Libri che consiglio....

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
mlp-plp
00Tuesday, April 26, 2011 9:19 PM
[SM=x2515800] [SM=x2515800] [SM=x2515800]



fronte:



retro:












fronte:



retro:






[SM=x2501964]



Piero





lovelove84
00Thursday, April 28, 2011 12:45 PM
Un interesse specifico Kant ebbe per la teologia di cui è intrisa la sua speculazione. Ne sono chiara testimonianza le numerose opere di carattere teologico come L'unico argomento possibile per la dimostrazione dell'esistenza di Dio pubblicato nel 1763, la Ricerca sulla chiarezza del principio della teologia naturale e della morale (1764), Sull'uso dei principi teologici nella filosofia del 1788, La religione nei limiti della sola ragione pubblicato nel 1793, una Dottrina filosofica della religione (uscita postuma nel 1817).

Ma è tutto il suo pensiero ad essere fondato sulla realtà di Dio e sul modello morale da Lui posto come itinerario verso la santità morale. In La religione nei limiti della sola ragione Kant riassume in funzione religiosa il suo metodo, già preparato nelle precedenti Critica della ragion pura e nella Critica della ragion pratica, per arrivare a definire la sua filosofia cristiana basata sull'idea morale dell'Imperativo come dovere dell'uomo di diventare degno di Dio.

Ne La religione nei limiti della sola ragione Kant dice che l'umanità tende a Dio per il dovere di realizzare la "perfezione morale". L'uomo morale è santo, «È il solo gradevole a Dio». Ma proprio in questo scritto propone il concetto del male radicale, sull'impossibilità di raggiungere un simile scopo con le sole nostre forze e senza ricorrere a un «completamento soprannaturale» tramite la grazia divina.

In un tardo scritto dell'Opus postumum scrive che Dio farà in modo che si realizzi il suo regno anche sulla terra, però anche l'uomo deve fare la sua parte «Ma non è permesso all'uomo di restare inattivo e di lasciar fare alla Provvidenza [...]. Il compito degli uomini di buona volontà è "Che venga il regno di Dio e sia fatta la sua volontà sulla terra.» [13]

In una lettera al suo grande amico Stäudlin nel maggio del 1793 afferma che tutto il suo lavoro speculativo è rivolto alla riforma della filosofia in funzione della religione, perché il fondamento della propria formazione culturale è «principalmente nelle cose di religione» (O.P. Akademie-Ausgabe, Prima Edizione, vol. VIII, p. 41)
mauro.68
00Thursday, April 28, 2011 9:30 PM
Il primo lo trovo interessante, molto impegnativo, magari lo cercherò

Mauro
mlp-plp
00Sunday, May 8, 2011 10:33 PM


[SM=x2515800] ancora dei libri che consiglio [SM=x2515800]



Questo è da acquistare, dà risposte, alle tante domande sull'argomento.

[SM=x2515800] [SM=x2515800] [SM=x2515800]




molto "attuale è interessante", questo libro.
fronte: [SM=x2515800] [SM=x2515800] [SM=x2515800]



retro: [SM=x2515800] [SM=x2515800] [SM=x2515800]





[SM=x2501964] [SM=x2515800]



Piero



Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:25 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com