Sri Lanka, combattimenti nel Nord. Almeno 130 morti e 280 feriti

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
vanni-merlin
00Saturday, August 12, 2006 4:46 PM
E' la battaglia più cruenta dal 2002, quando venne firmata una tregua
Migliaia i civili in fuga mentre i Tamil cercano di riconquistare la zona

Sri Lanka, combattimenti nel Nord
Almeno 130 morti e 280 feriti

Le perdite più ingenti tra i guerriglieri, che attaccano anche dal mare


COLOMBO - Sono i combattimenti più cruenti dalla firma della tregua del 2002 ad oggi. In Sri Lanka i guerriglieri Tamil, che rivendicano l'indipendenza del Nord-Est del paese dal governo centrale di Colombo, hanno attaccato postazioni militari nel settentrione. Secondo fonti governative sono morti almeno 27 militari e 150 guerriglieri Tamil (ma le cifre sono incerte), 280 sono in feriti e la battaglia è ancora in corso nella penisola settentrionale di Jaffna, dove l'esercito di Colombo ha fatto intervenire anche gli aerei da combattimento. Migliaia i civili in fuga, che hanno cercato riparo nei luoghi sacri della zona.

L'offensiva dei guerriglieri Tamil è arrivata anche dal mare: l'esercito di liberazione (Ltte), ha attaccato postazioni militari sulle coste di Jaffna. "I guerriglieri stanno spingendo il paese alla guerra", ha dichiarato un portavoce del ministero della Difesa dello Sri Lanka", mentre il sito Tamilnet, che diffonde notizie provenienti dai guerriglieri, cita ufficiali del Ltte che sostengono che la risposta delle "Tigri Tamil" è arrivata dopo un'offensiva lanciata venerdì dall'esercito di Colombo.

Osservatori della Nordic Sri Lanka Monitoring Mission hanno riferito che le Tigri sarebbero riuscite ad entrare in cinque bunker delle forze di Colombo. L'esercito ha dichiarato però di aver ancora il pieno controllo della penisola di Jaffna, dove sono stanziati circa 40 mila soldati. Nella notte, le Tigri Tamil hanno, inoltre, attaccato a colpi d'artiglieria la base navale governativa del porto strategico di Trincomalee, nell'est dell'isola, mentre le forze armate di Colombo hanno dichiarato di aver affondato cinque imbarcazioni dei guerriglieri Tamil.

Uno degli ufficiali degli osservatori Onu della Nordic Mission, sul posto per verificare la stabilità della tregua, ha dichiarato: "Il cessate il fuoco in queste aree e in questo momento non è assolutamente rispettato. Entrambe le parti non si curano della tregua". Alcuni stranieri che abitano nella zona sono stati avvisati di allontanarsi e hanno cercato rifugio in una postazione dell'Onu. A Jaffna è stato dichiarato il coprifuoco a tempo indeterminato, l'elettricità è stata tagliata. Le Tigri Tamil considerano l'isola di Jaffna la loro patria culturale e stanno cercando di riconquistarla.

(12 agosto 2006)


da: www.repubblica.it/2006/08/sezioni/esteri/sri-lanka-uccisione-sfollati/scontri-tamil/scontri-ta...

[Modificato da vanni-merlin 17/10/2006 19.10]

[Modificato da vanni-merlin 17/10/2006 20.45]

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:48 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com