Sogni di ForsakenLinux

ForsakenLinux
00Sunday, October 2, 2011 3:52 PM
Ok, ne ho diversi da raccontare
ForsakenLinux
00Sunday, October 2, 2011 4:00 PM
Scusate per la risposta in bianco, ma per sbaglio devo aver cliccato enter dopo aver messo il sottotitolo.

1. Mi trovo in casa di mia nonna e tento di scendere le scale.
Verso l'ultima rampa, incontro una strana entità che tutt'ora non riesco a descrivere. Non la vedo distintamente, ma ne avverto la presenza.
Torno di corsa in casa di mia nonna ( Disabitata ) mentre l'entità mi segue.
Mi ritrovo sul balcone e da lì so che il modo per scappare è solo uno: volare.
Mi lancio dal balcone ( Nel sogno più in alto che nella realtà ) e comincio a fluttuare verso il lontano condominio di fronte.
Mi giro e, affacciato al balcone, distinguo a stento un corpo nero ed una testa bianca. Non sò come, ma percepisco che sta sorridendo.
ForsakenLinux
00Thursday, October 6, 2011 2:37 PM
1. Lunedì Notte. Mi ritrovo in una foresta e salto agilmente da un albero all'altro, in presenza, come al solito, dell'entità di turno da cui tocca allontanarmi.
All'improvviso, senza particolari segnali, capisco che è un sogno ed entro nella fase di sogno lucido, anche se non sono del tutto sicuro di quanto fossi cosciente.
"Decido" di spassarmela come meglio mi pare, ma mi si presenta una specie di pulsante "Play" su uno sfondo nero che ferma tutto con un tip che mi richiede di tentare il VA se voglio continuare.
Io, un pò stupito, decido di continuare ( Il mio Es dovrà far i conti con me prima o poi ) e provare una delle tecniche.
Scelgo di mettermi a girare vorticosamente come proposto non ricordo dove in questo forum e sento le vibrazioni. All'improvviso la mia ragazza mi sveglia e finisce tutto. Tempismo del ca**o.

2. Martedì Notte. Questo è davvero lol. Uno dei pochi che non si trasformano in incubi per la strada.
Devo fare non so quale gioco.
Non è un gioco esistente, consiste nel lanciarsi in coppia ( Con una bella ragazza, fra l'altro ) da un palazzo altissimo ( Ovviamente potevo volare ) portandosi un filo di nylon fra le mani.
La prima volta va bene ed atterro in piazza col filo di nylon, che nel frattempo taglia un paio di alberi.
La seconda volta decido di far qualcosa di più complicato.
Mi butto assieme alla ragazza, ma stavolta decidiamo di passare per il mare ( O un lago, non ricordo ). Durante il tragitto, tuttavia, il filo di nylon fa esplodere delle navi da guerra dell'esercito nazista tedesco ( Non me lo spiegare... ). Una reazione a catena porta all'esplosione di diverse cose ( Non definite ) che galleggiano sulla superficie. All'improvviso dal mare ( O lago ) spunta una sorta di serpente d'acqua ed io mi sveglio. Ripeto. lol
ForsakenLinux
00Sunday, November 13, 2011 7:24 PM
Sogno fatto qualche giorno fa
Mi trovo su di un pianeta che sta per esplodere. Vedo il suo satellite naturale avvicinarsi ed allontanarsi velocemente.
Enormi astronavi del tipo di Stratrek combattono sulla sua superficie.
Comprendo che sono quelle a causare l'esplosione del pianeta.
Ne abbatto alcune, saltanto su di esse. Sono lucido, ma non è come le altre volte che procedo direttamente con il VA, sento il desiderio, il BISOGNO, di abbattere quelle astronavi e salvare il pianeta.
Purtroppo le astronavi sono troppe: un'esplosione si diffonde inglobando tutto il pianeta.
Aspetto con una famiglia locale che l'esplosione arrivi dove sono io.
Sento che dovrò morire, e mi preparo, sono terribilmente spaventato, ma non mi sveglio.
Arriva l'onda, muoio. Sento la sensazione come se fossi stato davvero colpito da questa esplosione, ma non mi sveglio.
Il pianeta esplode e la scena "sbianca" per qualche secondo, per poi riprendere nitidezza all'interno di una specie di sala d'aspetto completamente bianca...
Inservienti bianche mi portato in una sala enorme con una TV accesa che trasmette un canale che non ricordo.
Sento una sensazione di beatitudine. Nella sala c'è la famiglia con cui avevo aspettato la morte su quel pianeta.
Sono... In paradiso !
Sono tutti vestiti di bianco. La TV è bianca e tutti stanno a fissarla su dei gradini...
Mi guardo: sono bianco !
Mi sveglio.
Scusate lo stile di scrittura coinvolgente :P
ForsakenLinux
00Friday, December 23, 2011 4:59 PM
Ed ecco gli incubi. Questi risalgono a prima della scoperta dei VA e dei sogni lucidi, quando ero solo spettatore, quindi quello che faccio non sono io a farlo...
Avverto che si tratta di "roba forte", pertanto invito persone troppo sensibili ad astenersi dalla lettura.
Per ora ne posto uno solo. Ci vuole molto per ricordare ogni particolare.

Incubo 1:
Testo nascosto - clicca qui
ForsakenLinux
00Saturday, December 24, 2011 3:01 PM
Questo non è un incubo, ma un SL degno di nota fatto proprio ieri.
Non c'è violenza, quindi non lo metto sotto spoiler.

Sono in un ambiente strano, non creato da me, che non ho mai visto prima. Ora lo descrivo.
Metto anche un'immagine, altrimenti è troppo complicato da descrivere:
(Avvertenza: non so disegnare :P)
[IMG]http://i42.tinypic.com/j90m5s.png[/IMG]
Dunque, come vedete, l'ambiente era organizzato a due spazi congiunti da un lungo corridoio.
In ogni spazio, c'è una base, a sinistra la mia, contrassegnata dalla C (Conscius) e quella dell'inconscio, I (Inconscius).
Nel corridio ci sono armi e fortificazioni: tubi d'acido (Mai visti) e torrette armate (Mai viste, ho saputo oggi che si chiamano così).
Io devo dirigermi nell'armeria, prendere delle granade e far esplodere le fortificazioni (L'inconscio mi ha spiegato tutto prima di cominciare) del corridoio.
Nell'armeria, uh quante armi ! Ci sono le etichette per distinguere. Elenco quelle che ricordo:
1. Spada.
2. Lanciafiamme.
3. Bazooka.
4. Cannone a particelle.
5. Granate.
Poi le altre le ho viste solo di sfuggita.
Intanto, l'inconscio mi manda contro dei personaggi, dei guerrieri.
Io, lanciafiamme in una mano, granate legate alla cinta e spada in un'altra, li distruggo man mano che vengono.
Sapete poi la funzione dell'albero ?
Una cosa assurdamente alta e realistica, con milioni di strane balestre che bloccano gli avversari sul posto.
Ad ogni intrusione, una nuvola di pallini neri vola come una freccia verso gli intrusi e li ferma, permettendomi di impalarli con la spada o bruciarli col lanciafiamme.
I nemici non hanno un aspetto importante. Sono tutti uguali e si vestono con una tuta mimetica ed un casco da motociclisti.
Arrivo nel corridoio, schivo i colpi delle armi di fortificazione, lascio le granate e mi allontano in attesa che esplodano.
BOOOM ! Via le prime torrette !
Nel frattempo, i nemici vengono distrutti dalle armi sui gradini o fermati dall'albero.
Io torno indietro, nell'armeria, saltando agilmente sui gradini, quindi prendo due cannoni a particelle, altre granate, e faccio una strage !
Le esplosioni fanno saltare in aria i soldati avversari, quindi, settati al massimo livello, fanno piazza pulita nel corridoio.
Salto attraverso il fuoco delle esplosioni, i getti d'acido dei tubi rimasti attivi, ed arrivo all'uscita.
Della base avversaria vedo solo il rilievo principale (Quello contrassegnato con la I), perché un paio di aerei mi fanno saltare in aria.
Tutto diventa nero, quindi mi ritrovo nella mia stanza, con l'inconscio che applaude e ride. Parte un VA.
ForsakenLinux
00Sunday, December 25, 2011 9:12 PM
Dialogo con l'inconscio.
Stanotte sono riuscito a parlare con lui anziché combattere, almeno per un pò.

Mi si presenta il classico sogno lucido, e, mentre mi diverto per fatti miei, interviene l'inconscio.
Con una mano, fa diventare tutto bianco ed io e lui ci troviamo faccia a faccia in un ambiente vuoto.
Ora che mi viene in mente... non ve l'ho mai descritto !
Dunque, mi somiglia per quanto riguarda la corporatura, l'altezza e i lineamenti del viso.
Presenta però alcune differenze: i capelli sono rosso fuoco e sono disposti a formare una specie di corona.
Indossa sempre delle tute militari, degli stivali pesanti e degli occhiali da sole.
Inoltre, ha gli occhi completamente neri. Iride, pupilla e umore vitreo si fondono in un'unica massa nera.
L'espressione del viso, solitamente, non esprime emozioni.
Ecco, finita la descrizione, passo al dialogo che ho fatto con lui.
Lui viene a me volando, e porta due fucili in mano.
Mi intima a seguirlo, ma io mi rifiuto, e gli chiedo cortesemente di parlare con lui.
Creo una panchina e mi siedo, quindi lo invito a sedere.
Lui, senza dire nulla, siede accanto a me fissando il pavimento intristito.
Non so perché proprio oggi abbia deciso di parlare, perché di solito passa subito ai fatti...
Qui comincia il dialogo. Indico me stesso con la "C" e lui con la "I", ed esprimo pensieri e commenti con le parentesi.
C: Ecco, finalmente ti sei deciso a darmi retta.
I: Di cosa devi parlare ? Dai, che mi prudono le mani ca**o ! Sempre la stessa storia ! Adesso parla e finiamola ! (Maleducato ! Avreste dovuto vedere come gesticolava...)
C: Perché tutto questo ? Perché vuoi combattere ? Qual è il senso ?
I: IL SENSO ? Io voglio solo divertirmi con te ! Non ci deve essere nessun ca**o di senso ! (Ecco, l'avevo detto !)
C: Ma come puoi avere una personalità a parte ? Sei davvero il mio inconscio ? E... (Qui mi interrompe)
I: Sì. E non ne riparliamo. Basta con le stron***e, iniziamo a combattere ! Dai, che ci divertiamo !
C: Ok. Ma...
A questo punto, mi lancia una sfera energetica e ci teletrasporta in un vulcano... Il resto è inutile descriverlo.
Beh, ai posteri l'ardua sentenza.
ForsakenLinux
00Saturday, February 4, 2012 1:00 PM
Un elemento che ho notato ripetersi in parecchi sogni lucidi ambientati nei pressi di casa mia, è la presenza di una fitta edera, che in realtà non c'è nella realtà, sopra lo scheletro di un edificio abbandonato poco lontano dalla mia dimora.
Su questa edera, crescono enormi frutti rossi, che assimilo a dei cachi per la forma.
Sono tutti dilaniati da uccelli enormi che vengono a beccarli.
Quelli sani, però, hanno un sapore meraviglioso.
Ieri ero impegnato a mangiarne uno, quando Incy mi si avvicina, si toglie gli occhiali da sole e guarda l'edificio che si fa leggermente più scuro nei tratti all'ombra.
Sembra perso a ricordare qualcosa...
Gli chiedo qual è il problema ma lui non risponde. Chiedo a Mora cosa abbia, ma è sorpresa quanto me...
All'improvviso comincia a parlare:
I: Questa casa la conosco...
C: Come la conosci ? Semmai la conosco io...
I: Qui abitava una vecchia signora. L'edera l'ha fatta crescere lei, ed adesso che è morta, gli uccelli beccano quei meravigliosi frutti.
C: Ma ti senti bene ?
Gli occhi neri di Incy scintillano.
I: La conoscevo. È voluta morire lì.
C: Questo è da interpretare ?
I: No ! (Si arrabbia) Non è da interpretare ! Semplicemente lì ci abitava qualcuno che conoscevo !
C: Calmo. Come si chiamava ?
I: Non ne ho idea.
C: Ma non la conoscevi ?
I: Non bene. Adesso andiamo. Questa casa è troppo piccola per far qualcosa.
Scompare all'improvviso e rimaniamo io e Mora.
Cambio ambiente (Mi porto appresso un frutto, perché erano davvero buoni).
La cosa curiosa, è che prima d'ora non si era mai soffermato a guardare l'edera ed i frutti...
Mora non riesce a spiegarsi il motivo, ed io, alle sue apparizioni successive, evito di parlargli perché so che non la prenderebbe bene.
Non ama per nulla parlare di cose non fini a se stesse in generale...
ForsakenLinux
00Saturday, February 25, 2012 8:14 PM
Questa è un evento onirico (Lucido ovviamente) accaduto durante la settimana oscura.
È una guerra spettacolare quindi credo che valga la pena di raccontarla.
Contrassegnerò ogni sogno riguardante la settimana oscura come si fa con i diari. Almeno spero.
Non meravigliatevi per la lunghezza e per la complessità della cosa perché non è nemmeno l'evento più lungo della settimana... o dovrei dire dei dieci anni. (Il mistero si infittisce ? :D)

#Giorno 2.
Sono nella mia base : Stavolta un enorme castello futuristico protetto da centinaia di soldati armati di Thompson e con fenditoie da cui spuntano enormi mitra laser con un mirino.
Faccio i preparativi per andare a combattere contro Incy. (Per gioco naturalmente. Ci vogliamo molto bene. Ma forse nel mio caso il bene non esiste come sentimento.)
Indosso l'armatura d'oro di cui parlai a Sisil e che avevo prima come avatar (Quella con l'elmo a punte dal film Immortals che mi piacque talmente tanto da farne anche il mio avatar onirico).
Passo i pollici sul viso dalla palpebra inferiori di entrambi gli occhi ai lati della bocca creando una specie di marchio di guerra luminescente.
Saluto Mora e parto per la guerra.
L'armata di Incy è radunata poco più di un centinaio di metri dal castello.
Do ordine ad EmX (Il mio generale. Un altro personaggio che mi ha accompagnato) di far uscire la nostra armata.
Entrambi le armate sono costituite da soldati con caschi da motociclisti e mimetica che portano armi diverse a seconda della corporatura.
Entrambe le armate sono di sola fanteria anche se io ho il vantaggio di giocare in casa.
Naturalmente, entrambi abbiamo degli aereomobili per i nostri combattenti. Dopo un saluto alla bandiera (La mia che metterò come immagine quando ne avrò voglia) inizia lo scontro.
Incy lo vedo da lontano su di un enorme torrione armato (L'unico per fortuna).
Sotto di me, al di là delle mura si scatena l'inferno.
Io intanto fermo i colpi degli aereomobili (Di vario tipo) e gli aereomobili stessi che cadono in fiamme colpiti dalla contraerea (Dei cecchini con armi al plasma istantanee).
Uso lo zoom visivo per guardare cosa fa Incy. Lo vedo che mi chiama.
Do ordine a EmX di occuparsi della protezione del castello e scendo a combattere anche io.
Non ho armi ma tanto le posso creare e non mi creo il problema.
Arrivo alla base delle mura e vedo dei soldati che premono contro il ponte levatoio in diamante con delle strane armi costituite da delle mezze sfere mantenute da un corto manico.
Natuarmente i soldati possono morire ed i cadaveri di certo non scompaiono.
Creo delle granate cubiche e le lancio contro il ponte. Rimbalzano e colpiscono la folla. Esplodono con un enorme fragore sbalzando via i soldati di Incy in quella zona.
Il prossimo obbiettivo è Incy ed il suo bel torrione.
Dei soldati provano a colpirmi con delle enormi asce a due lame.
Troppo lenti. Sono dietro di loro e li faccio scheletrizzare con la semplice volontà.
Mi alzo in volo molto alto e vedo il torrione di Incy che sta fermo. Chissà cosa complotta.
Meglio non rischiare penso e creo nella mano destra una lancia di fuoco che lancio contro il torrione. Prima che possa colpirla, dei soldati con un'ariete escono correndo da un piccolo varco alla base del torrione.
Congiungo le mani come per pregare e le punto come un mirino contro il gruppetto. Proietto un sottile raggio energetico che muovo verso ogni componente del gruppo ed infine verso l'ariete. Il fuoco li distrugge.
Intanto la lancia era stata bloccata da Incy con l'indice ed il medio.
La battaglia si vince in questi casi:
1. Ferite mortali (Teoricamente mortali) dell'avversario.
2. Abbattimento del ponte levatoio.
EmX difende il castello quindi non mi preoccupo per quest'ultima cosa. Ha i miei poteri alla fine.
Mi concentro sulla prima cosa. Possiamo essere feriti.
Faccio esplodere la lancia delle mani di Incy ma lui provvede a creare un involuco protettivo che gli brucia solo un pò la mano.
Sorride.
Mi teletrasporto dietro il torrione. Naturalmente è vietato provocare ferite mortali con la semplice volontà (Tranne che ai soldati). Ci vogliono sempre armi o raggi energetiche.
I miei soldati cercano di abbattere il torrione ma le armi creano un cerchio protettivo attorno ad esso.
Un aereomobile guidato da un pilota della mia patria tenta un attacco suicida contro il torrione.
Incy si alza in piedi e dispone pollice ed indice a V, quindi lancia una sorta di pallina gialla creata dalle due dita come una fionda.
Abbatte l'aereo che cade su alcuni miei soldati. Rumore assordante.
Porto le mani all'indietro e di nuovo in avanti velocemente per tre volte.
Attorno al torrione creo delle corde energetiche che Incy non riesce a rompere in nessun modo.
Fra le corde scorre elettricità.
Mi concentro e faccio passare l'elettricità fra le corde opposte colpendo pezzi del torrione. Incy è in difficoltà.
Faccio un lampo finale e distruggo il torrione. Incy è teletrasportato al confine della battaglia furente per il torrione perso.
Mi teletrasporto da lui e cominciamo la battaglia a colpi di pesanti calci e pugni che pariamo in una situazione di stallo.
Il corpo a corpo è sempre inutile con lui.
Mi allontano di nuovo ancora di più dalla battaglia.
Incy mi guarda come per dire: ferma questo.
Crea sulla sua testa una sorta di pallone da football energetico splendente e lo lancia ad alta velocità contro di me.
Mi concentro e faccio attivare i segni di guerra sul volto.
Dai due segni e dagli occhi bianchi e luminescenti faccio espandere uno scudo che frantuma il pallone da football. Ma non era solo un pallone: dal pallone frantumato escono centinaia di granate.
Mi teletrasporto per schivarle e loro esplodono senza ferirmi.
Incy "proietta" la sua faccia fino a me e mi dice: Facciamo che teletrasportarsi non è valido. Troppo semplice schivare i colpi.
Io rispondo che va bene e continuiamo.
Incy mi fa segno di utilizzare la "tecnica" della bestia. L'avevamo usata anche altre volte. È parecchio divertente.
Ve la descrivo da come l'ho eseguita in questa situazione.
Inizio prima io.
Mi metto a quattro zampe sul terreno. Distendo le dita e le articolazioni e mi concentro.
Guardo verso Incy.
Raccolgo le energie e le espando in tutto il corpo. Creo un triangolo all'altezza del cuore che le estrae come levandomi di dosso una coperta.
Questo triangolo estratte le energie necessarie le usa per riavvolgere il corpo, colorate di rosso, con una specie di forma (Non so come definirla) di un verme lunghissimo (Molto di più del mio corpo se contiamo la coda) con la bocca munita di quattro file di denti aguzzi.
Il verme è lievemente trasparente ed è percorso da due fila di ossa appuntite che corrono parallele ai due fianchi.
Inizio a far muovere il verme con la volontà, sempre più veloce verso Incy che intanto usando la stessa tecnica ha creato un altro verme ma completamente composto di spine. È dura ma io continuo la corsa contro di lui.
Ci scontriamo.
Lui inizialmente trancia il mio verme ed arriva quasi alla mia testa con le spine in movimento. Ma io ho un asso nella manica.
Non posso diventare immateriale (Altra regola) ma posso fare questo:
schizzo fuori dal verme e prima che Incy se ne accorga (Azione velocissima) lancio due aghi contro il suo verme.
Gli aghi si espandono ed aprono dei buchi che il mio verme usa sotto mia volontà per allungare le spine e farle penetrare fino alla testa di Incy. Il buco e le spine sono piccolissime e quando Incy si accorge che sono fuori è troppo tardi: cranio perforato.
Vinco io ! (Altre volte vince lui e che dolore)
Lui "risorge" bruciando il corpo danneggiato e mi stringe la mano congratulandosi per la mossa.
Ormai la battaglia è finita.
Stanco di vedere gli altri combattere una battaglia vinta, rendo di nuovo luminescenti occhi e segni sulla faccia e brucio tutti i combattenti, tranne EmX ovviamente.
Saluto Incy e torno nel castello con Mora. Naturalmente il resto è personale.
ForsakenLinux
00Wednesday, March 28, 2012 10:36 PM
Corsa in macchina e macabro city :/
Nota di colore: Non meravigliatevi se lo stile di scrittura cambia, dal momento che, quando ho descritto l'altro SL, era da parecchio tempo che non scrivevo.

Le corse in macchina le facciamo raramente, anche perché preferisco volare e Mora non ama molto le auto.
Io non ho la patente, infatti, ogni volta che mi devo spostare, faccio lunghi spostamenti con mezzi pubblici/a piedi, e non posso dire di essere un amante dei motori...
Tuttavia, in questo SL della scorsa notte (Ci provo da giorni, ma non c'è verso di tornare nella stanza delle boccette...), ho pensato di non aver bisogno della patente, ergo, facciamo rabbrividire Vin Diesel !

Il tutto comincia da una città, di cui ho fatto uno schizzo veloce (Sì, veloce, in 3d. Quindi non lamentatevi !): 1. dl.dropbox.com/u/11595341/screenshot_424373.png
2. dl.dropbox.com/u/11595341/screenshot_443361.png

Una città che si sviluppava in lunghezza, con delle case vecchie e corrose dalle intemperie e dall'erba, che si affacciano su di un guado paludoso (Più scuro e marroncino dello schizzo) e, visto che è palude, può mancare il mio fenomeno preferito legato alla decomposizione, i fuochi fatui ?
Non è disabitata, tant'è vero che i morti vengono seppelliti senza bara all'interno del suddetto guado con delle semplici lapidi a prova della loro presenza, alcune delle quali in parte o completamente sommerse: un apprezzabile odore di fosfina nell'aria. (Sapete di cosa parlo)

Entro in macchina con Mora (Non molto contenta, ma le prometto che mi farò perdonare) ed altri due tizi che mi presenta Incy: Alessandro e Renzo.
Sento subito che non sono delle proiezioni oniriche, non le sento parte di me: come per le entità astrali.
Chiedo ad Incy chi siano, e lui mi risponde che sono spiriti umani disincarnati.
Chiedo anche a loro, i quali confermano la cosa, affermando di essere gli spiriti di due persone morte che hanno imparato come "funziona il gioco". Non aggiungono altro.
Non aggiungo altro nemmeno io, perché so che non mi risponderanno.
Faccio spallucce ed entro in macchina con Mora e loro due.
Non si tratta di una auto normale, ma di una specie di mezzo guscio di armadillo azzurro, con 4 sportelli della stessa forma del becco di un calamaro.
Niente volante: comandi mentali.
I due tizi vanno dietro.
Ve li descrivo.
Sono entrambi alti (Quasi più di me) ed entrambi hanno dei sorrisetti maligni stampati sulla faccia.
Alessandro è di carnagione bianca (Del tipo dei paesi del nord), ma ha dei capelli neri scurissimo, così come gli occhi.
L'abbigliamento non era nulla di importante.
Renzo aveva la stessa pelle del compagno, ma aveva i capelli verdi e gli occhi gialli, un pò di barba sulla faccia.

Accendo la radio e metto la canzone Dance With The Devil di Breaking Benjamin (La stessa che stavo ascoltando quando è crollata la cripta questo lunedì).
Incy è nella sua auto rossa (stessa forma della mia) accanto alla nostra.
La corsa si vince quando viene distrutta una delle due macchine.
I tizi dietro hanno promesso di guidare, mentre io avrei pensato alla distruzione della macchina di Incy.
Mi alzo e oltrepasso il flessibile tettuccio con il corpo, quindi mi metto al di sopra della macchina, con i piedi fissati su di essa.
Incy guida ed allo stesso tempo cerca di colpirmi.
Si comincia a correre.
Incy si porta in testa, ma i due fantasmi sembrano cavarsela bene e gli stanno dietro.
Io intanto tento di colpire l'avversario con delle granate, poi con un cannone laser, ancora con un bazooka, dopodiché semplicemente sfere energetiche da mani ed occhi.
Veloce, l'Inconscio !
All'improvviso, vedo Alessandro e Renzo che mi raggiungono sul tetto della macchina. Hanno fatto la stessa cosa di Incy. Io preferisco concentrarmi su di una sola cosa.
Parte la canzone Blow Me Away (Cantante BB). Abitudine recente quella di mettere canzoni.
Le auto superano pantani e distruggono lapidi.
Vedo alcune persone che ci guardano con sguardo truce dalle finestre nere e poi scompaiono nel buio.
Incy all'improvviso fa un'inversione ad U e salta su di uno di quei cadenti condomini che vedete in schizzo.
Uso dei colpi di mitra inutilmente contro Incy.
Lui fino ad ora non ha contrattaccato e nemmeno i due tizi hanno ancora fatto nulla.
Lo faccio notare. Non l'avessi mai fatto.
I due materializzano dei cannoni al posto degli avambracci e li usano, combinando una confusione incredibile, fra detriti di polvere e palazzi che esplodono.
Incy, intanto, comincia a far schizzare certi dardi di fuoco con gli occhi e, per poco, non mi sfiora.
Andiamo avanti con colpi inconcludenti e distruttivi per ore, poi, decido di dare una svolta: mi arrabbio non poco.
Divento rosso e cambio voce (Strano. Nella realtà non mi succede icsdi).
Inizio a comandare io l'auto (I due fantasmi si fanno una risata) ed andiamo parecchio più veloce.
Supero Incy e gli blocco la strada a mezz'aria, quindi, senza che lui abbia il tempo di reagire, lo faccio esplodere con tutta l'auto con un colpo rosso dalla faccia intera.
Ricordo di aver visto tutto rosso e di aver causato non pochi danni alla città.
Scompare.
La macchina si dissolve ed i due fanno qualcosa che non mi sarei mai aspettato: si avvicinano ciascuno ad una lapide e cominciano a scavare quasi in contemporanea.

Questo lo metto sotto spoiler perché non a tutti piacerebbe seguire. Consiglio ai sensibili di astenersi.
Testo nascosto - clicca qui


I due fantasmi mi salutano, ma non mi hanno ancora dato alcuna spiegazione, e non mi va più bene rimanere nell'ignoranza.
Li fermo e chiedo loro di spiegare l'accaduto.
Prendo per il braccio Alessandro con fare minaccioso. Sinceramente, certe cose mi danno fastidio. Fantasmi o non fantasmi, se non vogliono fare la fine delle larve astrali fanno meglio a spiegarsi.
Renzo sta per scomparire, ma subito mi teletrasporto dietro di lui e gli metto una mano in testa per prendergli energia e fermarlo.
Lui si inginocchia e perde quell'odioso sorriso.
Comincio a diventare di nuovo rosso.
Intimo al suo amico di cominciare a cantare, ma anche lui tenta di scomparire.
A questo punto, fermo anche lui mettendogli una mano sulla testa.
Intimo di cominciare a parlare: ad ogni secondo di silenzio, perdono più energia e si mostrano più stanchi e deboli, al contrario di me.
Decido di portare a termine la cosa: niente perdono. Basta con il mistero.
Si consumano sotto le mie mani ed io mi sento decisamente meglio.
Rosso, molto rosso, mi avvicino all'edera dell'edificio e la incendio.
Vedo l'edificio bruciare e delle grida disperate dall'interno.
Dagli altri edifici cominciano ad affacciarsi persone di varia natura.
Chiedo ad alcuni di loro di spiegare la situazione, ma tutti stanno in silenzio.
Faccio venire Mora e incendio il resto della città.
Nessuno fiata, nemmeno col fuoco (E che m'aspettavo ?)
Distruggo tutto con un battito di ciglia e chiamo Incy.
Gli dico che per le prossime ore non volevo essere disturbato: mi dovevo far perdonare da Mora ed avevo intenzione di fare una bella visita alla Luna (In onirico ovviamente).

Riflessioni: Mi sono lasciato un pò prendere perché mi ero stancato dei misteri e dei silenzi. Non è la prima volta che in contro una coppia di persone silenziose :/
ForsakenLinux
00Tuesday, April 24, 2012 5:57 PM
Caccia al mostro
Questa notte io ed Incy abbiamo inventato questa specie di gioco.
Lui ha creato dei mostriciattoli luminosi, circa una quarantina, più gli eventuali "figli".
Questi esseri sono infatti in grado di generare delle loro copie più piccole e scolorite (Quindi quasi invisibili al buio) che, se non uccise entro pochi secondi/minuti, sarebbero cresciute raggiungendo le dimensioni dei genitori.
Semplicemente depongono uova nel terreno che dopo poco si schiudono.
Essendo questi simili agli alieni di alien, per l'occasione ho deciso di comportarmi come i cacciatori di Predators, e di vestirmi anche come loro (Ovviamente aggiungendo caratteri personali).
Anche se non ho mai visto nessuno dei due film (In realtà, di film ne vedo pochi), mi sono sempre piaciuti i predatori.
Le uniche armi consentite sono armi corpo a corpo e fucili di precisione (Posti sul braccio).
Partecipa anche Mora, io gli dico che potrebbe essere pericoloso, ma insiste per accompagnarmi. Di solito non le piace il combattimento, ma le piace la natura, e nel posto in cui avremmo combattuto ci sarebbe stata molta natura, perché avremmo combattuto in un campo con dell'erba alta molto fitta in cui gli animaletti avrebbero potuto nascondersi bene.

Comunque, si comincia.
Vedo quei cosi luminosi che cominciano a sparpagliarsi ed aspetto il segnale di Incy per cominciare.
Ricevuto il via, comincio a guardarmi attorno ed a muovermi circospetto, con Mora che mi segue, ma senza armi.
Giriamo per qualche minuto senza risultati, quando all'improvviso spunta uno di quei simpaticoni luminosi (Alto quanto me, all'incirca) e tenta di saltarmi addosso.
Lo schivo ma mi graffio con un artiglio.
Tento di colpirlo con la mia arma, ma anche lui è molto veloce.
All'improvviso, lo vedo scomparire sotto terra (Questo Incy non me l'aveva detto) e ricomparire proprio dietro Mora.
Faccio un salto all'indietro ed atterro con entrambi i piedi sul cranio della creatura, che si ferisce e comincia a sanguinare. Comincia a barcollare intontito.
Colgo l'occasione e lo colpisco con la mia lama (si trova sull'altro braccio) e lo taglio in due.
Per riuscire a vederli meglio, visto che sono luminosi, mi arrampico su un albero con Mora e mi metto appostato.
Nessun bagliore nella boscaglia per alcuni minuti (Estenuanti attese), quando ne vedo uno che si avvicina a folle velocità verso l'albero.
Faccio fuoco con la mia arma e lo faccio esplodere.
Fuori un altro. Molto più facile del previsto.
Sembra che bisognerà aspettare altro tempo prima di vederne altri, quando sento uno strano movimento sul tronco dell'albero, come di zampettio.
Mi affaccio per vedere di cosa si tratta, e noto dei mostriciattoli in miniatura che salgono, neri e quindi poco visibili.
Comincio a sparare il tronco e ne colpisco qualcuno, ma l'albero comincia a spezzarsi, sotto i miei colpi e tranciato dagli artigli (Anche se piccoli) degli animaletti.
Facciamo un bel salto io e Mora ed arriviamo a terra.
Vedo quegli esserini che cominciano ad avvicinarsi, seguiti a poca distanza da bagliori più grandi (I genitori).
Invito Mora a lasciare il campo, visto che le cose si fanno pericolose, allora lei va via volando ed io rimango da solo.
Posso combattere meglio se non devo badare a nessuno.
Inizio sparando quelli grandi che si avvicinano, ma non riesco a centrarli, ed il bagliore scompare (Devono essere tornati sotto terra).
Quelli in miniatura attaccano in massa provocandomi ferite di vario genere, ma riesco a respingerli colpendo violentemente il terreno col fucile e sparandomi in alto (Non posso volare per una regola, ma nessuno ha parlato di spinta di propulsione), poi sparo ancora ed ancora.
Quando sembra che la stragrande maggioranza sia morta, vedo un buco aprirsi nel terreno e tanti altri piccoli esserini sbucarne fuori.
Setto il fucile in modalità mitra (Serve vantaggio) e cerco di essere il più veloce possibile nel colpirli tutti.
Mentre sono ancora alle prese con quelli piccoli, vedo ricomparire un bagliore.
Tento di sparare, ma il colpo va a vuoto ed un enorme "alien" luminescente (Più grande di me, ma non alto quanto l'erba) con delle ali (Ehi !) si fionda su di me.
Sparo ancora, e lo colpisco, ma non si fa nulla.
Meglio usare la lama, fidata lama.
Lo colpisco al ventre quando ormai è vicinissimo, mentre con l'altro braccio (Quello del fucile) sono impegnato a far saltare in aria i mini-alien.
Lancia un urlo assordante, ma la sua ferita è solo superficiale.
Mi sferra un artigliata, la paro con l'arma e salto sopra di lui, quindi lo colpisco dietro al collo (Cosa non facile, visto che la testa è molto allungata).
Non ottengo il risultato di farlo morire, ma semplicemente rimane fermo.
Decido quindi di controllarlo e di usarlo contro i suoi simili.
Con delle zampate gli faccio schiacciare parecchi di quelli più piccoli, ma quando arrivano altri due grandi, lo sventrano e diventa inutilizzabile, tranne che per gli artigli: li taglio e li sostituisco al fucile ed alla lama.
Tagliano che è una meraviglia, così, vi risparmio ore di lotta e massacri, li stermino quasi tutti.
Finito il gioco, richiamo Incy e Mora, che arrivano da una sorta di bunker sotto terra.
Saluto Incy e vado a "casa" con Mora (Casa onirica si intende) ad ascoltare un pò di musica.

Riflessioni: beh, non c'erano specchi nelle vicinanze...
ForsakenLinux
00Thursday, April 26, 2012 3:39 PM
Piccola precisazione: nel precedente sogno lucido, come anche in altri SL che ho postato, riassumo in generale ciò che accade, oppure mi soffermo su qualche particolare interessante.
Ho evitato di parlare di cose che non posso descrivere per vari motivi.
Scene troppo, ma davvero troppo, e sottolineo troppo violente, scene di sangue, scene che potrebbero turbare qualcuno, per cui non basta nemmeno uno spoiler, le evito a prescindere.
Poi ci sono le cose di cui non posso parlare perché incapace di rendere a parole, scene che mi è stato chiesto esplicitamente di non divulgare, cose personali e tanto altro.
Userò il tag [omissis], in futuro, se dovrò tagliare una parte consistente, almeno si saprà che c'è altro ma che, per un motivo o per l'altro, non può essere divulgato.
In effetti l'impossibilità di parlarne è anche il motivo per cui non scrivo tutti i giorni.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:19 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com