Ricette con il .... CIOCCOLATO

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, [3], 4
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:46 PM
BISCOTTI BICOLORI



Difficoltà: media/facile
Tempo: 30 minuti più il riposo
CALORIE: 517 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

300 g di farina
200 g di burro
100 g di zucchero
cacao amaro


Come si preparano
Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, unite lo zucchero e il burro fatto fondere precedentemente a bagnomaria. Lavorate quindi tutti gli ingredienti rapidamente in modo da ottenere una pasta ben soda e compatta. Dividetela a metà e unite a una sola parte 40 g di cacao (la dose può aumentare o diminuire a seconda del vostro gusto). Mescolate bene finché non risulti distribuito uniformemente quindi fate riposare i due tipi di pasta per almeno un paio d'ore. Trascorso il tempo riprendete la pasta, prelevate dai due impasti dei piccoli pezzetti e formate due cilindri, uno da 10 e l'altro da 14 cm.

Come si presentano
Disponeteli a cerchio uno dentro l'altro in modo che il più corto formi il centro del biscotto e il più lungo l'esterno. Avrete così dei biscotti bicolori. Quando avrete pronti tutti i biscotti, disponeteli su un foglio di carta da forno leggermente imburrato e mettete in forno caldo a 170° per circa 10 minuti. Serviteli freddi o leggermente tiepidi.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCANO Se volete, con i due tipi di pasta dei biscotti potete dar via libera alla vostra fantasia preparando dei fiori, delle lettere, dei piccoli animali, delle caramelle. Vedrete che risulteranno oltre che gustosi, deliziosi anche da vedere
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_18_03_02.html
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:46 PM
VORTICE CREMOSO
[img]http://www.cioccoweb.it/archivio_week/imm/week_2002_03_11.jpg[img]

Difficoltà: media
Tempo: 1 ora più il raffreddamento
CALORIE: 568 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

4 cucchiai di cacao amaro
150 g di cioccolato fondente
4 uova
3 cucchiai di caffè forte
100 g di zucchero
200 g di crema spalmabile al cioccolato
200 g di panna da montare
2 cucchiai di zucchero a velo
Facoltativo: una bombola di panna spray

Come si prepara
Imburrate la placca del forno, poi copritela con carta speciale, facendola sbordare. Spezzettate il cioccolato fondente, mettetelo in una ciotola posta sopra un bagnomaria caldo, coprite con pellicola per alimenti e lasciate riposare mentre procedete alle successive operazioni. Mettete 2 cucchiai di cacao in una terrina e scioglietelo lentamente con il caffè. Sgusciate le uova separando tuorli da albumi: mettete i primi in una terrina, unite metà dello zucchero e, con una frusta elettrica, sbattete per almeno 3-5 minuti fino a quando il composto diventa quasi bianco e raddoppia il suo volume. Incorporate ora il cacao sciolto e, subito dopo, il cioccolato fuso che avrete ben mescolato per farlo diventare una crema vellutata. Amalgamate con cura. Montate gli albumi a neve molto densa, sempre con la frusta elettrica, aggiungendo il resto dello zucchero non appena cominceranno a prendere consistenza. La massa dovrà diventare soda e brillante. Incorporatene 2 cucchiai alla crema di uova e cioccolato, per ammorbidirla, poi aggiungete il resto della "neve" sollevando la massa dal basso verso l'alto, con una spatola fino a quando tutti gli ingredienti saranno perfettamente legati. Rovesciate il composto sulla placca, livellandolo in uno strato uniforme, poi mettetelo in forno caldo a 180° e cuocetelo per circa 20-25 minuti, in modo che la pasta risulti morbida al tatto. Disponete un telo pulito sul piano di lavoro e spolverizzatelo con il restante cacao. Quando il biscuit sarà cotto, toglietelo dal forno e rovesciatelo sul cacao, poi togliete la carta rimasta attaccata alla pasta. Arrotolate subito il biscuit insieme con il telo e lasciatelo raffreddare.

Come si presenta
Montate la panna densamente con lo zucchero a velo. Quando sarà freddo srotolate il biscuit e tagliatelo in 2 rettangoli uguali, rifilando bene i bordi. Stendete il primo rettangolo sul precedente telo e spalmatelo con la panna montata, poi sovrapponetevi il secondo rettangolo, facendolo combaciare perfettamente con quello sottostante e stendete su questo la crema spalmabile al cioccolato. Ora, facendo molta attenzione per non spostare i due rettangoli sovrapposti, arrotolateli il più strettamente possibile, aiutandovi con il telo. Eliminate le sbavature di panna e di crema che verranno a formarsi

neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:46 PM
MARQUISE SUPERFONDENTE


Difficoltà: media
Tempo: 1 ora più il raffreddamento
CALORIE: 572 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

450 g di cioccolato fondente superamaro
50 g di mandorle spellate
100 g di amaretti
400 g di panna da montare
mezzo cucchiaio di zucchero semolato
2 cucchiai di sciroppo di zucchero
un bicchierino di liquore all'amaretto
cacao amaro in polvere

Come si prepara
Spezzettate gli amaretti, metteteli nel mixer e riduceteli in polvere. Toglieteli e mettete al loro posto le mandorle con lo zucchero semolato: riducete anche queste in polvere (lo zucchero serve ad assorbire l'olio che le mandorle emettono durante la tritatura). Mescolate la polvere di mandorle con quella di amaretti. Mettete un disco di carta speciale sul fondo di uno stampo a cerniera di 22 cm, distribuitevi sopra il miscuglio di mandorle e amaretti, e formate uno strato sottile e uniforme. Mettete ora il cioccolato spezzettato, lo sciroppo di zucchero e il liquore in una casseruola e ponetela a bagnomaria su fuoco dolce. Fate fondere il cioccolato, mescolando ogni tanto, finchè la crema sarà morbida e liscia. Poi levatela dal fuoco e dal bagnomaria e lasciatela intiepidire. Nel frattempo montate la panna, ma non troppo densamente (basta che faccia dei piccoli becchi) e unitene un terzo al cioccolato fuso, mescolando con delicatezza. Poi aggiungete via via la restante panna, sempre mescolando piano. Versate lentamente la crema ottenuta nello stampo per non spostare il miscuglio di mandorle e amaretti. Poi scuotete leggermente, per far ben assestare la crema ed eliminare eventuali bolle d'aria. Coprite lo stampo con pellicola per alimenti e mettetelo in frigo per un giorno o in freezer per 2-3 ore.

Come si presenta
Al momento di servire, eliminate la pellicola, togliete piano il cerchio dello stampo, poi adagiate un piatto sul dolce e con lentezza capovolgetelo. Staccate il disco dello stampo e poi la carta con cui l'avevate foderato. Se un po' di polvere di amaretti e mandorle fosse rimasta attaccata alla carta recuperatela e mettetela sul dolce. Cospargete la superficie di cacao amaro passato attraverso un colino e servite il dolce subito.

IL TRUCCHO PERCHE' RIESCA Per la marquise, se non avete lo stampo a cerniera usatene pure uno normale, ma al momento di sformare il dolce, immergete un coltello a punta in acqua calda, asciugatelo e poi passatelo tra le pareti dello stampo e il dolce, per staccarlo. Quindi capovolgetelo sul piatto.
www.cioccoweb.net
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:47 PM
BUDINO DI YOGURT E CACAO


Difficoltà: facile/media
Tempo: 30 minuti più il raffreddamento
CALORIE: 344 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

mezzo litro di latte
500 g di yogurt denso (al caffè o altro gusto a piacere)
120 g di zucchero
100 g di burro
85 g di cacao amaro
75 g di farina rhum
2 fogli di gelatina

Come si prepara
Mettete il burro a pezzetti in una casseruola, fatelo fondere, unitevi lo zucchero e, sempre mescolando, fatelo sciogliere. Dopodiché aggiungete la farina, sempre rimestando energicamente per evitare che si formino grumi. Unite un paio di cucchiai di latte e tutto il cacao: quando anche questi ingredienti risulteranno ben amalgamati con il resto diluite il tutto lentamente con il latte, meglio se portando il recipiente fuori dal fuoco. Il composto prenderà a mano a mano una consistenza molto fluida. Rimettete sul fuoco e portate la crema al limite del bollore, sempre mescolando, fino a che sarà ben densa. Togliete dal fuoco, unite 2 cucchiai di rhum e lo yogurt e rimettete sul fuoco. Portate di nuovo al limite del bollore, mescolando, quindi unite la gelatina fatta ammorbidire in acqua fredda e ben strizzata. Levate definitivamente dal fornello e lasciate raffreddare la crema, rimestandola spesso.

Come si presenta
Mettete la crema in uno stampo da budino inumidito con una pennellessa intinta nel rhum. Sbattete leggermente lo stampo per farvi ben assestare il composto. Mettete in frigo per qualche ora. Poi rovesciate il dessert su un piatto da dolci e decoratelo a piacere. Se preferite, potete mettere la crema in coppe da dessert, farla ben raffreddare e poi decorare a piacere.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Vi abbiamo suggerito di decorare il budino a piacere: sarebbe un'ottima idea colare sul dessert sformato e ben freddo uno zabaione tiepido, preparato con un uovo, un cucchiaio di zucchero e 2 mezzi gusci di Marsala.
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_25_02_02.html
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:47 PM
BUDINO DI CIOCCOLATO E ZABAIONE


Difficoltà: facile/media
Tempo: 40 minuti più il raffreddamento
CALORIE: 516 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

mezzo litro di latte
mezzo litro di panna
100 g di burro
150 g di zucchero
100 g di cacao amaro
75 g di farina
grappa alle pere William
un uovo

Come si prepara
Mettete il burro in una casseruola, unitevi 125 g di zucchero e, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, fate fondere i due ingredienti a fuoco dolce. Unite a questo punto la farina e amalgamate bene, badando che non si formino grumi. Quando avrete una pastetta liscia diluitela con qualche cucchiaio di latte, poi aggiungete il cacao tutto in una volta e mescolate sempre energicamente. Non appena anche il cacao risulterà incorporato togliete momentaneamente dal fuoco e cominciate a versare il restante latte. Rimettete sul fuoco e, senza smettere di rimestare, portate il composto al limite del bollore. A questo punto togliete ancora dal fuoco, unite la panna e rimettete sul fornello. Sempre mescolando portate nuovamente a ebollizione. Da questo momento calcolate un paio di minuti di cottura, dopodiché rovesciate la crema in uno stampo da budino alto e scanalato, prima leggermente inumidito con una pennellessa intrisa di grappa alle pere. Lasciate raffreddare il budino e mettetelo in frigo per qualche ora.

Come si presenta
Poco prima di andare in tavola preparate lo zabaione per accompagnare il budino. Sgusciate il tuorlo in una piccola casseruola o in un polsonetto, unitevi lo zucchero rimasto e, con una frustina a mano, sbattete energicamente finché il tuorlo sarà ben gonfio e spumoso. Diluitelo lentamente con mezzo guscio di grappa alle pere, mettete il recipiente a bagnomaria, portatelo su fuoco moderato e, continuando a sbattere, lasciate cuocere la crema fino a quando sarà montata e soffice. Sformate il budino su un piatto da portata e versatevi sopra lo zabaione tiepido. La crema dovrà ricoprire la superficie e colare in modo decorativo lungo le scanalature del budino, creando così un piacevole contrasto tra giallo e marrone. Servite subito.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA L'uso della panna dona al budino una consistenza più cremosa: ma se preferite un dolce più leggero potete usare solo latte, addirittura anche scremato.
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_11_02_02.html
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:48 PM
TORTA AL CACAO SOTTOSOPRA


Difficoltà: media
Tempo: 1 ora e 20 più il riposo
CALORIE: 484a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

100 g di farina
50 g di burro più quello per ungere
50 g di zucchero
25 g di cacao un uovo
Per la farcia
300 g di ricotta
60 g di zucchero a velo
30 g di cacao
80 g di cioccolato fondente
4 cucchiai di panna
2 uova
Per decorare (facoltativo)
zucchero a velo e cacao

Come si prepara
Per la pasta mescolate la farina con il cacao, setacciatela e mettetela a fontana sulla spianatoia. Versate al centro il burro fuso e l¹uovo, spolverizzate con lo zucchero e cominciate a intridere gli ingredienti, prima con la punta delle dita poi a piene mani. Lavorate rapidamente fino a ottenere un panetto che avvolgerete in pellicola per alimenti e metterete in frigo per 1 ora. Intanto preparate la farcia: passate al setaccio la ricotta e lavoratela un poco con un cucchiaio di legno fino a renderla cremosa, incorporandovi lo zucchero a velo. Fate fondere il cioccolato spezzettato a bagnomaria, su fuoco basso, quindi levatelo dal fuoco e unitevi la panna appena tiepida, mescolando rapidamente per ottenere una crema vellutata. Quindi lasciatela raffreddare. Unite alla ricotta il cacao e la crema di cioccolato. Mescolate con cura, poi aggiungete le uova, uno alla volta, rimestando a lungo per ben incorporarle. Coprite e lasciate momentaneamente in attesa. Ungete di burro uno stampo a cerniera di 22 cm di diametro; appiattite con il palmo della mano prima e poi con il mattarello il panetto di pasta, portandolo allo stesso diametro dello stampo e adagiatevelo dentro. Fate cuocere la base di pasta per 15 minuti a 180°. Poi toglietela dal forno e fatela intiepidire nello stampo. Rovesciatevi sopra la farcia preparata, livellandola bene. Rimettete il dolce in forno, abbassando la temperatura a 160° e fatele cuocere per altri 20 minuti, in modo che la copertura si rassodi, restando però soffice.

Come si presenta
Ultimata la cottura togliete il dolce dal forno e fatelo raffreddare nello stampo. A questo punto potete scegliere di presentare la torta così com'è oppure potete decorarla in questo modo: spolverizzate la superficie con zucchero a velo passato attraverso un colino, dopodiché adagiate sullo zucchero un disco traforato (di quelli per i decori) e spolverizzatelo di cacao. Toglietelo con molta cautela, in modo che sulla superficie bianca della torta restino impressi dei disegni marroni. Sganciate ora il cerchio e fate scivolare la torta su un piatto.
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:48 PM
MATTONELLA DOPPIOGUSTO


Difficoltà: media
Tempo: 1 ora e 30 min. più il raffreddamento
CALORIE: 487 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

600 g di ricotta freschissima
4 uova
200 g di zucchero a velo
150 g di amaretti
50 g di cacao
100 g di cioccolato amaro
Kirsch
liquore Strega

Come si prepara
Fate rassodare le uova, mettendole in acqua bollente e calcolando 8 minuti di cottura dal momento in cui riprende il bollore. Poi scolatele e sgusciatele, lasciandole raffreddare. Passate la ricotta al setaccio, dividetela in due parti, una di 200 g e l'altra di 400: mettete la porzione più piccola in una terrina, unitevi un terzo dello zucchero e lavoratela a crema con la frusta elettrica, unendo anche 2-3 cucchiai di kirsch per profumarla. Riducete in polvere gli amaretti e uniteli alla crema di ricotta. Sbattete ancora per qualche istante. Lavorate la ricotta rimasta con lo zucchero a velo avanzato e il cacao, passato attraverso un colino. Fate fondere il cioccolato spezzettato a bagnomaria, poi fatelo intiepidire e unitelo a questa seconda porzione di crema di ricotta, amalgamando con cura. Aprite a metà le uova, estraete i soli tuorli e fateli passare attraverso un colino, facendoli cadere nella crema di ricotta bianca. Profumatela con 3 cucchiai di liquore Strega. Mettete il composto ottenuto su un foglio di carta di alluminio e avvolgetevelo. Poi manipolate l'involucro cercando di dargli una forma squadrata e allungata (una specie di parallelepipedo, lungo circa 18 cm). Rivestite uno stampo a cassetta di 20x12 cm con carta di alluminio, facendola sbordare, disponete sul fondo uno strato di crema al cioccolato, poi adagiate al centro dello stampo il parallelepipedo giallo e ponete tutto intorno e sopra la restante crema al cioccolato, in modo da racchiuderlo. Quindi coprite la superficie con l'alluminio in eccedenza e mettete in frigo per 12 ore.
Come si presenta
Al momento di andare in tavola togliete la mattonella dal frigo, sformatela ed eliminate l'alluminio. Tagliate la mattonella a fette spesse e adagiatela su un piatto da portata, mettendo le fette leggermente accavallate.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Se la qualità di ricotta che avete acquistato è abbastanza cremosa potete evitare di passarla al setaccio: eventualmente la lavorerete con la frusta elettrica per qualche istante in più
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_04_02
neve67
00Thursday, February 14, 2008 10:48 PM
TORTA AL CIOCCOLATO E COGNAC


Difficoltà: media
Tempo: 1 ora
CALORIE: 522 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

3 uova
50 g di farina
50 g di mandorle in polvere
200 g di cioccolato fondente
220 g di burro
100 g di zucchero
6 cucchiai di cognac
2 cucchiai di panna
un pizzico di sale
Per decorare
mandorle e violette candite

Come si prepara
Spezzettate 100 g di cioccolato in una piccola casseruola, mettetelo a bagnomaria e fatelo fondere su fuoco dolce. Quando sarà ben morbido, unitevi 40 g di burro, 2 cucchiai di cognac e la panna. Mescolate e lasciate in attesa, coperto. Mettete in una terrina prima scaldata con acqua bollente e ben asciugata 120 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti. Lavoratelo a crema con una frusta, unendo a mano a mano lo zucchero (meno un cucchiaio) fino ad aver ottenuto un composto spumoso. Sgusciate le uova, unendo un tuorlo per volta alla crema di burro e mettendo via via gli albumi in una terrina. Amalgamate la crema di burro con i tuorli, poi incorporate il cioccolato fuso tiepido. Montate a neve densa gli albumi con il sale e lo zucchero tenuto da parte. Mescolate la farina con le mandorle in polvere, poi unitele a cucchiaiate al composto precedente, alternandole con cucchiaiate di albumi montati (quando aggiungete questi ultimi non mescolate in senso circolare ma sollevate la massa dal basso verso l'alto). Imburrate 2 stampi da 18 cm di diametro, foderateli con carta speciale e imburrate anche questa. Suddividete il composto in 2 parti uguali e rovesciateli negli stampi. Mettete in forno caldo a 180°, facendo cuocere le due torte per circa 30-35 minuti.

Come si presenta
Togliete le torte cotte dal forno e fatele raffreddare su due gratelle. Nel frattempo spezzettate il restante cioccolato in una casseruola, mettetelo a bagnomaria, fatelo fondere, poi incorporatevi il restante burro morbido a pezzetti e 2 cucchiai di cognac. Togliete una sottile calotta a una delle torte, in modo da livellare bene la superficie. Diluite il cognac rimasto con 2 cucchiai di acqua e con questo composto spennellate la mollica della torta, poi spalmatevi sopra un terzo della crema di cioccolato e burro. Coprite con la seconda torta, alla quale avrete ugualmente livellato la calotta. Spennellate anche questa con il miscuglio di cognac e acqua e ricoprite il dolce con la crema di cioccolato, stendendola bene con una spatola, sia in super
neve67
00Friday, February 15, 2008 12:14 AM
FLAN DI CIOCCOLATO ALLE MANDORLE


Difficoltà: media
Tempo: 45 minuti più il raffredamento
CALORIE: 399a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

150 g di cioccolato amaro
100 g di burro più quello per ungere
120 g di zucchero a velo
3 uova
100 g di mandorle in polvere
una fialetta di essenza di vaniglia
una dozzina di mandorle pralinate per decorare

Come si prepara
Imburrate uno stampo da 20 cm di diametro, poi rivestite il fondo con carta speciale e ungete di burro anche questa. Mettete il cioccolato fondente ridotto a pezzetti e il burro anch'esso a tocchetti in una casseruolina e fateli sciogliere su fuoco dolce a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto. Sbattete le uova con 100 g di zucchero a velo, usando una frusta elettrica, fino a quando saranno gonfie e spumose. Poi incorporatevi la crema di cioccolato tiepida che avete preparato e la polvere di mandorle. Profumate con l'essenza di vaniglia, poi rovesciate il composto nello stampo che avevate predisposto in precedenza. Immergete questo in una teglia più grande sul cui fondo dovrete versare dell'acqua che bagni lo stampo per circa 2 cm di altezza. Dopodiché mettete il tutto in forno caldo a 180° e cuocete il dolce per circa 30 minuti, in modo che formi una crosticina sulla superficie esterna ma resti comunque un po' morbido all'interno.

Come si presenta
Togliete il dolce dal forno e fatelo raffreddare nello stampo, poi sformatelo, spolverizzatelo con lo zucchero a velo rimasto, passato attraverso un setaccino e decorate la superficie del flan con le mandorle pralinate.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Se preferite potete coprire il dolce con una glassa al cioccolato bianco e decorarlo poi con le mandorle pralinate o altro a vostro gusto. Noi abbiamo usato le mandorle per ritrovare, nella guarnizione, il profumo di mandorle che ha anche la pasta
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_21_01_02.html
neve67
00Friday, February 15, 2008 12:14 AM
MOUSSE DI ZABAIONE E CIOCCOLATO



Difficoltà: facile/media
Tempo: 40 minuti più il raffreddamento
CALORIE: 374 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

200 g di cioccolato fondente
4 uova
130 g di zucchero
rhum

Come si prepara
Spezzettate il cioccolato e mettetelo in una casseruolina, posta a bagnomaria su fuoco dolce. Lasciate cuocere dolcemente, fino a quando il cioccolato sarà perfettamente sciolto, mescolando verso la fine dell'operazione. Intanto sgusciate i soli tuorli in un polsonetto tenendo da parte gli albumi, unitevi lo zucchero, montateli a crema fino a che saranno gonfi e spumosi, poi mettete il recipiente a bagnomaria. Sempre sbattendo con una frusta, lavorate la crema unendo poco a poco 4 mezzi gusci di rhum prima diluito con acqua (2 parti di rhum e una di acqua). Sbattete fino a quando la crema comincerà a montare e a prendere consistenza, aumentando di volume. Toglietela quindi dal fuoco e fatela intiepidire, sbattendo con la frusta, poi, a poco a poco, unitela al cioccolato fuso, amalgamando bene. Fate raffreddare il tutto.

Come si presenta
Montate a neve densa gli albumi, unitene un terzo alla crema di cioccolato e uova, per renderla morbidissima, poi aggiungete il restante meringaggio, lavorando con delicatezza dal basso verso l'alto. Mettete la mousse in una coppa di servizio e tenetela in frigo per un'ora decorandola a piacere.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Più che un trucco un consiglio: data la presenza del rhum, la mousse di zabaione e cioccolato non è adatta per i più piccoli. In ogni caso, se volete ridurre il tenore alcolico potete aumentare la dose di acqua, mettendo metà rhum e metà acqua, invece del quantitativo indicato
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_14_01_02.html
neve67
00Friday, February 15, 2008 12:15 AM
MORBIDA AL CIOCCOLATO E CAFFE'



Difficoltà: facile/media
Tempo: 30 minuti più il raffreddamento
CALORIE: 552a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

un pan di Spagna al cioccolato rotondo acquistato pronto (dal pasticcere o al supermarket)
una tazza di caffè zuccherato
150 g di cioccolato amaro
3 dl di panna
100 g di burro
75 g di zucchero a velo
2 cucchiai di crema pasticcera pronta
2 cucchiai di rum
100 g di granella di cioccolato per decorare
Facoltative: roselline di zucchero



Come si prepara
Fate scaldare la panna in una casseruola. Intanto grattugiate il cioccolato e unitelo alla panna dopo averla tolta dal fuoco. Lasciate riposare per qualche minuto e date una mescolata. Dopodiché fate raffreddare e sbattete di nuovo con una spatola per rendere la crema spumosa. Tagliate il pan di Spagna in 3 dischi, facendo attenzione che siano dello stesso spessore. Intingete una pennellessa nel caffè zuccherato e spennellate il disco di base per inumidirlo bene. Stendetevi sopra la metà della crema preparata, collocate il secondo disco, spennellatelo di caffè e spalmatelo con tutta la crema rimasta. A questo punto ricomponete il dolce.

Come si presenta
Scaldate una terrina con acqua bollente, poi svuotatela e asciugatela. Mettete nel recipiente il burro morbido a pezzetti e con una spatola lavoratelo fino a renderlo cremoso. A questo punto incorporatevi lo zucchero a velo setacciato e continuate a sbattere con la spatola fino ad averlo unito tutto. Aggiungete ora la crema pasticcera (se non ne avete a disposizione, potete sostituirla con un tuorlo) e anche il rum. Amalgamate con cura. Rovesciate la crema sulla superficie del dolce e con una spatola stendetela ricoprendolo tutto, bordi compresi. Distribuite sulla superficie della torta la granella di cioccolato, cercando di farla aderire alla crema. Decorate a piacere con roselline di zucchero
neve67
00Monday, February 18, 2008 12:46 AM
TORRONE MORBIDO AL CIOCCOLATO



Difficoltà: media
Tempo: 1 ora più il raffreddamento
CALORIE: 724 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

200 g di zucchero
150 g di miele liquido
350 g di nocciole spellate
150 g di cioccolato fondente
2 albumi
ostie da pasticceria

Come si prepara
Mettete le nocciole sulla placca del forno e fatele tostare per 10 minuti a 190°. Poi levatele e fatele raffreddare. Spezzettatele grossolanamente con il pestacarne. Fate fondere in una piccola casseruola 50 g di zucchero con 2 cucchiai di acqua. Ottenuto un fluido sciroppo spezzettatevi dentro il cioccolato e fatelo fondere, tenendo il fuoco molto basso. Mettete il miele in un'altra casseruola, portatelo su fuoco basso e fatelo scaldare finché facendone cadere una goccia in una tazza d'acqua fredda si indurirà rapidamente. Mettete gli albumi in una terrina di metallo, immergetela in un bagnomaria tiepido e sbattete con la frusta elettrica fino a quando sollevando la frusta la "neve" formerà dei picchi. Nel frattempo fate caramellare lo zucchero rimasto in una casseruolina finché prenderà un bel colore ambrato. Incorporatelo al miele, mescolando a lungo per ben amalgamare. Unite al composto gli albumi montati, sollevando la massa dal basso in alto e viceversa. Quando risulteranno ben incorporati aggiungete il cioccolato fuso e, infine, le nocciole spezzate.

Come si presenta
Foderate il fondo di una placca da pasticceria rettangolare con delle ostie, rovesciatevi sopra il composto preparato, livellandolo con una spatola umida in uno strato alto circa 1,5 cm. Coprite con le restanti ostie, premendo appena con il palmo della mano per farle aderire, poi lasciate raffreddare e consolidare a temperatura ambiente. Quando il torrone sarà pronto potete tagliarlo a losanghe e conservarlo in una scatola a chiusura ermetica. Si mantiene morbido per diverso tempo.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Più che un trucco un suggerimento: nel torrone, potete lasciare le nocciole intere, oppure potete sostituirle con mandorle sempre spellate e tostate.
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_24_12_01.html
neve67
00Monday, February 18, 2008 12:47 AM
MERINGA RADIOSA



Difficoltà: media/elaborata
Tempo: 1 ora circa più il raffreddamento
CALORIE: 432 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

mezzo pandoro (circa 500 g)
3 albumi
100 g di zucchero semolato
un bicchierino di kirsch
750 g di gelato stracciatella
Per decorare
zucchero e brandy

Come si prepara
Preparate prima di tutto le stelline della decorazione. Mettete lo zucchero in una ciotola con qualche goccia di brandy e mescolate per ottenere un impasto compatto. Disponetelo in sei stampini a stella al centro dei quali infilerete degli stoppini di candela lunghi e lasciate consolidare. Tagliate il pandoro a fette non troppo spesse. Rivestite con pellicola per alimenti uno stampo da charlotte (tronco conico) da 1,5 litri con le pareti alte 9 cm. Mettete il kirsch in un piatto fondo, unitevi una uguale quantità di acqua e in questo miscuglio imbevete rapidamente una fetta di pandoro, poi strizzatela e adagiatela sul fondo del recipiente. Continuate così fino ad aver ricoperto il fondo e le pareti dello stampo. Riempite ora la cavità rimasta al centro con il gelato stracciatella e livellatelo bene. Quindi coprite con le restanti fette sempre imbevute e strizzate. Coprite con pellicola per alimenti e mettete in freezer fino al momento dell'uso. Poco prima di servire mettete gli albumi in una terrina resistente al calore, immergetela in un bagnomaria tiepido e montate gli albumi con una frusta, unendo lo zucchero, fino ad ottenere un meringaggio sodo. Accendete il forno a 250°. Prendete il dolce dal freezer, mettetelo su un piatto di metallo e spalmatelo tutto con il meringaggio. Poi mettete quello rimasto in una tasca con bocchetta a stella e spremete sulla superficie del dolce 6 fiocchi equidistanti, lasciando tra uno e l'altro lo spazio per inserire una stellina di zucchero. Decorate le pareti del dolce con il meringaggio e mettete nel forno caldissimo per 2-3 minuti, quanto basta per far dorare la meringa.

Come si presenta
Toglietelo dal forno, levate le stelline dagli stampi, accendetele e disponetele tra i fiocchi di meringa. Servite subito il dolce con la sua "corona" di luce
neve67
00Monday, February 18, 2008 12:47 AM
TORTA DI MELE E CIOCCOLATO



DIFFICOLTA': media
TEMPO: 1 ora e 30 minuti
CALORIE: 802a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

un kg di mele
200 g di burro più quello per ungere
225 g di zucchero
50 g di cacao amaro
5 uova
350 g di farina
una bustina di lievito in polvere per dolci
un bicchiere di latte

Come si prepara
Mettete il burro, che avrete fatto ammorbidire a temperatura ambiente quindi tagliato a pezzettini, in una terrina scaldata in precedenza. Cominciate a lavorarlo con una frusta o una spatola, unendo a mano a mano 180 g di zucchero. Continuate a sbattere finché il composto sarà cremoso. Dopodiché unitevi, una ad una, le uova, mescolando bene dopo ogni aggiunta. Mischiate la farina con il cacao e il lievito, poi passate il tutto al setaccio e unitelo a cucchiaiate all'impasto, alternandolo con il latte. Quando tutti gli ingredienti risulteranno ben amalgamati sbattete la pasta con una frusta elettrica per 2-3 minuti. A questo punto ungete di burro uno stampo a cerniera di 26 cm di diametro e rovesciatevi dentro la preparazione, facendola ben assestare. Ora sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele in 8 spicchi ciascuna, disponetele sulla pasta, a spirale, cercando di affondarvele leggermente. Spolverizzatele con lo zucchero rimasto.

Come si presenta
Mettete la torta nel forno, che dovrà essere già caldo a 200°, sul ripiano centrale e fatela cuocere per circa 1 ora e 15 minuti, coprendola con alluminio verso la fine della cottura se tendesse a scurirsi in superficie. Toglietela dal forno, lasciatela riposare per 5 minuti nello stampo poi sganciate il cerchio e fate scivolare la torta su una gratella lasciandola raffreddare.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Nella torta di mele e cioccolato, per accentuare ancor di più il gusto di quest'ultimo, potete servirla accompagnata da una colata di salsa di cioccolato calda, facendo fondere del cioccolato amaro con qualche cucchiaio di latte e versandola sulla torta già divisa in porzioni.
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_10_12_01.html
neve67
00Tuesday, February 19, 2008 9:10 PM
CHEESE CAKE ALLA MOUSSE LEGGERA



Difficoltà: facile/media
Tempo: 40 minuti più il raffreddamento
CALORIE: 306 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

200 g di biscotti secchi, anche del tipo dietetico
150 g di formaggio magro cremoso
65 g di cioccolato fondente
2 arance
2 fogli di gelatina
50 g di cacao magro
4 albumi un cucchiaio di zucchero semolato
mezzo limone
2 cucchiai di zucchero a velo

Come si prepara
Riducete i biscotti in briciole minutissime, quasi una polvere. Fate fondere il cioccolato grattugiato a bagnomaria. Unite alla polvere di biscotti il formaggio magro, mescolando per ben amalgamare, poi aggiungete il cioccolato fuso freddo e mescolate di nuovo molto bene. Stendete il composto sul fondo di uno stampo a cerniera di 22 cm di diametro, coperto di carta vegetale, livellandolo in uno strato uniforme. Coprite con altra carta e mettete in frigo per un paio d'ore. Con l'utensile pelapatate staccate alle arance, prima ben lavate, la sola scorza arancione, tagliatela a filini sottilissimi e mettetela in una piccola casseruola con lo zucchero e 2 dl di acqua. Cuocete a fuoco basso fino a quando il liquido sarà completamente evaporato, lasciando le scorzette leggermente candite. Fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda, poi fatela sciogliere a fuoco basso nel succo delle due arance. Lasciate intiepidire, unite il cacao magro e mescolate bene, togliendo subito dal fuoco, per evitare la formazione di grumi. Montate a neve densa gli albumi con lo zucchero a velo e il succo di limone, uniteli alla precedente preparazione, rimestando dal basso verso l'alto con molta delicatezza per non smontarli.
neve67
00Tuesday, February 19, 2008 9:10 PM
SOUFFLE' DI CIOCCOLATO AL WHISKY



Difficoltà. media/difficile
Tempo: 1 ora e 35 minuti
CALORIE: 739 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

250 g di cioccolato fondente superamaro
200 g di zucchero
6 uova
200 g di farina
200 g di burro più quello per ungere
100 g di gocce di cioccolato amaro
un bicchiere da vino di whisky
un pizzico di sale

Come si prepara
Spezzettate finemente il cioccolato, mettetelo in una piccola casseruola con 40 g di burro. Ponete il recipiente a bagnomaria e fate fondere il cioccolato, mescolando di tanto in tanto. Dopodiché aggiungete il restante burro a pezzettini e mescolate per far sciogliere anche questo. Infine aggiungete lo zucchero e lasciate sul fuoco ancora per qualche istante. Togliete il recipiente dal fornello e dal bagnomaria e incorporate alla crema ottenuta i 6 tuorli, uno alla volta, sempre sbattendo con un cucchiaio di legno. Aggiungete quindi la farina a cucchiaiate, alternandola con il whisky che manterrà morbido l'impasto. Unite ora le gocce di cioccolato e mescolate a lungo per ben distribuirle. Montate a neve soda, con il sale, gli albumi rimasti e uniteli alla preparazione, sollevando la massa dal basso verso l'alto e non mescolando in senso circolare. Imburrate uno stampo da charlotte da 2 litri di capacità e versatevi il composto.

Come si presenta
Mettete il dolce in forno già caldo a 180° e cuocetelo per un'ora abbondante, senza mai aprire lo sportello. Toglietelo dal forno, fate raffreddare e servite. A piacere potete accompagnarlo con panna liquida o montata.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Nella parte finale della cottura, il soufflè tenderà a staccarsi dalle pareti dello stampo e, facilmente, la superficie si spaccherà, formando delle crepe che non toglieranno nulla alla bontà del dolce
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_26_11_01.html
neve67
00Tuesday, February 19, 2008 9:10 PM
CUPOLA BICOLORE


DIFFICOLTA': media
TEMPO: 2 ore più il raffreddamento
CALORIE: 746 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

Per la pasta
3 uova
150 g di zucchero semolato
100 g di farina
50 g di fecola
una bustina di vanillina
un pizzico di sale
burro e farina per lo stampo
Per la farcitura
un litro di latte
100 g di burro
100 g di cacao dolce
100 g di zucchero
125 g di farina
1,5 dl di Cointreau
Per la copertura
100 g di burro
75 g di zucchero a velo
80 g di granella di cioccolato
Cointreau

Come si prepara
Per la pasta, montate le uova intere con lo zucchero, rendendole spumose, poi unitevi un pizzico di sale, la vanillina, la farina e la fecola mescolate insieme e fatte scendere da un setaccino. Amalgamate con cura, mescolando con un cucchiaio di legno. Imburrate e infarinate uno stampo da 26 cm e rovesciatevi dentro l'impasto: cuocetelo in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Poi rovesciatelo su una gratella e lasciatelo raffreddare. Tagliate la torta in 3 dischi. Rivestite con pellicola trasparente uno stampo da zuccotto da 1,750 litri di capacità: imbevete con una pennellessa immersa nel Cointreau il disco centrale del dolce e adagiatelo nello stampo.Lasciatelo in attesa. Preparate ora la crema: mettete il burro a pezzettini in una casseruola, fatelo sciogliere, poi incorporatevi lo zucchero e mescolate con un cucchiaio di legno per qualche istante. Levate il recipiente dal fuoco. Mescolate il cacao con la farina, fate scendere il miscuglio attraverso un setaccino, incorporandolo al burro e intercalandolo con qualche cucchiaio di latte e versate tutto il restante latte, sempre lavorando con una frusta. Mettete la crema sul fuoco e, mescolando, portatela al limite del bollore, facendola addensare. Levatela dal fornello, rovesciate metà della crema ancora calda nello stampo rivestito di pan di Spagna. Dalla torta ricavate un disco con il diametro dello stampo, all'altezza in cui si trova la crema, e adagiatelo su questo, premendo leggermente. Spen-nellatelo con il Cointreau, poi rovesciate nel recipiente la restante crema e coprite con l'ultimo disco (utilizzerete la calotta, che disporrete con la parte della mollica verso l'alto). Imbevetelo con il liquore rimasto, sempre usando una pennellessa. Lasciate intiepidire, coprite con pellicola trasparente e mettete in frigo per 12 ore.
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:09 AM
CROSTATA ALLE MANDORLE E CIOCCOLATO


DIFFICOLTA': media
TEMPO: 1 ora e 30 minuti più il riposo
CALORIE: 738 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

200 g di farina bianca più quella per stendere
100 g di polvere di mandorle
3 uova
150 g di burro più quello per ungere
100 g di zucchero
un limone
250 g di cioccolato fondente
200 g di panna
200 g di latte un bicchierino di Grand Marnier
100 g di pan di Spagna rettangolare o di torta Margherita
50 g di filetti o lamelle di mandorle

Come si prepara
Fate rassodare 2 uova per 10 minuti, poi passatele a raffreddare sotto l'acqua corrente, sgusciatele e prelevate i soli tuorli che passerete a un setaccino. Mettete la farina ugualmente setacciata sulla spianatoia, spargetevi sopra la polvere di mandorle, lo zucchero e formate la fontana. Disponete al centro i tuorli sodi, l'uovo crudo, il burro morbido a fiocchetti e intridete rapidamente gli ingredienti, aggiungendo via via il succo del limone e un poco di acqua fredda. Quando avrete ottenuto una pasta omogenea, fatene un panetto e avvolgetelo in una pellicola per alimenti. Mettetelo in frigo per 1 ora. Nel frattempo preparate la crema di copertura. Mescolate la panna con il latte e versateli in una casseruola: fateli scaldare bene poi unitevi il cioccolato a pezzetti piccolissimi e, mescolando, fatelo sciogliere. Togliete la crema dal fuoco e fatela raffreddare in luogo fresco ma non in frigo. Poi con una frustina sbattetela fino a renderla soffice e spumosa. Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata in un disco grande a sufficienza per rivestire fondo e pareti di uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro. Ungete quest'ultimo, adagiatevi la pasta e fatela ben risalire sulle pareti, pareggiandola sul bordo. Coprite il fondo con carta speciale e spargetevi sopra due manciate di fagioli secchi. Mettete la torta in forno a 190° per circa 30 minuti. Levate la torta dal forno, fatela raffreddare nello stampo, poi sganciate il cerchio e fatela scivolare su un piatto.

Come si presenta
Adagiate sul fondo di torta cotto delle fettine sottili di pan di Spagna o di torta Margherita, spennellatele appena di Grand Marnier, poi stendetevi sopra la crema preparata, livellandola bene. Spargete sulla crema i filetti o le lamelle di mandorle, per decorare.
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:09 AM
TIRAMISU'AL DOPPIO CAFFE'



DIFFICOLTA': facile
TEMPO: 30 minuti più il raffreddamento
CALORIE: 608 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE


250 g di savoiardi
mezzo litro di caffè leggero
un quarto di caffè fatto con la moka
3 tuorli
400 g di panna da montare
3 fogli di gelatina
un cucchiaio di farina
200 g di zucchero
2 cucchiai di liquore al caffè
cacao per spolverizzare

Come si prepara
Fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda. Poi fatela sciogliere nel liquore al caffè. Montate i tuorli con 100 g di zucchero, unite la farina e diluite con il caffè fatto con la moka. Mettete su fuoco basso e, sempre mescolando, fate addensare la crema. Poi incorporatevi la gelatina strizzata e mescolate a lungo finché sarà ben sciolta. Profumate con il liquore al caffè. Lasciate raffreddare finché il composto comincerà a "tirare", cioè ad addensarsi per effetto della gelatina. Nel frattempo montate densamente la panna, poi incorporatela alla crema di caffè, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto, per non rischiare di smontarla. Mettete il caffè leggero in un'ampia e bassa terrina, unitevi mezzo bicchiere di acqua, lo zucchero rimasto e mescolate per farlo sciogliere.

Come si presenta
Predisponete una pirofila di vetro rotonda o quadrata, immergete un savoiardo alla volta nel caffè, strizzatelo bene e adagiatelo nella pirofila. Precedete così fino ad aver coperto tutto il fondo del recipiente. Mettete sui biscotti uno strato della crema preparata, poi fate un altro strato di biscotti imbevuti di caffè e terminate con la crema. Mettete in frigo per 2-3 ore. Prima di servire, riprendete il dolce e spolverizzatevi sopra un bello strato di cacao.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Ricordate di non mettere il cacao sul tiramisù prima di metterlo in frigo perché si "bagnerebbe" con l'umidità e perderebbe la sua impalpabilità
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_05_11_01.html
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:09 AM
TARTUFONI BRASILIANI




DIFFICOLTA': media
TEMPO: 1 ora più 12 ore di riposo
CALORIE: 332 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

200 g di cioccolato fondente
6 gianduiotti
2 dl di panna
una tazzina di caffè fortemente zuccherata
un bicchierino di liquore al caffè
cacao amaro per spolverizzare


Come si preparano
Mettete la panna e il caffè in una piccola casseruola e fateli scaldare bene. Intanto grattugiate 100 g di cioccolato, poi unitelo alla panna calda insieme con i gianduiotti spezzettati. Tenendo il recipiente sull'angolo del fornello, mescolate fino a che il cioccolato si sarà perfettamente sciolto, formando una morbida crema. Aggiungete il liquore al caffè e mescolate di nuovo. Coprite e mettete la crema in frigo per 12 ore. A tempo debito, riprendetela e, poiché si sarà piuttosto indurita, mettetela per qualche istante in un bagnomaria caldo, ma fuori dal fuoco, mescolando fino a che si sarà leggermente ammorbidita. Prelevate ora con 2 cucchiaini delle porzioni di crema grosse come noci e di aspetto irregolare. Mettetele su un piatto e tenetele in frigo per mezz'ora.

Come si presentano
Fate fondere il restante cioccolato spezzettato a bagnomaria. Levatelo dal fuoco e fatelo intiepidire. Immergetevi una pallina per volta, tenendola infilzata su uno spiedino, poi sgocciolatela e fatela rotolare nel cacao amaro, per rivestirla completamente. Posate i tartufi così preparati su un piatto o dentro dei pirottini.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCANO Invece di fare delle pallottole irregolari, potete mettere la crema in una tasca per dolci con bocchetta a stella e spremere dei ciuffi della stessa dimensione, su un piccolo vassoio rivestito di carta di alluminio. Dopo averli tenuti in frigo per mezz'ora, spolverizzateli di cacao passato in un colino e metteteli in pirottini.
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_22_10_01.html
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:10 AM
IL BIANCO-MARRONE



DIFFICOLTA': media
TEMPO: 2 ore e 30 più il raffreddamento
CALORIE: 968 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

100 g di biscottini al cioccolato
80 g di burro
300 g di cioccolato bianco
2 dl di panna
500 g di ricotta o formaggio fresco tipo mascarpone
200 g di zucchero
3 uova
75 g di cioccolato fondente


Come si prepara
Fate fondere 40 g di burro. Riducete in briciole finissime i biscotti e mescolateli con il burro fuso, così da ottenere un impasto ben amalgamato. Imburrate uno stampo a cerniera da 20 cm e stendete il composto preparato sul fondo e sul contorno, livellandolo bene. Mettete lo stampo in freezer per un quarto d'ora. Spezzettate il cioccolato, mettetelo in una terrina, unite un dl di panna, coprite con pellicola per alimenti e collocate la terrina sul bordo di una casseruola con 3 dita di acqua sul fondo. Mettete il recipiente su fuoco dolce e lasciatevelo per 10 minuti, in modo che il cioccolato si fonda. Toglietelo dal fuoco e mescolate fino a ottenere una liscia crema che terrete da parte. Mettete la ricotta o l'altro formaggio in una terrina, unite 150 g di zucchero e sbattete con una frusta elettrica finché lo zucchero risulterà ben legato con il formaggio, poi aggiungete un uovo alla volta, sempre sbattendo, e infine la crema di cioccolato bianco, lavorando ancora con la frusta per circa 15 secondi. Con una spatola di gomma raschiate con cura le pareti della terrina così da raccogliere la crema rimasta attaccata e mescolarla con l'altra. E' importante che lavorazione e mescolatura siano fatte bene, altrimenti l'impasto potrebbe risultare granuloso e striato a fine cottura. Riprendete lo stampo dal freezer, rovesciate il composto sulla base di biscottini colmando il recipiente e livellate. Versate dell'acqua su una placca da pasticceria e infilatela nel forno a 180° nella parte più bassa. Mettete su quest'ultima lo stampo con il dolce e cuocetelo per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 160° e cuocete per altri 15 minuti. Scendete a 140° e dopo 15 minuti passate a 80°, lasciando nel forno il dolce per un'altra ora. Infine spegnete e lasciate raffreddare il dolce nel forno.

Come si presenta
Trasferite il dolce nel frigo e lasciatevelo 12 ore, sempre nello stampo. Preparate la crema per decorarlo: fate scaldare la panna e il burro rimasti con il restante zucchero, poi unitevi il cioccolato fondente spezzettato, coprite e lasciatelo fondere per qualche minuto. Lavoratelo con una spatola fino a che avrete una crema liscia e fredda che verserete sulla superfici
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:10 AM
TORTA AL CIOCCOLATO E ARANCIA


TEMPO: 1 ora più lo scongelamento
e il raffreddamento
CALORIE: 703 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

una confezione di pasta frolla surgelata da 450 g
2 uova, un quarto di panna
150 g di cioccolato fondente
50 g di zucchero
3 cucchiai di Grand Marnier
un cucchiaio di succo di arancia
burro per ungere
Per decorare: cacao amaro in polvere o zucchero a velo

Come si prepara
Fate scongelare la pasta a temperatura ambiente e stendetela in un disco grande a sufficienza per rivestire uno stampo da crostata da 22 cm di diametro. Ungete quest'ultimo, adagiatevi la pasta, premetela bene contro fondo e pareti, poi ripiegate quella in eccedenza in un cordoncino che pizzicherete con la punta delle dita. Punzecchiate con i rebbi di una forchetta il fondo di pasta, copritelo con carta speciale, distribuitevi sopra una manciata di fagioli secchi e mettetela in forno caldo a 180° cuocendola per 10 minuti. Dopodichè levate fagioli e carta e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Quindi levate dal forno e fate intiepidire la pasta. Lasciate il forno acceso abbassando però la temperatura a 150°. Cominciate adesso a preparare la copertura: sbattete le uova con lo zucchero, poi unite il succo di arancia, il Grand Marnier e la panna liquida. Mescolate bene il tutto.

Come si presenta
Grattugiate grossolanamente il cioccolato e distribuitelo sulla base di pasta frolla, poi versatevi sopra il miscuglio preparato. Introducete la torta nel forno caldo a 150° e lasciatevela per circa 20 minuti, in modo che la pasta si dori, il cioccolato si fonda e la crema si rapprenda formando uno strato variegato. Togliete dal forno e fate raffreddare la torta, poi sformatela con delicatezza, cospargetelo con lo zucchero a velo (o cacao amaro in polvere) e servite.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Se volete rendere più lucida la superficie della torta, fate sciogliere 2 cucchiai di marmellata di arancia con un cucchiaio di Grand Marnier e spennellate la torta con questo composto un po' gelatinoso
www.cioccoweb.it/archivio_week/ricetta_week_08_10_01.html
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:10 AM
CAKE DI MERINGA FARCITA



Difficoltà: media
Tempo: 1 ora e 20 minuti
Calorie: 339 a testa
Occorrente per 6 persone

3 albumi
225 g di zucchero
un cucchiaino da tè di fecola di patate
un cucchiaino da tè di zucchero vanigliato
mezzo cucchiaino da tè di aceto di vino bianco
Per la copertura
2 dl di panna montata
1 barattolo di albicocche sciroppate
riccioli di cioccolato


Come si prepara
Sbattete gli albumi finché non diventano duri. Unite lo zucchero, la fecola di patate, lo zucchero vanigliato e l'aceto sbattendo in continuazione. Versate la pastella in uno stampo rotondo da 20-25 cm di diametro ricoperto di carta da forno. Cuocete a 200-250° per un'ora. Fate raffreddare. Bucate la meringa con una forchetta. Versate il succo delle albicocche nei buchi.

Come si presenta
Distribuite la panna montata e guarnite con le albicocche tagliate a fette sottili e il cioccolato a riccioli. Lasciate rassodare e raffreddare per un po' prima di servire.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Per una presentazione diversa potete spargere sulla superficie della meringa uno strato di cacao sul quale appoggerete le fette di albicocca ben asciugate con carta assorbente
www.cioccoweb.it/archivio03_week/ricetta_week_07_04_03.html
neve67
00Friday, February 22, 2008 12:11 AM
TORTA GUBANA


Difficoltà: media
Tempo: 2 ore più la lievitazione
CALORIE: 738 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

300 g di farina più quella per infarinare
12 g di lievito di birra
4 uova
latte
300 g di zucchero più quello per cospargere
60 g di burro più quello per ungere
100 g per sorta di: nocciole, mandorle, noci e uva passa
un'arancia
un limone
50 g di pinoli
50 g di amaretti
30 g di cedro candito
30 g di scorza di arancia candita
2 fichi secchi
2 prugne secche snocciolate
30 g di cioccolato fondente
grappa
un pizzico di sale


Come si prepara
Mettete a bagno l'uvetta in acqua mescolata con un poco di grappa. In attesa che si ammorbidisca tritate le noci, le mandorle e le nocciole. Mettete il trito in una ciotola, unite i pinoli, l'uvetta sgocciolata, il cioccolato ridotto a scagliette, la scorza di arancia e il cedro canditi tagliati a dadini minuscoli, gli amaretti triturati, i fichi e le prugne secche grossolanamente tritati. Fate fondere 20 g di burro e unitelo al composto di frutta secca, mescolando bene. A questo punto aggiungete 50 g di zucchero, la grappa rimasta dall'uvetta sgocciolata, più un altro bicchierino. Mescolate di nuovo quindi lasciate riposare il composto, coperto. Preparate ora la pasta. Mettete la farina a fontana sulla spianatoia. Diluite il lievito di birra con mezzo bicchiere di latte tiepido, versatelo nella fontana, aggiungete il burro rimasto sciolto, il sale, il restante zucchero, la scorza grattugiata dell'arancia e del limone e, infine, sgusciate al centro della fontana 3 uova. Cominciate a intridere gli ingredienti, prima con la punta delle dita o una forchetta, poi unite ancora un poco di latte tiepido e lavorate la pasta a piene mani, fino a che risulterà liscio e omogeneo. Impastatelo per almeno 5-6 minuti, con energia, poi fatene una palla e mettetela in una capace terrina infarinata. Copritela con un telo e lasciatela lievitare al caldo, 3 ore circa. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete la pasta, sgonfiatela, stendetela in una sfoglia sottile e in un lungo rettangolo, poi spargetevi sopra il ripieno preparato.
Come si presenta
Avvolgete la pasta su se stessa, formando un lungo rotolo non più spesso di 4-5 cm di diametro, poi avvolgetelo a "spirale" e adagiate quest'ultima in uno stampo di 24 cm di diametro unto e infarinato. Spennellate la superficie con l'ultimo uovo leggermente sbattuto, poi mettete in forno caldo a 190° per circa 50 minuti. Servite la torta fredda e abbondantemente cosparsa di zucchero
ken.1979
00Saturday, March 8, 2008 2:50 PM
TORTA AL COCCO E CIOCCOLATO



Difficoltà: facile
Tempo: 1 ora e 15 minuti
CALORIE: 392 a testa
OCCORRENTE PER 10 PERSONE

300 g di polvere di cocco
200 g di cioccolato fondente
5 albumi
un cucchiaio di succo di limone
150 g di zucchero
400 g di panna
zucchero a velo per cospargere


Come si prepara
Grattugiate il cioccolato (potete usare anche il mixer per sminuzzarlo perfettamente) e mescolatelo con 200 g di polvere di cocco. Mettete gli albumi in una terrina, unite il succo di limone e sbatteteli con le fruste elettriche, unendo lo zucchero quando avranno cominciato a prendere consistenza. Quindi incorporate agli albumi il miscuglio di cioccolato e cocco, sollevando piano la massa dal basso verso l'alto in modo che non si smontino. Rovesciate il composto in uno stampo di 22 cm di diametro rivestito con carta da forno. Mettete il dolce in forno caldo a 175° e cuocetelo per 25 minuti. Levate quindi la torta dal forno, capovolgetela su una gratella e fatela raffreddare.

Come si presenta
Montate densamente la panna, rovesciatela sul dolce e ricopritene tutta la superficie, con uno strato spesso e irregolare. Dopodiché spargetevi sopra la polvere di cocco e spolverizzate di zucchero a velo.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Se preferite potete anche usare per decorare la torta al cocco della polpa di cocco fresca tagliata a lamelle con l'utensile per le patate chips.

http://www.cioccoweb.it
neve67
00Sunday, March 9, 2008 11:45 PM
SOSPIRO AL CAFFE'



Difficoltà: media
Tempo: 1 ora e 30 minuti
CALORIE: 615 a testa
Occorrente per 16 persone

225 g di burro
225 g di zucchero
8 uova
125 g di mollica di pane nero fresco
6 cucchiai di caffè solubile espresso
3 cucchiai di liquore al caffè
450 g di cioccolato bianco
225 g di noci
175 g di farina autolievitante
Per la glassa chiara al caffè:
350 g di zucchero a velo
2 cucchiai di caffè solubile espresso
Per la glassa scura al caffè:
175 g di zucchero a velo
2 cucchiai di caffè solubile espresso


Come si prepara
Prendete uno stampo di 28 cm di diametro e mettetelo sopra un foglio di carta da forno. Ritagliate il foglio seguendo la circonferenza dello stampo e disponete il disco ottenuto dentro lo stampo. Ritagliate quindi una striscia lunga come la circonferenza ma alta circa 4 cm in più rispetto alle pareti. Fate quindi tanti piccoli tagli di 1 cm lungo la base della striscia e piegateli a 90° in modo che, quando rivestirete con la striscia la parete interna dello stampo, appoggino sul disco di carta già posizionato. Mescolate in una ciotola il burro con lo zucchero finché non otterrete una crema liscia e omogenea. Unite quindi i tuorli, la mollica di pane nero sbriciolata, il caffè solubile sciolto in un cucchiaio di acqua bollente e mescolato con i 3 cucchiai di liquore al caffè e il cioccolato bianco tagliato precedentemente in piccoli pezzi. Mescolate ora bene fino a che gli ingredienti non si sono amalgamati tra loro. Mettete a questo punto le noci nel frullatore e tritatele fino a ridurle in polvere. Setacciate la farina e unitela alla polvere di noci utilizzando un cucchiaio di acciaio quindi mescolate bene i due ingredienti nel composto preparato precedentemente. Montate gli albumi in una ciotola finché non saranno ben sodi, quindi uniteli delicatamente al composto mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli. Distribuite a cucchiaiate il composto nello stampo rivestito e mettetelo in forno a 170° per 40 minuti. Trascorso questo tempo, abbassate la temperatura a 160° e proseguite la cottura per altri 20 minuti o fino a che uno stecchino inserito al centro del dolce non ne uscirà asciutto e senza residui. Sformate e fate raffreddare su una gratella. Nel frattempo setacciate lo zucchero a velo per entrambe le glasse in due ciotole distinte e pian piano mescolate in ciascuna la dose di caffè solubile diluito, per la glassa chiara con 6 cucchiai di acqua tiepida e per la glassa scura invece con soli due cucchiai di acqua, sbattendo i composti fino a che non risultino lisci e morbidi.

neve67
00Sunday, March 9, 2008 11:46 PM
CREMA ALLA FIAMMA



Difficoltà: media
Tempo: 30 minuti
CALORIE: 344 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

4 uova
200 g di zucchero semolato
100 g di burro
6 cucchiai di marsala all'uovo (Floriovo)
7,5 dl di latte
25 g di amido di mais
un baccello di vaniglia
8 zollette di zucchero
rum o alcol per dolci a 95°


Come si prepara
Togliete il burro dal frigo almeno un paio d'ore prima di iniziare la preparazione della ricetta in modo da farlo ammorbidire. Tagliatelo quindi a pezzetti e mettetelo in una terrina. Cominciate a lavorarlo con la frusta elettrica alla prima velocità, unendo a mano a mano lo zucchero semolato. Sbattete con la frusta fino a ottenere una crema spumosa alla quale unirete i soli tuorli delle uova, uno alla volta. Coprite e lasciate momentaneamente da parte. Mettete l'amido di mais in una ciotola e diluitelo con un dl di latte freddo. Versate il latte rimasto in una casseruola, unitevi il baccello di vaniglia e mettetelo sul fornello. A fiamma bassa portate il latte al limite del bollore, poi lasciatelo sul fuoco un paio di minuti ancora, dopodiché unitevi il latte freddo con l'amido di mais. Riportate lentamente a ebollizione, sempre mescolando, in modo che il latte si addensi leggermente. Togliete il baccello di vaniglia. Prelevate un mestolo di latte caldo e versatelo lentamente sulla crema di uova e burro, in modo da ammorbidirla, poi rovesciatela nella casseruola del latte e, sempre mescolando, fate cuocere per 3 minuti a fiamma bassissima. A questo punto versate nella crema il Floriovo e continuate a cuocere, sempre alla stessa temperatura senza smettere di rimestare, finché la crema velerà il cucchiaio con cui la state mescolando. Fate attenzione a non lasciarla mai bollire. Levatela definitivamente dal fuoco, fatela intiepidire, suddividetela in coppe di vetro e lasciatela raffreddare del tutto prima di metterla in frigo.

Come si presenta
Tenete la crema in frigo per qualche ora, poi riprendetela e collocate nel centro di ogni coppa un cucchiaino di zucchero scuro a monticello oppure una zolletta di zucchero. Versate sullo zucchero un poco di rum (o addirittura di alcol per dolci a 95°) e infiammate. Servite le coppe ancora fiammeggianti.

www.cioccoweb.it/archivio04_week/ricetta_week_08_03_04.html
neve67
00Sunday, March 9, 2008 11:46 PM
CROSTATADI NOCCIOLE E CIOCCOLATO



Difficoltà: media
Tempo: 1 ora e 30 minuti
CALORIE: 937 a testa
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

300 g di farina
3 tuorli
100 g di zucchero semolato
150 g di burro
150 g di nocciole
la scorza grattugiata di un limone
sale, burro e farina per lo stampo
Per il ripieno
2 uova
75 g di zucchero
150 g di cioccolato fondente
250 dl di latte
2 cucchiai di zucchero a velo
una confezione di panna da montare


Come si prepara
Impastate la farina con il burro ammorbidito, quindi unite lo zucchero, i tuorli, la buccia grattugiata del limone e un pizzico di sale. Lavorate bene gli ingredienti, poi unite le nocciole che avrete ridotto in polvere (tenetene da parte un cucchiaino per la decorazione finale). Continuate a lavorare fino a che l'impasto non risulti amalgamato. Fatene una palla e lasciate riposare per 30 minuti. Rivestite una tortiera alta 3 cm. precedentemente imburrata e infarinata. Bucherellate il fondo della pasta con una forchetta, disponetevi sopra della carta oleata e copritela con fagioli secchi. Fate cuocere in forno per circa 40 minuti a 180°. Nel frattempo preparate la crema di cioccolato. Lavorate i tuorli con lo zucchero fino a quando saranno spumosi, aggiungete il cioccolato fatto fondere a parte e, poco alla volta, il latte. Fate rapprendere la crema a bagnomaria. Toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare. Montate gli albumi a neve, incorporatevi lo zucchero a velo e mescolateli delicatamente alla crema di cioccolato. Sfornate la crostata, stendetevi la crema di cioccolato e lasciate raffreddare per qualche ora.

Come si presenta
rima di servire, montate la panna ed aiutandovi con due cucchiai, disponetela sopra la crema di cioccolato. Spolverizzate con il pizzico di nocciole tenuto da parte.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Nella crostata, perché la crema a bagnomaria cuocia bene, mescolate sempre evitando che prenda il bollore

www.cioccoweb.it/archivio04_week/ricetta_week_15_03_04.html
neve67
00Sunday, March 9, 2008 11:46 PM
DOLCETTI VIENNESI



Difficoltà: media
Tempo: 1 ora circa
CALORIE: 276 a testa
OCCORRENTE PER 8 PERSONE

2 uova
50 g di zucchero semolato
50 g di farina
una grattata di noce moscata
200 g di panna
100 g di cioccolato amaro
30 g di burro
30 g di zucchero a velo
burro per ungere


Come si preparano
Sgusciate le uova in una terrina, incorporatevi lo zucchero e sbattetele fino a ottenere una crema gonfia e quasi bianca. Profumatela con la noce moscata, poi unitevi la farina setacciata, a cucchiaiate, continuando a lavorare con una frustina a mano. Ungete di burro 8 stampini cilindrici e suddividetevi dentro il composto, riempiendoli non oltre i 2 terzi. Mettete in forno caldo a 180° e cuoceteli per circa 20 minuti. Levate i dolcetti dal forno, lasciateli intiepidire negli stampini, poi introducete la punta di un coltello tra i dolcetti e le pareti dei recipienti, capovolgendoli e facendo scivolare i dolcetti su una gratella. Fateli raffreddare. Nel frattempo mettete metà della panna in una piccola casseruola, unitevi il cioccolato grattugiato e mettete su fuoco dolce, facendo sciogliere il cioccolato che, amalgamandosi con la panna, formerà una morbida crema. Togliete dal fuoco e fate raffreddare. Lavorate a crema il burro con lo zucchero a velo, poi uniteli al cioccolato. Togliete la calottina ai dolcetti, quindi prelevate un po' di mollica dalla parte bassa. Montate la panna rimasta e con questa riempite le cavità che si saranno formate, poi ricomponete i dolcetti con le calottine.

Come si presentano
Disponete quattro dolcetti alla volta su una gratella con sotto un piatto. Versate su ogni dolce una bella colata di glassa al cioccolato e stendetela delicatamente con la lama di un coltello, fino a ricoprirli completamente. Sollevate ora i dolci glassati con una paletta e trasferiteli su un foglio di carta di alluminio. Allo stesso modo glassate gli altri 4, poi metteteli accanto agli altri e lasciate consolidare la glassa. Trasferiteli per mezz'ora in frigo. A piacere potete servirli decorati con fragole fresche.


neve67
00Sunday, March 9, 2008 11:46 PM
STRUDEL DI CIOCCOLATO E PERE



Difficoltà: media/facile
Tempo: 1 ora e 30 minuti più il riposo
CALORIE: 362 a testa (con dolcificante e ciocc. leggero)
OCCORRENTE PER 6 PERSONE

250 g di farina più quella per stendere
50 g di cacao magro
30 g di burro
2 cucchiai di grappa alle pere Williams
4 pere
2 cucchiai di pane grattato
4 bustine di dolcificante (o 2 cucchiai di zucchero)
100 g di cioccolato fondente dietetico
zucchero a velo per cospargere o cacao in polvere (facoltativo)
un pizzico di sale


Come si prepara
Mescolate la farina con il cacao, poi setacciateli sulla spianatoia. Spolverizzate con il sale, fate la fontana, mettete al centro il burro fuso freddo e un dl di acqua. Cominciate a intridere con la punta delle dita, poi aggiungete anche la grappa e continuate a lavorare la pasta, unendo se occorre ancora un filo di acqua. Quando sarà omogenea, fatene un panetto e mettetelo a riposare coperto, al fresco, per 1 ora. Trascorso il tempo indicato, riprendete la pasta, adagiatela sul un grande telo infarinato e stendetela il più sottilmente possibile, aiutandovi anche con le mani per allargarla e assottigliarla. Sbucciate le pere, tagliatele a metà per privarle del torsolo, poi tagliatele a spicchietti sottili. Cospargete la pasta con il pane grattato, lasciando un bordo libero di 3 cm tutto intorno, poi adagiatevi le pere, leggermente accavallate. Spolverizzatele con il dolcificante e spargete sui frutti il cioccolato tagliato a scagliettine.

Come si presenta
Aiutandovi con il telo arrotolate la pasta, formando uno strudel e chiudendo bene le estremità. Sempre tenendolo sul telo trasferitelo sulla placca foderata con carta da forno e fatevelo scivolare dolcemente sopra. Mettete lo strudel in forno caldo a 180° e cuocetelo per circa 30 minuti. A cottura ultimata toglietelo dal forno, mettetelo su un piatto da portata, cospargetelo a piacere di zucchero a velo e servitelo a tranci.

IL TRUCCO PERCHE' RIESCA Se volete ottenere una vera pasta da strudel dovete aiutarvi anche con i pugni, mettendoli sotto alla sfoglia e tirando fino a che diventerà quasi trasparente

www.cioccoweb.it/archivio04_week/ricetta_week_29_03_04.html
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:37 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com