STERILE CHE NON PARTORIVI ( Isaia 54:1)

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
claudio.41
00Friday, September 16, 2005 7:54 PM
un popolo speciale che sembra senza frutto agli occhi degli altri, e, forse più ancora, ai suoi propri occhi!

Una donna sterile, era considerata infelice presso gli ebrei : Rachele, Anna, la donna di Sunem, Elisabetta, erano senza figlioli, e li ottennero per Grazia. Anna cantò, dopo che il Signore l'ebbe consolata : " La sterile ha partorito sette volte , e quella che aveva molti figlioli è divenuta fiacca".

Isaia così esclama: " Esulta o sterile, tu che non partorivi;Dà in grida di gioia e rallegrati, tu che non provavi doglie del parto. Poichè i figli dell'abbandonata saranno più numerosi di colei che ha marito, dice il Signore".

E' chiaro che la sterile non è disposta a gridare di gioia, perchè non ne vede il motivo, dato che tutto è arido intorno a lei, mentre altri sembra che portino frutto. Ma quest'anima travagliata ( la Chiesa di Cristo è un popolo sofferente , calpestato e chiamato a camminare per fede) è, in fede, invitata a rallegrarsi. Non è opera di DIO tutto ciò che viene chiamato opera di DIO, e non è sterilità tutto ciò che appare sterilità.

Il lavoro del Signore si compie in modo misterioso e, a volte, noi serviamo di più e meglio quando ci pare servire di meno o niente affatto. Quella sterile non vede figlioli, ma è immersa nell'amore di Gesù. Avrà , vedrà un giorno molti figlioli, e ne resterà sorpresa; anime che essa ha edificate senza che se ne sia accorta, e nelle quali avrà fatto penetrare l'odore di Cristo; il più grande lavoro è stato profondo e nascosto. Coraggio dunque, o anime modeste; lasciate gli onori e il chiasso a chi li voglia, e in quanto a voi, contentatevi di dimorare in Lui, e di esserGli fedeli. Del frutto ne risponde Lui.
----------------------------------------------------------------
un sorriso
00Monday, June 18, 2007 11:30 PM

Il lavoro del Signore si compie in modo misterioso e, a volte,
noi serviamo di più e meglio quando ci pare servire di meno o niente affatto.

Quella sterile non vede figlioli,
ma è immersa nell'amore di Gesù.

Avrà , vedrà un giorno molti figlioli, e ne resterà sorpresa;
anime che essa ha edificate senza che se ne sia accorta,
e nelle quali avrà fatto penetrare l'odore di Cristo;
il più grande lavoro è stato profondo e nascosto.

Coraggio dunque, o anime modeste;
lasciate gli onori e il chiasso a chi li voglia,
e in quanto a voi,
contentatevi di dimorare in Lui,
e di esserGli fedeli.

Del frutto ne risponde Lui.





[SM=x795143] [SM=x795143] [SM=x795143] AMEN!!!!! [SM=x795143] [SM=x795143] [SM=x795143]

giuseppe6
00Wednesday, October 10, 2007 7:57 PM
Re:
claudio.41, 16/09/2005 19.54:

un popolo speciale che sembra senza frutto agli occhi degli altri, e, forse più ancora, ai suoi propri occhi!

Una donna sterile, era considerata infelice presso gli ebrei : Rachele, Anna, la donna di Sunem, Elisabetta, erano senza figlioli, e li ottennero per Grazia. Anna cantò, dopo che il Signore l'ebbe consolata : " La sterile ha partorito sette volte , e quella che aveva molti figlioli è divenuta fiacca".

Isaia così esclama: " Esulta o sterile, tu che non partorivi;Dà in grida di gioia e rallegrati, tu che non provavi doglie del parto. Poichè i figli dell'abbandonata saranno più numerosi di colei che ha marito, dice il Signore".

E' chiaro che la sterile non è disposta a gridare di gioia, perchè non ne vede il motivo, dato che tutto è arido intorno a lei, mentre altri sembra che portino frutto. Ma quest'anima travagliata ( la Chiesa di Cristo è un popolo sofferente , calpestato e chiamato a camminare per fede) è, in fede, invitata a rallegrarsi. Non è opera di DIO tutto ciò che viene chiamato opera di DIO, e non è sterilità tutto ciò che appare sterilità.

Il lavoro del Signore si compie in modo misterioso e, a volte, noi serviamo di più e meglio quando ci pare servire di meno o niente affatto. Quella sterile non vede figlioli, ma è immersa nell'amore di Gesù. Avrà , vedrà un giorno molti figlioli, e ne resterà sorpresa; anime che essa ha edificate senza che se ne sia accorta, e nelle quali avrà fatto penetrare l'odore di Cristo; il più grande lavoro è stato profondo e nascosto. Coraggio dunque, o anime modeste; lasciate gli onori e il chiasso a chi li voglia, e in quanto a voi, contentatevi di dimorare in Lui, e di esserGli fedeli. Del frutto ne risponde Lui.
----------------------------------------------------------------






Alleluya per questa boccata di incoraggiamento . Ne avevo bisogno [SM=x795135]

@Ljuba@
00Wednesday, October 10, 2007 8:18 PM

e, a volte, noi serviamo di più e meglio quando ci pare servire di meno o niente affatto.



[SM=g27813] [SM=x795132]
[SM=x795135]
claudio.41
00Wednesday, October 10, 2007 9:44 PM
Re:
@Ljuba@, 10/10/2007 20.18:


e, a volte, noi serviamo di più e meglio quando ci pare servire di meno o niente affatto.



[SM=g27813] [SM=x795132]
[SM=x795135]





Al servo di Dio (VERO SERVO..di quelli RARI), Giuseppe Petrelli, mentre era allettato , e credevano tutti che morisse di, Gesù disse :

"ORA, Mi servi".

Capisco che è difficile da comprendere (ecco, QUESTE cose sono "cibo solido" e non "latte" spirituale), ma i servi di Dio, anche nel meglio del loro servizio, quando anche sono ispirati al loro massimo, ed anche se sono abbandonati a Gesù e vogliono solo la di LUI gloria, sono pur sempre umani , ed anche se , a paragone di altri , il loro autocompiacimento è quasi pari allo zero, purtuttavia , quando predicano o scrivono qualcosa di veramente "bello" , anche solo un pochettino, si autocompiacciono.

Petrelli, nella totale impossibilità di fare qualunque cosa (anche se, pur essendo in un letto , aveva una parola per tutti coloro che andavano a trovarlo) , ed angosciandosi di non poter lavorare per Gesù, era totalmente inerte ed abbandonato nelle Sue mani.


Questo è il massimo del punto di arrivo : il RIPOSO del Cristiano, il vero SABATO.


Petrelli fù guarito dalla paralisi , leggendo un Salmo !!
Ed ebbe un nuovo inizio nel Ministero per Cristo.

Molte volte ci affanniamo dimenticando le parole che Gesù disse a Marta, sorella di Maria , quando disse : "Di una SOLA cosa c'è bisogno" (il contemplare LUI).


Gesù vuole che "più che correre spesso PER Lui, che corriamo spesso A Lui"





@Ljuba@
00Thursday, October 11, 2007 9:58 AM
Claudio, io sono molto avvilita.
Guarda, sto scrivendo e mi viene da piangere
No, non è il solito attacco d'ansia, è qualcosa di molto più profondo.

Hai ragione quando parli dell'autocompiacimento, perfettamente ragione.
Leggo un mio post e penso: ah, quanto scrivo bene!
Che schifo!

Io non so più qual'è il mio posto e cosa devo fare.
Vedi, è stata dura, per me, accettare che Qualcuno potesse amarmi!
Ma alla fine, un segno oggi, un segno domani, un versetto oggi, un versetto domani, un post di aiuto, un'email,e tanti altri piccoli segni d'amore, ho iniziato a capire, come dicevo poc'anzi, che forse siamo abituati fin da bambini a dire Dai un bacetto a Gesù, Vuoi bene a Gesù, mentre a dire: porgi la guancia, Gesù vuole dare un bacetto a te, No.
E va bene.
Sono stata a digiuno informatico per tre mesi, periodo in cui ho capito meglio me stessa, ed ho goduto a fasi alterne, di preghiera.
Ora che ci crediate o no, il Pc ha smesso di funzionare da solo, il Pc ha ricominciato a funzionare da solo.
Non va bene lo strombazzare ai 4 venti Gesù ti ama! Dio non ha bisogno di agenzie pubblicitarie, questo l'ho capito.
Ho capito l'importanza di saperlo ascoltare.
HO capito l'importanza di non aggredire le altre confessioni religiose, anche perchè in questi giorni, comportamenti in eccesso, vedo che ce ne sono anche in altre fedi, i cattolici non sono nè meglio nè peggio degli altri.
E mò?
Che devo fare?
Che vuol dire essere cristiana?
Devo restare quella che sono?
Io ho iniziato a scrivere sotto forte istinto, e chi ne capisce più di me, mi ha detto : continua, ti pubblicheranno
E così è stato.
Ho iniziato a recitare per istinto, ed ora mi hanno chiamata per uno spettacolo serio, anche se ieri ho litigato con l'aiuto regista
HO detto: Signore Gesù, se tu credi che il miglior modo, per me, per lavorare, guadagnare dei soldi, aiutare la mia famiglia e tutti coloro che ne hanno bisogno, sia questo, sostienimi, altrimenti se devo cambiare strada e lavoro, fammelo capire, io rimetto tutto nelle tue mani.
Sento forte il bisogno di vivere la mia fede all'interno della mia quotidianità, ma sento anche forte il bisogno di qualcos'altro.
Io credo che Maria, dopo aver ascoltato Gesù, si sia dovuta alzare ed aiutare la sorella!
E credo anche che Maria ha fatto bene, ad approfittare che il Suo Signore fosse lì, smettendo di fare tutto, per ascoltarlo, anche perchè a lei, lì, così, in carne ed ossa, sarebbe stato tolto.A noi invece no, è stato ridato, in maniera molto più profonda.

Io credo che dobbiamo avere il cuore di Maria, ma le mani di Marta, ma forse sbaglio! E leggendo questi post, questi commenti, queste tue spiegazioni, vuol dire che non ho capito nulla allora, del cristianesimo!
Ecco perchè sono molto avvilita.
Se servirlo vuol dire essere inerme, giacere nel letto (in maniera simbolica) come Giuseppe Petrelli, allora non ho capito nulla.Per me la chiesa non è chiesa, è un popolo che lo ama, e che continua a fare quello che fa, è vero, nella sua casa/comunità (basta chiamarla chiesa!)
Quindi, fa il camionista, ed è cristiano
La ballerina, ed è cristiana,
il medico, ed è cristiano...
Ma quando leggo questi inviti all'"inattività", mi sento giù di morale.
Io, claudio, e mi rivolgo a voi tutti, non ho capito nulla.
Forse, ho un carattere troppo brusco e tempestoso, Gesù preferisce, e si evince da tutti questi post, e versetti biblici, persone che sappiano contemplarlo, io non sono così [SM=g27813]
Ho pregato, che facesse zittire il mio Io.
E tanto, anche l'intera notte
Risultato?
Frotte di bambini che vogliono giocare con me, persone che mi chiedono se segnare a catechismo i propri figli, c'è sempre qualcuno che mi rimette in mezzo!

Cercherò di vivere il mio amore per lui nel mio quotidiano, portando un aiuto e un sorriso a chi ne ha bisogno, ma con lui nel cuore.
Per il resto, non so cosa dire.
Attenzione,non sto dicendo che sono più brava, per carità!
Sono tanto affranta, non vado bene, io, sulla via di Emmaus [SM=g27813] devo imparare a tacere, ma chissà se lo farò mai.
Sulla via di Emmaus, lui spiegava le scritture, loro ascoltavano [SM=g27813] Io sono così....non so neanche io, così cosa. [SM=g27813]
Ma io sono una caciarona, una che parla troppo e fa troppo, sono iper estroversa, e mi sento indegna, leggendo questi modelli, di rappresentarlo, perchè in realtà sto rappresentando me.
Claudio, se i requisiti di un servo del Signore, di un vero servo, sono quelli di cui parli continuamente tu (e so che è così) io non potrò mai esserlo [SM=g27813] come fa Gesù a lavorare con un carattere come il mio?
Silenzio, preghiera, contemplazione, per me durano 5 minuti [SM=g27813] claudio, poi devo "fare" anche se in quel fare, lo invoco tanto, dicendogli Gesù, fammi fare 'sta cosa come la faresti tu.Scusate, scriverò molto ma molto di meno, quasi niente.
Qui vedo che siete tutti molto equilibrati, molto sereni,molto pacati, io no [SM=g27813] c'è qualcosa che non va, quindi.
Vi voglio tanto ma tanto ma tanto bene, neanche immaginate quanto.


claudio.41
00Thursday, October 11, 2007 10:23 AM
Re:
@Ljuba@, 11/10/2007 9.58:

Claudio, io sono molto avvilita.
Guarda, sto scrivendo e mi viene da piangere
No, non è il solito attacco d'ansia, è qualcosa di molto più profondo.

Hai ragione quando parli dell'autocompiacimento, perfettamente ragione.
Leggo un mio post e penso: ah, quanto scrivo bene!
Che schifo!

Io non so più qual'è il mio posto e cosa devo fare.
Vedi, è stata dura, per me, accettare che Qualcuno potesse amarmi!
Ma alla fine, un segno oggi, un segno domani, un versetto oggi, un versetto domani, un post di aiuto, un'email,e tanti altri piccoli segni d'amore, ho iniziato a capire, come dicevo poc'anzi, che forse siamo abituati fin da bambini a dire Dai un bacetto a Gesù, Vuoi bene a Gesù, mentre a dire: porgi la guancia, Gesù vuole dare un bacetto a te, No.
E va bene.
Sono stata a digiuno informatico per tre mesi, periodo in cui ho capito meglio me stessa, ed ho goduto a fasi alterne, di preghiera.
Ora che ci crediate o no, il Pc ha smesso di funzionare da solo, il Pc ha ricominciato a funzionare da solo.
Non va bene lo strombazzare ai 4 venti Gesù ti ama! Dio non ha bisogno di agenzie pubblicitarie, questo l'ho capito.
Ho capito l'importanza di saperlo ascoltare.
HO capito l'importanza di non aggredire le altre confessioni religiose, anche perchè in questi giorni, comportamenti in eccesso, vedo che ce ne sono anche in altre fedi, i cattolici non sono nè meglio nè peggio degli altri.
E mò?
Che devo fare?
Che vuol dire essere cristiana?
Devo restare quella che sono?
Io ho iniziato a scrivere sotto forte istinto, e chi ne capisce più di me, mi ha detto : continua, ti pubblicheranno
E così è stato.
Ho iniziato a recitare per istinto, ed ora mi hanno chiamata per uno spettacolo serio, anche se ieri ho litigato con l'aiuto regista
HO detto: Signore Gesù, se tu credi che il miglior modo, per me, per lavorare, guadagnare dei soldi, aiutare la mia famiglia e tutti coloro che ne hanno bisogno, sia questo, sostienimi, altrimenti se devo cambiare strada e lavoro, fammelo capire, io rimetto tutto nelle tue mani.
Sento forte il bisogno di vivere la mia fede all'interno della mia quotidianità, ma sento anche forte il bisogno di qualcos'altro.
Io credo che Maria, dopo aver ascoltato Gesù, si sia dovuta alzare ed aiutare la sorella!
E credo anche che Maria ha fatto bene, ad approfittare che il Suo Signore fosse lì, smettendo di fare tutto, per ascoltarlo, anche perchè a lei, lì, così, in carne ed ossa, sarebbe stato tolto.A noi invece no, è stato ridato, in maniera molto più profonda.

Io credo che dobbiamo avere il cuore di Maria, ma le mani di Marta, ma forse sbaglio! E leggendo questi post, questi commenti, queste tue spiegazioni, vuol dire che non ho capito nulla allora, del cristianesimo!
Ecco perchè sono molto avvilita.
Se servirlo vuol dire essere inerme, giacere nel letto (in maniera simbolica) come Giuseppe Petrelli, allora non ho capito nulla.Per me la chiesa non è chiesa, è un popolo che lo ama, e che continua a fare quello che fa, è vero, nella sua casa/comunità (basta chiamarla chiesa!)
Quindi, fa il camionista, ed è cristiano
La ballerina, ed è cristiana,
il medico, ed è cristiano...
Ma quando leggo questi inviti all'"inattività", mi sento giù di morale.
Io, claudio, e mi rivolgo a voi tutti, non ho capito nulla.
Forse, ho un carattere troppo brusco e tempestoso, Gesù preferisce, e si evince da tutti questi post, e versetti biblici, persone che sappiano contemplarlo, io non sono così [SM=g27813]
Ho pregato, che facesse zittire il mio Io.
E tanto, anche l'intera notte
Risultato?
Frotte di bambini che vogliono giocare con me, persone che mi chiedono se segnare a catechismo i propri figli, c'è sempre qualcuno che mi rimette in mezzo!

Cercherò di vivere il mio amore per lui nel mio quotidiano, portando un aiuto e un sorriso a chi ne ha bisogno, ma con lui nel cuore.
Per il resto, non so cosa dire.
Attenzione,non sto dicendo che sono più brava, per carità!
Sono tanto affranta, non vado bene, io, sulla via di Emmaus [SM=g27813] devo imparare a tacere, ma chissà se lo farò mai.
Sulla via di Emmaus, lui spiegava le scritture, loro ascoltavano [SM=g27813] Io sono così....non so neanche io, così cosa. [SM=g27813]
Ma io sono una caciarona, una che parla troppo e fa troppo, sono iper estroversa, e mi sento indegna, leggendo questi modelli, di rappresentarlo, perchè in realtà sto rappresentando me.
Claudio, se i requisiti di un servo del Signore, di un vero servo, sono quelli di cui parli continuamente tu (e so che è così) io non potrò mai esserlo [SM=g27813] come fa Gesù a lavorare con un carattere come il mio?
Silenzio, preghiera, contemplazione, per me durano 5 minuti [SM=g27813] claudio, poi devo "fare" anche se in quel fare, lo invoco tanto, dicendogli Gesù, fammi fare 'sta cosa come la faresti tu.Scusate, scriverò molto ma molto di meno, quasi niente.
Qui vedo che siete tutti molto equilibrati, molto sereni,molto pacati, io no [SM=g27813] c'è qualcosa che non va, quindi.
Vi voglio tanto ma tanto ma tanto bene, neanche immaginate quanto.








Rispondo a quelli che sono i punti salienti del tuo discorso , e per cui ho sentito risposta mentre leggevo.


Riguardo l'Amore di Dio per TE :

"Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi" . (Romani 5:8)

DIO conosceva TUTTO di te, molto prima che tu nascessi, EPPURE, Gesù è morto per TE. Ti ama? Trai le tue conclusioni.



Riguardo al "che devo fare per essere Cristiana?"


A Gesù chiesero : "Che dobbiamo fare per operare le opere di Dio?" (che in pratica è la stessa tua domanda ) Gesù rispose . «Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato» (Giovanni6:28-29) .

CREDI, credi solamente, abbi SETE di LUI (non di quello che puoi fare per Lui), ed Egli ti darà lo Spirito Santo.



Riguardo al tuo bisogno di "fare" , ciò è buono, ma deve essere sottomesso a Dio .

"infatti siamo opera sua, essendo stati creati in Cristo Gesù per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo" (Efesini 2:10).

E' LUI che prepara le opere che Egli vuole che pratichiamo e ce le mette davanti. Fino a che non vedi DAVANTI a te un opera che puoi fare , RIPOSO. Contempla Gesù e la Sua vita. Come agiva, come parlava. Questo è il più grande scopo nostro e che ci farà "crescere" in Lui.



Riguardo al tuo "carattere" :


Una volta un servo Suo che si lamentava con sè stesso per il suo carattere impetuoso e non facile, udì in profezia le di LUI parole :

"Io non distruggo i caratteri, ma li uso!"

Sii calma e paziente anche con te stessa . Gesù non ci cambia in un giorno , ma lo fà per gradi in modo che noi nemmeno ce ne accorgiamo.

Sei nelle SUE mani, quindi stà tranquilla che LUI sà cosa fare. Vedi Liuba, vedere noi stessi come in realtà siamo , è buono e giusto ed è frutto di un lavoro che lo Spirito Santo fà in noi, ma MAI cadere nella disperazione . Ricorda : "Dove il peccato (ed anche i nostri vizi, i nostri limiti, il nostro carattere) abbonda, la GRAZIA sovrabbonda" .

Vederci miserabili sì, disperati MAI!.
Sarebbe offesa alla GRAZIA di Cristo.


Stai in pace, a tutto quello che vorrà fare di te, penserà LUI.



Queste sono le risposte che ho sentito di doverti dare, e per questo credo che siano le essenziali e ti bastino.
[SM=g27823]









@Ljuba@
00Thursday, October 11, 2007 11:07 AM
Ti ringrazio claudio
Ora ho capito cosa devo, per il momento NON FARE
Smettere di prendere in giro me stessa e gli altri, parlare di meno, tacere di più.

Vi abbraccio e vi dico
Grazie a Voi e grazie a Dio per tutto quello che HO AVUTO

Ho dato poco o nulla, post noiosi e pomposi.
Voi mi avete dato tanto
[SM=x795130]
un sorriso
00Thursday, October 11, 2007 11:26 AM

Scusate, scriverò molto ma molto di meno, quasi niente.
Qui vedo che siete tutti molto equilibrati, molto sereni,molto pacati, io no [SM=g27813] c'è qualcosa che non va, quindi. Vi voglio tanto ma tanto ma tanto bene, neanche immaginate quanto.



[SM=g27819] ....ma che dici? Non abbiamo tutti lo stesso carattere! [SM=g27829]

Ti ringrazio claudio
Ora ho capito cosa devo, per il momento NON FARE
Smettere di prendere in giro me stessa e gli altri, parlare di meno, tacere di più.

Vi abbraccio e vi dico
Grazie a Voi e grazie a Dio per tutto quello che HO AVUTO

Ho dato poco o nulla, post noiosi e pomposi.
Voi mi avete dato tanto
[SM=x795130]



[SM=x795130] ....grazie a te Ljuba....io penso che tutti serviamo...siamo tutti diversi se hai notato ed ognuno da quello che riesce e "sente" di dover dare....tutto ci serve per crescere assieme, ed è una bellissima cosa....e per raggiungere LUI...con l'aiuto dello Spirito Santo....è LUI che ci GUIDA e ci da la FORZA necessaria per fare TUTTO.....ma proprio TUTTO ...senza di LUI non possiamo fare niente....questo ormai l'ho capito da tempo!!!! [SM=g27823] [SM=x795131]

=omegabible=
00Thursday, October 11, 2007 12:55 PM
Re x Ljuba
Non sono di soverchie parole. Ti dico solo due cose:
1° SMETTILA!!!!
2° Grazie della tua presenza nel forum.

Un bacione e un abbraccio forte forte!!!! [SM=x795134] [SM=x795130]



omega [SM=g27836] [SM=g27836] [SM=g27836]
giuseppe6
00Thursday, October 11, 2007 1:07 PM
Re:
@Ljuba@, 11/10/2007 11.07:

Ti ringrazio claudio
Ora ho capito cosa devo, per il momento NON FARE
Smettere di prendere in giro me stessa e gli altri, parlare di meno, tacere di più.

Vi abbraccio e vi dico
Grazie a Voi e grazie a Dio per tutto quello che HO AVUTO

Ho dato poco o nulla, post noiosi e pomposi.
Voi mi avete dato tanto
[SM=x795130]




Io non ti conosco ma mi sento di dirti che è la presenza chedà qualcosa l'uno all'altro e non è quello che si scrive. Tutti i cristiani sono preziosi l'uno all'altro [SM=x795131]
claudio.41
00Thursday, October 11, 2007 9:10 PM
Re:
@Ljuba@, 11/10/2007 11.07:

Ti ringrazio claudio
Ora ho capito cosa devo, per il momento NON FARE
Smettere di prendere in giro me stessa e gli altri, parlare di meno, tacere di più.

Vi abbraccio e vi dico
Grazie a Voi e grazie a Dio per tutto quello che HO AVUTO

Ho dato poco o nulla, post noiosi e pomposi.
Voi mi avete dato tanto
[SM=x795130]





Il NON fare non significa non scrivere su un forum.

Significa il non adirarsi con chi crede in dottrine sbagliate. Per questa gente tutt'alpiù si può pregare. L'arrabbiarsi non è frutto Cristiano e Cristo non ha bisogno delle nostre difese.
Dobbiamo ricordare sempre che Gesù è "La vera Luce che illumina OGNI uomo" (Giov. 1:9). Tutti, chi più chi meno, sono illuminati da Lui e se altri hanno meno luce di noi, non dobbiamo pensare che noi siamo migliori e più intelligenti, ma dobbiamo solamente ringraziare Dio che ci ha fatto più GRAZIA.

E' scritto "Nessuno può venire a ME se non è attirato dal Padre" . Chi non è "attirato" , ma per quella poca luce che gli è data, ha dentro di sè una vaga sensazione di Dio e per questo sbaglia scegliendo dottrine non Bibliche, non è colpevole e non dobbiamo adirarci con lui/lei. Dio non lo attrae? Non possiamo farci niente.

Allo stesso modo il NON fare, è anche il non voler aiutare tutto e tutti , a destra e a sinistra . Questa è un altra tattica del nemico delle anime nostre per farci passare il nostro tempo a correre di quà e di là, ma non ai piedi di Gesù, contemplando Lui.
Quando LUI vorrà farci fare qualche cosa, metterà davanti a noi, l'opera buona che LUI vuole che facciamo.


Non è vero che non hai dato nulla. Sincerità mi obbliga a dire (come ho sempre detto) che non tutti possono parlare di Gesù in modo che altri siano attratti a Lui , ma solo coloro a cui è dato (per GRAZIA), ma anche le semplici domande servono a parlare di Lui e spiegare di Lui, per cui ti esorto a scrivere e domandare come hai sempre fatto, senza preoccuparti del risultato. Il risultato, lascialo a Gesù [SM=x795130]




Syria 80
00Friday, October 12, 2007 12:03 AM
Vorrei tanto darti un grosso abbraccione!!!!!!!!!!!! [SM=x795143] [SM=x795130] [SM=x795130] [SM=x795130] [SM=x795130]
saulo59
00Monday, June 16, 2008 9:53 PM
Re: Re:
claudio.41, 11/10/2007 10.23:









Riguardo l'Amore di Dio per TE :

"Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi" . (Romani 5:8)

DIO conosceva TUTTO di te, molto prima che tu nascessi, EPPURE, Gesù è morto per TE. Ti ama? Trai le tue conclusioni.



Riguardo al "che devo fare per essere Cristiana?"


A Gesù chiesero : "Che dobbiamo fare per operare le opere di Dio?" (che in pratica è la stessa tua domanda ) Gesù rispose . «Questa è l'opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato» (Giovanni6:28-29) .

CREDI, credi solamente, abbi SETE di LUI (non di quello che puoi fare per Lui), ed Egli ti darà lo Spirito Santo.



Riguardo al tuo bisogno di "fare" , ciò è buono, ma deve essere sottomesso a Dio .

"infatti siamo opera sua, essendo stati creati in Cristo Gesù per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo" (Efesini 2:10).

E' LUI che prepara le opere che Egli vuole che pratichiamo e ce le mette davanti. Fino a che non vedi DAVANTI a te un opera che puoi fare , RIPOSO. Contempla Gesù e la Sua vita. Come agiva, come parlava. Questo è il più grande scopo nostro e che ci farà "crescere" in Lui.



Riguardo al tuo "carattere" :


Una volta un servo Suo che si lamentava con sè stesso per il suo carattere impetuoso e non facile, udì in profezia le di LUI parole :

"Io non distruggo i caratteri, ma li uso!"

Sii calma e paziente anche con te stessa . Gesù non ci cambia in un giorno , ma lo fà per gradi in modo che noi nemmeno ce ne accorgiamo.

Sei nelle SUE mani, quindi stà tranquilla che LUI sà cosa fare. Vedi Liuba, vedere noi stessi come in realtà siamo , è buono e giusto ed è frutto di un lavoro che lo Spirito Santo fà in noi, ma MAI cadere nella disperazione . Ricorda : "Dove il peccato (ed anche i nostri vizi, i nostri limiti, il nostro carattere) abbonda, la GRAZIA sovrabbonda" .

Vederci miserabili sì, disperati MAI!.
Sarebbe offesa alla GRAZIA di Cristo.


Stai in pace, a tutto quello che vorrà fare di te, penserà LUI.




[SM=g27823]



Grande questa risposta che aiuta anche me!!

Grazie SIGNORE di questo insegnamento [SM=x795135] [SM=x795143] [SM=x795135]











Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:48 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com