UFO,FENOMENI MARIANI E APPARIZIONI

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
MR.FUNK
00Tuesday, March 30, 2010 12:50 PM
Ultimamente mi sorgono dei dubbi inerenti tutti questi fenomeni.Ho cominciato ad interessarmi seriamente di ufologia da quando nel 2007 ho assistito in prima persona ad un evento ufologico che mi ha letteralmente lasciato allibito,in quanto palese e privo di ogni riferimento a fenomeni terrestri conosciuti quali aerei,palloni sonda o eventi naturali,se pur rari.Ho provato un senso d'impotenza,ma non di paura di fronte a quello che vedevo,e dentro di me speravo ci fosse una spiegazione razionale per quell'evento.Oggi sono certo che questi fenomeni sono reali.Cio' che mi spaventa non poco,e qui sorgono i miei dubbi,e' l'origine di questi fenomeni,la fonte.Vorrei con tutto il cuore che si trattasse di eventi extraterrestri,abitanti di altri mondi,di altre galassie,in visita pacifica sul nostro pianeta,ma se cosi'non fosse..? Se anche si palesassero al mondo intero e non fossero chi direbbero di essere? Nella Bibbia non c'e' nessun riferimento ad altri mondi abitati,ci dice anzi di fare molta attenzione e di diffidare dei falsi Dei in grado di farci vedere e sentire cose apparentemente miracolose,talvolta magiche e straordinarie.Insomma,come fare a capire cosa succede veramente nei casi di esperienze di questo tipo?
Mi pongo queste domande e desidererei sapere quali sono le vostre opinioni a riguardo.Mi sembra un argomento importante,anche a fronte di tutto quello che sta succedendo nel nostro caro,vecchio mondo.Parliamone.
DHeloj
00Tuesday, March 30, 2010 2:11 PM
Forse non ci saranno descrizioni di altri pianeti, ma di sicuro ci sono descrizioni di velivoli extraterrestri in diverse parti della bibbia.
Una delle poche certezze forse è che i visitatori presentano aspetti quanto mai variegati, stando ai resoconti delle abduction e degli incontri di terzo tipo. Alcuni sono pacifici, altri no (mi riferisco alle mutilazioni umane e animali).
Interessante è la questione delle apparizioni mariane, in quanto per esempio quella di Fatima fu senza ombra di dubbio un evento ufologico.
Dato che la frequentazione di veicoli extraterrestri è una costante nella storia umana(vedi qui)non penso ci sia da preocuparsi eccesivamente, nonostante in passato abbiano attaccato una base americana(sono serio, ma non trovo al momento il link alla notizia).
MR.FUNK
00Tuesday, March 30, 2010 5:01 PM
Re:
DHeloj, 30/03/2010 14.11:

Forse non ci saranno descrizioni di altri pianeti, ma di sicuro ci sono descrizioni di velivoli extraterrestri in diverse parti della bibbia.
Una delle poche certezze forse è che i visitatori presentano aspetti quanto mai variegati, stando ai resoconti delle abduction e degli incontri di terzo tipo. Alcuni sono pacifici, altri no (mi riferisco alle mutilazioni umane e animali).
Interessante è la questione delle apparizioni mariane, in quanto per esempio quella di Fatima fu senza ombra di dubbio un evento ufologico.
Dato che la frequentazione di veicoli extraterrestri è una costante nella storia umana(vedi qui)non penso ci sia da preocuparsi eccesivamente, nonostante in passato abbiano attaccato una base americana(sono serio, ma non trovo al momento il link alla notizia).


Se ti riferisci alla visione di Ezechiele,beh...e' bene andarci cauti.Per cio' che riguarda Fatima,vedi,l'interpretazione ufologica dell'evento e' strettamente riservata all'opinione personale degli ufologi.Scientificamente parlando,il sole non puo' roteare.Ma una Potenza Superiore potrebbe far si che la gente veda questo.
Tu,come molti altri in questo forum,sei molto sicuro dell'origine aliena del fenomeno UFO.Io continuo a non esserne cosi' certo,ma e' bene continuare ad indagare,cosi' come fa il CUN da 60 anni a questa parte.Vorrei sentire altre opinioni.

DHeloj
00Tuesday, March 30, 2010 8:17 PM
Premesso che rispetto la tua opinione, pongo alla tua attenzione i seguenti fatti:
La visione di Ezechiele fu portata all'attenzione mondiale dal criticatissimo von Daniken. Come potrai leggere nelle immagini qui sotto, scansioni di "La genesi delle antiche civiltà" di A.Alford, la tecnologia dell'apparizione è stata pienamente confermata da un ingegnere della NASA, e non uno qualunque.

[IMG]http://i41.tinypic.com/dw8bp0.jpg[/IMG]
[IMG]http://i44.tinypic.com/30lj4vo.jpg[/IMG]

Per quanto riguarda Fatima invece, non c'è nessuna volontà di vedere a tutti i costi un evento ufologico, semmai c'è un occultamento della verità da parte della Chiesa. Ti consiglio di leggere questa assai interessante indagine tratta dal sito Secretum Omega ma ora non più online.



di Cristoforo Barbato

Il 13 Maggio 1917 la località portoghese Cova da Iria, vicino Fatima, fu teatro di una serie d’apparizioni “miracolose” i cui protagonisti principali furono tre pastorelli, Lucia dos Santos e i due cuginetti Francesco e Jacinta Marto, divenuti poi noti come i veggenti di Fatima. Occorre precisare, che già durante i due anni precedenti i tre fanciulli avevano assistito ad insoliti eventi, il primo nel 1915 quando, assorti nelle loro preghiere, videro sugli alberi della vallata una nuvola più bianca della neve, trasparente e dalle sembianze umane. L’anno seguente, mentre i bambini stavano per accingersi a pregare, videro improvvisamente giungere da Est, sopra il bosco, una luce splendente, bianca, che prese le sembianze di un ragazzo trasparente “più brillante di un cristallo penetrato dai raggi del sole e di celestiale bellezza”. Quella figura di luce comparve numerose volte, durante i mesi estivi, sempre nella valle della Cova da Iria. E fu qui che quel fatidico 13 maggio ai tre testimoni riunitisi con un certo numero di fedeli, in quanto avvertiti precedentemente da un “angelo” annunciatore, comparve una giovane donna luminosa che ritennero essere la Vergine Maria (va ricordato che i ragazzi del tutto analfabeti praticavano solo la piccola chiesa locale). Da allora, per ben sei volte ed esattamente il 13 d’ogni mese ai piedi di un Ulivo l’entità celeste si manifestò a sempre più fedeli accorsi data la presunta natura divina dell’evento. In genere, le apparizioni della “Signora” erano preannunciate da “inusuali” manifestazioni nel cielo. La prima volta, stando a quanto dichiarò all’epoca Lucia, un riflesso di luce che si avvicinava anticipò la comparsa della Vergine. Manifestazioni, a cui fu testimone anche l’allora Vicario Generale di Leira il quale dichiarò: “Alzo gli occhi e mi metto a guardare con grande sorpresa vedo distintamente un globo luminoso che si muove verso occidente, spostandosi lento e maestoso attraverso lo spazio…Di repente, però, ecco il globo con la sua luce straordinaria scomparire ai nostri occhi. Accanto a noi stava una bambina…(Lucia dos Santos) che piena di gioia gridava: “La vedo! La vedo ancora! Adesso scende giù!”. “Passati alcuni minuti - continua il Vicario - la bambina continua di nuovo a gridare: “Eccola! Sale un’altra volta!”. E continuò gridando e seguendo il globo con lo sguardo, finché scomparve nella direzione del sole…Cosa pensi tu di quel globo? - domandò il Vicario - “Era la Madonna” rispose senza esitare….I pastorelli in una celeste visione avevano contemplato la Madre di Dio in persona; a noi era stato concesso di veder il veicolo che l’aveva trasportata dal cielo all’inospitale Serra d’Aire”. Una considerazione, quest’ultima, che non restò isolata in quanto come riportato dal libro “Le Meraviglie di Fatima” del Da Fonseca, numerosi testimoni ritennero che il globo fosse un aeroplano di luce venuto a portare la Madonna all’appuntamento con i pastorelli, per poi riportarla in Paradiso.

I fiocchi di neve e il miracolo del sole

I veri fenomeni “sconcertanti”, però, avvennero durante la quinta e sesta (l’ultima) apparizione. Nella prima occasione, dov’erano presenti circa 20.000, subito dopo il passaggio del solito globo luminoso si verificò una pioggia di corpuscoli di colore bianco simile a fiocchi di neve che si dissolsero nell’aria prima ancora di toccare il terreno. Un fenomeno che fu ritenuto misterioso o comunque di carattere divino, ma che oggi grazie allo studio del fenomeno UFO è stato classificato con il termine di capelli d’angelo o bambagia silicea spesso riscontrata al passaggio di UFO. Il 13 Ottobre, invece, avvenne qualcosa di eclatante in quanto a testimonianza dell’incredibile evento furono presenti circa 60-70.000 persone. Quel giorno l’enorme folla ed alcune autorità ecclesiastiche nonché diversi giornalisti si era radunata per poter assistere al “miracolo” che era stato preannunciato, dalla signora di luce, il mese precedente. Ignara di cosa dovesse accadere, la folla fradicia a causa dell’incessante pioggia, guardava nel luogo dov’erano presenti i tre pastorelli. A mezzogiorno Lucia, dopo aver chiesto di chiudere gli ombrelli, invita tutti a guardare il “sole”, comparso dopo che le nubi si erano improvvisamente squarciate, che inizia a evoluire nel cielo. La folla atterrita osserva l’astro mutare in una ruota di fuoco che invia i suoi raggi di diversi colori in ogni direzione per poi discendere a zig-zag sulle proprie teste fermarsi per alcuni istanti e ripartire con un movimento spiraliforme verso il cielo per poi arrestarsi e riprendere la sua attività. Ma lo stupore non finì lì, dato che non solo i vestiti degli astanti ma perfino la terra, anch’essa zuppa d’acqua, risultavano “inspiegabilmente” asciutti. Si iniziò a gridare al miracolo o meglio al “miracolo del sole” (V. art. "Fatima: Il prodigio del “sole”, Pio XII e gli UFO"), anche se come riportato allora dalla stampa locale, quel giorno, come ebbe a dichiarare ai giornalisti, il direttore dell’osservatorio di Lisbona, “nessuna perturbazione cosmica era stata segnalata”. Qualcuno, a questo punto, si sarà domanderà ma, allora, cosa realmente è accaduto nei pressi di Fatima e chi o che cosa si è manifestato, dato che nonostante siano trascorsi più di ottant’anni la Chiesa non si è espressa chiaramente e definitivamente su alcuni aspetti dell’intera vicenda?

Fatima: una connessione Extraterrestre?

Alcuni ufologi, me compreso, ritengono che le presunte apparizioni della Madonna di Fatima, ma soprattutto il famoso “miracolo del sole” presentino diverse e forti similitudini con gli avvistamenti di UFO. Tra i ricercatori che sostengono la tesi ufologica piuttosto che religiosa, vi sono Jacques Vallée, Paul Misraki ed altri, ma un importante contributo ad una simile ipotesi è giunto dal lavoro svolto dai ricercatori portoghesi Joaquim Fernandes e Fina d’Armada. Il primo è professore di Storia presso l’Università Fernando Pessoa di Porto, Portogallo; i suoi interessi di ricerca includono storia della scienza e antropologia comparata di religione, con un'enfasi sui fenomeni anomali; inoltre dirige il Progetto MARIAN (Multicultural Apparitions Research International Academic Network - Struttura Accademica di Ricerche Internazionali e Pluriculturali sulle Apparizioni Mariane). La d’Armada invece è una storica con un Master in Studi Femminili ed ha scritto cinque libri sulle Apparizioni di Fátima, tutti basati su documenti originali tenuti nell’archivio - tre scritti insieme con Fernandes - e centinaia di articoli. La loro inchiesta cominciò nel 1978 dopo alcuni anni di intensi sforzi, i due studiosi sono riusciti a raccogliere un’impressionante quantità di documenti e testimonianze precise per non dire definitive che suggeriscono una nuova matrice sulle apparizioni mariane avvenute a Fatima e non solo. Entrambe, a questo punto, decisero di analizzare attentamente le prime apparizioni e soprattutto di ritrovare la prima immagine dell’entità, così come risultava descritta da tutte le iniziali testimonianze dei bambini prima che fossero influenzati dai modelli religiosi. Nel 1981, i due ricercatori pubblicarono un libro (copia di cui posseggo e da cui ho tratto alcuni dati contenuti nell’articolo) di 460 pagine intitolato “Intervenção Extraterrestre em Fátima - As aparições e o fenómeno ovni” (Intervento Extraterrestre a Fatima – le apparizioni ed il fenomeno UFO) Libraria Bertrand Sarl, Lisboa 1981, pubblicato nuovamente dalla Editorial Estampa di Lisbona nel ’95, in una versione aggiornata, sotto il titolo di “Le apparizioni di Fatima ed il fenomeno UFO” (Inoltre lo scorso anno è stata data alle stampe una nuova versione inglese, risultato di venticinque anni di ricerche, intitolata: Heavenly Lights - The Apparitions of Fátima and the UFO Phenomenon ndr.). Nel volume è scritto che in virtù di un permesso rilasciato alla D’Armada, fu possibile visionare i manoscritti dell’inchiesta parrocchiale depositati nell’archivio segreto del santuario di Fatima da cui emersero informazioni e fatti. Questa vasta ricerca, durata circa sei anni – si tratta dello studio più dettagliato su questo tema, che sia mai stato pubblicato – al contrario della maggior parte dei testi che trattano questo argomento, è basata su fonti di prima mano, interrogatori originali e dichiarazioni rilasciate dai tre principali testimoni delle apparizioni, Lucia, Francisco e Jacinta, oltre ad un gruppo selezionato di un centinaio di testimoni oculari. I due ricercatori hanno scoperto alcuni particolari interessanti ed ignoti sugli eventi occorsi nel 1917 che li hanno portati a concludere che la natura dell’intera fenomenologia mariana in realtà presentava forti ed evidenti implicazioni extraterrestri. La testimonianza più importante (avvenuta per la prima volta nel ’78, dopo aver raccolto sul luogo informazioni sulla persona e di cui si fa accenno più avanti) e determinante per l’inchiesta fu quella della cosiddetta “quarta testimone“, una certa Carolina Carriera (deceduta lo scorso anno ndr), le cui osservazioni dirette e resoconti non erano mai state rivelati prima e che furono sistematicamente ignorate dalle commissioni d’inchiesta ufficiali dell’epoca, ma che fortunatamente furono rinvenute dai due ricercatori nella documentazione inedita (forse segreta).

La Carreira descrive “un contatto di tipo telepatico con un essere biondo e di piccola statura che instillò nella sua testa un ordine ossessivo così descritto: “Vieni qui e recita tre Ave Maria. Vieni qui e recita tre Ave Maria .....”. Inoltre, venne raccolta una sorprendente descrizione da parte di Lucia, quando, intervistata dal giornale locale “Parochial Enquiry” parlò di una “signora molto luminosa, alta circa un metro e dieci centimetri, dall’apparente età di 12 o 15 anni, che indossava un abito molto aderente: una gonna stretta, una giacca ed un mantello, tutti decorati da cordoni dorati cuciti sopra, sul capo portava qualcosa che le nascondeva i capelli e le orecchie, gli occhi erano neri, aveva, inoltre, dei cerchietti ai lati del collo. Veniva dall’alto e svaniva gradualmente nella direzione opposta, non eseguiva movimenti facciali e non muoveva le labbra ma solo le mani di tanto in tanto. Aveva una sfera luminosa nella mano sinistra tenuta all’altezza della vita e voltava le spalle ai testimoni quando se n’andava”.

Lo studio dei documenti e i test in laboratorio

I ricercatori, hanno, tra l’altro, ricostruito gli spostamenti della Signora luminosa (la cui descrizione è chiaramente non conforme alla classica iconografia mariana) fino a luogo dove avveniva l’incontro con i tre pastorelli. Dall’analisi degli incartamenti esaminati i ricercatori stabilirono che l’entità si muoveva all’interno di un fascio luminoso troncoconico che si allungava e ritraeva proveniente da una “nube” che, a differenza delle altre, procedeva controvento. La presenza del fascio luminoso venne confermata dalla testimonianza diretta di Gilberto dos Santos che per ben due volte poté scorgere un fascio di luce, che dall’alto, arrivava fino all’ulivo delle apparizioni e che egli denominò “strada”. Tale fenomenologia non è nuova nell’ambito della casistica ufologica moderna in quanto analizzata in numerosi casi d’avvistamento. Gli autori, attraverso la loro inchiesta, sono riusciti a determinare i parametri della distanza del presunto “fenomeno solare”, avvenuto il 13 ottobre del 1917, rispetto alle posizioni dei testimoni al suolo. I due studiosi hanno scoperto che tutti loro si trovavano all’interno di una fascia larga circa 70 metri che attraversava l’area della Cova da Iria, dove aveva avuto luogo lo spettacolare fenomeno denominato “miracolo del sole”. Questa fascia, orientata in direzione sud-nord, conteneva tutti i testimoni che hanno riferito d’effetti secondari rilevati durante il suddetto fenomeno, quando “l’oggetto solare” (che mimava il sole) era disceso con una terrificante parabola sopra la folla di circa 60.000 persone presenti. Gli effetti notati all’interno della fascia furono: 1) un improvviso ed intenso calore. 2) l’asciugarsi istantaneo degli indumenti e del terreno inzuppati dal precedente temporale. 3) effetti fisiologici o “guarigioni miracolose”. Conseguenze che vennero rilevate all’avvicinarsi dell’oggetto (lungo circa 25 metri) che “imitava” il sole e la cui altezza da terra, secondo le testimonianze, era pressappoco come quella di un pino. Questi tre effetti insieme con le testimonianze sono sufficienti a stabilire la realtà dei fatti, in quanto si tratta di fenomeni provocati da una sorgente esterna ai testimoni. Tali effetti demoliscono le ipotesi esplicative del fenomeno solare in quanto risultato di una semplice allucinazione collettiva. Come del resto anche l’ipotesi di proiezioni d’immagini mentali caratteristiche degli stati ipnotici o simili non calza con le varie visioni di Fatima. Durante lo studio sugli aspetti cromatici del fenomeno solare descritto nel ‘17 i ricercatori scoprirono, con sorpresa, che le testimonianze dell’epoca erano simili alle caratteristiche riscontrate nei moderni avvistamenti UFO. In aggiunta, le manifestazioni del ‘17 descrivevano incredibilmente gli esperimenti di laboratorio condotti dell’astrofisico Jean-Pierre Petit del CNRS francese e Maurice Viton sull’MHD (magnetoidrodinamica) [1], che solo 65 anni dopo hanno visto la luce. Abbiamo potuto stabilire che a Fatima il cromatismo del sole era cambiato in funzione del fattore d’accelerazione del fenomeno. Alcuni ricercatori francesi in passato, fra cui Aimè Michel, hanno spiegato il fenomeno come un fascio di gas in movimento, generati dall’energia scaturita dall’oggetto (o fonte ignota) ben reale sulla Cova da Iria ed i suoi credenti. Un’altra spiegazione, molto affascinante, è quella della possibilità che delle microonde abbiano potuto servire da veicolo di comunicazione tra l’entità e i pastorelli. Infatti alcuni testimoni molto vicino al luogo delle “apparizioni” poterono sentire dei “ronzii d’api”, effetto che è stato spesso registrato nei casi di incontri ravvicinati, e che sono state anche rilevate nei campioni prelevati dal biofisico americano W. Levengood nei terreni situati all’interno dei “crop circles”.

Le microonde e il locus coeruleus

Le proprietà delle microonde, studiate da molti scienziati (primo fra tutti il fisico nucleare James Mc Campbell), corrispondono perfettamente alle manifestazioni avvenute a Fatima, di caldo, asciugamento degli abiti e guarigioni fisiologiche. È da notare che il classico “ronzio d’api” era sentito dai testimoni ogni volta che i veggenti ricevevano un messaggio dalla “Signora”, la quale, come, detto prima, non muoveva le labbra. Sembra dunque ovvio che a Fatima sia stata senz’altro utilizzata una gamma di microonde. I lavori di Mc Campbell, seguiti e completati da nuove ricerche in laboratori (come quelli condotti dall’Istituto canadese per l’Ingegneria Elettrica ed Elettronica e dai laboratori di Tolosa del Dipartimento di Studio e Investigazione di Microonde - DERMO, collegato al CNES -), avvalorerebbero l’ipotesi sul “ronzio” di Fatima. Le ricerche sulle microonde devono permettere di verificare a livello sperimentale gli aspetti secondari, fisici o d’altro tipo, causati dalla presenza di un fenomeno UFO, e anche di verificare l’influenza della sua energia sugli esseri umani e sugli animali. Il fenomeno uditivo delle microonde ci aiuterà a capire il “sistema di comunicazioni”, così come si svolge durante gli incontri ravvicinati nel corso dei quali, come a Fatima, vengono trasmessi dei messaggi laici o religiosi. Gli esperimenti prima accennati consistono essenzialmente in brevi impulsi di microonde trasmessi ai cervelli d’esseri umani. I soggetti percepivano vari suoni. La testa del soggetto era il bersaglio diretto di un’antenna conica, installata in una stanza appositamente preparata. Il soggetto sentiva dei “ronzii” o dei “piccoli scoppi” quando la gamma delle microonde era compresa tra 200 e 3000 MHz con un potenziale compreso tra 0,4 e 2mw/cm2 , con un massimo di 300mw/cm2. Se le frequenze modulate andavano da 200 a 400 Hz, i suoni venivano percepiti, come se partissero dall’interno del cranio del soggetto. È questa è una constatazione abbastanza curiosa, perché a Fatima la quarta testimone sentì le “parole dell’angelo” all’interno del suo cervello. Ma i pastorelli, non furono gli unici a sentire i ronzii. Molti resoconti di persone che si trovavano vicino ai bambini al momento del contatto con la Signora contengono il particolare del “ronzio d’api” che si poteva sentire perfettamente quando la Signora, senza muovere le labbra, si rivolgeva a Lucia. Particolare che non è stato mai appurato, in quanto i due studiosi non hanno avuto il consenso dalle autorità religiose ad interrogare l’ultima testimone ancora in vita. È comunque chiaro che il fenomeno del “ronzio” interessava una zona ben delimitata intorno ai tre bambini, e che esso proveniva senza dubbio da una sorgente esterna: è da ritenersi senz’altro parte integrante del sistema di comunicazione tra la Signora ed i bambini. Tutto porta dunque a credere che alla base del meccanismo di comunicazione vi siano le microonde. Sarebbe opportuno inoltre, secondo Fernandes, dedicarsi oltre che allo studio del comportamento fisiologico degli esseri umani e degli animali in relazione ai fenomeni UFO, anche all’analisi semantica del discorso dei “contattati”, religiosi e non, di cui l’esempio più significativo sono, i famigerati messaggi e segreti di Fatima, con la loro interpretazione mistica. In tale contesto occorre ricordare lo studio del dott. Claude Rifat sulle probabili alterazioni dei messaggi e/o contenuti stessi inerenti apparizioni UFO o mariane. Il ricercatore francese, in un’edizione passata della rivista transalpina “UFO phènomène”, evidenzia la funzione in tali casi del cosiddetto locus coeruleus, rilevante centro nervoso, preposto tra l’altro all’attività onirica, presente nel cervello dei mammiferi. Secondo lo studioso, sarebbe possibile che le radiazioni o le fonti energetiche legate agli UFO interagiscano con le funzioni cerebrali grazie alla propagazione di microonde. Pertanto, l’alterazione o l’adattamento dei messaggi prodotte dal subconscio del testimone (in base al proprio livello culturale, credo religioso ecc.) sarebbero il semplice effetto di un’interferenza esterna con tale area cerebrale. A questo punto, però, dopo aver effettuato un'escursus sugli eventi di Fatima e sui vari risultati delle inchieste condotte in tutti questi anni, ci sembra doveroso, grazie anche al contributo personale fornitoci dal dott. Fernandes, riportare anche se sinteticamente quanto è noto sulla quarta testimone.

La quarta veggente e il piccolo telepatico

Nel libro “Messaggio di Fatima”, il cui autore è Padre Don Luciano Guerra, già parroco del santuario di Fatima, possiamo leggere: “1917: apparizione di un angelo a una certa Carolina di 12 anni e ad una piccola di Espite”.

Ora, Lucia non ha mai fatto riferimento al dialogo con l’Uraniana, una delle prime definizioni con cui la veggente indicò la “signora” - termine che deriva da Uranos (divinità greca che personificava il cielo) - in quanto essa stessa le aveva affermato di venire dal cielo. Nel 1947 il futuro vescovo di Viseu, Don José Pedro da Silva, forse trovando strano questo silenzio, chiese direttamente alla veggente: “La zia Maria da Capelinha (della Cappellina) così chiamata, afferma nella sua deposizione ufficiale, che sua figlia Carolina aveva visto un angelo passeggiare nella Cova da Iria e che chiese loro di dire tre Ave Maria, dopo, aveva chiesto alla sorella che chiedesse alla Madonna cos’era “quello” e che la sorella, nelle piccole Valli, aveva chiesto alla Madonna ottenendo la risposta che era un angelo...che c’è di vero in questo?” Lucia rispose: “Non lo so, non mi ricordo niente”. È strana questa risposta - afferma Fernandes - della veggente: non si ricorda niente? Eppure si ricorda di discorsi lunghi e segreti interminabili, con termini che all’epoca non conosceva? O quel particolare su ciò che il vescovo suggerì descrivendolo con il termine “quello” è stato eliminato dal cervello di Lucia?”. La deposizione ufficiale alla quale si riferisce D.José Pedro da Silva si trova nel documento conosciuto con il nome “Interrogatorios oficiales” del 1923. Fu redatto dal Visconte de Montelo e comprende la seguente frase, nel testo integrale: “Nelle piccole Valli, Lucia chiese alla Madonna, su richiesta del testimone (zia Maria) se la Madonna era apparsa a qualcun’altro nella Cova da Iria e la Madonna rispose che non era lei bensì un angelo, il volto che Carolina, la più giovane delle figlie della testimone, di 12 anni, e che la piccola di 7 anni di Espite, avevano visto il 28 luglio, vicino all’olivo. L’angelo era basso, molto bello, con i capelli biondi, volto che Carolina vide, dopo, sopra l’olivo”. “In realtà - spiega Fernandes - la documentazione ufficiale di Fatima c’indirizza alla visita di altri esseri alla Cova di Iria, oltre alla Madonna, e ci parla di più veggenti oltre ai tre già conosciuti. Per questo consideriamo Carolina la quarta veggente di Fatima la quale ha vissuto tutti questi anni nel più completo oblio e anonimato. Ci ha dichiarato che nessuno, nemmeno qualche sacerdote, l’ha interrogata prima di noi. Ne ha parlato solo in casa a sua madre e ai fratelli. E se il Canonico Formigâo non avesse invitato sua madre a deporre, la sua testimonianza sarebbe andata completamente persa. L’anonimato, intanto, le ha portato dei vantaggi: se avessero prestato attenzione al suo racconto, sarebbe stata infastidita dalla venerazione dei credenti ed è anche possibile che l’avrebbero mandata in convento come successe con Lucia. Invece, Carolina si è sposata e, pur non avendo avuto figli, ha avuto molte sorelle e nipoti. La sua esistenza è stata normale, senza bisogno di sacrifici esagerati per aiutare i peccatori, com’è accaduto agli altri veggenti. Per parlare con lei, non è stato necessario chiedere l’autorizzazione del vescovo della diocesi. Naturalmente abbiamo registrato tutta la sua deposizione, effettuata il giorno 22 luglio 1978, la mattina di un sabato pieno di sole. Viene qui pubblicato nella versione integrale, eccetto le ripetizioni inutili”. “Io abitavo lontano - dichiarò Carolina - stavo andando a controllare un gregge al posto del padrone. Il padrone del gregge chiese a mia madre il permesso di lasciarmi andare a casa sua finché avesse trovato un guardiano per le pecore. Mia madre mi lasciò andare. Quell’uomo aveva una cameriera che veniva dalle parti di Coimbra. Una ragazzetta che andò là per farsi insegnare da me le pulizie. Un giorno ci sedemmo a controllare il gregge, che era molto tranquillo dato il caldo. Passò un carro con delle bestie che andava a nord. Era il giorno di una fiera su a nord, da Santa Caterina in su. Dato che il gregge era calmo, dissi alla ragazza: “Conceicâo, andiamo su fino alla strada (le pecore erano in una valletta) per vedere se il carro va oltre la Cova da Iria”. Andammo là, l’osservammo e il carro andò verso nord. Dopo dissi: “Conceicâo, torniamo indietro adesso perché il gregge può combinare qualche guaio e il padrone è molto irascìbile”. Mentre passavamo, abbiamo guardato l’olivo che stava lì, che era circondato da un muretto che mia madre aveva costruito per proteggerlo dal vento e abbiamo visto una “bambina” di circa 8, 10 o forse12 anni che entrava nel piccolo recinto di pietre e camminava avanti e indietro: aveva un vestito bianco, i capelli biondi lunghi fino alle spalle. Io sentivo dentro di me una voce che mi ripeteva continuamente: “Vai lì e dì tre Ave Maria.” Così dissi all’altra ragazza: “Tu non senti niente? Non senti una voce dentro di te?” “No, non sento nulla”. Poi siamo tornate dal gregge e abbiamo visto che non si era spostato e che era ancora tranquillo, così io ho detto a Conceicâo: “Torniamo a vedere se la gente vede la stessa cosa”. Ma quando siamo tornate nello stesso punto dove avevamo visto la “bambina” vedemmo un’immagine sopra l’olivo. Non so se era la stessa cosa che avevamo visto prima ma quando lo hanno chiesto a Lucia e lei lo ha chiesto alla Madonna che rispose di non era stata Lei ad apparirmi ma un angelo. Anche l’immagine continuava a ripetermi di dire tre Ave Maria là sotto quell’albero ma non mi ricordo se l’ho fatto...ero preoccupata per il gregge e così io e l’altra ragazza siamo tornate dalle pecore”. L’apparizione avvenne verso le 9.00 le 10.00 del mattino.

L’Operazione Fatima

“Sono stati necessari - afferma Fernandes - 61 anni per trovare e confermare l’esistenza di un testimone vivo, disponibile, per la dimostrazione della nostra tesi: la presenza a Fatima d’esseri antropomorfi, modernamente associati agli UFO, come loro operatori o intermediari. Questa testimone ignorata, forse di proposito, si è dimostrata fonte d’indizi che ci ha aiutato a ricostruire il vero scenario del fenomeno, isolandolo dalla sfera religiosa nella quale fu costretto. Da ciò deriva che, per la sua natura, l’esperienza di Carolina e della giovane d’Espite dovesse rimanere nel quasi completo anonimato di una semplice deposizione, lontano da tutto e da tutti, neutralizzata dalla sua “incongruenza”. Alla fine, siamo riusciti a passare da questa discreta pista alla testimonianza orale della quarta veggente che confermava tutto l’insieme universale delle osservazioni di questo tipo di esseri, poco alti. E soprattutto, perché ci dà la conferma anticipata dei costanti scritti nell’Operazione Fatima: della manipolazione mentale, sperimentata dalla principale testimone del 28 luglio 1917. Questa manipolazione o ordine mentale, è un elemento attuale in molte delle osservazioni catalogate negli incontri ravvicinati del 3° tipo.

Il bambino che Carolina e l’amica videro passeggiare vicino all’ulivo, luogo delle apparizioni della Madonna nel tredicesimo giorno del mese, non è tanto insolita negli annali dell’ufologia, come lo è stato, all’epoca, per i sacerdoti incaricati di registrare l’importante deposizione. Un essere alto come un bambino, con i capelli biondi lunghi fino alle spalle, vestito di bianco, dell’apparente età di circa 10 anni. Un bambino la cui proprietà fondamentale sembra essere quella d’impartire ordini mentali alla testimone. “Va là e recita tre Ave Marie”, una frase insistente, che cercava di condurre Carolina vicino all’olivo: qual’era il fine? “Una voce dentro di me”, tale era la sensazione assurda, ripetutamente sentita e sottolineata dalla Carreira. Tale sensazione non è inconsueta, ma si tratta, di una vera e propria manipolazione mentale, così com’è intesa nel discorso sugli incontri e i contatti con entità associate agli UFO. Da ciò, l’importanza della diversità dell’esperienza descritta e andata quasi persa”. Tra l’altro proprio in merito a quanto appena detto è alquanto illuminante la citazione che Fernandes fa al fine di corroborare l’ipotesi aliena, di alcuni casi citati dall’inquirente brasiliano Prof. Jader U. “Pereira nel suo studio ufologico comparativo ed analitico sulla morfologia ed il comportamento degli esseri alieni registrati negli incontri ravvicinati del 3° tipo. Pereira – scrive Fernandes - ha riassunto, a proposito dei comportamenti delle entità extraterrestri, sei casi di telepatia e sette di manipolazioni mentali su testimoni umani.

Quest’ultime si sono verificate spesso nel corso degli anni. Dal Teerâo, nell’Irâo, il 13 ottobre del 1954, passando per Indian Head, negli USA, il 19 settembre del 1961, fino a S.Lorenzo, in Argentina, il 30 luglio del 1968. Altri casi di “condizionamento mentale” vengono ancora tenuti in considerazione da questo investigatore, anche se tramite altri mezzi. Ma, oltre a ciò, neppure la descrizione come “angelo” viene usato esclusivamente nel contesto religioso di Fatima. È curioso che, in un altro caso tipico di comunicazione mentale avvenuto in Garganta la Olla, presso Cáceres (Spagna) nel 1934, un’anziana donna adoperò un’identica espressione per definire un piccolo essere vestito di un abito luminoso che aveva incontrato. Questa donna stava lavorando nei campi quando, vedendo quest’essere avvicinarsi ad un precipizio lì vicino, ebbe la sensazione di una voce nella sua mente che le diceva di andare a casa, perché era nata sua nipote. Incamminandosi verso l’essere, lo vide correre e scomparire. Arrivata a casa, l’anziana signora ebbe la conferma di aver capito correttamente. Battezzarono così la neonata col nome di Angela, perché pensarono che la notizia della sua nascita gli fosse stata portata da un messaggero di Dio. La sua azione, come vedremo “conduce la testimone che subisce l’ordine mentale, a compiere movimenti e azioni anche contrarie alla sua volontà. E che cos’é la “voce interiore” di Carolina se non la traslazione di questa manipolazione extra-sensoriale? L’ordine impartito dal “bambino biondo” di Fatima era estraneo alla volontà della testimone. Quali erano le vere intenzioni del piccolo essere?”.

I “bambini biondi” di Magonia

Prima del 1917 e dopo, come giustamente gli autori evidenziano, i piccoli esseri dotati di poteri sovrannaturali sono frequenti nella memoria dei popoli che, costantemente, li registrano nella mitologia popolare, dove il razionale si trasforma e diventa un messaggio simbolico, cifrato. Diventa, quindi, difficile fare un accostamento tra i piccoli esseri che convergono dai racconti dell’ufologia, dai particolari più o meno tecnologici, e le creature che fanno parte di ciò che Jacques Vallée chiama “Magonia”, un universo tanto inattendibile quanto tutti gli universi possibili, responsabili degli UFO dei nostri giorni. Almeno, per adesso, ritornando a Vallée, vediamo che questi divide i suoi nani in due categorie: le creature negroidi identiche agli gnomi medioevali e le creature che corrispondono alle descrizioni degli elfi del Medio Evo i delle “storie di fate” presenti nel folcklore di tutte le latitudini. Per i due studiosi portoghesi questo stereotipo, biondo e telepatico, ricorda anche un’altra figura mitologica dell’Età Media: Oberon, era una creatura simile, cantata da Alfred de Vigny. “Era bello come il sole d’estate, telepatico (in quanto era in grado di leggere nel pensiero) si spostava istantaneamente e non invecchiava mai. Anche “Lutino”, un piccolo essere, viene descritto nelle leggende come un essere dagli “abbondanti capelli biondi”.

La stessa archeologia fornisce ulteriori prove della sua esistenza nelle rovine dell’America latina e, propriamente, di Cuzco, in Perù (uno dei luoghi prediletti dagli UFO). Nella stessa zona, il 20 agosto 1965, vengono avvistati dei nani, mentre escono da un oggetto a forma di disco. A sua volta, il governatore di Santa Barbara - sempre in Perù - ha dichiarato solennemente di aver visto due piccoli esseri, mentre camminavano sulla neve, nel settembre del 1965. Scomparvero nel mezzo di un rumore assordante. “Lo stereotipo del “bambino” biondo – affermano gli autori - che sia gnomo del folcklore, occupante del primo tipo, umanoide del terzo tipo o sottotipo del secondo tipo, si protrae nel tempo, senza età. Fatima non è sconosciuta neppure là e non abbiamo bisogno di uscire dal nostro rettangolo continentale. Basta sentire quello che dice la gente del paesino di Malcata, in provincia di Sabugal. Lì, invece di “bambini biondi” sono i moretti incantati che giocano sulla riva del fiume Côa. Piccole creature che, secondo le espressioni locali, erano “meravilgiosi” e la loro presenza era interpretata come preannuncio di ricchezza nel sottosuolo. In questa breve rassegna di apparizioni, di esseri forse più immaginari che reali, rimane costante la somiglianza tra Oberon, il “moretto” di Malcata e il “bambino biondo” di Fatima. Esseri forse di altra natura, ma ben concreti nella loro diversità. “Non umani” per gli umani? Non lo sappiamo. Ma molto più vicini a noi di quello che potremmo supporre. Quindi, il “bambino” di Carolina non può che rappresentare una prova dell’esistenza dei non identificati e della loro presenza a Fatima”.

Classificazione degli “esseri celesti” osservati a Fatima

Pure la morfologia degli alieni, per quanto riguarda l’altezza, è fonte di studi statistici. Sarà interessante prendere in esame alcuni dati riferiti dall’investigatore spagnolo Vincent-juan Ballester Olmos, che Henry Durrant inserisce nella sua opera già citata. Su 15 casi con riferimenti all’altezza degli umanoidi osservati nella penisola iberica, Ballester Omos riferisce che 10 di essi (cioé i 2/3) erano di altezza decisamente inferiore a quella normale, anche meno di 1 metro e mezzo. Il fisico nucleare James McCampbell, autore di uno dei migliori riassunti scientifici sugli UFO, analizzò i dati sull’altezza degli esseri avvistati in 217 casi del catalogo “Magonia” di Vallée, verificando che, in 119 casi, gli esseri osservati venivano definiti, quantitativamente e qualitativamente, come nani. Anzi, la maggior parte di tali entità di bassa statura rientravano in un gruppo compreso tra i 70 centimetri e il metro e 30, ben al di sotto dei limiti della normalità per gli esseri umani.

Ricordiamo anche l’analisi fatta da Gordon Creighton, specialista britannico, sul luogo dell’atterraggio in America del Sud, nel 1960. Su 51 casi, 10 si riferiscono a “piccoli uomini” e 12 a entità alte circa 90 centimetri. Olmos, comparando i casi riassunti da Pereira e quelli del catalogo di Vallée, ha stabilito il seguente quadro:



Quadro VII

INVESTIGATORE CAMPIONE INTERVALLO PERCENTUALE
Jader Pereira 230 casi fino a 1,60 metri 63
Mc Campbell 217 casi fino a 1,60 metri 55


Definite le caratteristiche speciali di un certo numero di entità presenti nella fenomenologia delle “apparizioni”, prendendo in considerazione i vari gruppi degli esseri rintracciati nei moderni avvistamenti UFO, i due studiosi portoghesi sintetizzano gli attributi dell’angelo di Lucia e dell’angelo della 4˚ veggente, Carolina.

"Angelo" di Lucia "Angelo" della 4° veggente
giovane, 14 anni circa giovane, 10 anni circa
alto 1.30/1.40 alto 1.10/1.20
abito bianco e luminoso abito lungo e bianco
carnagione chiara carnagione chiara
capelli lunghi fin sulle spalle capelli biondi, lunghi fin sulle spalle
trasparente, dalla sagoma perfettamente definita corpo ben definito
evanescente (in un caso) /
spostamento aereo spostamento a terra
Ricorrendo nuovamente alla classificazione di Pereira, ai tre tipi principali e alle rispettive varianti selezionate, si può notare come l’integrazione tra di essi degli “esseri celesti” avvistati nella Cova da Iria sia sicuramente ammissibile, in modo da risultare che, a giudizio dei due studiosi, il tipo 3 sottotipo 2, possa identificarsi meglio nel caso dell’angelo della 4˚ veggente, mentre il tipo 2, sottotipo 3, potrà adattarsi meglio all’angelo di Lucia. Alla luce di quanto finora esposto è più che lecito asserire che gli eventi registrati a Fatima in quel lontano 1917 di “miracoloso” e religioso hanno ben poco in quanto presentano evidenti e a dir poco sconcertanti similitudini con la fenomenologia UFO. Ma degli interrogativi sorgono lo stesso: perché il regista di quei “prodigiosi” fenomeni celesti oltre ad assumere sembianze “divine” avrebbe poi promosso tutta una serie di messaggi, esortazioni alla preghiere o dal contesto tipicamente religioso nonché reiterati moniti apocalittici al genere umano? Non ultimo il famigerato “Terzo Segreto”? Inoltre, apparire alla massa di fedeli sotto l’aspetto di manifestazione “divina” adattandosi pertanto al credo religioso (cattolico nel caso in questione) quali finalità cela? Tali manifestazioni hanno un’intenzione benevola tesa al rinsaldamento della fede religiosa o comunque alla trasmissione d’insegnamenti edificanti e di moniti contro tendenze autodistruttive consustanziali alla natura umana? Oppure celerebbe ben più oscure e subdole manipolazioni delle coscienze tese ad una sorta di “asservimento subliminale” psichico dell’essere umano? Diversi sono gli interrogativi a cui occorrerebbe dare una risposta (su cui in futuro mi riservo di occuparmene) ma che di certo aprono in maniera inquietante l’intera vicenda di uno dei più importanti eventi della religione Cattolica ritenuto interamente svelato!


DHeloj
00Tuesday, March 30, 2010 9:57 PM

Ritengo che il fenomeno ufo sia un fenomeno di natura extraterrestre non perchè lo "credo" ma perchè tutte le prove a nostra disposizione portano a quest'unica conclusione. Quindi non credo ma so. Le tesi che sostengono che gli Ufo siano fenomeni naturali o gli aerei dalle caratteristiche eccezionali ([SM=g8298])non reggono in nessun modo.
Se un'attenta analisi della fenomenologia ti interessa, ti consiglio di dare un'occhiata al sito ceifan.org, molto ben curato e completo dedicato all'argomento ufo e misteri.
MR.FUNK
00Wednesday, March 31, 2010 11:04 AM
Re:
DHeloj, 30/03/2010 21.57:


Ritengo che il fenomeno ufo sia un fenomeno di natura extraterrestre non perchè lo "credo" ma perchè tutte le prove a nostra disposizione portano a quest'unica conclusione. Quindi non credo ma so. Le tesi che sostengono che gli Ufo siano fenomeni naturali o gli aerei dalle caratteristiche eccezionali ([SM=g8298])non reggono in nessun modo.
Se un'attenta analisi della fenomenologia ti interessa, ti consiglio di dare un'occhiata al sito ceifan.org, molto ben curato e completo dedicato all'argomento ufo e misteri.



Rispetto naturalmente la tua opinione,ma credimi,ho letto di tutto e di piu' sul fenomeno UFO,ma di "prove" inconfutabili che portino ad un origine extraterrestre degli UFO non ce ne sono davvero.L'unica cosa certa,per quanto mi riguarda,e' che non puo' sicuramente trattarsi di oggetti terrestri,artificiali o meno,ne'di fenomeni naturali.I cosiddetti "revealers" non fanno altro che confondere le acque,ed i rispettabilissimi ingegneri della NASA non fanno altro che esprimere anche loro delle opinioni.Comunque siamo d'accordo,mi pare,su molti punti a riguardo.Ci sono anche le teorie sul Multiverso che secondo me non sono da sottovalutare.Ma mi chiedo,e lo chiedo anche a te e a tutti gli amici del forum : se ci fosse una Potenza superiore in contrasto col nostro Creatore che facesse di tutto per sviarci e farci credere cose che in realta' sono altre? Mi rendo conto che per gli atei questa possa sembrare una domanda idiota,ma mi piacerebbe sentire come la pensano tutti...

MR.FUNK
00Monday, April 5, 2010 3:11 PM
Amici del forum,datemi risposte ed opinioni.Cosa pensate veramente?
Ricercatori del CUN,da Pinotti a Benni...Esiste una concreta possibilita' che l'attivita' UFO sia da attribuirsi a forze demoniache o di altre dimensioni?
deannatroy
00Monday, April 5, 2010 3:23 PM
Re:
MR.FUNK, 05/04/2010 15.11:

Amici del forum,datemi risposte ed opinioni.Cosa pensate veramente?
Ricercatori del CUN,da Pinotti a Benni...Esiste una concreta possibilita' che l'attivita' UFO sia da attribuirsi a forze demoniache o di altre dimensioni?




nn sn un esperta su ufo & co. ma sn certa che avremo una risposta a tutti i ns dubbi solo quando LORO si degneranno di farsi conoscere.
per ora, credo, sia impossibile stabilire se gli oggetti volanti nn identificati provengano da un altro pianeta o da un altra dimensione o da universi paralleli.nessuno puo rispondere cn certezza e serietà a questa domanda.
riguardo le forze demoniache..beh..nn credo sia corretto, ma ripeto sempre mia opinione personale, associarle a questi fenomeni.
MR.FUNK
00Monday, April 5, 2010 6:49 PM
Re: Re:
deannatroy, 05/04/2010 15.23:




nn sn un esperta su ufo & co. ma sn certa che avremo una risposta a tutti i ns dubbi solo quando LORO si degneranno di farsi conoscere.
per ora, credo, sia impossibile stabilire se gli oggetti volanti nn identificati provengano da un altro pianeta o da un altra dimensione o da universi paralleli.nessuno puo rispondere cn certezza e serietà a questa domanda.
riguardo le forze demoniache..beh..nn credo sia corretto, ma ripeto sempre mia opinione personale, associarle a questi fenomeni.



E' certo che nessuno puo' rispondere con certezza..Mi interesserebbe pero' conoscere le varie opinioni corroborate da tesi piu' o meno logiche.Tu ad esempio dici che non e' corretto associare questi fenomeni a forze demoniache.Perche'?
deannatroy
00Monday, April 5, 2010 8:47 PM
Re: Re: Re:
MR.FUNK, 05/04/2010 18.49:



E' certo che nessuno puo' rispondere con certezza..Mi interesserebbe pero' conoscere le varie opinioni corroborate da tesi piu' o meno logiche.Tu ad esempio dici che non e' corretto associare questi fenomeni a forze demoniache.Perche'?




semplice.secondo la mia opinione quelli che noi chiamiamo extraterrestri sn, o meglio dire sarebbero, degli esseri viventi provenienti da altri mondi, pianeti, dimensioni o universi paralleli,
viventi nel senso di carne e ossa, come noi insomma..
quelli che invece usiamo chiamare demoni (o angeli dipende...)sn creature eteree, puri spiriti privi del guscio, il corpo,e che riusciamo ad incontrare solo in una dimensione che va al di là di tutto ciò che è materia, quindi nei sogni o nei viaggi astrali.
tempo fa proprio in questo forum se ricordo bene ci si chiese se anche LORO, gli alieni, hanno un anima, se credono nella vita oltre la morte e cose di questo genere.ebbene è molto probabile che anche LORO abbiano i ns stessi dubbi e timori riguardo questi argomenti cosi come è anche probabile che siano piu aperti, piu evoluti spiritualmente e che siano riusciti a trovare alcune verità che a noi nn è dato sapere.
RETE-UFO
00Tuesday, April 6, 2010 9:50 AM
Re:
MR.FUNK, 05/04/2010 15.11:

Amici del forum,datemi risposte ed opinioni.Cosa pensate veramente?
Ricercatori del CUN,da Pinotti a Benni...Esiste una concreta possibilita' che l'attivita' UFO sia da attribuirsi a forze demoniache o di altre dimensioni?



Personalmente dico di no : stiamo parlando di Esseri Intelligenti che - come noi - si servono di navicelle spaziali "dadi e bulloni" per esplorare altri pianeti di questo universo.Punto.

Se poi vogliamo parlare di Entità che provengono da altri piani dell'esistenza,sappiate che non si tratta di " Ufologia dadi e bulloni".

[SM=g8861]


MR.FUNK
00Tuesday, April 6, 2010 12:41 PM
Re: Re:
RETE-UFO, 06/04/2010 9.50:



Personalmente dico di no : stiamo parlando di Esseri Intelligenti che - come noi - si servono di navicelle spaziali "dadi e bulloni" per esplorare altri pianeti di questo universo.Punto.

Se poi vogliamo parlare di Entità che provengono da altri piani dell'esistenza,sappiate che non si tratta di " Ufologia dadi e bulloni".

[SM=g8861]






Bene.Rimane il fatto che tali "entita'" potrebbero comunque ricreare questi mezzi "dadi e bulloni" come dici tu e farci credere qualsiasi cosa..Si tratterebbe di esseri intelligenti in qualunque caso,anzi,super-intelligenti! Manipolare la materia e creare un oggetto qualsiasi dal nulla per noi e' magia pura.Ma un essere con poteri divini o quasi,vicino a Dio e in netto contrasto con Lui,potrebbe ingannare l'umanita' anche in questo modo..D'altronde e' la sua missione! Insomma,la mia speranza e' che tu abbia ragione,ma le mie certezze sono tutt'altro che tali.
Nessun teologo in questo forum?
RETE-UFO
00Tuesday, April 6, 2010 1:39 PM
Re: Re: Re:
MR.FUNK, 06/04/2010 12.41:


Rimane il fatto che tali "entita'" potrebbero comunque ricreare questi mezzi "dadi e bulloni" come dici tu e farci credere qualsiasi cosa..Si tratterebbe di esseri intelligenti in qualunque caso,anzi,super-intelligenti! Manipolare la materia e creare un oggetto qualsiasi dal nulla per noi e' magia pura.Ma un essere con poteri divini o quasi,vicino a Dio e in netto contrasto con Lui,potrebbe ingannare l'umanita' anche in questo modo..



Si tratta della cara,vecchia "ipotesi parafisica" :
www.arpnet.it/ufo/vallee.htm
MR.FUNK
00Tuesday, April 6, 2010 2:57 PM
Re: Re: Re: Re:
RETE-UFO, 06/04/2010 13.39:



Si tratta della cara,vecchia "ipotesi parafisica" :
www.arpnet.it/ufo/vallee.htm




Non esattamente..Vallee si esprime piu' che altro a favore di universi paralleli e pluridimensionali,ma non scarta anche ipotesi piu' terrestri quali interventi militari mirati e governi ombra.
Io invece mi riferisco a quello che nella Bibbia viene anche definito "Il governatore del mondo"..
ITHACAR
00Tuesday, April 6, 2010 10:32 PM
Re:
MR.FUNK, 05/04/2010 15.11:

Amici del forum,datemi risposte ed opinioni.Cosa pensate veramente?
Ricercatori del CUN,da Pinotti a Benni...Esiste una concreta possibilita' che l'attivita' UFO sia da attribuirsi a forze demoniache o di altre dimensioni?


Si, Angeli ieri, extraterrestri oggi....Noi siamo alla 3 dimensione evolutiva, si arriva fino alla 9 (se si considerano il minerale, il vegetale, e l animale)


lucarusso
00Wednesday, April 7, 2010 9:38 AM
Re: Re: Re: Re: Re:
MR.FUNK, 06/04/2010 14.57:




Non esattamente..Vallee si esprime piu' che altro a favore di universi paralleli e pluridimensionali,ma non scarta anche ipotesi piu' terrestri quali interventi militari mirati e governi ombra.
Io invece mi riferisco a quello che nella Bibbia viene anche definito "Il governatore del mondo"..



Più o meno quanto afferma John Keel in The eight tower.
MR.FUNK
00Wednesday, April 7, 2010 12:08 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
lucarusso, 07/04/2010 9.38:



Più o meno quanto afferma John Keel in The eight tower.




Il tuo parere personale..?
Profondo_Blu
00Wednesday, April 7, 2010 12:44 PM
Ciao, se ti accontenti di opinioni personali (non supportate da prove), io penso che gli extraterrestri siano una cosa e angeli, demoni, spiriti di varia natura tutt'altra. Certo, tu dici "ma chi mi garantisce che non sia tutta un'illusione?", e la risposta ovviamente è: nessuno. Ma allora ti posso dire "chi ti garantisce che il mondo che ti circonda esiste davvero, che le persone con cui parli non siano tutt'altro, che io che ti sto scrivendo non sia un demonio o un alieno o un parto della tua mente?". Se ci imbarchiamo su questa strada facciamo prima a buttarci dalla finestra, temo che qui e ora non abbiamo gli strumenti per giudicare... Per ora sono giunto alla conclusione che è meglio attenersi ai fatti, lasciando ovviamente la mente aperta ad ogni possibilità. Se ben guardiamo la casistica UFO è piena, oltre che di corpi luminosi di forme variabili o indefinite, anche di velivoli solidi, metallici, strutturati, dotati di luci, oblò, treppiedi d'atterraggio, rampe, tubi e quant'altro. Da essi sono stati visti scendere esseri di quasi ogni forma e dimensione, ma più o meno tutti fatti di carne e ossa, dotati di occhi, orecchie, bocca (il naso pare opzionale), tutine più o meno attillate o improbabili, eventuali aggeggi tecnologici in mano o addosso e così via. In tutto questo, cosa può portare a pensare ad angeli o demoni? Per quel che mi immagino io, tali entità apparterrebbero al mondo dello spirito e in tale contesto opererebbero, interagendo occasionalmente col mondo materiale tramite "prodigi" di vario tipo, ma non credo attraverso materializzazioni così spinte, altrimenti nei nostri cieli sarebbe tutto uno svolazzare di esseri angelici e demoniaci che se le danno di santa (è proprio il caso di dirlo!) ragione... Nessuna certezza, ma l'interpretazione "demoniaca" tra tutte mi pare la più improbabile, anche perché mi ricorda tantissimo le spiegazioni che si inventavano i teologi nell'Ottocento per giustificare il rinvenimento dei fossili di dinosauri, apparentemente in contrasto con la versione della Genesi: "è opera del demonio, è lui che ha creato quei fossili per confonderci!"...
ITHACAR
00Wednesday, April 7, 2010 2:13 PM
Re:
Profondo_Blu, 07/04/2010 12.44:

Ciao, se ti accontenti di opinioni personali (non supportate da prove), io penso che gli extraterrestri siano una cosa e angeli, demoni, spiriti di varia natura tutt'altra.


Le prove sono ovunque sulla Terra, ma sono ben conservate.....Anhche la Bibbia stessa,per non parlare del Popol Vuh o dei testi antichi indiani, portano tutti a questa conclusione.
Perchè tu pensi che gli angeli siano una cosa e gli extraterrestri un altra???


Certo, tu dici "ma chi mi garantisce che non sia tutta un'illusione?", e la risposta ovviamente è: nessuno. Ma allora ti posso dire "chi ti garantisce che il mondo che ti circonda esiste davvero, che le persone con cui parli non siano tutt'altro, che io che ti sto scrivendo non sia un demonio o un alieno o un parto della tua mente?".


La Logica del Discernimento.....me lo garantisce.


Se ci imbarchiamo su questa strada facciamo prima a buttarci dalla finestra, temo che qui e ora non abbiamo gli strumenti per giudicare... Per ora sono giunto alla conclusione che è meglio attenersi ai fatti, lasciando ovviamente la mente aperta ad ogni possibilità.


Purtroppo nessuno offre prove concrete su un piatto d argento.....sono piu di 60 anni che se ne parla ormai.....


Se ben guardiamo la casistica UFO è piena, oltre che di corpi luminosi di forme variabili o indefinite, anche di velivoli solidi, metallici, strutturati, dotati di luci, oblò, treppiedi d'atterraggio, rampe, tubi e quant'altro. Da essi sono stati visti scendere esseri di quasi ogni forma e dimensione, ma più o meno tutti fatti di carne e ossa, dotati di occhi, orecchie, bocca (il naso pare opzionale), tutine più o meno attillate o improbabili, eventuali aggeggi tecnologici in mano o addosso e così via. In tutto questo, cosa può portare a pensare ad angeli o demoni?


Il fatto che vi sono due tipologie di esseri: chi ha un corpo e uno spirito ed è dunque materiale (come noi) e chi ha solo spirito, in astrale, che puo però manifestarsi in maniera visibile ma non tangibile.


Nessuna certezza, ma l'interpretazione "demoniaca" tra tutte mi pare la più improbabile anche perché mi ricorda tantissimo le spiegazioni che si inventavano i teologi nell'Ottocento per giustificare il rinvenimento dei fossili di dinosauri, apparentemente in contrasto con la versione della Genesi: "è opera del demonio, è lui che ha creato quei fossili per confonderci!"...


Io la vedo su un piano angelico (non per tutti gli esseri, attenzione) ma non la vedo ASSOLUTAMENTE su un piano demoniaco ricolmo di mavagità come dice Malanga

MR.FUNK
00Wednesday, April 7, 2010 7:21 PM
Re:
Profondo_Blu, 07/04/2010 12.44:

Ciao, se ti accontenti di opinioni personali (non supportate da prove), io penso che gli extraterrestri siano una cosa e angeli, demoni, spiriti di varia natura tutt'altra. Certo, tu dici "ma chi mi garantisce che non sia tutta un'illusione?", e la risposta ovviamente è: nessuno. Ma allora ti posso dire "chi ti garantisce che il mondo che ti circonda esiste davvero, che le persone con cui parli non siano tutt'altro, che io che ti sto scrivendo non sia un demonio o un alieno o un parto della tua mente?". Se ci imbarchiamo su questa strada facciamo prima a buttarci dalla finestra, temo che qui e ora non abbiamo gli strumenti per giudicare... Per ora sono giunto alla conclusione che è meglio attenersi ai fatti, lasciando ovviamente la mente aperta ad ogni possibilità. Se ben guardiamo la casistica UFO è piena, oltre che di corpi luminosi di forme variabili o indefinite, anche di velivoli solidi, metallici, strutturati, dotati di luci, oblò, treppiedi d'atterraggio, rampe, tubi e quant'altro. Da essi sono stati visti scendere esseri di quasi ogni forma e dimensione, ma più o meno tutti fatti di carne e ossa, dotati di occhi, orecchie, bocca (il naso pare opzionale), tutine più o meno attillate o improbabili, eventuali aggeggi tecnologici in mano o addosso e così via. In tutto questo, cosa può portare a pensare ad angeli o demoni? Per quel che mi immagino io, tali entità apparterrebbero al mondo dello spirito e in tale contesto opererebbero, interagendo occasionalmente col mondo materiale tramite "prodigi" di vario tipo, ma non credo attraverso materializzazioni così spinte, altrimenti nei nostri cieli sarebbe tutto uno svolazzare di esseri angelici e demoniaci che se le danno di santa (è proprio il caso di dirlo!) ragione... Nessuna certezza, ma l'interpretazione "demoniaca" tra tutte mi pare la più improbabile, anche perché mi ricorda tantissimo le spiegazioni che si inventavano i teologi nell'Ottocento per giustificare il rinvenimento dei fossili di dinosauri, apparentemente in contrasto con la versione della Genesi: "è opera del demonio, è lui che ha creato quei fossili per confonderci!"...


Bene,mi piace il tuo commento,a parte quando dici che "allora tutto quello che ti circonda puo'essere una specie di matrix,un'illusione.."No,non penso. Ho innescato questa discussione perche'mi sembra davvero molto interessante,in fondo tutti quanti noi cerchiamo delle spiegazioni a questo fenomeno che,almeno per ora,rimane ancora piuttosto sfuggente e di difficile interpretazione.Mi sono molto documentato e l'unica cosa sicura in tutta questa faccenda e' che si tratta di un qualcosa di assolutamente reale,e di sicura origine NON terrestre.Non abbiamo a che fare con maghetti e ciarlatani,ne'con strani esperimenti dei militari.E' qualcosa di molto piu' importante e inarrivabile.per ora.Oggi i rapimenti alieni sono associati all'opera dei "grigi",qualche secolo fa i maggiori indiziati erano demoni,folletti e streghe.Sembra quasi che questo fenomeno vada di pari passo con l'evoluzione degli uomini.Oggi viviamo in un era di esplorazioni spaziali e gli UFO vengono associati ad astronavi.Continuo a chiedermi,ma e' davvero cosi' che stanno le cose?
Grazie comunque per il tuo commento.

Profondo_Blu
00Thursday, April 8, 2010 6:36 PM
Per ITHACAR:
Perdonami, non ho ben capito dal tuo post se sei un sostenitore della tesi secondo cui gli antichi angeli fossero in realtà extraterrestri, oppure se ritieni che alcuni degli odierni presunti extraterrestri siano in realtà esseri angelici o simili... [SM=g27991]
Io di mio non escludo affatto che possano esistere davvero angeli intesi come nella Bibbia e in altri testi sacri, cioè come esseri di puro spirito, però in quanto tali dubito che avrebbero bisogno di astronavi o pseudo-tali per andare in giro. Secondo me una tentazione in cui bisognerebbe evitare di cadere quando si parla di argomenti così complessi e poco compresi è quella di fare di tutta l'erba un fascio. Se ad esempio mi interesso di alieni, non è detto che tutto ciò che esiste di inspiegabile debba essere per forza ridotto ad un intervento extraterrestre, nulla esclude che esistano anche un'altra infinità di fenomeni sconosciuti, dei quali magari neanche immaginiamo l'esistenza e che toccano marginalmente il nostro piccolo mondo. Allo stesso modo, se per dirne un'altra mi interesso di fantasmi o entità "spiritiche", non è detto che tutto quanto di inspiegato accade possa essere ricondotto ad una matrice "ectopolasmatica", magari può trattarsi anche di entità molto più terrene come ad esempio alieni in carne e ossa, o chissà che altro...
Magari lo stesso fenomeno che noi definiamo genericamente con l'etichetta di "UFO" (che in realtà è una non-definizione, perché comprende tutto ciò che vola in cielo e non sappiamo spiegare) non ha un'unica matrice, per assurdo potremmo cercare una stessa spiegazione per un'astronave aliena, per un essere di un'altra dimensione, per un fenomeno fisico sconosciuto e per una strega di Magonia che vola sulla scopa...
Alla fine potrebbe essere sbagliato voler trovare a tutti i costi UNA spiegazione assoluta per tutti gli "UFO". Per quanto mi riguarda, ritengo che molti dei fenomeni così classificati possano essere spiegati in modo razionale con astronavi provenienti da altri pianeti (o anche altre dimensioni, ma il risultato è uguale, perché complicarsi la vita per ora? [SM=g27988] ).

Per MR FUNK:
Anche io quoto quello che hai scritto, però mi domando a questo punto tra tutte le ipotesi possibili cosa ti abbia portato a prendere in considerazione l'"inganno diabolico"?
Avevo letto un po' di tempo fa un articolo di Massimo Teodorani su un'ipotesi simile, e mi aveva lasciato piuttosto perplesso, visto che lo ritenevo uno scienziato e un ricercatore coi piedi per terra. In tale articolo si lasciava andare a speculazioni abbastanza opinabili e per me poco scientifiche sulla natura degli UFO come proiezione ed inganno da parte di un non meglio precisato "pifferaio" o "manipolatore occulto" della realtà simil-diabolico, non prima di aver dato il meglio di sé con una satira iperbolica e un po' allucinata del cospirazionismo ufo-newage: www.scienzaemistero.com/2008/Massimo_Teodorani_Il_Fischio_Del_P...
In tutta sincerità mi sembrava un po' un'arrampicata sugli specchi pur di escludere a tutti i costi gli "alieni" dalla questione e fatico davvero a capire quali sarebbero le basi oggettive di tutto ciò... [SM=g27994] Non so se lo avevi già letto, in ogni caso che ne pensi?
MR.FUNK
00Friday, April 9, 2010 3:00 PM
Re:
Profondo_Blu, 08/04/2010 18.36:

Per ITHACAR:
Perdonami, non ho ben capito dal tuo post se sei un sostenitore della tesi secondo cui gli antichi angeli fossero in realtà extraterrestri, oppure se ritieni che alcuni degli odierni presunti extraterrestri siano in realtà esseri angelici o simili... [SM=g27991]
Io di mio non escludo affatto che possano esistere davvero angeli intesi come nella Bibbia e in altri testi sacri, cioè come esseri di puro spirito, però in quanto tali dubito che avrebbero bisogno di astronavi o pseudo-tali per andare in giro. Secondo me una tentazione in cui bisognerebbe evitare di cadere quando si parla di argomenti così complessi e poco compresi è quella di fare di tutta l'erba un fascio. Se ad esempio mi interesso di alieni, non è detto che tutto ciò che esiste di inspiegabile debba essere per forza ridotto ad un intervento extraterrestre, nulla esclude che esistano anche un'altra infinità di fenomeni sconosciuti, dei quali magari neanche immaginiamo l'esistenza e che toccano marginalmente il nostro piccolo mondo. Allo stesso modo, se per dirne un'altra mi interesso di fantasmi o entità "spiritiche", non è detto che tutto quanto di inspiegato accade possa essere ricondotto ad una matrice "ectopolasmatica", magari può trattarsi anche di entità molto più terrene come ad esempio alieni in carne e ossa, o chissà che altro...
Magari lo stesso fenomeno che noi definiamo genericamente con l'etichetta di "UFO" (che in realtà è una non-definizione, perché comprende tutto ciò che vola in cielo e non sappiamo spiegare) non ha un'unica matrice, per assurdo potremmo cercare una stessa spiegazione per un'astronave aliena, per un essere di un'altra dimensione, per un fenomeno fisico sconosciuto e per una strega di Magonia che vola sulla scopa...
Alla fine potrebbe essere sbagliato voler trovare a tutti i costi UNA spiegazione assoluta per tutti gli "UFO". Per quanto mi riguarda, ritengo che molti dei fenomeni così classificati possano essere spiegati in modo razionale con astronavi provenienti da altri pianeti (o anche altre dimensioni, ma il risultato è uguale, perché complicarsi la vita per ora? [SM=g27988] ).

Per MR FUNK:
Anche io quoto quello che hai scritto, però mi domando a questo punto tra tutte le ipotesi possibili cosa ti abbia portato a prendere in considerazione l'"inganno diabolico"?
Avevo letto un po' di tempo fa un articolo di Massimo Teodorani su un'ipotesi simile, e mi aveva lasciato piuttosto perplesso, visto che lo ritenevo uno scienziato e un ricercatore coi piedi per terra. In tale articolo si lasciava andare a speculazioni abbastanza opinabili e per me poco scientifiche sulla natura degli UFO come proiezione ed inganno da parte di un non meglio precisato "pifferaio" o "manipolatore occulto" della realtà simil-diabolico, non prima di aver dato il meglio di sé con una satira iperbolica e un po' allucinata del cospirazionismo ufo-newage: www.scienzaemistero.com/2008/Massimo_Teodorani_Il_Fischio_Del_P...
In tutta sincerità mi sembrava un po' un'arrampicata sugli specchi pur di escludere a tutti i costi gli "alieni" dalla questione e fatico davvero a capire quali sarebbero le basi oggettive di tutto ciò... [SM=g27994] Non so se lo avevi già letto, in ogni caso che ne pensi?


Non riesco ad inserire la mia risposta.Ci ho gia' provato 2 volte ma niente!
Profondo_Blu
00Friday, April 9, 2010 5:24 PM
Re: Re:
MR.FUNK, 09/04/2010 15.00:


Non riesco ad inserire la mia risposta.Ci ho gia' provato 2 volte ma niente!




E' un difetto di molti forum, se fai un post troppo lungo dopo un po' aggiornano la pagina e tutto quello che hai scritto va a ramengo... [SM=g8161]
Non sai le volte che mi è capitato... [SM=g9589]
Ormai ho preso l'abitudine di scrivere su un file txt e poi incollare, oppure di scrivere sul forum ma prima di cliccare su "rispondi" faccio ctrl-a per selezionare tutto e ctrl-c per copiare, così se mi cancella tutto lo frego...
MR.FUNK
00Friday, April 9, 2010 5:57 PM
TERZO TENTATIVO...
La terza e' la buona..Spero!
Per rispondere a Profondo Blu..Interessandomi di ufologia seriamente,ho consultato decine di testi al riguardo,specialmente dopo l'esperienza vissuta.Fra questi anche la Bibbia,che nulla ha a che fare con gli UFO,ma e' un libro davvero interessante che chiunque dovrebbe leggere,credente o meno.Da credente,anche se non praticante,sono convinto che Dio abbia creato tutto quanto,dal nostro piccolo pianeta all'intero universo.Il Peccato Originale ci ha resi imperfetti ed inclini al male,che come sappiamo e' riconducibile alla controparte negativa del nostro Dio buono,ovvero l'angelo caduto,Lucifero.Nella Bibbia egli e' definito anche "Il governatore del mondo",colui che fara' di tutto per trascinare l'umanita' nell'oblio e nell'oscurita'.Egli creera' falsi miti e credenze e la mancanza di fede da parte nostra non potra' fare altro che rinvigorire il suo potere nei nostri confronti. Ma l'eterna guerra fra bene e male avra'un epilogo e terminera' con l'Armageddon,la battaglia finale che decidera' il destino di tutto e di tutti.
Se noi prendiamo alla lettera cio' che dice la Bibbia,in che modo Satana cerca di sviarci dalla realta'? Secondo il testo sacro non dovremmo piu' vivere momenti di miracoli o apparizioni mariane..Allora di cosa si tratta? Qual'e' la fonte di tali eventi che continuano ad accadere e sfidano la scienza e la ragione umana?
Sempre secondo la Bibbia,i morti sono morti.Non dormono,non riposano,non parlano.Ma durante le sedute spiritiche qualcuno asserisce di poter parlare con i cari defunti..Con chi parlano in realta'? Gli UFO fanno forse parte anche loro di tutto questo? Siamo sicuri che l'equazione ALIENI=ESSERI DI ALTRI MONDI sia valida?
Da credente il dubbio mi pare piu' che legittimo.
Oggi sappiamo che la Via Lattea e' composta da oltre 100 miliardi di stelle ed altrettanti pianeti e da parte mia,ma penso di poter parlare per tutti,e' auspicabile e sperabile che sia abitata da altre civilta' piu' antiche della nostra,quindi piu' progredite in grado di compiere viaggi interstellari proprio come in "Star Trek".In questo caso la gloria di Dio sarebbe veramente infinita.Ma la Bibbia non parla di altri mondi abitati al di fuori del nostro.Ad eccezione del Salmo 23 che recita "Di DIO e' la terra,l'Universo e tutti i suoi Abitanti".Insomma,forse qualche speranza c'e'!
In ogni caso mi reputo aperto ad ogni possibilita',facendo un tifo sfegatato per l'ipotesi extraterrestre naturalmente.Ma i dubbi per ora mi rimangono.
Interessante l'articolo che hai postato di Teodorani.sarcastico,pungente.E' strano pero',non rispecchia esattamente quelle che sono sempre state le sue credenze.
ITHACAR
00Friday, April 9, 2010 7:01 PM
Re:
Profondo_Blu, 08/04/2010 18.36:

Per ITHACAR:
Perdonami, non ho ben capito dal tuo post se sei un sostenitore della tesi secondo cui gli antichi angeli fossero in realtà extraterrestri, oppure se ritieni che alcuni degli odierni presunti extraterrestri siano in realtà esseri angelici o simili... [SM=g27991]


E che cambia?


Io di mio non escludo affatto che possano esistere davvero angeli intesi come nella Bibbia e in altri testi sacri, cioè come esseri di puro spirito, però in quanto tali dubito che avrebbero bisogno di astronavi o pseudo-tali per andare in giro.


Beh se si considera l esistenza di altre forme di vita in altri mondi e con piani evolutivi superiori dal nostro allora dovremmo capire anche come riuscirebbero a colmare queste enormi distanze. E' ovvio che un astronave è l unica soluzione. Queste astronavi però non è detto che debbano essere per forza di cose, di dimensione solida e magari anche a cupola. Esistono le BOL, ci sono le flottillas, gli EBANI e sono tutti di Luce. Se riusciamo ad accettare l idea che essi manipolano la luce, grazie alle loro straordinarie conoscenze scentifiche, come noi manipoliamo l argilla, allora è tutto piu facile.


Secondo me una tentazione in cui bisognerebbe evitare di cadere quando si parla di argomenti così complessi e poco compresi è quella di fare di tutta l'erba un fascio.


Vero.


Se ad esempio mi interesso di alieni, non è detto che tutto ciò che esiste di inspiegabile debba essere per forza ridotto ad un intervento extraterrestre, nulla esclude che esistano anche un'altra infinità di fenomeni sconosciuti, dei quali magari neanche immaginiamo l'esistenza e che toccano marginalmente il nostro piccolo mondo.


Infatti è l uomo che riesce a comprendere ben poco della natura che ci circonda....ad esempio: ancora non sanno a cosa è dovuta la SLA (tanto x dirne una).........


Allo stesso modo, se per dirne un'altra mi interesso di fantasmi o entità "spiritiche", non è detto che tutto quanto di inspiegato accade possa essere ricondotto ad una matrice "ectopolasmatica", magari può trattarsi anche di entità molto più terrene come ad esempio alieni in carne e ossa, o chissà che altro...


certo, infatti non lo metto in dubbio questo.


Magari lo stesso fenomeno che noi definiamo genericamente con l'etichetta di "UFO" (che in realtà è una non-definizione, perché comprende tutto ciò che vola in cielo e non sappiamo spiegare) non ha un'unica matrice, per assurdo potremmo cercare una stessa spiegazione per un'astronave aliena, per un essere di un'altra dimensione, per un fenomeno fisico sconosciuto e per una strega di Magonia che vola sulla scopa...


Ci sarebbe però da chiedere: se un UFO non è assolutamente un velivolo di origine terrestre (a detta di molti piloti), COS E'?


Alla fine potrebbe essere sbagliato voler trovare a tutti i costi UNA spiegazione assoluta per tutti gli "UFO". Per quanto mi riguarda, ritengo che molti dei fenomeni così classificati possano essere spiegati in modo razionale con astronavi provenienti da altri pianeti (o anche altre dimensioni, ma il risultato è uguale, perché complicarsi la vita per ora? [SM=g27988] ).


Certo, infatti è quello che sostengo anch io.
Esempio: Nephilim = "Angeli caduti dal cielo"

Profondo_Blu
00Saturday, April 10, 2010 4:16 PM
Per MR FUNK:

Ok, ho capito il tuo punto di vista, però fatico a capire una cosa: anche ammettendo un intervento "diabolico" per confondere l'uomo e distoglierlo dalla retta via, in che modo gli UFO rientrerebbero in questo discorso o potrebbero inficiare la fede di un credente? Perfino la Chiesa ha recentemente sentito il bisogno di dichiarare a gran voce che credere nell'esistenza degli extraterrestri non impedisce affatto di credere in Dio... Mi ricordo che al Simposio di San Marino del 2007 il compianto padre Balducci aveva fatto un intervento al termine del quale elencava una serie di personaggi religiosi che si erano espressi positivamente sulla vita extraterrestre (lo stesso intervento è poi più o meno riportato nella prefazione di "UFO: il fattore contatto" di Roberto Pinotti): tra questi spiccava perfino padre Pio, il quale dava addirittura per scontata l'esistenza di altri esseri intelligenti nell'Universo, dato che sostenere il contrario avrebbe significato porre un limite alla potenza creatrice di Dio.
Quindi, dal punto di vista del credente, credo non susistano particolari problemi a considerare reali e di matrice extraterrestre questi fenomeni!
Certo, da qui a dire che lo siano sicuramente c'è ancora parecchia strada, però non credo siano un problema per la Bibbia, in fin dei conti questa parla del rapporto tra Dio e l'uomo, gli ET c'entrano poco nell'economia del discorso, a parte eventuali episodi in cui siano entrati in contatto con i nostri antenati...

Per ITHACAR:

E che cambia?


Cambia che nel primo caso intendo esseri di carne e ossa che viaggiano a bordo di astronavi, mentre nel secondo parlo di esseri sostanzialmente "spirituali" che non appartengono a questa realtà.


E' ovvio che un astronave è l unica soluzione. Queste astronavi però non è detto che debbano essere per forza di cose, di dimensione solida e magari anche a cupola. Esistono le BOL, ci sono le flottillas, gli EBANI e sono tutti di Luce. Se riusciamo ad accettare l idea che essi manipolano la luce, grazie alle loro straordinarie conoscenze scentifiche, come noi manipoliamo l argilla, allora è tutto piu facile.


Sì, ma quelli di cui stai parlando tu non sono angeli come li intendo io e come sono descritti nella Bibbia, sono comunque esseri viventi che devono fisicamente recarsi da un posto a un altro, utilzzando un qualsivoglia mezzo di locomozione. Un angelo vero e proprio dovrebbe invece essere uno spirito che può manifestarsi ovunque a suo piacimento, senza bisogno di viaggiare, anche perché comunque non sarebbe originario di nessun pianeta del mondo "materiale"... Diverso è invece se mi stai dicendo che secondo te degli extraterrestri in visita sulla terra furono chiamati "angeli" dai nostri antenati...
Inoltre per quanto riguarda i vari corpi luminosi, se sono mezzi di trasporto ho i miei dubbi che siano "fatti di luce". Certo, brillano di luce propria, e spesso rilasciano una quantità enorme di energia all'esterno, ma che indizi abbiamo per dire di cosa sono fatti? Anche una lampadina alogena, o un tubo al neon, se visti da lontano da un indigeno dell'Amazzonia che non ha mai avuto contatti con la nostra civiltà, potrebbero sembrare "fatti di luce", mentre in realtà sono oggetti estremamente "materiali"...


Ci sarebbe però da chiedere: se un UFO non è assolutamente un velivolo di origine terrestre (a detta di molti piloti), COS E'?


La risposta, in base a quello che ho scritto sopra, dovrebbe essere "dipende da caso a caso", potrebbe non essere la stessa per tutti...
MR.FUNK
00Saturday, April 10, 2010 5:53 PM
Re:
Profondo_Blu, 10/04/2010 16.16:

Per MR FUNK:

Ok, ho capito il tuo punto di vista, però fatico a capire una cosa: anche ammettendo un intervento "diabolico" per confondere l'uomo e distoglierlo dalla retta via, in che modo gli UFO rientrerebbero in questo discorso o potrebbero inficiare la fede di un credente? Perfino la Chiesa ha recentemente sentito il bisogno di dichiarare a gran voce che credere nell'esistenza degli extraterrestri non impedisce affatto di credere in Dio... Mi ricordo che al Simposio di San Marino del 2007 il compianto padre Balducci aveva fatto un intervento al termine del quale elencava una serie di personaggi religiosi che si erano espressi positivamente sulla vita extraterrestre (lo stesso intervento è poi più o meno riportato nella prefazione di "UFO: il fattore contatto" di Roberto Pinotti): tra questi spiccava perfino padre Pio, il quale dava addirittura per scontata l'esistenza di altri esseri intelligenti nell'Universo, dato che sostenere il contrario avrebbe significato porre un limite alla potenza creatrice di Dio.
Quindi, dal punto di vista del credente, credo non susistano particolari problemi a considerare reali e di matrice extraterrestre questi fenomeni!
Certo, da qui a dire che lo siano sicuramente c'è ancora parecchia strada, però non credo siano un problema per la Bibbia, in fin dei conti questa parla del rapporto tra Dio e l'uomo, gli ET c'entrano poco nell'economia del discorso, a parte eventuali episodi in cui siano entrati in contatto con i nostri antenati...

Partiamo dal presupposto che il diavolo o chi per esso abbia una sola missione da compiere,ovvero convincere l'umanita'ad inseguire falsi ideali.Le apparizioni mariane e le guarigioni miracolose sono opera sua ed interesseranno soprattutto i credenti.Con gli atei non potrebbe funzionare,cosi'ecco che la Madonna diventa magicamente un UFO.Insomma,dove serve il misticismo vedremo angeli ed esseri spirituali,ma se questo non funziona,allora sotto con la tecnologia,quindi astronavi e piccoli esseri grigi.Ovviamente sto cercando di rispondere alla tua domanda nel modo piu' logico possibile,si tratta sempre di congetture che lasciano il tempo che trovano...
Vero che la chiesa ultimamente si sta lasciando andare ad affermazioni piuttosto "spinte" in merito.Qui pero'entriamo veramente in un campo minato.In effetti sono i teologi e non certo i preti comuni che azzardano certi discorsi.Non so.Continuo a pensare che sia un tema,questo,che fara' riflettere a lungo.
ITHACAR
00Saturday, April 10, 2010 6:31 PM
Re:
Profondo_Blu, 10/04/2010 16.16:

Per MR FUNK:
Per ITHACAR:
Cambia che nel primo caso intendo esseri di carne e ossa che viaggiano a bordo di astronavi, mentre nel secondo parlo di esseri sostanzialmente "spirituali" che non appartengono a questa realtà.


........che hanno comunque la necessità di spostarsi da un mondo a un altro.



Sì, ma quelli di cui stai parlando tu non sono angeli come li intendo io e come sono descritti nella Bibbia,


Come sono descritti nella Bibbia?


sono comunque esseri viventi che devono fisicamente recarsi da un posto a un altro, utilzzando un qualsivoglia mezzo di locomozione. Un angelo vero e proprio dovrebbe invece essere uno spirito che può manifestarsi ovunque a suo piacimento, senza bisogno di viaggiare, anche perché comunque non sarebbe originario di nessun pianeta del mondo "materiale"...


Gli esseri chetu definisci spirituali sono, tecnicamente parlando, esseri astrali della 5-6-7 dimensione evolutiva e si spostano con mezzi di locomozione che non sono per forza solidi. Esempio: Le BOLs ??? Gli EBANIs???? Sono di luce......


Diverso è invece se mi stai dicendo che secondo te degli extraterrestri in visita sulla terra furono chiamati "angeli" dai nostri antenati...


E non dimentichiamoci che angeli significa, Messaggeri.....messaggeri di cosa?


Inoltre per quanto riguarda i vari corpi luminosi, se sono mezzi di trasporto ho i miei dubbi che siano "fatti di luce". Certo, brillano di luce propria, e spesso rilasciano una quantità enorme di energia all'esterno, ma che indizi abbiamo per dire di cosa sono fatti?


Ci sarebbe da chiedersi: che indizi abbiamo per smentire la loro lucente matrice, a sostegno di una loro natura solida? All apparenza sono di luce. Allo spettroscopio danno sempre lo stesso risultato, quindi, finchè non emergono dati piu soddisfacenti, è logico dedurre che sono di luce. Qui serve l onere della smentita, non quello della conferma.


Anche una lampadina alogena, o un tubo al neon, se visti da lontano da un indigeno dell'Amazzonia che non ha mai avuto contatti con la nostra civiltà, potrebbero sembrare "fatti di luce", mentre in realtà sono oggetti estremamente "materiali"...


Però, noi sappiamo che una lampadina alogena è rivestita di vetro. Delle BOLs cosa sappiamo? Che emettono luce nella loro totalità, poi?


La risposta, in base a quello che ho scritto sopra, dovrebbe essere "dipende da caso a caso", potrebbe non essere la stessa per tutti...


O meglio?

P.s: comunque non è vero che la luce non puo essere un mezzo di locomozione ;)


Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:06 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com