Il libro nero delle sette in Italia

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
misterx78
00Tuesday, July 22, 2008 7:11 PM



Il libro nero delle sette in Italia.


Caterina, giovane giornalista, ha scritto un libro su un argomento, per me molto

interessante, sviscerando le tecniche psicologiche che portano all'assuefazione e al

condizionamento mentale attraverso le quali l'individuo, convinto di essere nel giusto, si

ritrova a fare azioni che altrimenti non avrebbe mai fatto, nuocendo a sè stesso ed ad

altri.

Ma non bisogna erroneamente pensare, come molti invece credono, che ci siano persone immuni

dal condizionamento mentale. Il: 'io non ci entrerei mai in una setta, io non ci cascherei,

a me non mi prendono in giro' non esiste, perché la mente umana è incline al convincimento.

Inoltre, anche le persone più forti e resistenti possono incappare in un momento di

debolezza durante la propria vita. Un momento di sconforto, di paura. Lutti, problemi

economici o di salute, crisi interiori, delusioni amorose e di amicizie: tutto può portare

a cercare una soluzione che la mente razionale non può trovare. Ecco che la fede

nell'occulto, nell'incredibile e nella magia porta più facilmente l'individuo ad essere

adescato o manipolato da persone spesso senza scrupoli. Ma anche da gente, ugualmente

pericolosa, che crede davvero in certe cose. Insomma gente in buona fede a loro volta.

Spesso i capi setta sono inconsapevoli distruttori e di sè stessi e dei proprio adepti.

E ancora: non bisogna credere che le sette siano di semplice identificazione. Spesso si

nascondo dietro e dentro i luoghi più impensati ed insospettabili. Ecco che innoque

palestre possano avere al suo interno istruttori che portano il discorso di pratiche adatte

solo per un''elite' di persone meritevoli o definite particolarmente predisposte o

spirituali.
In questo libro si realizza una realtà scomoda per i più ma conosciuta e da denunciare da e

per quelli che, come me, hanno avuto a che fare con simili sistemi, li hanno vinti sulla

propria persona e hanno cominciato, dove hanno potuto, ad aiutare gli altri e si sentono in

dovere di informare il prossimo di certe esperienze. Mi trovo perciò in accordo con tutto

ciò che ho trovato scritto nel libro.

Un testo che ci porta dai culti satanici ai Testimoni di Geova, da Scientology ai culti

ufologi, dal reverendo Moon ai culti di derivazione cristiana, la new age, le pratiche

esoteriche, per poi passare dai piccoli ai grandi gruppi che troppo spesso la gente non

conosce o fa finta di non conoscere.
La realtà di migliaia di persone che, anche in questo momento, si vedono privati della

propria libertà di pensiero e di azione trasformandosi in burattini e soffrendo le pene più

atroci. Tremende sono le testimonianze dei fuorisciti contenti nel libro, sia che essi

siano parenti o amici delle vittime. Queste ultime sono o testimoni o defunti. In altri

casi scomparsi e comunque succubi delle violenze più indicibili dove sono stati vittime di

pedofilia ed omosessualità violenta. E ancora donne violentate, figli uccisi o violentati o

o peggio e anche, in alcuni casi, da parte dei propri stessi genitori. Sparizioni,

rapimenti, sequesteri, suicidi, pazzia.




Il libro nero delle sette in Italia.

Testimonianze e documenti shock sul volto oscuro della religione.
Prefazione di Francesco Bruno con un'intervista inedita a Umberto Eco.

Pagg. 479.

Newton Compton Editori.



www.caterinaboschetti.it/

www.ibs.it/code/9788854107779/boschetti-caterina/libro-nero-de...
misterx78
00Wednesday, July 23, 2008 11:35 PM
Ci sono persone che non vivono nel proprio tempo


Un giorno, se il mondo andrà avanti nella sua evoluzione intellettiva e quindi di libertà, scompariranno le credenze che nascono dalle paure profonde dell'uomo.
Noi non ci saremo quel giorno.

Ma su quei nuovi libri o computer che parleranno di storia che avranno i nuovi giovani ci sarà qualche frase dedicata a questo spleen e a questo nero e lungo periodo storico che stiamo ancora vivendo. Forse chiameranno il nuovo periodo 'Nuovo Rinascimento', nel senso che ci sarà un prima, rispetto ad un certo momento storico, dove l'uomo è stato succube delle proprie paure costruendo e radicando nel proprio cervello l'idea di Dio e divinità, di Forze Occulte, di poteri, il tutto per sfuggire all'ineluttabilità della morte, ed un dopo, dove guarderà in faccia la realtà delle cose con un senso scientifico, tutt'altro che freddo, ma che renderà il vero senso della Libertà.













Mi guardo in giro e vedo che non siamo pronti.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:36 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com