PAGELLE 1° FASE 2020-21

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Vinzissimo
00Wednesday, December 9, 2020 7:22 PM

CRIPPA 9
Proprio come il suo Milan è primo con 5 punti di vantaggio su un interista grazie a un derby vinto con una doppietta per metà irregolare di Ibrahimovic ma nonostante i tanti rigori per lo svedese e Kessie e i favori arbitrali in comune coi rossoneri il suo attuale primato in classifica è meritato.In 2 delle sue 6 vittorie su 7 è aiutato un po’ dalla fortuna ottenendo il successo per uno 0,5 in più o in meno ma per il resto domina risultando il migliore anche come gol fatti e fantamedia e perdendo punti solo nel match in cui si ritrova in inferiorità numerica per carenza di uomini in attacco dove Belotti e Simeone completano un buon tridente al supporto del quale riesce a lasciare in segno in zona gol anche Milinkovic-Savic in attesa di avere riscontri in questo senso anche da Pellegrini.

CARBONE 7.5
Perde solo le 2 partite in cui subisce le doppiette di Castrovilli e Ibrahimovic poi rimasti a secco per il resto del campionato fin qui disputato e se contro il Paris Latino paga anche uno dei pochi rigori fischiati contro il Milan contro lo Zetapunto è vittima anche di errori arbitrali oltre che di quella malasorte compensata solo molto parzialmente dal pareggio colto in extremis contro l’Andonio non combatte.In quest’ultima circostanza deve infatti fare i conti con un gol discutibilmente annullato a Mkhitaryan che al momento è senza dubbio l’acquisto più redditizio di una squadra meritatamente vice-capolista essendolo anche a livello di gol fatti e fantamedia grazie a un poker e a tre tris.Bene tutto sommato anche il resto del centrocampo(a parte un paio di acquisti sbagliati) e della rosa.


MORETTI 6.5
Se la cava bene nelle prime 2 giornate contro gli unici 2 che ora lo precedono in classifica(sconfitta sfortunata in casa dello Zetapunto e 5 a 3 interno contro il Mancile) e oltre a quella coi concorezzesi ne vince altre 2 segnando 3 gol in ognuna e nonostante lo 0 a 1 con i Cartonati nell’ultimo turno la sua prima fase si chiude in zona podio da tutti i punti di vista.Nel complesso niente di eccezionale(a parte l’exploit contro un Carbone da tempo abituato a subire gli exploit altrui) ma comunque per ora il suo cammino è più che dignitoso nonostante gli alti e i bassi del duo argentino Dybala-Lautaro in un attacco finora non fortunatissimo nemmeno con gli altri suoi componenti.Va complessivamente meglio a centrocampo dove può sfruttare anche rigoristi di qualità come De Paul e Veretout.


LEONI 6
Il voto coincide coi gol segnati nella giornata inaugurale e coi punti conquistati nei primi 2 turni ma dopo un’ottima partenza si perde per strada riuscendo però a essere l’unico in grado di togliere punti ad uno Zetapunto battuto proprio in una giornata di campionato coincidente proprio con quel 6 che ben rappresenta un cammino fin qui da podio o quasi a livello di gol fatti e fantamedia ma frenato dal fatto di avere subito ben 25 reti ed essere il più sfortunato da questo punto di vista sebbene sia la buona sorte a determinare la sua vittoria contro Crippa.Finora non ha potuto sfruttare molto il suo pesante trio offensivo Immobile-Dzeko-Osimhen e un Chiesa ancora senza gol in campionato e proprio dal futuro dei suoi 4 giocatori di movimento più pagati che dipenderà quello della squadra.


LIETTI 5.5
Stessi punti di Leoni ma ben 10 gol segnati in meno(solo 7 in totale e quindi la media di uno solo a partita) ed è pure l’unico sotto il 500 a livello di fantapunteggio.Il suo andamento è completamente divisibile in 2 parti opposte visto che prime le 4 partite segnando in totale 2 reti e rimanendo a secco ben 3 volta ma poi,complice il solo gol incassato negli ultimi 270 minuti,chiude con 3 vittorie di fila di cui 2 senza reti al passivo pur continuando a segnare poco.Tolto il pesante 0 a 5 col Cristiano Amico mio subisce solo 4 gol in 6 gare e così si spiegano i 9 punti di una squadra tradita dai suoi 4 colpi più costosi(Mertens,Luis Alberto e il duo atalantino Zapata-Mertens) e frenata dalla poca sfruttabilità degli unici altri 2 giocatori di movimento costati più di 10 crediti(Boga e Callejon).

MEREGALLI 5.5
Non poteva che essere R*nald* dipendente e quindi risentire dell’assenza per Covid del portoghese oltre che del deludente apporto dell’altro juventino Kulusevski ma per fortuna sua e dei bianconeri ci pensa l’ottimo avvio di Morata e tenere almeno parzialmente in piedi una squadra nel suo caso da podio o quasi per quanto concerne gol fatti e fantapunteggio totale ma ora a soli 3 punti dall’ultimo posto per via di 3 sconfitte meritate una delle quali con 3 gol di scarto.Il clou è il 5 a 0 su I cartonati
nel quale segna le stesse reti realizzate in occasione dei 2 pareggi con cui apre una prima fase in cui vince solo 2 volte perdendo entrambe le ultime giornate e scivolando nei bassifondi della classifica nonostante la qualità mostrata da Insigne e un Calhanoglu più utile dell’altro rossonero Hernandez.

PESCE 5.5
Il gol di Milenkovic nel finale contro il Mancile gli toglie 2 punti e di fatto anche un paio di posti in classifica sbalzandolo dalla zona podio ad una zona bassa poi non così immeritata essendo tra gli ultimi 3 anche come gol fatti e fantapunteggio totale.Non fortunato a livello di reti subite(ben 20) oltre che nel match contro Carbone nel quale si ferma a solo mezzo fantavoto dalla vittoria e nelle prime 2 giornate in cui segna ben 7 gol in totale ma be subisce addirittura 9 portando a casa un solo punto e dopo il 3° turno le reti incassate salgono già a 14.Va meglio nelle successive 4 nelle quali trova avversari meno agguerriti ottenendo 2 vittorie e 7 punti ma per ora patisce la non completa sfruttabilità del trio offensivo Lukaku-Caputo-Rebic e del duo orobico Pasalic-Malinovskyi.

GUAGNINI 4.5
Le 5 reti segnate nell’ultimo turno lo portano a 5 punti regalandogli la prima vittoria ma non sono sufficienti per arrivare al 5 in pagella ma curiosamente strappa solo un 4,5 che togliendo la virgola coincide con la cifra d’acquisto di un Hakimi autore di una doppietta proprio nel suddetto e finora suo unico successo.Gli altri 2 interisti Vidal e Sensi sono,per motivi opposti,le altre 2 principali delusioni di una squadra non fortunata neanche con l’altro nerazzurro Nainggolan e a proposito di questi colori anche il duo atalantino Muriel-Lammers non riesce a far decollare un attacco non trascendentale neanche coi due 37enni Quagliarella e Ribery.Solo 13 gol fatti di cui 2 grazie al fattore campo e solo una volta oltre le 2 reti segnate ottenendo solo 2 punti nelle precedenti 6.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:22 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com