La soluzione di genomica clinica di IBM porterà la ricerca dal laboratorio direttamente nella pratica medica

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
zsbc08
00Saturday, June 27, 2009 4:05 PM
Da: FullPress.it
Informazione Tecnologica

La soluzione di genomica clinica di IBM porterà la ricerca dal laboratorio direttamente nella pratica medica
Pubblicato il: 11/10/2004
Segrate - IBM e Cleveland Clinic hanno annunciato un accordo per lo sviluppo di una piattaforma medica traslazionale presso la Cleveland Clinic che utilizzerà i dati medici in formato elettronico per supportare la ricerca di base e genetica. Lo scopo e' quello di somministrare ai pazienti terapie migliori e sempre più personalizzate, trasferendo i risultati della ricerca scientifica direttamente nella pratica medica. “Usare efficacemente i dati significa curare efficacemente i pazienti”, ha affermato C. Martin Harris, M.D., MBA, chief information officer di Cleveland Clinic. “Sviluppando un’infrastruttura per integrare l’assistenza clinica con il programma di ricerca genetica dell’ospedale, siamo in grado di realizzare il concetto di cura medica personalizzata. Si tratta quindi di trasformare le idee in azioni per migliorare la qualita' della vita.” In base all’accordo di collaborazione, Cleveland Clinic sara' una delle prime organizzazioni ad utilizzare la soluzione IBM di genomica clinica: IBM Healthcare and Life Sciences Clinical Genomics, che incorpora la tecnologia IBM, l’esperienza di industria e le migliori esperienze del settore, insieme alle applicazioni rese disponibili dalla rete dei Business Partner di IBM. La soluzione non solo consente di accelerare l’adozione della genomica in ambito clinico, ma permette anche di agevolare il rispetto delle norme regolatorie e di data privacy, attraverso la condivisione dei dati in un ambiente molto sicuro.



Da: www.immediapress.it:


IBM Healthcare e Life Sciences  
L’organizzazione “IBM Healthcare e Life Sciences” riunisce tutte le risorse di IBM - dall'information technology al know-how verticale, alla ricerca – al fine di aiutare i clienti a trasformare lo sviluppo e l'erogazione di trattamenti diagnostici, farmaceutici e clinici più efficaci e meno costosi.
IBM impiega oggi in ambito Life Sciences oltre 1000 dipendenti in tutto il mondo, compresi bioinformatici, biologi, chimici e scienziati dell’informazione ed annovera tra i suoi clienti molte organizzazioni che hanno collaborato alla mappatura del genoma umano e che, utilizzando la tecnologia IBM, possono trasformare dati genomici in informazioni sulle cause delle patologie e sulle modalità per curarle e prevenirle. 
Oggi, infatti è ormai quasi impossibile riuscire ad effettuare la maggior parte delle ricerche in campo biologico senza l’ausilio di potenti sistemi di elaborazione ad alta velocità, sistemi di storage e software in grado di gestire in maniera integrata ingenti volumi di dati. Tali sistemi rispondono anche alla necessità di sviluppare farmaci più specifici e di introdurli più velocemente sul mercato. 
IBM ha competenze uniche nella biologia computazionale e nel parallel computing, le chiavi di volta per la risoluzione di complessi problemi di carattere biologico. 



I più importanti progetti in Italia

 Nel suo centro di Bari, IBM ha recentemente costituito un team dedicato allo sviluppo di progetti di Data Integration e Knowledge Management nelle aree del Drug Discovery e del Clinical Genomics. Tale unità lavora in sinergia con il CNR e l’Università di Bari che detengono le competenze biologiche e scientifiche. Anche grazie a questa sinergia, tale unità ha sviluppato importanti progetti e collaborazioni: 
·        BIOMORE, il sistema Web sviluppato in Open Source Technology che gestirà il BIOlogical MOlecular REgistry della Commissione Europea per gli organismi geneticamente modificati 
·        BioWBI, una soluzione prototipale per supportare la ricerca. Tramite un’interfaccia grafica molto intuitiva i ricercatori sono in grado di rendere automatiche le loro ricerche e le loro analisi sui vari Data Base della Genomica e Proteomica, attraverso la creazione di workflow personalizzati per l’esecuzione in cascata di diversi tool di analisi, semplificando enormemente il loro lavoro e riducendo le possibilità di errore. Collaborazione con alcuni ricercatori del Dipartimento di Genetica di Casa Sollievo della Sofferenza, l’ospedale creato da Padre Pio a San Giovanni Rotondo, per creare un sistema di “Gene and SNP Filtering”. E’ un progetto di ricerca che si pone l’obiettivo di identificare quei gruppi di geni e SNP che hanno le maggiori possibilità di essere coinvolti in alcune patologie, ad esempio Alzeihmer. Si tratta di elaborare milioni di possibili correlazioni ricavabili dagli esperimenti dell’ospedale, dalla letteratura scientifica e dai database specializzati, per estrarre, con sofisticati algoritmi, le combinazioni che hanno statisticamente maggiore significatività. L’obiettivo è aiutare la Ricerca Clinica ad identificare le cause genetiche che sono responsabili di malattie complesse - non mendelliane - e/o di reazioni avverse a certi farmaci.

 Collaborazione con il CERM, Centro Europeo di Risonanza Magnetica dell’Università di Firenze (Prof. Bertini) nell’area dello studio e analisi di strutture proteiche 3D, a partire da dati di Risonanza Magnetica Nucleare (NMR).  
Azienda Ospedaliera di Padova. SI.N.EST e Sistemi Informativi, due società del gruppo IBM, e Noematica, società del gruppo Dianoema, in collaborazione con il Dipartimento di Information and Clinical Technology dell’Azienda Ospedaliera di Padova, stanno completando un progetto di Clinical Data Repository, cioè un sistema di EPR (Electronic Patient Record) che contiene la storia sanitaria dei pazienti, con un approccio mirato alla persona come soggetto centrale dell’attività di cura 
Casa Sollievo della Sofferenza (CSS), l’ospedale creato da Padre Pio a San Giovanni Rotondo. Con il supporto del centro di Bari e del Centro Ricerche di Haifa, IBM ha dato supporto all’ospedale per la definizione architetturale di un progetto pilota che è stato recentemente approvato ufficialmente dai Ministeri della Sanità e dell’Innovazione Tecnologica. Tale progetto prevede la creazione di un dossier radiologico comune della provincia di Foggia e delle isole Tremiti, con l’intera storia radiologica del paziente, indipendentemente dalle strutture sanitarie a cui si è rivolto. Sarà possibile accedere a queste informazioni tramite opportuni livelli di abilitazione, da parte dei medici e delle strutture sanitarie operanti nella provincia di Foggia. Questo progetto potrebbe essere anche il punto di partenza per progetti provinciali di Teleconsulto e Telemedicina. “Easy Tao” di e-medical monitor. IBM ha collaborato, dal punto di vista tecnologico, allo sviluppo di un’innovativa applicazione per i pazienti di terapia anticoagulante orale, che ora possono ricevere elettronicamente le prescrizioni della cura senza dover aspettare ore presso la struttura sanitaria in cui hanno fatto il controllo. In una fase successiva, tale soluzione risparmierà ai pazienti l’impegno di recarsi settimanalmente presso le strutture di controllo perchè gestirà tutto automaticamente tramite appositi apparecchi medicali. 

I più importanti progetti nel mondo

IBM lancia un’iniziativa globale per il settore Sanità

IBM ha avviato un'importante iniziativa che intende aiutare il settore della sanità a gestire i costi, ridurre gli errori umani ed aumentare la qualità delle cure prestate.
Questa iniziativa prevede da parte di IBM investimenti per 250 milioni di dollari nell'arco dei prossimi tre anni volti all'assunzione di nuovi specialisti del settore, alla realizzazione di soluzioni dedicate, a progetti di ricerca e sviluppo, a collaborazioni con i Business Partner IBM e altri programmi.
In particolare, l'iniziativa comprende:
·        nuove soluzioni per il settore sanitario finalizzate a fornire applicazioni mediche atte a definire approcci più sicuri ed efficienti ai trattamenti clinici;
·        la costituzione di un IBM Centre for Healthcare Management;
·        la creazione di un IBM Research Healthcare and Life Sciences Institute;
·        la creazione di una nuova struttura di consulenza IBM Clinical Transformation;
·        la creazione di una nuova business unit IBM Information-based Medicine (febbraio 2004) IBM, United Devices e Accelrys assistono il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti nella ricerca di una cura per il vaiolo. In seguito alla richiesta dell’U.S. Department of Defense, IBM, United Devices, Accelrys ed altri operatori hanno creato un ente di pubblico servizio per fornire un’infrastruttura di elaborazione di potenza straordinaria che consentirà di velocizzare il processo di analisi di circa 35 milioni di molecole allo scopo di ricercare una cura post-contagio per il vaiolo. Milioni di utenti di personal computer di tutto il mondo possono contribuire offrendo le proprie risorse inutilizzate di elaborazione. (febbraio 2003). DeCODE e IBM insieme per applicare la genetica alla ricerca farmaceutica. L’hardware, il software e i servizi IBM saranno alla base del sistema Clinical Genome Miner (CGM) Discovery(tm) di deCODE. L’applicazione deCODE è stata utilizzata per la ricerca genetica svolta sulla popolazione dell’Islanda per isolare geni di fondamentale importanza e target farmacologici per nove malattie comuni. (gennaio 2003) Oxford, IBM e il governo britannico realizzano un grid computing per la diagnosi e prevenzione del cancro alla mammella. Il progetto, denominato "eDiamond" dai ricercatori Oxford, fa parte dell’iniziativa del governo britannico definita eScience. Sarà il primo Grid ideato per formare una banca dati nazionale di mammografie con l’obiettivo di consentire la diagnosi precoce e salvare vite umane. (ottobre 2002) 

IBM e Mayo Clinic collaborano ad un sistema per l’avanzamento della scienza medica

L’iniziativa si propone di fornire ai ricercatori Mayo Clinic accesso veloce a informazioni sulla genomica, sperimentazioni cliniche e di laboratorio, dati demografici e di altro genere a supporto delle attività di sperimentazione clinica e delle decisioni relative a terapie. E’ un esempio di medicina basata sulle informazioni di nuova generazione. (marzo 2002)  Ulteriori informazioni su IBM Healthcare and Life Sciences sono disponibili sul sito Web www.ibm.com/solutions/lifesciences  
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:09 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com