Solo per te

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
E_Dantes
00Tuesday, March 15, 2011 2:10 PM
..devo tornare in me!
Solo per Giove ho fatto il viaggio verso questo famoso Internet Cafè (se dovessi scrivere le mie memorie questo posto diverrà un luogo simbolo) in una specie di camion senza aria condizionata (che io accendo sempre per creare il mio clima ideale, come diceva Greggio in Yuppies "praticamente Cortina in primavera") e credo anche senza ammortizzatori ascoltando le maledizioni che esclama la mia schiena!
Tutto questo per sapere cosa pensa Giovanni della querelle tra Grillo e De Magistris

qui ti metto un link nel caso non avessi letto nulla!

son curioso e sai perchè!

www.corriere.it/politica/11_marzo_15/grillo-demagistris-litigano_42f7aad4-4ed9-11e0-9fbe-81b04f5e425c.shtml?f...

un abbraccio a tutti e Forza Roma e Forza il Mio Immenso Capitano!

Vai a spiegarlo qui chi è Totti! Come dicono loro "Sanno una sega loro di chi è Totti!"

Baci sparsi!
Corro altrimenti perdo il passaggio del ritorno! Il conducente ha anche la figlia carina!

giove(R)
00Tuesday, March 15, 2011 4:14 PM
Re: ..devo tornare in me!
E_Dantes, 15/03/2011 14.10:


Vai a spiegarlo qui chi è Totti! Come dicono loro "Sanno una sega loro di chi è Totti!"





ma dove sei? a Montespertoli/Certaldo? [SM=x2478856]

sulla polemica non sapevo nulla, dammi il tempo necessario per commentartela.
senza condizionamenti che so, dovuti al fatto che sul mio personalisimo cartellino, parlo di meriti acquisiti, Grillo ha un certo credito, De Magistris naturalamente un pizzichino meno...
giove(R)
00Tuesday, March 15, 2011 5:03 PM
mihai dato un bel compitino.
è una polemica vecchia (1 aprile 2010) e mi sono stamnpato gli articoli dell'epoca, poi anche, dato che il link che hai posatao è su un "riassunto" del corriere, le due fonti originali (ils ito di grillo e l'articolo di affariitaliani).
ti rispondo domani, anche perchè sono rientrato al lavoro oggi dopo 10 gg di assenza e ho un pò da fare.

in generale.
purtroppo più la gente è impegnata e intelligente (tralascio considerazioni su eventuali interessi personali) e più si perde nei dettagli anzichè provare a vincere la battaglia del "fine".

polemiche santoro/travaglio, o grillo/di pietro ecc... si combattono fra loro, polemizzano fra loro, invece di fare fronte comune.

è per questo che la destra e il populismo sono più forti. perchè gli bastano due tre "cazzo di argomenti" per trovarsi d'accordo.

il fatto è che l'uomo ignorante è pericoloso.
e l'uomo intelligente lo è altrettanto.

ecco perchè siamo la peggior specie vivente mai esistita sulal faccia della terra.
giove(R)
00Tuesday, March 22, 2011 3:46 PM
eccomi qua dopo un pò di giorni per documentarmi (e a ltri in cui non riuscivo a farmi venire la voglia di affrontare per iscritto, per paura di dover scrivere chilometri e chilometri di cose, l'argomento).


come detto è una polemica che va avanti da almeno un anno. ci voleva un pò di tempo per documentarsi, per capire alcune cose, perchè uno dice hai fatto questo e l'altro risponde non è vero te lo sei inventato.
e allora...

intanto partiamo da qui, l'intervista dfi De Magistris su Il Fatto Quotidiano:

La risposta all’invito a scendere in campo di Flores d’Arcais
De Magistris: Perchè non mi candido in Campania
Intervista a Luigi De Magistris di Vincenzo Iurillo, da "Il Fatto Quotidiano", 4 febbraio 2010

Luigi De Magistris scende a Salerno nella tana del lupo di Vincenzo De Luca per ribadire con forza il suo ‘no’ alla candidatura a governatore della Campania del sindaco-sceriffo che ha sul groppone due processi. E trova la sala conferenze del Bar Moka stipata sino al limite della capienza. L’europarlamentare Idv però ribadisce: “Non mi candido e non cambierò idea. Il Pd indichi un nome, anche di partito, che non sia De Luca, sul quale sia possibile convergere tutti insieme”.
Scrive Paolo Flores d’Arcais su Il Fatto Quotidiano: “De Magistris, tocca a te”. La ritiene l’ultima spiaggia del centrosinistra in Campania.
“Ringrazio chi, tra partiti e società civile, vede in me un’alternativa a un quadro politico moribondo, crollato sulla questione morale. Tocca a me? Certo, tocca a me ogni giorno, da quando ho deciso di impegnarmi in politica, mi sono candidato alle europee, ho preso mezzo milione di voti e da europarlamentare e presidente della commissione di controllo sui bilanci mi sto occupando in Europa di dimostrare che l’immagine dell’Italia non è solo quella di Berlusconi, e di impiegare al meglio i fondi europei, spezzando ogni legame tra le risorse Ue e la criminalità organizzata”.

Tutte cose che si possono fare anche da governatore.
“Ma dovrei dimettermi dal Parlamento europeo. E in politica c’è un valore che pochi ricordano, specie in questi giorni: la coerenza. Ho fatto campagna elettorale in tutta Italia raccogliendo consensi ovunque per dedicarmi ai temi dell’Europa. Lasciare il lavoro incompiuto non sarebbe un bel segnale. In Campania c’erano e ci sono altre persone altrettanto idonee a poter marcare il cambiamento e l’innovazione in politica. Persone serie e di grande valore, come i giudici Lello Magi e Raffaele Cantone, che il Pd non ha preso minimamente in considerazione, bocciando ogni ipotesi di ritorno al protagonismo dei cittadini e della parte migliore della società civile campana”.

E cosa risponde a chi vorrebbe mettere in campo lei? Il quadro di alternative a De Luca ormai è deserto.
“Questo deserto è responsabilità evidente del Pd, e non vedo perché io dovrei candidarmi e buttare a mare il mio lavoro europeo e il mio progetto di formazione di una classe dirigente alternativa, che sto perseguendo girando nel Paese per motivare altri a impegnarsi”.

La sensazione è quella di un centrosinistra ficcatosi in un vicolo cieco.
“E il rischio è quello di consegnare la Campania ai prestanome di Cosentino. Ma non per questo bisogna affidarla a un personaggio rinviato a giudizio per associazione a delinquere, concussione, truffa e falso”.

De Luca è fiero dei processi in cui è imputato perché dice che in quelle vicende lui ha solo difeso gli interessi dei lavoratori e dei cassintegrati.
“Chi ha letto le carte di quelle inchieste sa che non è vero. De Luca è accusato di essere al centro di un crocevia di interessi tra politica e imprenditoria sull’utilizzo dei finanziamenti pubblici e delle risorse europee. Proprio gli argomenti di cui mi occupo in Europa. Per quale ragione dovrei, dovremmo, sostenere una persona accusata di fare le cose che noi contrastiamo ogni giorno? E’ comprensibile questa insensibilità del Pd di fronte alla centralità della questione morale?”

Quindi?
“Bisogna cercare un candidato che sia in grado di rappresentare tutta quella parte di centrosinistra che non si riconosce in De Luca”.

De Luca ha ‘vinto’ le primarie per abbandono degli avversari. Perché, se c’era un candidato più rappresentativo e unitario , non gli è stato contrapposto in questa sede?

“Le primarie sono state un fatto interno del Pd, noi e altri partiti abbiamo ritenuto non ci fossero le condizioni per partecipare. Dopo aver assistito per mesi a uno stucchevole balletto dei democrat sull’opportunità o meno di celebrarle, hanno partorito una candidatura bulgara. Non vedo perché Idv dovrebbe sostenerla”.

E se De Luca non rinuncia alla candidatura che succede?
“Bisogna insistere e convincere De Luca a fare un passo indietro”.

Con quali argomenti?
“Perché altrimenti si perde. Perché non possiamo convergere su di lui. Perché la coalizione può ricompattarsi e ampliarsi attraverso un nome diverso dal suo. Un nome anche indicato dal Pd. Anche un nome di partito. Purché segni un’autentica discontinuità col passato”.

Non ci sono margini per un suo ripensamento? C’è ancora una possibilità di vedere De Magistris candidato governatore?
“No, nessun margine. Per i motivi che ho detto. La mia candidatura sarebbe un errore politico”.

(4 febbraio 2010)


si vede che l'idea di partenza era quella, poi non so, ci sono anche dei validi motivi per ripensarci, dato che le alternative proposte dal "non centro destra" sono scarne.
la scelta di De Magistris ci potrebbe pure stare, certo viene meno, non tanto e non solo alla parola data, alla ...coerenza che sbandierava in questa intervista... (anche se per certi versi il suo ripensamento è coerente con quanto emerge in questa intervista qui), però come ha detto in risposta a Grillo "in politica le cose cambiano velocemente" e può essere che con una certa qual ragione abbia ritenuto prioritario provare a candidarsi a Napoli (che poi se ha fatto bene lo sparemmo solo ove candidato, eventualmente eletto, e sopratutto quando il suo lavoro avrà dato frutti concreti, sennò riuslterà, li si e a tutti gli effetti, un chiacchierone. anche al lordo delle eventuali sindromi di Obama (come io ormai chiamo l'incapacità/impossibilità di chiunque, fosse pure il neoelettoWorldwidedeputatoatteso Messia che cambierà il mondo -come assurdamente e con incredibile ingenuità persino luminari e intellettuali avevano battezzato l'attaule presidente USA.
senza voler riuscire a capire che "ora cambia il mondo, sarà una nuova fase di pace, di economia stabile, di giustizia", e tutto ciò solo perchè arriva il presidente negro, che ha parlato bene, è partit con tutte le belle intenzioni...

come se non sapessero tutti sti luminari che un conto è dire, un conto è poi trovarsi incastrato e schiacciato nel tritacarne dei tanti interessi americani, che non fai a tempo a mettere piede alla casa bianca e già ecco i grandi propostii andare a puttane. e infatti più ambiente ed energia verde e si tengono le piattaforme nonostante la catastrofe della Deepwater Horizon, anzzi aumentano le concessioni in alaska... più sociale.. e aumentano le disparità, i banhcieri continuano, hanno rtipreso a guadagnare... pace e bene... e poi hanno rifinazniato in afghanistan e ora eccoli in libia...

ecco tutto questo lo chiamo la sindrome di obama.
tutto ciò per dire che eventualemnte eletto poi de magistris non mi venisse a raccontare che "ehh a napoli non si può fare niente"... beh allora te ne rimanevi in europa, perchè se è così, grazie al cazzo, te lo sapevo dire dpure io e già da adesso.


tornando a noi. e per rispondere alle tue domande Leo.
che dirti, intanto mi sono informato su questa immunità chiesta contro mastella, e pare sia vero. certo... non so quanto pe paura o per non stare a perdere tempo a rispoindere a mastella (capace che fosse una causa inutile e pretestuosa,e allora mi tiro fuori per non eprdere tempo, non so se mi sono spiegato ma può essere un pò diverso dalla tipica immunità a comando dei politici).

insomma Grillo parte in sesta rigidamente e coerentemente. non è che abbia torto. quello si cnadida a napoli quando doveva fare l'eurodeputato, poi chiede l'immunuità. e grillo si incazza. capirai, fosse uno che le fa passare ste cose. poi bisogna vedere le ragioni di De Magistris, che ci possonos tare.
come ho detto la polemica già va avanti da un anno, Grillo disse che DM non li rappresnta già un annofa, che "non può parlare per il Movimento", "ha preso i nostri voti, ma ora flirta con ilpopolo viola e con altri partiti"...
De Magistris già allora lo invitò a essere più morbido, a restare uniti e non attaccarsi a vicenda (che è la mia idea).
la stessa cosa la ribadisce oggi, solo che oggi escono fuori le frasi di DM sulle "ville milionarie" di Grillo, sul suo "non volere cambamento della politica perchè se la politica cambia lui cosa fa? perde la sua esclusività, il suo copyright di censore", e poi invita "a chiedersi quanti e quali interessi privati stiano dietro a Grillo"...
ecco qua... e così va a rotoli.ò ex alleati che si sputtanano a vinceda.
ora io non so che "interessi privati siano dietro Grillo".
e non so se dietro le scelte di De Magistris ci siano dei ragionamenti fondati su ciò che è più giusto e prioritario in generale (potrebbe anche essere ritenere prioritario andara acombattere a napoli o immunizzarsi per non perdere tempo inutile a rispondere a mastella), o per i suoi interessi.

so solo che è sbaglaito dividersi così, ma del resto i movimenti popolari, di sinistra, e così via non l'anno mai evitato, si sono sempre divisi così, sui dettagli, eprdndo di vista il succo.
il centro destra è sempre più avvantaggiato sotto questo aspetto, perchè a loro e ai loro elettori li metti d'accordo più facilmente con 3 o 4 argomenti cardine.

tutto ciò nuoce, ma comunque.

da questa vicenda mi resta la seguente situazione:
1) tra Grillo e De Magistris mi prendo sempre il primo, perchè interessi privati o meno, quando apre bocca da voce al 90 cose su 100 che mi trovano estremamente d'accordo. inoltre la storia di Grillo è più intellegibile per il momento di quella di De Magistris, che se dovessi metterci la mano sul fuoco (su DM) esiterei perchè non ne so così tanto.
Dm lo conosco per interviste e presenze in tv. più per le parole (che mi sono sempre piaciute) che per i fatti.
in lui ci vedevo il Di Pietro "più presentabile"... come dire... stessa pasta, la presenza è migliore, e visto che in questo paese di trogloditi ci si permette pure di criticare Di Pietro "perchè parla male" (lo dice tanta gente che non sa parlare affatto), anche la padronanza della lingua.
e il carisma mi sembrava ci foss.
ma certo la sua è ancora una storia giovane. non si può dare un giudizio definitivo.

Grillo c'è poco da fare... mi da voce, dice le cose come le penso io, a volte parte su battaglie del cazzo è vero (tipo la pallina magica da mettere nella lavatrice) che dici "ma lascia stare ste stronzate"... però me lo tengo stretto.
pure se (e ingoierei con una punta di amarezza) avesse questi famigerati "interessi privati" alle spalle.

la sostanza è che o De magistris è un viscido...
o Grillo è un Caprone che parte a testa bassa, non valutando la cosa nel cpomplesso delle ragioni e controragioni di De Magistris...

e in ogni caso era meglio si parlassero e coordinassero i colpi da portare, ognuno dalla sua diversa posizone, al sistema italiano.

poi se proprio devo scegliere, scelgo ancora Grillo.
e aspetto semère che il suo Movimento si presenti a Roma così finalmente voto per una cosa davvero nuova, perchè anche l'IDV, che io voto, è ancora "politica in senso ancora troppo stretto e passato".

ciao Leo e buona campagna.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:20 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com