Olimpiadi Londra 2012

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Sound72
00Monday, July 9, 2012 12:19 PM
il topic della XXX Olimpiade ( Londra, dal 27 luglio al
12 agosto 2012 )
Sound72
00Thursday, July 26, 2012 5:15 PM

Bandiera sbagliata, la Corea del Nord s'infuria

L'Olimpiade non è ancora iniziata, ma c'è già uno scandalo vero e proprio. Il programma ufficiale di Londra 2012 è partito questo pomeriggio con il torneo femminile di calcio. La gara conclusiva della giornata prevedeva la sfida tra la Colombia e la Corea del Nord. Ma qualcosa è andato storto a Glasgow.

Sul tabellone luminoso di Hampden Park, infatti, è stata posta la bandiera sbagliata in associazione ai nomi delle giocatrici. Anziché quella della Corea del Nord è stata scelta quella della Corea del Sud. Un vero e proprio problema diplomatico che non è stato digerito facilmente dalle calciatrici asiatiche.

La Corea del Nord si è rifiutata di scendere in campo per il riscaldamento, costringendo gli organizzatori a rinviare il calcio d'inizio. Un autogol bello e buono. Il modo peggiore per dare il via a un'Olimpiade che come sempre sarà piuttosto delicata anche dal punto di vista diplomatico. Per la cronaca, la partita è iniziata alle 21:50. Venti minuti dopo l'orario previsto, ovviamente con le bandiere giuste al posto giusto.



[SM=g8868]
Sound72
00Saturday, July 28, 2012 10:09 PM
grande inizio azzurro..
nell'arco e nella scherma dei campioni di tecnica e freddezza impressionanti..Il tiro da 10 di Frangilli nella finale un colpo di classe..
La Di Francisca ha vintosempre di una stoccata e in rimonta..la Vezzali ha preso il bronzo con 4 stoccate negli ultimi 12 secondi piu' quella decisiva all'overtime..

[SM=g10633]

Caressa fa le dirette del nuoto ma nn mi pare granchè, quello della scherma si è definito un giullare ed in effetti lo è, molto piu' bravo quello delle gare di arco..Tecca fa il tennistavolo [SM=x2478856]
Sound72
00Sunday, July 29, 2012 11:19 PM
a casa la Spagna battuta pure dall'Honduras!..a questo punto Brasile grande favorito..
Giggs si è tolto lo sfizio di segnare pure alle Olimpiadi [SM=g10633]
Sound72
00Monday, August 6, 2012 10:32 AM
Solo Bolt può battere sè stesso..assurdo però che circoli ancora Gatlin..e poi qualcuno si lamenta della cinese-jet o di Vinokourov nel ciclismo.

Italia fin qui buona, grazie soprattutto alla scherma, nuoto disastroso, nell'atletica vabbè sono 20 anni che facciamo comparse.
jandileida23
00Wednesday, August 8, 2012 4:36 PM
La situazione dell'atletica italiana è imbarazzante: persino il Belgio (che notoriamente fa cagare alle olimpiadi) è riuscito negli ultimi anni a tirare su qualche buon, se non ottimo, atleta. E nemmeno sono gli investimenti che mancano: non c'è programmazione, non si migliorano le infrastrutture e non parliamo poi del circuito studio-sport che proprio non esiste. Che tristezza, non si vedono nemmeno speranze (tolti l'altista trentina di cui mi sfugge il nome e Greco il triplista che è in finale)
Sound72
00Wednesday, August 8, 2012 5:14 PM
e l'unico buono che ci avevamo era pure dopato [SM=x2478856]


magari i 2 del triplo potrebbe combinare qualcosa..la verità è che noi facciamo ancora grandi cose in quegli sport dove c'è meno competizione e abbiamo scuole para-militari.
jandileida23
00Wednesday, August 8, 2012 5:21 PM
Dl punto di vista della competizione l'atletica forse è lo sport più duro: cioè Grenada non sta nemmeno sulle carte geografiche e ha un campione olimpico nei 400 uomini, una semifinalista nei 200 donne e un decatleta (cosa che noi non abbiamo mai avuto a quanto mi ricordo). Beh Donato se azzecca un salto forse un bronzino, ma è difficile.

Pure sto fatto che si possa fare sport professionistico solo nelle varie fiamme dovrebbe essere superato o quantomeno accompagnato da una politica seria che permetta, con borse di studio, agli studenti di studiare e fare sport ad alto livello seguiti da allenatori seri (così magari Schwarzer non andava a fare shopping in Turchia). Ma con le finanze attuali dubito che sia una prospettiva di breve periodo...
Sound72
00Thursday, August 9, 2012 10:30 AM
guarda io alla storia di Schwazer che f tutto da solo con toccata e fuga in Turchia per' comprarsi l'Epo in farmacia e inettarsela da solo per la prima volta credo poco o niente.
Mi sembra uno crollato psicologicamente che ora cerca disperatamente di difendere quello che ha fatto prima di essere beccato.Certamente è un debole ma da quando esiste il doping gli atleti sono stati sempre " portati " a finirci dentro da terze persone, con cattive frequentazioni proprio nell'ambito tecnico-medico.
Non so se pure qua parte tutto dal Dott.Ferrari ma la storia che teneva l'Epo in frigo da ottobre all'insaputa pure della fidanzata mi pare inverosimile.
Gli allenatori seri ci sono, penso ad es. proprio a Damilano con cui lui è cresciuto, ma non esiste la Federazione e se un atleta poco poco dimostra di valere qualcosa non viene proprio protetto e cresciuto. Penso a Howe, alla Di Martino, ad alcuni saltatori durati un paio di anni..tutta gente persa per strada e non solo a causa del doping.

jandileida23
00Thursday, August 9, 2012 10:58 AM
Re:
Infatti Damilano è finto a far vincere i cinesi, altro esempio di come teniamo poco alle cose buone che abbiamo. Schwarzer che si fa le endovenose da solo? Dai su. Ha fatto pure incazzare i turchi, il paese povero che cresce dieci volte più dell'Italia [SM=g11491]

Il caso Howe è emblematico di quello che dici tu: un argento mondiale nel lungo, specialità che oltretutto offre al momento pure pochino e in cui avresti potuto provare a vincere molto di più, lasciato a se stesso ed al desiderio di qualcuno di farne Carl Lewis facendolo spaccare sulla velocità, dove se bene che ti va arrivi in finale, ma forse nemmeno quello (vedi Lemaitre che ha fatto solo i 200 e ieri per poco usciva in semifinale). Incomprensibile veramente. Quell'altro scemo di Gibilisco uguale. La Di Martino anzi ha fatto pure troppo. Non abbiamo più una scuola del mezzofondo / fondo dove fino agli anni'90 eravamo fortissimi, è tristissimo.

Vabbè andiamo a vedere la Idem (a 47 anni, giusto per parlare di programmazione) Aggiornamento: quinta, non le si poteva chiedere di più


jandileida23
00Friday, August 10, 2012 8:40 AM
Grande triplo: ottimo 3° e 4°. Su Greco bisogna puntare assolutamente, è velocissimo in entrata, potrebbe fare grandi cose. Donato conclude la carriera come si merita perché nei grandi appuntamenti bene o male c'è sempre stato.
Sound72
00Friday, August 10, 2012 9:39 AM
bellissimi anche i 200 mt e gli 800mt..
gli 800 in particolare col record del mondo di Rudisha e i 2 ragazzini sul podio..18 e 17 anni..
jandileida23
00Friday, August 10, 2012 10:26 AM
Rudisha dritto sfitto nella storia. è stato impressionante: un tempo del genere in una finale olimpica, senza lepre, è incredibile; in più l secondo ed il terzo hanno sparato il 3° ed il 10° tempo all-time. Pauroso
BeautifulLoser
00Friday, August 10, 2012 10:52 AM
Re:
Sound72, 8/10/2012 9:39 AM:

bellissimi anche i 200 mt e gli 800mt..
gli 800 in particolare col record del mondo di Rudisha e i 2 ragazzini sul podio..18 e 17 anni..




quelli di ieri sono stati gli 800 metri più belli che io abbia mai visto. ed è dalla mitica finale di los angeles 1984 che non me ne perdo una.
all'epoca con coe e ovett, koech e konchellah, jones e gray, donato sabia con un dignitosissimo quinto posto, e cruz che li brucia tutti con uno scatto sugli ultimi 200 metri.
coe, che stava fisicamente a pezzi, pochi giorni dopo vincerà i 1500.

ieri non solo david rudisha bensì tutti i finalisti hanno fatto qualcosa di veramente grande ed unico offrendoci oltre al record del mondo, due nuovi record nazionali, quattro record personali e un record stagionale. raro come l'allineamento di otto pianeti.
lucolas999
00Friday, August 10, 2012 11:09 AM
prima dell'inizio dei giochi le vittorie di Bolt non erano così scontate , aveva qualche problemino fisico.
Le batterie hanno chiarito tutto.
Bstavano quelle , le finali ce l'aveva già in tasca.
Sono contento sopratutto per chi gli arriva dietro , non americani ma altri Jamaicani a prova del fatto che è tutto il movimento che è cresciuto enormemente.
La 4x100 se non fosse per l'incognita cambi la potrebbero anche assegnare sulla fiducia.
Peccato che Bolt non abbia tentato i record, la pista è molto veloce , boh !!

Gli 800 sono stati velocissimi ma come spettacolo insomma , Rudisha è scappato subito .
I 2 bambini promettono bene !!
Sound72
00Friday, August 10, 2012 3:13 PM
la domanda è..giusto o sbagliato far correre Pistorius?

detto che mi tengo il dubbio della riammissione in finale della 4x400 sudafricana condizionata dalla sua presenza..io qualche perplessità puramente tecnica ce l'ho.
jandileida23
00Monday, August 13, 2012 1:16 PM
Secondo me Pistorius di vantaggi non è ha tantissimi atleticamente parlando: è vero che magari non produce acido lattico, ma non ha caviglie e polpacci che nella corsa sono importanti. Tra l'altro anche i risultati dimostrano che, come che sia, non è che vola. Senza fare i piagnistei della Audisio, mi pare comunque una bella storia.

Comunque, concludiamo bene nella top ten dove avremmo comunque dovuto avere un oro in più con Cammarelle. Rimane il nulla dell'atletica, tolto il triplo. Al solito grande scherma (ma detto papale papale, non ci capisco veramente un sega e quando la vedo non capisco mai un cacchio :))

L'oro più bello secondo me è stato quello della Felix sui duecento, di gran lunga quella con più classe. Pure Rudisha non male e l'algerino sui 1500 (ma quello mi puzza un po'). Un po' deludente il fondo.
Sound72
00Monday, August 13, 2012 1:37 PM
sì, diciamo che è stata una presenzada considerare poco o niente sotto l'aspetto tecnico..visto che parteciperà ora anche alle paraolimpiadi..

per quanto riguarda l'Italia per me il risultato è anche positivo considerando l'andazzo della gestione e promozione sport in italia..ad esempio colossi come Germania e Australia sono peggiorati molto rispetto a 4 anni fa..la Francia ha aumentato gli ori grazie al nuoto ma ha diminuito le medaglie..
certo il fatto di essere praticamente assenti ai primi posti di sport dove c'è maggiore competitività a livello mondiale ( atletica, nuoto, ciclismo ) si presta a tante valutazioni, non proprio positive..
Negli sport di squadra, escludendo il calcio che ai giochi mi pare poco attendibile, tutto sommato ci facciamo sempre valere..
a livello individuale scherma e tiro restano dei punti di forza.
Il fioretto è la specialità piu'tecnica e praticata e nonostante la crescita degli asiatici siamo sempre i migliori mentre ad es. la Francia è praticamente sparita.
Nel tiro evidentemente abbiamo ancora centri e poligoni validi ..l'oro di Jessica Rossi resta per me l'impresa piu' rilevante per l'Italia, la vittoria a squadre nel tiro con l'arco col 10 all'ultimo tiro forse la medaglia piu' bella e sofferta.
Quanto a Cammarelle c'è da dire anche che nella terza ripresa è stato un pò ingenuo perchè era prevedibile il punto da tifo per l'inglese.
Ma anche negli incontri precedenti la sua boxe era stata poco considerata dai giudici mentre un " confusionario " come Russo ad es. era stato premiato forse anche oltre i suoi meriti.

jandileida23
00Monday, August 13, 2012 1:57 PM
Nella terza infatti non ho capito perchè non ha semplicemente aspettato invece di andare a cercare lo scontro. Secondo me la prima non doveva finire con un solo punto di scarto e la terza non era assolutamente da tre punti in più per l'inglese: uno, toh due, ma tre li hanno visti proprio solo loro.

Russo sarebbe dovuto uscire al primo turno. Nel secondo s'è scatenato nella terza ripresa e poi in finale è arrivato cotto stracotto.

Sound72
00Friday, August 24, 2012 10:44 AM
Quelli che barano alle Paraolimpiadi

Tra gli atleti con lesioni spinali, alcuni si fanno male per rendere meglio: è una pratica nota da anni, ufficialmente vietata ma difficile da individuare

Terminate le Olimpiadi, Londra si prepara a ospitare i XIV Giochi paralimpici estivi, che inizieranno il prossimo 29 agosto e andranno avanti fino al 9 settembre. Alla manifestazione sportiva partecipano atleti con particolari disabilità fisiche, che si sfidano in diverse discipline come avviene con le Olimpiadi tradizionali. E proprio come avviene con i Giochi olimpici, non è raro che gli atleti cerchino soluzioni alternative e spesso non consentite dai regolamenti per potenziare le loro prestazioni, come ha raccontato la BBC con un lungo articolo.
Tra diversi atleti paralimpici c’è l’abitudine di seguire alcune pratiche per “dare una spinta” (“boosting“) alla loro resa sui campi di gara. Si tratta sostanzialmente di farsi del male fisico in maniera controllata, per far aumentare la pressione sanguigna e migliorare le prestazioni. A farlo, dicono i medici sportivi che seguono la manifestazione, sono di solito gli atleti con lesioni spinali e che quindi hanno poche possibilità di movimento. Il boosting è vietato dal Comitato Paralimpico Internazionale, ma come avviene con il doping il semplice divieto e la possibilità di subire sanzioni non sono spesso deterrenti sufficienti.
Un giornalista sportivo britannico, che ha preferito mantenere segreta la propria identità e che segue da anni i Giochi paralimpici, ha spiegato alla BBC di aver sentito diversi racconti legati al boosting. Alcuni atleti portano con sé piccoli martelli, che vengono usati poco prima delle gare per fratturarsi – per esempio – un dito del piede. Il trauma fa rilasciare diverse sostanze al nostro organismo, che cerca di reagire al dolore e alla rottura, portando anche a un aumento della pressione sanguigna e dei battiti cardiaci e ottenendo effetti simili a quelli che avvengono naturalmente negli atleti normodotati sotto sforzo.
Quando gli atleti senza disabilità iniziano a correre o nuotare, la loro pressione e il loro battito cardiaco aumentano adattandosi automaticamente allo sforzo. Gli atleti paralimpici con lesioni spinali non possono beneficiare di questo tipo di risposta immediata. Sfruttando il boosting riescono quindi a innescare artificialmente una reazione del loro organismo, rendendo meglio durante le gare.
Brad Zdanivsky ha 36 anni e nel 1994 divenne paraplegico (ha le gambe paralizzate) a causa di un incidente stradale. Era appassionato di scalate e decise di non rinunciare allo sport dopo essere rimasto semiparalizzato. Grazie a una serie di carrucole e corde riesce ancora a scalare le montagne e alla BBC ha ammesso di aver utilizzato il boosting per migliorare le sue prestazioni: «Alcune volte davo un potente shock elettrico a una gamba o a un piede. Così facendo la pressione aumentava e potevo sopportare più sforzi».
Nel corso degli anni Zdanivsky ha sperimentato diverse soluzioni, come fare sport con la vescica piena per avere una fonte di dolore che spinga l’organismo a reagire. Le persone con paralisi che non hanno controllo sulla vescica spesso piegano il loro catetere impedendo all’urina di fuoriuscire normalmente. Si crea così una fase temporanea di dolore, facilmente superabile riaprendo il catetere. Zdanivsky ha anche provato a procurarsi dolore con scosse elettriche ai testicoli.
Come è facilmente intuibile, la pratica del boosting può portare a serie conseguenze per la salute di chi lo pratica. Spiega Zdanivsky: «Ottieni un picco della pressione sanguigna che potrebbe facilmente farti saltare un capillare dietro un occhio o causare un ictus. Può anche causare un infarto. Tutte cose molto sgradevoli, ma è difficile negare che abbia dei risultati».
Il boosting fu vietato dal Comitato Paralimpico Internazionale nel 1994 ma è ancora ampiamente praticato tra gli atleti e non è sempre facile identificare i singoli casi. I medici sportivi che monitorano le gare identificano i possibili casi di boosting osservando alcuni sintomi come la forte sudorazione, la presenza di macchie e la pelle d’oca. Gli atleti sospetti vengono sottoposti a un test della pressione e se viene trovata troppo alta (sopra 180 di massima, la “sistolica”) scatta il divieto di partecipare alla competizione, ma non viene comunque applicata altra sanzione.
Stando a un sondaggio condotto ai Giochi paralimpici di Pechino 2008, circa il 17 per cento degli atleti ha dichiarato di aver usato qualche pratica non consentita per aumentare la pressione sanguigna e le prestazioni. Secondo diversi esperti, la percentuale è probabilmente più alta e intorno al 30 per cento. Molti atleti usano il boosting perché soffrono di bassa pressione rispetto agli altri avversarsi e questa condizione può influire sensibilmente sull’esito delle gare, a svantaggio di chi ha la pressione bassa. In questo senso, spiegano i medici, è comprensibile la reazione di alcuni atleti che vogliono vincere e non partire svantaggiati rispetto agli altri.
Le cose potrebbero forse migliorare se i responsabili dei Giochi cambiassero alcune regole, basandole anche sulle differenze legate alla pressione e al battito cardiaco tra gli atleti paralimpici. Al momento il Comitato organizzatore non è comunque intenzionato a introdurre eccezioni o modifiche ai regolamenti, anche perché determinare con precisione le categorie in cui inserire i singoli atleti non sarebbe semplice, considerati gli sbalzi nel tempo della pressione sanguigna.

www.ilpost.it
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:25 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com