Il percorso cambiato all'ultimo.....

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Zer0 PI
00Thursday, May 27, 2004 5:56 PM
Salve a tutti, questo è il mio secondo post su questo fantastico sito sul caso kennedy e volevo cercare di chiarirmi le idee su alcuni dettagli che non sono riuscito a trovare, premesso che non ho ancora letto il rapporto della commissione Warren....

In molti siti ho letto il famoso "dettaglio" che la parata presidenziale ha avuto una modifica "all'ultimo", invece di andare dritta verso il triplo sottopassaggio hanno girato verso il palazzo dove c'era Oswald e poi il resto lo si sa....

Ora la mia domanda è: quanto "all'ultimo" è stata decisa questa deviazione? Ed è stata resa pubblica prima della partenza o non lo sapeva nessuno?

Mi chiedo questo perchè se Oswald non sapeva che Kennedy gli sarebbe passato sotto il naso lui si aspettava di sparargli guardandolo passare davanti a lui sulla strada principale e quindi avrebbe avuto una preparazione all'attentato del tutto diversa. Avrebbe visto Kennedy scorrergli davanti da sinistra verso destra e gli avrebbe sparato lateralmente e non da dietro e quindi se si è invece visto arrivare il Presidente di fronte per poi seguire la strada ha esitato e poi gli ha sparato alle spalle tre colpi sbagliando il primo e uccidendolo solo al terzo.

Non so se sono stato del tutto chiaro comunque ribadisco la domanda di questo post che è, quanto "all'ultimo" è stata decisa questa deviazione? Ed è stata resa pubblica prima della partenza o non lo sapeva nessuno?

Grazie a tutti!!
Diego Verdegiglio
00Friday, May 28, 2004 2:34 AM
Cambio di percorso: una falsità totale alla quale avevamo già risposto
Mi permetto di risponderLe inviandoLe quanto già scrissi due anni fa ad un altro lettore su questo argomento e pregandoLa di leggere quanto riporta Federico Ferrero nella sezione sul film di Stone nella Homepage di www.johnkennedy.it. Grazie e a presto. Cordiali saluti. Diego Verdegiglio

Nel mio libro (pp. 88-89) spiego l'assoluta casualità dell'assunzione di Oswald al deposito (15 ottobre) quando ancora non solo non si sapeva quale sarebbe stato il luogo del pranzo e del discorso presidenziale (con conseguente tragitto attraverso il centro città) ma nemmeno se vi sarebbe stata o meno una parata di auto. Connally, conoscendo l'atmosfera di Dallas dopo gli incidenti contro l'ambasciatore USA all'ONU Adlai Stevenson di qualche tempo prima, consigliava addirittura di non prevedere nessuna parata, ma il raggiungimento del banchetto direttamente dall'aeroporto (veda il mio libro p. 91). Solo il 14 novembre (un mese dopo l'assunzione di Oswald) furono decisi il luogo del banchetto, il corteo e il percorso (obbligato) attraverso Main Street e Dealey Plaza per imboccare l'autostrada. E' un percorso che ho fatto più volte in auto e Le assicuro che è l'unico possibile, a meno di non voler allungare i tempi facendo passare il Presidente degli USA attraverso i capannoni, le rimesse e le strade sterrate e dissestate dell'orrendo Industrial Boulevard. Nessuna conversione è invece possibile da Main Street, divisa da un cordolo di cemento al centro della carreggiata. Il direttore del deposito Truly, inoltre, doveva assumere due magazzinieri proprio il 15 ottobre, uno per Elm Street e l'altro per un deposito periferico, fuori da Downtown. Oswald quella mattina si presentò per primo, gli fece buona impressione e decise di tenerlo al TSBD. Per quanto riguarda ciò che Le ho scritto in merito alla scelta del corteo un mese dopo l'assunzione di Oswald, Le dico e Le ripeto che NON SUSSISTE ALCUN DUBBIO in proposito, perché le decisioni finali su quanto proposto dal Servizio Segreto (in accordo con gli organi di polizia locali)furono prese da Kenneth O'Donnell, che è come dire da Kennedy stesso. Solo il 4 novembre, su incarico della Casa Bianca, fu fatta a Dallas una ricerca di tre possibili luoghi per il banchetto e solo dieci giorni dopo la scelta cadde sul Trade Mart, che implicava il passaggio obbligato (ripeto: OBBLIGATO) da Main Street, Houston ed Elm Street fino all'imbocco della Stemmons Freeway fino al Trade Mart. La scelta del banchetto al Trade Mart fu resa pubblica per la prima volta il 15 novembre '63 sul "Times Herald" di Dallas. Il giorno seguente lo stesso quotidiano riferì che il corteo avrebbe fatto il giro del centro passando probabilmente da Main Street, provenendo dall'aeroporto Love Field per raggiungere il Trade Mart. Il 19 novembre il medesimo giornale e il "Dallas Morning News" dettagliarono per la prima volta la svolta da Main in Houston ed Elm Street fino alla Stemmons Freeway verso il Trade Mart. Il 20 novembre il "Dallas Morning News" scrisse in prima pagina che da Main Street il corteo si sarebbe diretto verso Stemmons Freeway, ossia vi era il passaggio OBBLIGATO per Elm Street (veda il Rapporto Warren, pp. 46-49 dell'edizione italiana e pp. 30-40 dell'edizione originale, corredata di foto. Sempre che Lei non dubiti del Rapporto anche su questo punto...). Sia il 20 che il 21 novembre Oswald si informò dai quotidiani e dai colleghi sul fatto che il corteo sarebbe passato proprio sotto le finestre del deposito librario. Col "senno di poi" si disse che era stato imprudente segnalare in anticipo il percorso del corteo, ma non esiste democrazia in cui si organizzi una parata presidenziale senza permettere al pubblico di conoscere i luoghi dove poter sostare lungo la strada per acclamare un Capo di Stato. Io vidi Kennedy a Napoli il 2 luglio '63: passò così sotto il balcone dove mi trovato, a Fuorigrotta, che avrei potuto colpirlo scagliando un vaso da fiori nell'auto. E nessuno avrebbe potuto farci nulla. Mi ricordo che le moto di scorta erano praticamente travolte dalla gente e il Servizio Segreto era preoccupatissimo, ma Kennedy (col nostro presidente Segni) era raggiante per un'accoglienza così calorosa. Non esiste nessuna (ripeto: NESSUNA) possibilità, in una democrazia, di proteggere a 360 gradi un Capo di Stato. Se un pazzo è disposto a farsi prendere o uccidere, può assassinare qualunque presidente democratico: questo è bene ribadirlo una volta per tutte (affitti il film "Al centro del mirino" di Petersen con Clint Eastwood, se non l'ha visto). E'inutile perciò voler mettere in dubbio anche cose sulle quali il dubbio non può sussistere, per far contenti gli amanti dei complotti.
2) Nel mio libro spiego anche (p. 88) che fu una vicina di casa di Ruth Paine (amica degli Oswald) a parlare con suo fratello, impiegato al TSBD, affinché Oswald vi fosse assunto. Non capisco perché un ex-marine congedato con disonore dal Corpo non possa fare il magazziniere in un deposito di libri. C'è una legge che lo proibisce? Se è per questo Oswald dopo il congedo aveva fatto anche il metalmeccanico in una fabbrica di radio e TV in Russia; il lattoniere in una fabbrica di condizionatori e ventilatori (luglio-ottobre 1962,a 1 dollaro e 25 cent l'ora); l'apprendista stampatore di materiale pubblicitario (Ditta Jaggars-Chile-Stovall Co., dal 12 ottobre '62 al 6 aprile '63, 1 dollaro 35 l'ora);il lubrificatore di macchine per la produzione del caffè a New Orleans (Ditta William Reily, 10 maggio-19 luglio 1963, 1 dollaro e 50 cent l'ora). Consulti il Warren Report pp. 402-404 e 713-730). Cosa Lei possa trovarci di tanto strano, sinceramente non lo capisco, a meno di voler insinuare come sempre irragionevoli dubbi anche dove non occorre. Chi decide che quei lavori non si ADDICEVANO a Oswald? Lei? E in base a cosa? Cos'era Oswald? Un professore? Un laureato? Un docente universitario? Un professionista? Uno scienziato? Un noto artista? Un uomo d'affari di successo? Era un ex-marine di 24 anni congedato con disonore dal Corpo, un autodidatta che fin da ragazzo (15-16 anni) cercava di stupire gli amici elogiando il marxismo, che aveva studicchiato (con scarsissimi risultati agli esami finali)il Russo durante il militare, che non aveva né arte né parte, pur credendo di meritare il meglio per le sue (supposte) capacità. Cosa c'entri il Suo "medico che va a fare il contadino" mi resta perciò del tutto oscuro. Sono io, a questo punto, che Le chiedo di spiegarmi cosa intende dire.
Zer0 PI
00Friday, May 28, 2004 9:28 AM
Grazie mille dott. Verdeglio!
Ora ho una cognizione dei fatti molto più chiara. Devo ammettere che cercare tutti i fatti che sono REALMENTE accaduti con tutti i siti "complottisti" che ci sono in rete è davvero un impresa, meno male che ho trovato voi!

Mi sto sempre convincendo di più che a sparare sia stato proprio Oswald e solo lui quell 22 novembre e non il colonnello Moustard nellla veranda con il candelabro se mi permette la battuta...In questo periodo della mia indagine sto cercando di entrare nella testa di quell'uomo e di cosa abbia pensato e fatto quel giorno e mi sarebbe molto utile l'estratto del "processo a Oswald" che Lei stava trascrivendo qui sul forum e che ieri sera leggevo con passione. Se fosse così gentile da completare la trascrittura, o di spedirmelo via e-mail le sarei molto grato.

Distinti saluti.
Diego Verdegiglio
00Friday, May 28, 2004 2:30 PM
Diego V-E-R-D-E-G-I-G-L-I-O: risposta al Suo messaggio
La ringrazio per la Sua cortesia. In effetti ho fatto analizzare per il mio libro, da quattro specialisti italiani (Francesco Bruno, Vincenzo Mastronardi, Aldo Carotenuto, Carlo Semerari), la personalità psicopatica di Oswald e non ho più dubbi che si sia trattato di una sua iniziativa, magari suggestionato dai contatti avuti con gli anticastristi. Questo non lo sapremo mai con certezza. La trascrizione del "Processo ad Oswald" era una meritoria iniziativa di un lettore vicentino del Forum, Stefano F.,che però non l'ha completata. Sarei lieto se Federico Ferrero e i "vecchi" frequentatori del Forum "sponzorizzassero" una ripresa delle trascrizioni. Resto comunque in attesa di Suoi altri interventi e La saluto cordialmente. Diego VERDEGIGLIO
Zer0 PI
00Friday, May 28, 2004 4:00 PM
Ok per non cadere in un off topic dire che posso confermare che non ci fu nessun cambiamento di percorso e vado a trascrivere le mie conclusioni
nella sezione Teorie: un solo assasino o più di uno.
Per chi è interessato sulle prime conclusioni di un detective in erba l'appuntamento è quello :)
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:59 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com