Tranvie interurbane, o quel che ne resta

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, [7], 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, ..., 53, 54, 55, 56, 57, 58, 59, 60, 61, 62
'51 Montesacro
00Wednesday, August 17, 2011 11:30 PM
A Milano la situazione è ancora più assurda se la guardiamo dal punto di vista di autobus e filobus: vetture ancora in ottimo stato ingiustificatamente accantonate giusto per poter comprare nuovi ECOBUS dai cui tubi di scappamento escono fiori anzichè fumi di scarico. Salvo poi trovarci di fronte a situazioni paradossali, come nel caso della 93, limitata a Lambrate perchè anche volendo arrivare fino a Loreto non ci sarebbero più i filobus necessari. Roba da deficienti, metà Socimi accantonate in fretta e furia per esser qua con l'acqua alla gola e mandare autobus sulla 92!
evviva il tram
00Wednesday, August 17, 2011 11:37 PM
Forse queste persone non capiscono che in futuro più o meno prossimo, con i tagli che lo Stato si appresta ad operare nei confronti degli Enti Locali, ci sarà poco da scialacquare!!!!
'51 Montesacro
00Thursday, August 18, 2011 1:09 AM
Ma se non butti via roba ancora in ottimo stato non fai girare l'economia. E poi a chi li vengono i loro autobus Irisbus & Co.?
evviva il tram
00Thursday, August 18, 2011 7:03 AM
Alle persone sensate invece, che cosa può girare? I loro Iribus possono pure venderli a qualche privato, no? Pensino solo a rimettere in circolazione quei tram!!!! E' inutile che tentano di incantarci, che non ci caschiamo più per le loro chiacchere.
P.S.: Una curiosità, perche hai questo Nickname? Hai avuto mai a che fare con Roma? (Monte Sacro è un noto quartiere della Città Eterna), o sei semplicemente appassionato di Roma Antica? Ciao!
xclaudiox
00Thursday, August 18, 2011 11:29 AM
Città Giardino (Montesacro "vecchio")
[SM=x346255]

E'dal 29 giugno 1956 che ci abito; l'ho visto cambiare in tutti questi anni.

[SM=x346255]
Settantaquarantuno
00Thursday, August 18, 2011 12:05 PM
4819 a Desio
Non so come ci si possa tranquillizzare nel vedere le 4800 a Desio. Sappiamo tutti cosa voglia dire accantonare dei tram in quel deposito, e soprattutto in quella parte...
E soprattutto portandole lungo una linea che verrà probabilmente smantellata a breve, quale che sia il suo destino.
'51 Montesacro
00Thursday, August 18, 2011 1:21 PM
Ormai non ci si stupisce più di niente, con tutto quello che hanno vergognosamente demolito (si pensi anche a livello interurbano).

PS - Il nick nasce da una vecchia canzone. A Roma ci sono stato, ma mai più di un paio di giorni, purtroppo. Per il momento rimango un semplice estimatore venuto dal e relegato al nord.
MarioAllegheny
00Monday, August 22, 2011 3:36 PM
Relitti a Desio
Confermo ovviamente anche io la demolizione per le due 4800 portate a Desio.
Qualcuno pensava fossero andate li per farsi una vacanzina?
***
Domanda.
Il "locomotore" 101 Costamasnaga, le 3 motrici O.M. 93,94,95 e le due rimorchiate Breda(dovrebbero essere 308 e 309) ridotte a relitti già da decenni, ci sono ancora o sono passate sotto le cesoie?
evviva il tram
00Monday, August 22, 2011 4:00 PM
E' veramente un oltraggio all'intelligenza. Non si capiscono proprio certe politiche dismissive che di sensato hanno veramente poco o nulla!
Settantaquarantuno
00Monday, August 22, 2011 4:08 PM
4800
E' del tutto ovvio che le 4800 siano lì per una futura demolizione, mi pareva perfino superfluo dirlo.
Meno scontato è il fatto che siano andate lì con i loro mezzi e che fossero perfettamente funzionanti, come si vede nella foto di giugno al parco Nord: chi le ha ritratte, ha (purtroppo) colto proprio il loto ultimo triste viaggio.
Spero che abbia documentato anche la restante parte del loro percorso.
Confermo, tra l'altro, che l'altra motrice accantonata a Desio è proprio la 4843. Sono parcheggiate in mezzo ad alcuni relitti irriconoscibili (nemmeno si capisce se siano motrici o rimorchiate).
Triste, triste, triste.
Impossibile, purtroppo, che in Italia qualcuno se le compri. Unica speranza, per loro, potrebbe essere l'estero: qualche città romena, per esempio, potrebbe senz'altro farci un pensiero. Noi no, siamo troppo ricchi (?) e troppo eleganti (??)
***
Riguardo invece al Limbiate (tutt'altra musica...), mi confermate che l'utenza è aumentata, con l'attestamento presso la M3?

Ciao a tutti!
7041
Settantaquarantuno
00Monday, August 22, 2011 4:15 PM
Libro sui tram di Monza
Ciao a tutti.
Sul forum di Ferrovie On Line ho trovato questo vecchio (2005/6) post:

"Segnalo agli appassionati di storia tranviaria, una pubblicazione riguardante la rete tranviaria di Monza, su cui potete trovare qualche informazioni qui:
www.i-ra.org/libri/index.html
saluti, Paolo Zanin"

Se il signor Zanin ci legge, può confermarci che il libro è ancora disponibile? Se qualcuno sa come contattarlo, glielo può chiedere? Sarei interessato a comprarne una copia. Purtroppo il sito www.i-ra.org (benemerito) non è più online...
Ri-ciao e grazie mille
Ri-7041
MarioAllegheny
00Monday, August 22, 2011 4:32 PM

Sono parcheggiate in mezzo ad alcuni relitti irriconoscibili (nemmeno si capisce se siano motrici o rimorchiate).


Dalla foto che ha postato Pertegheta dietro la motrice 47 dovrebbero esserci la 114 mentre le due vetture verdi saranno le 45/87 che nonostante furono restaurate/revisionate a metà anni 90' non sono praticamente mai state utilizzate e furono lasciate a marcire.
Ovviamente oltre a queste vetture c'erano o ci sono ancora anche i relitti a cui ho fatto cenno nel mio post precedente.
Per intenderci questi:
http://galleria.milanotrasporti.org/displayimage.php?pid=235#top_display_media

http://maps.google.it/maps?hl=it&ll=45.626423,9.210566&spn=0.001876,0.003449&t=h&z=18&vpsrc=0&layer=c&cbll=45.626319,9.210528&panoid=zCT1mvGbXBb0bYx7LPqFeg&cbp=12,314.91,,0,17.08
Settantaquarantuno
00Monday, August 22, 2011 5:04 PM
Rimorchio
Esatto, il veicolo presente è proprio quello: evidentemente è un rimorchio. Sono certo che è stato preservato per un futuro restauro a regola d'arte
[SM=x346231]
Augusto1
00Monday, August 22, 2011 5:21 PM
Di quei veicoli ce ne sono in condizioni ben migliori.
evviva il tram
00Monday, August 22, 2011 5:32 PM
E' tutta una questione di regresso mascherato da progresso! Fate, fate pure, vedrete quanti soldi vi dara' il buon Tremonti.
Omar76
00Monday, August 22, 2011 8:34 PM
Semmai il problema delle tranvie interurbane è stato proprio quello della mancanza di progetti concreti in tutti questi anni
costamasnaga
00Monday, August 22, 2011 8:44 PM
101e Desio
Nel marzo del 2007 furono demoliti tutti i rimorchi perché a differenza di tutte le citate motrici non raggiungevano i 75 anni di età: che poteva dargli un barlume di speranza per il mantenimento, secondo un decreto legge specifico. Quindi 1 2 4800 citati;47,114,87,45: sul 3zo binario; 93,101,94,95, 308,309 sul 4to binario.
Ma è la rete di superficie che rischia di andare n pezzi! o di regredire a un livello non certo più attrattivo: già ora molte linee non lo sono +. Andati anche la 60na di ventotto non utilizzate, o fuori manutenzione, che rimane? Depositi semi-vuoti e potenzialità per neppure 17 linee a regime. Fino al 2007 le linee erano in gran parte trasversali e 19+ 5/. Ricordo il 33 come caricava in punta! con ben 26 vetture. Ora è un fantasma transitante...
Se non siriuscirà a influire sulla nuova giunta si rischia un trasporto tranviaria alla "macchia" tipo come Monaco. E pensare che proprio quel giovinetto di Maran dovrebbe decretare cosa non è riuscito nessuno: e cioé chiudere il Desio.
'51 Montesacro
00Monday, August 22, 2011 10:37 PM
A Settaquarantuno
Dal suo sito desumo sia il seguente: pzeta@tin.it

Il sito in questione è questo: xoomer.virgilio.it/paozan/index.html . Ti prego di farmi sapere nel caso in cui ti desse risposta affermativa che fossero ancora in commercio copie (o indicazioni su come reperirle), che sarei interessato anche io.

Grazie!
Photorail
00Tuesday, August 23, 2011 8:07 AM
Due cose
Costamasnaga ha ben listato ciò che è rimasto a Desio. I rimorchi sono solo due: di quel tipo non ne esistono altri, nemmeno monumentati. Di rimorchi "tradizionali" invece esistono solo i 5 di Varedo, che erano usati sul mattinale con la Reggio Emilia. Ovviamente sono fermi pure loro da ormai più di un anno. La "cosa" che si vede nella fotina è il povero 101, locomotore Costamasnaga, su cui un gruppo di furbi tento un'azione di restauro senza nemmeno avvisare i padroni del mezzo.....bravi, bella mossa. Poi ci si chiede perchè a Milano ATM non ha mai dialogato con gli appssionati mentre a Torino ci sono cose come la linea 7 e ATTS......

Zanin in queste settimane è negli USA. Non vorrei dire cavolate, ma il libro di Monza mi pare sia esaurito. Ma mi parlò anche di una possibile ristampa.
Settantaquarantuno
00Tuesday, August 23, 2011 9:23 AM
Varie
Mi chiedo dove siano i rimorchi in condizioni "ben migliori": sarei proprio lieto di vederli
***
Sono contento che si sia rianimata questa discussione, segno che (almeno a noi) la linea interessa eccome.
Grazie per le info su Zanin e il suo libro: lo contatterò e cercherò di capire se ha ancora copie, e quante. Pare molto interessante.
Sulla demolizione del materiale di Desio, che devo dire? Stendo un velo pietoso, anche se mi pare molto più grave l'eliminazione delle 4800. Come mi pare incredibile che Atm non abbia i soldi o la volontà per ricostruire, almeno staticamente, due o tre robette presenti a Desio.
D'altra parte, i porte aperte ATM sono strapieni di sponsor, tutti entusiasti di pagare per queste occasioni... in realtà un po' più mondane.
Sul nuovo assessore di Milano, non so: oggi non capisco, sinceramente, quanto gli enti locali abbiano le mani legate, perché se davvero i soldi non ci sono, non ci sono, punto e basta. Certo che, in fatto di tram, le prime settimane non mi paiono esaltanti. Il problema delle interurbane, poi, come dice la parola stessa, è che ci sono tanti comuni, tanti sindaci, orientamenti politici diversi...
Oltretutto, mi pare che il comune di Desio abbia avuto i suoi problemini
***
Credo sempre - e vi assicuro che funziona - che sia compito degli appassionati fare pressione, quanto meno per mantenere aperto il dibattito [SM=x346252] : non solo sui forum (utilissimi e divertenti) ma soprattutto sui giornali, presso la pubblica opinione, ecc.
[SM=g9943]
Per esempio, Il Giorno ha (chissà perchè) dedicato molto spazio alle traversie del Desio, e così altri giornali dell'area brianzola. Utile dare un contributo... "nostro"
[SM=x346219]
Photorail
00Tuesday, August 23, 2011 10:32 AM
Desio
Io ho cercato di sensibilizzare - come penso abbiano fatto altri di mia conoscenza - sulla questione dei mezzi di Desio. L'unica salvezza - almeno l'unica adesso, più plausibile come intenti - sarebbe Torino. Ma ATTS non ci sente, costa troppo e comunque GTT ha iniziato a fare qualche sgambetto di troppo pure a loro. A Milano è il nulla cosmico. O se ne compra qualcuno uno dei pochissimi privati che già hanno tram in giardino (...) o se li compra in blocco qualche rotamatt.....

Pezzi pregiatissimi, unici nel genere a cui pare che freghi nulla a nessuno.....
Omar76
00Tuesday, August 23, 2011 12:12 PM
Scusa, ma magari forse ATM quei tram non li regala di certo...Lo hai detto tu stesso...quindi al momento o si commuovono ATM o enti locali oppure temo che quei tram andranno a fare compagnia al tonno...
Photorail
00Tuesday, August 23, 2011 3:59 PM
E quindi?
Perchè? Gli altri tram acquisiti da ATTS sono stati tutti regalati?
Augusto1
00Tuesday, August 23, 2011 4:31 PM
No, qualcuno acquisito a prezzo simbolico, diciamo così...

Io credo che volendo contattare ATM si potrebbe lavorare sulla cosa.
Omar76
00Tuesday, August 23, 2011 4:45 PM
Stefano, capisco il tuo attaccamento ai tram interurbani,ma ogni tanto cerca magari di essere più realistico. Magari ATM spara prezzi troppo alti, magari ATTS al momento è già piena di tram....non alziamo inutili polveroni..cmq da quel che so, i tram romani son stati praticamente donati o quasi...Poi, scusami tanto su una cosa: non è che per forza ATTS deve essere l'associazione salvatrice dei tram milanesi...tu hai buone conoscenze nel campo degli apapssionati meneghini, potreste magari provare voi a fare un'associazione o ad appoggiarvi ad una esistente per vedere cosa si può salvare...alle brutte ci avrete provato [SM=x346242]
Settantaquarantuno
00Tuesday, August 23, 2011 4:45 PM
Prezzi simbolici
Non voglio parlare per conto di ATTS, di cui sono un semplice socio, per quanto abbia "donato" (volentieri) alla causa centinaia di ore di lavoro.
Parlo quindi da privato appassionato: ritengo immorale che un'azienda di trasporto pubblico consideri i veicoli storici come rottami e poi chieda somme alte per darli ad appassionati che li vogliono conservare e/o restaurare.
Fuori dai denti: chi vuole lucrare sulla vendita di un tram ormai inutilizzabile o inutilizzato, se lo può tenere.
Non vedo perché privati o associazioni senza fini di lucro si debbano svenare per dare diecimila euro ad un'azienda che ha sette/ottomila dipendenti e finanziamenti miliardari.
Peraltro ATTS, pur bella e generosa, non ha né lo spazio né il denaro per prendere, ricoverare, manutenere e financo restaurare tutto ciò che vorremmo.
E oltretutto, pur essendo io un fanatico delle interurbane, capisco che, dovendo scegliere, si preferisca salvare materiale urbano rispetto a materiale che a Torino (o in qualunque città) sarebbe sostanzialmente inservibile.
***
Piuttosto mi chiedo: ma voi sapete se ATM sarebbe disposta a vendere/affidare all'esterno il materiale più pregiato? Mi stupisce che a Milano, dove ci saranno millantamila appassionati, super-smanettoni da forum e trentennali associazioni, non si possa fare una "colletta" o che so io per salvare i veicoli: se il prezzo è sensato, però.
Lasciando perdere ATTS, che è un'altra cosa, a Roma si è fatto così, il nostro bus Fiat 413 bipiano è stato salvato così, ecc. ecc.
***
Comunque, mi spiego meglio: non parlavo di sensibilizzare la cittadinanza sul destino delle motrici (non frega niente di questa roba, alla cittadinanza medesima) ma parlavo della linea in sé.
Ossia: va spiegato che se si mette un bus al posto del tram questo resta incolonnato, va spiegato che un tram può assorbire molta più domanda di trasporto, ecc. ecc. ecc.
Omar76
00Tuesday, August 23, 2011 4:54 PM
Settantaquarantuno, credo che le aziende ragionino,in genere, in termini di ferro...ovvero, un qualsiasi veicolo, se venduto ad un demolitore, genera cmq una sommetta. Credo che all'epoca la 907 il GRAF la comprò come "ferro vecchio" pagandone il valore del ferro. Però è anche vero che magari con le ziende ci voglia un lavoro sotteraneo e continuo, mettendo in conto rifiuti o prezzi stratosferici...ma credo che con una costante opera di sensibilizzazione qualcosa potrebbe saltar fuori, visto che cmq Milano ha diverse associazioni e che il guru degli appassionati risiede a Milano a dintorni...
Settantaquarantuno
00Tuesday, August 23, 2011 4:59 PM
Pherrovekkio
Certo, Omar. Hai perfettamente ragione: anche il ferrovecchio ha un valore, ci mancherebbe.
Comunque, continuo a chiedermi come mai ATM (un esempio a caso) non possa regalare due rottami ad un'associazione ma debba per forza recuperare quei pochi soldi a spese di quattro sognatori.
***
Ma noi (faccio il diavoletto...) l'abbiamo chiesto DAVVERO, all'ATM, se è disposta a vendere/cedere qualcosa? O SUPPONIAMO che non ce lo darebbe mai?
Non avete idea di quante volte ci si senta rispondere di sì quando meno te lo aspetti.
Ve ne racconto una: il sottoscritto è la persona che nel 2006 se ne andò a Roma, al deposito Grottarossa, per chiedere info sui tram laggiù accantonati. Senza raccomandazioni, senza soldi, senza conoscere assolutamente nessuno, in pieno mese di agosto. Ovviamente l'usciere mi rise in faccia e mi disse "Ahò, je posso dì d'anna a fa' ddomanda alla sede dell'Atacche", pensando di avermi liquidato per sempre. E invece tornai con l'autorizzazione il giorno dopo.
Secondo voi, in quel momento pensavo che così facendo avrei aperto i contatti che poi hanno portato le romane a Torino? Potevo dire "Vabbé, il solito oscurantismo italiano", mollarli lì e andarmene al Colosseo. Non l'ho fatto. Menomale.
Photorail
00Tuesday, August 23, 2011 6:23 PM
chiedere ad ATM
Parliamo allora del fatto che a Torino non c'è una ventotto.

La sai com'è la storia, no? ATTS ha chiesto ufficialmente ad ATM una ventotto per la linea 7, anche una di quelle non atte. Risposta ATM: volentieri, ve la diamo per millemila euro (non ricordo quanto, uno sproposito). ATTS declinò l'ingentile offerta che era improntata alla rinuncia, in tempi troppo vicini al bruiore della mancata fusione ATM-GTT.

Tramite un paio di soci ATTS di cui non faccio nomi (ehm ehm) venne chiesto ad ARSMS di cui faccio parte (che però tratta treni, tram no di certo...) di provare canali alternativi. I tentativi ci furono: via mail senza nessuna risposta, via telefono con innumerevoli giri per poi arrivare a nulla. L'idea era quella di chiedere la vendita - o almeno saperne il prezzo - di una ventotto da usare come "sede per ARSMS". Che poi diventasse sede per davvero era tutto da vedere.....

Zero risposte. Niente "si", niente "no", niente "costa 1 milione di euro". Silenzio totale.

Nello stesso tempo ATTS battè la strada dell'acquisto di una ventotto da un privato appassionato il quale da gran appassionato chiese forse più soldi di ATM.....non so, questo m'han detto.

Ora. Io personalmente non ci penso nemmeno a fondare una nuova associazione, ho già parecchio da fare coi treni. Però faccio notare che a Milano c'è ACT. Che fa ACT? I tram di Natale. I tram della salamella. La caccia fra i propri soci per epurazioni varie. Poi chi c'è? I furbi dell'"affaire 101", purgati da ATM dopo che l'azienda li ha sgamati a lavorare su un suo mezzo senza permessi.

GTT conta nelle sue fila qualche apatras di rango, mentre nelle fila di ATTS si contano parecchi apatras ma anche tanti tranvieri ed ex tranvieri. ACT chi conta fra le sue fila? E ATM dovrebbe intavolare un discorso serio su storia, tram e restauri costosi con chi? Con ACT? Con quelli del 101? Con una nuova associazione che deve nascere da zero? E chi la mette in piedi?

Ora Catania è stato silurato dal comune. Sarebbe bello vedere chi andrà al suo posto. Sarebbe bello capire se la linea dell'indifferenza fosse un parto di Catania e magari cessi col nuovo boss. E' da vedere.

Quindi - almeno per ora - non suppongo niente.....
Omar76
00Tuesday, August 23, 2011 6:39 PM
Settantaquarantuno, il tuo discorso non fa una piega. Lasciamo che il tempo segua il suo corso, non sono dic erto io, ultimo arrivato, a dover dare lezioni!!
PS
trattateli bene i tram stefer!!! ^-^
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:59 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com