Primi semplici approcci al viaggio astrale: guida pratica.

Pages: [1], 2, 3, 4
acronimo
10Friday, October 22, 2004 11:02 PM
In risposta a Ceakeston85 in particolare e a molti altri:

Ciao a tutti spesso ci troviamo a parlare di viaggi, vibrazioni, tecniche particolari o altri dettagli dimenticando che all'inizio il problema era come sdraiarsi, come mettere le braccia sul letto, come respirare, se era importante mettere una tuta di cotone o cose simili. Vengo ora a descrivere in carattere generale alcuni pratici consigli sottolineando però che niente è vincolante alla buona riuscita del viaggio astrale o meglio va benissimo qualsiasi scielta voi facciate, qualsiasi vestito voi indossiate e così per tutto il resto. Le mie descrizioni si baseranno su concetti base che sicuramente all'inizio sono indispensabili per chi per la sua prima volta cerca di comprendere la funzione di un esercizio e ha bisogno di un minimo di fiducia e guida.

Allora ragazzi: crediamo nella possibilità di lasciare il nostro corpo sul letto e svolazzare per la stanza? Bene sino a questo punto ci saremo informati qua e la, avremmo letto qualche libro (ognuno con i suoi dettagli e le sue tecniche) ed eccoci arrivati su questo forum in cerca di un consiglio in più.

L'orario migliore
Le 24 ore di un giorno sono tutte valide, ma vi invito a riflettere sul perchè certi orari sono migliori di altri. Teniamo conto che durante le ore diurne i motivi di distrazione sono molto più numerosi rispetto alle ore notturne, vedi ad esempio il traffico sotto casa, il cellulare che squilla, la mamma che lava i piatti, il vicino che ascolta lo stereo a tutto volume ecc. Quindi tutti gli orari sono buoni, ma la sera troveremo sicuramente quella pace che non troviamo di giorno e potremo concentrarci meglio, rilassarci più uniformemente. Quindi consiglio pratico: meglio la sera dopo cena magari dopo le 22.40 che si spengono anche la maggior parte dei televisori.

La posizione migliore
Anche qui stesso discorso: non esistono apparentemente posizioni migliori di altre. Teniamo però conto che più siamo comodi e naturali e meno disturbi avremo nel concentrarci e lasciarci andare, senza qul fastidioso doloretto sotto la spalla o quella gamba addormentata o lo spigolo del letto che ci infilza il ditone :-) . Ok Consiglio pratico: la posizione consigliata è sdraiati a pancia in su con le braccia lungo i fianchi, i palmi delle mani come volete o in su o in giù come vi sentite meglio, le gambe distese va benissimo sia appena divaricare sia affiancate sia aperte (rispettate la naturale posizione abituale dei vostri arti, senza forzarli), la testa va benissimo sul cuscino se siete abituati a stare distesi con il cuscino, non importa che sia alto o basso, l'importante che siate comodi come lo siete quando andate a dormire. In questa posizione lasciate andare tutti i muscoli ma siate più naturali possibile.

Cosa fare una volta sdraiati
Ok ci siamo sdraiati nell'ora migliore, nella posizione migliore adesso affrontiamo l'esercizio, prendiamo in esame una delle tecniche che più ci piace, io consiglio sempre quella dell'onda azzurra, quindi un bel po' di respirazione, poi lasciamo andare la respirazione per i fatti suoi, un po' di visualizzazione di noi stessi da sdraiati nei minimi dettagli per rilassare le varie parti del corpo e poi NIENTE!!! A questo punto nulla, lasciamo fluire il silenzio, lasciamo stare i pensieri, le costrizioni, annulliamoci, niente!! Non dobbiamo fare più niente. Forse la prima volta non succedrà niente, magari neanche la seconda volta, magari in una delle vostre prove vi ritoverete col cuore in gola per una sensazione straordinaria che non avevate mai provato prima!! Felicitazioni state per aprire la porta!!

Come interagire con il corpo fisico:
Allora non preoccupatevi del vostro respiro dopo aver concluso la parte della respirazione, lasciate che vada da se: non è forse sempre stato così? Durante il giorno o la notte vi accorgete di stare respirando? Quindi non pensate a respirare tanto il vostro corpo respira lo stesso. Altra cosa non pensate a deglutire, il vostro corpo lo fa in automatico come lo a sempre fatto che voi siate svegli o no! Non è forse così? O forse sbavate durante il giorno dimenticandovi di deglutire? [SM=g27828]
Il nostro corpo vive in automatico, quindi non preoccupatevi delle funzioni corporali e lasciatevi andare al rilassamento.

OK?
Se avete domande di base da fare o commenti non esitate siamo qui a posta, non so domande del tipo: mentre faccio l'esercizio mi accorgo di alzare le braccia cercando di uscire dal corpo, come mai? Sapete quante volte mi è successo all'inizio? Be i dubbi erano forti!!!!

Un grosso abbraccio a tutti.
Ceakeston85
00Saturday, October 23, 2004 2:05 PM
grazie
Grazie tanto acronimo per questa "mini guida" in questi ultimi giorni sto' avendo qlk risultato (credo) per esempio stamattina mentre ero a scuola ho avuto una specie di flash come dire un immaggine molto nitida che sfumava nel grigio,e subito sono stato colto dalla sensazione di averla vista stanotte,tutt'ora ne sono convinto. L'immagine (da quel poco che ricordo) pare una vista dall'alto (abbastanza alto,tipo ripresa da un elicottero) del palazzo dove abito (circondario compreso),a questo punto la domanda.. sogno o uscita (a questo punto) semi-inconsapevole?
acronimo
00Sunday, July 17, 2005 11:20 AM
Riporto alla luce dal fondo del forum questa discussione perchè penso possa essere di aiuto ai nuovi arrivati.

Invito comunque tutti a riesumare discussioni vecchie se necessario che comunque sono sempre di base per tutti.

In oltre meglio postare risposte in post che gia trattano l'argomento a cui siamo interessati così da non frammentare qua e la le risposte. Non è detto che un post di 10 mesi fa non sia attuale oggi.
Lil' traveller
00Sunday, September 9, 2007 4:54 PM
Grazie
Grazie Acronimo per lil link che hai messo nell'altra discusisone. Così scrivo qui.
Allora aggiungerei una cosa: l'errore che faccio io per esempio è quello di mettermi a letto quando ho sonno e sono stanca.
Dovrei invece farlo quando invece sono a fine giornata si, ma senza ancora voler dormire, lasciando i miei pensieri fluire dalla mia mente...giusto?

Una cosa vorrei chiedere (ed è stupida, lo so): ma anche quando si va a letto e ci si addormenta come sassi....si esce, no? [SM=g27831]

Il pomeriggio però per me rimane sempre il momento migliore....uffi.
E ora che lavoro, e che sono in un'altra casa dove non ho nemmeno un divano, tutto mi viene più difficile.
Non ci posso fare niente, io devo stare scomoda per uscire dal corpo coscientemente [SM=g27813]

piper.38
00Monday, September 10, 2007 3:17 PM
Anch'io, altrimenti se sono troppo comoda mi addormento [SM=g27828] ! Se avessi saputo anni fa, che cos'era lo strano fenomeno che mi capitava e che non sapevo ancora fossero i viaggi astrali, probabilmente ne avrei fatti un sacco quando lavoravo in fabbrica. Tornavo a casa e mi "spianavo" sul divano davanti alla tv incapace di tenere gli occhi aperti ma con la mente decisamente sveglia. Peccato [SM=x431249]
Alfea77
00Monday, September 10, 2007 7:20 PM
E' vero anche a me capita molto spesso di pomeriggio, quando non c'è nessuno nei paraggi però.
Forse perchè riesco a essere un pò più vigile durante un sonnellino breve piuttosto che di notte quando crollo dal sonno.

Sai Piper anch'io ho avuto la sfortuna di scoprire cos'era effettivamente il viaggio astrale nel momento meno propizio, fai conto che mi sono registrata in questo forum nello stesso periodo in cui ho trovato il mio lavoro attuale che mi occupa tutti i pomeriggi. Altrimenti sai quanto tempo avevo prima per sperimentare bei viaggetti. [SM=g27819]


A proposito Acronimo, credo che questa guida sia utilissima per i nuovi utenti, sarebbe carino rimasse sempre in evidenza, non c'è il modo?
(mio piccolo suggerimento).

Ciao
acronimo
00Wednesday, September 12, 2007 8:52 AM
Ok, metto la discussione in evidenza.... grazie.
PALOLO
00Friday, October 5, 2007 10:22 PM
ok acronimo grazie ne approfitto e ti dico una mia difficoltà che ho avuto da subito riguarda la confusione che si può fare almeno all inizio tra le varie tecniche che si leggono,confusione del tipo: uso questa per rilassare il corpo ,ora che sono rilassato uso questa per le vibrazioni ,ora che "vibro" quale devo usare per uscire? potresti se lo ritieni opportuno aggiungere un post riguardo l approccio d avere alle tecniche nella guida? penso che possa essere molto utile per tutti noi che siamo dei " pivellini" [SM=g27817]
iris_66
00Monday, October 8, 2007 5:54 PM
Dove stà l'equilibrio??
Cosa serve fare voli pindarici quando non c'è corrispondenza sul piano terreno???? [SM=x431286]
dragodeicieli
00Friday, November 23, 2007 1:18 AM
Re:
Ciao

Ho letto la tua breve guida e devo dire che alle volte metto in pratica quanto consigli, in particolar modo il consiglio di mettersi supini sul letto e visualizzare se stessi dall' alto per poi non pensare a nulla. Solo che ad un certo punto mi viene da sbadigliare ripetutamente. Devo lasciar correre? Grazie ancora.

Dragodeicieli
vanessa72
00Thursday, November 20, 2008 4:58 PM
domande
Vi ringrazioe per le risposte circa l'inizio di un viaggio astrale...
e' possibile che io veda una strana me stessa in mezzo agli alberi nel cielo?
e' cosa sbagliata credere di riuscire a penetrare nella stanza e nella testa di qualcuno...
vanessa72
00Thursday, November 20, 2008 5:02 PM
scivolo
io mi immagino invece di esere un po liquida e di scivolare via come un foglio di carta alla mia sinistra...poi scivolo sul pavimento e di solito mi dirigo verso la finestra...
ma a questo punto non capisco mai se tutto questo e' reale o se 'e il mio cervello che si inventa tutto...
ma come mi ha detto una volta mia mamma...''se impari a sognare, impari a volare''
dani94ever
00Thursday, November 20, 2008 9:19 PM
bella tecnica devo provarla,magari con questa avro piu successo che con le altre :)
acronimo
00Thursday, November 20, 2008 9:38 PM
Re: domande
vanessa72, 20/11/2008 16.58:

Vi ringrazioe per le risposte circa l'inizio di un viaggio astrale...
e' possibile che io veda una strana me stessa in mezzo agli alberi nel cielo?
e' cosa sbagliata credere di riuscire a penetrare nella stanza e nella testa di qualcuno...




Riguardo alla prima domanda direi di no, non è possibile, il viaggio astrale lo vivi in prima persona non in terza.
Credere di penestrare nella stanza di qualcuno, certo è possibilisimo, anzi è quasi naturale, mentre nella mente no!

Ciao ciao
acronimo
00Thursday, November 20, 2008 9:39 PM
Re: scivolo
vanessa72, 20/11/2008 17.02:

io mi immagino invece di esere un po liquida e di scivolare via come un foglio di carta alla mia sinistra...poi scivolo sul pavimento e di solito mi dirigo verso la finestra...
ma a questo punto non capisco mai se tutto questo e' reale o se 'e il mio cervello che si inventa tutto...
ma come mi ha detto una volta mia mamma...''se impari a sognare, impari a volare''




Ottima visualizzazione, grazie per averla condivisa...
Alfea77
00Thursday, November 20, 2008 9:54 PM
Re: domande
vanessa72, 20/11/2008 16.58:

Vi ringrazioe per le risposte circa l'inizio di un viaggio astrale...
e' possibile che io veda una strana me stessa in mezzo agli alberi nel cielo?
e' cosa sbagliata credere di riuscire a penetrare nella stanza e nella testa di qualcuno...



Ciao Vanessa, scusa puoi essere più chiara in queste tue affermazioni?

Quando dici "entrare nella testa di qualcuno" intendi la sensazione di un dialogo telepatico mentre sei in astrale? O cos'altro?


tinosan15
00Thursday, January 8, 2009 9:05 PM
devo capire
salve a tutti ,è da molti anni che mi succedono cose strane vedo sento vibrazioni e cose varie ora si puo dire che sono abituato ma l'altra sera ho provato il viaggio astrale era verso le dieci di sera era la prima volta dopo un'ora sentivo come un fischio nell'orecchio destro sempre piu forte poi una senzaione quasi di benessere mai avevo provato questo e quando ho voluto alzarmi nel momento in cui lo stavo facendo hanno aperto la porta della mia stanza ed è come se rientravo in me stesso questa è stata la mia senzazione e poi mi sono sentito male spaesato è normaale?
Auriah
00Friday, January 9, 2009 4:04 PM
ciao caro, si vede che ti sei fiondato qui a domandare un po' impaurito, sì è normalissimo stai sereno.

Ti rimando alle FAQ per chiarire i dubbi preliminari, e se ne hai altri spulcia un po' il forum o il sito che trovi sicuramente tutto quello che ti serve.

Cerchiamo di evitare discussioni su argomenti basilari di cui s'è parlato milioni di volte

a presto
A.
tinosan15
00Friday, January 9, 2009 11:13 PM
grazie
sto facendo quello che hai detto ,,grazie del consiglio
Gianc.Magalli
00Saturday, February 14, 2009 12:46 AM
Acronimo i tuoi consigli sul lasciar a se stesse le funzioni corporali come respirare e degluttire poichè erano risposte che cercavo con poche speranze di riuscire nell'impresa... C'è pero ancora un problemino che tanto "ino" non è xD... mi capita spessissimo che varie parti del corpo mi prudano, ad esempio lo stinco oppure il braccio oppure sul collo... ed alcune volte non posso fare a meno di assecondare il prurito alla grattatina... altre volte cerco di ignorarlo ma è assai faticoso rimanere con la mente sgombra mentre il collo ti prude xD
Cosa devo fare???!!!!!
[SM=x431257]
gerry_one
00Saturday, February 14, 2009 11:10 PM
Ciao Magalli, credo sia normale avere un po' di prurito come dici tu, oppure pensieri persistenti, devi assecondarli un po' e rimetterli in riga... ma con l'esercizio si arriva ad essere lucidi, concentrati e distaccati dal corpo.. poi dovrebbero arrivare le vibrazioni e con esse l'uscita dal corpo.
Gianc.Magalli
00Tuesday, February 17, 2009 5:30 PM
Accidenti è veramente difficile [SM=x431249]
Non riesco a far venire neakche un pochino di vibrazioni nulla di nulla.
Sto li a concentrarmi anche per un'ora ma niente, l unica cosa è un lievissimo ma lievissimo torpore che provo alle gambe ma credo sia dovuto al semlice fatto che stanno ferme per 40minuti xD

Volevo chiedere... quando sono particolarmente stanco, tipo ieri, che mi sono disteso un poco sul letto e rilassato ho avuto come dei "spasmi" muscolari prima all'avambraccio, poi al collo anche molti di seguito, il problema è che non riuscivo a capire se erano REALI ovvero reali movimenti del corpo oppure no e se significano qualcosa...

Grazie
[SM=x431253]
Alfea77
00Tuesday, February 17, 2009 10:07 PM
Secondo me non eri abbastanza rilassato, penso che troppe volte si abbia la tendenza a cercare di immobilizzarsi invece di rilassarsi.
Io penso semplicemente che se uno ha un prurito..che si gratti! [SM=g27828]
Quando sei veramente rilassato il prurito non lo senti.
Gianc.Magalli
00Wednesday, February 18, 2009 9:54 AM
gia, credo tu abbia ragione... provero ancora!!!
rickstrip
00Friday, March 6, 2009 1:54 AM
Acronimo, ma ora tu viaggi ogni volta che vuoi e dove vuoi? cioè lo controlli per davvero? ci sto pravando ogni sera manon succede nulla...tanti anni fa credo di esserci riuscito, almeno credo e nell'uscire dal corpo vidi una bambina vicino al letto...fu una bell'immagine ma cmq mi impaurii moltissimo e smisi di provarci...oa ci riprovo manon accade nulla.
rickstrip
00Friday, March 6, 2009 1:56 AM
Alfea ma tu lo fai sempre? ...e ci riesci? io non so se crederci o no..perciò vorrei tentare...ma ancora no ci riesco, sobh
I am NOT.
00Friday, April 24, 2009 4:36 PM
Sono nuova in questo forum sono molto interessata al viaggio astrale in quanto una volta quando ero piccolissima e avevo 5 anni ero nel lettone a dormire coi miei genitori chiusi gli occhi per un momento e mi ritrovai a fluttuare sospesa in aria nel corridoio di casa mia ero spaventatissima poi quando mi risvegliai nel lettone ero impauritissima stavo malissimo... potrebbe essere stato un viaggio astrale? poi un giorno scherzando con mia cugina parlando del più e del meno siamo finite a parlare delle cavolate che facevamo da piccole e lei mi ha raccontato che una volta si è svegliata nel mezzo della notte che era sospesa per aria all'altezza del suo lampadario e come si è resa conto di essere per aria e caduta e poi si è svegliata e mi ha detto "ma molto probabilmente avro sognato" e io gli ho raccontato la mia esperienza e ha detto di aver provato senzazioni simili alle mie...
Può darsi che da bambini si sia più propensi a queste attività del cervello che ne da adulti???

poi piccola parentesi su una cosa che ho sperimentato da sola prima di conoscere questa cosa del viaggio astrale:

Io prima di sapere che esistesse il viaggio astrale mi per conto mio mi ero fatta dei viaggi e mi sembrava impossibile che il nostro cervello(dicono che usiamo solo il 12% delle funzionalità che in realtà dispone) non possa avere qualche funzionalità che non conosciamo perchè non sappiamo che esiste. Come per esempio lo studio sui sogni e le notevoli scoperte che ha fatto froid sono tutte cose che appartengono al cervello che prima erano assolutamente sconosciute o quasi. Allora ora arrivo al punto spesso mi è capitato lo so è davvero stupido però alla fine funzionava di fare esperimenti tipo un giorno mi sono ritrovata in giro con il cell spento perchè era scarico senza un soldo e senza le chiavi di casa.. io ho pensato che fosse possibile comunicare con una persona con il pensiero.. per esempio io ho provato a concentrarmi ed immaginare la faccia della persona a cui volevo dire qualcosa e ho pensato intensamente alla sua immagine solo del viso per identificare a chi volevo mandare il messaggio e praticamente gli chiedevo di venire ad aprirmi la porta perchè ero chiusa fuori di casa xD e quando sono arrivata a casa c'era la macchina di questa persona e io ero felicissima non tanto perchè non ero più chiusa fuori ma perchè sembrava che questo esperimento fosse riuscito... poi ho privato qualcos'altro di diverso perchè quello non mi dava ancora la certezza che potesse essere qualcosa che fossse riuscito per la mia volontà o se era semplice casualità allora ho provato a fare tanti bigliettini con scritti dei numeri li ho piegati e mescolati erano da uno a dieci allora mi sono concentrata e ho chiuso gli occhi e ho cercato il più possibile di distaccarmi dal mondo esterno e di pensare all'immagine del numero che volevvo estrarre ad esempio il sette pensavo a sette pallini oppure al numero scritto sette da solo senza pensare al bigliettino che avevo scritto ma semplicemente al sette come concetto nel senso più aperto poi per coordinare il braccio non pensavo a dover prendere il biglietto ma semplicemente a lasciar cadere il braccio a casaccio dove gli veniva da cadere mentre pensavo a quel numero e gurda un po ho estratto il numero GIUSTO!! ero troppo felice poi ci ho riprovato altre volte e per tre volte di fila questo esperimento mi è riuscito con numeri diversi... però è tutto infondato non c'è nulla di scientifico o qualsiasi altra cosa che si possa collegare a ciò che mi possa dare la certezza che questa effettivamente è una delle numerose capacità del nostro cervello che è inutilizzata...insomma sono felice però mi sento anche stpida perchè potrebbe benissimo essere semplicemente casualità.. comunque anche quella cosa di cercare di comunicare qualcosa a una persona l'ho provata altre volte e ha funzionato però mi resta sempre il dubbio.. che possa essere solo casualità..

cobrasly
00Friday, May 1, 2009 3:11 AM
Un grande saluto a tutti gli utenti di questo stupendo forum!
Innanzi tutto vorrei dirvi grazie... Grazie perchè su questo forum ho trovato le risposte a dubbi che mi assiduano da 1 anno a questa parte, vi racconto la mia esperienza!

Circa un anno fà mentre ero al lavoro,(lavoro come portiere notturno in hotel), intorno alle 4.30 del mattino avevo come... dei colpi di sonno, solo che non potevo dormire perche alle 5.15 iniziava ad arrivare il personale. Cercavo di resistere ma avevo cosi tanto sonno che per un attimo, stando seduto e appoggiando la testa sul muro, chiusi gli occhi! Di colpo gli riaprii e mi alzai di botto per farmi un caffè....ma... inizio a vedere strano come in una nebbia, mi sentivo leggero, ero cosciente del fatto che avevo molto sonno e pensavo fosse dovuto a quello ma girandomi vidi me stesso che dormivo... Lascio immaginare a voi lo stupore mescolato con la paura, che ho provato in quel momento, ma non so spiegarvi perchè, mi sono subito rilassato, forse mi ero autoconvinto che mi fossi addormentato e che stessi sognando, dato che fin da piccolo ho avuto in quasi tutti i sogni, la capacità di manipolarli sapendo che fossero appunto SOGNI. Ho iniziato a girovagare nella hall dell' hotel, ma era tutto cosi vero... ad un certo punto guardando fuori dalla porta a vetro ho visto che era arrivato il giardiniere lo guardavo da lontano ma era come se stesse a 2 passi, aveva un giubotto di jeans nero, di solito ne ha uno blu, non appena è andato a premere il pulsante del campanello, ho sentito un rumore assordante, e in un lampo sono balzato sulla sedia con il campanello che suonava... non potevo credere a quello che mi era successo.... iniziò a formicolarmi la testa subito dopo... e come se non bastasse entra il giardiniere.... giubotto NERO di jeans!!!!!!!! [SM=x431231] [SM=x431231]
Non riuscivo a non pensare a quello che mi era successo, ne ho parlato con la mia ragazza, con il mio amico ma.... per loro avevo sognato!
Ma come poteva essere un sogno se io sapevo in quell' istante che il giardiniere doveva suonare???
Mi sono portato questo dubbio dentro di me fino a pochi giorni fa quando un mio collega mi ha parlato dei viaggi astrali... ed eccomi qui pronto a capire cosa ce di segreto in questa vita!
Ho iniziato ieri a provare la tecnica dell' onda azzurra, solo che ho un po di difficoltà ad immaginare il mio corpo che diventa blu, il secondo tentativo è andato meglio credo perchè ho sentito un formicolio su tutto il corpo, solo che forse mi faccio prendere dall' emozione e mi sveglio! Chiedo a chi è esperto, è normale che gli occhi si aprino da soli piano piano durante questa tecnica???
viaggio australopiteco
00Friday, May 1, 2009 10:03 AM
Re:
cobrasly, 01/05/2009 3.11:

Chiedo a chi è esperto, è normale che gli occhi si aprino da soli piano piano durante questa tecnica???



innanzitutto ciao e benvenuto!
Quanto alla tua domanda (premetto che non sono un esperto), anche a me capita che gli occhi tendano ad aprirsi, anche se non applico quella tecnica. Comunque ogni volta che succede li richiudo semplicemente, penso che l'importante sia non forzare troppo il corpo e lasciarsi un po' andare.


Lunatica.89
00Thursday, October 1, 2009 7:13 PM
Ciao! volevo fare una domanda. Se il mio si può definire un viaggio astrale,o non so cosa!visto che non credo stessi proprio sognando. Quando andavo a scuola,la mattina mi chiamava mia mamma,ma io non mi alzavo! XD ahah... Premetto che non avevo nessuno dei 'sintomi' riportati. In pratica io 'sognavo' di essermi alzata,e fare ciò che facevo solitamente,cioè prepararmi lo zaino per scuola..fare colazione.. Dopo pochissimo,mi svegliavo di colpo...forse perchè mia mamma mi chiamava di nuovo! :D e mi succedeva spesso. Me ne sono ricordata trovando questo sito..e ora che ci penso avrei dovuto notare bene le materie che leggevo sul diario! :D Così avrei avuto la conferma.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:20 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com