Lettera: incremento servizi poliambulatorio

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
frosolone.net
00Thursday, November 19, 2009 7:46 PM
Riportiamo il testo della lettera inviata dal Sindaco al Presidente delle Regione Molise.

Il testo integrale:

Al Presidente della Ginta Regionale On. Michele Iorio
All’assessore alla Sanità Dr Nicola Passarelli
e p.c. Al Consigliere Dr. Quintino Pallante
“ Al Consigliere Dr Michelangelo Bonomolo
“ Al Consigliere Adelmo Berardo
“ Al Direttore del Distretto di Isernia Dr.ssa Rosa Iorio
“ Al Responsabile del Dipartimento Dr. Berardino Di Fiore
“ Al responsabile U. O. Igiene Pubblica Dr. Nicola Ricci




Egregio Presidente e Assessore,

il Poliambulatorio di Frosolone nel corso degli anni si è conquistato uno spazio rilevante nell’offerta di servizi e prestazioni sanitarie in un’area comprendente Comuni appartenenti sia alla Provincia di Isernia che a quella di Campobasso (Frosolone, Macchiagodena, Civitanova, S. Elena Sannita, Chiauci, Sessano, Carpinone, Bagnoli del Trigno, Duronia, Torella del Sannio, Molise, Casalciprano). Comuni situati in aree interne che già affrontano il disagio della continua perdita di servizi: uffici postali, scuole, trasporti ecc. la cui popolazione è prevalentemente anziana ed è maggiormente debole e bisognosa di servizi.
Da questo punto di vista il Poliambulatorio, sia pure con un ridotto numero di personale, 4 unità infermieristiche, 1 tecnico di radiologia, 1 amministrativo e un solo medico presente tutti i giorni, costituisce un riferimento fondamentale, e che, anche in termini di qualità dei servizi offerti al cittadino, si è sempre distinto (primo posto tra i distretti della provincia nell’indagine sulla qualità percepita). Ma nel corso degli ultimi tempi il Distretto di Frosolone è stato eliminato, diverse attività ambulatoriali sono state soppresse come quella di dermatologia, di ortopedia, di ginecologia, di psichiatria, ecografia, eco- doppler, il che sta creando forte disagio tra la popolazione che si vede costretta, anche per un semplice controllo a recarsi sempre più spesso a Isernia o a Campobasso. Se si considera gli ulteriori disagi che i cittadini di queste aree affrontano nel lungo periodo invernale, e che rende oggettivamente più difficile la mobilità , ci si rende conto non è possibile che tutte le prestazioni sanitarie, anche le più semplici si accentrino nei centri maggiori. Non possiamo creare cittadini di serie A e cittadini di serie B.
In qualità di Sindaco e facendomi portavoce delle istanze delle popolazioni di un vasto territorio chiedo che le risorse umane e le prestazioni sanitarie già attualmente presenti presso il Poliambulatorio di Frosolone non vengano ridotte ma al contrario ci sia un potenziamento delle stesse. Tra l’altro ciò rientra pienamente nelle linee programmatiche e organizzative sanitarie Regionali tese ad un riequilibrio della spesa sanitaria a favore del territorio.
Non vorremmo al contrario, che sia pure in presenza di una qualche difficoltà nella riorganizzazione sanitaria territoriale a farne le spese ed essere abbandonati al loro destino siano le popolazioni delle aree interne..
Fiducioso della Vostra attenzione verso questo territorio, gia manifestata tra l’altro in più occasioni pubbliche qui a Frosolone Vi porgo i miei e più cordiali saluti.

Frosolone 16-11-09

Il Sindaco
Sabatino Farese
frosolone.net
00Wednesday, November 25, 2009 5:57 PM
Mozione del consiglio comunale del 24-nov-2009

Mozione


Il Consiglio Comunale di Frosolone
- considerato che il Poliambulatorio rappresenta l’unico presidio Sanitario di una vasta area interna della nostra Regione fornendo prestazioni sanitarie alle popolazioni dei comuni di Frosolone, Macchiagodena, S. Elena, Civitanova, Carpinone, Chiauci, Sessano, Duronia, Molise, Torella, Casalciprana ecc.
- visto che la popolazione di tali Comuni è prevalentemente anziana con oggettive maggiori difficoltà a raggiungere i centri sanitari maggiori di Isernia e Campobasso, difficoltà aggravata dalle avverse condizioni climatiche che caratterizzano tali aree nel lungo periodo invernale;
- rilevato che nel corso degli ultimi tempi presso il poliambulatorio di Frosolone sono state eliminate diversi ambulatori specialistici (psichiatria, ortopedia, dermatologia, ecografia, eco-doppler, ginecologia, ecc..creando forte disagio tra la popolazione costretta anche per un semplice controllo a recarsi presso le strutture sanitarie di Isernia o Campobasso;
- costatato che le linee programmatiche Regionali per quanto riguarda la sanità prevedono un riequilibrio della spesa a favore del territorio con conseguente aumento dei servizi;

questo Consiglio Comunale
chiede

- il ripristino degli ambulatori specialistici soppressi come più volte sollecitato anche dagli organismi interni (Ufficio di Coordinamento);
- una maggiore attenzione ai cittadini che vivono nelle aree interne da parte di chi è deputato all’organizzazione dei servizi sanitari sottolineando che una giusta riorganizzazione dei servizi sanitari e del personale non determina alcun aumento di spesa; dichiara
- la più assoluta e totale contrarietà ad ogni iniziativa tesa a ridurre gli ambulatori specialistici e le risorse umane presenti presso il poliambulatorio di Frosolone.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:01 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com