Fuori dal movimento dei tdG a tutti costi??

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3, 4
Cristianalibera
00Thursday, February 3, 2011 4:16 PM
Questa domanda l'ho già proposto altrove ma non ho mai avuto molte risposte, perciò la propongo pure qui:

Secondo voi per tutti i tdG sia la miglior scelta di uscire fuori dal movimento?

Quelli che vogliono spingere i loro ex-fratelli a tutti i costi fuori dal movimento cos'altro gli hanno da offrire?

Io personalmente non cercherei mai di influenzare qualcuno ad uscire fuori da tale movimento religioso che si sente felice contento e spiritualmente appagato nelle file dei tdG, ma darei semplicemente tutto il mio appoggio e solidarietà non sono moralmente ma anche con le dovute informazione a colui che già non ne è più totalemente convinto e che non si sente affatto felice all'interno della cctdg.


Voi cosa ne pensate?



Veronika
principessac
00Thursday, February 3, 2011 5:14 PM
e' una scelta personale restare od uscire dai TDG o da una qualsiasi altra religione
Cristianalibera
00Thursday, February 3, 2011 5:57 PM
Re:
principessac, 03/02/2011 17.14:

e' una scelta personale restare od uscire dai TDG o da una qualsiasi altra religione



Tu sei felice di essere una tdG, princy???


blood.flowers
00Thursday, February 3, 2011 7:12 PM
io sono una ex tdg....
scelta molto sofferta prima di decidere di dissociarmi
vita privata e sociale totalmente cambiata
non è una scelta facile da prendere
non tutti , credo sarebbero in grado di sopportare la desolazione e la solitudine che si crea intorno ad un fuoriuscito
per cui non penso che sia una soluzione che valga per tutti
non ho mai cercato di tirare fuori nessuno dopo il mio allontanamento
ho cercato di aprire gli occhi a persone a me care che studiavano
ma è una scelta indivuduale
personalmente non ho nulla contro i tdg , anche perchè la maggioranza sono ignari delle macchinazioni della società
mentre reputo dei criminali coloro che muovono i fili





Kalos52
00Thursday, February 3, 2011 8:55 PM
Re:
[POSTQUOTE][QUOTE:109230934=Cristianalibera, 03/02/2011 16.16]Questa domanda l'ho già proposto altrove ma non ho mai avuto molte risposte, perciò la propongo pure qui:

[G]Secondo voi per tutti i tdG sia la miglior scelta di uscire fuori dal movimento[/G]?

Quelli che vogliono spingere i loro ex-fratelli a tutti i costi fuori dal movimento cos'altro gli hanno da offrire?

Io personalmente non cercherei mai di influenzare qualcuno ad uscire fuori da tale movimento religioso che si sente felice contento e spiritualmente appagato nelle file dei tdG, ma darei semplicemente tutto il mio appoggio e solidarietà non sono moralmente ma anche con le dovute informazione a colui che già non ne è più totalemente convinto e che non si sente affatto felice all'interno della cctdg.


Voi cosa ne pensate?



Veronika[/QUOTE][/POSTQUOTE]

Domanda difficile, come lo è la risposta.
Come dire: "è meglio divorziare oppure continuare un rapporto sofferto?"
Chi può dare risposte esaurienti?
Alcuni all'interno dell'organizzazione dei tdG stanno bene, sono felici, appagati, hanno uno scopo, si sentono protetti. Altri sono insofferenti e, una volta fuori, si riprendono la propria vita, forti comunque di esperienze che in qualche misura li hanno arricchiti. La felicità è uno stato interiore e si può essere felici sia entro l'organizzazione dei Tdg che standone all'esterno. non credo sia giusto cercare di incoraggiare o scoraggiare qualcuno a fare una scelta: ritengo invece giusto sostenere chi ha fatto una scelta volontaria e, come conseguenza di ciò, necessita di conforto ed affetto.

kalos

(ps: forse avrei dovuto presentarmi prima di postare ma chi legge su sospi mi conosce già).


fanta$io
00Thursday, February 3, 2011 10:28 PM
in quais tutti i campi della vita..ma ancor di piu nella religione ognuno deve fare quello che si sente..sneza pensare a interessi e convenienze
se poi si sente in grado di dare consigli....
Kalos52
00Friday, February 4, 2011 9:24 AM
Re:
fanta$io, 03/02/2011 22.28:

in quais tutti i campi della vita..ma ancor di piu nella religione ognuno deve fare quello che si sente..sneza pensare a interessi e convenienze
se poi si sente in grado di dare consigli....




Sono d'accordo.

Dipende però dai consigli: al ristorante, ad esempio, non si dovrebbe mai accettare il piatto che "consiglia" il cameriere che cercherà di "disfarsi" di un piatto vecchio, da smaltire, magari di un rimpasto rielaborato.

Inoltre ogni testa è diversa dall'altra, ciò che va bene per uno non è adatto per un'altro.

un medicinale può essere benefico per un malato e dannoso per un altro paziente.

Più che consigli, dovremmo trasmettere la nostra esperienza che, comunque, non fa testo perchè è frutto di un vissuto soggettivo.

Saggio il proverbio: " preferisco imparare con l'esperienza altrui".

Kalos
Cristianalibera
00Friday, February 4, 2011 9:50 AM
kalos

(ps: forse avrei dovuto presentarmi prima di postare ma chi legge su sospi mi conosce già).



Ci ho pensato io, se vuoi ti puoi presentare nell'apposito 3d! [SM=g27987]

Cristianalibera
00Friday, February 4, 2011 11:18 AM
bloody

personalmente non ho nulla contro i tdg , anche perchè la maggioranza sono ignari delle macchinazioni della società
mentre reputo dei criminali coloro che muovono i fili



Perché la pensi cosi?
principessac
00Friday, February 4, 2011 11:42 AM
Re: Re:
Cristianalibera, 03/02/2011 17.57:



Tu sei felice di essere una tdG, princy???






sono felice di conoscere e amare Dio ricambiata, [SM=g7344] per me tutte le religioni sono sbagliate essendo fondate da uomini
Cristianalibera
00Friday, February 4, 2011 11:46 AM
Re: Re: Re:
principessac, 04/02/2011 11.42:




sono felice di conoscere e amare Dio ricambiata, [SM=g7344] per me tutte le religioni sono sbagliate essendo fondate da uomini



Se dici tutte le religioni allora questo implica che lo è anche la religione dei tdG.



[SM=g7349]

principessac
00Friday, February 4, 2011 11:50 AM
Re: Re: Re: Re:
Cristianalibera, 04/02/2011 11.46:



Se dici tutte le religioni allora questo implica che lo è anche la religione dei tdG.



[SM=g7349]





certo
fanta$io
00Friday, February 4, 2011 1:38 PM
io parlo di consigli perche li considero nel vero senso del termine
un consiglio è un suggerimento,se si decide di seguirlo si fa prendendoci le responsabilità del caso,almeno tra gente adulta
blood.flowers
00Friday, February 4, 2011 2:44 PM
Re: bloody
Cristianalibera, 04/02/2011 11.18:


personalmente non ho nulla contro i tdg , anche perchè la maggioranza sono ignari delle macchinazioni della società
mentre reputo dei criminali coloro che muovono i fili



Perché la pensi cosi?




semplice è dimostrato che la wts decide sulla vita dei suoi adepti
decisioni che in alcune circostanze si sono dimostrate dannose
decisioni umane che spacciano per divine
decisioni che hanno distrutto famiglie e singoli individui
per me questi sono dei criminali
Kalos52
00Friday, February 4, 2011 8:50 PM
Re: Re: bloody
blood.flowers, 04/02/2011 14.44:




semplice è dimostrato che la wts decide sulla vita dei suoi adepti
decisioni che in alcune circostanze si sono dimostrate dannose
decisioni umane che spacciano per divine
decisioni che hanno distrutto famiglie e singoli individui
per me questi sono dei criminali




Se fossero criminali probabilmente sarebbero da tempo dietro le sbarre, in una cella.

criminali sono semmai coloro che costringono altri a compiere azioni contro la propria volontà.

Nessun TdG è costretto con la violenza ad azioni che non condivide.

nessun tdg è costretto a battezzarsi, ma lo fa spontaneamente ed altrettanto volontariamente, quando vuole, se ne esce.

Se una famiglia "è distrutta" non si può semplicisticamente attribuirne la responsabilità ad una confessione religiosa.

Tutti i membri di quella famiglia, se maggiorenni vaccinati, si devono assumere, singolarmente, la responsabilità di tale risultato.

Kalos

(Gladio)
00Friday, February 4, 2011 10:55 PM
Re: Re: Re: bloody
Kalos52, 04/02/2011 20.50:




Se fossero criminali probabilmente sarebbero da tempo dietro le sbarre, in una cella.

criminali sono semmai coloro che costringono altri a compiere azioni contro la propria volontà.

Nessun TdG è costretto con la violenza ad azioni che non condivide.

nessun tdg è costretto a battezzarsi, ma lo fa spontaneamente ed altrettanto volontariamente, quando vuole, se ne esce.

Se una famiglia "è distrutta" non si può semplicisticamente attribuirne la responsabilità ad una confessione religiosa.

Tutti i membri di quella famiglia, se maggiorenni vaccinati, si devono assumere, singolarmente, la responsabilità di tale risultato.

Kalos





Credo che non ci sia da aggiungere altro......... [SM=g28002]
nevio.plus
00Saturday, February 5, 2011 4:28 AM
Qual'è il fine principale della religione?
Quello di elevare lo sprito dell'adepto, migliorandone la vita interiore ed esteriore, se è possibile, attraverso il percorso che lo avvicina alla Divinità: I risultati parlano e i risultati risentono anche di una forte componente legata alla costituzione psichica dello stesso fedele.
Le domande, quindi, che una persona dovrebbe porsi, allorchè si ritrovi a meditare e valutare, nel tempo, l'opportunità della propria appartenenza religiosa, sono:
Si sta accrescendo, la mia spiritualità, nella varietà delle sue sfaccettature, sensibilità d'animo, raffinatezza sentimentale e intellettiva, senso di felicità interiore, capacità di essere flessibile ed empatico, rispetto alle molteplici e disparate situazioni che mi si presentano, percezione delle cose Divine e personale salute psico-fisica?
Se ci si accorge di progressivo impoverimento, irrozzimento e irrigidimento della propria, irrinunciabile, componente spirituale, se non ci si sente sulla via che conduce al maggiore equilibrio interiore, ma, piuttosto, in una situazione di stasi, stagnazione, impoverimento, e deterioramento della propria personalità, se ci si sente, sempre più, costretti e sofferenti, è l'ora di abbandonare la propria religione, non per forza la fede in Dio, e cercare altrove, se si ha l'energia per farlo. [SM=g27998]
Cristianalibera
00Saturday, February 5, 2011 10:29 AM
nevio

Si sta accrescendo, la mia spiritualità, nella varietà delle sue sfaccettature, sensibilità d'animo, raffinatezza sentimentale e intellettiva, senso di felicità interiore, capacità di essere flessibile ed empatico, rispetto alle molteplici e disparate situazioni che mi si presentano, percezione delle cose Divine e personale salute psico-fisica?



Tu quale risposta ti daresti ora? [SM=g28004] [SM=g28003]
Kalos52
00Saturday, February 5, 2011 10:52 AM
Re: nevio
Cristianalibera, 05/02/2011 10.29:


Si sta accrescendo, la mia spiritualità, nella varietà delle sue sfaccettature, sensibilità d'animo, raffinatezza sentimentale e intellettiva, senso di felicità interiore, capacità di essere flessibile ed empatico, rispetto alle molteplici e disparate situazioni che mi si presentano, percezione delle cose Divine e personale salute psico-fisica?



Tu quale risposta ti daresti ora? [SM=g28004] [SM=g28003]




secondo me è una domanda retorica, quella di Nevio.

Perchè la religione, se vissuta in modo altamente spirituale, offre tale sviluppo.

Cristianalibera
00Saturday, February 5, 2011 11:19 AM
Re: Re: Re: bloody
Kalos52, 04/02/2011 20.50:




Se fossero criminali probabilmente sarebbero da tempo dietro le sbarre, in una cella.

criminali sono semmai coloro che costringono altri a compiere azioni contro la propria volontà.

Nessun TdG è costretto con la violenza ad azioni che non condivide.

nessun tdg è costretto a battezzarsi, ma lo fa spontaneamente ed altrettanto volontariamente, quando vuole, se ne esce.

Se una famiglia "è distrutta" non si può semplicisticamente attribuirne la responsabilità ad una confessione religiosa.

Tutti i membri di quella famiglia, se maggiorenni vaccinati, si devono assumere, singolarmente, la responsabilità di tale risultato.

Kalos




Che siano dei criminali non direi nemmeno io, ma che siano dei gran furbetti che con il ricatto morale dell'ostracismo verso i fuoriusciti, cercano di salvaguardare il movimento costi quel che costi questo senz'altro sì! [SM=g28004]


Kalos52
00Saturday, February 5, 2011 3:07 PM
Re: Re: Re: Re: bloody
Cristianalibera, 05/02/2011 11.19:



Che siano dei criminali non direi nemmeno io, ma che siano dei gran furbetti che con il ricatto morale dell'ostracismo verso i fuoriusciti, cercano di salvaguardare il movimento costi quel che costi questo senz'altro sì! [SM=g28004]






Si potrebbe definire ricatto se all'atto dell'accettazione non si fosse consapevoli delle conseguenze, ma tutti i Tdg conoscono benissimo questa clausola che è parte integrante del credo.

A chi decide di battezzarsi come Tdg ciò è stato ribadito moltissime volte e non può quindi appellarsi ad una presunta violazione dei propri diritti.

Che poi alcuni tdg estremizzino e disumanizzino il provvedimento è un altro discorso.


nevio.plus
00Saturday, February 5, 2011 3:51 PM

Kalos52, 05.02.2011 15:07:


Si potrebbe definire ricatto se all'atto dell'accettazione non si fosse consapevoli delle conseguenze, ma tutti i Tdg conoscono benissimo questa clausola che è parte integrante del credo.



È vero ciò che dici, Kalos, ma quando abbracci quella fede, dopo uno studio più o meno lungo e articolato, sei tanto certo che nulla ti potrà portare via di là, che a quella clausola, per cui se te ne esci si fa terra bruciata intorno a te, neanche ci pensi, anzi, quasi quasi la ritieni giusta e sensata, poi, con gli anni, tutta la tua vita si costruisce attorno al tuo credo religioso e, magari contrai pure un matrimonio correligionari e magari i tuoi figli, i tuoi parenti, e i tuoi amici, son tutti là, e allora quella clausola che neanche ti sognavi, un giorno ti toccasse, eccola, e come ti pesa.
Solo per chiarire, a me la questione riguarda assai relativamente, che ufficialmente risulto, con la mia famiglia ancora TdG, senza nessun parente dentro questa religione, certo soffriamo un po' per ilpre-ostracismo, in quanto inattivi, come TdG e una frequenza quasi nulla alle adunanze, ma almeno, ci salutiamo normalmente per strada, però, non fatico a immaginarmi chi, uscito fuori, abbia perduto molto di più.



Kalos52
00Saturday, February 5, 2011 8:23 PM
Re:
nevio.plus, 05/02/2011 15.51:




È vero ciò che dici, Kalos, ma quando abbracci quella fede, dopo uno studio più o meno lungo e articolato, sei tanto certo che nulla ti potrà portare via di là, che a quella clausola, per cui se te ne esci si fa terra bruciata intorno a te, neanche ci pensi, anzi, quasi quasi la ritieni giusta e sensata, poi, con gli anni, tutta la tua vita si costruisce attorno al tuo credo religioso e, magari contrai pure un matrimonio correligionari e magari i tuoi figli, i tuoi parenti, e i tuoi amici, son tutti là, e allora quella clausola che neanche ti sognavi, un giorno ti toccasse, eccola, e come ti pesa.
Solo per chiarire, a me la questione riguarda assai relativamente, che ufficialmente risulto, con la mia famiglia ancora TdG, senza nessun parente dentro questa religione, certo soffriamo un po' per ilpre-ostracismo, in quanto inattivi, come TdG e una frequenza quasi nulla alle adunanze, ma almeno, ci salutiamo normalmente per strada, però, non fatico a immaginarmi chi, uscito fuori, abbia perduto molto di più.







Concordo.

Naturalmente, se parto per l'Australia, per un lavoro, e lascio alle spalle amici, parenti, ambiente, ecc. e non avrò forse la possibilità di telefonare spesso, probabilmente il passato dovrà inevitabilmente essere limitato oppure sostituito da nuovi contatti, nuovi amici, nuovi ritmi e nuovo stile di vita.

Questo è quanto accade agli ex.

ricominciare a vivere, rinnovandosi e rinnovando il passato, sostituendolo con abitudini nuove.

non è detto che ciò sia negativo.

Conosco alcuni, ad esempio, che hanno potuto completare gli studi e laurearsi.

Non perchè la religione lo impedisse ma semplicemente perchè si sono riappropriati del loro tempo e dei loro spazi, impiegandoli per sè stessi.


Cristianalibera
00Saturday, February 5, 2011 11:01 PM
Re: Re:
Kalos52, 05/02/2011 20.23:




Concordo.

Naturalmente, se parto per l'Australia, per un lavoro, e lascio alle spalle amici, parenti, ambiente, ecc. e non avrò forse la possibilità di telefonare spesso, probabilmente il passato dovrà inevitabilmente essere limitato oppure sostituito da nuovi contatti, nuovi amici, nuovi ritmi e nuovo stile di vita.

Questo è quanto accade agli ex.

ricominciare a vivere, rinnovandosi e rinnovando il passato, sostituendolo con abitudini nuove.

non è detto che ciò sia negativo.

Conosco alcuni, ad esempio, che hanno potuto completare gli studi e laurearsi.

Non perchè la religione lo impedisse ma semplicemente perchè si sono riappropriati del loro tempo e dei loro spazi, impiegandoli per sè stessi.





Hai deviato completamento ciò che nevio ti voleva dire ... [SM=g7344]


Blumare369
00Sunday, February 6, 2011 11:58 AM
Re:
blood.flowers, 03/02/2011 19.12:

io sono una ex tdg....






Le nubi si squarciarono e apparve lei, la Verità! Ora tutto di lei mi è chiaro. E pensare che mi aveva perfino deluso... invece ora capisco che una persona uscita dai tdg possa aver riportato danni mentali e morali talvolta insanabili.

Nei tdg, che è una setta criminale in quanto plagia anime deboli ghermendole quando si trovano in un momento di travaglio spirituale
sottoponendole a un lavaggio del cervello prima e un vero plagio dopo, si imprigionano le menti con l'inganno e l'illusione. Poi le si coercizzano con la paura, il ricatto morale, la violenza psichica.

Un tdg è un individuo perduto e un ex tdg un povero essere ormai debilitato e incapace di riprendersi fino in fondo. In qualsiasi momento potrebbe essere ripreso dalla paura e dal tremito... come la ricaduta di un alcolista dopo una terapia che non abbia risolto la dipendanza alla radice.

Kalos52
00Sunday, February 6, 2011 2:33 PM
Re: Re: Re:
Cristianalibera, 05/02/2011 23.01:



Hai deviato completamento ciò che nevio ti voleva dire ... [SM=g7344]






Mi piacerebbe sentire il parere di Nevio.....
Kalos52
00Sunday, February 6, 2011 2:40 PM
Re: Re:
Blumare369, 06/02/2011 11.58:



Le nubi si squarciarono e apparve lei, la Verità! Ora tutto di lei mi è chiaro. E pensare che mi aveva perfino deluso... invece ora capisco che una persona uscita dai tdg possa aver riportato danni mentali e morali talvolta insanabili.

Nei tdg, che è una setta criminale in quanto plagia anime deboli ghermendole quando si trovano in un momento di travaglio spirituale
sottoponendole a un lavaggio del cervello prima e un vero plagio dopo, si imprigionano le menti con l'inganno e l'illusione. Poi le si coercizzano con la paura, il ricatto morale, la violenza psichica.

Un tdg è un individuo perduto e un ex tdg un povero essere ormai debilitato e incapace di riprendersi fino in fondo. In qualsiasi momento potrebbe essere ripreso dalla paura e dal tremito... come la ricaduta di un alcolista dopo una terapia che non abbia risolto la dipendanza alla radice.





C'è chi dice quel che pensa.....a volte, però, bisogna pensare a ciò che si dice.

Troppa retorica.

Troppi luoghi comuni.

esistono Tdg felici, ed esistono ex tdg felici, sereni, appagati.

ciò che occorre è semplicemente uno scopo nella vita.

Solo chi smette di lottare "è un povero essere ormai debilitato e incapace di riprendersi fino in fondo".

Ma in ciò la religione non c'entra affatto.


(Gladio)
00Sunday, February 6, 2011 2:45 PM
Re: Re:
Blumare369, 06/02/2011 11.58:





Un tdg è un individuo perduto e un ex tdg un povero essere ormai debilitato e incapace di riprendersi fino in fondo. In qualsiasi momento potrebbe essere ripreso dalla paura e dal tremito... come la ricaduta di un alcolista dopo una terapia che non abbia risolto la dipendanza alla radice.





Indubbiamnete qualunque Tdg o ex Tdg è molto meglio di tè.....su questo non ci piove.

E il tuo esempio da occasione fulgida per ricordare agli amministratori come è necessaria la presenza di regole a cui tutti devono soggiacere perchè il semplice buon senso(come in questo caso)non è patrimonio di tutti.

Saluti
Cristianalibera
00Sunday, February 6, 2011 3:33 PM
Re: Re: Re: Re:
Kalos52, 06/02/2011 14.33:




Mi piacerebbe sentire il parere di Nevio.....



Spero che presto ti ribadisce nuovamente il concetto,...

Io da parte mia voglio dirti ciò, il fatto che tu al momento della tua adesione sai cosa vai incontro se lasci il movimento, quel fatto non togli nulla che il ricatto morale dell'ostracismo c'è, e questo a presindere che eri già stato informato prima della tua adesione ed in più e l'hai detto tu, le situazioni della vita cambiano.
Cristianalibera
00Sunday, February 6, 2011 4:04 PM
Re: Re: Re:
Kalos52, 06/02/2011 14.40:




C'è chi dice quel che pensa.....a volte, però, bisogna pensare a ciò che si dice.

Troppa retorica.

Troppi luoghi comuni.

esistono Tdg felici, ed esistono ex tdg felici, sereni, appagati.

ciò che occorre è semplicemente uno scopo nella vita.

Solo chi smette di lottare "è un povero essere ormai debilitato e incapace di riprendersi fino in fondo".

Ma in ciò la religione non c'entra affatto.





Carissimo kalos per il blu tutti noi credenti siamo dei malati, solo che i tdG sempre secondo lui sono i più malati, l'ha detto più volte anche in apo, che vogliamo fare, se è convinto di questo,... io quella sua convinzione né glielo voglio nè glielo posso togliere... [SM=g28004]



[SM=g7343]


Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:36 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com