Siamo soli?

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
.EMILIO.
00Thursday, August 15, 2013 4:38 PM
Quante volte ci siamo chiesti (o ci chiedono) se siamo soli nell'Universo. Gradirei un Vs pensiero più conciso possibile.
Per quel che mi riguarda mi appoggio saldamente al calcolo delle probabilità:
Se prendiamo una mela e chiunque la morde muore, quante probabilità ho di non morire se anche io le do un morso?
Portiamo il concetto alla vita nell'Universo. Se, come sappiamo, l'Universo è formato da pluralità, quante probabilità ci sono che la vita sia L'UNICA componente UNICA. Voglio dire chi scommetterebbe la propria vita sull'unicità di essa nell'Universo? Quante probabilità ci sono? Fate Voi.
Che poi arrivino sino a noi è un altro discorso.
Ciao
Emilio [SM=g8322]
elisabetta(85)
00Friday, January 3, 2014 6:42 PM
Re:
.EMILIO., 15/08/2013 16:38:

Quante volte ci siamo chiesti (o ci chiedono) se siamo soli nell'Universo. Gradirei un Vs pensiero più conciso possibile.
Per quel che mi riguarda mi appoggio saldamente al calcolo delle probabilità:
Se prendiamo una mela e chiunque la morde muore, quante probabilità ho di non morire se anche io le do un morso?
Portiamo il concetto alla vita nell'Universo. Se, come sappiamo, l'Universo è formato da pluralità, quante probabilità ci sono che la vita sia L'UNICA componente UNICA. Voglio dire chi scommetterebbe la propria vita sull'unicità di essa nell'Universo? Quante probabilità ci sono? Fate Voi.
Che poi arrivino sino a noi è un altro discorso.
Ciao
Emilio [SM=g8322]




Pienamente d'accordo su quello che scrivi. Solo una mente chiusa non potrebbe non convenire che ci può essere questa possibilità
Demetrio.D
00Saturday, January 4, 2014 12:55 PM
Re:
.EMILIO., 15/08/2013 16:38:


Che poi arrivino sino a noi è un altro discorso.



Ciao Emilio,
il discorso invece è proprio quello.
Credo che si debba abbandonare l'idea dell'impossibilità di altre forme di vita nell'Universo, prima di tutto perché in gran parte sono discorsi che nessuno si pone più da decine e decine di anni.
Ma è anche necessario essere molto pratici e realistici e mettere da parte la fantasia altrimenti si rischia di creare falsi miti.

La Scienza cerca forme di vita da sempre e chi dice il contrario farebbe bene a informarsi un po' meglio.
Ma le variabili sono tantissime, dal livello di evoluzione di forme di vita che abitano su un qualche pianeta e che nessuno può stabilire se siano più o meno evolute di noi, fino allo "scoglio" delle grandi distanze da noi, ed è questo il punto della questione: la distanza

In un raggio di qualche decina di anni luce da noi si può anche ipotizzare una civiltà evoluta quanto noi, ma in che modo entrerebbero in contatto con noi o in che modo loro potrebbero rilevare la nostra presenza? Anche immaginando (con molta fantasia) di sapere esattamente la posizione di un determinato pianeta abitato, un segnale inviato sul quel pianeta impiegherebbe decine se non centinaia se non migliaia di anni per giungere a destinazione e viceversa per una eventuale risposta.

Nell'articolo di Bibolotti segnalato da Lidiona: cunnetwork.freeforumzone.leonardo.it/d/10782746/Ufo-2014-60-dell-ondata-di-avvistamenti-in-Italia-e-nel-Mondo/discussi...

è molto interessante il commento di un utente, che riporto qui sotto:


gente che vede sigari volanti, luci zigzaganti, e noi astrofili vediamo solo satelliti e lanterne cinesi: sarà sfortuna...



In tutto il mondo ci sono migliaia di astrofili che per hobby, passione o studio, dedicano il loro tempo a osservare e studiare lo spazio, i pianeti e altri corpi.
Senza contare poi chi invece non è un hobbista, ma uno scienziato e che quindi oltre ad avere competenze molto elevate dispone anche di strumentazioni avanzatissime, ovvero gli Astronomi.
Eppure...

La Scienza ci dimostra che non siamo soli nell'Universo. La stessa Scienza ricerca qualsiasi indizio in grado, non tanto di dimostrarne l'esistenza, ma dove si trovano.




zambu.83
00Saturday, January 4, 2014 7:14 PM
Re: Re:
Demetrio.D, 04/01/2014 12:55:


Ma le variabili sono tantissime, dal livello di evoluzione di forme di vita che abitano su un qualche pianeta e che nessuno può stabilire se siano più o meno evolute di noi



Noi non abbiamo prove certe e scientificamente validate di nulla,tantomeno dell'esistenza certa di forme di vita aliene. Le ipotesi di un Universo con tante forme di vita che oramai anche la Scienza accetta da un punto di vista statistico e probabilistico sono solo delle ipotesi anche quelle...nessuno può provare che ci sia la benchè minima forma di vita fuori dal nostro pianeta.


, fino allo "scoglio" delle grandi distanze da noi, ed è questo il punto della questione: la distanza



Il discorso distanza è non regge perchè si applicano solo i canoni delle nostre conoscenze scientifiche attuali che reputano insormontabili le distanze fra stelle. Un tempo era impensabile anche per noi parlare in tempo reale da una parte all'altra del nostro pianeta con un'altra persona con un telefonino...ora non lo è più. Tutto è relativo alle conoscenze scientifiche del momento storico prontamente smentite e probabilmente ribaltate da future conoscenze scientifiche.



In un raggio di qualche decina di anni luce da noi si può anche ipotizzare una civiltà evoluta quanto noi, ma in che modo entrerebbero in contatto con noi o in che modo loro potrebbero rilevare la nostra presenza? Anche immaginando (con molta fantasia) di sapere esattamente la posizione di un determinato pianeta abitato, un segnale inviato sul quel pianeta impiegherebbe decine se non centinaia se non migliaia di anni per giungere a destinazione e viceversa per una eventuale risposta.



Se si considera il nostro modo di comunicare od il nostro modo di spostarsi il discorso calza...ma non credo che nell'universo altre ipotetiche civiltà adottino i nostri sistemi di comunicazione.



Nell'articolo di Bibolotti segnalato da Lidiona: cunnetwork.freeforumzone.leonardo.it/d/10782746/Ufo-2014-60-dell-ondata-di-avvistamenti-in-Italia-e-nel-Mondo/discussi...

è molto interessante il commento di un utente, che riporto qui sotto:


gente che vede sigari volanti, luci zigzaganti, e noi astrofili vediamo solo satelliti e lanterne cinesi: sarà sfortuna...

.



Ma non è che tutti i testimoni vedono quotidianamente astronavi aliene,probabilmente a qualcuno capita solo una volta nella vita. Probabilmente molti vedranno lanterne cinesi,pianeti, satelli e blà blà bla scambiandoli per astronavi aliene quando non lo sono.
Diciamo che gli astrofili non hanno avuto la fortuna o la sfortuna di avvistare qualcosa di veramente anomalo...capita.




In tutto il mondo ci sono migliaia di astrofili che per hobby, passione o studio, dedicano il loro tempo a osservare e studiare lo spazio, i pianeti e altri corpi.
Senza contare poi chi invece non è un hobbista, ma uno scienziato e che quindi oltre ad avere competenze molto elevate dispone anche di strumentazioni avanzatissime, ovvero gli Astronomi.
Eppure...



Capita,magari non erano lì ad osservare un UFO nel momento che questo compariva davanti al loro naso...o dobbiamo supporre che gli astrofili passino 24 ore su 24 del loro tempo ad osservare il cielo [SM=g27988]



La Scienza ci dimostra che non siamo soli nell'Universo. La stessa Scienza ricerca qualsiasi indizio in grado, non tanto di dimostrarne l'esistenza, ma dove si trovano



La scienza non ci dimostra un bel niente... che siamo o non siamo soli nell'universo non lo ha dimostrato ancora nessuno.


Demetrio.D
00Saturday, January 4, 2014 10:15 PM
zambu.83, 04/01/2014 19:14:


Le ipotesi di un Universo con tante forme di vita che oramai anche la Scienza accetta da un punto di vista statistico e probabilistico sono solo delle ipotesi anche quelle...nessuno può provare che ci sia la benchè minima forma di vita fuori dal nostro pianeta.


E chi dice il contrario?
Vale qualsiasi ipotesi, ma nell’impossibilità, oggi, di una certezza dimostrabile vale di più l’ipotesi probabilistica dell’esistenza di altre forme di vita, a prescindere che siano più o meno evolute di noi, batteri o civiltà avanzatissime.




Il discorso distanza è non regge perchè si applicano solo i canoni delle nostre conoscenze scientifiche attuali che reputano insormontabili le distanze fra stelle.


Il discorso della distanza regge eccome. Nell’ipotesi, fantasiosa, dell’esistenza di una civiltà extraterrestre molto più evoluta di noi, ammettendo anche che questa attivi una comunicazione con noi terrestri, noi non saremmo in grado di ricevere o interpretare nulla. Ma anche continuando a fantasticare, dovessimo ricevere un loro segnale, la nostra realtà è che le nostre comunicazioni viaggiano alla velocità della luce.



Capita,magari non erano lì ad osservare un UFO nel momento che questo compariva davanti al loro naso...o dobbiamo supporre che gli astrofili passino 24 ore su 24 del loro tempo ad osservare il cielo 


Quindi 5 righe sopra neghi totalmente l’esistenza di forme di vita extraterrestre sulla base dell’incapacità della Scienza di dimostrarlo, però giustifichi come una “distrazione” non riuscire a vedere astronavi aliene?
Ogni tanto ti capita di rileggere quello che srivi?



La scienza non ci dimostra un bel niente... che siamo o non siamo soli nell'universo non lo ha dimostrato ancora nessuno.


Meno male che la Scienza non tiene conto di queste tue certezze. Sai che imbarazzo dover sospendere tutte le missioni che da almeno 40 anni hanno lo scopo primario della ricerca di indizi di esistenza di altre forme di vita?




zambu.83
00Monday, January 6, 2014 4:08 PM
Re:
Demetrio.D, 04/01/2014 22:15:


E chi dice il contrario?
Vale qualsiasi ipotesi, ma nell’impossibilità, oggi, di una certezza dimostrabile vale di più l’ipotesi probabilistica dell’esistenza di altre forme di vita, a prescindere che siano più o meno evolute di noi, batteri o civiltà avanzatissime.




Le ipotesi non sono certezze...sono solo ipotesi. può darsi che il Buon Dio abbia voluto creare solo la Terra come pianeta abitato in tutto l'Universo. Nè la Scienza nè tantomeno tu siete in grado di dimostrare il contrario.



Il discorso della distanza regge eccome. Nell’ipotesi, fantasiosa, dell’esistenza di una civiltà extraterrestre molto più evoluta di noi, ammettendo anche che questa attivi una comunicazione con noi terrestri, noi non saremmo in grado di ricevere o interpretare nulla. Ma anche continuando a fantasticare, dovessimo ricevere un loro segnale, la nostra realtà è che le nostre comunicazioni viaggiano alla velocità della luce.



No,il discorso delle distanze non regge affatto.Tu nè nessuna altro potete ipotizzare di quali sistemi avanzati di spostamento o di comunicazione possa essere dotata una civiltà più avanzata tecnologicamente della nostra di milioni di anni...ammesso che esista una tale civiltà visto e considerato che potremmo essere i soli nell'Universo in barba alle statistche ed alle probabilità.




Quindi 5 righe sopra neghi totalmente l’esistenza di forme di vita extraterrestre sulla base dell’incapacità della Scienza di dimostrarlo, però giustifichi come una “distrazione” non riuscire a vedere astronavi aliene?
Ogni tanto ti capita di rileggere quello che srivi?




Come al solito non stai attento ed appena uno non segue i tuoi schemi mentali ti perdi in un bicchier d'acqua. [SM=g27990] Io non ho mai negato l'esistenza di altre forme di vita nell'Universo,ho solo detto che non c'è alcuna prova scientifica che ci sia vita nell'Universo.
Comprì? [SM=g27988]



Meno male che la Scienza non tiene conto di queste tue certezze. Sai che imbarazzo dover sospendere tutte le missioni che da almeno 40 anni hanno lo scopo primario della ricerca di indizi di esistenza di altre forme di vita?



Io non ho alcuna certezza. Ho solo affermato che la Scienza finora non è in possesso di benchè minima prova che possa esistere vita extraterrestre...poi,giustamente è alla ricerca di queste prove,finora però...nisba!

.EMILIO.
00Friday, February 21, 2014 12:19 AM
Il fatto che non siamo soli nell'Universo non significa la venuta di ET sulla Terra. Sono due cose che vanno su due binari paralleli ma diversi anche se inevitabilmente poi si incrociano. Non è vero che non è provato che non siamo soli in quanto la statistica è una scienza dove ti da la possibilità di arrivare ad una conclusione in base al ripetersi di eventi. Se cento persone mordono una stessa mela e muoiono, la statistica mi dice che se un 101esimo morderà la mela morirà, al di là di ogni ragionevole dubbio. Punto. Se l'Universo è fatto di pluralità la statistica mi dice che anche la vita è una pluralità. Punto.
Circa le distanze, se vogliamo includere il discorso di ET, se è vero che 100.000 anni luce sono 100.000 anni luce con tutte le conseguenze del caso, non capisco perchè ci si ostini a tirare sempre in ballo tali distanze quando ce ne sono altre "minori". Voglio dire che se con 100.000 non se ne discute nemmeno con 4 o 6 o 8............se ne può magari parlare. Tutto lì.
Ciao
Emilio [SM=g8193]
zambu.83
00Friday, February 21, 2014 4:52 PM
Re:
.EMILIO., 21/02/2014 00:19:

Non è vero che non è provato che non siamo soli in quanto la statistica è una scienza dove ti da la possibilità di arrivare ad una conclusione in base al ripetersi di eventi.



Premesso che Io personalmente credo nell'esistenza di vita nell'Universo(oltre la nostra terrestre s'intende) e credo altresì che civiltà extraterrestri abbiano visitato e visitino la Terra,non credo proprio che la Scienza in generale e quella statistica in particolare abbiano provato minimamente che la vita esista al di fuori del nostro pianeta. Se tu hai prove concrete del contrario portacele e poi ne discuteremo. [SM=g27988]


(richard)
00Friday, February 21, 2014 5:11 PM
Personalmente sono tra i piu' incalliti possibilisti e credenti,anzi,.......essi sono tra noi da sempre o meglio da quando l'uomo ha mosso il primo passo sul suolo terrestre ed osservano la nostra evoluzione.
Una coincidenza è solo una coincidenza,due coincidenze sono quasi una mezza prova....tre coincidenze sono una prova quasi certa,oltre tre non ho piu' dubbi!

Eliminato l'impossibile, ciò che resta, per improbabile che sia, deve essere la verità!
zambu.83
00Friday, February 21, 2014 5:18 PM
Re:
(richard), 21/02/2014 17:11:

essi sono tra noi da sempre o meglio da quando l'uomo ha mosso il primo passo sul suolo terrestre ed osservano la nostra evoluzione.




Probabilmente hai ragione ma parlando di prove e non di convinzioni personali, direi che finora prove che esista anche un solo microbo al di là del nostro pianeta non ve ne sono. La statistica è solo probabilità non prova , fino a quando non avremo una prova concreta è possibile anche che siamo il solo pianeta abitato in tutto l'Universo.


.EMILIO.
00Friday, February 21, 2014 5:38 PM
Qundi mi dici che se 100 persone muoiono dopo aver morso la mela non è provato che la mela sia avvelenata. Bah!?!
Lidiona
00Friday, February 21, 2014 5:51 PM
Re:
.EMILIO., 21/02/2014 17:38:

Qundi mi dici che se 100 persone muoiono dopo aver morso la mela non è provato che la mela sia avvelenata. Bah!?!



Emilio la frase scritta da Zambu è solo una provocazione. Una provocazione nei confronti della scienza la quale afferma che non siamo soli nell'universo senza avere però la benché minima prova [SM=g27989] . Almeno io ho colto questo... mi sbaglio Zambu [SM=g27988] ?
zambu.83
00Friday, February 21, 2014 5:54 PM
Re:
.EMILIO., 21/02/2014 17:38:

Qundi mi dici che se 100 persone muoiono dopo aver morso la mela non è provato che la mela sia avvelenata. Bah!?!



Qua la mela manca proprio. Te lo ripeto attualmente non c'è la minima prova che esista vita extraterrestre e non sto parlando di vita intelligente perchè neanche di vita microbica c'è la minima prova...proprio nessuna prova.
Teoricamente potremmo essere stati creati da Dio come esseri viventi solo Noi e la flora e la fauna del nostro pianeta. Attualmente sono valide tutte le ipotesi. Poi se parliamo di convinzioni allora il discorso cambia,ripeto anch'io sono convinto che statisticamente è un assurdo pensare di essere soli in un'Universo così ampio ma le opinioni sono una cosa e le prove scientifiche un'altra e la statistica non ci offre nessunissima prova scientifica dell'esistenza di vita extraterrestre.


zambu.83
00Friday, February 21, 2014 5:59 PM
Re: Re:
Lidiona, 21/02/2014 17:51:



Emilio la frase scritta da Zambu è solo una provocazione. Una provocazione nei confronti della scienza la quale afferma che non siamo soli nell'universo senza avere però la benché minima prova [SM=g27989] . Almeno io ho colto questo... mi sbaglio Zambu [SM=g27988] ?



No,non ti sbagli. La mia è anche una provocazione verso chi non crede minimamente che gli alieni abbiano visitato il nostro pianeta perchè non ci sono prove concrete di ciò,però poi crede alla statistica come valore scientifico...la statistica non è una prova scientifica. C'è una contraddizione ne pensiero degli scettici che deve essere evidenziato...tutto qua...non ci possono essere due pesi e due misure.


.EMILIO.
00Sunday, February 23, 2014 12:29 AM
Re: Re:
zambu.83, 21/02/2014 16:52:



Premesso che Io personalmente credo nell'esistenza di vita nell'Universo(oltre la nostra terrestre s'intende) e credo altresì che civiltà extraterrestri abbiano visitato e visitino la Terra,non credo proprio che la Scienza in generale e quella statistica in particolare abbiano provato minimamente che la vita esista al di fuori del nostro pianeta. Se tu hai prove concrete del contrario portacele e poi ne discuteremo. [SM=g27988]





Andiamo per gradi, una cosa è parlare di vita nell'Universo, un altra della venuta di ET sulla Terra. Si sono strettamente legate ma cmq due cose diverse nel senso che, come ho già detto, può esistere la vita senza per questo ritenere che ET sia giunto fin qui. Zambu tu non credi che la statistica è una prova, quindi mi vuoi dire che la famosa mela che causa la morte a chiunque la morde non prova che sia avvelenata? Queste sono prove concrete, è l'evento che si ripete che me lo prova. Tu la morderesti quella mela? Se no dimmi il perchè.
Ciao
.EMILIO.
00Sunday, February 23, 2014 12:34 AM
Re: Re:
Lidiona, 21/02/2014 17:51:



Emilio la frase scritta da Zambu è solo una provocazione. Una provocazione nei confronti della scienza la quale afferma che non siamo soli nell'universo senza avere però la benché minima prova [SM=g27989] . Almeno io ho colto questo... mi sbaglio Zambu [SM=g27988] ?



Ciao Lidiona
Provocazione o no, si discute...è il bello dei forum
La scienza sa che non siamo soli nell'Universo, altrimenti non la cercherebbe.
La statistica che è una scienza ne è una prova, e pure tosta.
Ciao
.EMILIO.
00Sunday, February 23, 2014 12:39 AM
Per quanto riguarda gli ufo dirò che trovo assurdo tirare in ballo sempre le solite distanze tipo 100.000 anni luce in quanto sappiamo benissimo che ci sono stelle molto più vicine, prima fra tutta alfa centauri, se 100.000 anni luce vietano di prendere in considerazione la cosa, con distanze tipo 4-6-8 anni luce....diciamo che se ne può discutere. Tutto li
zambu.83
00Sunday, February 23, 2014 4:13 PM
Re: Re: Re:
.EMILIO., 23/02/2014 00:29:



può esistere la vita senza per questo ritenere che ET sia giunto fin qui. Zambu tu non credi che la statistica è una prova, quindi mi vuoi dire che la famosa mela che causa la morte a chiunque la morde non prova che sia avvelenata?



La statistica non è una prova. E' solo una concreata possibilità basata sulla logica,tutta umana. Non è assolutamente detto che siccome il nostro pianeta è abitato capillarmente,allora tutto l'Universo lo sia.Può darsi benissimo che nonostante i miliardi di galassie e di pianeti che le popolano,,Dio abbia voluto far crescere la vita solo da noi. Tu oggi non mi puo dimostrare che non sia così,come nè io nè tu nè nessun altro possiamo dimostrare il contrario. L'esempio della mela non regge perchè in questo caso non si può applicare.Considera inoltre che la Scienza è in continuo aggiornamento e spesso e volentieri smentisce se stessa con nuove conoscenze e scoperte,figurati come possa reggere la logica scientifica applicata ad un Universo di cui conosciamo poco e niente...sappiamo,ad esempo della Materia Oscura, sappiamo che esiste ma non sappiamo niente di più e non ne possiamo dimostrare concreatamente nulla...questo per farti capire il nostro livello di ignoranza attuale...eppure costituisce la maggior parte della materia che ci circonda...
Amico mio,ne abbiamo di strada da fare.

.EMILIO.
00Sunday, February 23, 2014 4:58 PM
Re: Re: Re: Re:
zambu.83, 23/02/2014 16:13:



L'esempio della mela non regge perchè in questo caso non si può applicare.




Ok, ma non hai risposto alla mia domanda:"Tu la morderesti la mela"? Se no, perchè?
Poi scusa se chiunque morde quella benedetta mela muore, come fai ha dire che è logica, a me pare un dato scientifico, un dato di fatto.
Ciao
zambu.83
00Sunday, February 23, 2014 6:49 PM
Re: Re: Re: Re: Re:
.EMILIO., 23/02/2014 16:58:




Ok, ma non hai risposto alla mia domanda:"Tu la morderesti la mela"? Se no, perchè?
Poi scusa se chiunque morde quella benedetta mela muore, come fai ha dire che è logica, a me pare un dato scientifico, un dato di fatto.
Ciao




No,non la morderei la mela.Perchè sono già morte le altre persone è ovvio per cui probabilisticamente parlando è quasi sicuro che morirei anch'io. Ripeto però che la similitudine non calza perchè oltre alla Terra non ci sono prove che la vita ci sia su altri mondi, è chiaro che è molto probabile che ci siano altri mondi abitati ma non ci sono le prove che sia così e la statistica non offre nessuna prova.

Demetrio.D
00Sunday, February 23, 2014 8:23 PM
Re: Re: Re: Re:
zambu.83, 23/02/2014 16:13:


La statistica non è una prova. E' solo una concreata possibilità basata sulla logica,tutta umana.
...
Può darsi benissimo che nonostante i miliardi di galassie e di pianeti che le popolano,,Dio abbia voluto far crescere la vita solo da noi.[



Prova ad allargare un po' la tua visuale, la statistica non è una prova perché la stai considerando al pari delle probabilità di uscita di un numero al Lotto, o qualsiasi altro gioco.
In realtà la scienza cerca forme di vita basandosi sulla teoria della Panspermia.
Per quanto anche questa teoria non abbia alcuna prova concreta è la più realistica.
Potremmo anche non essere originari di questa Terra.



zambu.83
00Sunday, February 23, 2014 10:33 PM
Re: Re: Re: Re: Re:
Demetrio.D, 23/02/2014 20:23:


In realtà la scienza cerca forme di vita basandosi sulla teoria della Panspermia.
Per quanto anche questa teoria non abbia alcuna prova concreta è la più realistica.
Potremmo anche non essere originari di questa Terra.





Allora,mettiamola così...milioni di persone che avvistano un ufo non valgono niente e non costituiscono la benchè minima prova agli occhi degli scettici,non capisco perchè invece la statistica che dice che, statisticamente per l'appunto, è improponibile che siamo soli nell'universo,dovrebbe costituire una prova?...Mi spiace ma neanche la scienza statistica può fornire la benchè minima prova di vita extraterrestre...solo ipotesi probabilistiche ma ipotesi appunto. Parimenti la Panspermia per quanto possa essere una valida ipotesi scientifica rimane solo un'ipotesi non una prova di vita extraterrestre.

.EMILIO.
00Monday, February 24, 2014 12:25 AM
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
zambu.83, 23/02/2014 18:49:




ma non ci sono le prove che sia così e la statistica non offre nessuna prova.





La statistica è uno strumento essenziale nella ricerca medica, tanto per fare un esempio. Fornisce infatti gli strumenti per tradurre l’esperienza clinica e di laboratorio in espressioni quantitative, tese a individuare se, e in che misura, un trattamento o una procedura abbia avuto effetto su un gruppo di pazienti. In un nuovo trattamento medico, quindi, per avere la certezza della sua efficacia si usa la statistica, che non è logica.
Ciao
zambu.83
00Monday, February 24, 2014 11:27 AM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
.EMILIO., 24/02/2014 00:25:


La statistica è uno strumento essenziale nella ricerca medica, tanto per fare un esempio.
Ciao




Forse non mi sono spiegato bene o sono stato male interpretato. Io non ho mai detto che la statistica non sia una scienza valida...ho semplicemente detto che non può essere applicata per la vita extraterrestre dove non ci sono criterii concreti di applicabilità perchè di pianeta abitato attualmente ce n'è solo uno conosciuto(il nostro) e quindi la statistica non può trovare il presupposto di applicabilità. Diverso sarebbe se avessimo le prove dell'esistenza anche di un solo altro pianeta abitato(ad esempio vita anche solo in forma microbica)in quel caso allora la statistica potrebbe essere applicata concreatamente con modelli validi in scala su tutto l'Universo.


.EMILIO.
00Tuesday, February 25, 2014 1:29 AM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
zambu.83, 24/02/2014 11:27:



ho semplicemente detto che non può essere applicata per la vita extraterrestre dove non ci sono criterii concreti di applicabilità perchè di pianeta abitato attualmente ce n'è solo uno conosciuto(il nostro) e quindi la statistica non può trovare il presupposto di applicabilità.




criteri di applicabilità? Ma in questo caso l'applicabilità è la pluralità di ciò che compone l'Universo e quindi la statistica mi dice anche la vita è al plurale..............senza ombra di dubbio. Ma per prova scientifica si intende scientifica statisticamente che differisce dal metodo scientifico, solo perchè l'extraterrestre lo puoi studiare, toccare (che non è poco, certamente) ma niente più. Se per esempio chiunque entri in una stanza si mette a tossire (tanto per cambiare esempio, la mela ormai sarà marcia [SM=g27988] ) è evidente e statisticamente provato che in quella stanza c'è una sostanza o un qualcosa che provoca la tosse.................al di la di ogni ragionevole dubbio, poi altri metodi scientifici stabiliranno cosa, ma che ci sia qualcosa la statistica te lo dimostra. Ciao
.EMILIO.
00Tuesday, February 25, 2014 2:59 PM
Re: Re: Re: Re: Re:
Demetrio.D, 23/02/2014 20:23:



Prova ad allargare un po' la tua visuale, la statistica non è una prova perché la stai considerando al pari delle probabilità di uscita di un numero al Lotto, o qualsiasi altro gioco.




Si ma la pluralità dell'Universo non è un gioco
zambu.83
00Tuesday, February 25, 2014 6:36 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
.EMILIO., 25/02/2014 01:29:


la statistica mi dice anche la vita è al plurale..............senza ombra di dubbio.



La statistica ti dice che la vita è al plurale su questo mondo...non ti dice che ci sia vita al plurale su altri mondi tanto è vero che finora nè sulla Luna nè su Marte nè sugli altri corpi celesti dove abbiamo mandato sonde non è stata(finora) dimostrata la benchè minima prova della vita extraterrestre.


Ma per prova scientifica si intende scientifica statisticamente che differisce dal metodo scientifico, solo perchè l'extraterrestre lo puoi studiare, toccare (che non è poco, certamente) ma niente più.



?..Non ti seguo...


Se per esempio chiunque entri in una stanza si mette a tossire (tanto per cambiare esempio, la mela ormai sarà marcia [SM=g27988] ) è evidente e statisticamente provato che in quella stanza c'è una sostanza o un qualcosa che provoca la tosse



Si,ci sono virus e/o batteri in un mondo pieno di vita come è la Terra...l'esempio non calza. I tuoi parametri di riferimento sono solo quelli terrestri e quindi non applicabili su larga scala per quanto riguarda la vita non essendoci ancora nessuna dimostrazione che la vita sia al di fuori della Terra.



.................al di la di ogni ragionevole dubbio, poi altri metodi scientifici stabiliranno cosa, ma che ci sia qualcosa la statistica te lo dimostra. Ciao



La statistica non dimostra un bel niente,fa solo ipotesi. Se tu ritieni che la statistica abbia dimostrato concretamente e scientificamente parlando l'esistenza di vita extraterrestre,porta le prove ad un congresso scientifico e beccati un bel premio Nobel.
Fino ad allora rimarrò in trepida attesa...Ciao. [SM=g27988]


.EMILIO.
00Wednesday, February 26, 2014 12:32 AM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
zambu.83, 25/02/2014 18:36:



La statistica ti dice che la vita è al plurale su questo mondo...non ti dice che ci sia vita al plurale su altri mondi


Quindi esiste la statistica di questo mondo la statistica del cosmo e la statistica delle patate. La statistica è la statistica. punto.


tanto è vero che finora nè sulla Luna nè su Marte nè sugli altri corpi celesti dove abbiamo mandato sonde non è stata(finora) dimostrata la benchè minima prova della vita extraterrestre.


Questa te la potevi risparmiare


Ma per prova scientifica si intende scientifica statisticamente che differisce dal metodo scientifico, solo perchè l'extraterrestre lo puoi studiare, toccare (che non è poco, certamente) ma niente più.

?..Non ti seguo...



Hai ragione non sono stato chiaro. Voglio dire che la conclusione data dalla statistica dice che il 101esimo che deve mordere la mela morirà. Se facciamo la prova materialmente e cioè che il 101esimo la morde per davvero e muore, che cosa otteniamo? Lo stesso risultato.


Si,ci sono virus e/o batteri in un mondo pieno di vita come è la Terra...l'esempio non calza. I tuoi parametri di riferimento sono solo quelli terrestri e quindi non applicabili su larga scala per quanto riguarda la vita non essendoci ancora nessuna dimostrazione che la vita sia al di fuori della Terra.



Ma cosa mi vuoi dire che esiste la matematica terrestre quella marziana o quella venusiana? Guarda che la matematica è la matematica, non penso proprio che se vai su Marte 1+1 fa 3 [SM=g27987]




La statistica non dimostra un bel niente,fa solo ipotesi. Se tu ritieni che la statistica abbia dimostrato concretamente e scientificamente parlando l'esistenza di vita extraterrestre,porta le prove ad un congresso scientifico e beccati un bel premio Nobel.
Fino ad allora rimarrò in trepida attesa...Ciao.


Quindi la morte del 101esimo è un'ipotesi? Sfido qualsiasi congresso ad affermare il contrario. Ciao [SM=g27994]






zambu.83
00Wednesday, February 26, 2014 11:21 AM

Quindi la morte del 101esimo è un'ipotesi? Sfido qualsiasi congresso ad affermare il contrario. Ciao [SM=g27994]



No,forse non hai capito!...Sei tu che devi dimostrare che la Scienza Statistica fornisce la prova concreta dell'esistenza di vita extraterrestre!...A te sta l'onere della prova visto che stai affermando sta cosa da innumerevoli post. Per me non è così...tu affermi il contrario...bene...dimostralo al Mondo scientifico intero...e magari ti becchi pure il Nobel [SM=g8945]
Adesso passo e chiudo perchè sta discussione sta diventando stucchevole...a risentirci quando mi darai uno schiaffo morale con un bel premio Nobel appena assegnato a te,caro EMILIO...Ciao. [SM=g8920]
.EMILIO.
00Wednesday, February 26, 2014 2:04 PM
Re:

Adesso passo e chiudo



Sarà meglio [SM=g8920]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:01 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com