I GIORNI DEL POTERE

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Augusto.Carducci
00Thursday, November 20, 2008 11:22 AM
COLLEEN MCCULLOUGHT
TITOLO ITALIANO: I GIORNI DEL POTERE

AUTRICE: COLLEEN MCCULLOUGHT

EDITORE: BUR

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1990

GENERE: STORICO

COSTO: 10,20 EURO

VOTO: 9/10

TRAMA E COMMENTO

I Giorni del Potere...un titolo enigmatico, che, unito ad un'accattivante copertina ( il celebre dipinto di Cesare assiso attorniato dai soldati che sovrasta Vercingetorige sconfitto), e ad un gran numero di pagine, mi ha spinto all'acquisto.
Dopo la lettura di Guido Cervo avevo un po' paura che questo libro fosse noiosetto come i suoi...ma sbagliavo!

La narrazione inizia nel 110 A.C a Roma, dove un certo Caio Mario, nonostante le indiscutibili abilita', non riesce ad effetturare fino in fondo la scalata al potere romano, a causa delle sue origini italiche e campagnole. L'alleanza matrimoniale con il nobilissimo ma modesto patrizio Caio Giulio Cesare cambiera' il corso della Storia. Nonostante l'eta' avanzata, Mario sposa la figlia maggiore del senatore, Giulia, ed entra di peso nell'aristocrazia romana.
Intanto Giugurta , chiamato a Roma per l'intricata questione del trono numidico, la abbandona e da inizio alla guerra.
Nei sobborghi un giovane patrizio della gens Cornelia, e' costretto dalla poverta' ad essere mantenuto da due donne, che sono anche le sue amanti. Ma Lucio Cornelio Silla vorrebbe recuperare la dignita' che spetta ad un uomo del suo rango, e la morte accidentale di una delle sue protettrici lo convince ad assassinare l'altra. Con l'eredita' ottenuta, egli diventa senatore e sposa la secondogenita di Caio Giulio Cesare, Iulilla.
Intanto, su Roma incombe la minaccia dei misteriosi Germani, che appaiono e scompaiono nelle Gallie...tutti gli eserciti inviati da Roma vengono sconfitti insesorabilmente, e in pochi anni non vi sono piu' soldati da reclutare....e allora Caio Mario , contro l'opinione del Senato, dara' inizio ad una riforma militare che permetta l'arruolamento dei nullatenti...


Questo libro ha avuto un enorme capacita' di spingermi ad una lettura accanita, e nonostante le circa mille pagine l'ho finito in pochissimo tempo. Di questa autrice avevo letto anni fa "Il Canto di troia" e l'avevo trovato ottimo, ma questo e' migliore, se la memoria non mi inganna.
Le lotte politiche in Senato sono rappresentate in modo magistrale, le grandi questioni del tempo, come il rapporot tra Roma e gli alleati italici, il sistema di arruolamento, la carenza di ufficiali, idem.
Il numero dei personaggi che si muovono sotto i nostri occhi e' immenso, ma presto imparerete a conoscerli ed ad amarli, anche quelli minori.
Conludendo, sicuramente un'imponente opera storica consigliata a tutti gli amanti del genere e della buona e sana lettura
Augusto.Carducci
00Thursday, November 20, 2008 11:22 AM
by
Pilbur
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:14 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com