Induismo

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Justee
00Wednesday, October 4, 2006 1:59 PM
E' vero che la Religione induista predilige il Vegetariano , se si quali di questi culti ?
ShivaBhakta
00Monday, October 9, 2006 7:06 PM
E' vero.Ma non tutti gli indù sono vegetariani.Varie tradizioni indù prescrivono il vegetarianesimo.Se dovessi fare una classifica direi che il Vaishnavismo(Vishnuismo) comprendere le tradizioni indù più rigide nel prescrivere il vegetarianesimo ai propri fedeli.
presso
00Monday, October 16, 2006 2:10 PM
VATICANO - “Superare l’odio con l’amore”: il Messaggio del Pontificio Consiglio per il Dialogo Inter-Religioso agli indù in occasione della festa di Diwali 2006

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - L’augurio a tutti gli indù del mondo per una “una felice festa di Diwali” viene rivolto dal Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Inter-Religioso, il Card. Paul Poupard, in un suo Messaggio reso pubblico oggi. Questa festa, fondata su un’antica mitologia, rappresenta la vittoria della verità sulla menzogna, della luce sulle tenebre, della vita sulla morte, del bene sul male. La celebrazione vera e propria dura tre giorni, segnando l’inizio di un nuovo anno, la riconciliazione familiare, specialmente tra fratelli e sorelle, e l’adorazione a Dio. Quest’anno la festa sarà celebrata da molti indù il 21 ottobre.
“Alla verità, alla luce, alla bontà ed alla vita è strettamente connessa la realtà dell’amore - scrive il Card. Poupard nel suo Messaggio -. Vorrei riflettere su questo tema dell’amore, attraverso il quale i credenti delle diverse religioni sono chiamati a superare l’odio e la diffidenza, diffusi nell’attuale società. I recenti attacchi terroristici a Mumbai, in India, sono un ulteriore esempio di questi fenomeni che spesso sfociano in brutale violenza. Sono certo che, arricchiti dalla luce delle nostre particolari tradizioni religiose, il nostro proposito di invitare tutti i credenti a superare l’odio con l’amore, sarà a beneficio di tutta la società”. Ispirandosi all’Enciclica di Sua Santità Benedetto XVI, Deus caritas est, il Cardinale sottolinea che “Dio è la sorgente e la pienezza di ogni amore. Il nostro amore reciproco è degno di questo nome solo quando ha la sua fonte in Dio ed è nutrito dall’unione con Dio stesso… Dio ci ama tutti senza eccezioni e il suo amore è incondizionato. La nostra risposta umana all’amore di Dio deve manifestarsi nella concreta custodia verso le creature di Dio, specialmente gli esseri umani”.
Il Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Inter-Religioso sottolinea come sia “urgente e necessario che, insieme, i credenti delle diverse religioni mostrino al mondo che l’odio si può superare con l’amore. Nella difficile situazione in cui oggi ci troviamo, non è forse possibile unire i nostri sforzi, collaborando perché ci sia giustizia per tutti e, di conseguenza, operare, anche con progetti comuni, perché migliorino le condizioni degli oppressi, degli emarginati, degli indigenti, degli orfani e dei deboli?... L’amore genera fiducia che, a sua volta, promuove sincere relazioni fra credenti di diverse religioni.” Il Messaggio si conclude ricordando che l’amore è luce, e questa luce è Gesù: “Possa il nostro amore superare finalmente in questo mondo le tenebre dell’odio!”
)Mefisto(
00Monday, October 16, 2006 5:23 PM
Il mangiare carne equivale a commettere un'abominio ed una crudeltà verso TUTTI gli esseri viventi, senza contare che cibandosi SOLO di vegetali, si aiuta la mente a riunirsi all'Universo!


)Mefisto(
ShivaBhakta
00Tuesday, October 17, 2006 6:57 PM
Stella(bel nome!) ti ringrazio per l'articolo.
ShivaBhakta
00Wednesday, October 18, 2006 7:49 PM
Adesso esporrò dei versi tratti dal libro Manu-Smriti,detto anche Manu-Samhita,scritto da Manu,il quale nella scritture indù è considerato il primo uomo ad essere stato creato.Il Manu-Smriti è considerato un trattato di leggi e di condotte prescritte per gli esseri umani.

Non è possibile procurarsi la carne senza uccidere un essere vivente, e poiché l'uccisione di esseri viventi è contraria ai principi dell'ahimsa, bisogna asternersi dal consumare carne. Avendo ben considerato qual è l'origine dei cibi carnei e la crudeltà del macellare gli esseri incarnati, l'uomo deve astenersi completamente dal consumo di carne(5.48-49)

Chi non uccide alcun essere vivente diventa degno della liberazione.(6.60)

Se una persona ha un forte desiderio di mangiare carne, può modellare un animale fatto con farina o burro, ma non deve mai attentare alla vita di un essere vivente(5.37.174)

Da www.induismo.it/cultura.htm

INDUISMO E VEGETARIANESIMO

Anche il nutrirsi, che è un atto naturale e abituale dell’uomo, può in questa prospettiva religiosa essere un mezzo per diventare più consapevole.Tuttavia, non tutti gli indù sono vegetariani, le abitudini alimentari di un indù sono determinate da svariati fattori: dall’appartenenza a una famiglia, a una comunità, a una corrente religiosa, oltre che da cause climatiche e igieniche.

Il vegetarianesimo, più che come un’ingiunzione religiosa, è infatti sentito e accettato a livello personale come principio di non-violenza, l'ahimsa, il principio che riflette il dharma, le leggi universali che sostengono la manifestazione, quindi un modo di vivere provocando il minimo e inevitabile danno agli altri esseri. Le motivazioni basilari che guidano alla scelta di una alimentazione vegetariana possono essere diverse: il credere oltre che nel dharma, nel karma, la legge di causa-effetto, e la difesa della salute o una maggior consapevolezza verso l’ambiente.

Il vegetarianesimo viene sostenuto come uno dei possibili argini a molti problemi biologici, ambientali e sociali. La scelta del singolo, oltre ai grandi vantaggi per la salute individuale e i benefici mentali e spirituali, può contribuire a favorire un miglioramento etico, ambientale, economico a un livello collettivo molto ampio.



Saluti
Orlando.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:59 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com