IL LIBRO CHE BRUCERESTE....

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
polymetis Odysseus
00Monday, July 28, 2003 9:06 PM
Qual'è il libro che odiate di più, che vorreste bruciare?
Ho sentito nelle ultime discussioni che si vorrebbe fare un gran falò con i libri della Ravenwolf... qualcuno ha altre proposte?

Io sarei molto tentato di gettare nel camino "Il sentiero della Dea", ma in fondo è scritto molto bene...
Quindi penso che butterò "Magia Celtica" della Osuna…

P.S. Per chi non conoscesse Ray Bradbury, la carta brucia a Fahrenheit 451...






Fenris I
00Tuesday, July 29, 2003 9:28 AM
Anticipo che il bruciare un qualsiasi libro, per brutto o dannoso che possa essere, lo trovo un vero e proprio crimine, dò comunque un'indicazione riguardo a libri che non vorrei bruciare, ma di cui nessuno avrebbe sentito la mancanza se non fossero stati scritti:

Anatema di Zos di Austin Osman Spare perchè è una cagata allucinante che ancor'oggi ha troppi lettori.

Il Magik di Crowley per gli stessi motivi sopracitati, per investire meglio il tempo è molto meglio I promessi sposi da cui oltretutto c'è molto più da imparare.

Tutto ciò che riguarda l'OTO, associazione che nelle sue infinite ramificazioni e nella sua "politica" assomiglia sempre di più a Scientology.

Le memorie di Adriano della Yourcenar perchè mi ha in parte levato il gusto di leggere altro! Credo il più bel libro che abbia mai letto insieme all'Ulisse di Joyce.

[Modificato da Fenris I 29/07/2003 9.33]

Gnomos
00Tuesday, July 29, 2003 9:33 AM
...

mmm di libri che brucerei non ne ho, ma ne ho portati in bibblioteca un sacco...



muscaria
00Tuesday, July 29, 2003 1:44 PM
Fenris.........
Meglio I PROMESSI SPOSI???? C'è molto più da imparare????
AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!!!![SM=x101193]
Credo che non ci sia niente di peggiore![SM=g27812]
Wumas
00Tuesday, July 29, 2003 1:55 PM
Neanche dei libri di Daniel Pennac? Non so se è colpa sua o del traduttore ma devo rileggere le frasi almeno tre volte per capirne il senso...ho tre libri suoi che ogni tanto tiro fuori ma...mentre leggo non mi ricordo più quel che ho letto prima...arrivo alla fine dei capitoli e non mi ricordo nulla...
è una cosa tremenda...
Di "La passione secondo Thèrése" avrò letto i primi tre capitoli almeno 15 volte...[SM=g27834]

[Modificato da Wumas 29/07/2003 13.58]

polymetis Odysseus
00Tuesday, July 29, 2003 2:03 PM

“Anticipo che il bruciare un qualsiasi libro, per brutto o dannoso che possa essere, lo trovo un vero e proprio crimine,”

Ma certo, questo è solo un gioco liberatorio… infatti ho citato Fahrenheit 451, il capolavoro di Ray Bradbury dove una dittatura per poter tenere sottomesso il popolo capisce subito che la prima cosa da fare è bruciare tutti i libri…. Per questo paradossalmente i pompieri diventano degli incendiari e girano con i lanciafiamme anziché spegnere gli incendi.

Comunque, mea culpa, un libro l’ ho davvero bruciato… avevo 14 anni… “Cuore di tenebra” di Conrad !! Mamma che orrore! Ero consapevole che era stampato in migliaia di edizioni ed era reperibile in tutte le librerie, quindi non stavo privando l’umanità di niente…



Per Muscaria

“Meglio I PROMESSI SPOSI???? C'è molto più da imparare????
AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH”

Povero Manzoni… è una delle opere meglio riuscite della letteratura italiana… inoltre c’è sotto una preparazione storica impressionante.

Ma su, questo gioco mi esalta, visto che Fenris ha bruciato tre libri allora ho diritto anch’io a gettare qualcos’altro nel caminetto:

“La Dea bianca” di Graves, fa ancora danni a distanza di decenni con i suoi voli pindarici…

“L’iguana” di Anna Maria Ortese… è la cosa più noiosa e sconnessa che abbia mai letto…

Che bello! [SM=x101221]

Benedizioni
afrodisia
00Tuesday, July 29, 2003 5:53 PM
Comunque, mea culpa, un libro l’ ho davvero bruciato… avevo 14 anni… “Cuore di tenebra” di Conrad !! Mamma che orrore! Ero consapevole che era stampato in migliaia di edizioni ed era reperibile in tutte le librerie, quindi non stavo privando l’umanità di niente

"L'orrore, l'orrore....". Lo ignoravi a quel tempo? E poi, quando l'hai scoperto te ne sei pentito? Non credo, ma chissà le vie del signore sono infinite.
Con amore.
Afrodisia
muscaria
00Wednesday, July 30, 2003 1:02 PM
WUMAS.........
riguardo al libro di Pennac "la passione secondo...."ti capisco, l'ho letto anch'io e come te ho faticato molto per leggerlo(comunque sono riuscita ad arrivare alla fine...!)...
Se vuoi comunque leggere ancora libri di Pennac ti consiglio "FATA CARABINA", è divertente e scorre molto meglio...


PROMESSI SPOSI:
Concordo per la grande conoscenza storica del Manzoni, ma in quanto alla trama.....BLAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH:
1)Lucia più patetica di una vecchietta di paesino;
2)Lorenzo che è un vero sfigato,
3)Dio di qua, Madonna di là.....fede e chiesa all'ennesima potenza...troppo soffocante............
e elencherei tante altre cose...........,IO BRUCIO QUESTO!
polymetis Odysseus
00Wednesday, July 30, 2003 1:32 PM
"Dio perdona tante cose per un'opera di misericordia" (Lucia)

Oltre ad essere uno dei libri scritti meglio, è classificato dal ministero dell'Istruzione come il secondo libro più importante di tutta la letteratura italiana. Al liceo classico si dedica un intero anni ai promessi sposi (il secondo anno), un anno all'Inferno, un'anno al purgatorio, un'anno al paradiso. C'è un'ora a settimana fissa per ognuno di questi libri. E' l'esaltazione della religiosità di un uomo. Invito chiunque avesse i Promessi Sposi a casa a rileggersi il mio capitolo preferito, il XXIII rr.1-185, la conversione dell'Innominato. Meraviglioso e sublime! Lo potete terovare qui, è una lettura che fa bene all'anima!

Benedizioni
Fenris I
00Wednesday, July 30, 2003 2:13 PM
Bè, forse, da studentessa, Muscaria, hai ancora troppo bruciante il ricordo reso triste e opprimente, dell'obbligo dello studio di questo libro, cosa che non lo rende all'apparenza particolarmente simpatico, ma con il tempo, spero che avrai l'occasione di rivalutarlo come di una, tutto sommato, interessante panoramica storica di cornice ad una storia forse banalizzata esclusivamente da opere ad essa ispirate e sicuramente non all'altezza dell'originale!
Surfacing
00Thursday, July 31, 2003 7:11 AM
ho un'idea
bruciamo e cancelliamo tutto quello che ha fatto MAnzoni...quel brutto rotto in culo pensava che la fortuna scendessa dal cielo e ke la provvidenza aggiustasse tutto....era unignavo del Kaiser...
e poi..i promessi sposi...ke palle...ke tristezza di libro...
................................................................
e poi, aggiungiamo il mio libro di filosofia "dialogos" che allontana dal razionale una materia così bella....
mmmmm..poi..che altro?
bah..per ora basta[SM=x101236]
''YukinoMiyazawa''
00Thursday, July 31, 2003 11:49 AM
i promessi sposi
eh, già, a settembre mi aspetta questo mattone, ma dopo averlo studiato durante elementari e medie non è più così terribile. La figura più complessa, e anche quella più bella è sicuramente quella della Monaca di Monza, tra gli altri forse,uno abbastanza vero è il povero parroco fifone.
Per quanto riguarda Pennac, io l'ho sempre letto, ed amo a fondo i suoi libri, uno dei miei autori prediletti. Ma non è affatto complicato, è scorrevole come lettura. Il classico da "Sotto l'ombrellone"
Yu[SM=x101233]
polymetis Odysseus
00Thursday, July 31, 2003 2:05 PM
"bruciamo e cancelliamo tutto quello che ha fatto MAnzoni...quel brutto rotto in culo pensava che la fortuna scendessa dal cielo"

Sei libero di fare le tue scelte, ma pregherei di avere rispetto per questo uomo che ha voluto farci conoscere la sua Fede. Puoi dirne quello che vuoi, siamo qui apposta per discutere, ma apostrofare il nostro secondo autore per importanza con "brutto rotto in culo" non è il caso... Anche perché senza di lui non avremmo opere come l'Adelchi, o poesie come il 5 Maggio.

"IN
CANNA
VERITAS"

No comment. Anzi... Rebels without a cause...

[Modificato da polymetis Odysseus 31/07/2003 14.07]

Fenris I
00Thursday, July 31, 2003 2:19 PM
Vorrei veramente capire, al di là delle frustrazioni date dall'imposizione, cosa ci troviate di così terribile in un libro, come I promessi sposi, comunque piacevole e istruttivo, come pochi altri? E non tirate in ballo lo spirito cristiano dell'autore, se poi andate osannando Tolkien che da quel lato non era secondo a nessuno! Eppure gli elementi narrativi non sono alla fine così diseguali!
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:56 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com