiutare qualunque terapia medica, comprese quelle ritenute necessarie in caso di pericolo imminente per la sopravvivenza.

2) l' "ostracismo" è una misura disciplinare che l'individuo attira su di sé contraddicendo apertamente, con le parole o gli atti, gli insegnamenti che ha accettato, e sottoscritto, al momento della conversione. E fra tali insegnamenti c'è appunto la disassociazione con le relative conseguenze. Quando si è battezzato egli aveva piena conoscenza del fatto che una condotta antiscritturale, se perseguita intenzionalmente e senza pentimento, dà luogo alla disassociazione, e in queste condizioni è arduo trovare un qualunque legame con la dignità dell'individuo o con la negazione della stessa. Sarebbe come dire che un automobilista che supera i limiti di velocità si sente offeso nella dignità se gli viene ritirata la patente, quando sa benissimo di essere obbligato al rispetto del codice della strada.

Quindi nessuno dei due punti può essere interpretato nel senso che immagini (e che speri). Ovviamente, per quanto improbabile, tutto è in teoria possibile, i tdG italiani, come quelli russi, sono preparati all'idea di essere perseguitati, così intercettando il desiderio recondito dei fuoriusciti dissidenti e di altri detrattori col fondoschiena al sicuro che passano il tempo a sommergere i tdG di letame celati dietro ai loro anonimi monitor.


Giandujotta.50
10Friday, March 15, 2019 10:51 AM
questo disegno di legge è stato presentato un anno fa subito dopo l'aperetura del nuovo parlamento da Maria Rizzotti di Forza Italia.
Tra i firmatari Gasparri.

per il momento il parlamento ha altre gatte da pelare, vedremo che fine farà
Indubbiamente sembra fare a cazzotti con l'articolo 19 della Costituzione

Non resta che aspettare.
EverLastingLife
10Friday, March 15, 2019 11:05 AM
Sì, è datato marzo 2018.

Mi fa ridere l'espressione 'buon costume'. Sa tanto di frasario vintage, di memoria quasi mussoliniana. Cos'è il buon costume? Un bacio (pubblico) fra gay è contrario al buon costume? Le colonie di nudisti, stare in topless sulle spiagge, i forum di escort italiane ormai facilmente reperibili sulla Rete, tutto ciò è contrario al buon costume?
Giandujotta.50
10Friday, March 15, 2019 11:47 AM
EverLastingLife, 15/03/2019 11.05:

Sì, è datato marzo 2018.

Mi fa ridere l'espressione 'buon costume'. Sa tanto di frasario vintage, di memoria quasi mussoliniana. Cos'è il buon costume? Un bacio (pubblico) fra gay è contrario al buon costume? Le colonie di nudisti, stare in topless sulle spiagge, i forum di escort italiane ormai facilmente reperibili sulla Rete, tutto ciò è contrario al buon costume?



[SM=g27985] Un po vintage dici?
in effetti...
del resto la prima firmataria è un medico chirurgo plastico nata nel '53
gli anni '50 hanno lasciato un segno nel lessico dell'epoca e non solo....

kierkegaard1
00Friday, March 15, 2019 12:00 PM
Quell'espressione si trova anche nell'art.19


Art. 19. Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purche' non si tratti di riti contrari al buon costume.

Giandujotta.50
00Friday, March 15, 2019 12:03 PM
Re:
kierkegaard1, 15/03/2019 12.00:

Quell'espressione si trova anche nell'art.19


Art. 19. Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purche' non si tratti di riti contrari al buon costume.





Infatti la costituzione è del '48
[SM=g27988] e a beneficio di chi ci taccia di ignoranza:


Approvata dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre seguente, fu pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 298, edizione straordinaria, dello stesso giorno, ed entrò in vigore il 1º gennaio 1948.



fonte
barnabino
10Friday, March 15, 2019 12:26 PM
A me pare più una legge anti islamica a leggerla....

Shalom
The.Witness
00Friday, March 15, 2019 12:48 PM
Per chi volesse approfondire quì c'è il link ufficiale

www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01067244.pdf
EverLastingLife
10Friday, March 15, 2019 1:06 PM

Ecco cosa dicono gli esperti del 'plagio' (= manipolazione mentale):

“Il lavaggio del cervello è sempre un problema che riguarda gli “altri”. Esso fornisce una pronta risposta per spiegare le credenze (fedi / illusioni) degli altri che noi non condividiamo”. - Mario Aletti, Psicanalista e docente di Psicologia della Comunicazione / Psicologia della Religione presso l’Università Cattolica di Milano.

"La manipolazione mentale è nozione sconosciuta nella letteratura scientifica ed è considerata una stupidaggine dagli psicologi" - Andrea Morigi, Un mago ispira la legge antiplagio, in Libero, 06-07-2005.

"La teoria del lavaggio del cervello, come modello che spiegherebbe la conversione religiosa, risulta ormai ampiamente screditata e abbandonata" - Beatrice Ugolini, ricercatrice in Teorie del Diritto e della Politica all’Università degli Studi di Macerata. Il dibattito sul plagio in relazione ai culti abusanti: Evoluzione e problematiche, in Tigor: rivista di scienze della comunicazione – A.IV (2012) n.1 (gennaio giugno), pag. 105.

"In assenza di armi o di mezzi di tortura, una persona può essere manipolata contro la sua volontà? La maggioranza dei sociologi e degli psicologi che studiano i culti rispondono di no. Gli studiosi adottano un modello di conversione volontaria per la religione, il quale teorizza che le persone si uniscono ai culti per motivi generalmente razionali, correlati alla capacità del gruppo di soddisfare le loro esigenze: per la teologia; per forti legami di parentela e di solidarietà; per un sostegno sociale sufficiente a permettere loro di liberarsi del vizio della droga o per trasformare in qualunque altro modo le loro vite". Charlotte Allen, sociologa della Rutgers University. Brainwashed! Scholars of cults accuse each other of bad faith.

"Il plagio è un delitto impossibile, perché nessuno può rendere un’altra persona totalmente succuba, e perché in caso contrario andrebbe punita ogni situazione di dipendenza psichica, come il rapporto fra due amanti, fra il maestro e l’allievo, fra il medico e il paziente". - Michele Ainisi, giurista, costituzionalista, docente universitario di Istituzioni di Diritto Pubblico (Università degli Studi di Roma III. - Perché risuscitare il reato di plagio?, ne La Stampa, 12-07-2005.

"Nel 1981 la Corte Costituzionale Italiana ha abolito il reato di plagio, scrivendo che, se tale reato esistesse, tutto sarebbe reato nella vita sociale. Sarebbe reato ogni modello educativo molto severo, ogni percorso scolastico rigido e selettivo, ogni periodo di noviziato nei monasteri cattolici, ogni relazione tra due amici e amanti, e anche tutto il mondo della pubblicità, delle televisione, dei video-giochi. La cosa sorprendente è che, dopo l’abolizione del reato di plagio, ci sono stati vari tentativi di reintrodurlo". - Luigi Berzano, professore emerito di sociologia del Dipartimento Culture, Politica e Società, e ordinario di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi, all’Università di Torino. - Credere è reato? Libertà religiosa nello Stato laico e nella società aperta, Edizioni Messaggero, Padova 2012.

"Né crediamo che sia veramente possibile distinguere chiaramente fra un processo di conversione lecito e “tecniche di suggestione” illegali. Troppe volte abbiamo constatato come categorie spurie quali quelle di manipolazione mentale, plagio o lavaggio del cervello siano state usate per discriminare certi tipi di idee, proclamando che si tratta di idee talmente “strane” che solo una persona “manipolata” può essere indotta a professarle. La discriminazione contro le idee, non importa quanto bizzarre e impopolari, è una tentazione cui le nostre democrazie dovrebbero essere capaci di resistere". - Massimo Introvigne, sociologo, esperto internazionale riconosciuto di NMR. Plagiati per legge, ne Il Domenicale. Settimanale di cultura, anno 4, n. 28, 9 luglio 2005.

"La manipolazione mentale si baserebbe su termini inconsistenti e generici quali condizionamento, suggestione, soggezione, per cui qualsiasi interrelazione psichica (rapporto insegnante-allievo, medico-paziente, predicatore-fedele ed altri) potrebbe configurare ipotesi di un reato punibile con la reclusione di alcuni anni! Siamo tutti a rischio di perizia psichiatrica per vagliare il gradiente di manipolazione mentale dei nostri rapporti interpersonali?" - Maurizio Mottola, Coordinatore dell’Associazione Psichiatri e Psicoterapeuti Dipartimentali, giornalista e medico nell’Asl Napoli 1. - Dal condizionamento alla manipolazione mentale. Tra prerogative di libertà ed istanze di controllo.

"Il plagio è un concetto vago e demagogico usato dal movimento antisette per condannare le minoranze spirituali, invece che approfondire in modo accurato le questioni che le riguardano". - CICNS – Questions and Answers (FAQs), trad. a cura di Simonetta Po, dal sito Spiritualità Religioni e Settarismi.


Chameleon.
20Friday, March 15, 2019 3:24 PM
Mentre i detrattori (che ci leggono) si riempiono la bocca di sitarelli e di Hassan, regaliamo loro una citazione dello stesso Hassan, che ammette


Riuscire a mettersi in contatto con il nucleo centrale e profondo di un individuo è ciò che mi permette di aiutare qualcuno a uscire da un culto. Se quel nucleo centrale è felice e contento del suo impegno nel gruppo, c'è assai poco da fare. Quella persona non si trova affatto sotto controllo mentale. Egli ha scelto di essere là.



Quindi il loro paladino Hassan ammette: se uno è contento e felice, c'è poco da fare, non c'è alcun "controllo mentale". Ha scelto lui.

Se solo leggessero le paginette che parossisticamente sono andati a cercare (senza nemmeno vagliare il loro valore accademico, possono essere anche psicologgiasassonica.it o psicologotakeaway.it e a loro va bene), si accorgerebbero tra l'altro che si parla di:

privazione del sonno
cambio forzato di alimentazione
induzione a furti
minaccia di 10.000 reincarnazioni
uso di ipnosi
satanismo
consumo di droghe

etc.

Cosa hanno a che fare queste cose coi tdG, che anzi combattono tutte queste abitudini e credenze? Assolutamente nulla.

Laddove in un contesto di "manipolazione mentale" si parla di "Verità" o di distinzione tra "il mondo e noi" (termini che tanto fanno gola ai dissidenti, giacché concludono infantilmente:"Ecco un legame tra manipolazione e tdG"), ricordiamo loro che è la Bibbia stessa a parlare di Verità e di distinzione tra veri credenti e il mondo, così come ad esempio parla di Verità e di distinzione "tra il mondo e noi" anche il cattolicesimo.

Papa Francesco, ad esempio, come riportato in questo articolo ha detto


La testimonianza cristiana dà fastidio, mai vende la verità




“la testimonianza cristiana dà fastidio”, nota il Papa. Un po’ magari cerchiamo una via di compromesso “fra il mondo e noi” ma “la testimonianza cristiana non conosce le vie di compromesso”.



www.vaticannews.va/it/papa-francesco/messa-santa-marta/2018-04/papa-francesco-santa-marta-persecuzione-testimonia...

Sempre Papa Francesco


Il nemico del cristiano sono il mondo, il demonio e la carne, che portano alla paralisi spirituale



www.acistampa.com/story/papa-francesco-il-mondo-il-demonio-e-la-carne-portano-alla-paralisi-spiritua...


La verità è nell'incontro con Gesù



www.tempi.it/papa-francesco-la-verita-non-e-una-enciclopedia-la-verita-e-un-i...

Termini biblici, quindi, che non hanno certo inventato né i tdG né il cattolicesimo né altre denominazioni religiose.
Che poi i detrattori vogliano buttare alle ortiche proprio la Bibbia in sé, questo lo avevamo capito da tempo: basta osservare la loro condotta e le loro attuali scelte di vita.

Giuseppe...61
00Friday, March 15, 2019 6:59 PM
Re:
barnabino, 3/15/2019 12:26 PM:

A me pare più una legge anti islamica a leggerla....

Shalom




Sono d'accordo, non penso, anche se venenisse discussa e approvata (cosa moltissimo improbabile visto i proponenti) la corte costituzionale la boccerebbe visto che cozza contro alcuni articoli fondamentali della costituzione della repubblica itliana.
ics
00Saturday, March 16, 2019 3:19 PM
Re:
EverLastingLife, 15/03/2019 13.06:


Ecco cosa dicono gli esperti del 'plagio' (= manipolazione mentale):

“Il lavaggio del cervello è sempre un problema che riguarda gli “altri”. Esso fornisce una pronta risposta per spiegare le credenze (fedi / illusioni) degli altri che noi non condividiamo”. - Mario Aletti, Psicanalista e docente di Psicologia della Comunicazione / Psicologia della Religione presso l’Università Cattolica di Milano.

"La manipolazione mentale è nozione sconosciuta nella letteratura scientifica ed è considerata una stupidaggine dagli psicologi" - Andrea Morigi, Un mago ispira la legge antiplagio, in Libero, 06-07-2005.

"La teoria del lavaggio del cervello, come modello che spiegherebbe la conversione religiosa, risulta ormai ampiamente screditata e abbandonata" - Beatrice Ugolini, ricercatrice in Teorie del Diritto e della Politica all’Università degli Studi di Macerata. Il dibattito sul plagio in relazione ai culti abusanti: Evoluzione e problematiche, in Tigor: rivista di scienze della comunicazione – A.IV (2012) n.1 (gennaio giugno), pag. 105.

"In assenza di armi o di mezzi di tortura, una persona può essere manipolata contro la sua volontà? La maggioranza dei sociologi e degli psicologi che studiano i culti rispondono di no. Gli studiosi adottano un modello di conversione volontaria per la religione, il quale teorizza che le persone si uniscono ai culti per motivi generalmente razionali, correlati alla capacità del gruppo di soddisfare le loro esigenze: per la teologia; per forti legami di parentela e di solidarietà; per un sostegno sociale sufficiente a permettere loro di liberarsi del vizio della droga o per trasformare in qualunque altro modo le loro vite". Charlotte Allen, sociologa della Rutgers University. Brainwashed! Scholars of cults accuse each other of bad faith.

"Il plagio è un delitto impossibile, perché nessuno può rendere un’altra persona totalmente succuba, e perché in caso contrario andrebbe punita ogni situazione di dipendenza psichica, come il rapporto fra due amanti, fra il maestro e l’allievo, fra il medico e il paziente". - Michele Ainisi, giurista, costituzionalista, docente universitario di Istituzioni di Diritto Pubblico (Università degli Studi di Roma III. - Perché risuscitare il reato di plagio?, ne La Stampa, 12-07-2005.

"Nel 1981 la Corte Costituzionale Italiana ha abolito il reato di plagio, scrivendo che, se tale reato esistesse, tutto sarebbe reato nella vita sociale. Sarebbe reato ogni modello educativo molto severo, ogni percorso scolastico rigido e selettivo, ogni periodo di noviziato nei monasteri cattolici, ogni relazione tra due amici e amanti, e anche tutto il mondo della pubblicità, delle televisione, dei video-giochi. La cosa sorprendente è che, dopo l’abolizione del reato di plagio, ci sono stati vari tentativi di reintrodurlo". - Luigi Berzano, professore emerito di sociologia del Dipartimento Culture, Politica e Società, e ordinario di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi, all’Università di Torino. - Credere è reato? Libertà religiosa nello Stato laico e nella società aperta, Edizioni Messaggero, Padova 2012.

"Né crediamo che sia veramente possibile distinguere chiaramente fra un processo di conversione lecito e “tecniche di suggestione” illegali. Troppe volte abbiamo constatato come categorie spurie quali quelle di manipolazione mentale, plagio o lavaggio del cervello siano state usate per discriminare certi tipi di idee, proclamando che si tratta di idee talmente “strane” che solo una persona “manipolata” può essere indotta a professarle. La discriminazione contro le idee, non importa quanto bizzarre e impopolari, è una tentazione cui le nostre democrazie dovrebbero essere capaci di resistere". - Massimo Introvigne, sociologo, esperto internazionale riconosciuto di NMR. Plagiati per legge, ne Il Domenicale. Settimanale di cultura, anno 4, n. 28, 9 luglio 2005.

"La manipolazione mentale si baserebbe su termini inconsistenti e generici quali condizionamento, suggestione, soggezione, per cui qualsiasi interrelazione psichica (rapporto insegnante-allievo, medico-paziente, predicatore-fedele ed altri) potrebbe configurare ipotesi di un reato punibile con la reclusione di alcuni anni! Siamo tutti a rischio di perizia psichiatrica per vagliare il gradiente di manipolazione mentale dei nostri rapporti interpersonali?" - Maurizio Mottola, Coordinatore dell’Associazione Psichiatri e Psicoterapeuti Dipartimentali, giornalista e medico nell’Asl Napoli 1. - Dal condizionamento alla manipolazione mentale. Tra prerogative di libertà ed istanze di controllo.

"Il plagio è un concetto vago e demagogico usato dal movimento antisette per condannare le minoranze spirituali, invece che approfondire in modo accurato le questioni che le riguardano". - CICNS – Questions and Answers (FAQs), trad. a cura di Simonetta Po, dal sito Spiritualità Religioni e Settarismi.




Ma quelli che promuovono la Legge e coloro che citate a vostro sostegno , non sono forse persone del mondo...?
Strano che voi date credito a questi ultimi...
Quando si dice l'opportunismo....
Seabiscuit
10Saturday, March 16, 2019 4:01 PM
Re: Re:
ics, 16.03.2019 15:19:


Ma quelli che promuovono la Legge e coloro che citate a vostro sostegno , non sono forse persone del mondo...?
Strano che voi date credito a questi ultimi...
Quando si dice l'opportunismo....




E perché mai? Paghiamo le tasse, rispettiamo le leggi promulgate dal legislatore, conviviamo con la popolazione, mandiamo i nostro figli alle scuole pubbliche. Nella maggioranza dei casi siamo rispettati come persone, a eccezione di haters come te ma questo non fa testo. Sei tu in difetto non noi
(Gladio)
10Saturday, March 16, 2019 4:13 PM
BOZZA DI LEGGE nata per un po di islamofobia...
(SimonLeBon)
00Sunday, March 17, 2019 10:05 AM
Re: Re:
ics, 16/03/2019 15:19:


Ma quelli che promuovono la Legge e coloro che citate a vostro sostegno , non sono forse persone del mondo...?
Strano che voi date credito a questi ultimi...
Quando si dice l'opportunismo....




Caro ics,

Dovresti rivolgerti a Putin e far fare una legge che obbliga i tdG a "citare a loro sostegno" solo i tdG e "quelli del mondo a citare a loro sostegno solo quelli del mondo".

Scrivi tu a Putin?

Simon
barnabino
10Sunday, March 17, 2019 10:10 AM
Ics ha una visione un po' bizzarra della questione...

Shalom
Giuseppe...61
00Sunday, March 17, 2019 11:15 AM
Re: Re:
ics, 3/16/2019 3:19 PM:


Ma quelli che promuovono la Legge e coloro che citate a vostro sostegno , non sono forse persone del mondo...?
Strano che voi date credito a questi ultimi...
Quando si dice l'opportunismo....



Quando delle persone che detengono del potere hanno la possibilita' , magari con delle furbizie parlamentari, di far passare concetti di legge contrari alla liberta' individuale facendole passare come etica

Dopo la lunga stagione in cui si è ritenuto che la riflessione filosofica di tipo etico dovesse limitarsi all’analisi del linguaggio morale, l’ultimo trentennio del 20º sec. ha visto una svolta radicale verso concezioni di tipo normativo, che intendono cioè affermare la natura prescrittiva e oggettiva delle richieste della morale.

www.treccani.it/enciclopedia/etica/ Si verifica un concreto pericolo per la liberta' di pensiero espressa dalla libera scelta del credo religioso. Non vanno mai sottovalutati questi messaggi oscurantisti reminescenti ad epoche dove la persona veniva fortemente discriminata e sottomessa ai capricci dei potenti del momento.
Giandujotta.50
00Sunday, April 7, 2019 11:22 AM
Gianni per favore riscrivi il post senza le striscianti offese.
Luca
00Sunday, April 7, 2019 12:26 PM
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
Giandujotta.50
00Sunday, April 7, 2019 1:04 PM


Gian/mod: Ricordo a tutti la Legge 205/93
Luca
00Sunday, April 7, 2019 2:24 PM
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
Luca
00Sunday, April 7, 2019 2:46 PM
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
AdminUnico-tdG
00Sunday, April 7, 2019 2:52 PM

DENUNCIAMI ANCHE ALLA POLIZIA POSTALE,



Porta pazienza
Luca
00Sunday, April 7, 2019 3:07 PM
This post can be read only by users with an Upper Rank
Luca
00Sunday, April 7, 2019 3:25 PM
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:06 AM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com