Lo striscione per Totti

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Mark Lenders (ML)
00Monday, May 22, 2017 12:18 AM
Not in my name.
Mi ha veramente spiazzato negativamente, mi sono sentito in imbarazzo quasi come per gli striscioni razzisti.
Fosse stato per De Rossi, con cui c'è odio reciproco ma "rispettoso", con un codice d'onore, avrei capito e anche approvato. Ma da Totti in 25 anni abbiamo avuto solo disprezzo e irrisione, non capisco perché non ripagarlo con la stessa moneta fino alla fine.
ℬaruch
00Monday, May 22, 2017 12:31 AM
La penso come te. La presenza al funerale di Gabriele è stata seguita da altre nefandezze, avrei al limite fatto qualcosa di perculatorio per salutarlo. Occasione persa, anche perché avremmo avuto parecchia visibilità per dire con intelligenza quello che pensiamo di totti, e lo dico avendo ormai affievolito il mio odio per il vecchio zuzzurellone che gli ha tolto tante e tante gioie...
cuchillo76
00Monday, May 22, 2017 12:35 AM
Una tifoseria organizzata, come un sindacato o come una velina, ha bisogno di stare sui giornali tutti i giorni. Vive per questo. Tifano per loro stessi e tutelano i loro interessi.
E dopo le bambole impiccate serviva qualcosa di positivo da dare in pasto alla stampa. Ora si sentiranno mediaticamente riabilitati.
NoSurrender
00Monday, May 22, 2017 8:30 AM
Non a caso è firmato "Irriducibili", non Curva Nord o senza firma quindi in qualche modo più allargato.

Cavoli loro, se lo hanno voluto salutare per qualche motivo loro personale, almeno ci hanno "messo la faccia" come dicono loro...
Per quel che mi riguarda, sono contenta di averlo visto finire così, ormai solo un personaggio pop che non ha più nulla del giocatore che era, buono per giornali tipo Chi o Novella 2000 se esiste ancora, che se ne va senza vincere niente e ridotto a pochi minuti di passerella che Spalletti gli fa fare a malincuore o peggio per dispetto.

Bene così, a mai più rivederci.
alenboksic71
00Monday, May 22, 2017 8:52 AM
Mai sono stato rappresentato da qualcuno che non ho votato o delegato.
Quindi tanto meno da questi, che tengono più a loro che al resto. Che pensavano di far ridere con le marionette impiccate e ora vogliono gli applausi per sta roba.
Nel caso specifico, io non ho nessuno da salutare nè tanto meno lo scemo (grande giocatore ma un fesso totale) che negli anni rispetto ai nostri colori ha solo portato disprezzo - senza tra l'altro averne nessuna caratura morale o adeguato palmares.
Quindi grasse risate per me a vedere 80000000 di spettatori piangere al giro di campo di domenica. E grassissime risate a sapere che dall'anno prossimo non avranno l'argomento principe con cui rompere le palle.
Addio
est1900
00Monday, May 22, 2017 9:59 AM
Avete detto tutto voi.
Chiara operazione di marketing degli Irriducibili che però sputtana tutta la tifoseria.
Uno striscione celebrativo per l'invertebrato, ma perchè? Cosa si celebra? Il calciatore? Uno dei tanti. L'uomo? Un pezzo di merda.

Stronzo io che mi sono fatto 20 km a piedi (ancora complimenti alla Questura per la scelta intelligente delle aree di parcheggio di questa stagione) per assistere a sto schifo, oltre che a Di Bello e a una squadra in vacanza.
est1900
00Monday, May 22, 2017 10:13 AM
Rincarano la dose....io boh...

Era il 6 marzo del 1994 quando ci siamo incontrati per la prima volta.
Entrasti al posto di Piacentini e ti procurasti un rigore che poi Giannini si fece parare. Così giovane eri già riuscito a descrivere, in maniera eccellente, la storia della tua squadra fatta di rigori e di occasioni perse.
Da allora, mentre inanellavi record su record; mentre gli stadi di tutto il mondo ti battevano le mani; mentre pensavi a che maglietta dedicarci, e tra un Sanremo e uno spot pubblicitario,la Lazio vinceva uno scudetto, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa europea, quattro Coppe Italia (in una eri anche presente. Nel giorno più bello da Laziale c'eri tu e ti ho battuto le mani volentieri) e tre Supercoppe italiane.
Quanto avrebbe potuto vincere il Real Madrid con te in campo nessuno potrà mai saperlo.
Sei l’unico campione che non sono riusciti ad acquistare.
Senza di te si sono dovuti accontentare di due Coppe Intercontinentali, due Coppe del mondo per club, cinque Coppe dei Campioni, tre Supercoppe europee, sette Scudetti, tre Coppe nazionali e sei Supercoppe di Spagna. Poco, per un giocatore del tuo talento.
In ogni caso, e soprattutto di questi tempi, hai raggiunto un traguardo che merita rispetto. Il rispetto che non hai ricevuto né dai tuoi tifosi né dalla tua società e questo, te lo diciamo sinceramente, ci dispiace.
Noi non avremmo mai permesso che un giocatore come te venisse trattato così. Non avremmo mai osservato in silenzio quello che ti stanno facendo e che ti hanno fatto. Oggi nessuno ti difende e noi, ovviamente, non possiamo farlo.
Nessun rancore per le magliette e per le battute che ci hai dedicato. Ci stanno e, anzi, ci devono stare. Stiamo a Roma e funziona così.
Chissà che epilogo avrà questa storia. Se ci riserverà qualche sorpresa e qualcuno non saprà più per chi tifare. In ogni caso una stretta di mano come si conviene ad un avversario che, dopo tanti anni, lascia il campo, da parte dei suoi "nemici" migliori.
Irriducibili Lazio
ReflexBlue74
00Monday, May 22, 2017 10:51 AM
Ero allo stadio e non l'ho visto. Ho capito che si tratta di faccende private (solidarietà verso gli ultras in sostanza) tra lui e gli irriducibili che, correttamente, l'hanno firmato sollevando così la tifoseria tutta dalla responsabilità di questo discutibile gesto. Potevano mandargli un whatsapp ma vuoi mettere con l'ebbrezza di catalizzare l'attenzione di media e social media due volte in un mese dopo la storia dei manichini. Ecco, in questo vanno a braccetto gli irriducibili e totti. Chissà che in futuro non collaborino pure insieme: una fiction, una pubblicità...

A corollario.

Era il 6 marzo del 1994 quando ci siamo incontrati per la prima volta.
Entrasti al posto di Piacentini e ti procurasti un rigore che poi Giannini si fece parare. Così giovane eri già riuscito a descrivere, in maniera eccellente, la storia della tua squadra fatta di rigori e di occasioni perse.
Da allora, mentre inanellavi record su record; mentre gli stadi di tutto il mondo ti battevano le mani; mentre pensavi a che maglietta dedicarci, e tra un Sanremo e uno spot pubblicitario,la Lazio vinceva uno scudetto, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa europea, quattro Coppe Italia (in una eri anche presente. Nel giorno più bello da Laziale c'eri tu e ti ho battuto le mani volentieri) e tre Supercoppe italiane.
Quanto avrebbe potuto vincere il Real Madrid con te in campo nessuno potrà mai saperlo.
Sei l’unico campione che non sono riusciti ad acquistare.
Senza di te si sono dovuti accontentare di due Coppe Intercontinentali, due Coppe del mondo per club, cinque Coppe dei Campioni, tre Supercoppe europee, sette Scudetti, tre Coppe nazionali e sei Supercoppe di Spagna. Poco, per un giocatore del tuo talento.
In ogni caso, e soprattutto di questi tempi, hai raggiunto un traguardo che merita rispetto. Il rispetto che non hai ricevuto né dai tuoi tifosi né dalla tua società e questo, te lo diciamo sinceramente, ci dispiace.
Noi non avremmo mai permesso che un giocatore come te venisse trattato così. Non avremmo mai osservato in silenzio quello che ti stanno facendo e che ti hanno fatto. Oggi nessuno ti difende e noi, ovviamente, non possiamo farlo.
Nessun rancore per le magliette e per le battute che ci hai dedicato. Ci stanno e, anzi, ci devono stare. Stiamo a Roma e funziona così.
Chissà che epilogo avrà questa storia. Se ci riserverà qualche sorpresa e qualcuno non saprà più per chi tifare. In ogni caso una stretta di mano come si conviene ad un avversario che, dopo tanti anni, lascia il campo, da parte dei suoi "nemici" migliori.

Irriducibili Lazio


Edit: non avevo visto l'ultimo post di Est.

Brunogiordano
00Monday, May 22, 2017 11:00 AM
Pubblicità. Hanno usato il pupazzo come lo hanno fatto tanti altri in passato: vend..., ferilli, costanzo, veltroni etc. Il vero messaggio che hanno voluto far passare era la parola finale dello striscione: Irriducibili. Sono tornati. La società già lo sa. Anzi ha contribuito a farli rinascere. Potrebbe non aver avuto torto chi ha visto il nuovo inizio in Diaconale/Peruzzi. C'è stato anche un altro striscione: "Società, squadra e tifosi: che questo sia solo l'inizio". L'interpretazione benevola sarebbe quella legata ad un'esortazione alla società sul calciomercato e gestione ambiziosa in genere, alla squadra sul rendimento in campo, alla tifoseria sul sostegno sugli spalti. Questa è l'interpretazione benevola...Avrete notato sicuramente che sono spariti i lotito pdm. Se ripenso a come è stato lo stadio negli ultimi anni sono ancora convinto che tutto questo sia meglio della desolazione e del tentativo di "spegnere la Lazio", sono altrettanto consapevole che dovrò ingoiare molti bocconi amari.
Brunogiordano
00Monday, May 22, 2017 11:02 AM
Tutto questo arriva dopo altre mosse di marketing: i pupazzi impiccati, le scenografie con annessi ringraziamenti alla società per un non meglio precisato sostegno (e i conseguenti complimenti della società), il servizio delle Iene.
Mark Lenders (ML)
00Monday, May 22, 2017 11:07 AM
Perfetto Brunogiordano. In tanti anni gli Irriducibili mi hanno fatto ogni tanto inorgoglire e piú spesso vergognare, ma mai quanto mi sono vergognato negli ultimi anni quando le "famiglie" che dovevano riappropriarsi dello stadio lo hanno lasciato ignobilmente deserto. Quindi tutto sommato meglio ste pagliacciate della morte civile. Ma pagliacciate rimangono e non mi rappresentano minimamente.
Mark Lenders (ML)
00Monday, May 22, 2017 11:08 AM
Ps: le Coppe Italia sono 5, non 4. Manco le basi del mestiere...
boks xv
00Monday, May 22, 2017 11:16 AM
per me totti può pure morire oggi e lo striscione me lo sarei risparmiato ma, in ottica ultras, è più che comprensibile.
è firmato Irriducibili ed è figlio della vicinanza che totti ha mostrato loro, e non mi interessa disquisire sui perché e sui per come, quando hanno avuto i loro rovesci giudiziari.
je potevano manda' un telegramma, certo, ma 'ste cose si fanno perché le vedano tutti. non era firmato "i Laziali" e a me basta così.
il comunicato, invece, è un meraviglioso esempio di sopraffina presa per il culo, disciplina nella quale gli Irriducibili si sono sempre distinti con grande capacità.
poi, per l'amor del cielo, ognuno è padrone di portarsi nel fegato i rancori che più gli aggradano.
ReflexBlue74
00Monday, May 22, 2017 11:19 AM
D'accordo anch'io. Dopo aver assistito al derby più squallido della mia vita -quello dell'esonero di Pioli- con gli stranieri che si spalmavano la crema solare in curva sono disposto a ingoiare anche qualche boccone amaro di tanto in tanto.

Tristezza enorme per chi si accodava agli irriducibili e ora non sa che pesci pigliare tipo.. vabbè i personaggi li conosciamo, e tristezza sconfinata per quelli sputano sulla curva -quelli del "belli comodi"- ma sanno solo agitare i polpastrelli sulla tastiera.

Occhio però all'alleanza Lotito-Irriducibili. Vigiliamo.
est1900
00Monday, May 22, 2017 12:48 PM
Io temo solo una cosa: che questa agiografia del personaggio, questa mitizzazione delle sue eroiche gesta porti ad una rivisitazione di quella che è stata la sua carriera nella realtà. Ossia una carriera un filino migliore di quella del suo idolo Peppe Giannini.
E questo, temo, non sarà il messaggio che arriverà alle generazioni future (anche di laziali).
Speravo (e lo spero ancora) per lui in una fine tipo quella del principe di frattocchie o di quello sfigato di Subiaco. A raccattare, ingrassati e invecchiati, cachet nelle radio privati, tra una vendita di climatizzatori e una pubblicità di una qualche griglieria di periferia.
Invece temo che sto tizio verrà pompato fuori dal campo anche più di quanto è stato fatto in questi anni per le sue gesta sportive.
alenboksic71
00Monday, May 22, 2017 3:21 PM
Re:
est1900, 22/05/2017 12.48:

..Invece temo che sto tizio verrà pompato fuori dal campo anche più di quanto è stato fatto in questi anni per le sue gesta sportive.


Temo lo stesso. Non sapranno a cosa attaccarsi e lo chiameranno ovunque. E ovunque ce lo troveremo.
Il mio sogno rimane che domenica ci sia l'invasione di campo con distruzione dello stesso (come alla festa di quell'altro). Il sogno bagnato è che il pelatone non lo faccia proprio giocare se non tre minuti come ha fatto con la Juve, costringendolo a elemosinare dall'arbitro due minuti per toccare una palla.
Conoscendo il Genoa invece gli regaleranno tre rigori e 6 punizioni dal limite per farlo segnare.



Mark Lenders (ML)
00Monday, May 22, 2017 8:32 PM
Per me dipende tutto dalla prossima settimana. Se rientra nei ranghi e accetta di fare il dirigente continueremo a ritrovarcelo in tutte le salse vita natural durante. Se invece gli sbatte la porta in faccia per continuare a giocare altrove io non lo so se e come e quando riuscirà a rientrare nella Roma: questa è una dirigenza che lo ha sopportato da giocatore, figuriamoci quanto ci tiene ad averlo ancora tra le palle dopo che avrà smesso. E se putacaso dovesse restare fuori dalla Roma temo per lui che diminuirebbero sensibilmente le leccate di culo...
est1900
00Monday, May 22, 2017 8:48 PM
Per me invece è l'esatto opposto.
Se lo "costringessero" all'esilio forzato diventerebbe mediaticamente un eroe ancora più buono e immortale.
E per me il rischi c'è, visto che credo farà altro altrove.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:15 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com