Missione Sudan

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
easyand
00Friday, April 8, 2005 4:12 PM
Inizia una nuova missione militare italiana in in Sudan: 220 uomini che andranno a far parte del contingente Onu che avra' il compito di vigilare sull'attuazione dei recenti accordi di pace sottoscritti a Nairobi.

Di questa 26/a missione italiana si parla da tempo, almeno da un paio di mesi, ma sempre a livello di voci: per questo, l'annuncio ufficiale del Governo e' giunto ieri sera inatteso.

Nel comunicato di Palazzo Chigi si legge che, ''tenuto conto del mandato Onu e degli aspetti umanitari della missione (in Sudan - ndr),il Governo ha ritenuto opportuno che anche l'Italia
partecipi con un proprio contingente (circa 220 unita') previa informazione al Parlamento''.
Una semplice informativa, dunque, che non dovrebbe presupporre il voto dell'Assemblea E' stato il ministro della Difesa, Antonio Martino, a riferire ai suoi colleghi sui contenuti della
Risoluzione 1590 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, approvata due settimane fa, il 24 marzo, con cui e' stato deciso di inviare una forza internazionale di 10.000 caschi blu in Sudan con
il compito di vigilare sull'attuazione dell'accordo di pace firmato a gennaio tra il governo di Khartoum e i ribelli del Sud.
Al termine, il ministro ha proposto di contribuire con un ''piccolo, ma qualificato'' contingente di 220 uomini.

L'attivita' di pianificazione di questa nuova missione - il cui annuncio arriva solo una settimana dopo l'inaugurazione del Team di ricostruzione provinciale di Herat, in Afghanistan, che porta ad oltre 9.000 i militari italiani impegnati fuori dai confini nazionali - e' cominciata da tempo.

Alcuni paracadutisti sono stati attivati da alcuni giorni per preparare il terreno, ma questa missione di ricognizione e' stata successivamente annullata.

Secondo le indiscrezioni trapelate finora, il contributo italiano dovrebbe essere costituito da un contingente di personale ''altamente selezionato'' proveniente dalla brigata paracadutisti Folgore.

Una 'forza di reazione rapida' che dovrebbe occuparsi, tra l'altro, della protezione del comando della missione Onu nella capitale sudanese.


Melly84
00Monday, June 20, 2005 12:34 AM
credo ke il mio ragazzo andrà da quelle parti..[SM=x199614]
easyand
00Tuesday, June 21, 2005 4:23 PM
I primi 60 parà sono arrivati pochi giorni fa
Melly84
00Saturday, July 2, 2005 1:30 PM
una domanda...ma è vero ke da vfb si può andare in missione solo il secondo anno??
00Danae
00Saturday, July 2, 2005 1:52 PM
x Melly:
Non è vero, all'EI si parte in reggimenti,quando c'è bisogno partono tutti assieme.[SM=x199575]
Melly84
00Saturday, July 2, 2005 2:05 PM
e se uno nn è abbastanza addestrato???nel senso possono mandare qualcuno ke entrato magari un mese prima?
00Danae
00Sunday, July 3, 2005 11:51 AM
x Melly:

Bhè ovviamente no, mandano solo chi ha completato un addestramento prima qui in Italia, pronto poi per andare all'estero a intraprendere la missione.[SM=x199575] Ma ripeto, nell'EI partono in reggimenti e i reggimenti sono composti da moltissimi soldati, di categorie specifiche che sono previsti in grande esigenza in quella determinata area da bonificare.
--------------------------------------

Fermate il mondo,voglio scendere!
Mafalda

[Modificato da 00Danae 03/07/2005 11.53]

ladyge79
00Friday, July 29, 2005 10:05 PM
esatto per le missioni puo' partire chiunque anche i vfa in passato hanno fatto missioni!
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:49 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com