Lentibulariaceae in fiore

.piantamagra.
00Wednesday, May 12, 2021 11:55 AM
Qualche fiore fotografato stamattina:

Pinguicula "fake Weser"



Pinguicula emarginata form A



Pinguicula jaumavensis



Pinguicula agnata x elisabethiae (questo è un mio incrocio fatto nel 2009)



Pinguicula Kondoi



Pinguicula colimensis x moctezumae



Pinguicula gigantea x moctezumae



Pinguicula crystallina ssp. hirtiflora



Utricularia heterosepala



Sempre lei



Foto di gruppo con P. crystallina ed U. heterosepala



L'onnipresente Utricularia subulata





Argo88
00Wednesday, May 12, 2021 12:06 PM
Stupende Andrea!Trovo estremamente bella e poco diffusa la kondoi... complimenti👏👏ho visto solo ora, bellissime, anche la crystallina hirtiflora e le utricularia😉
.piantamagra.
00Wednesday, May 12, 2021 12:35 PM
Grazie Serse, trovo anch'io molto bella P. kondoi. Il fiore è stupendo, ma anche la forma della pianta è particolare, diversa dalle altre p. messicane che, per la maggior parte, si assomigliano tra loro.
P. crystallina ed U. heterosepala sono quelle che crescono "wild" all'esterno nel vasone immerso nel paludario.
Drosera '98
00Wednesday, May 12, 2021 2:39 PM
C'è niente da fare, le tue pinguicule le invidierò per sempre, spettacolari!
Sopratutto molto bello il cespuglione di moctezumae x gigantea e i vasoni wild di crystallina
.piantamagra.
00Wednesday, May 12, 2021 5:22 PM
Grazie Flavio, quel vaso con il cespuglione di gigantea x moctezumae ha, se non erro, 12 o 13 anni e per la prima volta lo scorso inverno lo ha trascorso fuori dalla serra beccandosi tutte le intemperie invernali e, quanto pare, non ne ha risentito, anzi!
Comunque appena posso dedico un post solamente per lui perché lo merita davvero.
scorpio87
00Thursday, May 13, 2021 10:29 AM
Mi associo ai complimenti! Tutte meravigliose!
E ti quoto anche negli elogi di P. Kondoi, anche se da quanto ne so sarebbe corretto chiamarla P. reticulata, in quanto sindiceva che P. kondoi non esisteva in coltivazione! Non so se poi sia vero.

Impressionante anche U. heterosepala!
Come può una pianta del sud est asiatico resistere ai nostri inverni?🤪
.piantamagra.
00Thursday, May 13, 2021 11:56 AM
Re:
Grazie Diego.

scorpio87, 13/05/2021 10:29:


... anche se da quanto ne so sarebbe corretto chiamarla P. reticulata, in quanto sindiceva che P. kondoi non esisteva in coltivazione! Non so se poi sia vero.


In questo link del cpuk forum è spiegata in maniera chiara la confusione che regna intorno a P. reticulata e P. kondoi. E' una discussione dei primi anni 2000 e sinceramente non saprei a quali conclusioni si è giunti ai giorni nostri. Appena avrò occasione chiederò ad Eric Partrat, sicuramente lui saprà illuminarmi.
Io ho preso la pianta da Giardino Carnivoro come P. kondoi e mi guardo bene di cambiargli arbitrariamente il nome senza avere sicurezza su ciò che faccio.

scorpio87, 13/05/2021 10:29:


Impressionante anche U. heterosepala!
Come può una pianta del sud est asiatico resistere ai nostri inverni?🤪


Beh, l'inverno calabrese non è che sia proprio il prototipo di inverno rigido. Abito in pianura, in prov. di RC, a pochi km dal mare e raramente da queste parti le temperature minime scendono sotto i 5°C.
Se c'è una persona che può testimoniare la differenza di coltivazione tra nord e sud è Serse, che è tornato nella sua Udine dopo aver vissuto (e coltivato) a Reggio C.
Riparate in serra posso dirti che crescono benissimo, anche in inverno, molte piante tropicali per le quali vengono date temperature minime di coltivazione molto superiori a quelle che hanno da me.
Tornando ad U. heterosepala, il substrato sul quale cresce sta tra 1 e 2 cm sul livello dell'acqua che ha sempre qualche grado in più rispetto alla temperatura ambientale. Però quest'anno, a febbraio, nel periodo in cui Burian ha colpito l'Italia, per due notti l'acqua ha congelato e la mattina ho trovato le lastre di ghiaccio sulle superfici dei paludari.
PS: i paludari ospitano anche una popolazione di centinaia o forse migliaia di caridine red cherry, gamberetti d'acqua dolce originari del sud-est asiatico che si sono adattate benissimo e, oltre a figliare peggio dei conigli, hanno colori che non ho mai riscontrato allevandole in acquario.
Questo per dire che spesso prendiamo come regole rigide certe informazioni, mentre basterebbe, acquisita un pò di esperienza, avere il coraggio di sperimentare per ottenere grandissime soddisfazioni.
Argo88
00Thursday, May 13, 2021 12:16 PM
Re: Re:
.piantamagra., 13/05/2021 11:56:

Grazie Diego.


Beh, l'inverno calabrese non è che sia proprio il prototipo di inverno rigido. Abito in pianura, in prov. di RC, a pochi km dal mare e raramente da queste parti le temperature minime scendono sotto i 5°C.
Se c'è una persona che può testimoniare la differenza di coltivazione tra nord e sud è Serse, che è tornato nella sua Udine dopo aver vissuto (e coltivato) a Reggio C.
Riparate in serra posso dirti che crescono benissimo, anche in inverno, molte piante tropicali per le quali vengono date temperature minime di coltivazione molto superiori a quelle che hanno da me.
Tornando ad U. heterosepala, il substrato sul quale cresce sta tra 1 e 2 cm sul livello dell'acqua che ha sempre qualche grado in più rispetto alla temperatura ambientale. Però quest'anno, a febbraio, nel periodo in cui Burian ha colpito l'Italia, per due notti l'acqua ha congelato e la mattina ho trovato le lastre di ghiaccio sulle superfici dei paludari.
PS: i paludari ospitano anche una popolazione di centinaia o forse migliaia di caridine red cherry, gamberetti d'acqua dolce originari del sud-est asiatico che si sono adattate benissimo e, oltre a figliare peggio dei conigli, hanno colori che non ho mai riscontrato allevandole in acquario.
Questo per dire che spesso prendiamo come regole rigide certe informazioni, mentre basterebbe, acquisita un pò di esperienza, avere il coraggio di sperimentare per ottenere grandissime soddisfazioni.

Oltre a confermare pienamente quanto hai detto sulla differenza di coltivazione tra Sud e Nord (finora qui mi è germinato un solo seme di sarracenia e le piante stanno uscendo solo ora dal riposo invernale) vorrei far notare che la maggior parte di noi trascura il fatto che un paludario o un contenitore ampio è molto più stabile come temperature rispetto ad un vaso... inoltre l’interrelazione con altre piante, microorganismi e animali come i gamberetti o anche i pesci (mi sembra che tu ne abbia) incide incredibilmente sulle piante, in quanto aumentano le sostanze nutritive nel terreno, l’ossigenazione dell’acqua e vengono eliminati o soppiantati da altri alcuni microrganismi, alghe e funghi... io, caro Andrea, ti chiederei di fare un esperimento: prova a coltivare fuori nel paludario, con utricularia e pinguicula crystallina hirtiflora un cephalotus follicularis... secondo me in un terreno più ricco, in simbiosi con piante e animali, puoi lasciarlo fiorire anche se è di dimensioni ridotte, alla sua prima fioritura, come avviene in natura... cosa che con me si è rivelata impossibile con piante coltivate in vaso senza che la pianta avesse un declino incredibile e ci mettesse due anni per ripartire bene.... inoltre spesso sottovalutiamo alcune piante... quest’inverno con Burian, nel mio balcone protetto, ho avuto -8C, temperatura che ha fatto collassare darlingtonia, diversi cephalotus e dionee (ho recuperato tutto, per fortuna)... le piante meno intaccate dalla gelata sono state, incredibilmente, i seedlings di pinguicula crystallina hirtiflora “Rossano Calabro”, nati dai tuoi semi, e che qui a Udine crescono molto più lentamente che da te, lontano dalla loro regione natale😉
.piantamagra.
00Thursday, May 13, 2021 2:56 PM
Re: Re: Re:
Argo88, 13/05/2021 12:16:

... io, caro Andrea, ti chiederei di fare un esperimento: prova a coltivare fuori nel paludario, con utricularia e pinguicula crystallina hirtiflora un cephalotus follicularis... secondo me in un terreno più ricco, in simbiosi con piante e animali, puoi lasciarlo fiorire anche se è di dimensioni ridotte, alla sua prima fioritura, come avviene in natura...


Questa è un'ottima idea, mi hai dato un bello spunto e certamente ci proverò. Per adesso non ho Cephalotus disponibili da 'sacrificare per la causa' 😂😂😂, ma un mesetto fa ho letteralmente spennato il cephalotus grande ed ho messo a taleizzare in sfagno una ventina di foglie e sicuramente nel prossimo futuro avrò modo di fare diverse sperimentazioni.


Argo88
00Thursday, May 13, 2021 3:51 PM
Re: Re: Re: Re:
.piantamagra., 13/05/2021 14:56:


Questa è un'ottima idea, mi hai dato un bello spunto e certamente ci proverò. Per adesso non ho Cephalotus disponibili da 'sacrificare per la causa' 😂😂😂, ma un mesetto fa ho letteralmente spennato il cephalotus grande ed ho messo a taleizzare in sfagno una ventina di foglie e sicuramente nel prossimo futuro avrò modo di fare diverse sperimentazioni.



Meglio se da talea, più piccoli sono meglio si adattano al nuovo ambiente... vedrai che non lo sacrificherai, puó essere che diventi il tuo più bello😜
.piantamagra.
00Thursday, May 13, 2021 5:37 PM
Re: Re: Re: Re: Re:
Argo88, 13/05/2021 15:51:

Meglio se da talea, più piccoli sono meglio si adattano al nuovo ambiente... vedrai che non lo sacrificherai, puó essere che diventi il tuo più bello😜


Di quello ne sono sicuro, il problema è trovargli il posto adatto. Nel paludario da 600 litri non è possibile, le tartarughe lo farebbero subito fuori. Quello da 150 litri è già parecchio affollato, oltre al vasone con Pinguicula crystallina e Utricularia heterosepala c'è un vaso con un grande carice, quello con Darlingtonia californica e lo specchio d'acqua che rimane libero è per Utricularia australis. Mentre i due più piccoli accolgono già Aldrovanda vesiculosa oltre che altre piante palustri.
Inoltre devo dargli una certa protezione contro le condizioni metereologiche violente ed anche contro i maledetti piccioni.
Comunque qualcosa mi inventerò, ho tutto il tempo per pensarci.



scorpio87
00Thursday, May 13, 2021 7:59 PM
Riguardo P. kondoi, anche io, essendo stato per parecchio tempo fuori dal social delle piante carnivore, non so se ci son stati cambiamenti... ma so che generalmente all'estero, chi la coltiva/vende la chiama P. reticulata (Kondoi); probabilmente perche ancora vi è un alone di incertezza! 🤷‍♂️

Riguardo U. heterosepala, effettivamente non avevo considerato il tuo clima, ben diverso dal mio... ma se comunque, da quanto dici, ha retto delle gelate (seppur brevi), denota una reale tenacità della pianta!
Io in serra ho provato a tenere sparse qua e la qualche specie di Utricularia terrestre (non ricordo quali specie esattamente) ma nessuna ha mai resistito.
Mentre una pianta che ho scoperto realmente resistente alle gelate è Drosera spatulata! Anche lei è una pianta che arriva da quelle.parti del mondo... eppure ora ne son pieno nelle serre! 🤣

Chiudendo con Cephalotus follicularis; ottima idea Serse! Con il tuo clima puoi sicuramente tenerli fuori tutto inverno! Se mai devi fare attenzione al sole estivo.
Francia93
00Friday, May 14, 2021 10:59 AM
Ciaooo sono bellissimeee 😮😮 condivido quanto già detto sopra, la P. Kondoi è spettacolare!
KILI
00Wednesday, May 19, 2021 10:49 AM
Cavoli stupende fioriture!! complimenti vivissimi!
.piantamagra.
00Thursday, May 20, 2021 8:32 AM
Grazie e a tutti!
-Nico91
00Friday, May 21, 2021 4:10 PM
Come al solito resti il RE delle pinguicule. Complimenti Andrea!
.piantamagra.
00Monday, May 24, 2021 2:52 PM
Re:
-Nico91, 21/05/2021 16:10:

Come al solito resti il RE delle pinguicule. Complimenti Andrea!



Grazie 😊
.piantamagra.
00Tuesday, June 8, 2021 2:50 PM
Foto di stamattina di altre fioriture:

Pinguicula "Cherry Blossom"



Pinguicula "Tempa"



Pinguicula "Guatemala"



Pinguicula sp. "Pachuca"



Pinguicula ehlersiae



Drosera '98
00Tuesday, June 8, 2021 3:14 PM
Da salvare come banca dati identificativa, poco da dire splendide
.piantamagra.
00Monday, July 12, 2021 3:02 PM
Aggiungo le fioriture delle uniche due Lentibulariaceae acquatiche che coltivo attualmente:

Utricularia australis



Utricularia gibba (foto di bassa qualità perchè fatta di notte)



Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:12 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com