Prestazioni superiori dalla propria scheda grafica

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
elfuz
00Wednesday, April 21, 2004 1:38 PM
La corretta configurazione della sezione grafica è ancora oggi un’impresa complicata.

Se nel campo delle applicazioni 2D la maggioranza degli utenti trova adeguate le impostazioni di monitor e scheda grafica, è nel campo 3D che anche le ottimizzazioni secondarie possono fare la differenza. L’installazione dei driver è inoltre spesso fonte di problemi, sia per errori nelle procedure di aggiornamento sia per configurazione errata del resto del sistema. Sicuramente l’aspetto positivo del consolidamento avvenuto tra le società del settore grafico ha il vantaggio di ridurre a poche grandi famiglie le tipologie di chipset supportato, e gli sforzi compiuti per la realizzazione di driver unificati hanno facilitato non poco la vita degli utenti. A contendersi il mercato sono essenzialmente Ati e Nvidia, e dai loro siti è possibile scaricare sia i driver sia le utility di gestione delle schede.
Nel caso di Ati la famiglia dei driver prende il nome di Catalyst, mentre per Nvidia si tratta di Detonator. Cominciamo subito col dire che se vi dovesse capitare di sostituire una scheda a chip Ati con una a chip Nvidia o viceversa, prima di rimuovere il vecchio adattatore è fondamentale rimuovere ogni traccia dei vecchi driver e delle applicazioni correlate. Per fare ciò potete ricorrere alla sezione di Installazione applicazioni nel pannello di controllo di Windows, o sfruttare una delle utility fornite dalla stessa casa madre. In generale, l’installazione dei driver prevede prima l’installazione dell’ultima versione delle librerie grafiche Microsoft DirectX, attualmente disponibili nella versione 9.0b.
Se disponete di un sintonizzatore Tv integrato, dovete ricorrere a una patch di aggiornamento disponibile sul sito Microsoft e identificata dal codice KB825116 della Knowledge Base, a causa di un baco che non permette la rilevazione dei Tv Tuner Pal. Importante è anche accertarsi che siano già presenti le ultime versioni dei driver per il chipset della propria scheda madre, fondamentali per abilitare le comunicazioni ad alta velocità con l’adattatore.

Il software di sistema fornito con la scheda grafica si distingue nei driver veri e propri e in una serie di utility, più o meno complesse, che abilitano particolari funzioni. I driver vanno installati prima di queste, e solitamente è preferibile impiegare la versione fornita dal produttore del chip piuttosto che quella a corredo del produttore della scheda. Discorso analogo vale ormai anche per gli applicativi, sia Ati sia Nvidia infatti si stanno impegnando per garantire l’accesso a una quantità di funzioni multimediali attraverso appositi software scaricabili dai propri siti.

L’aggiornamento del Bios della scheda grafica è ormai un’operazione rara, in caso di necessità è necessario verificare sul sito del produttore la disponibilità di aggiornamenti con le relative istruzioni. Più frequente è invece il caso di overclock di processore grafico e memoria locale. Nel caso di Nvidia, si può accedere a un menu di impostazione delle velocità installando una chiave di registro facilmente reperibile su Internet sotto forma di file dal nome coolbits.reg.

In tutti gli altri casi, e per chi volesse invece gestire con più precisione i parametri di funzionamento della scheda, è sempre disponibile l’utility PowerStrip di EnTech che consente di impostare finemente le modalità di funzionamento e verificare l’abilitazione o meno di un’ampia serie di parametri. Oltre all’adattatore grafico, PowerStrip consente di variare le impostazioni anche del display, con regolazioni che risulteranno particolarmente utili soprattutto nel caso di monitor Crt per i quali si tenti di ottimizzare la qualità dell’immagine.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:35 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com