Memoria dell'acqua e biologia digitale

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
zsbc08
00Wednesday, June 10, 2009 12:26 PM
Campi magnetici
Parlo da scrittore di romanzi e non da scienziato o divulgatore scientifico.
E se attraverso i campi magnetici a bassa frequenza e attraverso le proprietà magnetiche dell'acqua (cellule del cervello, neuroni) effetti specifici di alcune molecole di origine vengono trasferiti al sistema biologico del cervello in maniera digitale? E con i campi magnetici ad alta ed altissima frquenza, attraverso le proprietà elettromagnetiche dell'acqua, che succede? (Francesco Paolo Pinello
)


Vi consiglio la lettura di un libro: Jacques Benveniste, La mia verità sulla Memoria dell'Acqua, Macro Edizioni, 2006.

Leggo nel libro: "Durante il suo intervento, Jacques Benveniste presentò alcuni esperimenti nel corso dei quali un segnale biologico registrato sul disco rigido di un computer veniva trasmesso, via internet, a un altro laboratorio sperimentale dove gli effetti specifici della molecola d'origine venivano trasferiti a un sistema biologico [...] mi viene in mente l'idea di invitare i ricercatori Del Giudice e Preparata, anch'essi fisici come Charpak e autori della teoria dei domini di coerenza. Mi auguro che, in questa occasione, essi possano presentare le proprie tesi sulle proprietà elettromagnetiche dell'acqua che offrono una prima spiegazione ai fenomeni constatati nei miei esperimenti"

Buona lettura



L'acqua non è altro che un vettore di informazioni (Benveniste). Una diluizione decimale, ripetuta 50 volte, fa scomparire le molecole. La fisica e la chimica affermano invece che la loro presenza è necessaria e idispensabile (Jacob).


Leggi cap. XX (Il sole, la luna e la pietra. La Cattedrale-Basilica di Cefalù), Francesco Paolo Pinello, "La Camera del Silenzio (The Final Question) ... pensando a Mìkael Elkamì Rulìcef", Bastogi, dicembre 2007, pp. 61-69.


Se ti interessano questi argomenti leggi anche il mio nuovo romanzo: "Io sono una libellula ... anzi no, sono una zanzara ... una zanzara della malaria che avvelena il sangue (La vera storia di Mìkael Elkamì Rulìcef)", Bastogi, Foggia, aprile 2009.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:04 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com