Pagine: [1], 2
codo96
00venerdì 14 settembre 2012 18.28
Che tipo di granata è quella che ho postato? Di che nazionalità?
Grazie.






Misura circa 85 mm di diametro e 130 mm di altezza.

Davide
Ingri63
00venerdì 14 settembre 2012 18.42
...wow! Direi "vera granata cosiddetta a frattura prestabilita da 87", italiana, a quattro anelli (...seppure i punzoni siano un po' inconsueti).

Stasera "posto" anche la mia...

Evviva l'Italia!

Claudio [SM=g2531196] [SM=g2531196] [SM=g2531196]




P.S.: ma come facevano ad effettuare la doppia fusione della ghisa per cui la frattura interna "ad ingranaggi" si manteneva così nitida ed efficiente allo scoppio?
Ingri63
00venerdì 14 settembre 2012 19.28
...ecco anche la mia italianissima "granata da 87B a frattura prestabilita".

Sparata da bocche da fuoco ottocentesche seppure ancora tanto usate durante la Grande Guerra.

La domanda di prima è però seria: ma come facevano a fondere la "frattura prestabilita" nel corpo del proietto senza provocarne la definitiva saldatura?

Ciao a tutti!

C.

remida72
00venerdì 14 settembre 2012 23.24
Complimenti!! E' proprio ben sezionata.
[SM=g7348]
Ingri63
00sabato 15 settembre 2012 07.26
...ennò, non è una sezione. Come ha sagacemente scritto in un'altra discussione Sergio "Falisca" è un "esploso" (mai termine tecnico fu così azzeccato). [SM=g7346] [SM=g7346] [SM=g7346]

A dire che questo mio 87B è proprio esploso così...

Ciao!

Claudio


viking-77
00sabato 15 settembre 2012 07.33
Da qui si capisce come fosse inefficace la frazionatura predisposta in quel modo!
Ce ne sono di altri modelli molto più efficaci e meno macchinosi.
Peró devo ammettere che questa granata così esplosa ha un fascino davvero particolare!
viking-77
00sabato 15 settembre 2012 07.36
Re:
Ingri63, 14.09.2012 18:42:

...P.S.: ma come facevano ad effettuare la doppia fusione della ghisa per cui la frattura interna "ad ingranaggi" si manteneva così nitida ed efficiente allo scoppio?




Nn son esperto in siderurgia, ma mi vieneda pensare che la frazione venisse posta in uno stampo e poi avvenisse la colata di riempimento....oddio....perdonate i termini abbastanza pressapochisti....ma non è il mio campo
Ingri63
00sabato 15 settembre 2012 09.18
...non sarei però così categorico nel definire inefficiente questo tipo di frattura predefinita. Personalmente ne ho trovate di esplose veramente in piccoli pezzi...
viking-77
00sabato 15 settembre 2012 10.19
ma certo.
solo che esistono granate a frattura prestabilita molto piü efficienti.
giä il fatto che lo spessore di ghisa all esterno sia cosí spesso limita la frattura in piü pezzi. fosse piü sottile avrebbe piü probabilita di fratturarsi maggiormente.
ma era una granata antiquata......
codo96
00sabato 15 settembre 2012 15.00
Grazie mille per le risposte Claudio e Emanuele.
Per la fabbricazione, secondo me inserivano gli anelli della frattura prestabilita quando la colata del "corpo" sullo stampo era ancora liquida, o in via di raffreddamento, con una pressa...ma neanche io so qualcosa di questo campo (magari la mia teoria potrà far ridere).

P.S.Bello anche il tuo esploso.

Davide
ottoellison
00sabato 15 settembre 2012 15.16
L'87B era uno dei colpi maggiormente difettosi dell'artiglieria italiana
otto...
Ingri63
00sabato 15 settembre 2012 18.07
ottoellison, 15/09/2012 15.16:

L'87B era uno dei colpi maggiormente difettosi dell'artiglieria italiana
otto...



Ciao Mauro.

Mi incuriosice questa tua affermazione: sulla base di quale riscontri oggettivi affermi che l'87B era uno dei "colpi" maggiormente difettosi dell'artiglieria italiana?

Che le artiglierie da 75B e da 87B fossero già vecchie all'epoca della Grande Guerra è indubbio, ma come è noto servirono comunque e nemmeno tanto male al loro scopo.

Relativamente al nostro "colpo" due etti di polvere nera o di piombite in un proietto di ghisa grigia non erano certo quanto di più potente disponibile però...

Riciao a tutti!

Claudio [SM=g2531196] [SM=g2531196] [SM=g2531196]

ottoellison
00sabato 15 settembre 2012 20.27
un mio amico ha avuto il padre comandante di una batteria di 87 B, autore di un'importante archivio fotografico (sua la stupenda foto di un 87 b fermata al momento dello sparo, difficile da farsi oggi) e di un'altrettanto importante epistolario con la famiglia. Nelle sue lettere fa riferimento alla pericolosità dei colpi che esplodevano in maniera anomala, basta vedere i vostri ed il mio, ed assicura che la cosa era nota.
otto....

[SM=g2467380]
Ingri63
00sabato 15 settembre 2012 22.30
ottoellison, 15/09/2012 20.27:

un mio amico ha avuto il padre comandante di una batteria di 87 B, autore di un'importante archivio fotografico (sua la stupenda foto di un 87 b fermata al momento dello sparo, difficile da farsi oggi) e di un'altrettanto importante epistolario con la famiglia. Nelle sue lettere fa riferimento alla pericolosità dei colpi che esplodevano in maniera anomala, basta vedere i vostri ed il mio, ed assicura che la cosa era nota.
otto....



...davvero stupenda la foto resa ancora più eccezionale - convengo - dalla difficoltà di poterla scattare oggi, ed inoltre straordinaria la testimonianza.

Cosa intendeva l'ufficiale per "esplodevano in maniera anomala"? La problematica della rottura fragile della ghisa, cioè grossi "scheggioni" e poco effetto, oppure cos'altro?

Proprio quest'anno ho raccolto molti scheggioni di proietti di pari calibro sparati da b.d.f. imperialregie e, noto, la rottura della ghisa appare pressocchè identica a quella dei colpi della nostra artiglieria (metterò foto... appena le ritrovo).

Nel frattempo "posto" anch'io uno scatto che mi piace tanto di un cannone da 87B seppure - ahimè - non ricordo da dove tratto.

Ciao!

Claudio

viking-77
00sabato 15 settembre 2012 23.07
Non credo fosse un problema se le austriache esplodessero meglio o viceversa!

Il prblema sta nella colata sopra la frammentazione.
Appena posso fotograferö la frattura prestabilita che ho a casa x render l idea.
Ingri63
00domenica 16 settembre 2012 10.34

Non credo fosse un problema se le austriache esplodessero meglio o viceversa!



...ovviamente il mio non voleva essere un confronto... "calcistico", ma solo un confronto (per quello che può valere in assenza di dati oggettivi sulla ghisa e sull'esplosivo) tra materiali e tecnologie.

Gli scheggioni a.u. che ho raccolto io (uno ce l'ho davanti anche in questo momento) hanno spessore di parete di circa 20 mm, lo scheggione italiano, per intenderci quello delle mie foto, circa 24 mm tra frattura e sovrastante "ripresa" di ghisa.

4 mm di differenza sul raggio, inteso come maggior spessore, è certo una gran bella quantità a tutto sfavore della capacità di frammentarsi all'atto dell'esplosione.

Da cui presumo, forse sbagliando, l'osservazione del nostro ufficiale.

Ciao e grazie.

Claudio [SM=g2531196]
viking-77
00domenica 16 settembre 2012 14.53
X me, il problema di fondo, é che la frattura prestabilita era "affogata" nel cilindro di ghisa esterno, diventando quasi un pezzo unico.
Le prestazioni secondo me, aumentavano se invece fossero stati due cilindri disgiunti e corpi a se stanti.
Almeno questa é una impressione dai reperti visti...poi tutto puö esser...io professore non sono.
lucallo78
00domenica 16 settembre 2012 15.13
Molto interessanti....Anche io ne ho una simile esternamente, ma da 75, con l'interno però diverso, molto meno pesante(prime 3 foto)proveniente zona lago di lares, Corno di Cavento secondo voi è un 75 b? poi ho il fondello di una da 85 come quella in argomento(ultime due foto)
Ingri63
00domenica 16 settembre 2012 15.42
...ciao Luca! [SM=g2531196]

Sì, il tuo è un proietto da 75B con ancora le sue (tristemente caratteristiche) "rondelle ad ingranaggio" che ben si vedono in una delle tue foto ancora nel loro "bicchiere".

Se vuoi "posta" anche i tuoi 87B, che è un modo per commentarli tutti assieme.

Ancora ciao e "evviva l'Italia!"

Claudio

lucallo78
00domenica 16 settembre 2012 15.50
Si, la foto del fondello da 87(ho scritto 85) le ho già postate, sono le ultime due della serie precedente....per "rondella ad igranaggio" cosa intendi?
lucallo78
00domenica 16 settembre 2012 15.52
lucallo78, 9/16/2012 3:50 PM:

Si, la foto del fondello da 87(ho scritto 85) le ho già postate, sono le ultime due della serie


Ops, volevo dire la prima e l'utima...
Ingri63
00domenica 16 settembre 2012 16.15
...questa!

Ciao Luca.

C. [SM=g2531196]

tonolik
00giovedì 10 gennaio 2013 21.30
Riapro la discussione con una domanda proposito del 87B :

nella foto allegata potrete vedere un oggetto che rappresenta un quesito irrisolto da qualche anno.

Mi è stato detto che questo oggetto dovrebbe trattarsi di parte del cartoccio in cartone del proietto per 87B, ma non ho mai visto foto o disegni che mostrino come fosse utilizzato effettivamente.

Descrivo brevemente l'oggetto :

- il cilindro è in lamiera di ferro stampata.

- la sagoma interna a croce e le due esterne sono in zinco, unite tra loro con 4 ribattini in zinco

- i 2 rivetti sono in ottone.

- il diametro interno è di 87 mm scarsi.


Grazie dell'aiuto.

Ciao a tuch.
Ingri63
00venerdì 11 gennaio 2013 10.29
...mi è stato detto in più occasioni essere parte di una b.a.m. imperialregia.

Visto però che esula un pochetto dai miei interessi più vivi, è bene venga confermato da "naviganti" più esperti sullo specifico...

Ciao!

Claudio [SM=g2531196]
tonolik
00venerdì 11 gennaio 2013 21.02
Re:
Ingri63, 11/01/2013 10:29:

...mi è stato detto in più occasioni essere parte di una b.a.m. imperialregia.

Visto però che esula un pochetto dai miei interessi più vivi, è bene venga confermato da "naviganti" più esperti sullo specifico...

Ciao!

Claudio [SM=g2531196]




Ciao [SM=g27985] ,

in questo caso possiamo essere certi dell'origine italiana, le varie segnalazioni di ritrovamenti sono sempre riferite a piazzole d'artiglieria italiane.

Il nostro oggetto misterioso potrebbe assomigliare, ma ne è diverso per forma e dimensioni e componenti ad alcuni tappi di artifizi A.U. [SM=g7349]


Ingri63
00venerdì 11 gennaio 2013 23.20
...però, per quanto non faccia statistica, l'unico esemplare che ho mai trovato l'ho raccolto in postazione a.u. ...

Domani lo "rintraccio" e ne metto una foto. [SM=g2467380]

C.

Ingri63
00domenica 13 gennaio 2013 18.21
tonolik, 10/01/2013 21:30:

...ciao a tuch.



...ciumbia che bél parlà, car el mè Tonolik!

Allora: nella foto allegata vedi il mio esemplare al confronto "cunt un cuu" (...leggasi "al confronto con un fondello") di 87...






Ingri63
00domenica 13 gennaio 2013 18.32
...orbene: noto che - effettivamente - il fondello calza alla perfezione nel coperchietto in questione, seppure mi viene difficile pensare che lo stesso, anche girato, possa entrare nella camera a polvere di una bocca da fuoco da 87 senza generare fastidi allo sparo (a dire che gli ingombri esterni del coperchietto sono palesemente maggiori addirittura degli anelli di forzamento/centraggio del proietto, ed ancora di più i quattro "spigoletti sporgenti" originati degli elementi chiodati)...

Ingri63
00domenica 13 gennaio 2013 18.42
...se però apro le mie "Nozioni sulle munizioni" del 1916 che intravedete in foto alla pagina 59, ovvero al capitolo "cartocci per artiglierie che non fanno uso di bossoli", leggo testualmente: "cartoccio a balistite per cannone da 87 (sacchetto di filaticcio, kg 0,460 di balistite in fili, 2 cappelletti).

Ed allora la domanda nasce spontanea: ma cosa sono e com'erano fatti i "2 cappelletti"?

Dai artiglieri, fatevi avanti...

Evviva l'Italia!

Claudio [SM=g2531196]

tonolik
00domenica 13 gennaio 2013 18.54
Re:
Ingri63, 13/01/2013 18:42:

...se però apro le mie "Nozioni sulle munizioni" del 1916 che intravedete in foto alla pagina 59, ovvero al capitolo "cartocci per artiglierie che non fanno uso di bossoli", leggo testualmente: "cartoccio a balistite per cannone da 87 (sacchetto di filaticcio, kg 0,460 di balistite in fili, 2 cappelletti).

Ed allora la domanda nasce spontanea: ma cosa sono e com'erano fatti i "2 cappelletti"?




Direi che hai centrato il bersaglio, [SM=g7372] ed è proprio un disegno (o ancor meglio una foto) di quei cartocci che cerco da anni e che non ho ancora trovato.

I cannoni da 87 erano ancora vecchi pezzi in ottone con focone, quindi caricati con cartocci, successivamente trasformati a percussione (Mod. 80/98) con l'adozione di bossoli per la carica di lancio.

Grazie Claudio e ...

... ciao a tuch [SM=g7346]


P.S. mooolto interessante quel libro .... ne esistesse un pdf .... [SM=g2467376]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa clicca qui
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 06.54.
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com