GIRONI DI QUALIFICAZIONE fase 3

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8
docangelo
00Tuesday, March 1, 2011 12:49 PM
girone L
Auprema
Cusano
SF 82

girone M
Carugate
Vero Volley
MTV

girone N
AG Milano
Bresso
Volley Milano

girone O
Pro Patria
As.P.E.S.
Argentia



docangelo
00Tuesday, March 1, 2011 1:33 PM
docangelo
00Tuesday, March 1, 2011 2:07 PM
Augustos ci sta già aspettando...............
fabribon
00Thursday, March 3, 2011 4:26 PM
Re: Augustos ci sta già aspettando...............
Ciao Doc,
che soddisfazione per noi essere al secondo turno.
Domenica sarò li anch'io.
Un abbraccio e un in bocca al lupo ad Elisa
docangelo
00Thursday, March 3, 2011 9:57 PM
Quando il gioco si fà duro......
....i duri cominciano a giocare !!!!

Ecco perchè il Carugate è qui a giocarsela fino in fondo.
Domenica sarà dura per chiunque uscire vincenti dal vostro "Maracanà".


docangelo
00Thursday, March 3, 2011 10:39 PM
docangelo
00Thursday, March 3, 2011 10:40 PM
docangelo
00Friday, March 4, 2011 7:16 PM
Elisa e Giada......stavolta sorelle "contro"
docangelo
00Friday, March 4, 2011 7:17 PM
docangelo
00Friday, March 4, 2011 7:35 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:25 PM
girone M
POLISPORTIVA CARUGATE - VERO VOLLEY 2 / 1
(23-25; 25-11; 15-9)

A.S.D. MILANO TEAM VOLLEY 66 - VERO VOLLEY 0 / 2
(21-25; 13-25)

POLISPORTIVA CARUGATE - A.S.D. MILANO TEAM VOLLEY 66 0 / 2
(14-25; 21-25)

VERO VOLLEY punti 4
A.S.D. MILANO TEAM VOLLEY 66 punti 3
POLISPORTIVA CARUGATE punti 2

Tocca al Vero Volley il sogno di vivere l'avventura dei regionali, sogno che per 2 ore è stato nelle mani di un grande Carugate, che non ha saputo reggere la tensione del passaggio del turno in tasca.
Una grintosa MTV, dopo aver ceduto nettamente al Vero Volley, ha poi vinto con Carugate la partita che ci regala il passaggio del turno.

Onore a tutte le ragazze che stamattina ci hanno regalato forti emozioni.

Le VeroG hanno avuto il grande merito di non demoralizzarsi dopo l'iniziale netta sconfitta subita da Carugate.
Battere altrettanto nettamente una MTV tuttaltro che remissiva, significa avere un potenziale da esprimere molto superiore a quello visto nella prima partita.
Sappiamo che concentrazione e continuità ci difettano, ma sapendolo dobbiamo assolutamente trovare il modo di entrare in campo sempre con la dovuta convinzione.
Una VeroG ci ha creduto più di tutte le altre: Lou ha trascinato alla riscossa l'armata biancoblu da vero capitano in pectore.
Ora tocca a noi far vedere che davvero meritavamo il passaggio del turno; con Bresso occorre una prestazione di cuore, dove la grinta ed il coraggio possano supplire alle tante ingenuità che finora con Bresso hanno fatto la differenza.

Un plauso al Carugate dell'amico Gus !!!
Tu ci hai creduto fino alla fine, ma le tue ragazze non ce l'hanno fatta.
Resta comunque una mattina vissuta da eroi, dove è mancata la forza per l'ultima salita.
Porteremo con noi ai regionali anche un pezzetto del vostro incredibile cuore.

L'MTV ha fatto vedere potenzialità interessanti, ma ancora una mancanza di sicurezza in battuta che le penalizza più del dovuto.


DAL SITO DELLA "MTV"

Concentramento U14 F MTV Vs Viscontini Vero Volley 0 a 2
Strana la prima partita affrontata dalle nostre con calma e concentrazione davanti ad un folto pubblico e in presenza delle massime cariche MTV Guffanti/Cubeta eppure..si parte 8 a 2 per le avversarie, si trova poi la forza e la grinta per passare a condurre 10 a 8 e per stare avanti per quasi tutto il set di almeno 4 punti..ed è infatti proprio quel quasi che ci taglia le gambe perchè un errore in battuta porta le avversarie sul 22 pari, avversarie che ne approfittano ed entrano nel loro giro più forte e chiudono sul 23 a 25. Il morale crolla e complice una paura di non si sa bene cosa nel secondo siamo le controfigure della squadra che in realtà possiamo essere e si perde 25 a 13.

Concentramento U14 F MTV Vs Carugate 2 a 0
Finalmente una partita meravigliosa delle nostre splendide under 14 che fanno vedere di che pasta sono fatte avendo, in tutto il percorso, perso solamente 2 partite. Adesso sono pronte, il palazzetto è tutto dalla nostra parte e il grido MTV MTV MTV rieccheggia in palestra, a questo coro si unscono le ragazze di Viscontini che trarrebbero vantaggio da una nostra vittoria per 2 a 0.
Le nostre non si fermano più e infilano un punto dietro l'altro vincendo il primo set a 14. Coach Nava chiama a raccolta le sue, cerca di trasmettere calma e fiducia, sa che le sue ragazze possono vincere questa partita e da indicazioni preziose su ogni pallone e finalmente trova delle risposte positive. Sa che possiamo uscire a testa alta e così è..battiamo il Carugate 2 a 0, Viscontini passa, e siamo seconde nel girone.


Il commento di Marco Trentini

Delusione, speranza, gioia.
Dall’incubo al sogno in poco meno di quattro ore.
Una mattina nella quale sapori e sensazioni sono cambiati come il tempo in un giorno di primavera.
Nella quale l’under 14 del Vero Volley ha disfatto e ricostruito un’intera stagione.
Finita in gloria grazie a un finale quasi incredibile, a un aiuto forse anche insperato che ha cambiato faccia a quella che poteva essere una giornata nera.
Difficile capire cosa sia successo, analizzare con lucidità i tanti risvolti del concentramento di questa domenica di inizio marzo a Carugate, nel quale si è visto come la pallavolo sia sempre, prima che un esercizio tecnico e fisico, un terribile banco di prova per le emozioni.
Quasi impossibile dare una spiegazione logica a quel cambiamento che le ha portate, dopo la sconfitta con il Carugate, a macinare l’Mtv.
Una metamorfosi che si può spiegare solo quegli strani e talvolta perversi meccanismi che regolano la mente di una ragazza di 13 anni, quei pensieri , quelle sensazioni che in campo possono cambiare tutto. Con questo principio l’irrazionale diventa quasi normale .
E solo con questo si può comprendere come mai quel gruppetto di bambine incerte e chiuse in loro stesse della prima partita abbia lasciato il posto a una squadra vera, capace di diventare dominante nel campo.
Solo così si può capire come quel muro che sembrava fatto di sabbia sia diventato improvvisamente solido, come quelle palle che arrivavano nel campo avversario con il peso di un batuffolo di cotone siano diventate dei macigni, come una difesa che lasciava cadere anche i palloncini del luna park abbia cominciato a raccogliere gli attacchi.
Dal match con il Carugate a quello con l’Mtv non è cambiato nulla, anzi è cambiato tutto. Per primo l’atteggiamento, la voglia di lottare e di giocare, l’una con l’altra e l’una per l’altra. Quasi che in campo vi fossero persone diverse. O forse lo erano davvero. Perché non avevano più la faccia lunga e color latte, perché la voce usciva forte per festeggiare ogni punto fatto e altrettanto forte per rincuorare le compagne per ogni punto subito. Perché si è giocato con quella grinta e quella convinzione che sono i primi ingredienti che deve mettere in campo chi vuole vincere.
Tutto ciò non sarebbe comunque bastato se nella partita finale l’Mtv non avesse battuto un Carugate che si è visto sfuggire quel sogno accarezzato per un’ora e mezza. E questo dovrebbe rappresentare una lezione importante. Per lo sport e forse anche qualcosa di più. Dovrebbe essere un insegnamento per capire come per raggiungere un traguardo non basta imparare a giocare ed essere convinte di farlo bene. Serve quella che si chiama personalità, quella che consente di affrontare le partite nella maniera giusta, di superare le difficoltà, di giocare bene i punti decisivi, soprattutto se sono i più difficili.
Le vere leggi della pallavolo sono incise nel marmo: nessuno può fare a meno della squadra e nessuno può davvero definirsi forte finché non riesce a fare la cosa più difficile nel momento più delicato.
Forse le ragazze non hanno meritato fino in fondo di passare questo turno. Forse la brutta, bruttissima, partita con il Carugate avrebbe dovuto essere un calice amaro da bere fino al’ultima goccia. Ma alla fine conta il risultato e, che piaccia o no, questa è la prima legge dello sport e questo successo va dedicato soprattutto a Maurizio, Daniele, Manuela e Paolo, a quelli che per un paio d’ore hanno visto sfumare il lavoro eccellente di un anno intero a causa di un clamoroso errore di atteggiamento da parte delle ragazze.
Onore quindi al Carugate, all’Mtv e, nonostante tutto, alle nostre ragazze, che per il secondo anno consecutivo si sono comunque guadagnate i quarti di finale e con essi anche l’accesso ai regionali.
Con la speranza che quell’altalena di situazioni e di sensazioni di questa pazza domenica di marzo sia davvero quella molla che può cambiare il volto di una stagione. Quella scossa della quale si sentiva davvero il bisogno.



docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:48 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:49 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:51 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:52 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:55 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:56 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:58 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 5:59 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:00 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:02 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:03 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:04 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:05 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:07 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:08 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:09 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:10 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:12 PM
docangelo
00Sunday, March 6, 2011 6:13 PM
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:36 PM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com