Sangiacomo

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, ..., 54, 55, 56, 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63
paola
00Thursday, February 27, 2003 10:34 AM
ciao, mi chiamo paola e da diversi anni (circa 10) ho ripreso a frequentare assiduamente san giacomo di roburent, sia d'estate che d'inverno.
purtroppo la situazione non è delle migliori: al di là del costante scempio paesaggistico grazie a concessioni edilizie che gli amministratori locali continuano a concedere a mani basse, per il comprensorio non viene fatto assolutamente nulla. credo anche che il paese sia fuori dai finaziamenti per il 2006. possibile che esistano solo artesina e prato nevoso?
san giacomo ha anche altre attrattive, soprattutto d'estate: non c'è nessuno che sia disposto a muovere un po' le acque, affinchè questi pseudo governanti locali si rendano conto che il turismo - sia invernale che estivo - è una delle loro maggiori fonti di reddito?
io sono socia dello sci club locale e devo dire che purtroppo noi siamo visti come il fumo negli occhi, nonostante si sia praticamente quasi gli unici che frequentano le piste (che magari non sono molte, ma sono comunque molto belle e anche impegnative).
c'è nel forum chi sappia darmi delle spiegazioni logiche a tanta inettitudine?
grazie
paolagiuseppedimu@tiscali.it
Fabrizio
00Thursday, February 27, 2003 12:26 PM
Ciao Paola
Eccone un'altra!
Il problema Sangiacomo, già trattato in altro forum, sta venendo fuori.
E grazie anche a questo sito stiamo diffondendo il malumore che, come sto notando, è proprio diffuso.
Si sono dimenticati del più grosso centro del Monregalese, lasciando che le iniziative fossero di pochi e poco aiutati privati.
La storia della lentezza burocratica per il rifacimento del Sapel è a riprova di quanto sopra.
Ma Sangiacomo necessita di un organico piano di rilancio, anche sciistico.
Che gli amministratori regionali e provinciali non potranno dimenticare.
A dopo
Ciao [SM=g27824]
simolimo
00Thursday, February 27, 2003 8:40 PM
CIAO PAOLA!

Ciao Paola!
Innanzitutto benvenuta a bordo![SM=g27823]

In seconda battuta ti consiglio quello che abbiamo scritto nell' altra discussione1

Certamente SanGiacomo meriterebbe un po' più attenzione a livello politico..Credo che però ci debbano credere in primis gli amministratori locali...comunali intendo!
Credo che uno svantaggio sia proprio quello che la stazione turistica non coincide completamente con un Comune...e poi forse, Roburent, è un po' "lontana"...in tutti i sensi![SM=g27825]

Bisognerebbe però chiedersi perchè Frabosa Sottana crede in tutto e per tutto in Artesina e Prato Nevoso? ...Forse perchè ha capito che senza quell' enorme traino sarebbe un paese morto!
Invece sapete qual'è il comune montano che ha fatto registrare il maggior incremento di popolazione?? Proprio Frabosa sottana!! questo vuol dire che il turismo paga!!...Ed in certi posti è anche la pressochè unica risorsa!!
Ciao![SM=g27823]

Fabrizio
00Friday, February 28, 2003 9:13 AM
Per Simo
Vedi la fortuna/sfortuna di Sangiacomo è quella di "tirare" tutto l'anno.
Molto onestamente Artesina ed in gran parte anche Prato finito l'inverno abbassano la saracinesca.
Sangiacomo è un Paese vivo tutto l'anno e questo porta a far si che l'inverno sia una risorsa ma non l'unica.
Così, oltre a un bel po' di inettitudine, si arriva a non avere dei piani organici di sviluppo e investimento.
simolimo
00Friday, February 28, 2003 9:55 AM
PRATO

Su Artesina sono d' accordo...su Prato molto meno! Specie negli ultimi 2-3 anni Prato ha fatto molti passi avanti...e, a dirtela tutta, mi sembra molto più avanti (anche come presenze) di SanGiacomo!
...E come letti-case direi che siamo lì...Anzi direi che Prato batte tutti!!

Personalmente, se dovessi scegliere un posto dove comprare una casa, dopo Limone, sceglierei Prato!

Ma questo nulla toglie a sanGiacomo! Come ripeto x me il target è diverso e possono convivere entrambi!!

Ciao!



Fabrizio
00Friday, February 28, 2003 11:43 AM
Pareri e numeri
I pareri è bello che siano diversi così ci si confronta.
Se riesco ti ptocuro però dei numeri che confermeranno quanto ti ho detto.
Ti faccio qualche esempio: Sangiacomo, con i suoi 1.000 metri, può accogliere tutti (bambini, anziani).
Tu sai che pediatri e cardiologi pongono proprio il imite dei 1.000 metri per le vacanze dei più piccoli o di chi ha problemi.
Poi ci aggiungi i servizi ed il clima (l'estate scorsa a Sangiacomo si poteva stare malgrado il tempo ma più in alto faceva proprio freddo)
Te lo dico anche perchè ad appena 20 giorni mia figlia l'ho portata a Sangiacomo dove è rimasta fino a fine agosto. Poi è andata al mare...a Finale!
Sui nuemri ti confermo comunque che il comprensorio dei tre Comuni è molto, molto più ampio di Prato.
Tra le ultime novità ti segnalo infine il Campo da Golf.
Su tutto l'anno credo che non ci sia partita...[SM=g27824]
gianm
00Friday, February 28, 2003 2:45 PM
Sui numeri credo abbia ragione Simolimo.
La regione ha recentemente stimato in più di 6600 le seconde case nel solo comune di Frabosa Sottana, su un totale di circa 16000 seconde case in tutta la provincia (alte 6000 sarebbero a Limone). Praticamente Sottana è il secondo comune per seconde case, dopo Bardonecchia, in tutto il Piemonte. Purtroppo sia a Prato che ad Artesina è stato costruito anche in maniera assai discutibile, relizzando alcune strutture degne di una becera periferia.

Per l'estate sono pienamente d'accordo. Anche se a Prato si stanno sforzando di fare qualunque cosa per "ravvivare" un po' il mese di agosto, rimane il problema del clima... le giornate di nebbione sono una caratteristica fin troppo nota ai frequentatori di Prato!

Sul fatto che su tutto l'anno non ci sia partita ho qualche dubbio.

Comunque sono dell'idea, al di là di collegamenti sciistici raffazzonati e guerre tra "poveri", che la cosa migliore sarebbe quella di realizzare un vero e proprio coordinamento a livello provinciale che si occupi della promozione del turismo di TUTTE le località, evidenziando i pregi di ognuna (un po' come stanno facendo i nostri cugini francesi per le loro alpi del mare)... e perchè non cominciare a pensare ad uno skipass unico?

Ho detto la mia.

Ciao
Gianluigi

Fabrizio
00Friday, February 28, 2003 3:43 PM
Ciao Gianluigi
Mi fa piacere che tu abbia colto lo spirito non polemico del mio intervento.
Cui farò seguire i dati se nel week end ne avrò il tempo.
Ma desidero fare qualche distinguo pur trovandomi daccordo sulla tua chiusura: nessuna guerra tra poveri ma anzi azioni per rilanciare il comprensorio nel suo insieme.
Tu parli di case io di posti letto.
Tu parli di un Comune io di tre visto che il "Comprensorio" di Sangiacomo contiene, e se ci sei già stato lo puoi perfettamente capire, i seguenti Comuni:
Roburent
Montaldo
Pamparato
Per intenderci il Paese inizia a Sant'Anna (Comune di Montaldo) e prosegue senza soluzione di continuità fino ai "Faggi" (ben oltre il centro di Sangiacomo).
A poche centinaia di metri ci sono altri centri come i Cardini e Serra (il primo Comune di Roburent il secondo di Pamparato) entrambi collegati con le piste.
Ma anche il Paese di Roburent e quello di Pamparato vivono di Sangiacomo (è il parere degli esercizi commerciali non il mio)ed è così anche per Montaldo.
A livello di numeri di letti ti assicuro che non c'è storia.
Ma dico il tutto nè per vanto nè per polemica.
Ma ci concederai che vedere un centro come Sangiacomo sempre fuori da piani di investimenti un po' dia fastidio.
So che il problema è appunto questo: 3 Comuni di cui uno, Roburent, fa poco e male e gli altri si beccano l'ICI ma non investono sul marchio trainante.
Sulla primavera/estate/autunno la presenza di prati e boschi, di funghi e castagne, di un clima ideale e di qualche attrazione fanno di Sangiacomo una meta privilegiata, con gli alberghi pieni e gli affitti rari e cari.
Termino comunque confermando che sono daccordo con lo spirito del tuo post.
Ciao! [SM=g27828]
simolimo
00Friday, February 28, 2003 5:25 PM
X FABRIZIO

Carissimo Fabrizio,
davvero non prendertela! Qui esprimo solo pareri personali...e quindi passibilissimi di essere errati!! [SM=g27816] [SM=g27824]

E davvero non ce l' ho con SanGiacomo!! [SM=g27838]

Però per me Prato è meglio!
Ti posso dire che non parlo per "partito preso" ma SanGiacomo l' ho frequentata un bel po': come ti ho detto un mio caro amico ha ancora la casa ai Cardini (frazione a dir la verità un po' troppo dimenticata)!

Quando parli dei 1000 metri...è vero sì e no...cioè il discorso temperatura ci può stare eccome, ma quello dei problemi circolatori vacilla assai...fino a 2000 m non ci sono problemi!!...solo uno che sta per tirare il gambino sente la diferenza tra i 1000 e i 1500!! [SM=g27825] [SM=g27820]

Verò è però che spesso a Prato d' estate c'è la nebbia e a SanGiacomo molto meno...anche se su tutte le Alpi Liguri/Marittime il tempo estivo non è il massimo! [SM=g27825]

Sui numeri di posti letto, non vorrei fare la brutta figura dei confini della seggiovia [SM=g27819] , ma credo che Prato batta tutti...è sui numeri di Limone!
Tu inserisci giustamente nel calcolo di SanGiacomo anche S. anna, Montaldo, Serra...Però allora se inserisci anche miroglio e Frabosa Sottana..............
Ma non credo sia questo il punto!
I "numeri" sono importanti, ma non credo siano essenziali per dimostrare che SanGiacomo deve farsi valere e chiedere più voce per i propri impianti!!

A proposito: hai letto che Canavese e Valli di Lanzo dopo il baillamme che hanno scatenato sono riusciti ad ottenere quello che volevano (io non canterei vittoria definitiva fossi in loro, ma una battaglia è stata vinta) e sono stati inseriti nella legge delle Opere Annesse alle Olimpiadi?
...Questo dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, che la volontà è...politica!![SM=g27832]

Con questo mess ti saluto...Da stasera sono a Limone per il w-e! Buone sciate a te ed alla famiglia se vai su!!

Ciao!


Fabrizio
00Tuesday, March 4, 2003 9:51 AM
Sarà ma...
Guarda che se tutti avessimo gli stessi gusti sarebbe un problema!!!
Tengo a precisarti sull'altitudine che i pediatri (che se vuoi sono disponibili a scriverlo sul sito) vietano tassativamente di portare i bambini sotto l'anno sopra i 1.000 metri.
Sui numeri rimango della mia idea solo ribadendo che Sangiacomo fa centro unico con porzioni di 3 Comuni.
Per il resto ti dico che il problema non è se è più bello Prato o Sangiacomo ma creare più circolarità.
Per ora chiudo qui anche perchè proseguire potrebbe non interessare ai lettori.
A presto, ciao
simolimo
00Wednesday, March 5, 2003 8:37 AM
NUOVI IMPIANTI A SANGIACOMO...QUALI?

Ciao Fabrizio!
Mi rivolgo a te ma a tutti!
Lascerei un attimo da parte i discorsi fin qui affrontati (...sul fatto dei 1000 m io mi riferivo ai bambini e anziani non ai neonati sotto l' anno![SM=g27818] ) e affronterei un discorso con te e con chi vorrà parteciparvi!

Si è parlato di inserire anche SanGiacomo nei finanziamenti per le Olimpiadi o comunque in una maggiore attenzione delle autorità in questo senso...Bene! Ma per fare cosa?
Se lasciamo un attimo da parte l' ipotesi-collegamenti (col Mondolè o con Viola...) che cosa si potrebbe fare? Quali idee avete??

Inizierei io, se mi permettete!
Io credo che una priorità potrebbe essere la sostituzione (e credo che una seggiovia biposto a morsa fissa farebbe benissimo il proprio lavoro) delle 2 sciovie Colmè 1-2! In questo modo si avrebbe un risparmio sulla gestione (in fatto di addetti all' impianto) e un miglioramento della sfruttabilità del comprensorio del Colmè anche da chi non ha le capacità per affrontare la risalita (oggettivamente attualmente un po' impegnativa)!
...che ne dite??
A voi la parola! [SM=g27824]



Fabrizio
00Wednesday, March 5, 2003 9:00 AM
E qui chiudo
Come direbbe Scoglio...i 1.000 metri sono terapeutici, ti invierò gli studi al riguardo...
Idee???
Quanto spazio ho???
Incollo uno stralcio di un progetto più ampio, buona lettura [SM=g27830]

breve termine: gestire l’esistente con professionalità, senza assurde inefficienze (si vedano i tempi per il rifacimento dello skilift Sapel, ancora fermo), ed aiutando i gestori di impianti da sci a svolgere le loro mansioni (sovvenzionare l’innevamento programmato, accumulare la neve raccolta dagli spazzaneve nei posti più utili (Giardina, collegamento Colmè Cardini). Tale attività è anche propedeutica a creare una “cultura della neve” dimostrando l’importanza che si attribuisce a questa fonte di turismo.
Valutare l'opportunità di realizzare una copertura in plexiglass o similari per la piscina, con pannelli solari per fornire calore ed energia elettrica ed aprirla nei periodi canonici (luglio-agosto, settimana bianca, periodo natalizio);


medio termine: avviare il Progetto Colmè, includendo nell’investimento attività varie (sci di fondo, automobiline per la discesa su erba per l’estate, giornate a tema).
Individuare un'area non lontana dalle piste dove creare un parco giochi per i più piccoli, funzionante sia d'estate che d'inverno, magari con annesso kinderhaim;
Creazione di un nuovo impianto di risalita (ad esempio prolungando la pista del Cronista, in quota, in direzione Vernagli).
Individuare più piste nelle aree già utilizzate (ad esempio, quella che si trova a sinistra in alto dello skilift dei Cardini, attualmente mai battuta);
Individuare un'area per creare una pista a tema per snow board;
Valutare la fattibilità di proporre a chi gestisce l'hotel Uranio, una convenzione per la ristruttrazione dell'albergo in stazione termale, invece di costruirne una ex novo;
Valutare la fattibilità di istituire un Pronto Soccorso in loco, fisso in estate e nei periodi di neve.
Valutare infine la fattibilità di una stazione intermedia per la Seggiovia del Monte Alpet, per sfruttare almeno la parte alta della pista nei periodi di scarso innevamento in basso.

lungo termine: studiare le possibilità di collegamento di Sangiacomo con altri comprensori, come è in progetto per altre località. Verificare la possibilità di far decollare il centro termale.
paola
00Wednesday, March 5, 2003 1:01 PM
sangiacomo
ciao a tutti,
ho letto le vostre discussioni (non pensavo si scatenasse un tale dibattito).
premesso che relativamente alla discussione medico/scientifica intavolata, faccio notare che più medici hanno sempre consigliato sangiacomo per la sua aria, che nello specifico ha caratteristiche sia marine che montane ed è pertanto consigliata a chi soffre di malattie resporatorie,inoltre non dimentichiamo la bontà delle sue acque, tanto che si era parlato di realizzare un centro termale.
tralasciando però queste "amenità" di carattere medico-"acciacchistico" (se mi concedete il termine), qui il punto non è se sono meglio artesina, prato o frabosa: a me capita di frequentarle tutte, per questioni di neve e gare di sci, qui il problema è cercare di capire se qualcuno, a livelli politico/amministrativi più alti di quelli strettamente locali, (leggi provincia e regione) è intenzionato ad intervenire per porre fine ad un malcostume imperante che sta portando alla rovina letteralmente un paese ricco di risorse e soprattutto di siti paesaggistici, che scusate ma nulla hanno a che vedere con prato ed artesina, perchè al di là degli interventi umani, con forme di divertimenti artificiali, a chi piace davvero la montagna per quella che è, ovvero, sentieri, rifugi, passeggiate, attività sportiva all'apertoquindi, il comprensorio di sangiacomo è sicuramente uno dei migliori, molto vicino a genova, savona, imperia.
forse sangiacomo dovrebbe essere comune autonomo, forse dovrebbe esserlo rispetto a roburent, ma io credo che un paese che dovrebbe puntare tutto sulle risorse turistiche, legate agli sport invernali e comunque anche ad attività ludico-sportive estive, non può avere un assessore allo sport privo di fondi per la propria attività istituzionale.
non si può pensare di limitarsi a costruire edifici (anche se devo dire che non sono stati fatti - grattacielo a parte - gli scempi di prato, artesina e garessio)senza dare anche le infrastrutture necessarie. io sono dell'opinione che il prossimo passo, vista l'esasperazione che sta cominciando a montare tra i villeggianti abituali, tanto che abbiamo già redatto dei documenti a cui sono seguite centinaia di firme, sarà la disobbedienza civile (ovvero non paghiamo più l'ICI e non compriamo più in paese, dove detto per inciso, i prezzi sono decisamente più alti che in zone limitrofe).
[SM=g27825]
simolimo
00Wednesday, March 5, 2003 6:06 PM
E BRAVA PAOLA!

Ciao Paola!
Direi che hai c' entrato il problema!!! [SM=g27822]

Direi che non c'è da fare questioni di "lana caprina" su chi è il migliore....Qui si tratta di operare per il bene di un posto: SAnGiacomo! [SM=g27823]

Però sul "COME" fare, non saprei...Direi che quella che avete intrapreso può essere una "buona" strada, anche perchè non ne vedo molte altre!!

Posso solo farvi gli auguri e dire che SONO CON VOI!!

Se ci sarà da "reclamizzare" qualche vostra iniziativa, io sarò con voi!!

Ciao!! [SM=g27823]

Massimo
00Wednesday, March 5, 2003 8:06 PM
Prato d'estate
So di essere poco obbiettivo perchè la passione per un luogo o per qualunque altra cosa ti appannano il giudizio.Tuttavia, vorrei spendere una parola per la mia amatissima "Prato Nebbioso" in versione estiva.Personalmente la frequento (per via della mia passione per il traking) forse più d'estate che d'inverno.Siete mai venuti a Prato fra metà Giugno a metà Settembre? E' stupenda e aldilà di tutte le diavolerie che si vanno inventando per occupare i villeggianti (da Pratolandia al Palatenda,dai tornei di calcio e tennis alla scuola di vela sul laghetto ecc.ecc.)per chi ama la montagna allo stato puro e non si spaventa di muovere qualche passo "in salita" c'è veramente di che gioire.Non pretendo che tutti la pensino come me in fatto di "scalate" ma non mi pare di aver visto molta gente in cima al Mondolè questa estate.Quanti sciatori "comodosi" sanno che sotto la cima alla base di una profonda dolina c'è un lago naturale alimentato da una nevaio (presente fino a Luglio inoltrato) che da il nome alla montagna? E non c'era neanche un grande affollamento all'entrata della grotta del ghiaccio sempre sotto la cima , luogo che una volta fungeva da riserva naturale di ghiaccio che una volta impagliato veniva portato sulle tavole dei nobili di Casotto e dintorni.Lo sapete che la cima del Seirasso è un tappeto di stelle alpine e che sulla via per i laghi della Brignola ci sono moltissime famiglie di marmotte e anche isolati camosci? Avete mai sentito parlare delle capre a quattro corna tipiche della Balma che non hanno cugini se non in luoghi lontani migliaia di miglia da noi? E del ritorno del lupo in alta Val Tanaro? Mi fermo.Volevo solo dire che quando si parla di montagna non valgono solo i numeri dei posti letto le discoteche le terme e i servizi in genere ma quanto quel luogo è in grado di farsi apprezzare per le bellezze naturali di cui è dotato.In questo senso S.Giacomo Prato Limone Lurisia ecc. sono tutte uguali cambia solo lo spirito con cui frequentiamo la montagna che per sua natura non dovrebbe essere la fotocopia di quello che abbiamo lasciato in città.
Il mio è un inno alla montagna ...sempre
Ciao,Massimo
Fabrizio
00Thursday, March 6, 2003 9:10 AM
per Massimo
Condivido lo spirito del tuo messaggio. E faccio una proposta.
Perchè non ricordare brevemente quali sono le più belle gite che si possono fare dalle nostre parti, qual'è il periodo migliore e qualche altra info utile?
La montagna è bella da vivere ma, se piace camminare, richiede un po' di fatica.
Però, le soddisfazioni, sono enormi.
Comincio io:
Mountain bike: da Sangiacomo a Vernagli - 45 minuti, in piano o lievi pendenze. A Vernagli è disponibile un rifugio per il ristoro (335/5229397); per i più allenati si può proseguire verso Pra di Roburent (bellissimo paesino di montagna) ed ancora in sterrato verso il Gias dell'Asino e la Cima Robert (2,30 da Sangiacomo)
A piedi: Monte Alpet - da Sangiacomo 1,15 - dai Cardini 45
Cima Bausetti: è già una vera gita di montagna. L'accesso più comodo e dalla Colla di Garessio, si passa davanti ai Rifugio Savona ed in due ore si è in vetta.
E qui chiudo, per ora. E verticalizzo.
Ciao!
Massimo
00Thursday, March 6, 2003 11:51 AM
Per Fabrizio
Proposta interessante che colgo al volo.Sarà mia cura segnalare alcuni itinerari alla portata di tutti ma di grande interesse naturalistico o panoramico.
Ti dico anche questo: da ex militante dei gruppi scout (Savona 7)ricordo che l'amore per la montagna mi è nato più di trenta anni fa proprio frequentando Viola,Pamparato,Roburent, per finire con la famosa e ormai abbandonata "casa del prete" sulla strada che da Garessio porta al colle di S.Bernardo.Numerosi bivacchi e campi estivi li abbiamo fatti proprio li. S.Giacomo è a mio parere la vera porta d'ingresso a tutto il circo del Monregalese.Detto questo, non è indispensabile (e a mio parere non realizzabile)il collegamento al Comprensorio del Mondolè,come non lo è quello di Lurisia.Sono stazioni che perderebbero la loro vera natura cioè di nicchia fuori dai grandi numeri ma ai vertici come qualità della vita.
Frabosa Soprana,invece,deve essere collegata: 1° perchè lo è già in modo naturale,2°perchè ne va della sua sopravvivenza.
Ciao,Massimo.
paola
00Thursday, March 6, 2003 11:53 AM
monregalese
ciao a tutti!!![SM=g27823]
mi sembra che qui il discorso si stia allargando a macchia d'olio: bene
a me la cosa fa molto piacere, perchè a dispetto del fatto che io sia nata a genova.....odio il mare, mentre amo la montagna, forse in maniera viscerale e mi fa male vedere che venga sfruttata invece di essere utilizzata al meglio.
sono consapevole che probabilmente le dolomiti hanno un tutt'altro fascino, ma io credo che noi nel nostro piccolo non abbiamo nulla da invidiare ai "crucchi" (lo dico in maniera molto benevola)altoatesini.
mi piacerebbe solamente che gli amministratori locali fossero un po' meno miopi e soprattutto non asseragliati nel loro orticello, preoccupati solo dei loro personalissimi interessi (intesi più come partito che non personali, chiaramente)[SM=g27819]
probabilmente l'incapacità gestionale atavica, ha portato ad una mancanza di intraprendenza e soprattutto di idee e perciò tocca probabilmente a chi frequenta questi posti farsi venire le idee.
ad esempio, chi è a conoscenza di eventuali antiche feste folkloristiche dei luoghi, eventualmente da rispolverare ad uso e consumo dei turisti, sia d'estate che d'inverno, e magari comunicarle alle varie pro-loco (nel mio caso in particolare quella di sangiacomo)perchè le facciano loro???
perchè non creare un circuito di manifestazioni sportive che coinvolga tutti i centri di cui abbiamo parlato fino ad ora?
e soprattutto, qualcuno ha la possibilità di far arrivare le nostre perplessità un po' più in alto dei nostri esimi amministratori locali?[SM=g27816]
ciao ragazzi, e buona sciata a tutti tra sabato e domenica!!! [SM=g27823]
paola
paola
00Friday, March 7, 2003 8:39 AM
sangiacomo
ciao simo[SM=g27813]
ho saputo testè, che in merito alle nostre lamentele agli amministratori locali (in questo caso al sindaco di montaldo), la risposta è stata "non me ne frega niente"[SM=g27812]
questo dovrebbe dirla lunga sui personaggi che gestiscono la "cosa pubblica" nel monregalese!!!!!!!!!!!!![SM=g27816]
spero che qualcuno legga queste mie ultime righe e mi sappia dire quali strategie potrebbero essere valide per dare una bella scossa a queste .........persone
sono veramente demoralizzata: leggendo le varie risposte giunte, ho potuto constatare (se ancora ce ne fosse stato bisogno) che godiamo di un'immensa fortuna: un paesaggio pressochè incontaminato a pochi passi da casa, posti dove puoi realmente staccare la spina e rigenerarti e questi cosa fanno??? niente: l'unica loro preoccupazione è:SPENNARE IL TURISTAe per il resto, chissenefrega!!!!!![SM=g27819]
beh, ciao e a presto[SM=g27826]
gianm
00Friday, March 7, 2003 1:33 PM
Se il sentimento di disappunto verso questi amministratori è veramente così diffuso come traspare da questo forum, credo che lo scossone se lo stiano preparando da soli... alle prossime elezioni.
L'uomo della strada direbbe: se ci sono così tante persone pronte a darsi sa fare per il bene del paese, perchè non si impegnano in prima persona presentandosi alle prossime eleizoni comunali?
Badate che la mia non è una "bacchettata", e non voglio passare per un benpensante che distribuisce perle di saggezza.
Ripeto, se la situazione è realmente quella che traspare da questo forum, non ci sarebbe da fare una gran campagna elettorale...
Ciao
Gianluigi

simolimo
00Friday, March 7, 2003 2:06 PM

Ok, capita la risposta degli amministratori locali! [SM=g27813]
Purtroppo l' "ho già sentita" ...in "altri lidi" a me cari...E qui mi fermo!![SM=g27816]

Comunque credo che abbia ragione anche Gianm: saranno le prossime elezioni a "parlare"!! [SM=g27832]

Aggiungo alla discussione questa lettera appparsa oggi su La Stampa di Cuneo, a firma del Sindaco di Pontechianale.


«Ingiusta ripartizione fondi per le Olimpiadi 2006»

Credo possa essere interessante per i lettori de «La Stampa» conoscere la lettera che ho inviato nei giorni scorsi ai presidenti della Giunta regionale e della Provincia, per esprimere loro il rincrescimento di tutta la Comunità che rappresento, in merito alla pioggia di finanziamenti plurimilionari elargiti ad aree sciabili del Cuneese (Mondolè e Limone) e della Provincia di Torino (Via Lattea e Bardonecchia) con l´esclusione di tutti gli altri comprensori minori dal programma «Torino Olimpiadi 2006». Ritengo che le nostre valli meritino un altro trattamento; si è persa senza ombra di dubbio una buona opportunità per adeguare l´impiantistica sportiva a disposizione delle aree sciabili «marginali». Questa scelta a senso unico a favore delle realtà più ricche scoraggia anche l´amministrazione più tenace e sottrae alla poca popolazione valligiana rimasta la speranza di un miglioramento delle loro prospettive in campo economico e produttivo. E´ evidente che le aree ricche muovono interessi economici enormi. Ben presto, però, questa politica miope produrrà lo spopolamento di ulteriori zone montane, con conseguente nuova urbanizzazione dei centri di fondovalle e un parallelo aumento dei problemi di dissesto idrogeologico i cui tristi risultati sono cronaca di tutti i giorni. La mia lettera vuole essere un invito a farsi paladini delle nostre esigenze in merito ad un riparto più appropriato dei fondi «Torino 2006», nel quale si tenga conto delle urgenti, per non dire disperate, necessità delle piccole stazioni sciistiche. Sono convinto che si possa ancora fare qualcosa perché qualche briciola di questi consistenti finanziamenti possa essere stornata a favore delle nostre realtà, gravate da una crisi strutturale cronica preludio di una prossima fine. Senza aiuti dall´esterno ben presto verranno archiviati decenni di sforzi inutili, spesi per recuperare situazioni economiche difficili ai piedi delle nostre montagne. Con l'augurio che la parola speranza possa riacquistare quassù il suo significato più profondo.

Pietro Ruffa
Sindaco di Pontechianale


A voi i commenti!

paola
00Monday, March 10, 2003 10:27 AM
sangiacomo e monregalese
ciao Simo,
finalmente la lettera di un amministratore dotato di buon senso, quasi quasi la stampo e la faccio avere a chi di dovere a Roburent; purtroppo voi la fate un po' troppo semplice: Roburent, Montaldo, ecc. non sono grandi metropoli, pertanto alle prossime elezioni vincerà sicuramente chi già occupa poltrone di rilievo in questo mandato. Perchè direte voi?
semplicemente perchè non c'è un ricambio generazionale, perchè i giovani si disinteressano dei problemi dei loro paesi, perchè comunque è difficile fare cambiare la mentalità a chi guida queste amministrazioni, ci si scontra su un muro di ottusità.
e il risultato poi sapete qual'è? Lo spopolamento progressivo delle valli, perchè i giovani non restano laddove non ci sono prospettive e soprattutto non si dà loro l'opportunità di costruirle queste prospettive.
Cosa pensate che accadrà alle prossime amministrative? Vinceranno ugualmente gli stessi, perchè ormai, grazie al boom degli anni Settanta, la gente del posto non ha più problemi economici e pertanto non ritiene di doversene creare di ulteriori con "novità" legate al turismo, ad attività sportive e ricreative sia per l'estate che per l'inverno (ma lo sapete che a san Giacomo non abbiamo nemmeno una palestra?).
ciao a tutti e buona settimana!!!!
paola
Ico
00Thursday, March 13, 2003 3:10 PM
Sangiacomo e Monregalese
Ciao a tutti,
da poco ho scoperto il sito di Simolimo, con il quale voglio complimentarmi davvero, qui ho trovato informazioni e notizie davvero preziose per un "nevista" del basso piemonte come me!
Da anni ho casa a Limone che in realtà frequento poco per motivi logistici, infatti è molto più probabile che mi incontriate a Sangiacomo, dove ho amici che hanno casa. In effetti la località non offre molto ai puri sciatori anzi probabilmente è quella che offre meno in tutto il monregalese, ma ha molti aspetti positivi:
-c'è un paese...certo nemmeno paragonabile a quello di Limone, ma sicuramente di gran lunga migliore di quello di Prato o Artesina, che credo siano nati solo per lo sci e pertanto non posseggono una sorta di "centro Storico", e forse migliore anche di quello di Frabosa!
-per chi, come me, abita a Genova e fino a Savona, è molto comodo da raggiungere si risparmiano anche venti minuti rispetto a prato e molto di più rispetto a Limone...ahhh che bello il venerdi sera uscire dal lavoro caricare la valigia ancora mezza piena dal weekend scorso e scappare in montagna!
-inoltre le piste non sono per niente male a mio parere nè a prato nè ad artesina ci sono piste neanche paragonabili, solo gli impianti sono quello che sono...purtroppo!e a quanto ho capito anche dalle vostre considerazioni la situazione non migliorerà in futuro
-il sabato e la domenica scii di più a sangiacomo che a prato e artesina...dove la vista della coda alla seggiovia ex (blu-giallo) può causare traumi davvero gravi!
-lo skipass scontato per il solo monte alpet(praticamente tutto il comprensorio di san giacomo) costa 12.50 euro!!!!contro i 22 del mondolèski, dove credo davvero se ne stiano approffittando un po' troppo...è possibile secondo voi che il prezzo sia pari a quello della riserva bianca?!!!?...hanno cambiato qualche impianto a prato e non sono neanche stati capaci di investire nella maniera giusta a mio parere!! perchè mettere una seggiovia a due posti al posto del verde e azzurro e una a quattro al posto del giallo e blu entrambe lentissime (e peraltro quest'ultima è sempre ferma l'avete notato?),potevano lasciare il verde e l'azzurro (credo la portata non fosse molto inferiore) e metter un impianto stile "alpetta" nella conca!!!..boooo...forse ci saranno motivazioni che ignoro!
avrei molto altro da dire ma non vorrei dilungarmi troppo, perciò saluto tutti e faccio ancora una volta i complimenti a simolimo per il bellissimo sito, credo che se già non lo fanno, a limone dovrebbero finanziarti per questo sito!

ciao
simolimo
00Thursday, March 13, 2003 10:04 PM
GRAZIE ICO


Grazie Ico!!!
Troppo buono! No, a Limone non mi pagano!...Anzi.............[SM=g27820]

Ti faccio i complimenti per il bel messaggio! Sì, perchè credo che in fondo sia questo il messaggio che vorrei far passare: lelocalità presenti sul sito sono diverse, per storia, attrattive turistiche, dimensioni, ricettività...ma insieme possono avere un futuro! Io credo che non si facciano "del male"...Certo, la concorrenza tra qualcuna c'è...ma deve essere di stimolo a fare meglio!!![SM=g27823]

Grazie ancora del messaggio!!
Ciao!!



I c o
00Friday, March 14, 2003 3:03 PM
Prego
non c'è di che Simone,
ho solo detto quello che penso!
per il resto credo si sia fatto molto in tutto il cuneese negli ultimi anni,certo alcuni investimenti forse non sono stati molto felici ma l'importante è che qualcosa si muova!!
sangiacomo forse è l'unica località che fa eccezione,almeno dal punto di vista degli impianti, certo ci sarà il campo da golf...però!!!...forse qualcuno non sa che la maggior parte delle volte la miglior pista(quella della seggiovia del monte alpet) non viene battuta,certo questo fa la felicità degli sciatori convertiti come me, però non è davvero possibile che tutte le volte che c'è una bella nevicata la pista non venga mai battuta e ancor peggio che quando arrivi alla partenza della seggiovia alle nove ancora devono cominciare a spalare e l'impianto non può partire!...in effetti qualcuno lo ha già scritto sul forum ed è vero...per gli impianti si fa davvero poco a sangiacomo in compenso nascono nuove case come funghi,devo ammetter alcune davvero carine però!!!...un ultima cosa che davvero mi infastidisce, è mai possibile che da qualche tempo a questa parte l'agonistica di sangiacomo si sia montata la testa a livelli inverosimili??...ora è vero che sicuramente è una bella cosa per i ragazzini e tutto il resto,anche se a volte mi sembra che siano più i papà a sballarci, però non è possibile e non è giusto che spadroneggino su tutto il comprensorio!!!...già le piste sono pochine se in più loro ne occupano diverse diventa davvero invivibile. c'è stato un sabato che su 7 piste sciabili 3 erano tracciate!!!!...inoltre credo che in teoria le piste che vengono tracciate dovrebbero essere chiuse agli altri sciatori, o sbaglio?

ora torno al lavoro ciao a tutti


simolimo
00Friday, March 14, 2003 5:28 PM
X ICO...

Ciao Ico!

Devo ammettere che le poche volte che sono venuto a SanGiacomo ultimamente non ho trovato in condizioni perfette la pista della seggiovia, che, ribadiamolo, è una SIGNORA PISTA!!! Non ce ne sono molte in giro così!!
Voglio anche dare un colpo al cerchio, dopo averne dato uno alla botte, dicendo che non è facile gestire quella pista che ha una quota di partenza molto bassa ( e non ha un' esposizione completamente a nord)...non ha impianto di neve artificiale...ha una discreta pendenza...Però, forse, qualche sforzo in più bisognerebbe farlo!!

Come bisognerebbe essere un briciolo più professionali...E guarda che non parlo solo di SanGiacomo, perchè esempi "non positivi" ci sono al Mondolè, come a Limone, come ovunque!!
Io credo che negli ultimi anni si siano fatti passi da gigante...e chi frequenta queste località se ne è sicuramente accorto, ma forse, un ulteriore sforzo bisogna ancora farlo!! [SM=g27818]

Sull' agonistica dello Sci Club se in effetti occupavano 3 piste su 7...Beh, erano un po' tante...Ed è pure vero che una pista dove ci sono allenamenti andrebbe chiusa (è legge)!
Però è pur vero che se chiudo 3 piste, me ne rimangono 4 e allora il cliente si lamenterebbe ancora di più (giustamente)!

Insomma, io credo, che qui, come in tutte le cose, ci voglia una buona dose di buon senso da parte di tutti! solo così si riesce a far convivere le tante anime dello sci di una stazione!!

Ciao!
Buon w-e!!

Fabrizio
00Friday, March 14, 2003 5:46 PM
Sci Club e convenzioni
Lo Sci Club è una grande risorsa di Sangiacomo e fanno lezioni collettive di sci più che veri e propri allenamenti.
Ed il fatto che siano in tanti è un vanto per la località.
Le piste poi, fortunatamente, non sono 7.
Se parli solo del Monte Alpet posso darti ragione, ma con il Colmè ci sono piste ed impianti in grado di far sciare tutti, con pendenze divertenti.
Sul prezzo vorrei poi dire a ICO che a Sangiacomo esistono agevolazioni che portano i gruppi a sciare, durante la settimana, a 11,50 Euro (tranne sabato e domenica) consentendo quindi a tutti di poter praticare lo sci senza svenarsi.
Noi stiamo chiedendo, in primis agli amministratori locali, di riprendere ad investire sull'accoglienza e sugli impianti, mantenendo comunque Sangiacomo per quello che è.
Ciao!![SM=g27822]
paola
00Monday, March 17, 2003 10:31 AM
sangiacomo
ciao simo, ciao ico,
chi scrive, fa parte di quello sciclub e ti posso garantire, caro ico che noi genitori non ci siamo affatto montati la testa: premesso che i ragazzi più grandi per lo più sciano sulla pista del Liset, da cui si accede dal Colmè e non dall'Alpet ed iniziano gli allenamenti alle otto del mattino (nonostante gli impianti aprano ben dopo), mentre i più piccoli si allenano per lo più sul Cronista o sul Pianea e comunque quando fanno pali, generalmente occupano un bordo della pista (di solito quello sul lato opposto dello skilifit, per me tra l'altro il peggiore).Tengo inoltre a precisare che anche il sabato e la domenica, ma soprattutto il sabato sulle piste c'è pochissima gente e alle nove del mattino certamente soltanto noi; aggiungo inoltre che quando fanno pali, non li fanno per tutta lagiornata e quando smettono li levano immediatamente.[SM=g27837]
Desidero infine ricordare che, probabilmente se non fosse per i circa sessanta ragazzi dello sciclub (fissi tutta la stagione) e relative famiglie, dove in maggioranza si scia e pertanto si acquistano stagionali, non so quanto sarebbero le entrate dei gestori degli impianti.[SM=g27812]
In merito alla pista della seggiovia, concordo pienamente con le vostre osservazioni: c'è da dire inoltre che molto spesso, causa la bassa quota della partenza, la parte finale della pista è scarsamente accessibile ( a meno che a qualcuno no piaccia sciare sulle pietre!!!!)[SM=g27819] sarebbe interessante programmare un bell'impianto di risalita al secondo muro della pista, oppure prevedere un collegamento con la pista della Croce dei Cardini.
Comunque senza grossissimi interventi, basterebbe che venisse battuta la pista sul lato sinistro dello skilift dei Cardini, oppure che venisse allungato il Cronista in direzione Vernagli e al limite verificare qualche ipotesi di fattibilità di nuove piste con partenza dall'Alpet, ripeto senza grossi interventi e in attesa di verificare l'ipotesi di realizzare un collegamento con Frabosa (di cui peraltro anni fa esisteva un progetto)[SM=g27833]
Bisognerebbe inoltre chiedere conto del mancato ripristino dello skilift del Sapel, che sarebbe stato un'ottima alternativa al campo scuola della Giardina
Io credo che se finalmente incominciamo a far sentire la nostra voce in parecchi, forse anche San Giacomo potrebbe finalmente avere quel ritorno di immagine e quei miglioramenti che tutti noi che frequentiamo il paese abitualmente (anche d'estate, non dimentichiamo il trekking e le escursioni in bicicletta, per non parlare della possibilità di raccogliere funghi - per choi è appassionato) auspichiamo in una presa di coscienza da parte degli amministratori locali e soprattutto in un intervento magari della Provincia, cosa ne dite[SM=g27833]
Ciao a tutti
Paola
I c o
00Monday, March 17, 2003 11:43 AM
Sci Club


ciao a tutti,
mi aspettavo una risposta del genere da qualche appartenente allo sci club...bè l'unica cosa che posso dire è che sicuramente mi avete frainteso se avete capito che vorrei che lo sci club non ci fosse!!!...solo vorrei che foste disposti ad ammettere che a volte qualcuno se ne approfitta un po' troppo!con questo voglio dire che trovo scorretto che di sabato,e quindi uno dei giorni in cui si registrano più presenze, ben tre piste del monte alpet siano tracciate, e a mio parere non importa se alle 9 o a mezzogiorno perchè anche a me piace andare a sciare presto!ancor meno importa se il tracciato è su un lato della pista perchè spero non vogliate negare che sia l'elettrica che il pianea e il cronista, non sono piste che possano essere occupate solo in parte!!!...voglio dire non sono certo così larghe, certo volendo ci si stringe e non sarebbe la prima volta, ma cara Paola vuoi forse negare che sulle piste tracciate non è affatto consentito sconfinare anche solo lievemente nella parte del tracciato previa maledizioni e imprecazioni degli allenatori??!!...spero tu sia almeno disposta ad ammettere questo.
inoltre vorrei insistere ancora sul fatto che in teoria le piste andrebbero chiuse per legge per un discorso di sicurezza, infatti non ci vuole un gegno per capire che chi si allena su un tracciato sta cercando di dare il massimo e nello sci si traduce nella maggior velocità possibile!
ora è chiaro che sarebbe controproducente per tutti chiudere tutte le piste tracciate, però credo che un po' più di tolleranza da parte di entrambi sarebbe molto costruttiva!
per finire vorrei ancora una volta sottolineare che effettivamente c'è stato un giorno in cui vi erano ben tre piste tracciate sul solo monte alpet, quindi senza contare la liset perchè io faccio sempre e solo l'bbonamento per il monte alpet...(per alcune considerazioni che farò magari in un altro intervente se qualcuno di voi avrà piacere)e vorrei dire a fabrizio che io per primo ho lodato i prezzi ridotti di sangiacomo perchè io per primo usufruisco degli sconti sci club, il mio disappunto riguardava solo le squadre agonistiche e in particolare alcuni allenatori, se tali sono, anzi vorrei aggiungere che per quel poco che me ne capisco ci sono un paio di ragazzini che vanno davvero forte e senza vergogna vi dico che li invidio da morire!!!
nella speranza di incontrarvi presto sulle piste vi auguro una buona giornata

ciao a tutti!



paola
00Monday, March 17, 2003 1:54 PM
piste sangiacomo
ciao ico,
non me la sono certo presa per quello che hai detto riguardo lo sciclub, ma comunque ribadisco che il sabato mattina il popolo di sciatori che frequenta le piste di sangiacomo, sia in alto che in basso, è veramente scarso (io ho fatto un po' di coda solo il 30 di dicembre!!!![SM=g27813]
comunque, qualunque cosa tu dica circa le piste, o meglio circa la conduzione e la gestione delle piste, non potrai che trovarmi d'accordo e solidale (pensa che il sindaco di roburent a natale era seccato perchè nevicava!!!!!!![SM=g27816]
se sei un assiduo frequentatore, magari poi avremo occasione di vederci[SM=g27824]
e in ultimo: una nostra bimba l'anno scorso ha vinto l'uovo d'oro al sestriere per la sua categoria, un bambino (di sette anni) ha vinto le ultime due gare a limone e siamo arrivati primi come società: tutto questo negli ultimi due anni, con una situazione sul terrritorio veramente da far paura.
ciao a presto
p.s.: comunque se hai amici con bambini, dì loro che li iscrivano allo sciclub, perchè le attività che fanno sono molteplici, anche in estate.[SM=g27823]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:20 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com