Stovepipe

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
basettun
00Thursday, December 22, 2011 5:24 PM
Lo stovepipe (bossolo incastrato a tubo di stufa nella finestra di espulsione) è un inceppamento banale causato, in genere, da difetto di carica di lancio. In 37 anni di attività sportiva con la pistola ho avuto a che fare con un centinaio di stovepipe tutti causati da difetto della carica di lancio in cartucce ricaricate.
Quando si verifica lo stovepipe, il carrello ha già agganciato la cartuccia successiva perciò se in questo caso si manovra il carrello dell'arma si provoca un inceppamento più grave che si chiama double feed (doppia alimentazione).
Mentre per il double feed occorre bloccare il carrello in apertura, sganciare il caricatore, estrarre la cartuccia, reinserire il caricatore e rimettere un colpo in canna (5 operazioni), per risolvere lo stovepipe basta un gesto semplice e immediato che vedete in questa clip video.
Nel tiro dinamico si traduce in risparmio di tempo. Nel tiro operativo si traduce in conservazione della vita.

youtu.be/6YeCmhjtJTI
basettun
00Thursday, December 22, 2011 9:20 PM
Oggi al Poligono Pentimele abbiamo potuto osservare 5 stovepipe (inceppamento con bossolo incastrato nella finestra d'espulsione a tubo di stufa). La causa è stata la temperatura prossima allo zero che ha determinato accensioni della carica di lancio (gr. 3,9 di N320 dietro palla da 122 in lega in pistola Infinity cal. 9x21) in alcuni casi insufficienti a indurre una buona espulsione.
In ogni caso la cartuccia successiva del caricatore era già stata agganciata e questo si spiega coi seguenti motivi:
1- lo stovepipe presenta un bossolo, agganciato all'estrattore, che ha già colpito l'espulsore e perciò si è girato verso l'esterno ma non ha avuto il tempo di uscire perché il carrello, che non ha compiuto tutta la sua corsa retrogada, lo ha incastrato con la parte posteriore della finestra stessa contro la culatta della canna.
2- le finestre di espulsione hanno tutte una ampiezza longitudinale superiore all'altezza della cartuccia carica, altrimenti non sarebbe possibile l'espulsione della cartuccia carica dalla camera di scoppio.
3- l'espulsore viene colpito dal bossolo spento, così girandolo verso l'esterno, solo quando tutta l'escursione corrispondente a una cartuccia integra, con proiettile, è stata già percorsa.
4- a quel punto, il carrello ha già agganciato la cartuccia successiva dal caricatore.
Se a questo punto si aziona il carrello manualmente, si provoca la double feed (doppia alimentazione).
Ciò che viene mostrato in alcuni video, anche di provenienza militare, in cui l'operatore scarrella ed espelle il bossolo incastrato senza provocare double feed, si riferisce a stovepipe dimostrativi in cui il bossolo spento è stato inserito all'interno della finestra di espulsione arretrando il carrello per lo spazio corrispondente al diametro del bossolo che viene utilizzato, giusto per inserire il bossolo già girato verso l'esterno e non, come sarebbe giusto, facendo arretrare il carrello per una lunghezza corrispondente ad una cartuccia intera e consentendo, così, al bossolo, di colpire, anche se leggermente, l'espulsore. Perché è solo l'urto del bossolo con l'espulsore che provoca la rotazione del bossolo verso l'esterno.
Quei video, perciò, a mio parere, sono ingannevoli.
Raccomando perciò a tutti, in caso di stovepipe, di eliminare il bossolo incastrato con il semplice gesto che ho mostrato nelle clip video precedenti, la cartuccia successiva sarà spinta in camera e si potrà riprendere il fuoco rapidamente.
Teoria inganna, pratica insegna!
[SM=g7448]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:20 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com