Letteratura tecnico-scientifica e alieni

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Profondo_Blu
00Tuesday, June 15, 2010 11:11 PM
Facendo alcune ricerche per l'università mi sono recentemente imbattutto in un libro piuttosto interessante, dal titolo "Deep space probes: to the outer solar system and beyond", di tal Gregory L. Matloff (link alla versione "google libri", dove però non si possono vedere tutte le pagine). Si tratta di un libro tecnico-scientifico rivolto a specialisti del settore ma anche a studenti ed appassionati e tratta in modo molto ampio le possibili tecniche passate, presenti e future per la costruzione di sonde per l'esplorazione spaziale. Oltre ad indagare dal punto di vista qualitativo e quantitativo molte ipotesi anche avveniristiche come motori ad antimateria e ramjet a fusione di idrogeno, nei capitoli finali tale libro affronta anche l'immancabile problema della vita extraterrestre, sia dal punto di vista della ricerca a distanza (SETI), che della possibile presenza nel nostro sistema solare di tali creature intelligenti. Si legge infatti in quarta di copertina una frase tanto banale quanto notevole se pensata in un contesto accademico: "If we think we can achieve deep-space travel, why not others? Could deep space probes be with us already - here and now?", ovvero "Se noi pensiamo di poter realizzare viaggi nello spazio profondo, perché non potrebbero altri? E' possibile che delle sonde spaziali siano già tra noi - qui e ora?". Nel libro l'autore si dà un gran daffare a considerare tutti i modi in cui sarebbe possibile identificare una sonda o un'astronave aliena che stazionasse nel nostro sistema solare (grazie alle sue emissioni in vari campi dello spettro elettromagnetico), a patto che questa utilizzasse tecnologie note o per lo meno concepibili, come quelle presentate nel libro. Egli ammette però che potrebbero anche essere utilizzate tecnologie facenti uso di una nuova Fisica a noi ancora sconosciuta, nel qual caso arriva a scrivere:
"If some form of space-time warp is feasible and very inexpensive, technologically advanced extraterrestrials might travel very far from home. Such voyages may be of commercial, research or even recreational nature. If travel by such means is developed by extraterrestrials, and if alien civilisations are close enough to our Solar System, an extraterrestrial presence on Earth might be commonplace."
Il che tradotto suona più o meno: "Se una qualche forma di distorsione spazio-temporale è possibile e poco costosa, degli extraterrestri tecnologicamente avanzati potrebbero viaggiare molto lontano da casa. Tali viaggi potrebbero essere di natura commerciale, scientifica o anche ricreativa. Se il viaggio con tali mezzi è stato sviluppato dagli extraterrestri e se le civiltà aliene sono abbastanza vicine al nostro Sistema Solare, una presenza extraterrestre sulla Terra potrebbe essere comune.".
Ovviamente siamo a livello di speculazioni, tutti "se" e "forse", però fa effetto sentir parlare a livello accademico di possibilità concreta di una presenza extraterrestre non solo nel Sistema Solare, ma perfino sulla Terra in caso di viaggi superluminali (ritenuti dall'autore tutt'altro che impossibili anche per noi in un futuro). E ci terrei a ricordare che questo libro è rivolto anche e soprattutto ai professionisti del settore aerospaziale. Siamo un po' distanti, mi pare, dalle arroganti affermazioni di accademici nostrani che ritengono il contatto con extraterrestri del tutto impossibile a causa del limite invalicabile della velocità della luce, segno che i tempi cambiano o che non tutti gli accademici hanno le fette di prosciutto sugli occhi dopotutto... [SM=g27988]
DeMultaNocte
00Wednesday, June 16, 2010 9:04 AM
Grazie per la segnalazione [SM=g28002]
Abducted71
00Wednesday, June 16, 2010 12:52 PM
Molto interessante.....
[SM=g8861]
Hybrid1973
00Wednesday, June 16, 2010 4:30 PM
Sicuramente un giorno...
...arriverà per tutti coloro che credono negli UFO, la possibilità di rifarsi su coloro che al solo sentirli nominare (gli ufo appunto) non si preoccupano di nascondere sorrisini o di assumere l'espressione da "ma che c... stai a dì?". Questo giorno sarà ampiamente anticipato da una "pioggia" di libri di scienziati illuminati che tratteranno l'argomento "extraterrestri già sulla Terra" con naturalezza, come se fosse una cosa normale e già comprovata.
Quando andavo a scuola io (mamma quanto tempo è passato! [SM=g27992] ) pochissima gente era disposta ad accettare l'idea che nell'universo potessero esserci altre forme di vita. Oggi invece è vero il contrario. Sembra come se i nuovi nati portino con sè una "memoria della società" e abbiano già in sè, le basi per accettare le teorie che ai loro genitori sembravano impossibili.
E dopo questi vaneggiamenti lascio il topic a commenti seri e credibili.
[SM=g27990]
acebear
00Tuesday, June 22, 2010 3:40 PM
..rimanendo in tema...
..di letteratura "tecnico scentifica", ho trovato quest'altro libro che potrebbe essere interessante: "Ufologia Pratica" di Daniele Cataldi.

www.lulu.com/product/paperback/ufologia-pratica/4629679

Non conosco l'autore, ma ho visto il suo sito: LTPA Observer e, come gruppo di ricerca mi sembra veramente valido..

A
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:22 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com