Provata scientificamente l'esistenza di una "coscienza collettiva"?

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Profondo_Blu
00Friday, December 26, 2008 6:02 PM
Il "Global Consciousness Project"
Ieri sera, nella puntata natalizia di Voyager, si è affrontato un tema estremamente interessante ed impressionante, almeno per me che non ne avevo mai sentito parlare, ovverosia la presenza di un progetto di ricerca sull'esistenza di una "coscienza collettiva" dell'umanità. Detto così potrà sembrare la solita trovata di qualche gruppo di pseudoricercatori new-age o di qualche eccentrico studioso del paranormale, ma quello che mi ha davvero stupito è stato scoprire che tale ricerca si è sviluppata nell'ambito della prestigiosa università di Princeton, ad opera del dr. Roger Nelson e dei suoi collaboratori, e può godere oggigiorno della colaborazione di numerose università di tutto il mondo, tra cui, per l'Italia, l'Università di Padova. I risultati ottenuti da questi ricercatori sembrano incredibili: hanno disseminato piccoli generatori di stringhe binarie casuali in giro per il mondo, riscontrando delle pesanti anomalie in corrispondenza di eventi di grande impatto mediatico, come la morte di lady D. e madre Teresa, o l'attentato alle torri gemelle. Anzi, in questo caso l'attività anomala è cominciata addirittura qualche ora prima, mostrando una sorta di effetto "precognitivo"... [SM=g27993] Questi risultati darebbero ragione a quanti sostengono l'esistenza d una percezione extrasensoriale e di un modo ancora sconosciuto di "passarsi le informazioni" a distanza, dunque telepatia, precognizioni e quant'altro...
Chiaramente la puntata di Voyager è stata caratterizzata dal suo solito approccio spettacolare ed approssimativo [SM=g27992] , introducendo all'argomento senza spiegarlo in modo approfondito, ma fortunatamente esiste un sito web ricco di informazioni (a volte anche un po' troppo tecniche):

http://noosphere.princeton.edu/

Ecco un interessante video esplicativo della NBC:



Non ho trovato su internet molte critiche a questo progetto, e la cosa mi ha lasciato altrettanto stupito, ma tra le principali sembrano esserci quella di dare un'interpretazione forzata dei dati e di fare utilizzo di computer addetti alla generazione di numeri random, non significativi perché in realtà frutto a loro volta di un algoritmo, dunque NON random.
Mi sembra un po' misera come critica, ma l'impressione è che a nessuno interessi approfondire davvero la cosa, e l'intera iniziativa mi pare un po' "lasciata a sé stessa"...
Qualcuno di voi sa qualcosa in più, o conosce motivi validi per ritenere attendibile o meno la ricerca in questione?
acebear
00Friday, December 26, 2008 8:48 PM
la coscienza collettiva, o "grande io" o "io universale" è da sempre presente nelle filosofie orientali specialmente nel buddismo con il termine di "origine dipendente"...

"Il concetto di origine dipendente, secondo il quale ogni fenomeno è il prodotto dell'interazione di ogni altro presente nell'universo, può essere considerato da due punti di vista: da un lato, come sostiene il filosofo indiano Nagarjuna, poiché ogni elemento non esiste in modo separato e autonomo, può essere definito "vuoto" di un sé indipendente. Dall'altro, secondo l'insegnamento di Nichiren, poiché ogni fenomeno è strettamente interrelato a tutti gli altri, è "pieno" di tutto il cosmo. Le conseguenze di questo secondo modo di vedere sono di straordinaria importanza soprattutto nel campo etico: affermare che tutti gli esseri viventi e i loro ambienti sono legati indissolubilmente, e che la loro essenza non è assoluta ma "di relazione", porta al rispetto di ogni individuo e dei suoi diritti connaturati, porta a vivere e ad agire senza distinguere l'altrui dalla propria felicità"

Qui trovi un articolo che va un po più nello specifico:

www.sgi-italia.org/riviste/bs/Preview.php?A=817&R=1&C=106

Spero ti possa "interessare".. [SM=g27988]

"nessun uomo è un isola" Jhon Donne





Profondo_Blu
00Saturday, December 27, 2008 4:13 PM
Ti ringrazio molto, davvero interessante... [SM=g28002]
In effetti anche io ultimamente sto maturando un certo interesse per la filosofia buddhista e orientale in generale, soprattutto mi affascina questo discorso della "coscienza collettiva" e dell'interrelazione tra gli esseri viventi (tra parentesi non vorrei dire mostruosità [SM=g27995] , ma c'entra qualcosa con la "grande anima" degli induisti?)...
Quello che mi aveva incuriosito di questo "Global Consciousness Project", però, è che per una volta l'argomento non viene trattato a livello di speculazione filosofica e astratta, ma in modo scientifico e razionale, mostrando che davvero può esistere FISICAMENTE qualcosa del genere in grado di avere influenzare in modo concreto la nostra esistenza...
Tu di questa ricerca in particolare avevi mai sentito parlare?
RETE-UFO
00Sunday, December 28, 2008 10:37 AM
Re:
Profondo_Blu, 27/12/2008 16.13:

Quello che mi aveva incuriosito di questo "Global Consciousness Project", però, è che per una volta l'argomento non viene trattato a livello di speculazione filosofica e astratta, ma in modo scientifico e razionale, mostrando che davvero può esistere FISICAMENTE qualcosa del genere in grado di avere influenzare in modo concreto la nostra esistenza...
Tu di questa ricerca in particolare avevi mai sentito parlare?



E' riferita all'ultima puntata do VOYAGER ??


Profondo_Blu
00Sunday, December 28, 2008 12:07 PM
Re: Re:
RETE-UFO, 28/12/2008 10.37:



E' riferita all'ultima puntata do VOYAGER ??






Ahi, ahi, ahi, Rete-ufo, lei mi cade sul topic! [SM=g9201]
Ecco come ho aperto il thread:

Ieri sera, nella puntata natalizia di Voyager, si è affrontato un tema estremamente interessante ed impressionante, almeno per me che non ne avevo mai sentito parlare, ovverosia la presenza di un progetto di ricerca sull'esistenza di una "coscienza collettiva" dell'umanità.



Hai qualche informazione in merito?
RETE-UFO
00Monday, December 29, 2008 10:40 AM
Re: Re: Re:
Profondo_Blu, 28/12/2008 12.07:




Ahi, ahi, ahi, Rete-ufo, lei mi cade sul topic! [SM=g9201]
Ecco come ho aperto il thread:

Ieri sera, nella puntata natalizia di Voyager, si è affrontato un tema estremamente interessante ed impressionante, almeno per me che non ne avevo mai sentito parlare, ovverosia la presenza di un progetto di ricerca sull'esistenza di una "coscienza collettiva" dell'umanità.



Hai qualche informazione in merito?



Hai ragione,scusa...per qualche strano motivo sono partito dal post di ACEBEAR anzichè dal tuo....
[SM=g27995]

Su questo argomento ricordo uno o due articoli sulla rivista a fascicoli "X-FACTOR" (fine anni '90)...



acebear
00Monday, December 29, 2008 12:41 PM
Re:
Profondo_Blu, 27/12/2008 16.13:

(tra parentesi non vorrei dire mostruosità [SM=g27995] , ma c'entra qualcosa con la "grande anima" degli induisti?)...



Diciamo di si, in quanto molto del Buddismo è un "evoluzione" degli insegnamenti induisti, il Siddharta (Shakyamuni) ha praticato per un periodo anche l'induismo (essendo indiano), ma ha scoperto che non era "completo" come insegnamento, specialmente per la "teoria" del "Karma" (per gli Induisti esso non può migliorare, ma solo peggiorare, mentre nel Buddsimo si può migliorare sia in questa vita che in quelle future, a seconda dell'insegnamento/sutra che si segue)

Profondo_Blu, 27/12/2008 16.13:


Quello che mi aveva incuriosito di questo "Global Consciousness Project", però, è che per una volta l'argomento non viene trattato a livello di speculazione filosofica e astratta, ma in modo scientifico e razionale, mostrando che davvero può esistere FISICAMENTE qualcosa del genere in grado di avere influenzare in modo concreto la nostra esistenza...
Tu di questa ricerca in particolare avevi mai sentito parlare?



No purtroppo no, anche se, scopro sempre di più l'opposto, cioè che la scienza conferma sempre di più le "teorie" Buddiste.. [SM=g27988]

Andrea



Profondo_Blu
00Monday, December 29, 2008 5:05 PM
Re: Re:
acebear, 29/12/2008 12.41:



Diciamo di si, in quanto molto del Buddismo è un "evoluzione" degli insegnamenti induisti, il Siddharta (Shakyamuni) ha praticato per un periodo anche l'induismo (essendo indiano), ma ha scoperto che non era "completo" come insegnamento, specialmente per la "teoria" del "Karma" (per gli Induisti esso non può migliorare, ma solo peggiorare, mentre nel Buddsimo si può migliorare sia in questa vita che in quelle future, a seconda dell'insegnamento/sutra che si segue)





Ti ringrazio, questa mi mancava! Non si finisce mai di imparare... [SM=g27987]



No purtroppo no, anche se, scopro sempre di più l'opposto, cioè che la scienza conferma sempre di più le "teorie" Buddiste..



Pazienza, grazie lo stesso, aspetteremo nuovi sviluppi... [SM=g27988]
asderr75
00Monday, December 29, 2008 5:48 PM
si si la puntata di voyager in questione.....
l'atomica usata dall'america su hiroshima e nagasaki era di provenienza tedesca [SM=g8329]
[SM=g8298]
Profondo_Blu
00Wednesday, December 31, 2008 4:33 PM
Bene, nell'augurare a tutti buon anno, voglio inserire un link che ho trovato curiosando nel sito del GCP:

http://www.worldpeace.org/

Si tratta di un'associazione, a quanto pare legata anche all'ONU, che propone un semplicissimo messaggio, nella convinzione che il pensiero umano e la preghiera congiunta di milioni di persone sia abbastanza "potente" da influenzare i destini del mondo intero... Il messaggio è questo:

POSSA LA PACE REGNARE SULLA TERRA

Al di là che si creda o meno all'efficacia di tale iniziativa, mi sembra comunque, visti i tempi che corrono, un bell'augurio per l'anno nuovo e quelli a venire, quindi ve lo propongo lo stesso! [SM=g27988]
Chissà...

Buon 2009 a tutti!!!
[SM=g8888]

SPIRAGLIO
00Wednesday, January 21, 2009 10:56 AM
sono varii gli studi del genere, ne ho trovati di interessanti, tempo fa, riguardo la capictà di influenzare i generatori di numeri casuali da parte degli animali(scimmie-pulcini).

si ammette da tempo l'esistenza di un inconscio collettivo, croce e delizia dei varii studiosi della mente che a volte trovano in questo una scappatoia per giustificare alcuni avvenimenti, certo dare un nome ad un fenomeno non significa spiegarlo infatti gli studiosi(occidentali) non si spiegano come le informazioni contenute in questa"mente di massa" vengano veicolate.

secondo me confondono la posta con il pacco.

propongo agli interessati di cominciare una disciplina marziale basata sul ki per avere conoscenza approfondita e personale di quanto si discute quì.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:31 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com