St. Gree' di Viola

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, ..., 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31
Paolok2
00Wednesday, November 26, 2003 1:47 PM
Bollettino Ufficiale n. 33 del 14 / 08 / 2003

ANNUNCI LEGALI



Comune di Viola (Cuneo)

Avvio di procedimento relativo all’iter burocratico per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma fra: il Comune di Viola, la Regione Piemonte, la Provincia di Cuneo e la Comunità Montana Valli Mongia Cevetta e Langa Cebana, relativo alla ristrutturazione del comprensorio sciistico di St. Grèè di Viola

Il Responsabile del procedimento

ai sensi della normativa vigente rende noto che in data 21.7.2003 ha avuto inizio il procedimento relativo all’iter burocratico per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma fra: il Comune di Viola, la Regione Piemonte, la Provincia di Cuneo e la Comunità Montana Valli Mongia Cevetta e Langa Cebana, relativo alla ristrutturazione del comprensorio sciistico di St. Grèè di Viola.

Viola, 4 agosto 2003

Il Responsabile del procedimento
Giampietro Rubino



[Modificato da Paolok2 26/11/2003 13.50]

Paolok2
00Wednesday, November 26, 2003 1:48 PM
Approvato progetto di sviluppo turistico di Viola San Greè


Approvato progetto di sviluppo turistico di Viola San Greè



La Provincia spenderà 3.200.000 euro per l’adeguamento della viabilità stradale
Cuneo – Accordo di programma tra Provincia, Regione, Comunità montana valli Mongia-Cevetta e
Langa Cebana, Comune di Viola, per la realizzazione del progetto di sviluppo turistico di Viola San
Greè. Obiettivi dell’intesa, approvata all’unanimità dal Consiglio provinciale: valorizzare in
maniera ecocompatibile le potenzialità della stazione turistica; aumentare la potenza recettiva;
realizzare le infrastrutture sportive e ricreative finalizzate allo svago e all’intrattenimento;
promuovere la riqualificazione dell’intero bacino turistico minore; realizzare le opere di contorno e
le infrastrutture necessarie per migliorare la qualità ambientale della località di Viola San Greè e del
territorio delle valli Mongia Cevetta e Langa Cebana; sostenere la formazione professionale dei
nuovi addetti e la riqualificazione degli operatori turistici locali. L’impegno della Provincia riguarda
l’adeguamento della viabilità stradale tra Ceva e Viola San Greè con un importo stimato di
3.200.000 euro. Il piano finanziario prevede inoltre un contributo della Regione di 4.390.000 euro;
della Comunità montana di 250.000 euro; del Comune di Viola di 961.402,62 euro.



Post eseguito da Simolimo

[Modificato da Paolok2 26/11/2003 13.52]

simolimo
00Friday, December 5, 2003 10:14 PM


Domani la Regione firma l'accordo di programma
per il rilancio del comprensorio sciistico di Viola



Torino, 5 dicembre 2003

Verrà firmato domani mattina dal Vice Presidente William Casoni, con la presenza dell'Assessore alla Montagna Roberto Vaglio, l'accordo di programma tra la Regione Piemonte, il Comune di Viola, la Comunità Montana "Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana" e la Provincia di Cuneo per la riqualificazione del comprensorio sciistico di Viola St. Gréé.

Il progetto prevede la realizzazione di quattro nuovi impianti, la predisposizione di un impianto per la produzione di neve artificiale per l'innevamento del comprensorio e l'approvvigionamento delle attrezzature necessarie alla gestione degli impianti.

L'investimento complessivo da parte degli enti pubblici è di 8.801.403 euro, fra i quali 4.390.000 euro stanziati dalla Regione Piemonte, 3.200.000 euro dalla Provincia di Cuneo, 961.403 euro dal Comune di Viola e 250.000 dalla Comunità Montana "Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana", mentre le società private Inimont s.a.s. e Calfin s.p.a. parteciperanno alla realizzazione di una parte del progetto con una somma di 14.721.529 euro.

"La partecipazione della Regione con un importo così rilevante- spiega William Casoni - è volta al rilancio di Viola St. Gréé e della Valle Mongia che potrà nuovamente diventare un centro di turismo, come era già in è passato, rivolto agli appassionati del mondo della neve e dello sci. Il risultato arriva al termine di una lunga trattativa dove è emersa la determinazione e la volontà del sindaco e del Comune di Viola per raggiungere questo obiettivo".

"E' significativo - aggiunge l'Assessore alla Montagna Roberto Vaglio - come un numero sempre maggiore di persone scelga in estate e in inverno i piccoli centri dove trascorrere le proprie vacanze. Un intervento di tale portata potrà fare rinascere l'intera vallata. La Regione ha accolto così le istanze della Comunità Montana e finalmente si chiude una questione in cui tutti gli enti hanno fatto la loro parte".

(dal sito della Regione Piemonte)



COMMENTO PERSONALE: complessivamente si investiranno circa 23.5 mln di Euro!! Una cifra particamente simile a quella investita dagli enti Pubblici a Limone!!
...Non so quanta parte sarà riservata agli impianti di risalita, comunque sia si tratta di una cifra considerevole!!
St. Grèè potrebbe davvero tornare a far parlare di sè!!!!
[SM=g27811] [SM=g27811] [SM=g27811]

Paolok2
00Wednesday, December 10, 2003 9:38 AM
Un “pool” per la resurrezione di Viola St. Grée
Sembrava una scommessa azzardata. E invece, dopo sabato 6 dicembre 2003, non lo è più. La stazione sciistica di St. Grée ha mosso il passo decisivo verso la sua rinascita; già, perché un “Accordo di programma”, che segue il protocollo di intesa, è un impegno ben preciso, non più un insieme lodevole di intenti, ma un qualcosa di concreto, tangibile.

Qualcosa che è partito dalla ferrea volontà di arrivare vincitori in fondo a questa sfida insidiosa e piena di rischi, in primis da parte del Comune di Viola, co-partecipe all’impegno con una cifra pari a 961.402,62 euro. «La ricostruzione a St. Grée è il principale impegno che mi ero assunto in occasione delle ultime elezioni – riferisce il sindaco di Viola, Giancarlo Rossi –, gli sforzi dell’Amministrazione comunale sono stati notevoli, si è lottato per vincere anche un clima di sfiducia generale venutosi a creare dopo un lungo periodo buio. Purtroppo non siamo riusciti a sfruttare l’opportunità dei contributi relativi alle Olimpiadi di Torino 2006, riservati al potenziamento delle stazioni sciistiche attive. Ringrazio però la Regione, la Provincia e la Comunità Montana per la sensibilità verso questo nostro progetto».

Soddisfazione anche per Beppe Ballauri, presidente del GAL Mongioie, che con il Patto territoriale “Alpi del Mare I” ha assegnato al Comune di Viola 1.404.762,76 euro: «Per la Val Mongia e per l’intero comprensorio territoriale del GAL, il progetto presentato per St. Grée rappresenta una rilevante opportunità di sviluppo socio-economico. Anche grazie a questo contributo, si è permesso agli amministratori locali di credere in questa non facile ma importante impresa».

Allo stesso modo, esulta la Comunità Montana Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana, che ha contribuito per 250 mila euro al progetto: «Abbiamo assistito all’orgoglio di St. Grée, al suo declino, abbiamo incoraggiato la sua lenta ripresa, oggi non è giorno di sterili polemiche, nemmeno di sola speranza, ma di certezza».

Concludiamo allora analizzando nel dettaglio gli investimenti relativi a questo progetto. Per la costruzione di una pista di pattinaggio e un’area per attività ludico-sportive, un milione e 455.653,63 euro (di cui 143.496,65 euro dal Comune di Viola, 250 mila euro dalla Comunità Montana); per la sistemazione del percorso pedonale e dell’illuminazione presso la strada della Colla, 151.301,16 euro (di cui 39.605,43 dal Comune); per la costruzione di un nuovo tratto di fognatura, 180.759,91 euro (coperti totalmente dal Comune); per il riassetto del comprensorio sciistico (primo lotto) 2.002.303,39 euro (di cui 597.540,63 euro dal Comune); per la costruzione di seggiovie e sciovie, 4.408.129,50 euro (4.390.000 euro dalla Regione Piemonte); per la variante alla provinciale 34 in corrispondenza alla “strettoia” presso l’abitato di Lisio, 3.200.000 euro coperti totalmente dalla Provincia di Cuneo; infine, per il recupero del patrimonio edilizio privato, 14.721.529 euro, ripartiti per il restauro dei diversi condomini e per la Porta della Neve.

Insomma, arriva l’ora della riscossa, per St. Grée, il momento di ritrovare quel ruolo di primo piano che aveva e che si è visto scivolare via inesorabilmente. Un pezzo della storia dei comprensori sciistici piemontesi oggi compie un grande passo avanti verso la sua rinascita: i presupposti per una recuperata vitalità, questa volta, ci sono davvero tutti

Paolok2
00Wednesday, December 10, 2003 9:42 AM
Firmato l’accordo di programma tra pubblico e privato per il rilancio
Quattro nuovi impianti di risalita, un impianto per l’innevamento programmato, alberghi, bar, ristoranti, negozi e strutture dove praticare sport e passare il tempo libero. Per il libro dei sogni di Viola, piccolo centro della Valle Mongia che conta poco più di trecento anime, si apre il capitolo realtà.

Il Comune ha realizzato un vero e proprio volume su cui sabato 6 dicembre è stata apposta la firma del vice presidente della Regione Piemonte William Casoni – presente l’assessore alla Montagna Roberto Vaglio – che ha sottoscritto l’accordo di programma per la riqualificazione del comprensorio sciistico di Viola St. Gréé, assieme al sindaco di Viola Giancarlo Rossi e ai rappresentanti della Provincia di Cuneo, della Comunità Montana “Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana” e del Gal Mongioie.

L’investimento complessivo da parte degli Enti pubblici è di 8.801.403 euro, fra i quali 4.390.000 euro stanziati dalla Regione Piemonte, 3.200.000 euro dalla Provincia di Cuneo, 961.403 euro dal Comune di Viola e 250.000 dalla Comunità Montana “Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana”, mentre le società private Inimont s.a.s. e Calfin s.p.a. parteciperanno alla realizzazione di una parte del progetto con una somma di 14.721.529 euro.
«Questa è la vittoria di un territorio, di chi lo vive e lo amministra perché ha saputo arrivare al risultato con forte tenacia – ha detto il vice presidente della Regione Piemonte, William Casoni –. La collaborazione con la Regione è determinante, ma anche i privati stanno facendo la loro parte per rilanciare la vallata che potrà tornare ad essere davvero competitiva dal punto di vista turistico».

«Quando per la prima volta ho sentito parlare di questo progetto, l’ho valutato facendo riferimento a dati statistici, mentre gli amministratori lo presentavano con forte speranza – ha raccontato l’assessore alla Montagna Roberto Vaglio –.Li ascoltavo, e ogni volta che veniva fatto un passo in più mi rendevo conto che avevano ragione loro. Ha vinto la speranza, ma soprattutto la capacità di fare squadra per permettere alla montagna di essere nuovamente protagonista».

«Con la firma dell’accordo di programma abbiamo vinto una commessa – ha sottolineato il sindaco di Viola, Giancarlo ossi –. Abbiamo affrontato molteplici difficoltà, ma siamo omini di montagna e abbiamo la testa dura, non smettiamo mai i credere».

Paolok2
00Wednesday, December 10, 2003 9:45 AM
Viola St. Grée: la lunga strada verso la rinascita
La stazione sciistica di Viola St. Grée nasce a metà degli anni ‘70, sviluppandosi anche grazie alla sua posizione favorevole rispetto all’utenza piemontese e ligure; all’interno del bacino sciabile ebbe origine l’abitato di St. Grée. Le strutture conobbero un’espansione eccezionale, fino al 1983, quando divennero sede dei Campionati italiani assoluti di sci; da allora però, St. Grée cominciò la sua inesorabile parabola discendente, che toccò il suo punto più basso nel 1997 con la chiusura degli impianti.

Prima di questo avvenimento, che di fatto segnò la caduta verticale dell’economia locale, si alternano gestioni temporanee della stazione sciistica (con poca chiarezza di intenti e idee per il rilancio poco incisive), l’affidamento in comodato dei beni al Comune di Viola (dal ’92 al ’97) e il suo mancato rinnovamento, che portò alla chiusura. Il primo passo verso la rinascita – con la spinta del Comune – viene siglato nel 1999 con l’approvazione del Patto territoriale “Alpi del Mare I” con un finanziamento di oltre 1.400.000 euro per la realizzazione della seggiovia da S. Grato a Pian del Bal.

Nel 2001 la svolta, con l’approvazione del Protocollo di intesa tra Regione, Provincia, Comunità Montana Valli Mongia e Comune di Viola, e la partecipazione della società romana Inimont in qualità di proprietaria degli impianti e della società gestore dei medesimi, la Calfin. Ora, con il 6 dicembre, l’investimento di 14.700.000 euro rappresenta un decisivo passo avanti verso la “resurrezione” di quello che era stato uno dei fiori all’occhiello degli impianti sciistici piemontesi.



articoli tratti da L'unioneMonregalese

simolimo
00Saturday, January 10, 2004 7:12 PM
SITO su ST. GREE !!!!!


Vorrei segnalarvi un sito che si occupa, FINALMENTE, della stazione di St. Grèè che dopo la firma dell' Accordo di Programma sta cercando con tutte le forze di tornare ai fasti di un tempo!!
[SM=g27811] [SM=g27811] [SM=g27811] sm34 sm34 sm34 [SM=g27811] [SM=g27811] [SM=g27811]

CLICCA QUI:


[Modificato da simolimo 11/01/2004 17.32]

[Modificato da simolimo 11/01/2004 17.35]

simolimo
00Saturday, January 10, 2004 10:42 PM

Eh sì...doppia tristezza:
-per la situazione in cui è ridotta ora la stazione
-per come era grande ed importante un tempo!!

Sperando che la frase d' apertura del libro del creatore di St. Grèè, Ing. giacomo Augusto Fedriani, possa tornare ad avere un senso:


"Affinchè la montagna non rimanga privilegio di pochi, ma neppure diventi il deserto di tutti."


[Modificato da simolimo 10/01/2004 22.44]

stgree
00Sunday, January 11, 2004 1:31 PM
Sì... ma che tristezza che fanno quelle foto...

Gia! Pensa che ogni volta che vado su... quello e' esattamente cio' che vedo! [SM=g27813]
Pero' almeno delle speranze per il futuro ci sono!

Certo appena vado su la prossima volta potrei fare qualche foto anche al paesaggio e alle passeggiate nei boschi! A parte il Centro Turistico in rovina i posti attorno sono molto belli!!!
Un saluto!

[IMG]http://utenti.lycos.it/simolimo/bannerstgree.gif[/IMG]

[Modificato da simolimo 11/01/2004 17.29]

Giorgio
00Tuesday, January 13, 2004 11:06 AM
Re: SITO su ST. GREE !!!!!
non pensiamo a quanto son tristi le foto


pensiamo a quanto sarebbe bello fra qualche anno tornare alla nostra St. Gréé!!!

Ho passato tante stagioni E/I a Viola e non ho intenzione di smettere!!

Ci vediamo a St. Grèè!

Giorgio

Ho la casa al Cond. Dronera, Via S. Grato, Viola (CN)
Paolok2
00Tuesday, January 13, 2004 5:55 PM
Re:
...Gia! Pensa che ogni volta che vado su... quello e' esattamente cio' che vedo! [SM=g27813]
Pero' almeno delle speranze per il futuro ci sono....

Mi puoi togliere una curiosità: la chiusura della stazione di Viola St.Grèe, avvenuta pochi anni fa (quando esattamente? Ci sono stato solo una volta ad inizio anni '90), è da attribuirsi totalmente alla mancanza di neve???


giorgio
00Tuesday, January 13, 2004 6:03 PM
Re: Re:
Ma figurati
mancava neve e va bene, ma c'eran già tanti problemi
per colpa dei fallimenti di tutta la roba di porta della neve!!!!



Scritto da: Paolok2 13/01/2004 17.55
...Gia! Pensa che ogni volta che vado su... quello e' esattamente cio' che vedo! [SM=g27813]
Pero' almeno delle speranze per il futuro ci sono....

Mi puoi togliere una curiosità: la chiusura della stazione di Viola St.Grèe, avvenuta pochi anni fa (quando esattamente? Ci sono stato solo una volta ad inizio anni '90), è da attribuirsi totalmente alla mancanza di neve???



simolimo
00Tuesday, January 13, 2004 7:49 PM

Mi intrometto e dico quello che so io: la mancanza di neve c' entra relativamente (non dimentichiamo che St. Gréé era stata tra le prime in Piemonte, insieme a Bardonecchia e Limone, a dotarsi dall' '83 di un impianto di neve artificiale)...I problemi sono nati perchè il fondatore e padrone DI TUTTO, Fedriani, aveva forse investito troppo ed era rimasto, diciamo così, "scoperto"...Qualche anno di mancanza di neve ha dato la botta finale al povero imprenditore che si è trovato solo (allora le istituzioni latitavano più di oggi) e quindi ha iniziato a vendere/svendere pezzi di St. Grèè...[SM=g27813]

...Sono entrati poi più degli "squali" che degli imprenditori, collusi anche con malavita e mafia (sono ancora in corso diversi processi), a cui non interessava tanto far girare e bene St. Grèè, ma investire lì, probabilmente, un po' di denaro "sporco"...[SM=g27816] [SM=g27826]

...St. Grèè è stata poi il centro di un "giro al rialzo" di vendite e acquisti da un imprenditore all' altro...In pratica si vendevano uno con l' altro una cosa il cui valore era 1...ma alla fine dei giri loschi è arrivato ad essere 50!!

Ed in tutti questi "giri strani" ovviamente, a nessuno fregava della stazione in sè...

...Ora...ora...accendiamo un cero e speriamo!

Di certo bisognerà iniziare da zero perchè NON C'E' PIU' UN IMPIANTO CHE UNO che possa essere utilizzato...le piste sono dei boschi...la "Porta della Neve" è uno sfascio totale che credo sia quasi più conveniente tirarla giù che ristrutturarla!
[SM=g27819] [SM=g27820]

Hanno retto alla meno peggio gli appartamenti, anche se molti andrebbero ristrutturati!

Ora direi di aspettare al varco i privati...Del pubblico (Regione, Provincia, Comune..) direi che ci si può fidare...di questa CALFIN e INIMONT...di Roma.........speriamo di sì!!![SM=g27833]

AI POSTERI L' ARDUA SENTENZA!!


[Modificato da simolimo 13/01/2004 20.01]

Roger
00Wednesday, January 14, 2004 11:54 AM
Mamma mia... concordo con l'assoluta tristezza nel vedere quelle foto da archeologia turistica.
Non so perchè ma gli edifici "moderni" abbandonati mi mettono un po' d'ansia (soprattutto quelli in località turistiche).

Se può interessarvi vi racconto le mie due esperienze a Saint Gree:

la prima nel 1984: avevo 13 anni e sciavo ancora per lo sci club est di Torino. Solita garetta domenicale, un sacco di neve.
La porta della neve era perfettamente funzionante. Un vero e proprio centro commerciale, non avevo mai visto una cosa del genere in montagna... un paio di negozi avevano già chiuso ma nell'insieme era davvero una struttura importante...

seconda nel 1990: una mia compagna di classe aveva una casa a Viola, poco sotto St.Gree. Quattro giorni di sole e neve.
Per la prima e unica volta nella mia vita ho assistito a una nevicata notturna con tuoni e fulmini (giuro che ero sobrio!).
Piste perfette. Ricordo che un impianto era stato chiuso definitivamente (credo sia quello tutto a destra sulla piantina), ma tutti gli altri giravano perfettamente. La Porta della neve invece era già in netto declino, anzi, per dirla tutta, era già una città fantasma...

Peccato!

Personalmente (ovviamente è una mia opinione) di Saint Gree non mi faceva impazzire il panorama: quella sensazione di sciare in collina... Preferisco vedere montagne come Dio comanda insomma...

Tutti i miei auguri per una grande rinascita... Certo che, Simo, avranno anche gli stessi soldi di Limone ma, vedendo le foto, credo ce ne vorrebbero almeno il quadruplo....!
Paolok2
00Friday, January 30, 2004 6:17 PM

L.R. n. 74/89. Approvazione del progetto definitivo per la costruzione di una seggiovia biposto, con portata oraria di 1125 p/h, denominata “San Grato - Plan Del Bal” (1052 - 1593 s.l.m.) in località “San Grato” in Comune di Viola (CN). Concessionaria la Società “CALFIN Partecipazioni e Gestioni” S.p.A. con sede in Via A. Stoppani n° 7i, Roma


dal Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 29 Gennaio 2004



simolimo
00Wednesday, March 24, 2004 8:45 AM
da "La Stampa" del 24/3

"TORNEREMO AD ESSERE IL PAESE DEGLI SCIATORI"



Tutti i 460 abitanti puntano sul rilancio del comprensorio di St. Grée. Al via i lavori della pista di pattinaggio. Casa popolare nell’ex albergo.








I fiori non c’entrano con il nome del paese. Ma bensì l’olio. «La via principale, un tempo, era utilizzata per scendere al mare ad acquistare il prezioso condimento» racconta l’assessore Gabriele Lombardi. Ma fino a qualche anno fa il nome di Viola era legato agli impianti sciistici di St.Grée. Poi una serie di investimenti sbagliati. Di quell’epoca d’oro restano i ricordi di chi l’ha vissuta, e quei palazzoni dove centinaia di famiglie liguri venivano a trascorrere la settimana bianca. Qua e là si nota qualche cartello con la scritta «vendesi» o «affittasi». Più in là troneggia il complesso residenziale «La porta della neve».
«Neppure a Cortina avevano una simile costruzione - spiega il vice sindaco, Paolo Rossi -. Ospitatava molti servizi: piscina, cinema, farmacia, negozi, scala mobile e l’albergo». E’ un po’ difficile crederci, dopo le violenze dei vandali: tanti raid in dieci anni.
Ma dopo la crisi qualcosa si sta muovendo grazie anche all’interessamento della Regione. E’ stato firmato un accordo di programma per la riqualificazione del comprensorio sciistico di St. Grée. Il progetto prevede la realizzazione di quattro impianti, produzione di neve artificiale e approvvigionamento delle attrezzature necessarie alla gestione del comprensorio. E la prossima settimana iniziano i lavori per la pista di pattinaggio.
Una speranza per i 460 abitanti. Un numero che sta tornando a salire grazie a qualche giovane coppia che ha scelto di vivere qui. Come Lorella e Claudio Basso che fanno gli agricoltori. «Però abbiamo un problema, un grosso problema, ditelo a Berlusconi - mi racconta Egidio Settimo, l’anziano zio dei Basso -. Qui siamo invasi dai cinghiali. Ci rovinano tutto il raccolto. Non possiamo più lavorare».
Anche se le case a Viola non sono care, il Comune ha intenzione di acquistare l’ex albergo Dragone per costruire 7-8 alloggi di edilizia popolare. E poi in estate ci sono i turisti. Soprattutto liguri: «Genova è lontana soltanto un’ora di viaggio, grazie all’autostrada. Idem da Torino» spiega Lombardi. E Viola come tutti i piccoli Comuni è un’oasi di pace con i suoi castagneti (700-800 quintali di prodotto secco l’anno che viene esportato a livello nazionale), la cucina tipica, l’impianto sportivo con il bar gestito da Mario Beltramini, l’isola del pescatore con le trote del Mongia che si possono cucinare nell’area attrezzata, la via ferrata, e il sentiero naturalistico dove sabato si svolgerà una camminata notturna in collaborazione con Battifollo.



Stefano
00Tuesday, April 13, 2004 9:54 PM
Lavori a St. Grèè
Sono stato a St. Grèè un paio di giorni a cavallo di Pasqua. Effettivamente i lavori della pista di pattinaggio sono cominciati. Per quanto riguarda i lavori, ben più importanti e attesi, di ripristino degli impianti e delle piste, per il momento tutto tace, ma i locali sembrano ben disposti a credeci, questa volta.
Certo, dopo 15 anni di prese in giro ci vanno molto cauti - e ci credo! - ma alcune persone che hanno scelto di vivere a St. Grèè (sic!) e che quindi "fiutano" l'aria ben prima di chiunque altro, dicono che i soldi ci sono di sicuro e che tutto sta nel...cominciare. Ossia: date il primo colpo di piccone e ci crederò definitivamente. Questo è quanto. E vista la situazione di St. Grèè non mi sembra davvero poco.
Aspettiamo con fiducia.
CIUFFO
00Wednesday, April 14, 2004 9:10 PM
INIZIO LAVORI
Bella raga,

sono stato a St. Grèè a Pasqua e posso confermare ciò detto nel precedente post. Per il momento oltre la pista da pattinaggio/bob e la passeggiata panoramica al Santuario con tanto di illuminazione, non ho visto altro in cantiere. Posso però confermare l'apertura del rinnovato Dina's pub a Tortarolo inaugurato due week fa: ristrutturato con molto gusto e dovizia.
Finalmente birre e Cocacola alla spina. I Panini sono buoni (consiglio hot-dog con salse).
Confermo che secondo voci sicure di corridoio a giugno inizieranno i lavori di costruzione della seggiovia San Grato-Pian del Bal. Dovrebbe correre lungo il vecchio percorso, ma terminerebbe all'altezza dello storico "Espresso del Sole" (grande cazzata). Gli impianti però non aprirebbero in quanto l'apertura sarebbe condizionata al versamento del 30 % dell'importo complessivo del secondo lotto (impianto innevamento artificiale-ristrutturazione Porta della Neve-seggiovia Vallone2) che l'impresa Ininmont non verserebbe (almeno per il momento).
Aspettiamo giugno per capire meglio.

W Gegia e le ragazze di Drive In!

CIUFFO sm34
simolimo
00Thursday, April 15, 2004 8:11 AM

Grazie CIUFFO delle news!!!

Volevo solo chiederti se mi puoi spiegare quale percorso avrebbe la prevista seggiovia VALLONE2? ...E sai per caso su quali piste realizzerebbero l' impianto di innevamento artificiale?

Grazie 1000 delle risposte!!

Ti chiederei solo di scrivere tutto quello che riguarda St. Gree in qusta cartella, per non crearne troppe altre di nuove e rendere la lettura + semplice agli altri. Grazie ancora!

CIUFFO
00Thursday, April 15, 2004 11:32 PM
INIZIO LAVORI (continuazioone)
Ciao Simone,

la seggiovia Vallone2 (quadriposto) del tipo non ad agganciamento automatico, dovrebbe essere costruita seguendo il percorso dello skilift Vallone ora esistente. In tal modo facendo uso della prevista nuova seggiovia "Pian del Bal", segundo la stradina prospiciente lo skilift "Espresso del Sole" sarebbe possibile raggiungere la partenza del Vallone2 per arrivare in tal modo a quota 1800 (prima raggiungibile attraverso la seggiovia monoposto del Ney, oppure prendendo in sequenza gli skilift "Settebello" - "Espresso del Sole" e "Vallone").
L'idea di porre l'arrivo della nuova seggiovia Pian del Bal all'altezza dello skilift Espresso del sole non è molto felice: infatti la stradina che porta al Vallone2 risulta essere sempre esposta al sole e spesso spellacchiata.
In ogni caso come inizio dopo molti anni di buio, può andare comunque bene!
Riguardo all'impianto di innevamento artificiale non so nulla, ma mi informerò.

Saluti a tutti

CIUFFO sm34
simolimo
00Thursday, April 15, 2004 11:42 PM

Cavoli CIUFFO! Grazie delle dritte!!

Ora vado a cercarmi una cartina e vedo di capirci qualcosa in più!
Continua ad aggiornarci appena saprai qualcosa in più!
GRAZIE ancora!!![SM=g27811]

simolimo
00Saturday, April 17, 2004 8:19 AM
DOMANDA X CIUFFO:

Volevo farti 2 domande e spero tu (o altri) saprai rispondere:

1)Sapresti dirmi tutti i nuovi impianti previsti a St. Grèè? ...Seggiovia biposto "Del Ney", seggiovia quadriposto "Vallone"...e poi??? Dovrebbero essere 5, giusto?

2)Da quello che ho capito questi nuovi impianti sfrutteranno le pendici settentrionali del "Bric Pian del Bal"...quello che sovrasta St. Grèè in pratica...ma non sono previsti impianti che si spingono verso il "Mindino", giusto?
Quella mi sembrerebbe la zona migliore in quanto a quantità e qualità di neve, vista la quota...però capisco anche ci siano dei problemi: non è facile arrivarci con gli impianti e la maggior parte dell' area cade nel Comune di Garessio!
Comunque, che tu sappia, la seggiovia monoposto che andava da "Pian del Bal" alla conca sotto il "Mindino" e la sciovia posizionata nella conca sotto il Mindino sono ancora utilizzabili? Verranno mantenute??

Grazie a tutti quelli che sapranno/vorranno rispondere!!

Paolok2
00Saturday, April 17, 2004 12:49 PM

Per il momento il solo progetto per la seggiovia biposto "San Grato - Plan Del Bal" (partenza 1052; arrivo 1593; portata oraria 1125 p/h)) sarebbe "pronto a partire".

Inoltre mi sembra di aver capito che dei "vecchi impianti" dovrebbe rimanere solo la sciovia "Settebello" che verrebbe riammodernata.

Le mie informazioni sono corrette???



CIUFFO
00Wednesday, April 21, 2004 11:16 AM
AGGIORNAMENTI
Rispondo a Simolimo:

A quanto ne so io per il momento dovrebbero partire i lavori per la sola Seggiovia San Grato - Pian del Bal. Dovrebbe essere mantenuto e riammodernato lo skilift Chattanooga (a sx dell'attuale seggiovi del Nej) classificato come baby. Non so dare informazioni circa il Tee (gemello del Chattanuga) 70-100 mt + lungo (a finaco del Chattanooga). Il Settebello spero sia mantenuto: era un gran skilift con una pendenza non indifferente: spesso si assisteva a memorabili cadute anche dovute alla velocità elevata di traino (era lo skilift più veloce). Il gemello del Settebello (più corto di qualche centinaio di metri) non ha mai avuto molto senso. Non so nulla circa l'Espresso del Sole, importantissimo per evitare di prendere la seggiovia (si vedano i miei post precedenti), non penso che venga ristrutturato.
Infine sul mitico Solarium con la pista da libera e la ampia zona prendi sole sino ad ora tarda non ho informazioni in merito.

Problema Mindino: la zona fa parte del Comune di Garessio. La seggiovia e l'impianto Muciaretti sono gli ultimi ad essere stati costruiti. Sebbene la conca del Mindino sia molto ampia e paesaggisticamente parlando molto gradevole, risulta sempre esposta al sole. Lo skilift Muciaretti di modesta difficoltà, doveva servire per poter raggiungere lo skilift che avrebbe portato gli sciatori sino alla croce del Mindino (2000 mt circa). Questa volta la discesa risulta di buona pendenza. Ma nulla è mai stato fatto.

Appena ho informazioni più dettagliate e precise sugli ipotetici 5 impianti, le posterò sul sito.

Saluti a tutti

Per ultima: questo week sarò a Cervinia-Zermatt (sperimmu per il tempo).......

CIUFFO sm34
simolimo
00Wednesday, May 12, 2004 8:32 AM
da "LA Stampa" del 12/5
Sono stati appaltati a una ditta di Torino (N.d.R.: C.C.M. credo!) i lavori per la realizzazione del primo tratto degli impianti di risalita di Viola St. Grée. Entro febbraio 2005 (N.d.R:: credo questo sia il termine massimo...senza intoppi l' impianto sarà pronto ad inizio stagione!) sarà pronta una seggiovia biposto: un primo tassello delle opere comprese nell’accordo di programma firmato tra gli enti locali e la Regione a dicembre. I lavori inizieranno entro l’estate, con la demolizione del vecchio impianto, per poi costruire il nuovo tratto.
simolimo
00Monday, May 17, 2004 1:21 PM
E' ufficiale: la seggiovia San Grato-Pian del Bal sarà realizzata dalla C.C.M. e da un disegno apparso su "PROVINCIA GRANDA" sembrerebbe una copia della seggiovia "VERDE" di Prato Nevoso.

Con ogni probabilità sarà funzionante per la prosima stagione invernale!
[SM=g27823]

simolimo
00Friday, May 28, 2004 4:49 PM
E' on-line sul sito http://www.stgree.redipicche.net/stgree/ un interessante documento sull' Accordo di programma di SAINT GREE.

Potete visitarlo cliccando direttamente qui:



Paolok2
00Friday, May 28, 2004 6:18 PM


[SM=g27811] [SM=g27811] [SM=g27811]


Libertae de andâ,
Libertae de sciortî
sensa dî dove ti vae.
Accattâ quello che ti veu
e pagâlo co-i teu dinae.
Libertae de cercâte
i amixi che te piaxe.
Libertae de sbagliâse.
Libertae urtima:
avéi o coraggio
de no assomeggiâse a nisciun.



[Modificato da Paolok2 23/08/2004 13.49]

Paolok2
00Friday, May 28, 2004 6:24 PM
...e i lavori della pista di pattinaggio proseguono






Libertae de andâ,
Libertae de sciortî
sensa dî dove ti vae.
Accattâ quello che ti veu
e pagâlo co-i teu dinae.
Libertae de cercâte
i amixi che te piaxe.
Libertae de sbagliâse.
Libertae urtima:
avéi o coraggio
de no assomeggiâse a nisciun.



[Modificato da Paolok2 23/08/2004 13.49]

simolimo
00Tuesday, June 15, 2004 8:40 AM
Risultati delle elezioni amministrative:
VIOLA
Sindaco eletto Paolo Rossi: voti 169
non eletto Piermario Begliatti: voti 159

Questi i partiti + votati:
voti totali: 830
Lega 86
An 41
Fi 255
Udc 29
Rc 30
Ulivo 131
Garessio 2408
Lega 264
An 170
Fi 379
Udc 108
Rc 165
Ulivo 524





[Modificato da simolimo 15/06/2004 8.44]

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:31 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com