Intervista di ex tdg a "Chi l'ha visto" di Rai3.

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, 2, [3], 4, 5
m@rio59
00Saturday, March 3, 2007 2:20 PM
Ho letto molti commenti di criminologhi su questo caso.

Le deduzioni più ricorrenti sono: pur essendo state fatte delle minacce di reiterazione di reato ( un biglietto trovato dopo il sequesto con su scritto " morirete tutti " ) non vi è stata alcuna effettiva reiterazione di reato.

Questo escluderebbe l'ipotesi di un persecutore della comunità religiosa per motivi di astio.

Il mancato ritrovamento del corpo malgrado le ampie e accurate ricerche sia con cani che con sofisticati strumenti di individuazione fà sorgere parecchie perplessità.

La mancanza di tracce di una qualunque forma di aggressione fisica, il ritrovamento dell'auto di Emo Piccioni senza alcuna
traccia che faccia presupporre violenza o aggressione è un'altro particolare molto atipico nella vicenda.

Probabilmente nemmeno un sequestratore professionista di altissimo livello, secondo i maggiori esperti in criminologia,
avrebbe potuto effettuare un crimine senza commetter il pur minimo errore e senza lasciare la pur minima traccia.

A mio parere gli inquirenti, che comunque hanno fatto benissimo
a far sì che sia effettuato un supplemento di indagini, desiderano dare un ulteriore spallata dopo di che dichiarare scomparso ma non deceduto Emo Piccioni.

Dove sarà lo scomparso? Probabilmente dove già desiderava andare di sua spontanea volontà.

Per di più, sempre a mio parere e a parere di criminologhi più esperti di me, ha simulato un rapimento con l'aiuto di un compiacente amico.

Il famoso minaccioso biglietto e i non conclusivi inviti ad altro esponente TdG ( che indicativamente dopo la scomparsa di Emo Piccioni è stato lasciato in pace ) non sono stati altro che diversivi per depistare gli inquirenti indirizzandoli sulla pista religiosa.

Comunque, da voci che si raccolgono all'interno degli inventigatori della PdS, la pista religiosa o quella di un individuo psicolabile a monte del sequesto a mio ed ancor più qualificato parere, è del tutto da accantonare.

E' questa sicuramente la ragione che non è stata mai disposta perquisizione coatta degli archivi della comunità religiosa di appartenenza di Emo Piccioni.

Non vedo quale reticenza e quale omertà in tal senso possa essere praticata da una piccola comunità religiosa di paese e quali interessi vorrebbero tutelare.

Trovo pertanto assolutamente fuori posto le contumelie nei confronti della comunità dei TdG, che esternate pubblicamente
potrebbero dar luogo ad un inevitabile querela e successiva condanna del precedente scrivente per diffamazione aggravata.

Distintamente.

Mario.

Stombola
00Saturday, March 3, 2007 3:43 PM
Mario,

Tu sei furbo....


Dove sarà lo scomparso? Probabilmente dove già desiderava andare di sua spontanea volontà.

Per di più, sempre a mio parere e a parere di criminologhi più esperti di me, ha simulato un rapimento con l'aiuto di un compiacente amico.



Marco e' il figlio di Emo Piccioni, vedi la firma? E una persona molto forte e caparbia, ma briciolo di tatto non guasterebbe. Dov'e' finito il tuo spirito cristiano.....

Per uno che conosce "poco" i TdG sei molto di parte e giochi un gioco che mi fa pensare ad un "emissario" piuttosto che ad un iteressato. [SM=g27989]


Trovo pertanto assolutamente fuori posto le contumelie nei confronti della comunità dei TdG, che esternate pubblicamente
potrebbero dar luogo ad un inevitabile querela e successiva condanna del precedente scrivente per diffamazione aggravata.



Ora mi torna.... il vecchio gioco delle minacce....

Mario... Mario...

Un Saluto
Stombola
[SM=g28002]

[Modificato da Stombola 03/03/2007 15.46]

m@rio59
00Saturday, March 3, 2007 5:29 PM
E no, caro amico, questo è il gioco della delegittimazione dell'interlocutore quando non si a che pesci pigliare.

Amico mio, invece che insinuazioni perchè non cerchi di portare un qualche ragionamento sensato.

Come è vero che dire le cose come stanno finisce con il pestare qualche callo dolente!

Miserere vobis.

Mario.
MPA
00Saturday, March 3, 2007 5:51 PM
e no sig. Mario
non lo permetto piu'!!!!

Non permetto che un povero ignorante ( nel senso che ignora i fatti) accecato da fanatismo religioso si permetta di fare commenti su un argomento di cui non sa nulla .
Un giudice, il dott. Pezone, GIP di Novara si è già aspresso con precisione perlando senza remore non solo di sequestro ma, con immenso dolore e purtroppo ragionevolezza, di omicidio.
I tuoi "esperti" criminologi" non sanno nulla!
Anzi , non esistono. sono solo un tentativo, schifoso, di sviare l'attenzione della gente sull'evidenza di un atto gravissimo nei confronti di una confessione religiosa verso la quale tu dici di simpatizzare.
Non solo ci sono solo certezze circa il sequestro. Ci sono già sospetti e ci sono anche conferme circa il movente religioso.
I criminologi sono stati consultati dalla famiglia , tra cui persone che hanno collaborato e collaborano con la polizia internazionale, interpol, FBI ecc.
Tutte, ripeto, tutte confermano il sequestro e il fatto che non fosse diretto a mio padre ma a un TDG.
Le prove degli atti di omertà, volontari e non, che si sono verificati in seno alla comunità TDG sono già stati raccolti in abbondanza e sottoposto ad indagine.
Quindi se i TDG vogliono querelarmi non hanno che da prendere il mio indirizzo e farlo.
Li aspetta una tempesta mediatica di altissimo livello che porterà finalmente allo scoperto l'orrida, schifosa abitudine di lavare i cosiddetti panni sporchi in famiglia omettendo di denunciare fatti gravissimi.
Qui non si sta parlando di religione ma della vita di un padre di famiglia e di una brava persona e NOI NON CI FERMEREMO MAI!!!!
In quanto a te sig. Mario, che dire?
Penso che i lettori siano in grado di riconoscere quelli come te.
Mi limito a provare una gran pena.
Marco Piccioni
Stombola
00Saturday, March 3, 2007 6:47 PM
Mario,


E no, caro amico, questo è il gioco della delegittimazione dell'interlocutore quando non si a che pesci pigliare.

Amico mio, invece che insinuazioni perchè non cerchi di portare un qualche ragionamento sensato.

Come è vero che dire le cose come stanno finisce con il pestare qualche callo dolente!

Miserere vobis.

Mario.



ora mi torna anche di piu'.... io molto pacatamente ho avanzato dubbi su di te, come tu sembri avere dubbi su tutti...

Quello che ho detto e' molto sensato.... prova a rileggerlo ...

Io dico che stai facendo un lavoraccio... vai screditanto gli altri sulla base di illazioni supportate solo dalle tue opinioni, ma quando qualcuno scredita te.. sulla base delle proprie opinioni allora e' un altro paio di maniche...

Mario... Mario....
Sembra che abbia pestato il tuo di calli... [SM=g27989]

Miserere di MPA che oltre alla scomparsa del padre deve leggere questi scempi.

Questa, sensibile Mario, non e'un esercizio mentale, dove si gioca a chi a ragione e chi a torto come sulle dottrine.... qui c'e' in ballo il dolore "VERO" della gente come Marco.

Io mi vergognerei...

Un Saluto
Stombola
parliamonepino
00Saturday, March 3, 2007 7:10 PM
Marco Piccioni scrive:

La verità sul caso Piccioni non è ancora svelata, ma questa volta ci sono delle tracce precise, che forse condurranno non molto lontano dal luogo del sequestro.
I congiunti di Emo Piccioni ed i loro difensori sono convinti che il delitto sia stato commesso da una persona del luogo, che versa in situazioni di disagio familiare e psicologico, animato da rancore nei confronti della comunità dei Testimoni di Geova. Sulla base delle investigazioni privatamente svolte, sono stati anche indicati i nominativi di persone sospette, sui quali ovviamente vige il più stretto riserbo.



Caro Marco,
Non ho mai smesso di seguire questa vicenda e di partecipare al tuo dramma.
Ogni volta che ci sentiamo telefonicamente, mi accorgo del tuo dolore che cerchi dignitosamente di mascherare usando un tono deciso.
Le informazioni di cui mi hai fatto partecipe, mi fanno sperare ad una rapida conclusione della tragedia cui tu e la tua famiglia siete precipitati.
Le persone come questo Mario, che commenta in modo sciagurato il caso Di Emo, tuo padre, ha certamente il cervello offuscato da forti condizionamenti, che gli impediscono di ragionare in modo oggettivo, il buon senso è lontano da questa persona.
Spero che il tuo appello sia accolto da persone che possano veramente essere di aiuto e di conforto.
Non mi resta che esprimerti tutto il mio affetto!
Pino
m@rio59
00Saturday, March 3, 2007 9:58 PM
Ma cosa blaterate senza un minimo di criterio? Voi avete la testa offuscata dai vostri condizionamenti religiosi. Fortunatamente che gli inquirenti non hanno tante paranoie del cavolo.

Se poi avete delle prove certe che ci siano dei "sequestratori"
sottoponetele agli inquirenti ma non fate caccie alle streghe
con obbiettivi reconditi di rivalsa religiosa.

Senza nulla togliere alla vicenda dolorosa di un figlio il cui padre è misteriosamente scomparso, il Sig. Marco Piccioni deve ammettere che è un dilettante in fatto di indagini e che le sue smanie di protagonismo, che sfociano in inquinamenti di prove,
danno molto fastidio ai professionisti dell'investigazione e fanno sì che non venga messo più al corrente di alcuno sviluppo
d'indagini che naturalmente procedono segretate.

Per cui le sue esternazioni, seppur comprensibili da un punto di vista di un figlio, non hanno alcuna rilevanza per gli inquirenti.

Chissàse le indagini non sono state spostate all'estero e nessuno sa nulla. Ma Marco Piccioni insiste su piste che sicuramente sono lontane anni luce dalle conclusioni cui con professionalità stanno pervenendo gli investigatori professionisti.

Au revoir

Mario.
Bicchiere mezzo pieno
00Saturday, March 3, 2007 11:13 PM
Caro Mario,


Ma cosa blaterate senza un minimo di criterio?



Mi stupisce il fatto che la famiglia Piccioni è a stretto contatto con gli inquirenti e con gli investigatori privati perché direttamente coinvolta nel dramma della scomparsa, ma quello che sa le cose sei tu! Ne sai più dei diretti coinvolti! Ti rendi conto di quanto sia alquanto assurda questa tua presunzione? Non ho parole…


Voi avete la testa offuscata dai vostri condizionamenti religiosi.



Questa perla mi fa già capire quanta poca cognizione di causa tu abbia su tutta la faccenda. Ma mi dici cosa c’entrano i condizionamenti religiosi quando fino ad ora non s’è parlato d’altro che dell’opinione del GIP e dei risultati delle ricerche degli investigatori? Qui la religione non c’entra nulla, a meno che non si voglia dire che tutti gli investigatori interpellati siano condizionati religiosamente, il che è assurdo perché con le indagini le tendenze religiose degli investigatori nn c’entrano nulla. Poi vorrei sapere di quali condizionamenti parli. Nessuno qui ha mai negato che l’abbandono della religione dei Tdg comporti l’emarginazione per il fuoriuscito. Un Tdg che ha sempre vissuto i suoi affetti e le sue amicizie all’interno dell’organizzazione potrebbe vedere tagliato fuori da tutto se puta caso dovesse venire disassociato. Certo non è una reazione socialmente accettabile, ma se uno di questi dovesse ritenere colpevole l’organizzazione della drammaticità della sua espulsione e progettare azioni di vendetta, allora potrebbe anche decidere di sequestrare un anziano di congregazione che veniva spesso usato per i comitati giudiziari.
Non vedo perché debba sembrare strano che gli investigatori battano questa strada. Fra l’altro Marco ha detto chiaramente che si sono trovate prove indicanti questa via e che si sa anche il movente religioso (ma li leggi i suoi interventi o li salti a piè pari?).
Perciò non vedo di che condizionamento tu possa parlare. Semmai la tua renitenza a voler continuare a sostenere le tue tesi dovrebbe essere considerata una forma di ‘condizionamento’, anzi oserei dire perfino ‘pregiudizio’. Certamente non è Marco a essere imputabile di condizionamenti!


Fortunatamente che gli inquirenti non hanno tante paranoie del cavolo.



Perché usi la parola ‘cavolo’? Perché questo nervosismo? Ti scoccerebbe se Emo Piccioni venisse ritrovato? Preferiresti che le indagini, che adesso hanno fornito persino delle prove, venissero insabbiate? Sinceramente non capisco le tue reazioni. Sei strano, lasciatelo dire…


Se poi avete delle prove certe che ci siano dei "sequestratori"
sottoponetele agli inquirenti ma non fate caccie alle streghe
con obbiettivi reconditi di rivalsa religiosa.



Ah ma allora è vero! Il tuo unico scopo è quello solo di difendere aprioristicamente la confessione dei Tdg (mi sa che simpatizzi un po' troppo per loro, sai?), sia che sia implicata sia che non lo sia. Forse ti sei perso il pezzo nel primo post in cui Marco scriveva quanto segue:


Scritto da MPA:
Le prove degli atti di omertà, volontari e non, che si sono verificati in seno alla comunità TDG sono già stati raccolti in abbondanza e sottoposto ad indagine.
Quindi se i TDG vogliono querelarmi non hanno che da prendere il mio indirizzo e farlo.




Non solo quindi Marco ha prove riguardo allo svilupparsi della vicenda della scomparsa di suo padre ma ha anche prove del fatto che la CCTG abbia creato un clima di omertà nelle congregazioni. Dunque ci sono le prove che si è sottratta dalla collaborazione alle indagini! Nessuna caccia alle streghe, quindi. Ci sono prove che accusano con cognizione di causa.


danno molto fastidio ai professionisti dell'investigazione e fanno sì che non venga messo più al corrente di alcuno sviluppo
d'indagini che naturalmente procedono segretate.



Ma se prima avevi detto che i criminologi sono tutti convinti che lo scomparso abbia fatto una messinscena per andarsene via indisturbato, allora vuol dire che i professionisti vogliono accantonare le indagini definitivamente, giusto? Adesso però te ne salti fuori che le ricerche ulteriori di Marco diano fastidio a tali professionisti. Non vedi come ti contraddici? Marco darebbe fastidio ai professionisti nelle indagini che loro stanno accantonando… Non c’è che dire, una logica ineccepibile!


Per cui le sue esternazioni, seppur comprensibili da un punto di vista di un figlio, non hanno alcuna rilevanza per gli inquirenti.



Non mi sembra sia quello che Marco ha scritto.


Chissàse le indagini non sono state spostate all'estero e nessuno sa nulla.



Chissà…, mah…, forse…, potrebbe essere… …invece di fantasticare un’ipotesi dietro l’altra perché non provi semplicemente a dare ascolto a chi le indagini le vive nella sua vita quotidianamente, e cioè lo stesso Marco? Poi dici che sono gli altri ad blaterare con criterio strano. Mah! A me sembra che l’unico che parli senza sapere i fatti sei solo tu. Adesso siamo arrivati ai chissà…

Anch’io ho un chissà… …Chissà se tutti queste ipotesi da te fatte non abbiano come unico scopo quello di distogliere l’attenzione dal capolinea a cui le prove trovate portano, e cioè la CCTG. Scusami ma il tuo comportamento, così com'è posto, pare proprio avvallare questa ipotesi.


Ma Marco Piccioni insiste su piste che sicuramente sono lontane anni luce



Ma allora sei proprio de’ coccio!
Marco ha già detto che tutte le prove sviscerate confermano la pista da lui perseguita e anzi arrivano a imputare comportamenti lesionistici per mancata collaborazione la stessa CCTG. E’ scritto nei suoi interventi nero su bianco! Devo davvero credere che tu non li abbia letti o piuttosto devo pensare che ti piaccia fare lo gnorri?

[Modificato da Bicchiere mezzo pieno 03/03/2007 23.45]

MPA
00Saturday, March 3, 2007 11:47 PM
Questo sig. Mario dalle mie parti lo chiameremmo buffone.
Parla di indagini segretate e prima dice che criminologi ePDS gli averebbero spiegato, a lui! quello che è successo.
Farebbe ridere se non facesse schifo.
Per la cronaca, abbiamo tutto il fascicolo delle indagini e , sia noi, che il pm oltre al GIP sappiamo che si tratta di sequestro per motivi legati alla religione.
i motivi di questo signore invece sono molto misteriosi, meritano un'approfondita indagine.
Inoltre io sono il portavoce di tutta la famiglia, composta da diversi TDG attivi che la pensnao esattamente come me.
I miei scritti sono presentati con l'approvazione di tutti.
Il resto soni balle da fanatismo religioso e dovranno renderne conto a Dio.
Marco Piccioni
Stombola
00Sunday, March 4, 2007 12:19 AM
Mario,


Ma cosa blaterate senza un minimo di criterio? Voi avete la testa offuscata dai vostri condizionamenti religiosi. Fortunatamente che gli inquirenti non hanno tante paranoie del cavolo.



Ora ti riconosco.... siete cosi prevedibili che a volte inizialmente dubito di me stesso... noooo, non lo fara'... e' troppo scontato... e invece lo fa'....

Io posso solo dirti grazie, perche se c'e' qualcosa di cui abbiamo bisogno sono la gente come te... che da prova di quali frutti dia questa religione.

Lettori osservate bene... questa persona da testimonianza di quello che implica divenire assoggettati ad un credo che di umano e compassionevole non ha niente.

Che pur di difendere una "societa'" e' pronto a calpestare le persone e i loro sentimenti.

E su questo forum sempre piu spesso vediamo che le invettive e le offese provengono proprio dalle persone che si elevano sopra ad altri come puri e degni della salvezza e unici detentori della verita'.

Be' quella verita' piu che liberi sembra rendere arroganti e sprezzanti degli altri. Alla faccia del messaggio cristiano.

MPA,


i motivi di questo signore invece sono molto misteriosi



Nemmeno poi cosi tanto...qui qualcuno sta facendo "damage control". Ma come sempre si sono sopravvalutati e fanno piu' danno che bene. [SM=g27988]

Un Saluto
Stombola

sandraN
00Sunday, March 4, 2007 6:26 PM
Non capisco questa aggressione verso un forista che esprime una sua opinione.

Arrivare all'insulto nei suoi confronti è veramente il colmo.

Comunque, tornando all'argomento, anch'io penso che si tratti di sequestro.

Dalle ricostruzioni dei fatti parrebbe un sequestro senza colluttazione il che fa pensare che il caro fratello Emo sia stato ingannato da qualche persona di cui riponeva tutta la sua fiducia, come un parente più o meno stretto o un amico.

Non credo alla pista del disassociato e/o psicolabile la cui vista avrebbe messo sul chi vive il caro Emo.

Qualcuno l'ha forse invitato ad entrare in auto e da lì tutto il seguito che ancora spero non sia arrivato agli estremi.

Una cosa che non comprendo è la ragione per cui la congregazione non dovrebbe collaborare alle indagini, io sono assolutamente convinta che i componenti della congregazione, a partire dagli anziani ( gli anziani sò che fra loro sono sempre molto amici ) hanno fatto di tutto per aiutare gli inquireenti a ritrovare l'amico scomparso, avrei fatto anch'io fuoco e fiamme per un mio anziano.

Certo non darebbero mai delle informazioni fuorvianti che porterebbero in direzione sbagliata.

Nè vedo una pista che porterebbe addirittura alla CCTdG, ma siamo impazziti? Ma chi dovrebbero coprire i fratelli Angeli, Piccioli, Maranini e gli altri? Stanno a Roma, mica a Torino e sulla vicenda penso che ne sanno tanto quanto me che pure sto a Roma ( cioè quel che san tutti ).

Se fossi un inquirente chiederei a tutti coloro che conoscevano e frequentavano Emo, compresi i suoi più stretti parenti, di fornire un alibi riguardo ai loro movimenti negli orari corrispondenti alle ore dell'agguato.

E nessuno si dovrebbe tirare indietro accampando di dover pretendere di una particolare fiducia.

Sandra.



Bicchiere mezzo pieno
00Sunday, March 4, 2007 7:06 PM

Scritto da SandraN:
Non capisco questa aggressione verso un forista che esprime una sua opinione.
Arrivare all'insulto nei suoi confronti è veramente il colmo.



Scusa Sandra, posso ricordarti che la new entry ha infangato e sporcato la reputazione dell'anziano Emo Piccioni arrivando a dire che ha escogitato tutta una montatura al solo scopo di andarsene indisturbato dove voleva?

Scusami ma se qui c'è qualcuno che per primo ha insultato quello è il forista che difendi. E l'ha fatto nonostante le nuove prove che hanno spinto il GIP a riaprire il caso, dichiarate da Marco. Insomma a me pare proprio che sia stato lui ad esagerare e non gli altri.


Nè vedo una pista che porterebbe addirittura alla CCTdG, ma siamo impazziti? Ma chi dovrebbero coprire i fratelli Angeli, Piccioli, Maranini e gli altri? Stanno a Roma, mica a Torino e sulla vicenda penso che ne sanno tanto quanto me che pure sto a Roma ( cioè quel che san tutti ).



Qui c'è stato un banalissimo qui pro quo. Nessuno intendeva dire che i responsabili della Betel di Roma fossero coinvolti con il sequestro: ci mancherebbe pure questa... [SM=g27994]
E' solo che la CCTG non adora stare sotto gli occhi dei riflettori perchè questo potrebbe attirare l'attenzione dei riflettori dell'opinione pubblica sulla drammaticità delle espulsioni all'interno della comunità. Mi spiace doverlo dire ma prescindendo dalla liceità biblica o meno del proveddimento della disassociazione, il metodo dell'espulsione della Congregazione dei Testimoni, così com'è oggi, viola i diritti constituzionalmente riconosciuti dallo Stato, ed è riconducibile a reato di istigazione alla discriminazione religiosa: mi riferisco all'incitamento all'emarginazione fatto dalle riviste nei confronti di dissociati o disassociati per apostasia.
Perchè sussiste tale reato? Perchè l'emarginazione è una prassi decisa dalla CCTG, e se un fedele non dovesse seguirla rischierebbe di essere espulso a sua volta: ergo, non ha scelta. Ergo ci troviamo di fronte a un'emarginazione non volontaria del singolo fedele ma coatta perchè decisa dalla dirigenza eccelsiale. Onde per cui v'è apologia di reato di incitamento alla discriminazione religiosa.

Credi che la CCTG sapendo del pericolo che i riflettori vengano puntati su questa realtà 'nera' del suo mondo e sapendo anche che questo potrebbe far saltare potenziali riconoscimenti da parte dello Stato (leggi l'Intesa per l'otto per mille) voglia intervenire attivamente per collaborare con gli inquirenti? Sarebbe meglio per lei che tutto si insabbiase, così ci sarebbero meno ostacoli per il favoloso traguardo: l'8 per mille!

[Modificato da Bicchiere mezzo pieno 04/03/2007 19.22]

Sonnyp
00Sunday, March 4, 2007 7:17 PM
Questa io la chiamo MESCHINITA'!!!
Sig. M@rio59, sono quanto meno sdegnato e offeso di averti avuto come confratello nei 25 anni della mia appartenenza ai tdg.

Se io fossi Marco Piccioni, non esiterei un solo attimo a denunciare il tuo ID alla magistratura per gravi accuse e offese verso la famiglia Piccioni. Hai recato oltre il danno pure la beffa! VERGOGNATI!

Simili ilazioni servono solo a mostrare, se ce ne fosse ancora bisogno, come il fanatismo e l'esaltazione religiosa possano raggiungere, come nel tuo caso limiti davvero preoccupanti e pericolosi!!!

Arrivare a dire che Emo Piccioni se la sia svignata per darsi alla bella vita in gran segreto, addirittura con la complicità di qualche amico compiacente, mostra NON solo che tu non sai nulla della'intera questione, ma che non sai nemmeno chi fosse Emo Piccioni! Un uomo che si spendeva per i suoi fratelli e la sua famiglia! Questi tuoi pensieri davvero malvagi mostrano quanta cattiveria e malvagità la WTS ti abbia insegnato a nutrire nel tuo cuore. Davvero mi sento di dirti di andarti a curare da qualche psicologo, perchè la tua mente mostra vacillanti segni di squilibrio mentale che possono essere o raggiungere pericolosi livelli!!!

In quanto alla nostra sorella betelita SandraN, che dice:

"Una cosa che non comprendo è la ragione per cui la congregazione non dovrebbe collaborare alle indagini, io sono assolutamente convinta che i componenti della congregazione, a partire dagli anziani ( gli anziani sò che fra loro sono sempre molto amici ) hanno fatto di tutto per aiutare gli inquireenti a ritrovare l'amico scomparso, avrei fatto anch'io fuoco e fiamme per un mio anziano."

mi sento di dirti solo questo: ascolta la trasmissione di mercoledi 7/3 su Radio Maria e udrai tu stessa le prove che quegli anziani non hanno collaborato proprio a un bel niente, e questo per ubbidire a dei precedenti ORDINI GEOVISTI ben dichiarati nero su bianco.

Mi vergogno altamente di essere stato un vostro fratello, ma veramente disse Gesù: Li riconoscerete dai loro frutti!

Il vostro atteggiamento è una chiara prova di cosa nutriate nelle vostre povere menti condizionate a dismisura!

E 'ora che lo Stato Italiano sappia e veda con i suoi occhi chi siate in realtà e possa prendere gli opportuni provvedimenti.

Lo ribadisco e sia chiaro una volta per tutte:

Con questo io non critico i tdg come la famiglia di Piccioni, o come me e mia moglie, semplici adepti di una falsa organizzazione, ma i dirigenti che sanno bene cosa nascondono dietro i loro mafiosi comportamenti omertosi che spero presto possano essere mostrati e querelati come gravissimi reati contro lo Stato e la Costituzione Italiana. E se davero Dio mi stà dando una mano, sappiate che ho abbastanza coraggio da andare sino in fondo al mio dovere di cittadino, costi quel che costi, tenetelo bene in mente furbacchioni! Piero Villaverde.
fr44
00Sunday, March 4, 2007 7:49 PM
Anch'io rifiuto l'idea che un anziano come Emo Piccioni abbia lasciato la sua famiglia, la sua congregazione e tutti i suoi affetti piùn cari per andarsene altrove. E a fare che?

Evidentemente questo Mario non comprende i sentimenti che uniscono sia i familiari che i fratelli TdG fra di loro e lancia un'idea che non esito, malgrado la mia nota moderazione, a definire aberrante.

Però non capisco tanta aggressività nei confronti degli anziani della congregazione dove Emo Piccioni serviva come anziano.

Sono stato anziano fino a qualche anno fa e poi dimessomi per seri motivi di salute.

Comunque ho servito in qualità di anziano per circa vent'anni e in una circostanza come quella che ha colpito Emo Piccioni e di conseguenza la sua famiglia non mi sarei risparmiato per far luce, per quel che mi fosse stato possibile, sulla scomparsa.

Per quale ragione poi avrei dovuto coprire con omertà colui che, indipendentemente dalla sua appartenenza religiosa, è un
criminale?

Anche se alle spalle ci fosse stata vera mafia ( e non la CCTG che è una istituzione con soli fini religiosi, non scherziamo per cortesia ) o una qualunque organizzazione criminale, e anche se avessi dovuto far questo a costo della mia stessa vita non mi sarei fatto intimorire e, se avessi avuto elementi utili al raggiungimento della verità non mi sarei tirato mai e poi mai indietro.

Come non mi sonotiratoindietro quando prima di un intervento a cuore aperto ho rifiutato la trasfusione di sangue.

Amatevi gli uni gli altri come vi ho amati io, disse Gesù.

Un cristiano segue fedelmente le sue orme, prende ilpalo di tortura di Gesù e lo segue di continuo e se èper amore della giustizia lo segue fino all'ultimo limite.

Io, da anziano testimone di Geova,ma sempre fedele a Geova e ai suoi santi principi, come gli altri cari anziani, la penso così e la penserò sempre così.

Un caro saluto ai foristi.


Francesco

Stombola
00Sunday, March 4, 2007 10:47 PM
sandraN,


Non capisco questa aggressione verso un forista che esprime una sua opinione.



No qui si arriva al colmo, ma lo hai letto cosa ha scritto al figlio di Emo Piccioni, Marco?

Ragazzi voi avete veramente perso il contatto con la realta'.

e il resto che hai scritto????

ma leggi prima ...


stombola
m@rio59
00Monday, March 5, 2007 12:03 AM
Re:
Non ti preoccupare, nell'autosequestro non credo neppure io, ho voluto testare la tua reazione, particolarmente concitata direi.
Tuo padre è stato sicuramente sequestrato.

Ma tu credi di essere al di sopra di ogni sospetto riguardo al sequestro di tuo padre?

Per inciso complimenti alla forista che ha indicato in un amico o in un parente il possibile rapitore del padre del Sig. Marco Piccioni. Direi brava: sono della stessa opinione.

Comunque cara donzella religiosamente impegnata sappi che c'è un detto che chiama direttamente in causa Dio in merito agli amici e ai parenti: da questi mi guardi Dio chè dai nemici mi guardo io!! E più i parenti sono stretti e più sono imprevedibili.

Qual'è l'alibi di Marco per la sera del rapimento? Nessuno ha provato a chiederlo? Quali erano negli ultimi tempi i rapporti
tra lui e il padre e la sua religione?

Perchè escuderlo dalla lista dei possibili rapitori?

E' così inverosimile che il padre sia salito sulla sua auto assolutamente fiducioso e portato chissà dove? In poche ore di auto si fanno molti chilometri.

Io non faccio affermazioni, mi faccio solo domande.

Comunque,ripeto, con i fanatici adepti di religioni ogni discussione in cui si esamini ogni ventaglio di possibilità è impossibile senza suscitare la repressione e l'insulto.

Sono una persona libera con il mio libero pensare e con le
mie libere opinioni e idee.

Credo proprio che siamo incompatibili.

Mario.

[Modificato da 1x2x 05/03/2007 8.54]

giainuso
00Monday, March 5, 2007 12:25 AM
Re:
ma ancora nun te ne sei annato ?
io invece,ma le mie sono solo domande mi chiedo:"non è che sei tu il sequestratore ?"
"addosso a chi ci mette nome e congome ?"
"e te che ne sai dei rapporti tra Marco,il padre e la religione ?"
"non ne sai forse un pò troppe di cose per essere un anonimo che ferquenta i forum ?"

che meraviglia l'arte del sospetto,te e l'amici tuoi che ve la cantate e ve la suonate,vi preparate il terreno per gli interventi,ve l'acchitate un pò come ve pare...quanto sei banale a mario!!!
ma che te credi che chi legge è cerebroleso ?

notte mario,anzi,ti prendo in parola capito ?!?!!?

ci hai promesso un addio.

a mai più....
tuo bruno

[Modificato da 1x2x 05/03/2007 8.53]

spirito!libero
00Monday, March 5, 2007 9:45 AM
“Ma tu credi di essere al di sopra di ogni sospetto riguardo al sequestro di tuo padre?”

“Per inciso complimenti alla forista che ha indicato in un amico o in un parente il possibile rapitore [..]sono della stessa opinione.”

“Qual'è l'alibi di Marco per la sera del rapimento? Nessuno ha provato a chiederlo? Quali erano negli ultimi tempi i rapporti tra lui e il padre e la sua religione? “

La tua opinione, come quella di tutti quelli che come me non sanno nulla della vicenda, non ha alcuna rilevanza. Invece le tue frasi che ho riportato dimostrano unicamente quanto la tua sensibilità sia pari a quella di un maiale in un porcile. Le tue velate illazioni, in realtà non tanto velate, sparano ancora una volta fango sul dolore di un figlio che ha perso, spero momentaneamente, il proprio padre.

E’ inutile che ti nascondi dietro nick vari, tu sei il famigerato Libero1978 che non ha nemmeno il coraggio di postare con il suo nick perchè ormai è stato completametne screditato visto le continue menzogne che ci ha propinato. Tuttavia lo stile, l’arroganza, l’insensibilità e oserei dire la stupidità sono i medesimi, quindi o siete fratelli gemelli o siete la stessa persona (persona è farti un complimento immeritato)

Andrea

MPA
00Monday, March 5, 2007 6:11 PM
doverose precisazioni
A nome della mia famiglia desidero ringraziare tutti coloro che ci stanno manifestando solidarietà.
E' opportuno, a scanso di equivoci, precisare alcune cose.
1)Nessuno ha mai accusato la CCTG di complicità nel sequestro di mio padre.
2) nessuno ha mai accusato gli anziani della congrgazione locale di omertà. L'accusa di omertà si rivolge a tutti i TDG di varie zone del nord italia che, pur essendo a conoscenza di fatti, minacce o simili, che possono essere collegate in modo più o meno evidente al sequestro di mio padre non ne hanno fatto parola a nessuno se non ai loro anziani, tanto meno alle procure.
Queste persone , con il loro comportamento, rendono di fatto molto più difficili le indagini, che comunque andranno avanti e stanno già portando prove proprio intorno ai fatti che questi omertosi volevano nascondere.
3) La CCTG, nonostante sia coinvolto un loro ministro non ha dato alla famiglia uno straccio di aiuto, nessuna collaborazione , neppure un aiuto spirituale. Eppure i soldi per aiutare legalmente una famiglia di TDG e un loro ministro sequestrato evidentemente ci sono, ma vengono spesi per altre cause evidentemente più importanti che la vita di un bravo fratello.
La CCTG ha preferito emanare disposizioni affinchè le parole: disassociato, apostata, ostracismo ecc. non venissero menzionate intorno al caso Piccioni e che i media venissero coinvolti il più tardi possibile.
Disposizioni che sono state imposte ai familiari stessi tramite l'addetto stampa locale.
Queste hanno certamente rallentato le indagini. Ed è una vergogna.
4) tutti i familiari sono stati sottoposti ad indagine da parte della procura, compreso il sottoscritto, risultando assolutamente estranei e vittime impotenti di questa orrenda vicenda.

Se qualcuno considera offensive le mie dichiarazioni non so che farci. Sono disposto, avendo le prove che quello che diciamo è vero ad affrontare qualunque tribunale.

Spero di aver chiarito la nostra posizione.
Vi saluto.
Marco Piccioni
maria pi.d'a.
00Monday, March 5, 2007 7:10 PM
Penso che a questo punto il Sig. Piccioni, a furia di avanzare accuse per poi fare dietro front e andarsene per improbabili accuse generiche, se non vuol perdere del tutto la sua credibilità, se proprio non desidera far nomi ( il che sarebbe a questo punto la cosa doverosa da fare agli inquirenti), dovrebbe citare almeno in quali specifiche località, sede o meo di congregazione, ci sono dei reticenti.

Diversamente è il Sig. Marco Piccioni che si limita a fare delle internettiane accuse generiche ma in effetti si mostra omertoso nei confronti degli organi della giustizia.

Possibile che nessuno noti queste incongruenze?

MARIA
MPA
00Monday, March 5, 2007 7:24 PM


Penso che a questo punto il Sig. Piccioni, a furia di avanzare accuse per poi fare dietro front e andarsene per improbabili accuse generiche, se non vuol perdere del tutto la sua credibilità, se proprio non desidera far nomi ( il che sarebbe a questo punto la cosa doverosa da fare agli inquirenti), dovrebbe citare almeno in quali specifiche località, sede o meo di congregazione, ci sono dei reticenti.

Diversamente è il Sig. Marco Piccioni che si limita a fare delle internettiane accuse generiche ma in effetti si mostra omertoso nei confronti degli organi della giustizia.

Possibile che nessuno noti queste incongruenze?



Mi spiegeresti queste incongruenze quali sono?
Fr44 riteneva inprobabile che gli anziani della congregazione di mio padre fossero omertosi, io confermo che non sono loro ma che ci sono fratelli che non collaborano nascondendo delle cose, i fratelli in questione sanno benissimo di cosa parlo, per cui sono loro che devono andare alla procura e finalmente collaborare.
Puoi star tranquilla che gli inquirenti vengono informati ampiamente di tutto.
non limitandomi alle località, ma con nomi e cognomi, cicostanze prove di quello che nascondono ecc.
Se fossi in loro io collaborerei spontaneamente ed è questo che dovresti suggerire ai tuoi fratelli.
Non faccio assolutamente dietrofront.
Omertosi erano e omertosi rimangono, cupola erano e cupola rimangono.
possono ancora rimediare collaborando.
dipende da loro.
Convengo che se non avessi messo in condizioni gli inquirenti di indagare sarei omertoso, come sono omertosi coloro che possono aiutare e non lo fanno.
Marco Piccioni

P.S.

dovrei pubblicamente citare le località per permettere a chi sa di nascondere delle prove?
No grazie.
Stombola
00Monday, March 5, 2007 9:17 PM
Maria,

Mario non si professa TdG ma tu SI.

I lettori noteranno cosa fa "la societa' WTBTS'" alla gente. Come li rende e cosa sono disposti a calpestare (anche fratelli, Marco e famiglia, tutta TdG) pur di difendere un'organizzazione.

La WTBTS ha dimostrato con i fatti, e nello specifico nel caso di Emo Piccioni, che le persone per lei non contano niente.

Quando vi dico che tutto e' fatto per l'org. mica scerzo... quando vi dico che finche tutto va bene la WTBTS sembra una bella cosa... ma come qualcosa va storto... il "mondo" sembra un agnellino a confronto... Nei fatti si adora e si fa il volere della WTBTS. A discorsi si adora Dio.

Guardate i fatti gente.... i fatti...

perche a discorsi son tutti bravi... ma in queste situazioni si vede bene cosa e' la WTBTS, e chi la gente adora davvero.

Un Saluto
Stombola
[SM=g28002]
WorldInMyEyes1979
00Monday, March 5, 2007 9:35 PM
La Redazione betelita Maria Pida(me la?) -fu Redazione Damaride- colpisce (a vuoto) ancora

Scritto da: maria pi.d'a. 05/03/2007 19.10
Penso che a questo punto il Sig. Piccioni, a furia di avanzare accuse per poi fare dietro front e andarsene per improbabili accuse generiche, se non vuol perdere del tutto la sua credibilità, se proprio non desidera far nomi (il che sarebbe a questo punto la cosa doverosa da fare agli inquirenti), dovrebbe citare almeno in quali specifiche località, sede o meo di congregazione, ci sono dei reticenti.

Diversamente è il Sig. Marco Piccioni che si limita a fare delle internettiane accuse generiche ma in effetti si mostra omertoso nei confronti degli organi della giustizia.

Possibile che nessuno noti queste incongruenze?

MARIA



Incongrua-Mente... la Redazione betelita denominata "Maria" non si accorge di aver commesso l'ennesimo, grossolano, autogoAl (con la "A" spalancata viste le dimensioni macroscopiche della defaillance).

Le faccio notare, cordiale Redazione "Maria pi. d'a.", che questo thread -nonchè i successivi posts- rappresentano la VOCE non del solo Marco Piccioni, bensì di TUTTA LA FAMIGLIA PICCIONI come si evince già dal titolo della discussione.
Ciò è stato ribadito da MPA alias Marco Piccioni Aurelio poco più su:



Inoltre io sono il portavoce di tutta la famiglia, composta da diversi TDG attivi che la pensano esattamente come me. I miei scritti sono presentati con l'approvazione di tutti



Orbene perchè, caustica Redazione betelita "Maria pi. d'a.", non rivolgi le stesse malfidenti osservazioni che hai esteso sul Forum Agape alla MOGLIE e alla FIGLIA del fratello EMO, nostre consorelle spirituali, magari chiamandole o scrivendo loro una lettera? Sarebbe un atto di coerenza e onestà intellettuale che ti eleverebbe al rango di paladina di un passo scritturale secondo me perfettamente compatibile con ciò che ti sei sentita in dovere di esprimere: 2 CORINTI 4:2

"Abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio".

In assenza di una tua replica a quest'ultimo imprescindibile quesito, ti invito elegantemente ad astenerti da ulteriori commenti sulla questione in oggetto. Perlomeno ci guadagneresti in immagine.

"Accetta il consiglio", recitava il filosofo Manlio Sgalambro.

Saluti

LUIGI FALLACARA, un cristiano testimone di Geova


[Modificato da WorldInMyEyes1979 05/03/2007 21.39]

m@rio59
00Tuesday, March 6, 2007 1:25 AM
Io non mi spiego un'altra cosa, come mai fa tanto gridare allo scandalo quando a proposito del sequestro di Emo Piccioni inserisco la possibilità che il sequestro possa essere opera di un membro della sua famiglia o del figlio stesso Marco Piccioni.

Chi ha interesse a coprire i familiari di Emo Piccioni da possibili più accurate indagini?

Chi è che si mette di traverso al corso della giustizia che seppur ipoteticamente dovesse sciogliere il mistero della sorte di Emo Piccioni potrebbe trovare il colpevole nella intima cerchia familiare?

Chi grida facendo mostra di gratuito sdegno potrebbe essere indcato come autore di favoreggiamento indiretto volto a non
indirizzare eventuali indagini in una certa direzione.

Ma è talmente lontana da concrete possibilità che Emo Piccioni sia stato tirato in un tranello DA QUALCUNO IN CUI AVEVA COMPLETA FIDUCIA?

Non significa nulla l'assenza di qualunque traccia di violenza durante il sequestro?

Non significa nulla il biglietto messo sul parabrezza di un auto senza alcuna successiva reiterazione di reato?

Non potrebbe essere un altro modo in cui qualcuno potrebbe avere operato e potrebbe continuare ad operare per indirizzare le indagini in una certa precisa direzione che sposti da se stesso la luce dei riflettori di accurate indagini?

Ma risulta tanto nuovo che un genitore possa essere stato sopresso da un figlio? Si verifica eccome!

Con questo non sto certo accusando nessuno non avendo nessuna certezza, ma questa ipotesi fa parte di un ventaglio di possibilità che sono tutte plausibili.

Anzi certe reazioni mi inducono ad andare avanti su questa ipotesi che diventa sempre più concreta viste determinate estermazioni stizzite e nervose e questa anomala rete di consensi immotivati che tende a coagularsi attorno ad una persona che non è nè più ne meno sospettabile di altri tipi di persone.

Mario.


WorldInMyEyes1979
00Tuesday, March 6, 2007 10:01 AM
Re:

Scritto da: Stombola 06/03/2007 9.50


Attenzione ragazzi questo tizio si nutre di attenzioni....

Stombola



Suvvia Stombola!

Nutri dubbi sul fatto che noi altri non avessimo capito perfettamente che il tizio scribacchino per conto di questa Redazione il cui scopo precipuo è difendere ad oltranza la posizione vacillante dei responsabili della Betel di Roma sia affamato... di attenzioni?

Poco sagace fratello [SM=g28002]




"You can blow out a candle but you can't blow out a fire
Once the flames begin to catch the wind will blow higher
"_"Puoi spegnere una candela, ma non puoi spegnere un incendio. Una volta che le fiamme cominciano ad attecchire, il vento lo soffierà più in alto"_Peter Gabriel - Biko <

[Modificato da WorldInMyEyes1979 06/03/2007 10.07]

Stombola
00Tuesday, March 6, 2007 10:41 AM
WIME79,



Nutri dubbi sul fatto che ...



no certo che no ... e' bene che lo sappia anche lui... ed e' bene che sia piu chiaro per tutti...

"poco sagace" e' affrettato [SM=g28002]


Un Saluto
Stombola
[SM=g28002]

WorldInMyEyes1979
00Tuesday, March 6, 2007 11:33 AM
Re:

Scritto da: Stombola 06/03/2007 10.41
WIME79,



Nutri dubbi sul fatto che ...



no certo che no ... e' bene che lo sappia anche lui... ed e' bene che sia piu chiaro per tutti...

"poco sagace" e' affrettato [SM=g28002]


Un Saluto
Stombola
[SM=g28002]




Ebbene hai ragione

Anche la Redazione Betel m@rio59 ha diritto di non illudersi del contrario. [SM=x511446]

A presto


"You can blow out a candle but you can't blow out a fire
Once the flames begin to catch the wind will blow higher
"_"Puoi spegnere una candela, ma non puoi spegnere un incendio. Una volta che le fiamme cominciano ad attecchire, il vento lo soffierà più in alto" >Peter Gabriel - Biko<

[Modificato da WorldInMyEyes1979 06/03/2007 11.40]

Justeee
00Wednesday, March 7, 2007 4:58 PM
Re:

Scritto da: m@rio59 07/03/2007 16.34


Il rapitore insiste che si continui a seguire la pista religiosa per mettere cortine fumogene fra se e gli investigatori.

Ma questa naturalmente è solo una ipotesi, vero Sig. MPA?

Mario.

P.S. Cancellare questo post, che ho copiato e salvato, potrebbe significare favoreggiamento.



P.S. Io credoc he tu abbia turbe mentali , il post lo lasciamo proprio perchè io credo che serva a capire il personaggio che sei

P.S.S del tuo P.S. non ci può fregare di meno , puoi salvare tutto il forum intero , l'importante è che la smetti con queste situazioni , dato che siamo tutti solidali con una persona che soffre e che ha perso il Padre ,sperando che ciò non sia vero
RINCHIUDETELO..

[Modificato da Justeee 07/03/2007 16.59]

Bicchiere mezzo pieno
00Wednesday, March 7, 2007 5:02 PM
Ma perchè Sonny? Perchè bannarlo? E' così divertente! [SM=g27987]

Potrebbe essere il maestro persino di Agatha Cristie! Non ho mai letto dei gialli così avvincenti e fantasiosi quanto quello che il nostro romanziere ci propone. Io spero davvero che rimanga, così tutti ci possiamo fare delle grasse risate.

Com'è palese che costui non sa assolutamente nulla nè degli sviluppi principali nè delle informazioni secondarie che ruotano alla vicenda della famiglia Piccioni. Il nostro fantasioso e ardimentoso romanziere insiste verso una tesi totalmente irreale. Com'è possibile infatti che Marco Piccioni o uno dei suoi parenti abbia orchestrato il tutto, visto che a motivo degli sforzi fatti per ritrovare il padre il povero Marco si è ritrovato a fare i conti con un comitato giudiziario della sua locale congregazione?

E questo proprio perchè aveva cercato di trovare un qualunque indizio pur di riuscire a trovare suo padre contattando anche degli ex-Tdg per questo! Certo che dev'essere un pazzo uno che orchestra un rapimento, riesce a ottenerlo e poi va a fare tutte le ricerche possibili persino quando gli inquirenti hanno praticamente chiuso il caso, arrivando a farsi espellere dalla CCTG con la conseguenza della relativa emarginazione cui gli ex sono costretti.

Eh già, una logica ineccepibile il nostro Mario@59. Gli consiglio di leggere molti più gialli perchè quelli che ci propina adesso fanno acqua da tutte le parti.

[Modificato da Bicchiere mezzo pieno 07/03/2007 17.05]

MPA
00Wednesday, March 7, 2007 5:10 PM
iL SIG. m@ario59 scrive:


Non è difficile ricostruire il modus operandi mediante il quale
un'amico o uno stretto parente avrebbe potuto sequestrare Emo Piccioni cercando di farlo passare per atto criminale fatto per motivi religiosi.

Tale stretto parente, al corrente dei numeri telefonici di esponenti di spicco di altra diocesi, si prepare il terreno telefonando a quell'altra diocesi.

Prende appuntamenti con un esponente mandandoli deserti.

Poi telefona al suo obbiettivo: Emo Piccioni.

Tale stretto parente sa che in quel momento egli sta lì e non può telefonare a vuoto nè può rispondergli un altro.

Bingo!!! Risponde Emo Piccioni, ma sul luogo dell'appuntamento non va, la persona che va lì non trova nessuno e nemmeno Emo Piccioni vi avrebbe trovato nessuno.

Quando Emo Piccioni va personalmente sul luogo dell'appuntamento non trova nessuno. Emo Piccioni va via, fino a quel momento non era avvenuto alcun sequestro.

Poi Emo Piccioni si ricorda che ha una incombenza da sbrigare con uno stretto parente o un amico.

Va sul luogo di quest'appuntamento e lascia la macchina chiusa e parcheggiata in una piazza.

Mentre cammina tranquillamente l'auto del congiunto o dell'amico lo affianca e lo invita a salire.

Emo Piccioni sale tranquillo e fiducioso e l'auto parte. E' buio
e in un luogo propizio un colpo in testa lo fa svenire.

L'auto continua una lunga corsa nel buio. Buio in cui svanisce Emo Piccioni.

Ritroveranno solo la sua macchina chiusa e in perfetto ordine in una piazzetta.

A completare la messa in scena del sequestro a sfondo religioso
c'è un biglietto: "morirete tutti".

Stranamente non è successo più niente ma in effetti non è affatto strano, l'obbiettivo oramai è stato raggiunto.

Il rapitore insiste che si continui a seguire la pista religiosa per mettere cortine fumogene fra se e gli investigatori.

Ma questa naturalmente è solo una ipotesi, vero Sig. MPA?

Mario.




Io non ti dovrei rispondere ma visto che sei cosi stupido da insistere ecco quà:

TUTTA LA FAMIGLIA PICCIONI, MARCO PICCIONI IN PRIMIS, SONO STATI OGGETTO DI INDAGINI DOVEROSE DA PARTE DELLA MAGISTRATURA CON CONSEGUENTE RILIEVO DELLA LORO COMPLETA ESTRANEITA' AI FATTI. LA MAGISTRATURA E' UNANIME NEL CONSIDERARE MARCO PICCIONI E LA SUA FAMIGLIA VITTIME SOFFERENTI DI QUESTO ORRIBILE ATTO.
VORREI FAR NOTARE ALTRESI' CHE E' PROPRIO GRAZIE ALL'INSISTENZA DI MARCO PICCIONI E DEI SUOI FAMILIARI CHE SI PARLA ANCORA DEL SEQUESTRO DI SUO PADRE. SE QUESTO NON FOSSE ACCADUTO L'INDAGINE SAREBBE STATA SEMPLICEMENTE ARCHIVIATA.
ORA, COMPRESO QUESTO PUNTO, QUALSIASI IDIOTA COMPRENDEREBBE CHE E' NELL'INTERESSE DEI SEQUESTRATORI CHE NON SI INDAGHI PIU', MA MARCO PICCIONI E I SUOI FAMILIARI SI OPPORRANNO SEMPRE A QUALSIASI TENTATIVO DI ARCHIVIAZIONE E DI INTRALCIO ALLE INDAGINI.

Spero di essere stato chiaro. I tentativi di questo sedicente simpatizzante TDG sono solo dei tentativi di depistaggio, che verranno segnalati alla magistratura e alla polizia postale affinchè si faccia luce su questo sinistro e schifoso tentativo di depistaggio.
Preciso che il fatto che io sia stato indagato non mi indigna per nulla. Era doveroso per i magistrati svolgere approfondite indagini sui familiari.
Solo un idiota potrebbe pensare che i magistrati non ci fossero arrivati da soli.
Le indagini sono state molto approfondite e , naturalmente, scagionano completamente anche i miei familiari.
I testimoni di Geova farebbero bene a collaborare con la giustizia senza nascondere in modo omertoso fatti già comprovati dai miei investigatori che potrebbero dare una svolta alle indagini.
Marco Piccioni
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:25 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com