Sogni di Faenyx

Faenyx
00Thursday, August 14, 2014 11:04 PM
Non sopporto di rimanere indietro.. Scriverò piú volte che posso ciò che ricordo dei miei sogni. Sono giá abbastanza predisposto nei sogni, li ricordo sempre e ogni tanto me ne capita uno lucido. Se devo raggiungere il VA lo farò tramite sogni lucidi, il rilassamento del corpo vedo che non è il mio forte, le vibrazioni arrivano, sempre piu forti ma non esco comunque, ormai sono mesi e tutto quello che ci guadagno sono larve, e non vedo l'ora di cogliere l occasione per dargliele quando sarò in astrale. Quando capita scriverò anche le visualizzazioni che ho durante la meditazione (Sempre se non è vietato), ma questo dipende, non ho molte occasioni per meditare. Spero che la tecnica del diario onirico funzioni, comincerò a scrivere da domani.
Faenyx
00Friday, August 15, 2014 2:20 PM
Bene, credevo di non ricordare nulla, invece ricordo abbastanza il sogno di sta notte

SOGNO:
Ero uscito di casa, e sono andato a trovate un amico, non ricordo bene chi fosse e nemmeno cosa ci siamo detti. Piú tardi pero ci mettiamo a camminare e non so come, credo che gli sia stata donata la bacchetta di voldomort.. era delicatissima, voldomort nel film di harry potter la teneva con le dita, non la impugna mai. Insomma immaginate la delicatezza. Non so come, ma durante la camminata esce fuori il mio migliore amico che chiede subito al mio amico inventato se poteva prendere la bacchetta. Lui gli da la bacchetta e il mio migliore amico comincia a manegiarla, durante la camminata c'eravamo fermati su un ponte di legno, e sotto di noi c'era un grande lago con molti pesci e attorno a noi c'erano molti alberi. Il migliore amico comincia subito a testare la bacchetta sul lago e stupito nota che ha un potere ineguagliabile con la forza del pensiero riusciva ad alzare l' acqua del lago e a schiacciare a terra tutte le piante circostanti. Comunque in questo sogno c è di strano che non ci stupiamo quando vediamo che non è un pezzo da collezione, quando la manegiamo era come se tutto fosse normale. Torniamo a noi. Il mio migliore amico la passa a me, e gli chiedo subito come funziona, lui mi dice che basta l'immagginazione e anche che bisogna agitare la bacchetta. Provo. All'inizio agito l'acqua e le piante, poi comincio a farla roteare sul braccio, sopra di me. Roteavo anche il corpo e di colpo cominciò a formarsi come un uragano, il tempo si faceva grigio e gli alberi si staccavano uno ad uno, il mio amico inventato mi prese la bacchetta e disse con tono amichevole :"Ehi, dai basta cosi distruggi tutto". Non ricordo bene il continuo ma successivamente mi ritrovai in una specie di parcogiochi con gommoni. Il mio migliore amico e quello immaginario erano scomparsi, pero la bacchetta la tenevo ancora in mano io. E qui penserete "Ora mi diverto come voglio", purtroppo no, perche il sogno non era lucido. Comunque non feci tempo a fare 2 + 2 che sbuca, e intendo dire sbuca (i gonfiabili sono pieni di quei buchi per bambini) la mia cuginetta, io nascosi subito la bacchetta dietro la schiena, purtroppo urtò con qualcosa e sentii fare "crak" e io pensai "ma ca**o è un gressino". Appena me la misi davanti per vedere cosa gli fosse successo, la mia cuginetta fa "bello" e appena provò ad agitarla la spaccò ancora di piú, gliela presi dalla mano e urlai "porca put***a!"raccolsi i pezzi a terra e li misi in tasca. Non era rimasto quasi niente della bacchetta. Mi trovavo sempre in quel gommone e arriva una mia amica, vede la bacchetta e chiede se poteva prenderla e ho pensato "vabbè non è mica la mia cuginetta" la prende, la agita e la spacca... lei scappa a piangere e io urlo "Cristo santo!" La rincorro per il gommone e gli dico di non preoccuparsi perchè la mia cuginetta l'aveva gia rotta, allora si calma e se na va. Nessuna traccia dei miei due amici cosi torno a casa. Non so come ho fatto.. Della bacchetta era rimasta intatta solo buona parte della punta e appena tornai regalai a mio fratello cio che le rimaneva. Dopodiche la scena muta e mi ritrovo ad accarezzare un gatto (abita vicino casa mia, e non si fa mai toccare), mi trovavo dentro casa e appena arriva mio fratello il gatto scappa e finisce il sogno.
Faenyx
00Friday, August 15, 2014 2:50 PM
Cavolo, per sbaglio ho inviato una pagina bianca, per non parlare del nome del diario "Diario di Faenix" perchè mai non l ho scritto con la "y" magari in futuro me lo farò corregere.
EDIT BY MOD: Cancellato e corretto, così non ci pensi più

Circa 3 giorni fa ho fatto in sogno un po strano, anzi non so se si puo definire "Sogno"... è un misto di risvegli e non so cos'altro.

SOGNO:
Mi trovavo a scuola (l'etá che mi sono impostato nel forum è sbagliata, il compleanno è giusto ma andavo di fretta e credo di aver selezionato "1980" in realta ho 18 anni e sono del "1994") anche se non era uguale, aveva lo stesso colore delle pareti e i corridoi erano molto simili a quelli veri. Durante questa scena parlo un po in giro (non ricordo ne con chi, ne cosa dicevo, come sempre), dico qualche buongiorno ai professori che passano e la scena muta. Vedo tutto nero, sapevo di essere sdraiato nel letto e avvertivo un senso di vuoto. Avevo gli occhi chiusi e mi comparve davanti la parte laterale di un viso. Era una donna, ovviamente era una figura tutta nera. Di colpo apre un occhio, un enorme occhio rosso ed era grande mezza faccia, una cosa impossibile. La scena muta di nuovo e sta volta sono consapevole di sognare, purtroppo la possibilitá di fare un sogno lucido non c'era, dato che era un susseguirsi di immagini. Dopo la scena precedente appare un'altra immagine. Era una specie di giungla e osservando l immagine notai che in fondo, nascosto c era una sagoma nera che mi osservava. Riconoscerei dappertutto quel piccolo paio di corna deformate che porta, era la mia larva astrale, probabilmente ha deciso di attaccarmi cosí questa volta. Mentre guardavo la sagoma cominciavano a farsi sentire dei fischi fortissimi alla testa, accompagnati a dei rimbombi (sento questi rumori solo quando l larva sta per fare la sua comparsa), dopodichè la voce di una donna dice "È come sentirsi osservati". La scena muta. I fischi e i rimbombi scompaiono e mi ritrovo in cucina, tutto era deformato e offuscato, notai subito che levitavo e attraversai la porta trovandomi fuori di casa, credo che si trattasse di un O.B.E. involontaria, fatto sta che dura pochi secondi perche la scena cambia di nuovo e mi ritrovo di nuovo sul letto. Provo a muovermi e noto che ero paralizzato, anche se il braccio non lo era del tutto. Aprii gli occhi, tutto normale tranne il fatto che mi sentivo osservato e parte di cio che vedevo era come coperto da una macchia nera (spesso durante le mie paralisi notturne, parte di cio che vedo viene coperto da queste macchie, io le associo comunue, alla mia larva astrale), la larva non c'era ma sentivo comunque una presenza. Appena mi giro, spingendo il braccio meno paralizzato contro il muro, invece di vedere la finestra vedo un'uomo (credo), non potevo alzare la testa quindi notai solo le gambe. Portava dei pantaloni gialli con attaccati molti marsupi. Dopo quel momento non ricordo molto, pero è come se mi stesse incolpando per qualcosa e mentre mi incolpava fluttuavo sopra il letto. Tutto finisce e mi sveglio.
Non so se quei risvegli erano solo dei "falsi" risvegli, comunque tutto accadde verso le 10 di mattina, poco prima di svegliarmi.
Faenyx
00Saturday, August 16, 2014 12:19 PM
Ehi Cresh grazie mille per la correzione, mi hai levato un pensiero dalla testa.

Mi chiedo perche appena svegliato non ricordo nulla, poi se mi sforzo di ricordare, dopo un po di secondi, i ricordi mi.appaiono tutti, boh.. comunque..

SOGNO:
Non so mai dove mi trovo, il luogo è sempre sconosciuto e sinceramente non so riuscito a notarlo molto. Ricordo che parlavo con mio fratello in una chat. Il sogno continua e piu avanti mia sorella mi chiede cosa mai potrebbe essere il reiki.. mah.. mi ha detto che gli serviva per qualcosa e che doveva impararlo perche doveva risolversi cose personali. Purtroppo io non so cos'è di preciso, mentre stavo formulando la risposta, la scena tutto d'un tratto muta. Mi ritrovo a tavola, un bella tavola in effetti, era piena di cose buonissime il mio piatto era gia pronto e insieme a me c'erano un'anziano, l ho guardato in faccia, credo di non averlo mai visto comunque, poi c'era un mio parente, che abita lontano da noi e che quindi andiamo a trovare solo un volta l'anno, stranamente non ci siamo salutati.. insomma mi sono messo a mangiare, i piatti era piu grandi del normale, proprio come quelli della pizza, era un sogno, ma i gusti si sentivano benissimo, la cosa che mi è rimasta piu impressa era una specie di formaggio, pero era molto mollicio,mmm lo devo ritrovare, era troppo buono. L'anziano e il mio parente si mettono a parlare di lavoro. Finqui tutto ok, ero felice di stare li, avevo fame, ma la scena muta di nuovo, e mi ritrovo in cucina, ero li insieme a mio fratello e per qualche motivo avevamo fatto cadere qualcosa,provocando molto chiasso, fatto sta che ci siamo allarmati subito. Ci siamo allarmati subito perche noi, vicino casa, abbiamo la vecchia casa di nostra zia, lei si è trasferita ma ogni tanto torna li con le figlie a fare casini, non è che ci sta antipatica, anzi, pero quando arriva cerchiamo di non farci sentire perche poi suona alla porta e comincia a chiacchierare... Torniamo a noi. Quindi ci siamo allarmati perche c'era mia zia e guarda un po, comiciamo a sentire qualcuno che metteva la chiave nel portone di casa nostra e cominciava a girare per aprire(Ecco, se fossi stato piu consapevole avrei notato che stavo sognando, come fa mia zia a scavalcare il cancello e aprire il portone?? E la chiave chi gliel' ha data??),ci nascondiamo tutti, ma mentre stavo per andarmi a nascondere decisi di andare ad accoglierli, insomma, sono comunque nostri zii. Entro solo zia, e si porto solo la figlia maggiore, ci salutammo e li feci accomodare, gli offrii qualcosa e loro accettarono, chiesi a mia zia se voleva un caffè e mi disse di si e mi ringrazio. Andai alla macchinetta del caffè e smontai quel filtro dove si mette la polvere di caffè e si fa filtrare l'acqua(non so come si chiama). Qualcuno si era gia fatto un caffe e si era dimenticato di pulire, c'era ancora la polvere di caffe dentro. Mi misi a pulirlo, con un coltello stavo levando la polvere compattata del caffe ma notavo che appena ne levavo un po, ne compariva altra, decisi di accellerare ma niente. Cosi mandai a fa****o la macchinetta e quando mi girai zia non c'era piu.. il sogno finisce.
Faenyx
00Saturday, August 16, 2014 5:23 PM
Cavoli, ho meditato e dopo circa una ventina di minuti ero completamente rilassato. Stavo benissimo e decisi di abbandonare tutti i muscoli tranne quelli del collo e della schiena. Sono andato in tilt. Gli occhi hanno cominciato a tremare fortissimo, e dopo un po si sono sparati all'insu, io non facevo nulla. Ho avvertito un senso di freschezza alle braccia e ho visualizzato un colore azzurro. L'azzurro ha sostituito quel colore nerastro che si ha quando gli occhi sono chiusi. Purtroppo ho dovuto smettere, avrei voluto continuare. Credo che il corpo si sia comportato come si comporta nella fase R.E.M... Fantastico
Faenyx
00Monday, August 18, 2014 2:30 PM
Purtroppo ieri non ho scritto niente. Ieri notte non ho ricordato nulla ma me lo sarei aspettato dato che sono andato a dormire molto tardi, ho dormito solo poche ore. Putroppo anche sta notte è andata male.

SOGNO:
Stavo vagando dentro quella che era la mia scuola. Purtroppo non ricordo nulla ma se non sbaglio avevo un compito e avevo dei poteri per risolverli. Ho vaghi ricordi, mi sembra che mi trovavo insieme a un gruppo di amici, loro stavano dormendo mentre io stavo faceno finta di dormire, era come se dovessi guardare qualcosa..
Faenyx
00Thursday, August 21, 2014 5:31 PM
Faccio un po fatica a crederci, ma sta notte ho fatto un sogno lucido. Insomma, è possibile che appuntando i sogni su un dario onirico solo per 3 o 4 giorni da gia dei risultati? Comunque credo sia durato dai 15 a 20 minuti piú o meno. Di passare da sogno lucido a viaggio astrale non se ne parla proprio, senno adesso mi ritroverei gia a scrivere da un'altra parte. La veritá è che non sono riuscito a fare molte cose nel sogno, ho provato a volare, a far materializzare oggetti, a cambiare scenario ma niente. Quando poi pensai "Ora faccio un viaggio astrale" ci provai, ma non sapevo cosa fare di preciso. Per quanto mi riguarda questo sogno è stati un fiasco, ma solo nel divertimento, perche se si tratta di miglioramenti questa una prova dell'utilita del diario onirico, Infatti per chi volesse fare dei sogni lucidi vorrei consigliare di iniziare a scrivere, sono certo che funzionerá. Comunque. Sogno lucido ok, pero devo imparare a prenderne i controllo, sono sicuro che ce la farò..
Ecco il sogno

SOGNO LUCIDO:
Mi trovavo sul mio salotto, cominciai a camminare in giro, volevo testare il sogno. Era tutto molto reale, per un attimo pensai quasi di trovarmi nella realtá. Mi trovavo al piano di sopra e decisi subito di scendere di sotto per vedere cosa avrei trovato. Tutto quasi normale, gli animali sembravano agitati pero.. andai in sala da pranzo e sul divano c era il mio cagnolino che dormiva, appena mi senti arrivare pero scappo di fuori (la porta era aperta). Uscito di fuori c era il mio gatto, che scappo anche lui, in piu c era un mio vecchio gattino che morí, era una gattina nera. Scappo anche lei. Non sapevo perche volessero scappare da me, ma uscito di casa decisi di prendere la rincorsa, digermi verso il cancello, e volare via.. non ci riuscí. Invece di spiccare il volo, qualcosa mi spinse a sinistra e atterrai sul mio giardino.... affondai la mano su quella che credo sia la cacca del mio gatto. Mi alzai innervosito, volevo combinare qualcosa, allora mi concentrai sulle mani per far comparire un po di energia. Niente. Ero molto nervoso per questo, arrivò mamma e mi diede un po di panni e mi disse vai a portarli li agli alimentari.. Di solito mamma mi da dei panni sporchi da prendere e portare in lavatrice e invece sta volta devo portale nell negozio di alimentari.. e pensai "si vede che sto in un sogno". Ce ne è uno che dista circa 100/200 metri da casa. Mi dissi "Se devo portare i panni lá, li portero volando" mi stavo concentrando per volare quando mamma arriva e mi carica di altri panni e comincia a dirmi che devo darmi una mossa. Io mi arrabbio e gli dico di non rompere le palle. Ecco il discorso I sono io M è mamma.
I - mamma non rompere sto cercando di fare una cosa!
M - ma ti vuoi muovere vai a portare i panni lá!
Io mi posizionai per provare a volare..
M - ma che fai sei scemo
Mamma mi da un calcio alle gambe e cado a terra. Non ne potevo piú, o era l'inconscio che giocava brutti scherzi, magari non vuole che faccio sogni lucidi.. mi inc****i per davvero, presi tutti i panni li strappai e li buttai a terra. Mamma era sconvolta.
I - Vai vai, valli a portare se ci tieni.
Lei comincio a raccoglierli e quando arrivo mio fratello mi prese per matto. Cavoli ero in un sogno lucido, ero io ad averne il controllo eppure tutti mi ostacolarono. Mi rannicchiai e cercai di calmarmi (è una mia impressione o nei sogni lucidi sono molto mooolto piu nervoso?) Nessuno mi disse nulla ma percepi che mio fratello voleva neutralizzarmi in qualche modo. Mi girai e c era lui con la mazza da baseball in pugno pronto a colpire. Allungai il braccio cercando di lanciargli un onda d urto, ma come mi aspettavo non accadde nulla, persi il controllo. Il sogno finisce... le prossime volte spero di essere meno s*****o. Non mi sono comportato bene in questo sogno.

La stessa notte ho fatto molti sogmi, ma ci sarebbe troooooppo da scrivere, ne ho fatti molti anche nei giorni precedenti ma non ho avuto internet a disposizione, e non avendo la possibilta di scrivere qui li ho dimenticati, senza contare che sono stato molto indaffarato. Che dire, spero me ne capitino altri e spero soprattutto di imparare a comandarli, solo cosi raggiungero l'astrale.

Faenyx
00Friday, August 22, 2014 2:43 PM
Sta notte un'altro sogno, ho avuto una bella occasione per farne uno lucido ma ho fallito. Riprovero sta notte. Ho notato che sto ricordando molto piu sogni di prima, e questo va bene.

SOGNO:
Ero a scuola, ma non la scuola superiore, la scuola media! L'inconscio mi ha dato sta occasione imperdibile di fare un sogno lucido, ma niente.. Comunque. Ero appunto nella mia molto vecchia scuola media, seduto vicino a un mio grande amico. C'erano tutti, tutte le persone con cui passai la scuola elementare e media. Insomma, c' era anche la mia vecchia prof di italiano. Da quello che ho potuto capire dovevamo fare un compito, e che compito.. la prof ci diede un mazzo da poker ciascuno, e tutti dovevamo scrivere il valore della carta, e il tipo, in francese. (Ancora qui mi chiedo come ho fatto a non capire di trovarmi in un sogno, in queste occasioni ci riesco spesso) come avevo previsto non sapevo fare nulla, facevo schifo in francese, e perche mai una prof di italiano dovrebbe dare un compito in francese? Dato che non sapevo proprio nulla del francese, cominciai a fare giochetti con le carte da poker. Stavo mischiando il mazzo con vari miscugli, come quelli all americana, quelli all italiana (sono sempre stato bravo a manipolare le carte da poker), quando mi accorsi di una carta da poker personalizzata, era fantastica! Invece della faccia del jolly c' era l'anounimus (la maschera che tengo come sfondo) e invece delle quattro stelline colorate, c'erano quattro rose... Sarebbe un sogno avere davvero una carta simile, sono sempre rimasto affascinato dal significato dell' anounimus e tutto il resto... non ricordo bene il continuo, ricordo pero che la prof si mise a fare delle battute con le mie vecchie amiche di classe. Il sogno finisce.


Sta notte ho fatto molti sogni, ma non li ho voluti scrivere perche erano noiosi, quindi li ho appuntati da parte. Comunque sembra che l'inconscio ce l'abbia con le carte da poker. Sta notte mi sono svegliato con la sensazione di avere delle carte da poker ribaltate dietro la schiena, e piu mi muovevo piu cadevano... mah.

Faenyx
00Saturday, August 23, 2014 3:03 PM
Dai, questa non me la aspettavo, un altro sogno lucido. È durato 5 minuti credo, certo, non era lucido come quello precedente, pero era pur sempre lucido, anzi, durante il sogno mi ripetevo sempre "Sono in un sogno, sono in un sogno", credo possa bastare.. fatto sta che comincio ad avere dei dubbi, sono 2 i sogni lucidi che sono riuscito a fare, diciamo "volontariamente" e noto che quando accade, apparte il fatto che sto sempre dentro casa, tutti sono agitati, persino il cane in questo sogno si è dato da fare! Mi stava davvero rompendo le palle.. Insomma, gli animali che scappano, mamma che mi prende a calci O.O mio fratello che vuole picchiarmi con una mazza da baseball e sta notte il mio cane che mordeva le gambe.. Si ok, è pur sempre un sogno, ma ho come la sensazione che qualcosa voglia ostacolarmi. Avvolte penso sia l'inconscio, ma non so nulla di psicologia. C è da dire che inconscio o no, sta notte mi ha fregato provocandomi un falso risveglio e rovinando tutto. Anche se è durato poco almeno sono riuscito a fare qualcosa di paranormale, non ho volato, non ho materializzato nulla, pero sono riuscito ad appannare il vetro di una finestra a comando, e ad inciderci delle scritte a distanza.. Bè, almeno ho fatto miglioramenti. Vi lascio al sogno dai

SOGNO LUCIDO:
Comparvi nel solito salotto di casa del sogno lucido precedente, mi ripetevo piu volte "Perfetto, sto in un sogno" fino alla nausea finche non mi convinsi per bene. Uscii fuori in terrazza e feci un giretto, volevo proprio vedede cosa fosse in grado di fare la mia mente, riesce a ricreare casa in modo perfetto! Tornai nel mio salotto e lì c'era il mio cane, sembrava avesse voglia di giocare e gli diedi attenzione. Non mi sono mai pentito cosi tanto. Sembrava indemoniato, davvero, non mi lasciava in pace, mi mordeva di continuo! Dovevo abituarmi, ne approfittai per fare i miei esperimenti da sogno lucido. Come il solito provai a creare un onda d urto, vabbè lo ammetto, volevo far volare via il mio cane, vi assicuro che pero non lo avrei mai fatto nella realta. Non ci riuscii e provai a fare qualcosa di piu semplice, sempre col mio cane addosso, riuscii a far appannare il vetro, ero soddisfatto, poi provai a inciderci delle lettere a distanza, riuscii a fare anche questo. Avevo finito di sperimentare, e mi accorsi che il mio cane era scomparso, cominciai pero ad udire delle voci. Erano di mio padre e di mia madre, mi parve di sentire anche quella di mio fratello. Le voci continuavano, e non capivo da dove provenissero, mi sedetti sul divano, e provai a far materializzare qualcosa, volevo materializzare qualsiasi cosa. Ci provai e non appena ci riuscii la vista comincio ad annebbiarsi feci materializzare qualcuno, credo, non so se ero stato io, non capivo de fosse un uomo o una donna, la vista stava svanendo, dopodiche mi svegliai. Mi svegliai.. non mi sono mai svegliato in realta, era solo un falso risveglio. Il sogno ando avanti e in fine, il sogno finisce.

Questi non sono affatto i miei primi sogni lucidi, anzi nella vita ne ho fatti parecchi, anche se devo ammettere che in questi ultimi mesi ne ho fatti piu del solito. Io penso siano dovuti a quel poco di meditazione che mi concedo ogni tanto, accompagnata dall' interesse di farli. Ho notato che solamente l'interesse è fattore importante. Certo, adesso mi sono anche imposto di scrivere cio che ricordo in questo diario, ma non so se sia proprio grazie ad esso. Ho notato che nei miei sogni lucidi, ogni volta che cerco di fare qualcosa di paranormale, come volare, creare o altro, ogni volta che ci riesco mi sveglio. Avete presente quando si sta sognando e proprio al momento piu bello vi svegliate? La stessa cosa! Una volta spiccai il volo e dopo qualche secondo mi svegliai, sta notte invece credo di aver materializzato qualcosa, e non appena l ho fatto, mi sono svegliato (anche se per finta). Devo fare piu sogni lucidi, finche non prendo il controllo del sogno devo solo rassegnarmi, vedo che piano piano ci sto riuscendo... vedremo in futuro

Faenyx
00Tuesday, September 9, 2014 2:01 PM
Ero a casa, in camera mia. Stranamente c'era la televisione e io manco c ho fatto caso, comunque.. io dovevo uscire di casa e prima di andarmene dalla camera, in TV passano una pubblicitá che mostra una sorta di paio di pantofole mischiato a delle pinne da subbaqueo, e per di piu da quello che ho capito erano gonfiabili.. bo. La pubblicitá mostrava che permettevano di nuotare bene (non capisco come, dato che sono gonfiabili) e di camminare sull'acqua. Non mi interessavano per niente, finita la pubblicitá stavo per uscire di casa e mio fratello mi ferma chiedendomi se gliele potevo comprare. Solitamente sono un po tirchio e cerco di spendere il minimo indispensabile per me, figuriamoci spendere i soldi per una stupidagine simile. Gli risposi che c'avrei pensato. Mi porto quindi una ventina di euro e senza accorgemene mi ritrovo in una bancarella, quello che vendeva credo fosse un marocchino. Guardando un po in giro, noto che vendeva di tutto, statuette di legno fatte a mano, strane maschere in pietra e legno originarie dell africa, e non potevano mancare molti braccialetti e collane sparsi ovunque. Subito dopo mi accorgo che vendeva anche qualche paio di scarpe, di ciabatte e pantofole. Guardando meglio poi trovo quelle mostrate in pubblicitá, piu grandi di come immaginavo. Purtroppo scoprii che costavano parecchio e lasciai perdere, ma gia che ero lì, perche non comprarsi un braccialetto? Gli chiesi quali erano i meno costosi, e mi fece vedere due braccialetti quasi uguali, erano bianchi con tutte palline bianche attaccate. Li presi e me li provai, erano un po bruttini e rifiutai, dato che costavano 8,20€. Un po esagerato. Quindi rifiuto e appena me ne vado c è un susseguirsi di sogni e cavoli vari che ricordo vagamente e il sogno finisce.

Dato che non ho avuto internet per qualche settimana non ho piu potuto visitare questo sito e appuntare qui i miei sogni. Li ho scritti da per me alcuni, ma non mi sono impegnato molto quindi spero di riprenderci mano e farne uno lucido.

Faenyx
00Friday, September 12, 2014 10:05 PM
Nulla di buono. Addirittura questi ultimi due giorni non ho ricordato nulla, ma almeno sta di sta notte ricordo qualcosa:

SOGNO:
Allora... dove incominciare non ci ho raccapezzato molto.. Non so dove mi trovavo, non so cosa dovevo fare, ogni tanto mi pareva di sentire mia sorella, finche finamente pare farsi vedere e mi dice "Oh! Ti devo dí na cosa". Ok, parliamo e.. non ricordo niente di quello che ha detto, zero. Poi cambia tutta la scena, e mi ritrovo sul PC a giocare ad un gioco con una qualitá molto scarsa, la grafica equivaleva a quelli del 2002. Ero in prima persona ed ero un mago, riuscivo ad evocare mostri e ad attaccare, ma ero solo e davanti a me avevo parecchi nemici, tra cui altri maghi che evocavano altri mostri. Sfruttando la scarsa intelligenza artificiale pare riesco quasi a batterli (Ah, mi trovavo in cima ad una torre e mentre saltavo per scappare dai loro attacchi rischiavo di cadere), stavo quindi abbassando la guardia dato che stavo vincendo e di colpo due cinghiali mi attacano. Mi stavano battendo. La vita stava a zero. Muoio e mando a f*****o il gioco. Successivamente sento la voce di mio fratello poi il sogno finisce.

Boh, pare che sto peggiorando, ma vedremo comunque cosa combinerò, magari è solo un momentaccio.
Faenyx
00Friday, September 12, 2014 10:09 PM
Vai! Vai!!! Un'altro sogno lucido, sará durato 10 secondi e non fatto nulla di paranormale (o quasi), ma è pur sempre un sogno lucido, e se penso come sono riuscito a farlo mi viene da ridere.

SOGNO:
Si, sogno, perchè tutto parte per via di un sogno. Questa volta invece di un gioco per PC sto giocando a un game boy (Cari vecchi gameboy), e il gioco a cui sto giocando è alla stile pokem (le scritte, la grafica, le animazioni), solo che tu uccidi altri omini. Niente, ogni volta mi ritrovo a guardare la mappa (anche questa simile ai pokemon) per raggiungere il luogo della missione, consisteva nel raggiungere una stanza con un manone enorme che cercava di schiacciarti, e tu dovevi ucciderlo tirando fendenti. Gli dò del filo da torcere dato che gli stavo facendo male ma ogni volta arrivava un momento dove evocava degli omini tostissimi che mi battevano con una botta. Il problema è che morivo sempre, ma durante il traggitto per raggiungere la missione mi scordavo di salvare, quindi mi toccava rifare sempre tutto (Io come un c******e ovviamente mi ridimenticavo di salvare). Finchè mi rompo, e una volta mandato a quel paese il gioco, la scena cambia. Ora sono dentro un gioco (e io come uno stupido non mi accorgo che sono in un sogno), e disponevo di alcuni fucili, io dovevo ammazzare tutti e come è classico dei miei sogni ci deve stare sempre qualche vocina, che sia di babbo, di mamma, di mio fratello ecc...che mi rompe mentre sogno di giocare a un gioco. Avvolte mi chiedo se quelle voci derivino dalla realtá, sempre se dormo di pomeriggio come in questo caso però.
Comincio a far fuori una marea di gente, poi dopo qualche minuto arriva un elicottero, e riconobbi di quale elicottero si trattava. In pratica era un'elicottero che fa parte di un videogioco in un cui esso era indistruttibile, ma, inaspettatamente riesco a farlo esplodere arrampicandomi su un'albero e martellandolo con un AK 47. Mentre esplodeva io urlavo fiero "Sono un grande, nessuno c'è mai riusciti!", e nel bel mezzo del campo di battaglia arriva un mio amico, indifferente di tutto l'accaduto viene e mi dice, "Vieni devi darmi una mano" e mi invita a seguirlo. Mentre lo seguo il paesaggio cambia e io non me ne accorgo, ritrovandomi in una specie di hotel (credo sia il posto in cui lavorava, dato che vestiva bene), poi mentre lo seguo prende una sedia di plastica, accatastata tra altre sedie di plastica e passati attraverso dei buconi corniciati di bianco sul muro, lui la poggia e se ne va dicendo "apposto,apposto ho fatto". Rimasi un po sconcertato e lo seguii comunque, raggiungendolo. Si era trasformato in mio cugino e nemmeno me ne ero accorto, ma lo seguii lo stesso. Finche non raggiungiamo quella che penso sia la sua stanza. Dentro c'era mio fratello che tutto tranquillo mi saluta, poi tutti e tre ci accomodiamo su un tavolo e cominciamo a chiacchierare. Non me ne accorgo e la scena cambia (dopo questo ho fatti molti altri sogni che ricordo, alla faccia del peggioramento, e quindi non racconterò), mi ritrovo a fare cena a casa, stavo cenando in un modo piu tosto strano, e finita cena mi accorgo di alcuni rumori su sopra la mia terrazza. Era notte, e una volta controllato ci trovo molti ragazzi-bambini che stavano lí a parlare e appena li vedo uno urla "c'hanno scoperti!" E mi si buttano addosso, e dopo molto trambusto la scena cambia e.. falso risveglio. Sto sul mio letto, mio fratello mi ha svegliato per dirmi che è ora di cena, ero sdraiato e tenevo ancora gli occhi chiusi. Mentre ero mezzo addormentato sul letto, lui mi racconta di una sua scena di nuoto in piscina, parlando di quello e di quell' altro finche non mi dice "Presi la carica e mi buttai dal trampolino..."

SOGNO LUCIDO:
di colpo ad occhi chiusi mi si ricrea la scena e mi ritrovo in aria mentre cadevo nell' acqua. Una volta caduto e riemerso noto che sono in una piscina, e sento le voci di mio fratello che mi raccontano di lui mentre nuotava. Capii subito che ero in un sogno e mi accorsi che la continua chiacchierata di mio fratello, che proveniva dall esterno del sogno, provocava l'abbassamento della luciditá, dato che mi teneva sul punto di svegliarmi. Visto questo, riempii i polmoni e sparai un urlo fenomenale contro il cielo dicendo "Zitto!" facendo tremare tutto quanto. Mio fratello taque. La potenza dell'urlo mio respinse sott'acqua, cosi presi la carica e mi piombai fuori dall'acqua con una forza innaturale ritrovandomi di fuori. Stavo volando. Poi questa... mentre uscivo dall'acqua si fecero sentire i rimbombi sulle orecchie accompagnati da ronzii e fischi. Forse l'acqua interpretava il corpo e io l'anima? Che balzando al di fuori di esso ho avvertito i ronzii e i fischi? Sarebbe fantastico... fatto sta come mi spiegò un utente la continua ed elevata eccitazione provoca il risveglio, o comunque la perdita di luciditá e così..

SOGNO:
...mi risveglio (in realta un altro falso risveglio) e mi ritrovo sullo stesso letto, con mio fratello che mi diceva "Perche? Perche?" rispondendomi al "Zitto" sparato prima. A quanto pare lo urlai mentre dormivo. Cosi gli dico "D'ora in poi non parlare, ho fatto un sogno lucido ma credo tu mi abbia svegliato, non parlare", lui capisce e io chiudi gli occhi. Ritornarono i fischi e i ronzii, il sogno stava prendendo forma, c'ero quasi riuscito e mi risvegliai. Ero arrabbiato e mi misi ad urlare. Ritornai nello stato di prima, con i soliti fischi e ronzii. Il sogno si stava plasmando e il mio urlo ne provocava il continuo plasmamento.finche...

SOGNO LUCIDO:
Mi trovai in quella che sembrava camera mia, ero in piedi e notai che questa era "simile" a camera mia, era un po diversa. Lì mi naque un pensiero che adesso proprio non concepisco e non approvo, ma ero convinto che la stanza in cui ero comparso, è la stanza di un sogno triste che feci una volta, ne ero convintissimo, ma ora no, non ricordo alcun sogno simile. Non pensai a nulla, volevo andare a buttarmi dal balcone come suggeritomi da un utente, cosi avrei spiccato il volo. Quindi presi la rincorsa e notai che invece di correre compievo salti enormi, arrivato al balcone l'eccitazione va a mille e mi blocco. Mi metto le mani in testa e dico "No c***o, no! Calmati!" E apro gli occhi... il sogno finisce.

Non importa almeno ho fatto un sogno lucido. So cosa lo ha provocato però. È stata solamente la voglia di farlo. Il diario onirico ti fa imparare i particolari dei tuoi sogni, ma afforza di scrivere, non te ne accorgi, ma inconsciamente ti impone di fare sogni lucidi in una maniera spaventosa. Se tu scrivi su un diario onirico solo per ricordare i sogni, allora potresti metterci un po prima di farne uno lucido, ma se lo scrivi dicendoti "se faccio cosi, farò un sogno lucido" allora il gioco è fatto. Io spero di fare un sogno lucido da un po di tempo, e la mente mi ha ricreato un sogno dove facevo sogni lucidi, ma solo perche lo volevo nella realtá. Non so se mi avete capito. Qui le cose sovrannaturali sono uscite senza pensarci... mmm imparo sempre qualcosa in piu. Vabbé vedremo la prossima volta vá. Magari ci riesco a buttarmi dal balcone.
Faenyx
00Friday, September 12, 2014 10:11 PM
I tempi non riportano vero? Gli ultimi due post li ho postati insieme con un copia e incolla. Il primo lo ho scritto sta mattina, mentre il secondo poco fa, visto che questo pomeriggio ho dormito. Purtroppo la connessione era lenta e non riuscivo ad accedere al forum quindi ho dovuto fare così
Faenyx
00Sunday, December 14, 2014 6:19 PM
Mmm.. non torno a scrivere su questo diario da molto. Comunque penso che per ora non ricomincero a scrivere
Faenyx
00Tuesday, June 2, 2015 8:46 PM
È un peccato aver abbandonato il diario onirico. Del resto esperienze con sogni lucidi in questi ultimi tenpi ne ho avute alcune, e di OBE anche, anche se non avuto modo di fare granche fuori dal corpo, oltre casa mia non sono mai andato da nessuna parte.. Comunque nel caso mi riservisse riutilezzerò questo diario sicuramente.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:28 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com