Sogni di RAAM

Auriah
00Friday, April 11, 2008 12:52 PM
gita in pullman con MrMoog e i tubi dell'acqua

sogno del: 18/03/2008

SALGO su un pullman..ci sono parecchie persone di questo forum e non..non sò quale sia la meta..ad un certo punto il pullman si ferma,sale M.M. ,solo che a differenza di tutti gli altri è molto più giovane..poco più di un ragazzino..forse sui 20 anni.. parla con l'autista e dice la destinazione..ha i capelli scuri..la pelle abbronzata e gli occhi marroni..mi si siede accanto..sento uno strano senso di forte energia ..quasi di agitazione e sento un peso al petto..
arriviamo in una casa un pò mal ridotta..ma abbastanza grande..entriamo,sedute ad un tavolo di legno ci sono 2 o 3 donne anziane(non mi ricordo bene se 2 0 3)e un uomo ,..anziano anche lui! questo uomo cade e si ferisce..ricordo anche che si sporca di terra e polvere....MTR MOOG..lo soccorre subito..! la cosa che mi continua a rimuginare dentro e la forza energetica che percepivo..quando M.M SI MUOVEVA nel sogno sentivo come un'energia densa che quasi mi spostava... ! sempre M.M AFFERRA UNA RAGAZZA MOLTO GIOVANE e la porta vicino a questo anziano...arrabbiato gli urla che anche lei deve aiutarlo..ma lei riesce solo a piangere..cosi' io gli dico..è troppo giovane non può..e lui che fà?? sfoga un sacco di rabbia e subito mi insulta dicendomi che è stufo di gente che non ha i c......i!! io rimango impietrita..subito penso"mo gli spacco la faccia.. ma poi l'unica cosa ne esce fuori è un forte abbraccio ...COME LO ABBRACCIO esplode un tubo dell'acqua in questa casa, è un tubo alto e M.M. MI ALZA PER ripararlo..MI DICE "DOBBIAMO..ripararlo altrimenti qui si allaga tutto e stà casa scende.." ma tutto si sistema!,appena riesco a fermare questa perdita ,..tutto intorno scompare!...(M.m è appena più grande) scende un mucchio di neve..nel giro di un attimo ricopre tutto di bianco..smette di nevicare e rimaniamo li..quasi al buio... in silenzio..guardiamo tutti e 2 dalla stessa parte..ma non sò cosa..e poi mi sveglio


NOTE
c'è una cosa da precisare ..prima di addormentarmi ho sentito la presenza di qualcuno..cosi' mi sono alzata ed ho preso la penna in mano(telescrittura) l'unica frase è stata "rileggi le vecchie scritture"..cosi' le ho sfogliate sommariamente fin quando sono arrivata ad alcune pagine dell'anno scorso..un'intero protocollo era pieno di una sola parola" Raametta"..questo ancora prima che iniziassi a frequentare il mio primo forum e scegliessi il mio nick.. mi son detta "che strano"...(visto che in questi giorni un utente del forum mi ha dato codesto nomignolo.. )..però poi ho smesso li' e me ne sono andata a dormire..

AL RISVEGLIO è rimasta una sensazione di stretta al cuore..quasi come un peso..




Auriah
00Tuesday, April 14, 2009 11:24 PM
Me stessa da piccina **

questo è il sogno che ho fatto nelle primissime ore del mattino..
mi ritrovo nella casa dove vivevo da piccola...esattamente in cucina,ci sono mio padre,mia madre ed io...8nella vita di ora mio padre e mia madre sono separati da un sacco di anni..)
mio padre è asattamente come ora,io anche,mia madre invece è più giovane e tiene una neonata in braccio...mi dice"prendila " io la prendo,la osservo e dico"ehiii...ma sono io da piccina..."
in poche parole stavo tenendo in braccio me da piccola..avrò avuto qualche mese...
mentre la tenevo in braccio...la neonata(cioè io...che casino...) allunga una mano verso mia mammma..facendomi capire che voleva riandarle in braccio ma io la tengo ancora e la coccolo e "lei" si lascia coccolare con infinita tenerezza....che bella sensazione...!!! poi all'improvviso la neonata sparisce e mia mamma mi confida che si tratta di un'incantesimoe mi dice,"ora dove vuoi andare?" io le dico una data. Siccome ,nella realtà stamattina c'è un temporale pazzesco,un tuono mi sveglia ..e quindi..niente!
Auriah
00Tuesday, April 14, 2009 11:26 PM
SOGNO LUCIDO, DI NUOVO "R" ***

mi addormento...esco dalla finestra ed inizio a volare..sò già di essere nella dimensione del sogno..nella testa formulo la domanda "e ora dove vado? cosa dvo cercare?"..all'improvviso una forte scossa al cuore mi blocca....mi fermo sospesa per aria...sotto di me vedo le colline ..la costa...le case...
mi metto la mano sul petto e chiud gli occhi..come se lo spirito ascoltasse un richiamo...
mi trovo in un luogo strano....la pavimentazione è composta da grandi sassi arrontondati e grigi...
non ci sono muri di confini..ma sò che il luogo è un luogo definito...
tutto è in penombra..ma piano piano scorgo R. seduto su uno di questi sassi...gli corro incontro...ma appena alza il viso,mi blocco! il suo sguardo è vitreo..la pelle del suo viso è pallida...rimango sconcertata (preciso che ho sempre tenuto la piena coscenza e lucidità..) gli chiedo cosa sia successo e lui mi dice:" mi sento perso...sono stato forse dimenticato?...chi sei?" come pronuncia queste parole il cuore mi si stringe e scoppio in pianto.......sento tanta tristezza...la mia e la sua...
quando all'improvviso sento la sua mano che mi asciuga le lacrime...alzo gli occhi e me lo vedo inginocchiato difronte a me...
il suo sguardo è acceso..brilla e il suo viso è tornato normale....mi dice" sei tornata!...grazie..." ci abbracciamo fortissimo e intorno si sente un forte alito di vento..silenzioso..bello..calmo...
ci spostiamo verso un'angolo di questo luogo..io mi guardo intorno e dico:" non è un gran chè questo posto...se è qui che mi aspetti.."..tocco la terra con la mano sinistra e nel gesto di innalzare qualcosa, cresce un grandissimo albero...dai rami nascono tantissimi fiori bianchi...e dai fiori altrettanti frutti..arance e limoni...
in mezzo ai sassi grigi...tanta erba verde... e dico.."ora và meglio..."...
quello che succede in seguito per non sò quante ore ...non lo posso descrivere..
sò solo che ad un certo punto sento che il tempo è terminato..mi alzo e dico :" i primi rumori del mattino mi stanno per portare indietro...ma stà tranquillo non ti domenticherò mai...." e mentre il luogo svaniva...e io tornavo ,continuavo a ripeterlo..tanto che mi sono svegliata aprendo gli occhi lentamente e ripetendo :" non ti dimentico"..per fortuna ero già da sola a letto..
per la prima volta mia figlia non si è mossa tutta la notte dal suo lettino..e io non mi sono svegliata nemmeno un attimo.....

CHE DIRE...
Auriah
00Tuesday, April 14, 2009 11:30 PM
viaggio e fontana ****

sogno del 2/3 giugno 2008

tutto è successo stanotte...nel percorso tra l'una è la 9 del mattino..
già nella serata avevo un strana sensazione..mi sentivo agitata e non avevo sonno, di conseguenza anche mia figlia..cosi' tutte e 2 siamo andate sul divano in sala con tanto di cuscini e coperta!
lei si è addormentata dopo mezzanotte cosi' lo messa nel suo lettino..
chiudo gli occhi e provo a dormire..in sotto fondo inizio a sentire un tam tam di tamburi..iniziano leggeri per poi diventare sempre più forti(questo mi è già successo)solo che qundo arrivano ad una forte intensità il cuore mi vibra fortissimo,il fiato mi si accorcia e non riesco a controlarmi,quindi cerco di rilassarmi..ma niente! mi arrivano un mucchio di sensazioni..tiro un bel respirone e dico:" quello che dev'essere sia..e scivolo volontariamente nel sonno...
inizia il sogno..subito mi rendo conto di essere nel sogno ma poi tutto ha seguito il suo percorso senza più prese di coscenza e domande..il sogno è questo :

sono in macchina ..siamo seduti dietro in 3..io,un uomo( devo dire chi? preferirei non spiegare)e un'altra donna...non sò chi guida..non riesco a vedere ma non mi interessa nemmeno...sono tranquillissima!
si discute dove ognuno di noi vorrebbe andare...io e l'uomo presente siamo sulla stessa decisione:" una meravigliosa isola incontaminata sul mare"....mentre la donna dice:"io invece vorrei andare o in scozia o in irlanda...un paese cosi' insomma"...e sorridiamo tutti!
all'improvviso sento una sensazione di profondo silenzio..guardo attraverso il parabrezza e sento come se qualcosa scendesse in me a capofitto! l'uomo mi dice :"che c'è?" ma lo dice con aria di consapevolezza..come se avesse già capito..e tutto cambia...
ci ritoviamo in un garage(almeno lo sembra)..nel suo credo e li' sotto un getto d'acqua facciamo l'amore...(non mi vergogno nemmeno a dirlo ..perchè è stato qualcosa di veramente meraviglioso..senza logiche,senza pensieri,senza confini...semplicemente naturale)..dopo di questo sentiamo un rumore al di fuori di questo garage,incuriositi andiamo a vedere..

qui mia figlia si sveglia un attimo..la accarezzo,si riaddormenta e io anche...mi ritrovo di nuovo al di fuori del garage,con lui,come se il sogno non fosse nemmeno stato interrotto!
al'improvviso appare una fontana tutta in petra grigio chiaro...la pietra è arrontondata, liscia..mi dà senso di pace!
inizia a zampillare dell'acqua..si riempe...appaiono delle piccole sfere di luce, fiori, piantine verdi tutto è in completa armonia... si sente il continuo zamplillare e scorrere dell'acqua e in centro appare una piccola figura femminile...questa dice :"avete 2 desideri per uno"..io le dico i miei e nel frattempo appare tutto intorno alla fontana del ghiaccio...io e il tizio pattiniamo su di esso in forma circolare..un pò come fanno i pianeti intorno ad un orbita...
la figura femminile mi richiama e mi dice:"i tuoi desideri sono stati ascoltati" (peccato che non ricordo bene cosa le ho detto) poi l'uomo che è con me esprime i suoi..li confessa all'orecchio di questa piccola figura femminile..viene verso di me...mi bacia e mi sveglio di colpo alle 9 circa..stordita ma calma e serena...

FINE...
Auriah
00Tuesday, April 14, 2009 11:31 PM
sogno molto simbolico ***

ma non di facile interpretazione..(almeno per me..)

anticipo col dire che mi ha lasciato un'emozione immensa!!!
tanto che nel risveglio ,avevo le lacrime che mi scendevano da sole...

allora ,il sogno inizia cosi':

sono in cima ad una scalinata..
le scale sono disposte a semicerhio..come in un anfiteatro.
questa scalinata è all'aperto e al termine di essa è disposto un tappeto rosso.lungo, stretto, centrale.
alla fine del tapeto 2 persone sedute su 2 sedie di legno, una è un uomo vestito da sposo, l'altro un sacerdote vestito di nero e porpora.

io sono in cima a questa scala e delle donne mi chiamano dicendo mi che è ora di vestirmi..
entro nella stanza che è posta esattamente dietro di me..sempre in cima alla scala...
la stanza è circolare..con tendaggi bianchi e panche di legno, mentre aspetto il vestito noto che dal pavimento della stanza sale dell'acqua...
esco, e noto che tutto intorno si stà allagando..
l'acqua non mi suscita paura...la sento amica, è tiepida e trasparente..
scendo le scale e noto che sotto la strada adiacente c'è una villa tutta bianca
busso alla porta di questa villa e dico:" fermate l'acqua!! la perdita deriva da voi!! io domani devo sposarmi e tutto dev'essere perfetto!!"...
mi apre un uomo di bassa statura, magrolino, è vestito con pantaloni neri, camicia bianca, gilet nero e nel taschino ha un'orologio a cipolla con annessa catenella ...d'oro! osserva l'orologio e sorride...mi dice" siamo in tempo..aiutami a sistemare tutto e mettiamo in salvo gli oggetti di valore"..lo aiuto...
prendo una statua senza testa e immediatamente trovo anche la testa..unisco la testa al corpo e la metto in salvo.
accatastiamo tutti gli oggetti di valore..statue, oggetti d'oro, dipinti...
a lavoro finito lui mi chiede:" posso farti una domanda?"..io annuisco e lui mi dice:" secondo te, sono libero o schiavo?" e io gli rispondo " sei libero!! ma talmente libero che sei schiavo della felicità data dalla tua libertà!"..lui sorride ancora..gli occhi gli si illuminano..sono verdissimi..., mi prende la mani e mi dice " io , difronte a te sono come un nipotino davanti ad una nonna vecchia e saggia o ancor meglio come un'animale domestico dinnanzi al suo padrone"...allunga la mano..prende una spada larga, battuta a ferro con incisi vari simboli..me la dona, io la prendo e penso che devo andarmi a sposare e che sono pronta per indossare il vestito..lo visualizzo..è color panna con fili d'oro! mi sveglio senza più riuscire a dormire!! come se non volessi più dormire per non dimeticare nulla..e non me lo dimenticherò davvero mai!
Auriah
00Tuesday, April 14, 2009 11:32 PM
il potere della pietra

---------------------
mi sento andare in astrale...(ma posto qui perchè sento il viaggio misto al sogno...non ho una netta distinzione)

inizio:
"attraverso le stanze e mi ritrovo all'esterno, difronte alla finestra del mio soggiorno.

nel muro si apre una specie di piccolo tunnel.sò che devo entrare li' dentro ma sento timore..
per entrarci devo mettermi in ginocchio e camminare a carponi..
decido di percorrere questo piccolo tunell e alla fine di esso trovo una piccola porta antica in legno.
apro la porta e mi trovo in una specie di ostria tutta in legno,
le persone sono vestite con abiti antichi.. gli uomini indossano stivali alti neri, cappelli larghi, bluse bianche ...
le donne gonne ampie,grembiuli,camicette .

entro in questo luogo e mentre mi guardo in giro noto 3 donne(sempre le stesse deglia ltri sogni) che mi fanno cenno di andare verso di loro..
vado, sono sedute ad un tavolo di legno e mi dicono:" sei pronta per combattere ora?" ed io chiedo :"combattere cosa?"..
dopo aver formulato la domanda appare una donna piccola, tetra, pelle bianchissima,occhi nerissimi ...
al posto dei capelli ha tatni piccoli serpenti che si aggrovigliano...sepenti piccoli e scurissimi.
noto che questa donna non cammina ma si sposta fluttuando appena..
viene verso di me e mi fà vedere che al suo passaggio ...tutto ciò che lei tocca si muta in pietra!
le tre donne simultaneamente mi dicono:"vedi, lei ha il potere della pietra...tu gli altri 4 che ben conosci, ora devi trovare l'elemento che può annientare la pietra ..puoi farcela."."

alla fine di queste parole ho spalancato gli occhi..erano le 3 e mezza e non ho più dinuovo dormito.
raam
00Tuesday, May 26, 2009 5:25 PM

***

caro aurietto ho provato a postare nella cartella dei miei sogni ma mi nega l'accesso dicendo"solo l'autore può inserire nuovi messaggi"..
intanto posto il sogno qui (non mi menare, del resto è colpa tua..hehehehehehehe...ma che combinasti???? [SM=x431223] [SM=x431291] [SM=x431294] [SM=g27822] )

sogno :

premetto che sogno quest'onda , anche se in contesti ....


a volte simili e a volte diversi,


da circa un'anno.
inizia cosi' il sogno :
mi trovo sulla riva del mare, nel cielo la luna..eppure la luce chiara dà testimonianza che ci troviamo in pieno giorno..
ancora , come in tutti gli altri sogni, s'innalza questa gigentesca onda...
io mi chiudo in una specie di fortezza che all'esterno si presenta in pietra, diroccata ma imponente, mentre all'interno è perfettamente integra, nuova,rilucente..
sò che l'onda è li' e attende ...ma io cado in ginocchio, all'interno di questa fortezza e decido di non muovermi. in questo istante appaiono le tre presenze femminili che da tempo accompagnano tutti i miei sogni... hanno tutte e 3 una veste lunga e bianca con rifiniture argentate e dorate, sono molto simili ma qualche sottile diversità riesce a farle distinguere, c'è anche mia madre con loro,
mi chiedono di alzarmi e di osservare l'onda che stà attendendo una mia risposta..
io dico che non posso muovermi ..che non voglio muovermi ,
fin quando al mio fianco non vedrò la persona che amo...
dico che l'essere che c'è in me non uscirà mai senza la sua "chiave" e che non ho intenzione di mostrami ne di far nulla.
le 3 entità mi porgono un'oggetto d'argento, credo un tefono,lo porto all'orecchio e sento una voce che mi parla e che mi dice "sono qui, stai tranquilla, esci difronte all'onda" sò che è la voce della persona che cercavo al mio fianco.
Esco e vedo tanti uomini che corrono verso l'onda,
il mio primo istinto è quello di proteggerli e mentre cerco di farlo appare un ragazzo giovane..è seduto su uno scoglio che esce dall'acqua ,posto tra l'onda e il casolare..sopra di lui risplende la luna piena; ha la pelle chiara , i capelli scuri e gli ochhi azzurrissimi e trasperenti..
mi ferma e mi dice:" osserva quegli uomini"..
vedo che sono tutti gioiosi e felici..hanno in mano una piccola canna da pesca con una lenza sottilissima,lanciano l'amo verso l'onda gigantesca e dal suo interno tirano fuori dei pesci enormi..(più enormi degli stessi uomini) PESCI azzuri, argentati e viola.
Chiedo al ragazzo il significato di tutto questo e lui sorridendo mi risponde:" ricorda che questo mare che stai osservando da tempo...nulla toglie ,senza prima aver donato alle persone che hanno tanto lavorato ,diventando meritevoli.." mi prende la mano, la porta al mio orecchio e mi fà sentire dinuovo la voce, sento la voce della persona che amo..
gli chiedo:" ma tutto questo stà succedendo ora? " e lui mi risponde :" no, ora no, ma succederà.. nel frattempo cerchiamo di capire i simboli ed i messaggi".
cosi' mi sveglio.


Raamuccia ho spostato tutto in questa, ora dovresti riuscire a inserirli tu... spero.
Zeniba
raam
00Tuesday, May 26, 2009 6:46 PM
grazie zeni, proverò e ti dirò!!!

lo zietto è un pò pigro...heheheheheh
raam
00Wednesday, June 3, 2009 5:15 PM
ghiaccio, sole e il resto ***
sono in una stanza completamente vuota, vedo solo le piastrelle del pavimento...noto i miei piedi, sono scalza, porto l'attenzione sul tutto il mio corpo, vedo che sono nuda e prendo lucidità ..capendo che sono nella dimensione del sogno.
difronte a me noto una porta bianca,la apro e chiamo il mio spirito giuda...
che mi appare molto più giovane di come l'ho sempre visto in visione e in altri sogni.
gli chiedo come mai questa nuova forma e lui mi risponde che è cosi' che ora vuole essere;
mi guarda sorridendo e mi chiede "sei felice?" gli rispondo di si'
però ho una domanda per lui..
chiedo se secondo lui sono nella strada giusta e lui mi dice:" giusta? non giusta? che importa, che vuol dire...è LA TUA! questo conta."
mi indica una direzione, io la seguo e mi ritrovo in una specie di crepa tra i ghiacci, è tutto bianco e trasparente, intorno tanta tanta neve,dal basso ,osservo l'alto... guardando l'unico pezzo di cielo che riuscivo a vedere tra tutto questo ghiaccio
...cerco la luna , solo che stavolta appare il sole,
non è grandissimo ma è intenso e rosso..con un alone arancione...
da quest'alone fuoriesce un raggio che si muove in modo strano e questo movimento crea un suono vibrato , tipo un gong ma continuato e molto meno metalico..
la neve inizia a sciogliersi e si trasforma in acqua che inizia a scivolare da ogni parte..
appare tanta gente che si accoda dietro di me, iniziamo a salire su una scala a chioccola fatta di cristallo e ghiaccio...
mentre saliamo, una di questa persone ,stà per scivolare...
io la afferro , la mia mano stringe il suo avambraccio e viceversa...
come noto questa "unione" la persone che ho "salvato" diventa come di vetro, di cristallo e il suo corpo si frantuma in mille pezzi,da questa frantumazione fuoriesce un liquido biancastro che pian piano inizia a prendere forma...
qui mi sveglio.


----
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:23 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com