La pratica della disassociazione nei tdG è biblica?

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
VVRL
00Saturday, February 22, 2014 5:42 PM
La pratica della scomunica ha effettivamente un valido fondamento biblico che come dicono i tdG si fonda essenzialmente su due passi: 1 Corinti 5:11 e 2 Giovanni 9-10.
Cominciamo con l'esaminare il versetto di Paolo (CEI2008):
"Vi ho scritto di non mescolarvi con chi si dice fratello ed è immorale o avaro o idolatra o maldicente o ubriacone o ladro: con questi tali non dovete neanche mangiare insieme".
Intanto esaminando tutto il contesto del capitolo, non solo capiamo che la questione riguarda un grave caso di immoralità, ma il rimprovero è rivolto anche alla comunità che, al versetto 2, addirittura sembra che si vanti di questa grave situazione peccaminosa, piuttosto che esserne afflitta. Leggendo con attenzione lo stesso versetto 11 in questione Paolo sottolinea il fatto che questi immorali si definiscono fratelli. Questo ha un significato chiarissimo a parer mio: ai fini della scomunica non importa tanto la gravità del peccato, ma quanto l'atteggiamento che chi commette il peccato assume in relazione alla propria fede. Qui siamo di fronte ad un grave caso di immoralità che non viene percepito come tale nè dal fornicatore direttamente interessato, nè dalla comunità che appunto tollera tale situazione. Ecco quindi perchè Paolo specifica il fatto che questo individuo si definisce fratello, perchè è convinto che la sua condotta è compatibile con la propria vita di cristiano. Mi chiedo quindi cari fratelli tdG se nella vostra pratica della disassociazione si tiene conto di questo aspetto. Quanti dei fratelli che sono stati disassociati sono venuti in congregazione ad affermare con forza che il loro stato di grave peccato è approvato da Geova? Non solo, ma mi sembra evidente come la scomunica non possa essere applicata per chi si dissocia, dato che sicuramente non si può dire che si definisca ancora un fratello.
Adesso esaminiamo il passo di Giovanni (CEI2008)
"Chi va oltre e non rimane nella dottrina del Cristo, non possiede Dio. Chi invece rimane della dottrina, possiede il Padre e il Figlio. Se qualcuno viene a voi e non porta questo insegnamento, non ricevetelo in casa e non salutatelo".
Ancora una volta non si vuole rimarcare tanto il peccato ( di apostasia in questo caso) ma quanto l'atteggiamento di questo fratello che va dai suoi fratelli proprio per tediarli e portarli sulla falsa dottrina. Vi faccio ancora una volta la stessa domanda di prima: quanti fratelli disassociati vengono a voi per tediarvi? Solo in questo caso non dovreste rivolgere loro la parola.
Mi sembra chiaro che la pratica della scomunica nei tdG sia stata travisata per quello che è il significato biblico. La Bibbia non dice mai che il fratello che pecca debba essere buttato fuori dalla comunità. Certo, chi ha conosciuto la verità commette un peccato grave se si allontana volutamente da essa, ma questo non giustifica la scomunica biblica, poichè allo stesso tempo ci deve essere l'azione specifica del peccatore nel non riconoscere il peccato e quindi la volontà di tediare i fratelli che cammina sulla retta via. Del resto questa pratica della disassociazione è incompatibile con il concetto biblico del buon pastore che lascia le 99 pecore per cercare quella smarrita. Vi chiedo sempre cari fratelli tdG di cercare di capire chi può essere questa pecorella smarrita. E' luomo del mondo che non è mai stato tdG? Non credo proprio, dato che è sempre una pecorella, cioè un fratello che prima faceva parte del gregge, cioè della congregazione. Quindi la Bibbia dice chiaramente che il fratello fornicatore che non viene più in sala perchè riconosce il suo stato di peccato, non deve essere scomunicato con quello che ne consegue, ma anzi deve essere ricercato per poterlo appunto aiutare.
Rialtina..
00Sunday, February 23, 2014 12:55 AM
E` un castigo.........
Sebbene non sia stato scumunicato,una persona che conosco bene, molto cattolico,e` stato proibito di comunicarsi,per aver divorziato la moglie e sposata un`altra.
E` un castigo ancora peggiore dei tdg per un cattolico fervente che ancora oggi pratica la chiesa e non si puo` comunicare. E` una colpa inflitta giornalmente.
Se non e` cosi` spiegami il perche`!
Orchidea
00Sunday, February 23, 2014 1:57 PM
puo' anche andare la disassociazione nei TDG ,quello che non e' scritturale e' obbligare ad evitare i rapporti,cosi' non si mostra amore e non si puo' aiutare a tornare,anche se gli "anziani" una visita all'anno la fanno
VVRL
00Sunday, February 23, 2014 2:55 PM
Re: E` un castigo.........
[SM=g7350] [POSTRialti a, UOTE:125112693=Rialtina.., 23/02/2014 00:55]Sebbene non sia stato scumunicato,una persona che conosco bene, molto cattolico,e` stato proibito di comunicarsi,per aver divorziato la moglie e sposata un`altra.
E` un castigo ancora peggiore dei tdg per un cattolico fervente che ancora oggi pratica la chiesa e non si puo` comunicare. E` una colpa inflitta giornalmente.
Se non e` cosi` spie. gami il p. che`!




Cara Rialtina, stai parlando di un'altra cosa che riguarda solamente la sfera spirituale. E' lo stesso Paolo che afferma, in 1 Corinti 11: 29, che chi mangia indegnamente il corpo di Cristo mangia la sua condanna. Comunque esiste una pastorale volta ad accogliere le persone risposate divorziate, seppur non possono ricevere Gesù Eucaristia. Mi sembra che questa siruazione non sia paragonabile a ll ' ostracismo nei tdG
VVRL
00Sunday, February 23, 2014 3:17 PM
Re:
io.donna, 23/02/2014 13:57:

puo' anche andare la disassociazione nei TDG ,quello che non e' scritturale e' obbligare ad evitare i rapporti,cosi' non si mostra amore e non si puo' aiutare a tornare,anche se gli "anziani" una visita all'anno la fanno




Perdonami che senso ha fare una visita al'anno e negare il saluto negli altri 364 giorni?
Orchidea
00Sunday, February 23, 2014 5:25 PM
Re: Re:
VVRL, 23/02/2014 15:17:




Perdonami che senso ha fare una visita al'anno e negare il saluto negli altri 364 giorni?




nessuno ,poi non ha senso nemmeno che solo gli anziani possono parlargli e gli altri no
DIEGO.1966
00Sunday, February 23, 2014 9:39 PM
Re: Re: Re:
io.donna, 23/02/2014 17:25:




nessuno ,poi non ha senso nemmeno che solo gli anziani possono parlargli e gli altri no



[SM=x2737948]


VVRL
00Monday, February 24, 2014 11:18 AM
Re: Re: Re:
io.donna, 23/02/2014 17:25:




nessuno ,poi non ha senso nemmeno che solo gli anziani possono parlargli e gli altri no


Infatti. Credo che tutto questo dimostri come la pratica della disassociazione nei tdG sia una pratica umana piuttosto che biblica.
Ciao


Orchidea
00Monday, February 24, 2014 2:07 PM
Re: Re: Re: Re:
VVRL, 24/02/2014 11:18:


Infatti. Credo che tutto questo dimostri come la pratica della disassociazione nei tdG sia una pratica umana piuttosto che biblica.
Ciao






cosi' come e' gestita no,magari verra' modificata piu' avanti mai disperare [SM=g7348]
VVRL
00Monday, February 24, 2014 2:48 PM
Re: Re: Re: Re: Re:
io.donna, 24/02/2014 14:07:




cosi' come e' gestita no,magari verra' modificata piu' avanti mai disperare [SM=g7348]



Certo, non bisogna mai disperare, ma vallo a dire a tutti i fratelli che oggi stanno pagando gli effetti di questa pratica magari perchè non credono più nella congregazione. L'apostasia è un peccato che riguarda il rinnegare Dio, suo Figlio e lo Spirito Santo. Da nessuna parte si dice che non accettare la propria chiesa è un peccato così grave da meritare la scomunica.
Ciao
Orchidea
00Monday, February 24, 2014 8:13 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 24/02/2014 14:48:



Certo, non bisogna mai disperare, ma vallo a dire a tutti i fratelli che oggi stanno pagando gli effetti di questa pratica magari perchè non credono più nella congregazione. L'apostasia è un peccato che riguarda il rinnegare Dio, suo Figlio e lo Spirito Santo. Da nessuna parte si dice che non accettare la propria chiesa è un peccato così grave da meritare la scomunica.
Ciao




a parte pregare Dio cosa si puo' fare ?

io di nascosto non ostracizzo i disassociati ma devo star attenta per non essere a mia volta ostracizzata [SM=x2492513]
DIEGO.1966
00Monday, February 24, 2014 8:13 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 24/02/2014 14:48:



Certo, non bisogna mai disperare, ma vallo a dire a tutti i fratelli che oggi stanno pagando gli effetti di questa pratica magari perchè non credono più nella congregazione. L'apostasia è un peccato che riguarda il rinnegare Dio, suo Figlio e lo Spirito Santo. Da nessuna parte si dice che non accettare la propria chiesa è un peccato così grave da meritare la scomunica.
Ciao



Parole Sante...
[SM=g7372]



DIEGO.1966
00Monday, February 24, 2014 8:15 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
io.donna, 24/02/2014 20:13:




a parte pregare Dio cosa si puo' fare ?

io di nascosto non ostracizzo i disassociati ma devo star attenta per non essere a mia volta ostracizzata [SM=x2492513]




Molti fanno come te.
Non sei unica in questo.
Ciao [SM=g27987]


DIEGO.1966
00Monday, February 24, 2014 8:18 PM

La Torre di Guardia 1/11/1994: "Ci sono occasioni, però, in cui un servitore di Geova non può mostrare compassione. (Confronta Deuteronomio 13:6-9). 'Cessare di mischiarsi in compagnia' di un intimo amico o di un parente che è stato disassociato può mettere a dura prova un cristiano. In tal caso è importante non lasciarsi impietosire... ".

Senza pietà, mi raccomando...che tristezza. [SM=g27992]

VVRL
00Tuesday, February 25, 2014 9:25 AM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
io.donna, 24/02/2014 20:13:




a parte pregare Dio cosa si puo' fare ?

io di nascosto non ostracizzo i disassociati ma devo star attenta per non essere a mia volta ostracizzata [SM=x2492513]


Cara io.donna non posso che essere solidale con te. Ma questo purtroppo non cancella il grave errore in cui versa la tua chiesa.
Ciao


Orchidea
00Tuesday, February 25, 2014 2:06 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 25/02/2014 09:25:


Cara io.donna non posso che essere solidale con te. Ma questo purtroppo non cancella il grave errore in cui versa la tua chiesa.
Ciao






lo so ma almeno non lo approvo [SM=g7362]
Orchidea
00Tuesday, February 25, 2014 2:08 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
DIEGO.1966, 24/02/2014 20:15:




Molti fanno come te.
Non sei unica in questo.
Ciao [SM=g27987]






e speriamo che riusciamo a veder realizzati i nostri sforzi
Cristianalibera
00Monday, March 3, 2014 11:20 AM
Re: Re: Re: Re:
VVRL, 24/02/2014 11:18:


Infatti. Credo che tutto questo dimostri come la pratica della disassociazione nei tdG sia una pratica umana piuttosto che biblica.
Ciao






Anche la Chiesa Cattolica ancora oggi conosce la scomunica, ma le conseguenze di una scomunica, grazie a Dio, non hanno nulla a che vedere con le disastrose conseguenze dell'ostracismo praticato dalla Wts nei confronti di tutti fuoriusciti senza pietà alcuna. [SM=g27994]


VVRL
00Tuesday, March 4, 2014 11:54 AM
Re: Re: Re: Re: Re:
Cristianalibera, 03/03/2014 11:20:




Anche la Chiesa Cattolica ancora oggi conosce la scomunica, ma le conseguenze di una scomunica, grazie a Dio, non hanno nulla a che vedere con le disastrose conseguenze dell'ostracismo praticato dalla Wts nei confronti di tutti fuoriusciti senza pietà alcuna. [SM=g27994]




Certo, questo dimostra il doppio errore della WTS che praticamente ritiene opportuno applicare la scomunica per tutti i peccati e allo stesso tempo prende alla lettere frasi bibliche che molto spesso vengono enfatitazzi dall'agiografo secondo un carattere iperbolico.
Comunque almeno apparentemente i tdG internatuti sembrano sminuire la pratica della disassociazione del parente alla sola non condivisione degli svaghi, poichè i legami familiari non decadono. Sul loro forum c'è il caso di una mamma che dice di vedere tranquillamente il proprio figlio disassociato. L'unica accortezza è quella di non andare in vacanza con lui.

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:19 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com