L'angolo della Lega Pro

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: [1], 2
zweigelt und megafono
10Friday, June 5, 2015 10:05 AM
è il calcio del masochismo, della passione popolare condito da classifiche terremotate da sentenze del tribunale nazionale federale.
Quale che sia il verdetto settimanale del campo, sei poi sempre costreto a leggerti le cronache quotidiane tra ritardi dei pagamenti e disfide a colpi di sfiducia alla governance fiorentina di questa lega, così guelfa e ghibellina.
I soldi son pochi, mentre l'amore febbrile e tarantolato dei tifosi è altisismo: ecco perchè seguo quella merry go round impazzita che si chiama LP.
Gronda contraddizioni a go go.

La stagione è agli sgoccioli oramai: resta solo lo snodo della finalissima dei ply off che vede impegnate Como (allenato da sabtini e il cognome porta al diesse della roma) e bassano (allenato da antonino asta).

mi stavo divrtendo a disegnare geograficamente il prossimo campionato di LP: abbiamo al momento 58 club che verranno invitati a presentre domanda di iscrizione al campionato (seguendo l'iter e la procedura in tutti gli aspetti). Il 59esimo sarà la perdente del confronto tra como e bassano; la 60esima la perdente tra entella e modena.
Il tutta va letto tenendo conto di un paio di fattori, anzi 3: il vortice del calcio scommesse (filone di catanzaro), il disamoramento di alcuni presidenti in piazze storiche e il problema rituale dei bilanci e conti in ordine.
stay tuned quindi.

sardegna, 1: torres.
TAL, 1: sudtirol.
piemonte, 2: alessandria e cuneo.
lombardia, 11: varese, brescia, giana erminio, monza, renate, pavia, cremonese, mantova, castiglione, feralpi salò, lumezzane.
veneto, 4: cittadella, padova, real vicenza, venezia.
liguria, 1: savona.
emilia romagna, 5: reggiana, pro piacenza, spal, santarcangelo, rimini.
toscana, 10: pisa, pontedera, tuttocuoio, prato, siena, arezzo, carrarese, pistoiese, lucchese, grosseto.
marche, 3: ascoli, maceratese e ancona.
abruzzo, 1: aquila.
lazio, 2: lupa roma e lupa casteli romani
campania, 5: benevento, casertana, juve stabia, paganese, ischia.
basilicata, 2: matera e melfi.
puglia, 5: foggia, barletta, fidelis andria, lecce, martina franca.
calabria, 4: reggina, catanzaro, cosenza, vigor lamezia.
sicilia, 1: akragas.


ℬaruch
00Friday, June 5, 2015 10:19 AM
Ho ottimi motivi per tifare Bassano, che vista la stagione non era quella squadraccia assurda che temevamo dopo il 7-0. Il Como ha eliminato con mio grande dispiacere prima il Benevento (dove comunque c'è Eusepi che da ragazzo rescisse con la Lazio per andare alla roma) e poi il Matera. E quel che è peggio, ci gioca Cassetti
zweigelt und megafono
00Friday, June 5, 2015 10:38 AM
nel como gioca il nostro vecchio Giuseppe le noci, seconda punta dietro ... ganz (il nome mi dice qualcosa). nel bassano c'è il mio giocatore preferito della LP: iocolano, un folletto d'attacco in grado di ricoprire diversi ruoli.
sì, ammetto che tifavo matera e, ancor prima, Benevento.
eusepi è un fior di centravanti per la categoria.

news odierne dalla LP: real vicenza a rischio di non iscrizione per mancanza ... di pubblico. il pres. ha provato a migrare, un paio di settimane, fa il club a treviso, ma il sindaco ha detto niet, forse per non urtare il vecchio treviso stesso che gioca nei dilettanti.
sul monza credo che ci sia poco da fare: 3 cambi di proprietà in un anno e il miracolo di pea in campo verrà buttato al cesso perché il fallimento è stato già sancito il 27 maggio e le speranze residue di attrerre nuovi capitali sono poche.
situazione critica assai anche al barletta: mancano i soldi per chiudere la stagione con gli ultimi pagamenti. il buco c'è ed il pres. Perpignano (un ligure odiatissimo dalla piazza) non ha saputo coinvolgere i partner finanziari giusti.
Al 5 giugno rischiamo già di essere a meno tre club.
altri due club da monitorare in tal senso sono l'Ischia, ma anche il venezia dei russi.

notizie su iannarilli: retrocesso col gubbio, ma autore di una buonissima stagione dovrebbe andare al pavia (la cui proprietà è cinese).
est1900
00Friday, June 5, 2015 11:00 AM
In ufficio da me la maggior parte dei tifosi di calcio è dislocato tra squadre di Lega Pro e di B per cui seguo da sempre con grande interesse le sorti di questi campionati "minori".
A tal proposito credo che il lotto di squadre indicato da zweigelt verrà verosimilmente ritoccato.

Tra squadre che non si potranno iscrivere (Barletta in primis ma anche altre), squadre che verranno retrocesse per la  vicenda scommesse (Lamezia) e squadre ripescate (Messina, Forlì...) credo che i gironi saranno molto diversi da quelli che attualmente possiamo ipotizzare.

Nel Como gioca anche il figlio del Maledettissimo Ganz.      

zweigelt und megafono
00Friday, June 5, 2015 11:08 AM
ciao est,
un piacere risentirti dopo tanto tempo (e mi riferisco a lazio.net dove ci siamo conosciuti)!
sui criteri e la fattibilità dei ripescaggi vedremo cosa accadrà.
magari verranno bloccati, magari no.
Secondo me è l'occasione giusta per un primo dimagrimento della LP: da 60 a 54 squadre. Attualmente 60 club partoriscono complessivamente 100 mln di debiti all'anno. Non ci vuole uno scienziato a capire che per mettere una pezza all'emorragia (e alle lunghe mani della criminalità), un minor numero di club vuol dire avere meno casini possibili.
Circa i club in difficoltà (e per motivi svariati) ho già citato real vicenza, barletta e monza in primissima battuta.
cuchillo76
00Friday, June 5, 2015 12:13 PM
Domenica è in programma il big match Viterbese-Taranto.
Sapete, anche perché l'ho scritto pure qui, che sia per le mie origini da parte di madre, sia per un mio amico ultrà del Taranto (già, uno di quelli che non tifa altre squadre, come fanno tanti che dicono sono tifoso, che ne so, del Barletta, ma poi in realtà tifano JuveInterMilan...lui è Taranto punto e basta), ho molto in simpatia la squadra ionica.

Se non ho capito male, il Taranto, anche se dovesse perdere, ha delle buone possibilità di essere ripescato in Lega-Pro. Sempre se non ho capito, prima della sfida col Rende (poi vinta 1 a 0 dal Taranto), questo mio amico mi disse che se avessero battuto la squadra calabrese e fossero, approdati, quindi, all'ulteriore turno dei playoff sarebbero bastati 5 fallimenti per essere ripescati in Lega Pro.
Mi ha detto - anche qui da prendere cum grano salis, perché tutto si è svolto nella concitazione telefonica dopo la loro vittoria col Potenza - che lo scorso anno i fallimenti sono stati 6.
Quindi, anche in caso di sconfitta con la Viterbese, se il trend dei fallimenti che si verificano ogni anno non dovesse cambiare, hanno ottime possibilità di riconquistare la Lega Pro dopo questi due anni infernali in serie D.
Er Matador
00Friday, June 5, 2015 12:55 PM
Re:
zweigelt und megafono, 05/06/2015 11:08:

Secondo me è l'occasione giusta per un primo dimagrimento della LP: da 60 a 54 squadre. Attualmente 60 club partoriscono complessivamente 100 mln di debiti all'anno. Non ci vuole uno scienziato a capire che per mettere una pezza all'emorragia (e alle lunghe mani della criminalità), un minor numero di club vuol dire avere meno casini possibili. Circa i club in difficoltà (e per motivi svariati) ho già citato real vicenza, barletta e monza in primissima battuta.


Discorso secondo me inevitabile prima ancora che condivisibile.
Il successivo sviluppo consiste verosimilmente nell'abolizione di un intero girone entro due-tre anni al massimo, per arrivare a un assetto, forse definitivo, con due gironi da 18 squadre?
zweigelt und megafono
00Friday, June 5, 2015 5:52 PM
rispondo a er matador, poi a cuchillo.

come sai lo scorso anno i club erano 69, l'anno prima 77. già fisiologicamente la cura dimagrante era intorno al 10% stagione su stagione, ed ecco perché mi sembrerebbe opportuno continuare su questo trend in attesa di un piano di geo marketing che ristabilisca la vera anima della LP. domanda ed offerta non si incrociano sia a livello di spettatori (in alcuni casi) e per quanto riguarda le poltrone presidenziali a disposizione. ce ne sono troppe e sono svilite da atteggiamenti farfalloni e poco professionali, dando luogo a conseguenze massacranti per un intero sistema. Il prodotto va riposizionato prima in chiave cautelare, poi in quella costruttiva e vedrei bene sia la multiproprietà che l'affiliazione in tal senso.
lotito ha parlato nella chicaccherata privata con iodice di 36 club come numero ottimale. giusto, ad occhio, ma oltre al numero ci vuole un piano di sostenibilità ed una strategia.

rispondo a cuchillo sul taranto: premesso che i costi di ripescaggio sono alti (600mila di fideiussione e altrettante a fondo perduto), mi chiedevo come avesse fatti i calcoli il tuo amico rossoblù.
al momento non c'è ancora una lista ufficiale di club che hanno fatto istanza e non c'è pertanto neanche la graduatoria della lista stessa.
(ordine progressivo che tiene conto di diversi parametri tra cui il bacino d'utenza, ma anche la moralità del club negli ultimi anni).
in ogni caso taranto e secondo me nel podio delle piazze mancanti attualmente in LP insieme ad es. alla triestina (tanto per citare un contraltare).
cuchillo76
00Sunday, June 7, 2015 6:46 PM
Caro, sinceramente non lo so come abbia fatto i calcoli.
Mi ha spiegato, telefonicamente, che battendo il Rende (cosa che poi il Taranto ha fatto), sarebbero arrivati ai quarti di finale.
Quindi, non considerando quella che vincerà i play-off, rimarrebbero le migliori 7.
Se non ho capito male, il Taranto, per piazzamento in campionato, era la quinta o sesta meglio piazzata delle 8 quarti-finaliste.
Insomma, con cinque o sei fallimenti, il Taranto sale, secondo lui.

A ogni modo, oggi hanno vinto a Viterbo ai rigori, in un gara dall'altissimo pathos. Erano sotto fino a otto dalla fine, pur non meritandolo. E dopo l'1 a 1, hanno rischiato grosso a 4 dalla fine.

Quindi, ora sono in semifinale e il numero di fallimenti che servono, sarebbero 3 nel caso in cui non vincessero loro questi playoff, ammettendo - nella peggiore delle ipotesi - che l'altra semifinalista sia "davanti" come punteggio/piazzamento in campionato. Questo non lo so, obiettivamente. Magari lo chiamo domani.
zweigelt und megafono
10Monday, June 8, 2015 8:54 AM
ciao caro,
sì, mi ero informato ed il taranto ha passato il turno ai rigori, insieme con fano e sestri levante. la quarta semifinalista è la vincitrice della CI della lega dilettanti (il monopoli).
Questa poule play off non garantisce posti in paradiso, ma rappresenta una sorte di "credito" che poi, insieme ad altri "valori", va a formare la classifica di merito dei club ripescati.
in ogni caso nel mazzo rientrerebbero anche i club di LP retrocessi che, con le carte in regola, possono presentare istanza. penso ad es. ad un club solidissimo come il gubbio, retrocesso sul campo.
Ecco perché non capivo il conteggio dei club da gufare durante l'estate da parte del tuo amico.
Resta forte una mia previsione: al netto della vicenda scommesse (filone di Catanzaro), ci saranno almeno 4 o 5 club che non presenteranno domanda di iscrizione per motivi vari.

Aggiorno il listone dei club potenzialmente invitati a presentare domanda di iscrizione al prox campionato di LP. Si è aggiunta la 59esima squadra, la virtus entella di chiavari, che non è riuscita a ribaltare l'inerzia del playout contro il modena di caliendo.

sardegna, 1: torres.
TAL, 1: sudtirol.
piemonte, 2: alessandria e cuneo.
lombardia, 11: varese, brescia, giana erminio, monza, renate, pavia, cremonese, mantova, castiglione, feralpi salò, lumezzane.
veneto, 4: cittadella, padova, real vicenza, venezia.
(potenziale girone A)

liguria, 2: entella e savona.
emilia romagna, 5: reggiana, pro piacenza, spal, santarcangelo, rimini.
toscana, 10: pisa, pontedera, tuttocuoio, prato, siena, arezzo, carrarese, pistoiese, lucchese, grosseto.
marche, 3: ascoli, maceratese e ancona.
(potenziale girone B)

abruzzo, 1: aquila.
lazio, 2: lupa roma e lupa casteli romani
campania, 5: benevento, casertana, juve stabia, paganese, ischia.
basilicata, 2: matera e melfi.
puglia, 5: foggia, barletta, fidelis andria, lecce, martina franca.
calabria, 4: reggina, catanzaro, cosenza, vigor lamezia.
sicilia, 1: akragas.
(potenziale girone C)

Ho visto un bel pezzo di como - bassano (2 a 0) con i lariani fortissimi negli episodi e nelle giocate chiave (il primo gol lo ha segnato le noci con un colpo di testa anomalo, non propriamente la specialità della casa). Risultato difficile da ribaltare per il team di asta.
cuchillo76
00Monday, June 8, 2015 12:06 PM
Grazie davvero, Meg.
A me appassiona molto questo calcio laterale.
Fosse stato un altro periodo della mia vita, avrei fatto di tutto per vederla allo stadio, Viterbese-Taranto, anche se presumibilmente avrei avuto difficoltà a reperire il biglietto.

Aggiornaci sempre, che io questi tuoi interventi sul calcio di lega-pro - e anche quelli d'ErMatador - li leggo molto avidamente.
zweigelt und megafono
00Thursday, June 11, 2015 9:47 AM
Grazie a te.
la finale dei playoff di serie D sarà tra monopoli e sestri levante (i liguri si sono sbarazzati del taranto per 3 a 1).

mancano 19 giorni all'iscrizione dei club al prossimo campionato e regna ancora l'incertezza sul futuro di alcuni club.
ufficializzato dai curatori fallimentari il debito sportivo del monza: 2.3 mln. E non mi pare una prospettiva allegra affatto, considerato anche che monza è una piazza maledetta da un po' di tempo, sempre destinata a tribolare.

il debito del barletta è robetta al confronto: poco meno di 700mila euro, ma il pessimismo in città è notevole, con costanti polemiche di Perpignano, uno dei più contestati pres. della storia biancorossa.

No news da Ischia: Iodice si è dimesso dopo due anni, avendo esaurito il mandato. La società è alla disperata ricerca di azionisti perché chi è al timone ha già dichiarato che i sacrifici sono insostenibili. La sensazione è che fare calcio ad ischia, a livello pro, sia piuttosto complicato.

Il Real Vicenza è alla ricerca sempre di un acquirente o al limite di una nuova casa dove migrare (dopo che il sindaco di Treviso ha detto di no al passaggio del titolo e del club in città).
Il pres. Diquigiovanni è un simpatico settantenne che si è tolto lo sfizio di fare calcio per un paio di anni a livello professionistico (e senza debiti) ma la città è davvero assente.

Il venezia da quando è in mano ai russi di Korablin è diventato una sorta di mistero: comunicazioni col contagocce, gente che se ne va perché non c'è ancora una pianificazione (leggasi l'allenatore serena), inquietudine costante dei pochi dirigenti rimasti, etc. Nel frattempo il 4 giugno è arrivato un ulteriore deferimento per mancati pagamenti di stipendi e contributi. Ci vorrebbe una perestroika?

Due parole sulla Carrarese: si attende la fine della stagione sportiva e l'arrivo di Buffon per chiarire il futuro dei toscani. Il portierone ha pubblicato un paio di settimane fa una lettera aperta di dismissione del progetto. Dolori de panza momentanei o roba più seria?

Chiudo col pro piacenza che si dovrebbe fondere col piacenza (quello sotrico): almeno qui una buona notizia.

cuchillo76
00Thursday, June 11, 2015 12:25 PM
Ringraziandoti per questa carrellata, il "mio" Taranto, sconfitta a Sestri Levante, farà verosimilmente domanda di ripescaggio anche se il presidente è stato molto prudente. Non ha detto che la farà sicuramente ma che "sarà valutata attentamente". Certo, come ha scritto meg, i costi sono ingenti. Ma se questo non fa domanda di ripescaggio, penso che i tifosi rossoblù smonteranno lo Jacovone e glielo tireranno appresso.
zweigelt und megafono
00Thursday, June 11, 2015 12:33 PM
ahah! Posso immaginare già la contestazione ...
sì, credo che il taranto, anche sul parametro del bacino d'utenza, sia ben posizionato per una domanda di ripescaggio.
Puoi chiedere al tuo amico cosa è successo a Montervino che, ad un certo punto della stagione, si è dimesso da dirigente?
Grazie.

stavo facendo una valutazione spannometrica sui 9 club retrocessi sul campo dalla LP: aversa normanna, pro patria e savoia sicuramente non presenteranno alcuna domanda per motivi vari (l'aversa ha già beneficiato in passato). vedrei invece ben posizionato in classifica di merito" il gubbio se fosse confermato l'interesse.


ℬaruch
00Sunday, June 14, 2015 10:14 AM
Oggi ore 16 finale di ritorno, Bassano-Como, su Raisport
Si parte dal 2-0 per i lariani all’andata
Se ho capito bene, non vale la regola del gol in trasferta, ma solo la differenza reti
Buon per le poche speranze del Bassano, visto che il Como fuori segna tanto
Dunque se Asta vince con 2 gol di scarto, supplementari ed eventuali rigori
zweigelt und megafono
00Sunday, June 14, 2015 5:58 PM
Appena finita: 0 a 0 intenso sotto la pioggia ed un campo decisamente pesante. E' mancato l'episodio e iocolano non si è acceso.
Passa meritatamente il como di sabatini.

Abbiamo le potenziali 60 squadre della prossima edizione del campionato di LP.

sardegna, 1: torres.
TAL, 1: sudtirol.
piemonte, 2: alessandria e cuneo.
lombardia, 11: varese, brescia, giana erminio, monza, renate, pavia, cremonese, mantova, castiglione, feralpi salò, lumezzane.
veneto, 5: cittadella, padova, real vicenza, bassano virtus, venezia.
(potenziale girone A)

liguria, 2: entella e savona.
emilia romagna, 5: reggiana, pro piacenza, spal, santarcangelo, rimini.
toscana, 10: pisa, pontedera, tuttocuoio, prato, siena, arezzo, carrarese, pistoiese, lucchese, grosseto.
marche, 3: ascoli, maceratese e ancona.
(potenziale girone B)

abruzzo, 1: aquila.
lazio, 2: lupa roma e lupa casteli romani
campania, 5: benevento, casertana, juve stabia, paganese, ischia.
basilicata, 2: matera e melfi.
puglia, 5: foggia, barletta, fidelis andria, lecce, martina franca.
calabria, 4: reggina, catanzaro, cosenza, vigor lamezia.
sicilia, 1: akragas.
(potenziale girone C)

Restano confermate le nubi su alcuni club (vedi in merito i post precedenti).
Domani iniziamo poi gli interrogatori sul calcioscommesse, filone indagine di Catanzaro.
Stay tuned.

Er Matador
10Sunday, June 14, 2015 6:51 PM
Re:
zweigelt und megafono, 14/06/2015 17:58:

Appena finita: 0 a 0 intenso sotto la pioggia ed un campo decisamente pesante.
E' mancato l'episodio e iocolano non si è acceso. Passa meritatamente il como di sabatini.


Confermo. Il Bassano non ha mai dato l'impressione di averne abbastanza per imprimere l'accelerazione decisiva: l'unica fiammata, dopo l'ingresso di Cattaneo per Semenzato, ha prodotto un paio di situazioni in area comasca e nulla più.
Assai più vicini alla rete i lariani, che non hanno chiuso il discorso in anticipo a causa della scarsa lucidità di Le Noci e Ganz: peraltro sfiancati da un lavoro massacrante senza palla e su quel campo.
Il terreno del "Mercante", a dirla tutta, ha tenuto più che dignitosamente: ma la quantità d'acqua rovesciatasi sulla cittadina veneta ha reso inevitabile la formazione di zone del campo in cui la palla neppure scorreva, e in generale un quadro tecnico fortemente condizionato dalla situazione meteorologica.
Tornando alla pericolosità offensiva del Como, quasi tutte le azioni hanno seguito lo stesso schema: percussione sull'esterno a portar via il centrale avversario e inserimento nel buco creatosi in mezzo, lasciando ai difensori solo l'intervento alla disperata.
Stupisce in questo senso la scarsa reattività di Asta, che ha perpetuato per l'intero incontro altre due scelte discutibili.
I tiri dalla distanza, pochi e alla ricerca del sette, quando il campo avrebbe reso più insidiose le conclusioni a pelo d'erba.
La ricerca della torre nel cuore dell'area, anziché sui lati della medesima, contro un reparto che attaccato frontalmente appariva una sorta di Barzagli-Bonucci-Chiellini della categoria.
Bassano che esce stremato e comunque a testa alta; Como che, entrato in forma al momento giusto e con poche pressioni, ripete meritatamente - con l'eccezione di quella merda di Cassetti - l'impresa di vent'anni fa ad opera dei ragazzi di Tardelli.
Allora toccò a Ferrigno il ruolo di mattatore a sorpresa, stavolta il titolo spetta forse a Edoardo Defendi: autore del pari nel ritorno a Matera, e oggi eccellente cambio per i due là davanti nell'evitare che i veneti si buttassero in avanti a pieno organico.
Non male per un giocatore partito dalla panchina.
zweigelt und megafono
10Sunday, June 14, 2015 7:08 PM
non sono un gran fan di pietribiasi che secondo me patisce emotivamente queste occasioni da grande vetrina. tutte le palle buttate in mezzo alla carlona lo hanno fatto apparire ancora più involuto.
il bassano, di solito, gioca meglio, pur essendo di fondo una squadra non particolarmente talentuosa, ad eccezione dell'ottimo iocolano.
uno come bizzotto interpreta perfettamente lo spirito dei veneti, quasi uno spot pubblicitario di come giocano, di come si palesano.

il como si è fottuto l'alessandria nell'ultimo mese di campionato e alcuni suoi giocatori hanno incredibilmente tenuto botta atleticamente nei playoff (in primis la merdina innominabile e l'evergreen le noci.
inspiegabile il mancato decollo di castiglia a salerno: problemi col coach. poi l'arrivo a gennaio in riva al lago gli ha ridato antichi splendori con un buon calcio da fermo, sostanza e giocate intelligenti a smarcare i compagni.

finita la stagione, ecco i miei coach preferiti che non hanno vinto il campionato o che cmq non hanno scalato la categoria.

1. pea
2. auteri
3. pancaro
4. asta
5. de zerbi
6. eziolino capuano
7. giampaolo

zweigelt und megafono
00Friday, June 19, 2015 2:13 PM
brevissimo aggiornamento sulla questione iscrizioni al prossimo campionato con i termini che si avvicinano pericolosamente (30 giugno): il presidente camilli del Grosseto ha affermato che non iscriverà il club alla prossima stagione sportiva.

nel frattempo il matera esce con le ossa rotte dal primo grado del tribunale federale nazionale in merito ad una presunta combine (o tentativo) relativo ad un match col taranto (serie D, stagione 2013-14). 4 punti di penalizzazione da scontarsi nel prossimo campionato e 3 anni di inibizione al presidentissimo columella.
(nota bene: il filone di indagine in questione non ha nulla a che vedere con quello più recente di Catanzaro)
zweigelt und megafono
00Thursday, June 25, 2015 12:00 AM
sardegna, 1: torres.
TAL, 1: sudtirol.
piemonte, 2: alessandria e cuneo.
lombardia, 11: varese, brescia, giana erminio, MONZA, renate, pavia, cremonese, mantova, CASTIGLIONE, feralpi salò, lumezzane.
veneto, 5: cittadella, padova, REAL VICENZA, bassano virtus, VENEZIA.
(potenziale girone A)

liguria, 2: entella e savona.
emilia romagna, 5: reggiana, pro piacenza, spal, santarcangelo, rimini.
toscana, 10: PISA, pontedera, tuttocuoio, prato, siena, arezzo, CARRARESE, pistoiese, lucchese, GROSSETO.
marche, 3: ascoli, maceratese e ancona.
(potenziale girone B)

abruzzo, 1: aquila.
lazio, 2: lupa roma e lupa castelli romani
campania, 5: benevento, casertana, juve stabia, paganese, ISCHIA.
basilicata, 2: matera e melfi.
puglia, 5: foggia, BARLETTA, fidelis andria, lecce, MARTINA FRANCA.
calabria, 4: REGGINA, catanzaro, cosenza, vigor lamezia.
sicilia, 1: akragas.
(potenziale girone C)

In rosso l'unico club saltato ufficialmente ad oggi. In blu i club con probabilità di esclusione, in arancione i club con possibilità di esclusione. Non considero il filone scommesse: se dovessi considerarlo perderei un paio di ore a considerare tutti gli aspetti. Tra i club con sensazioni negative cito solo barletta, aquila, Santarcangelo, savona, anche vigor Lamezia. Domani è il termine per ufficializzare gli ultimi pagamenti della passata stagione (emolumenti pus contributi) e pulire la fedina commerciale del club. Il 30 giugno bisognerà presentare l'iscrizione (a pagamento) e la fideiussione.
ℬaruch
00Thursday, June 25, 2015 11:39 AM
Come siamo messi a giovani di proprietà Lazio? In questi giorni ho letto prima di Pace verso Siena e ora di Catanzaro su Serpieri. Si sa qualcosa dei vari Berardi (fresco sposo), Ilari eccetera? Di Elez lessi un’intervista di Marco Rossi, allenatore dell’Honved, che disse che è molto bravo e in Italia si sentirà presto parlare di lui
ℬaruch
00Thursday, June 25, 2015 11:47 AM
Su Elez ho appena visto che è ufficiale il suo passaggio all’Aarhus, club danese arrivato secondo quest’anno. Sicuramente un upgrade, vediamo quanto incoraggiante. La notizia mi ha dato la possibilità di conoscere il triste destino di Andreas Laudrup, figlio di Michael, che giocava nell’Aarhus fino allo scorso anno ma che si è dovuto ritirare a 24 anni per una malattia renale cronica
zweigelt und megafono
00Thursday, June 25, 2015 12:06 PM
bei tempi, ci sono stato in Danimarca, compresa aarhus!
contento per Elez, è una buona sistemazione per crescere e farsi vedere.

Come stiamo messi con gli altri, caro Baruch?
mah... le voci le hai raccolte tu già tutte praticamente.
mendicino dovrebbe andare a tit. definitivo alla Salernitana.
zampa corteggiato da Livorno e crotone.
no news su berardi. ilari pare la situazione più complessa in assoluto (un altro caso alla Alessandro di mario?)
da piazzare sicuramente tounkara che non partirà in ritiro.
no news su lombardi.
simone milani è svincolato.
serpieri non mi risulta più di proprietà della lazio (cartellino dato al cosenza a gennaio).
non ho idea se pace è sotto contratto con noi ancora o meno.
ℬaruch
00Thursday, June 25, 2015 12:12 PM
Vero, mi dimentico sempre di Serpieri ceduto definitivo [SM=g27987]
Né sapevo della rescissione di Milani, che a questo punto dovrebbe chiudere il cerchio coi fuori quota del prossimo anno in Primavera (De Angelis, Condemi e Fiore?)
Per il resto c’è un topi aperto da pizzeman
Er Matador
10Thursday, June 25, 2015 12:18 PM
zweigelt und megafono, 25/06/2015 00:00:


In rosso l'unico club saltato ufficialmente ad oggi. In blu i club con probabilit?di esclusione, in arancione i club con possibilit?di esclusione.


Riprendendo la tua eccellente sinossi sullo stato di salute dei vari club, accenno un profilo della vicenda societaria per ciascuno di quelli maggiormente in sofferenza:

 

MONZA: malato cronico con una serie di gestioni dalle premesse interessanti quanto smentite nei fatti. Rilevante la provenienza da un’area dal fittissimo tessuto imprenditoriale che però, anche prima della crisi, non è stato coinvolto in maniera risolutiva

CASTIGLIONE: neopromossa costretta a rinunciare a un traguardo storico, anteponendo i risultati contabili a quelli del campo: difficile immaginare una storia di calcio più triste

REAL VICENZA: seconda realtà cittadina, alla pari della prima se quest’ultima non avesse usufruito dell’ennesimo ripescaggio, va a sbattere contro la logica secondo cui non c’è posto per due squadre. Tenta lo stratagemma, non meno squallido e antisportivo, del trasferimento di franchigia in una piazza vacante (Treviso)

VENEZIA: proprietà straniera poco limpida che si defila, o che forse non si è mai mostrata in primo piano

PISA: un anno di forti, e forse eccessivi, investimenti per un obiettivo tecnico che non arriva e salta il banco

CARRARESE: appesa al ricco scemo di turno, in questo caso per una questione di origini geografiche, non appena quest’ultimo annuncia il disimpegno ecco il vuoto all’orizzonte

GROSSETO: esempio di società pesantemente monocratica, quindi con una dinamica molto vicina a quella del ricco scemo di cui sopra

BARLETTA: proprietario inadeguato finanziariamente, inviso alla piazza, di nessuna pertinenza rispetto al territorio

REGGINA: una retrocessione non ammortizzata da un immediato ritorno nella massima serie, e da lì un declino inarrestabile


Storie una diversa dall’altra, ma con un evidente comune denominatore: l’assenza totale di un sistema in grado di fungere da tessuto connettivo e rete di protezione, col risultato di abbandonare i club alla buona volontà di qualche singolo.
Poteva funzionare così negli anni Ottanta, all’epoca dei ripetutamente evocati ricchi scemi, non in un calcio profondamente cambiato in termini di razionalità imprenditoriale.
E il discorso, dalla precarietà alla scarsissima trasparenza del percorso compiuto dal denaro fresco immesso nel circuito, non riguarda solo la Lega Pro.
Anzi, ribadisce l’utilità del seguire con attenzione la terza serie per capire che aria tira nel calcio italiano.
zweigelt und megafono
00Thursday, June 25, 2015 12:46 PM
sì, caro er matador, manca una rete ed un sistema. dovrei dire che forse servirebbe enunciare definitivamente nella prossima assemblea di LP, le finalità del progetto sportivo di LP, pensandole o, forse per meglio dire, ripensandole in un contesto programmatico.
senza contare che il bilancio 2013-14 deve essere ancora approvato.

tra i club citati nello specchietto "colorato" nella precedente pagina forse la carrarese la sfanga perché buffon vorrà probabilmente compiere l'ennesimo atto di favore (soprattutto per evitare ricadute negative a livello di immagine), ma la sostanza non cambia di molto.

perché va seguito la terza serie? perché è il termometro di quanto accade (o potrebbe accadere) anche in B ed ha un effetto contagioso.
una marea di provicialismo e di basse amenità, tranne qualche isola felice. Ancora intatta e meravigliosa. E lì che si nasconde la solita speranza.
Negli ultimi due anni mi è stata offerta la possibilità di entrare in LP come socio di minoranza: ho visto un po' i progetti e me ne sono guardato bene perché non mi convincevano.
zweigelt und megafono
00Tuesday, June 30, 2015 9:38 PM
sardegna, 1: torres.
TAL, 1: sudtirol.
piemonte, 2: alessandria e cuneo.
lombardia, 11: VARESE, brescia, giana erminio, MONZA, renate, pavia, cremonese, mantova, CASTIGLIONE, feralpi salò, lumezzane.
veneto, 5: cittadella, padova, REAL VICENZA, bassano virtus, VENEZIA.
(potenziale girone A)

liguria, 2: entella e SAVONA.
emilia romagna, 5: reggiana, pro piacenza, spal, santarcangelo, rimini.
toscana, 10: PISA, pontedera, tuttocuoio, prato, siena, arezzo, carrarese, pistoiese, lucchese, GROSSETO.
marche, 3: ascoli, maceratese e ancona.
(potenziale girone B)

abruzzo, 1: aquila.
lazio, 2: lupa roma e LUPA CASTELLI ROMANI
campania, 5: benevento, casertana, juve stabia, PAGANESE, ISCHIA.
basilicata, 2: matera e melfi.
puglia, 5: foggia, BARLETTA, fidelis andria, lecce, MARTINA FRANCA.
calabria, 4: REGGINA, catanzaro, cosenza, VIGOR LAMEZIA.
sicilia, 1: akragas.
(potenziale girone C)

in rosso i club che non hanno presentato domanda di iscrizione, in blu quelli che hanno presentato un incartamento incompleto (senza fideiussione). per qualcuno di questi è solo l'ultimo escamotage per trovare una soluzione last minute ad uno status quasi disperato. entro il 14 luglio le posizioni pendenti andranno sanate.
buffon - per la cronaca - si è messo una mano sulla coscienza e l'altra sul portafogli: carrarese salva.

a breve inizierà il balletto tra ripescaggi e riammissioni (occhio che si tratta di due cose diverse).
zweigelt und megafono
00Tuesday, June 30, 2015 9:41 PM
zweigelt und megafono
00Tuesday, July 14, 2015 10:56 AM
sicuramente NON iscritte ad oggi: monza, castiglione, venezia, real vicenza, grosseto, barletta.

varese, reggina e martina franca appese ad un filo.
Domani si dovrebbe avere il quadro completo.
ℬaruch
00Tuesday, September 1, 2015 11:13 AM
Il Pisa di Gattuso ha fatto un mercato da star, prendendo Lupoli, Cani e alla fine anche Lores Varela dal Palermo. Peccato che dubito fortemente delle capacità proprio di Gattuso come allenatore. Dovrà vedersela tra le altre con l’Ancona, in cui è finito il nostro Lombardi. La Lupa Castelli Romani ha invece preso Strasser, ex promessa del Milan
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:38 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com