ciao a tutte sono un Cm vfb donna....

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3
CmFra
00Wednesday, March 17, 2004 2:08 PM
Ciao a tutte,
sono un Cm vfb donna dell'Ei e sono tornata di recente dopo 6 mesi in kosovo, vorrei trovare altre colleghe per mettere a confronto le esperienze diverse, io sinceramente come prima missione mi sono torvata bene per quanto riguardava l'aspetto lavorativo, infatti il lavoro era interessante e stimolante, l'unico problema era forse il difficile rapporto tra colleghi e superiori, lo sklero che girava nel plotone al 5 mese di missione poi....è molto difficle convivere h24 con le stesse persone, voi cosa ne pensate?
saluti
Francesca
greziakiss
00Wednesday, March 17, 2004 2:37 PM
racconta!
sei stata in kosovo?!? immagino che sarà una di quelle esperienze che non ti scorderai per il resto della tua vita...
senti scendendo nel lato pratico vorrei proprio sapere che cosa facevate durante il giorno e per quanto riguarda l'ambiante lavorativo vorrei sapere come appunto si comportavano i colleghi e superiori con una donna in una missione di ace, devo dire che è un bel traguardo...
alla fine sei riuscita a conquistarti la fiducia dei tuoi colleghi o rimangono della stupida idea: questo non è lavoro per voi!
00Danae
00Wednesday, March 17, 2004 2:40 PM
x grezia
Cara Grezia,credo che a dettagli non possa scendere CMFRA più di tanto,questioni di regolamento penso, cmq curiosa anch'io di sapere la tua avventura.:Sm12:
CmFra
00Wednesday, March 17, 2004 2:47 PM
pareri personali
ciao grazie
piacere di conoscerti,
innanzitutto il lavoro che si svolge in missione dipende dal tuo incarico e dalla caserma nella quale lavori, se tai al reggimento trasporti ad esempio, come delle colleghe che ho conosciuto li, porti i pullman, i camion, e le cose per la parte logistica della base, se sei nei paracadutisti e sei fuciliere, come altre mie collehe fai le pattuglie e i posti di blocco per il kosovo, se stai alla difesa nbc come me, ci occupiamo di campionamenti dell'acqua o di rilevazioni e controlli a oggetti e cose sospette a contaminazione.....spero di essermi spiegata bene :)
per quanto riguarda il rapporto con i colleghi, parlando per una mia eperienza è stato abbastanza positivo, ma anche negativo, in realtà bisogna solo saperli prendere, io nelle ore lavorative, ridevo scherzavo e parlavo con tutti (e certo muica sono una mummia!) ma sempre senza eccedere e senza dare troppa confidenza (poichè molti spesso interpretano male, non tutti ma alcuni si) , e poi finito l'orario di lavoro stavo nella mia stanza a vedere la tv..... i colleghi come in tutti gli ambienti di lavoro vanno considerati come colleghi e non come amici purtroppo è questa la realtà, e lo dice una che appena era entrata nell'esercito si fidava troppo delle persone e considerava tutti amici...non si puo fare invece....ed è un peccato, questo per il solito problema delle donne e del rapporto uomo donna....
il rispetto come dici tu si guadagna comportandosi nella giusta maniera, non che ce ne sia una giusta e una sbagliata, ma diciamo bisogna sapersi comportare da "donne" e non da bambine o da ochette....come ho visto fare da molte colleghe, non in missione ma in altre occasioni......
baci
Francy
greziakiss
00Wednesday, March 17, 2004 2:52 PM
i tempi cambieranno
e sicuramente non ci saranno più i bigotti o almeno ce ne saranno di meno, quello che dici sui rapporti personali ti capisco io l'anno scorso mi sono imbarcata sul vespuci da civile ecredi mi le chiacchere volavano nonostante si facesse solo due chiacchere.
00Danae
00Wednesday, March 17, 2004 2:56 PM
Giusto d'altronde questi rapporti come spieghi Francy ci sono nell'Ei come l'hai vissuta tu,ma sono anche in altri ambienti lavorativi,poi qui andiamo sul soggettivo,dipende la disponibilità e affabilità che hai a disposizione dagli altri colleghi..speriamo buona insomma!
greziakiss
00Thursday, March 18, 2004 2:25 PM
ma come
hai fatto a partecipare a una missione di pace?hai fatto qualche richiesta una volta dentro l'esercito o hanno deciso loro?
CmFra
00Thursday, March 18, 2004 10:08 PM
Re: ma come


hai fatto a partecipare a una missione di pace?hai fatto qualche richiesta una volta dentro l'esercito o hanno deciso loro?




no una volta che sei arruolato nell'EI dopo 10 o 12 mesi che sei arruolato, dipende dalla caserma, se sei fortunato 8 mesi come me oppure di più, vieni inserito in ua lista di partenza per la missione, ma ti ripeto, non sei tu a chiederlo, senno sarebbe troppo facile, tutti vogliono andare in missione, dipende dalla caserma, e dalle esigenze di personale che ci sono per la missione, francamente per noi donne è piu facile perchè almeno nella mia caserma siamo poche, quindi a turno mettono due o tre, o una di noi in qualche lista, poi finita la missione tornati in italia, si puo ripartire dopo 6 mesi, anche il periodo tra una missione e l'altra dipende dalla caserma però, io parlo per la mia. molte caserme infatti partono in gran numero al livello battaglione o reggimento mentre alcune partono solo a livello plotone, questo dipende sempre dal lavoro che va svolto in T.O. (teatro operativo) :) baci
Francy


[Modificato da 00Danae 19/03/2004 12.22]

00Danae
00Friday, March 19, 2004 12:24 PM
xFra: Ti ho modificato il Mex per il Quote,così ora è più leggibile..grezia i caratteri piccolissimi non li legge in quanto da poco ha subito un'operazione.
00Danae
00Friday, March 19, 2004 1:28 PM
In effetti poi dipende da caserma a caserma e soprattutto da FF.AA a FF.AA, i VFB poi almeno in altre forze armate che non sono esercito devono essere "raccomandati" per partire,perchè quelli sopra di loro hanno sete di potere e si scapicollano per avere il posto nella lista di partenza..non sò poi quanto ne valga la pena dati i controlli scarsi che ci sono e i mezzi obsoleti,non scordiamoci il caso dell'Uranio impoverito,quelle polveri mica sono scomparse...c'è gente che continua ad ammalarsi di tumori al ritorno dalle missioni in luoghi particolari, e leucemia poi.. non buttiamo acqua sul fuoco per far finta che non accada nulla.

Una mia piccola polemica sulle missioni è che non capisco come si vanno a fare solo quelle che convengono anche ad altri:Sm2: ma come mai nel congo crepano ancora di fame e i nostri aiuti umanitarinon partono? E solo il Congo? Quasi in ogni parte dlemondo si muore ancora di fame o di malaria, scabbia,malattie in cui morivano nel medioevo:Sm16: intanto "noi" aiutiamo solo chi ci riempie le tasche,allora non sono missioni di pace,io le intitolerei in altra maniera.
greziakiss
00Saturday, March 20, 2004 12:53 PM
come tutti sanno
se le forze armate devo fare qualche missione di pace o meno è il nostro governo che decide, parliamoci chiaramente, e qui sorge una polemica... diciamo che ormai con la destra al comando si deve seguire Bush senza aprire bocca, sembra che se non gli siamo alleati ci accadrà qualcosa di brutto, eppure nazioni come la Francia che si è rifiutata di dare una mano all'America è ancora tutta integra, senza nessun problema, mentre noi sicuramente siamo il prossimo obbiettivo per un attacco islamico dato che continuiamo a seguire come delle capre Bush... per arrivare al nocciolo perchè ce ne sarebbero cose da dire su questo governo le missioni di pace si sono sempre fatte e si continueranno a fare sempre dove comunque c'è convenienza economica!
00Danae
00Saturday, March 20, 2004 1:08 PM
Re: come tutti sanno

Scritto da: greziakiss 20/03/2004 12.53
... per arrivare al nocciolo perchè ce ne sarebbero cose da dire su questo governo le missioni di pace si sono sempre fatte e si continueranno a fare sempre dove comunque c'è convenienza economica!




Purtroppo...questo è il punto,ma se andiamo sulla politica allora nemmeno un topic intero basterebbe.
PaoloEI
00Monday, March 22, 2004 9:46 PM
Il perchè di una scelta
Ciao Francesca ...
sono contento per te che hai avuto l'opportunità di vivere l'esperienza di una missione estera. Io sono stato sia in Bosnia che in Kosovo, agli inizi della missione in Kosovo e quindi nell'immediato dopoguerra. Sono esperienze che ti segnano per la vita. Almeno per quanto mi riguarda, dopo aver visto come vivevano quei popoli, e la dignità con la quale affontavano i disastri di una guerra ... non ho mai avuto piu' il coraggio di lamentarmi per le normali disavventure della vita! Ho trovato una vera forza interiore che non sapevo di possedere. Ora vengo a motivare il titolo: Come mai hai fatto questa scelta? ne sei soddisfatta? hai trovato quello che sognavi?
Mi piacerebbe confrontarmi con una collega.
Ciao
Paolo
00Danae
00Tuesday, March 23, 2004 10:31 AM
Curiosità.
Ciao Paolo,nel piccolo OT della sezione ti dò il benvenuto!
Purtroppo LA FRANCESCA qui è tornata in caserma e per ora non ha la possibilità di stare in internet,sperando che ci raggiunga al più presto.
Interessante il tuo intervento che quoto in pieno e, anche se io non ho mai avuto tale esperienza,credo che molte cose forti nella vita,sia davvero una cosa che segna,la guerra è brutta e lascia sempre ferite in qualsiasi posto la si combatta.
Essendo tu molto "esperto" credo, al riguardo delle missioni,hai mai riscontrato comportamenti negativi da parte del nostro esercito verso queste popolazioni? Credi che queste "missioni di pace" siano sempre state fatte con lo spirito giusto e le buone riuscite?
Sarei curiosa di comlare le mie lacune con qualcuno che ne sà qualcosa in più al riguardo,compresa Francesca che va e viene ultimamente nel forum.
greziakiss
00Wednesday, March 24, 2004 11:33 AM
le missioni
ciao a tutti,
volevo rispondere a paolo, io sono un aspirante vfb della marina militare e penso che almeno una missione di pace nella vita di un militare se c'è la possibilità sia da fare, indubbiamente cambia la vita, e forgerà ancora di più il nostro carattere. A mio parere forse quelli che veramente vengono aiutati non sono questi popoli ma noi, perchè vedendo altre culture, la loro miseria e la loro disperazione forse riusciremo a capire che abbiamo una vita stupenda e tante volte quando ci lamentiamo apriamo la bocca giusto per darle aria, e poi in quelle situazioni penso che ti accorgi di cosa è veramente importante nella vita.
Parlando invece dal lato militare è comunque una grande soddisfazione mettersi alla prova con una missione di pace.
PaoloEI
00Wednesday, March 24, 2004 10:09 PM
Le Ragioni di Una scelta
X Grezia
Hai colto in pieno quello che volevo dire!
La mia domanda, se hai la voglia di rispondere, è valida anche per te ;) Come nasce la tua scelta di diventare donna militare?
Ciao Paolo

X Danae

un militare non si chiede i motivi politici che hanno spinto un intervento o un non intervento! Molti vanno per i "soldi" che si guadagnano in più! Ma una volta giunti, la motivazione cambia radicalmente! La motivazione la si trova negli occhi di quei bimbi a cui dai da mangiare, la trovi nelle lacrime di una donna che cerca nelle macerie della sua casa ricordi di una vita distrutta. Molti di noi pensano di sposarsi un giorno, molti combattono con il mutuo da pagare ... ecco ... immaginate che un giorno, all'improvviso, non trovate più la vostra casa! Vi trovate a non poter camminare per strada senza paura che qualcuno vi spari ... Si parte per i soldi ... ma si rimane per gli occhi di questa gente!
Di fronte a questo ... ha senso chiedersi altre motivazioni politiche? ... non so.

Ciao a tutti
Paolo

greziakiss
00Wednesday, March 24, 2004 10:36 PM
come nasce...
la voglia di entrare nelle forze armate sai non lo so come e quando è nata, inizio dicendoti che intanto io vorrei entrare in marina, mi ricordo che già quando ero piccola quando vedevo gli allievi dell'accademia di livorno un sorriso spuntava nel mio viso e poi è subertrata la passione per il mare e le barche a vela, la voglia di iscrivermi al nautico ma per un po ho accontonato i miei sogni ma l'anno scorso la passione è riaffiorata più forte di prima e ho deciso di ascoltare quella voce che contuava a dirmi è quella la tua strada, quindi che dirti io voglio diventare una donna soldato perchè è una passione dentro.
per quanto riguarda le missioni penso che nel mondo ci sia molto male e ognuno di noi deve fare qualcosa per migliorlo nel suo piccolo!
Perse78
00Thursday, March 25, 2004 11:05 AM
i ricordi di una missione
Credo che Paolo abbia ragione.. ho visto un amico dell'esercito con gli occhi lucidi al ricordo di un bambino conosciuto in Afghanistan. Si, di sicuro il primo pensiero sono i soldi, ma dai racconti che ho sentito effettivamente le cose poi cambiano...
Non so se capiterà anche a me di andare un giorno.. ma credo che le donne militari possono dare davvero un ottimo contributo per migliorare il rapporto con la popolazione, in particolare con le donne del posto.
Ciao.
S.
00Danae
00Thursday, March 25, 2004 11:19 AM
:Sm7: Concordo con entrambe sulla situazione donne soldato nelle ff.aa in missione, sono necessarie per molte cose,ci sono anche le crocerossine,ma non sempre possono intervenire sui vari fatti burocratici delle forze armate.
greziakiss
00Thursday, March 25, 2004 2:53 PM
per perse
tu sei già arruolato e in quale forza armata? oddio sai i soldi sonoimportanti ma non so se ne danno abbastanza infondo quei ragazzi rischiano la vita ogni giorno, pensa ai ragazzi morti a nassyria penso che ai parenti e amici non conforta il fatto che prendevano tanti soldi, devi avere una sorta di vocazione altrimenti non resisti li ogni giorno con il terrore di morire solo per avere qualche soldo in più nel conto poi ognuno ha i propri pensieri e io non sono nessuno per dirti che pensi male quindi spero che tu non te la prenda

00Danae
00Thursday, March 25, 2004 3:02 PM
Re: per perse

Scritto da: greziakiss 25/03/2004 14.53
...infondo quei ragazzi rischiano la vita ogni giorno, pensa ai ragazzi morti a nassyria penso che ai parenti e amici non conforta il fatto che prendevano tanti soldi...




Non per sciacallare sui morti di Nass. ma, molti soldati che vanno in missione si sà ed è palese che lo fanno solo per soldi.
Perse78
00Thursday, March 25, 2004 3:26 PM
non mi ero spiegata...
Credimi.. penso di essermi spiegata male. Non sono arruolata, entro il 26 aprile. Però è una vita che sono a contatto con persone che vanno in missione. In particolare prima mi riferivo ad una esperienza di un amico. Una volta mi ha raccontato che le sue prime esperienze in missione erano legate ad un fattore economico, di necessità. Poi dopo l'Afghanistan le cose sono cambiate...Ho visto questo ragazzo con le lacrime agli occhi mentre racconta ciò che ha visto là per poi tornare in Italia, non dormire la notte perchè gli passavano davanti immagini terribili..Piangere al ricordo di un bambino..Ora continua ad andare in missione..non so dove sia ora, non me lo ha detto ma non ci torna più per i motivi di prima..Certe esperienze ti cambiano la vita. Quando è successo il fatto di Nassirya ho avuto paura, sapevo che un mio amico Cc ci sarebbe dovuto andare.. Figurati sono la prima a dire che sono messi anche male come mezzi.. Ti assicuro che non me la sono presa..:Sm12:
CmFra
00Saturday, April 3, 2004 11:12 AM
Re: Il perchè di una scelta
cioa
prima di tutto scusa il ritardo ma sono tornata in caserma, e il fine settimana o sono a napoli con il mio ragazzo che non ha internet o a roma ma non ho molto tempo....
riguardo a quello che hai detto sono daccordissimo, anche per me è stata un esperienza importante, mi sento diversa dalle mie coetanee, per quanto riguarda la scelta, sai ci sono momenti in cui vorrei mandare tutto e tutti a quel paese, e momenti invece in cui il mio lavoro mi gratifica molto.......
tu che pensi?
bye
Francy
00Danae
00Saturday, April 3, 2004 11:23 AM
Re: Re: Il perchè di una scelta

Scritto da: CmFra 03/04/2004 11.12
... per quanto riguarda la scelta, sai ci sono momenti in cui vorrei mandare tutto e tutti a quel paese, e momenti invece in cui il mio lavoro mi gratifica molto.......
tu che pensi?
bye
Francy



Questo è diciamo normale un pò per tutte le persone e tutti i lavori,sono degli alti e bassi,ma dove non sono? Ci vuole grinta e forza per superarli questo si,poi se ci si mettono anche altre persone a cercare di farti mollare,ovvio lo stato d'animo arrabbiato. Per fare questo lavoro è certo che non si deve essere troppo "teneri",solamente più forti di carattere,nulla di anomalo direi.
PaoloEI
00Saturday, April 3, 2004 5:41 PM
Il perchè di una scelta
Ciao CMFRA, sono daccordo con Danae che questo caratterizza tutti i lavori, e sono sensazioni che provo anche io. Forse non sono riuscito a spiegarmi bene quando ho fatto la domanda. Io volevo sapere, se avrai la bontà di rispondermi, come mai hai deciso di intraprendere questa carriera, all'inizio intendo. Le motivazio per cui andiamo avanti sono le stesse per tutti e due: L'orgoglio di far parte di una Forza Armata, ma ... come hai deciso di iniziare? Io confesso di "essermici trovato" quando sono partito di leva e che ... mi è piaciuto decidendo di dedicarci la mia vita. Tu però non hai avuto la chiamata alle armi ;) :) quindi ... ?? come ti è nata questa voglia ?? Ciao un abbraccio
CmFra
00Friday, April 9, 2004 11:23 PM
Re: Il perchè di una scelta
ciaooo
sinceramente all'inzio volevo entrare in polizia, e confesso è sempre stato quello il mio sogno, solo che non uscivano concorsi per le donne cosi ho fatto quello da vfb nell'attesa, al corso mi sono molto divertita, poi essendono una ragazza sportiva mi piaceva tutto di quello che facevo li, e la prima volta che ho preso il fucile è stato cosi strano, finito il corso però in caserma ti accorgi che la musica è un po diversa, piu monotonia molto spesso, l'unico stimolo sono le missioni all'estero, li si che si lavora veramente, ed è bello, ci sono gli alti e bassi la gente stronza e quella brava, ma la verità è che il nostro esercito ancora non è totalmente maturo èer certi versi ad affrontare nel giusto modo le donne nell'esercito, ma non sono per colpa dei colleghi ma anche per colpa delle alte sfere che lo dico io stessa privilegiano molto di piu noi rispetto agli uomini.
alloggi migliori, e altre milioni di cose che non sto qui a elencare, diciamo che si ha troppo un occhio di riguardo per le donne.....ed è una cosa spiacevole
bye
Francy
00Danae
00Saturday, April 10, 2004 10:40 AM
esatto..
Condivido le idee di CMFRA,io ancora non sono all'interno dell'organico,ma già dall'esterno ,vedendo qua e là,mi rendo conto come ci siano occhi di riguardo per le donne arruolate,credo che "la colpa" (se colpa si può chiamare) sia in special modo di chi ne è a capo,insomma il nostro paese non ha fama di essere una nazione con cultura militare,vedersi le donne piombar lì,non può che scatenare altri pregiudizi.
PaoloEI
00Sunday, April 11, 2004 11:21 AM
Le Ragioni di Una scelta
Complimenti CMFra ... il fatto che ammetti la disparità di trattamento ti fa onore. Potete essere voi donne una grande occazione per la Forza Armata, ma devono svegliarsi i maschietti e protestare, non per farvi togliere i "privilegi" ma per far si che siano diritto di tutti!
Un Bacio a tutte e Auguri di Buona Pasqua
Ciao
Paolo
CmFra
00Tuesday, April 13, 2004 2:15 PM
Re: Le Ragioni di Una scelta
i maschi possono protestare quanto vogliono ma le cose ti dico non cambiano mai..almeno per ora...anzi almeno per parecchi anni secondo me....
parlo almeno per la mia caserma dove i maschi stanno in alloggi bruttissimi con le turche mentre noi ragazze siamo in stanzette con bagno in camera.....le cose cambiano a rilento, le idee ci sono ma ci vuole tempo e soldi per la realizzazione.....l'unico posto in cui si è veramente tutti sullo stesso piano, sia gli alloggi che lavorativo è a mio parere la missione.....li si è davvero tutti uguali, proprio questa settimana mi sono scontrata con il mio comandante di compagnia xchè non vuole far fare a me e una collega un servizio di guardia all'aperto in un campo.....e secondo lui io come le prendo le ore di recupero.....si questo servizio di guardia è abbastanza duro percgè si tratta di stare 4 notti all'aperto dormendo molto poco, ma non facendomelo fare mi penalizza xche non posso prendere recupero per andare in liceza...non è sempre buono essere trattate con i guanti dunque......:Sm2:
francy
00Danae
00Thursday, April 15, 2004 5:56 PM
eheh... :-P
Capisco la situazione,credo che le cose qui nel nostro paese vadano molto a rilento (ne sò qualcosa io in questi pochi gg),cmq spero che il tuo spirito battagliero non sia solo per prendere ore di recupero e straordinari:Sm18:
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:34 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com