PAGELLE ANDATA

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Vinzissimo
00Monday, February 1, 2021 9:03 PM

LEONI 7.5
5 sconfitte nelle prime 8(di cui 4 in una prima fase da 6 in pagella),6 vittorie nelle ultime 6(le ultime di una seconda fase da 10) e quindi il 7,5 è la perfetta sintesi un’andata senza mezze misure a livello di risultati(nessun pari),con molti più alti che bassi e con picchi realizzativi(2 sestine e 3 cinquine) concentrati soprattutto nel sestetto di successi caratterizzato da ben 26 gol che lo rendono leader da tutti i punti di vista.L’approdo in vetta e la mini fuga(iniziata col 5 a 2 in casa di Crippa) coincidono con 3 clean sheet consecutivi di un non impeccabile Handanovic il cui calo non frena più di tanto un organico in grado di sopperire all’assenza di Osimhen grazie al trio capitolino di maglia Immobile-Dzeko-Mayoral,ai fantasisti Zaccagni e Politano e al duo di esterni juventino Chiesa-Cuadrado.

MORETTI 7
Inevitabilmente legato al suo duo argentino da 300 crediti(o trio da 320 considerando un De Paul decisamente più utile di Dybala) e quindi agli alti e bassi di un Lautaro Martinez non a caso a segno in 3 delle sue 4 vittorie in una seconda fase in cui migliora sia il bottino di punti(13 contro 10) che la posizione in classifica(2° posto contro 4°) di una prima fase comunque positiva nonostante la non eccelsa efficacia di un attacco con molti elementi ma meno continuo di un centrocampo in cui si fa valere anche l’altro rigorista Veretout a segno in una delle 2 vittorie contro Carbone a cui riserva 9 di quei 33 gol totali che lo collocano appena fuori dal podio da quel punto di vista.Acerbi e Skriniar tengono in piedi una difesa non fortunata come portieri specie per il declassamento di Strakosha.

CRIPPA 6.5
Come il suo punto di riferimento Ibrahimovic parte alla grande(6 vittorie su 7 in una prima fase da 9 in pagella) ma poi,complice i problemi fisici e i rigori falliti dello svedese,ha un evidente calo con 3 soli punti(di cui uno per uno 0 a 0) e nessuna vittoria in una seconda fase ampiamente insufficiente al termine della quale perde ben 15 punti dal suo successore in vitta Leoni.L’ottimo avvio consente comunque di andare oltre la sufficienza e tenere quella zona podio conquistata grazie anche all’altro rigorista,molto più infallibile,rossonero Kessie il migliore di un centrocampo ben rappresentato pure dai capitolini Pellegrini e Milinkovic-Savic mentre l’Ibra-dipendenza pesa su un attacco in cui non brillano gli altri centravanti Belotti,Simeone e Inglese poco utile come l’altro ducale Bruno Alves.

CARBONE 6.5
Oltre che nella peggiore difesa la sua solita sfortuna sta nell’aver subito gli unici “+6” e i 4 unici gol negli ultimi 3 mesi di Ibrahimovic(in occasione della sua 2° doppietta vince come quando subisce l’unica doppietta di Lukaku negli ultimi 2 mesi),l’unico gol di Castillejo(costa 2 punti con Pesce e gli altri 2 punti dell’unico altro pari saltano per il rigore parato da Dragowski),l’unica doppietta di Chiesa,l’unica marcatura multipla di Lautaro e gli unici gol fantancalcistici di Castrovilli(tripletta e doppietta nelle 2 sconfitte con Moretti) e i legni di Kucka e Gervinho nel KO con Guagnini.Per il resto è quasi perfetto con 6 vittorie nelle restanti 7 ma ottiene solo come attacco quel podio sfiorato a livello di punti.Mkhitaryan,Barella e Dimarco i migliori di una rosa poco fortunata coi fiorentini.

GUAGNINI 6
Pessimo inizio(2 soli punti nelle prime 6 giornate e ultimo posto con una sola vittoria e un 4,5 come voto in una deludente prima fase),ottima fase centrale(4 vittorie in 5 partite con ben 22 gol fatti tra cui i 7 in casa dell’allora capolista Crippa) e calo finale(1 sola vittoria nelle ultime 3 peraltro grazie a legni avversari e soli 4 punti con tale oscillazione che alla fine porta ad una sufficienza secca per merito soprattutto del 2° posto a livello di attacco e fantapunteggio.Essa scaturisce per via di una seconda fase da 7 abbondante e 7 come detto sono anche le reti nel suo exploit a Casatenovo dove tocca quota 97 per merito in particolare del duo napoletano Zielinski-Lozano,di quello atalantino Gosens-Muriel e di quello “milanese Hakimi-Leao non a caso i più redditizi finora quest’anno.

LIETTI 5.5
Stessi punti di Guagnini ma ben 9 gol fatti in meno e insufficienza giustificata anche dal fatto di essere ultimo come attacco per colpa soprattutto di una partenza molto lenta(2 gol e 0 punti nelle prime 4 giornate) cui pone fine proprio battendo il VidaLoca nella prima di 4 vittorie di fila sebbene 3 di misura l’ultima delle quali è quella “rigorata” e arrivata grazie al fattore campo contro Carbone quando inizia una striscia di 5 gare con 3 gol per partita ma con soli 8 punti totali.La vittoria contro Meregalli è l’ultimo successo di un’andata chiusa con 3 pareggi di fila(i primi due per 3 a 3) e la sconfitta interna con Moretti contro cui non basta il gol di Boga poco sfruttabile in un attacco non fortunato nemmeno con Mertens e tenuto in piede da uno Zapata più utile dell’altro orobico Gomez.

MEREGALLI 5.5
Stesso voto di Lietti che lo precede di un punto ma rispetto al quale ha 7 gol fatti in più e 5 di essi arrivano nello scontro diretto di una prima fase in cui per lui il 5 è doppio a livello di pagella visto che il 5,5 fotografa al meglio entrambe le sessioni ognuna delle quali caratterizzata proprio da una cinquina.Le 2 “manite” regalano 6 dei 14 punti conquistati nelle prime 9 giornate iniziate con 5 gol e altrettanti pareggi nelle prime 2 uscite ma nelle ultime 5 va oltre la fascia 1 solo in occasione del fortunato 4 a 4 interno contro Carbone ottenendo 2 soli punti nelle restanti 3 gare di un’andata in cui non può che legarsi al rendimento del trio juventino R*nald*-Morata-Kulusevski però non sempre sfruttabile mentre va meglio con Insigne e il trio “28 crediti” Hateboer-Herndandez-Calhanoglu.

PESCE 5
Riesce nell’impresa di essere sfortunato persino nelle gare contro lo sfortunato fantacalcistico per eccellenza Carbone(pari beffardo in extremis e sconfitta di misura con 2 legni colpiti) ma anche in quella di non superare i soli 26 gol segnati da Lietti e proprio loro sono gli unici 2 con una media gol a partita inferiore al 2.Perde metà delle partite e la maggior parte in maniera meritata per quanto si possa parlare di poco buona sorte,se non altro a livello di reti subite,nel 6 a 4 in casa di Leoni e nel 5 a 3 in quella di Meregalli che lo portano ad avere le a 2° peggior difesa e non è un caso che 2 delle sue uniche 3 vittorie arrivino in 2 delle uniche 3 gare senza gol presi.Le assenze di Caputo e Rebic frenano un attacco in cui si fanno valere Lukaku,Vlahovic e le scommesse Nzola e Messias.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:53 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com